Marvel Database
Advertisement





Il personaggio di Ajak è interpretato dall'attrice Salma Hayek e viene introdotto nella Fase 4 a partire dal ventiseiesimo film della saga cinematografica, intitolato "Eternals".


In veste di Eterna Primaria, sin dall'alba dei tempi, Ajak aveva guidato numerose missioni di colonizzazione dei pianeti per conto di Arishem, il Celestiale Primario e innescato numerose "Emersioni".

I Celestiali, esseri onnipotenti capaci di incanalare enormi quantità di energia cosmica e prima forma di vita in tutto l'Universo, si servivano di questa energia per creare soli, pianeti e intere galassie, riuscendo a diffondere così la vita in tutto il cosmo. Per generare sempre nuovi Celestiali e proseguire col suo piano di colonizzazione del cosmo, Arishem piantò dei semi nei vari pianeti dell'universo. Per fare in modo che il seme si trasformasse in un Celestiale però, era necessaria una enorme quantità di energia, fornita al Celestiale dalla vita del pianeta stesso in base al numero di esseri viventi che lo abitavano.

Per scatenare il progresso e la forza evolutiva necessaria a far emergere da ciascun pianeta dei nuovi Celestiali, Arishem creò i Devianti, mostruose e selvagge creature che permettessero di innescare i meccanismi predatori più basilari alla base di ogni catena alimentare. Divenuti incontrollabili e rischiando di sterminare ogni forma di vita intelligente sul loro cammino, i Devianti sfuggirono al controllo di Arishem, il che lo costrinse a progettare gli Eterni e ad inviarli al loro inseguimento. Gli Eterni infatti, non provenivano dal pianeta Olympia come Ajak, all'inizio del suo mandato, era stata portata a credere ma venivano programmati e sintetizzati geneticamente all'interno del Mondo Fornace, la loro casa di origine; e, ad ogni ciclo di distruzione e rinascita, i loro ricordi venivano puntualmente archiviati e le loro personalità resettate in modo che scordassero il reale motivo per il quale erano stati creati.

Nel 1500 a.C. Arishem inviò Ajak sul pianeta Terra alla guida di un nuovo gruppo di Eterni per una nuova missione. Mentre Sersi, Ajak, Druig, Phastos e Sprite aiutavano l'umanità a progredire, gli Eterni Thena, Kingo, Gilgamesh e Makkari, guidati da Ikaris, tenevano a bada i Devianti.

In costante comunicazione con il Celestiale Arishem, Ajak era chiamata a comunicargli ogni piccolo progresso, ricevendo in fine l'avvertimento di non perdere mai di vista l'obiettivo principale. Quando gli Eterni lasciarono Babilonia, Ajak svelò ad Ikaris il vero progetto dei Celestiali per la razza umana, ordinandogli di mantenere il segreto.

Accorgendosi dei sentimenti che Ikaris provava per la compagna di squadra Sersi, Ajak lo spronò ad aprirle il suo cuore, consapevole che la loro relazione non avrebbe minato i piani dei Celestiali per l'umanità.

Una notte, nel bel mezzo dei fuochi incrociati delle battaglie umane e delle grida disperate, Thena perse completamente il lume delle ragione e iniziò a scagliarsi contro i propri compagni con l'intenzione di ucciderli tutti, blaterando frasi insensate riguardo mondi caduti e pianeti distrutti. Avendo gravemente ferito Sersi, Makkari e Phastos, Ajak si ritrovò costretta a cancellarle la memoria e a rispedirla sulla navicella Domo, dove avrebbe potuto ricevere le migliori cure. L'Eterna aveva infatti sviluppato la cosiddetta Mahd Wy’ry, una malattia della mente causata dal crescente accavallarsi di ricordi di una vita immortale. Benché Thena la implorasse di non farlo, Ajak rimase inamovibile, il che spinse Gilgamesh ad assumersi la responsabilità di sorvegliarla per l'eternità pur di farle conservare intatti tutti i suoi ricordi e, nel caso di estrema necessità, ucciderla.

Avendo eradicato la minaccia Deviante dalla faccia del pianeta Terra e in attesa che Arishem li richiamasse sul pianeta natale Olympia, Ajak decise di sciogliere la squadra e, percependo i primi malcontenti tra i compagni, li lasciò liberi di condurre la vita che ritenevano più adeguata al proprio modo di vedere le cose, con la promessa di ricongiungersi, un giorno.[1]

Vita sulla Terra

Nel 2023, più di cinquecento anni dopo, quando Ikaris scoprì che Ajak, affezionatasi ai terrestri e profondamente colpita dal loro coraggio nel salvare l'intero Universo, aveva intenzione di ostacolare l'Emersione del Celestiale Tiamut, uccise brutalmente la donna consegnandola nelle mani di Kro e dei suoi Devianti, che assorbirono i suoi poteri curativi fino a prosciugarla delle energie vitali ed evolversi alla stadio successivo. Per non destare sospetti e lasciare che l'Emersione si verificasse, l'Eterno recuperò il cadavere della donna perché i compagni lo ritrovassero e perdessero del tempo.

Nella morte, Ajak individuò Sersi come sua erede e nuova leader del gruppo, fiduciosa che l'amorevole e genuina Eterna avrebbe preso la scelta migliore per la salvezza dell'umanità, anche a costo della propria vita.[1]

Poteri

  • Fisiologia Eterna:
  • Comunicare con i Celestiali: Milioni e milioni di anni fa, Ajak venne scelta da Arishem come leader degli Eterni, contribuendo all'Emersione di numerosi Celestiali nel corso dei secoli. L'Eterna guadagnò quindi la capacità di custodire e gestire le "informazioni" che il Celestiale Primario le forniva attraverso una sfera di energia depositata nel suo petto capace di evocare a comando. Era la stessa Ajak poi a decidere cosa, quando e come riportare tali informazioni ai compagni.
  • Guarigione: semplicemente poggiandovi sopra una mano, Ajak era in grado di guarire Eterni ed Umani da qualsiasi tipo di ferita o malattia.



Scopri e Discuti

Note a piè di pagina



Ti piace? Facci sapere!


Advertisement