FANDOM


Character Template HelpHelp
Altri Alias
Information-silk
Agente Blaire, Alison Brown, Buzzler, La de los patinetes que canta, Dazz,[1] Dazzler,[2] Disco Dazzler,[3] Dolores Rudolph, "Lightengale," Sandy Blossom, Skippy,[4] "Songbird",[5] Brightengale

Identità
Information-silk

Appartenenza
Information-silk
Lightbringr; precedentemente A-Force (Terra-616), X-Men (membro della Nuova Charles Xavier School), X-Men (Terra-616) (membro della Jean Grey School), S.H.I.E.L.D. Mutant Task Force, X-Men Multiversali, Excalibur (Terra-616), X-Babies (guardiana), Team di Iron Man del Futuro (Terra-616), Ribellione del Mojoverso, Cat's Laughing, band di Lila Cheney, Gladiators (Terra-616), Modella di Millie, band di Dazzler, diverse altre band musicali, X-Tracts

Parenti
Bella Blaire (nonna paterna);

Carter Blaire (padre, deceduto);
Katherine Blaire (Barbara London) (madre);
Nicholas Brown (patrigno, deceduto);
Lois London (Mortis) (sorellastra materna);
Longshot (marito);

Gaveedra Seven (Shatterstar) (figlio)

Universo
Information-silk


Caratteristiche
Genere
Information-silk

Altezza
Information-silk
1,76 m


Occhi
Information-silk

Capelli
Information-silk

Stato
Cittadinanza
Information-silk
Statunitense Krakoana

Stato Civile
Information-silk

Occupazione
Cantante professionista, avventuriera; ex rivoluzionaria, cameriera, attrice, gladiatrice, istruttrice di danza, modella, profeta dei Cavalieri della Luce

Educazione
Laurea con lode presso il programma universitario pre-giurisprudenza

Origine
Origine

Luogo di Nascita


Prima apparizione
Prima apparizione in Italia


Storia

Alison Blaire nacque da Carter e Katherine Blaire a Long Island, sobborgo di Gardendale, New York. I genitori di Alison avevano una relazione tesa, perché suo padre era uno studente di legge stoico, mentre sua madre era una animatrice dallo spirito libero. Alla fine, questo portò Katherine ad allontanarsi da Carter mentre Alison era ancora una bambina, lasciando Carter a crescere Alison con l'aiuto di sua madre, Bella Blaire. La partenza di Katherine ebbe un profondo effetto su Carter, che aveva tenuto nascosto il vergognoso segreto di Katherine ad Alison per gran parte della sua vita. Mentre Alison entrava nell'adolescenza e sviluppava i sogni di diventare una cantante, suo padre, ora un giudice, divenne sempre più intollerante all'idea. Invece, Carter costrinse Alison a scegliere un percorso di vita simile al suo; Alison sarebbe diventata una star accademica e avrebbe continuato il suo percorso verso la facoltà di giurisprudenza. La nonna di Alison era più solidale con la giovane, e la incoraggiò a esplorare le sue energie creative.

Tuttavia, Alison manifestò le sue abilità mutanti mentre si esibiva in una danza della scuola media, accecando tutti i presenti tranne se stessa. Per anni, Alison tenne segreti i suoi poteri con quelli più vicini a lei, allontanandosi ulteriormente da suo padre. Quando raggiunse l'università, Alison iniziò a esplorare sia i suoi poteri che le sue capacità musicali. Realizzò il suo completo da esibizione, i suoi accessori e si dette il soprannome di "Dazzler". Fu in quel momento che Alison decise di abbandonare il sogno di suo padre. Durante la cerimonia di laurea, Alison informò Carter che non avrebbe frequentato la facoltà di giurisprudenza che aveva scelto per lei e che invece avrebbe perseguitato una vita come cantante, senza la benedizione o il sostegno finanziario di suo padre [6]

Dazzler usò i suoi poteri mutanti basati sulla luce per le sue esibizioni. Prendendo il suono della musica e convertendolo in sfavillanti esibizioni di colore, la giovane cantante attirò abbastanza attenzione da far suonare i suoi concerti in diversi club e discoteche Newyorchesi. Tuttavia, Alison sapeva che avrebbe dovuto mantenere segreta la natura dei suoi poteri. Commercializzando i suoi spettacoli di luce come un "segreto tecnologico", Alison fu in grado di aggirare la speculazione critica per qualche tempo. Tuttavia, mentre questa piccola bugia bianca ingannò i dirigenti del club e gli altri nella sua vita, non sfuggì a Emma Frost, la Regina Bianca del Club Infernale, o al Professor Charles Xavier, fondatore e mentore degli X-Men.[2]

Eroina?

Sia il Club Infernale che gli X-Men mandarono un'entourage a un'esibizione di Dazzler per reclutare Alison dai rispettivi lati ideologici. Gli X-Men inviarono la Fenice, Ciclope e Nightcrawler per identificare e probabilmente reclutarla, mentre il Club Infernale inviò un gruppo di Hellfire Knights per prenderla con la forza. I poteri combinati di Dazzler e degli X-Men soppressero i nemici e liberarono altri membri degli X-Men che furono tenuti prigionieri del Club. LIl professor Xavier offrì ad Alison una posizione all'interno degli X-Men, ma rifiutò, scegliendo di concentrarsi sulla sua carriera.[2]

Successivamente, Alison divenne un bersaglio per fenomeni supereroici. In un caso, Dazzler fu posseduta dal nemico Lightmaster e fortunatamente fu salvata da Spider-Man.[7] In un altro caso, Ali fece conoscenza con Johnny Storm, la Torcia Umanah, in un elegante locale notturno. Mentre Dazzler stava diventando sempre più popolare nel circuito dei club, Alison stava diventando anche più nota nel circuito dei supereroi.[8]

Questa mescolanza di supereroi e carriera si rivelò utile e dannosa per Alison. Avendo bisogno di una meritata pausa, Alison prese il consiglio del Vendicatore, Bestia, e fece l'audizione vincendo un posto di esibizione in alto- locale notturno. Sfortunatamente, la cantante sconfisse l'Incantatrice, che infuriata promise di vendicarsi di Dazzler. Mentre i suoi nuovi super eroici amici riempivano il club, l'incantatrice convocò i suoi servi provocando una grande battaglia. Fu Alison stessa a sigillare le nefaste energie dell'Incantatrice, ponendo fine ai suoi piani. Sebbene abbia vinto una battaglia contro un potente avversario, la performance di Alison andò in rovina.[6]

Indipendentemente da ciò, Alison continuò a seguire il suo sogno. Firmò come cantante con un agente rispettabile, Harry Osgood. Harry assunse Lancelot Steele come guardia del corpo di Ali. A Dazzler venne assegnato un direttore di scena formale, una band di supporto e un luogo di esibizione nell'ente di beneficenza in un summit dell'UNICEF delle Nazioni Unite, ma prima dello spettacolo, incontrò il Dottor Destino, intento a rubare uno dei "Jewels of Doom", inclusa una pietra mistica chiamata Pietra di Merlino, attualmente esposta alle Nazioni Unite. Dopo una battaglia, il Dottor Destino usò Dazzler per recuperare un altro di questi gioielli dal malvagio Incubo nella sua dimensione. Catturato nella Dimensione, Dazzler si trovò di fronte ai suoi dubbi e alle sue insicurezze che suo padre aveva piantato in lei. Superando questo ostacolo, Alison recuperò i gioielli, tornò da Destino e distrusse i gioielli. Dopo che Destino lasciò il suo inconscio, la Torcia Umana venne in soccorso di Dazzler.[9]

Più tardi, Alison aiutò Blue Shield nella sua battaglia contro Bo Barrigan e lo riunì con sua madre, Antia Cartelli. Volendo allontanarsi dal circuito dei supereroi, Alison iniziò a uscire con Doctor Paul Jansen. Per Alison, i suoi poteri continuavano a essere una maledizione. Mentre era sulla metropolitana di New York, una coppia venne molestata da uomini armati e Alison usò rapidamente i suoi poteri per sottometterli, solo per diventare lei stessa nemica. La coppia che aveva salvato si voltò rapidamente verso di lei e Alison fuggì, proprio mentre una folla si formava per assalirla. La carriera di Alison continuava a fallire, dato che l'ennesima performance era stata sporcata, questa volta da Hulk.

Alison Blaire (Earth-616) from X-Men Vol 1 130 0001

In un'altra sua esibizione, Ali fu interrotta da Spider-Man e Paladin, che stavano combattendo Thermo. Dopo che Spider-Man fu gravemente ferito, Ali si prese cura di lui passando la notte nel suo appartamento. Dopo essere tornata a una delle sue esibizioni, Dazzler venne rapita nel backstage da membri di culto guidati da Thermo, e poi salvata da Spider-Man e Paladin.[10]

Dazzler si riunì Bestia e incontrò Angelo, dopo che lei e un gruppo di eroi furono manipolati per unirsi ai Vendicatori. Dopo che fu rivelato che Dragoluna stava manipolando tutti loro per rafforzare i Vendicatori, Alison partì.[11]

Harry divenne sempre più curioso della natura degli effetti scenici di Alison; il suo "segreto tecnologico" era in questione. Quando Harry affrontò Alison sulla natura dei suoi poteri, si precipitò fuori difendendo la sua identità segreta. A peggiorare le cose, un vecchio nemico di Osgood, Techmaster, inviò i Duri, un gruppo di mercenari, contro di lui. Quando Harry fu rapito, Alison fece della sua missione trovarlo e proteggerlo. Dopo aver sconfitto i Duri e aver salvato Harry, gli confessò il suo segreto più nascosto: che era una mutante. Non sapendo come il primo non supereroe avrebbe reagito a tale rivelazione, Alison emise un sospiro di sollievo quando Harry le diede il suo sostegno e giurò di mantenere il suo "segreto tecnologico" al sicuro.

Il "segreto tecnologico" di Alison poteva essere stato al sicuro nei confronti del cittadino medio, ma, per il governo degli Stati Uniti. Alison venne trascinata via dal Progetto: PEGAUS contro la sua volontà di sottoporsi a numerosi test faticosi riguardanti i suoi poteri mutanti. Mentre era a PEGASO, Dazzler assistette a molti altri superpotenti tenuti prigionieri, tra cui Klaw e Solarr. Col passare del tempo, Alison divenne sempre più intollerante verso i membri del Progetto: PEGASUS. I ricercatori scoprirono che Alison non aveva limiti naturali alle sue capacità e, teoricamente, avrebbe potuto essere il mutante più potente sulla Terra, con un potenziale energetico illimitato. L'intolleranza si trasformò rapidamente in aggressione e, dopo aver assistito al test di Klaw dei tecnici PEGASUS, Alison liberò inavvertitamente il cattivo. Klaw quindi rivolse le sue energie su di lei, ignaro che la sua abilità mutante trasformasse l'energia sonora in energia basata sulla luce. Quando Dazzler iniziò ad assorbire l'essenza di Klaw, scoprì di non poter interrompere il processo. Dazzler assorbì completamente Klaw nel suo corpo, immagazzinandolo come energia. Incapace di far fronte alla pressione di ucciderlo, Dazzler usò l'energia per liberarsi dai confini di PEGASO. La forte firma energetica la fece notare dall'entità cosmica Galactus, che la rapì come mezzo per recuperare il suo araldo rinnegato, Terrax. Galactus diede a Dazzler il Potere Cosmico, una fonte di energia sonora illimitata, permettendole di entrare in un buco nero per recuperare l'araldo. Dazzler riuscì nel suo compito e persuase compassionevolmente Galactus a perdonare Terrax e riportarla sulla Terra.

Dopo aver combattuto di nuovo contro Techmaster, Alison iniziò a parlare di più con sua nonna, anche se i rapporti rimasero tiepidi con suo padre. La relazione divenne più gelida quando Alison iniziò a indossare la medaglietta di sua madre come omaggio alla donna che non aveva mai conosciuto. Dopo settimane di corteggiamento, il dott. Jansen sidimostrò incapace di adattarsi allo stile di vita non convenzionale di Alison. Dopo essersi consegnata, Alison era, letteralmente, sotto processo per l'omicidio di Klaw. Infuriata dal risultato della sua permanenza in PEGASUS, l'agenzia decise di intentare causa contro Alison. Dazzler dovette passare la notte prima del processo in prigione a Ryker's Island, dove incontrò le Grapplers. Il gruppo femminile malvagio voleva vedere la donna responsabile della morte di Klaw e picchiarla, fino a quando Alison non assorbì le urla di Mimi e buttò fuori i Grapplers con i suoi colpi di luce. Quasar testimoniò per conto di Dazzler e, con l'aiuto dell'avvocato Kenneth Barnett, Alison fu assolta da ogni accusa.

Alla fine le cose cambarono per la cantante. Nonostante le sue battute d'arresto, Alison accettò di girare la costa occidentale, come cantante di riscaldamento per la rock star Bruce Harris. Sfortunatamente, un cecchino tentò di assassinare qualcuno nel pubblico, mandando in azione Blue Shield, e Ali, la sua band e Lancelot vennero rapiti dopo che gli assassini pensavano che Lancelot fosse Blue Shield. Liberando She-Hulk dal controllo di LaFarge, lei, Ali e Blue Shield salvarono tutti.

Arrivando a San Francisco per il suo prossimo concerto, Alison assunse Jessica Drew per localizzare sua madre e la coppia inciampò in una stanza che era una struttura di addestramento dello SHIELD modellata sulla Stanza del Pericolo degli X-Men. Sfortunatamente per Dazzler, la sua esibizione si rivelò così buona che divenne una minaccia per la star e Bruce la cancellò dal tour. Dopo l'ultimo spettacolo di Ali, Kenneth le si avvicinò e iniziò ad uscire con lei. Durante un volo di ritorno verso la costa orientale, Alison fu trasportata su Asgard e costretta a una partita di arena contro l'Incantatrice. La partitavenne interrotta da Odino e a Dazzler e all'Incantatrice venne ordinato di organizzare un concerto per decretare il musicista migliore. Dopo aver vinto, Dazzler venne rimandata a casa. Rispondendo a un'altra offerta per unirsi ai Vendicatori, Ali fu una delle donne che sconfissero Mechano-Marauder.[12]

Riunione di famiglia

Scoraggiata, Alison tornò a casa, quindi fu corteggiata da nientemeno che Warren Worthington III]], l'ex X-Man Angelo. Warren aveva sviluppato una cotta per lei dopo essere stata manipolata da Dragoluna per unirsi ai Vendicatori. Dopo essersi intrattenuto per un appuntamento con Ken, Warren l'aspettò a casa sua e la portò in volo, il che portò a una serata romantica. Dopo aver impedito al Dr. Octopus la fuga dalla custodia, Alison rimase confusa riguardo alle sue azioni. Angelo tentò più volte di conquistare il cuore di Dazzler e decise che la chiave del successo stava nel trovare sua madre. Dopo aver suonato in uno spettacolo alla Peppermint Lounge, Ali combatté contro l'Uomo Assorbente e fu costretta a chiamare Freccia Nera per assistenza. Dopo aver sconfitto l'Uomo Assorbente, Ali cadde e fu presa da Angelo. La situazione familiare di Alison stava per raggiungere l'apice. Insieme alla sua storia d'amore in erba con Angelo, sembrava che la vita avrebbe finalmente raggiunto l'armonia. Dazzler viveva il suo sogno e poteva davvero essere se stessa con un compagno mutante.

Purtroppo, non durò a lungo, poiché suo padre cadde in uno stupore psicologico e la sua amica, Vanessa Tooks, apprese che la sua insegnante vocale matronale, Barbara London, era in realtà la madre di Alison. La più grande pausa di Alison era finalmente alla sua porta, sotto forma di un prestigioso concerto alla Carnegie Hall. Carter si svegliò per affrontare Alison con la verità su sua madre, Katherine. Katherine non lasciò semplicemente la famiglia, ma si era lentamente denigrata in un infedele tossicodipendente, lasciando Carter per stare con il suo nuovo fidanzato, Nick Brown. Alison non sapeva, tuttavia, che Katherine aveva lasciato Nick e si era nascosta come Barbara London. Nei panni di Barbara, una maestra vocale matronale, Katherine seguì Alison per tutta la sua carriera in erba, ma non poté sopportare di affrontare la figlia che aveva abbandonato. Alison non poteva credere alla storia orribile e se ne andò in lacrime. L'energia di Alison doveva andare verso la sua carriera e non più la sua famiglia. Vanessa convinse Barbara ad assistere allo spettacolo di Carnegie e Carter si convinse a fare ammenda con sua figlia. La famiglia si riunì dopo lo spettacolo, con Alison che finalmente si trovò faccia a faccia con sua madre per la prima volta che riuscì a ricordare, e sviluppò una nuova comprensione per suo padre.

Tuttavia, sorsero altre complicazioni. La Confraternita dei Mutanti Malvagi, Mistica, Rogue e Destiny, cercarono la vendetta sugli X-Men e decisero che l'Angelo sarebbe stata una fonte di informazione adeguata. Quando il trio attaccò Warren, Alison li sconfisse. Rogue giurò vendetta su Dazzler, diventando sempre più gelosa del suo stile di vita popolare e attraente.

Ali incontrò la sorellastra di cui non aveva mai saputo, Lois London. Barbara aveva sposato Nick ed ebbe un'altra figlia. Tentando di stringere una relazione con Barbara e Lois, fece presto amicizia con la sua nuova sorella. Dopo che il suo appartamento fu dato alle fiamme da Flame, Ali assunse gli Eroi in Vendita come guardie del corpo. Andando contro Mistica, Rogue attaccò Ali, ma gli Eroi in Vendita la respinsero.

Ali fu brevemente perseguitato da un fanatico Karl Fredericks, che tentò di conquistare il suo amore uccidendo suo padre, ma Ali lo sconfisse. Sfortunatamente, il gene mutante era vivo in entrambe le sorelle. I poteri di Lois si manifestarono mentre venivano assaliti da un senzatetto, Robert Smith, sfortunatamente uccidendolo nel processo. Terrorizzata, Lois chiese l'assistenza di Alison. Le due fuggirono da New York, nascondendosi sulla strada e assumendo brevemente nomi falsi per evitare di essere rintracciate dalle autorità. Mentre era in viaggio, Rogue attaccò le sorelle, che furono in grado di scappare. Peggio ancora, un fotografo non identificato scattò foto dell'incidente e ricattò le donne uccidendo un uomo ricco Californiano, in cambio dei negativi. Supponendo che Warren sarebbe stato a Los Angeles, Ali lo chiamò per chiedere aiuto e, dopo che le sorelle decisero di non uccidere il loro obiettivo, arrivò in tempo per salvarli dal colpo del fotografo arrabbiato. Il bersaglio si rivelò nient'altro che Nick, il padre di Lois. Il fotografo era stato assunto da Nick per rintracciare sua figlia, Lois, e decise di utilizzare le prove come ulteriore ricatto per un profitto finanziario.

Nick offrì quindi ad Alison diversi collegamenti sociali con l'élite della Costa Ovest, che includeva fotografi, attori e il famoso uomo calvo, sovrappeso e con gli occhiali, Roman Nekoboh. Roman aveva un interesse particolare per Alison e iniziò a perseguitarla romanticamente. Inizialmente rimandato, Ali era pronta a cedere ai progressi di Roman, quando l'aereo privato su cui stavano volando fu attaccato. Dopo aver salvato tutti a bordo, la relazione di Alison con Nick si inasprì dopo averle chiesto di lasciare Harry e vivere una vita fatta di sesso, droga e rock and roll. Lois optò per stare nella comodità della casa di suo padre biologico, piuttosto che con la sorella.

Sulla via del ritorno a New York, Ali prese un passaggio, con Ralph Macchio, che stava andando al San Diego Comic Con. Desiderando ripagare Ralph, Ali chiamò Harry per un anticipo e partecipò alla convention, dove un gruppo militare la attaccò. Dopo aver ripagato Ralph, Ali passò semplicemente inosservata. Mentre era sul set di un film, Alison incontrò Bill Remington, un attore che le chiese di uscire. Sola e senza un posto dove girare, Alison iniziò di nuovo la sua vita, affittando un appartamento a San Diego, prendendo un lavoro come istruttrice di aerobica e uscendo con Bill. La notte del suo primo appuntamento, Alison ricevette una telefonata da Harry, che lasciò il suo agente. Dopo che Bill insistette per andare a casa sua durante uno tsunami, si rese conto che la sua vita era su un percorso di autodistruzione e che lui e Ali si erano separati.

Ripagando il suo debito con gli Inumani, Dazzler si recò nell'Area Blu della Luna e li aiutò a sconfiggere Moonstone e Blackout. Roman aiutò a presentarla agli altri membri dell'élite di Hollywood, ma in particolare voleva che Alison recitasse in un suo nuovo film. Dopo aver preso parte alla danza in un video musicale, il regista, Bob Benson, tentò di creare un incidente per ottenere notorietà sul suo video, ma Ali lo scoprìo. Dopo aver aiutato la sua amica, Janet McEntee con la sua carriera di modella, ad Alison fu offerto un lavoro con Millie Collins, che lasciò dopo aver sventato il piano di Tom Devine per rapire i giovani modelli.

Alison Blaire (Earth-616) from Deadpool Vol 1 67 001

Abbaiante Dazzler

Mutante pubblica

Dopo continui tentativi, Alison alla fine accettò di andare a cena con Roman e ascoltare la sua proposta cinematografica. Dopo aver accettato di recitare nel suo film, Ali e Roman iniziarono una relazione. A poco a poco, Alison cedette al fascino di uno stile di vita ricco e viziato, guadagnando peso indesiderato. La relazione tra Ali e Roman divenne più forte e, contro i desideri di Ali, Roman trovò un sostegno finanziario per il film di Eric Beale, un altro ricco élite hollywoodiano che aveva tentato di corteggiare Alison. Così, "Dazzler: The Movie" nacque per evidenziare gli alti e bassi delle sue numerose avventure e i benefici che i mutanti offrivano alla società. Dopo che Roman annunciò pubblicamente che Alison era un mutante, la convinse a "uscire" come un vantaggio per i mutanti in tutto il mondo. Dato che aveva una relazione con Roman, Alison lasciò che le sue emozioni conquistassero il suo miglior giudizio e accettò un'acrobazia di pubbliche relazioni che l'avrebbe svelata pubblicamente come mutante. Numerosi motori a reazione fornirono ad Alison abbastanza potenza per dimostrare l'entità delle sue capacità. Tuttavia, il suono si rivelò troppo, diventando controproducente, spaventoso e disperato. Al ritorno nel loro hotel, Dazzler e Roman furono attaccati da un gruppo anti-mutante.[13]

Di conseguenza, la stampa negativa andò contro la cantante e le proteste contro Roman per essere un simpatizzante mutante, ma completarono il film. Durante la proiezione privata del film, scoppiò una rivolta e ad Alison fu ordinato di vedere Eric. Alison non riuscì a credere alla reazione e andò da Eric, che aveva acquistato Roman e avrebbe rilasciato il film solo a condizione che Alison firmasse un contratto facendola diventare la sua unica proprietà creativa. Ossessionata da Dazzler come oggetto del desiderio sessuale, Beale desiderava ricattare Alison e osservò che il film avrebbe migliorato l'opinione mondiale sui mutanti e che avrebbe dovuto sacrificarsi personalmente per il bene sociale o suicidarsi in carriera. In un ultimo atto di sfida, Alison respinse Beale, distruggendo l'unica copia conosciuta del film e i suoi contratti con lei e Roman. Incontrando Roman fuori dall'ufficio di Eric, Alison partì per raccogliere i pezzi della sua vita.[13]

I Gladiators

Sempre ottimista, Alison tentò di ricominciare da capo. Purtroppo, non c'era lavoro da svolgere in una società che lasciava i mutanti all'esterno. Rifiutata dai lavori più umili, Alison rinunciò alla speranza. Dopo aver partecipato a una festa di Hollywood a casa di Alexander Flynn, Alison ottene un lavoro cantando per l'"Underground Theater". Entusiasta del successo, Flynn iniziò a portare Dazzler a molte feste di Hollywood, convincendola a riprendere a bere ancora una volta, e creò una frenesia mediatica che elencò la musicista un tempo orgogliosa come una regina della decadenza sui giornali.

Alison si unì al gruppo di Flynn, i Gladiators, un gruppo sotterraneo di gladiatori mutanti che si combattevano fino alla morte per il divertimento di una ricca élite umana. Flynn usò una droga che fece perdere ad Alison il controllo dei suoi poteri per stare con i Gladiators. Ad una festa conclusiva in uno studio, Ali si imbatté in Wonder Man e Bestia. La Bestia tentò di difendere l'onore di Alison quando un altro Gladiator, Max Rocker, le mancò di rispetto, ma Alison urlò duramente contro di lui e se ne andò con Hugo Longride, il proprietario del teatro. Dopo essersi arrabbiata, i poteri della luce di Alison iniziarono a manifestarsi e fuggì sulla spiaggia, dove fu trovata da Poltergeist insieme ad altri sei mutanti del Heartbreak Hotel. Alison fu portata all'Hotel e curata fino all'arrivo di Bestia e i due si avvicinarono. Quando Flynn arrivò per recuperare Alison, lo lasciò. Alison tornò al teatro dei Gladiators e combatté Horns. Quando sembrava che fosse in pericolo, arrivò Bestia e aiutò Ali. Dopo essere stati drogati per combattere l'un l'altro, Ali e Hank distrussero il ring dei Gladiators.

Alison Blaire (Earth-616) from Official Handbook of the Marvel Universe Vol 2 3 0001

La nuova uniforme di Dazzler

Incapace di fare concerti, Alison fece ricorso all'uso di pseudonimi per ottenere un lavoro da cameriera, ma anche allora fu ancora assalita da personaggi malvagi e se ne andò. Ali finalmente trovò una posizione stabile nell Ace of Clubs, ma fu attaccata da Tatterdemalion.

Dopo ripetuti assalti, Dazzler tornò dal Professor X e chiese di allenarsi. Il professore fornì ad Ali una nuova uniforme che amplificò e diede precisione ai suoi poteri. Wolverine dubitava della sua abilità, quindi Dazzler accettò di lasciargli testare i suoi poteri. Wolverine e Colosso la cacciarono, ma lei superò in astuzia entrambi, dimostrando di avere quello che serviva.

Alla fine, Ali venne assunta da un'altra rock star mutante, Lila Cheney, che portò Alison a incontrare i Nuovi mutanti. Sunspot e Magma dei Nuovi Mutanti erano stati drogati e caduti nelle file di un nuovo anello dei Gladiators. Alison accettò di condurre gli adolescenti ai loro compagni di squadra. Sebbene fingesse di riunirsi ai Gladiators per raccogliere informazioni, fu tentata di soccombere al fascino della ribalta. Ali era controllato mentalmente da Xi'an Coy Manh, che era controllata dal Re delle Ombre, la vera mente dietro i Gladiators. Dopo che Magik la teletrasportò nel Limbo, Ali abbandonò il suo controllo mentale e con i Nuovi Mutanti sconfisse il nuovo anello dei Gladiators.[14]

L'Arcano

Dopo aver sconfitto Deathgrip, Ali scoprì di avere una taglia su di lei si unì a O.Z. Chase. Mentre viaggiava con O.Z., Ali fu teletrasportata dinanzi l'Arcano, un essere cosmico che cercava di comprendere le emozioni umane. Dopo che i Vendicatori combatterono l'Arcano, Ali li fermò e l'alieno la trasformò in pura energia. Spaventata, Ali volò via e dopo che l'energia terminò, cadde fatalmente sulla Terra. Dopo averla rianimata, l'Arcano cancellò tutti i ricordi dell'evento dalla mente di Ali, che tornò con O.Z.[15] Successivamente Alison venne attaccata dagli Outriders. Fu raggiunta dall'Arcano, che voleva diventare un supereroe in costume. Dopo che Alison rifiutò il suo aiuto, l'Arcano la lasciò andare via con O.Z. Chase.[16]

Dust & Silence

Chase venne assoldato per arrestare Dazzler per un duo meta-umano chiamato Dust e Silence. I due avevano bisogno degli effetti di luce di Alison per risvegliare una droga latente nell'uomo, che avrebbe dato loro abilità meta-umane. Per costringerla, Dust possedeva il corpo del padre di Ali. Tuttavia, le abilità di Dust causarono il lento esaurimento della materia organica dell'ospite, uccidendo infine Carter. Alison e O.Z. combatterono Dust dal corpo di Carter e andarono a cercare sua madre Barbara, che era trattenuta da Silence. Tuttavia, Silence catturò Alison e la costrinse a usare le sue abilità mutanti per i loro obiettivi minacciando di uccidere Barbara. Fortunatamente, Bestia e Chase salvarono Alison e Barbara e la mutante incanalò la sua energia come una forza sonora concussiva per uccidere Silence. Dopo che Hank chiese ad Alison di unirsi alla sua nuova squadra, X-Factor, lei rifiutò e simulò la propria morte per nascondersi dalle autorità e dalla stampa.

X-Men

Dazzler tornò a nascondersi come membro della band di Lila. Divenne un facile bersaglio per l'entità psichica Malice dei Marauders, che stava cercando con impazienza modi per attirare gli X-Men. Possedendo Dazzler, Malice chiamò gli X-Men in suo aiuto. Una volta sconfitta Malice, Alison si unì a malincuore agli X-Men alla Scuola per Giovani Dotati di Xavier, poiché la sua identità era compromessa e la sicurezza era a rischio a causa dei Marauders.[17]

Alison Blair (Earth-616) from Marvel Masterpieces Trading Cards 1992 0001

L'alleanza di Alison con gli X-Men la porto a molte avventure. Accompagnò gli X-Men feriti a Muir Island dopo la loro sconfitta per mano dei Marauders. Alison fu costretta a collaborare con la riformata X-Man Rogue, un avversario che una volta desiderava ucciderla. Dopo aver combattuto insieme, Dazzler imparò a mettere da parte le sue differenze con Rogue. Alison imparò anche a fare affidamento sul lavoro di squadra e sulla cooperazione, poiché era stata abituata cavarsela sempre da sola. Mentre si trovava a Muir Island, Alison stava decidendo di lasciare la squadra e tentò di fermare il Fenomeno da sola. Fortunatamente, il Fenomeno era un grande fan di Dazzler e non desiderava farle del male. Alison svenne per sforzi eccessivi. Con l'aiuto della sua squadra, l'avversario fu sconfitto.[18] Alison e Wolverine aiutarono O.Z. Chase e Henry Gyrich con un mutante spacciatore, Vladimir Zaitsev.[19]

Nella Eagle Plaza di Forge, a Dallas, Texas, gli X-Men furono attaccati dalla Freedom Force e Dazzler venne catturata. Spira posizionò magicamente una maschera di Destiny sulla faccia di Alison e la pugnalò con un pugnale per completare l'incantesimo. Una spaccatura si aprì nel cielo e ne seguì un caos. A causa della magia che circondava la città, il pugnale e la maschera rimasero attaccati al viso di Alison, lasciandola cieca. Dopo aver ottenuto l'accesso alla Starlight Citadel, gli X-Mendiedero la vita per imprigionare l'entità caotica chiamata Adversary. Tuttavia, Roma], il Guardiano Omniversale riportò in vita gli X-Men e rimosso la maschera da Alison. Gli eventi vennero trasmessi in diretta televisiva, quindi il mondo credeva che gli X-Men fossero morti. Dopo essere stati resuscitati, gli X-Men non potevano essere rilevati da alcuna apparecchiatura elettronica e fotocamera, rendendoli effettivamente "invisibili" ai loro nemici. Gli X-Men decisero di sfruttare l'opportunità per andare sottoterra e mantenere segreta la loro rinascita. Dazzler aveva precedentemente simulato la propria morte per nascondersi dal mondo. Gli X-Men sriemersero in Australia. Roma presentò loro il Siege Perilous, una gemma che avrebbe potuto creare un portale in grado di garantire a chiunque lo attraversasse il suo giudizio e una nuova possibilità di vita, con una nuova carriera, casa e così via.[20]

Esausta dalle molte missioni e dall'isolamento sociale del deserto australiano, Alison andava spesso in giro per bar e locali per cantare e interagire con i cittadini. Sviluppò anche una relazione romantica con il compagno di squadra Longshot. La tiepida amicizia di Alison e Rogue fu messa alla prova diverse volte mentre Rogue invidiava la relazione di Dazzler con Longshot.[5]

Quando gli X-Men si ritrovarono a combattere un'invasione demoniaca a New York, vennero influenzati negativamente. Alison stava diventando sempre più presuntuosa e vanitosa. Lei e Longshot furono influenzati maggiormente, risentendosi degli altri per aver ottenuto il "centro della scena" e attaccando Arcangelo.[21]

Alison, abituata alla vita sociale di New York City e della California meridionale, raccomandò alle donne degli X-Men di concedersi una giornata di shopping e frivolezza. Le X-Women andarono in un centro commerciale a Beverly Hills dove salvarono Jubilee dalla M-Squad.[22]

Più tardi, il Deviante Ghaur, e l'ex imperatrice Lemuriana Llyra, contattarono la Società dei Serpenti per trovare alcuni oggetti mistici di cui avevano bisogno per ricostruire la Serpent Crown, e, a causa dell'interferenza di Mister Jip, Diamondback scambiò brevemente i corpi con Dazzler. Gli X-Men contrastarono la Società dei Serpenti e restituirono Alison al suo corpo naturale.

Dopo aver esaminato il pericoloso assedio, ad Ali vennero mostrate diverse versioni di ciò che la sua vita sarebbe potuta diventare: avvocato, madre, cantante, supereroe e vagabonda, ognuno dei quali finiva con la morte. Successivamente gli X-Men combatterono contro la Sentinella Master Mold, che aveva assorbito Nimrod. Dazzler lanciò il Siege Perilous alla testa decapitata della Sentinella, e Rogue si sacrificò per assicurarsi che la Sentinella lo attraversasse, ed entrambi scomparvero. Alison venne accusata della scomparsa di Rogue.[22]

La squadra crollò. Longshot lasciò la squadra per trovare qualche indizio sulle sue vere origini. I quattro rimanenti compagni di squadra, Dazzler, Colosso, Havok e Psylocke tentarono di andare avanti, ma sotto la minaccia dell'arrivo dei Reavers, furono banditi dal Siege Perilous nel luogo in cui Rogue era caduta settimane prima.[23]

Alison si svegliò sulla spiaggia di Malibu, ignara di chi fosse. I suoi ex alleati Lila Cheney e Guido Carosella la scoprirono e la portarono in loro compagnia. Sfortunatamente per Alison era nel mezzo di un vortice che coinvolgeva Dazzler: The Movie. Una copia era sopravvissuta e venne trovata da un giovane conoscente di Alison. Nel frattempo, Eric Beale era diventato sempre più ossessionato da Dazzler e giurò di ucciderla. Alison usò i suoi poteri per calmare Beale. Dazzler: The Movie venne finalmente proiettato pubblicamente.[4]

Mojoworld

Alison non riusciva ancora a ricordare la sua vera identità. Anche se gli altri compagni di squadra si erano riscoperti, lei non ricordava la sua vita. Il suo ex amore, Longshot,le si rivolse per chiedere aiuto. Lila Cheney teletrasportò il trio dal modo pericoloso. Alison riprese lentamente i suoi ricordi e scelse di rimanere con Longshot nel suo mondo natale per assisterlo nella sua lotta per l'indipendenza. Durante questo periodo, Alison rimase incinta. Quando le sue amiche furono catturate da Mojo, Alison riuscì a contattare gli X-Men per chiedere aiuto. Tuttavia, finirono per catturare anche Mojo. Alla fine, sconfissero il dittatore e instaurarono una nuova via per il Mojoverso. La leadership del Mojoverso venne affidata a Mojo II, il Sequel.[24]

Per un po', Alison credette di aver perso suo figlio. Prese in affido gli X-Babies come mezzo per coprire la sua perdita.[25] In effetti, una serie complicati di eventi nei viaggi nel tempo le assicurò la nascita di suo figlio come l'uomo che un giorno sarebbe diventato Shatterstar. I ricordi della nascita di Alison vennero oscurate per ragioni inspiegabili.[26]

La Guerra di Magneto

Alla fine Alison tornò sulla Terra a seguito di una catastrofica distruzione del Mojoworld. Dazzler cercò di ottenere l'aiuto degli X-Men, che erano nel mezzo di una crisi, dato che Magneto stava per scatenare una guerra contro l'umanità e Xavier era il suo prigioniero in Genosha. Dazzler si unì alla squadra di Jean Gray rapidamente riunita formata per lo più da mutanti non addestrati, e si infiltrarono in Genosha. Quando Dazzler vide Xavier crocifisso, si scagliò rabbiosamente su Magneto, solo per essere dirottata su di lei e apparentemente polverizzata in cenere. Tuttavia, come si scoprì, la battaglia si era svolta sul piano astrale. Jean entrò segretamente nelle menti di tutti i combattenti e, mentre continuavano a combattere, Dazzler scambiò i posti con Xavier, nascondendosi come lui con una proiezione di luce olografica. Dopo che Magneto fu sconfitto e gli X-Men tornarono a casa, si offrirono di aiutare Dazzler a tornare al Mojoverso, ma lei rifiutò e se ne andò.[27]

Deadpool

Alla fine le cose si misero a posto, e Alison riprese la sua carriera di Dazzler. Il manager di Dazzler assunse Deadpool per proteggerla quando un fan pazzo minacciò di ucciderla.[28]

X-Men Die by the Sword Vol 1 3 Textless

Dazzler riunita con Longshot

New Excalibur

Sfortunatamente, una svolta a livello mondiale di eventi per mutanti noti come M-Day rese la sua carriera di breve durata, e ancora una volta Alison tornò a esibizioni di basso livello nel Regno Unito per sbarcare il lunario. Dopo un concerto in un night club inglese, venne uccisa da una versione malvagia di una realtà alternativa di Jean Gray facente parte di una squadra di versioni malvagie dei cinque X-Men originali. Tuttavia, quando il suo corpo fu portato in ospedale e controllato, apparentemente si svegliò dalla sua morte. Una diagnosi completa del suo corpo rivelò che stava bene e che il suo corpo era in buone condizioni. Con l'aiuto di diversi ex X-Men, la finta squadra di X-Men malvagia fu fermata. Si unì agli altri eroi e insieme riformarono Excalibur. Alison trovò conforto in un mondo in cui era di nuovo una minoranza.[29]

Dopo la sua prima avventura con Excalibur ebbe un'altra esperienza di morte quando il vecchio amico del Fenomeno Black Tom Cassidy tornò in cerca di vendetta contro di lui. Uno dei suoi scagnozzi sparò ad Alison alle spalle. Apparentemente morì di nuovo, ma dopo alcuni istanti si rialzò e aiutò a sconfiggere Black Tom. Excalibur era preoccupato di come e perché fosse tornata di nuovo dai morti, ma Dazzler sembrava irriverente della situazione.[30]

Quando Camelot fu distrutto in passato con l'aiuto del Cavaliere Nero, Dazzler ed Excalibur aiutarono a sconfiggere le forze del male. Quando Fenomeno voleva ricevere il pieno potere della Crimson Gem of Cyttorak, il compagno di squadra Nocturne voleva aiutare Cain e impedirgli di commettere errori. Dazzler rimase emotivamente distante, il che la mise in contrasto con la sua migliore amica della squadra. Nocturne dichiarò che Dazzler non meritava l'amore che le aveva dato Cain perché sarebbe sempre stata una ragazza in attesa di fama sotto i riflettori. Sebbene apparentemente riluttante, Dazzler fermò l'agente di Cyttorak e Fenomeno dal recupero del cristallo.[31]

Si riunì con Longshot, ma lui soffriva di amnesia e non riusciva a ricordarla. Tuttavia, riacquisì i suoi sentimenti per lei e alcuni dei suoi ricordi. Longshot lasciò gli Exiles per ristabilire il suo rapporto con Dazzler, ma la coppia si divise in due parti a causa della frustrazione di Dazzler per l'attrazione di altre donne per Longshot, ma principalmente per la consapevolezza che Longshot non era più l'uomo che amava a causa della sua amnesia.

Ritorno agli X-Men

Dazzler si trasferì a San Francisco con il resto dei mutanti rimanenti. Lì si unì alla squadra di strada di X-Men, combattendo il crimine cittadino e collaborando frequentemente con Northstar.

Alison Blaire and Elizabeth Braddock (Earth-616) from Psylocke Vol 1 1 0001

Dazzler e Psylocke

Contribuì a sconfiggere la Sorellanza dei Mutanti di Madelyne Pryor, aiutando a sconfiggere il risorto Kwannon.

Durante l'eliminazione sistematica degli X-Men dotati di teletrasporto, William Stryker usò un dispositivo per intrappolare Magik nel Limbo. Su sollecitazione di suo fratello, Ciclope inviò una squadra che includeva Dazzler per recuperare Magik. Mentre si trovavano nel Limbo, Gambit tornò al suo personaggio Death e attaccò la sua squadra e convertì Alison e Northstar, ma furono riportati alla normalità e riuscirono a salvare Illyana e tornare casa. Dazzler in seguito combatté con gli X-Men contro i Vampiri che avevano invaso San Francisco.

Quando Lobe scatenò la sua peste mutante su Utopia, Dazzler fu uno dei pochi mutanti non presente sull'isola, e quindi fece parte del team X-Men attivo, insieme a Pixie, Northstar e Tempesta, e guidati da Angelo. Il team sconfisse l'Uomo Collettivo e catturò le imitazioni di X-Men di Lobe.

X-Treme X-Men

Alison partecipò al conflitto Avengers vs. X-Men, ma fu richiamata presto ad Utopia da Ciclope e l'X-Club al fine di potenziare un Ghost Box.[32] Una volta aperto il portale, rimase bloccata in un altro universo con gli X-Men Multiversali, e fu incaricato dell'omicidio dei "Ten Evil Xaviers".

Agente dello S.H.I.E.L.D.

Dopo aver lasciato gli X-Men multiversali, Alison fu reclutata dallo S.H.I.E.L.D. come capo degli affari mutanti di Maria Hill per seguire gli X-Men di Ciclope.[33] Prese in custodia il nuovo mutante Goldballs, ma Ciclope e la sua squadra presto arrivarono per salvarlo. Nel loro primo incontro dopo la guerra contro i Vendicatori Alison chiese a Scott cosa accadde a Charles Xavier. Dopo l'incontro, Mistica drogò Alison e prese il suo posto come agente dello S.H.I.E.L.D. Usò la sua posizione per distogliere l'attenzione da Madripoor e usò Dazzler per produrre l'Ormone della Crescita Mutante, che usava per eseguire le sue operazioni.

Uncanny X-Men Vol 3 24 Textless

Più tardi, quando Mistica si rivelò a Magneto, gli disse che Alison stava bene e che stava riposando. Dopo essere stata salvata da Magneto, in seguito lasciò lo S.H.I.E.L.D., arrabbiata con loro per non sapere di essere stata sostituita dicendo di sapere chi fosse veramente, un X-Man. Se ne andò e si unì agli X-Men. Con il loro aiuto, si confrontò e catturò Mistica.[34] Alison era anche presente per il processo di Bestia.[35]

Poteri e Abilità

Poteri

Conversione del suono: Ha la capacità di trasdurre vibrazioni sonore che raggiungono il suo corpo in vari tipi di luce. Questa capacità sembra operare su una vasta gamma di frequenze, incluso lo spettro udibile (da 35 a 16.500 cicli al secondo) e una grande variazione dei livelli di pressione del suono indipendentemente dalla complessità, dalla dissonanza o dalla casualità del suono. Ad esempio, un incidente d'auto e un passaggio sinfonico di uguale durata produrranno vibrazioni sonore in ingresso per musica utilizzabile. Dazzler, tuttavia, preferisce il suono della musica, in particolare quello che è ritmicamente sostenuto. Non solo la musica è più piacevole per le sue orecchie, ma il ritmo costante della musica popolare fornisce una fonte di suono più costante da convertire. Tuttavia, non può usare alcun suono prodotto dal suo stesso corpo. Nonostante i limiti della sua capacità di conversione del suono siano sconosciuti, è stata in grado di assorbire suoni inimmaginabili, inclusa l'esplosione di un'intera galassia, per portarla a livelli sufficienti quando esposta da Galactus per viaggiare in un buco nero per suo conto. Ha anche dimostrato di poter assorbire le onde sonore della voce devastante di Freccia Nera.

  • Rilascio del suono: Ha la capacità di rilasciare il suono assorbito in un lampo.
  • Eco-localizzazione: Dazzler può usare la sua capacità di conversione per agire come una forma molto grezza di eco-localizzazione. Dopo aver cantato per un minuto attraverso un amplificatore, ha mostrato la capacità di vedere forme umanoidi attraverso un muro di mattoni. [36]

Proiezione della luce: Dazzler possiede un campo energetico esteso a tutto il corpo che controlla i livelli di energia dei gusci di elettroni esterni del suo corpo in modo da provocare il rilascio in cascata di fotoni. L'energia rilasciata è di gran lunga maggiore dell'energia cinetica in entrata e quindi deve coinvolgere una fonte di energia esterna, la cui natura è sconosciuta. Se lasciata non orientata, la luce di Dazzler si irradierà dal suo corpo in tutte le direzioni, producendo regolari lampi di luce bianca. Tramite il controllo consapevole della luce che produce, può controllare la sua direzione, frequenza (colore), ampiezza (intensità) e durata.

Può produrre numerosi effetti con la luce che converte dalle vibrazioni sonore. Può creare schemi molto semplici da raggi di luce come cerchi, quadrati, triangoli e stelle. Ha imparato a manifestare la sua luce come:

  • Flash accecanti: Può creare un impulso di luce nell'ordine di diverse migliaia di watt di potenza, che acceca temporaneamente le persone con il suo splendore.
  • Laser: Concentrandosi, Dazzler può generare un raggio di luce coerente, approssimando un raggio laser, con il quale può tagliare praticamente qualsiasi cosa. Il campo funziona quindi in modo simile al processo che crea un laser (amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazione) e apparentemente ha la stessa efficienza di un laser (99,9 %).
  • Esplosioni fotoniche: Può generare un'esplosione di luce solida concussiva.
  • Illuminazione: Può creare un bagliore luminoso intorno al suo corpo per creare luce.[6]
  • Stroboscopi: Può generare un effetto di luce stroboscopica pulsante.
  • Abbagliamento: Può creare una caotica cascata di luci e colori scintillanti che sconvolge gravemente l'equilibrio delle altre persone.[2]
  • Ologrammi: Con un po' di sforzo, può persino creare ologrammi di esseri umani e altri esseri e oggetti tridimensionali.
  • Elevazione: Ha la capacità di guadagnare altitudine verticale dirigendo una rapida colonna di luce sotto di lei.
  • Scudo distruttivo: Ha la capacità di creare uno scudo distruttivo di luce intorno a sé con la luce laser che può vaporizzare piccoli proiettili.[16]
  • Nebbia di luce: Può creare un effetto luminoso o nebuloso quasi simile alla nebbia che oscura l'area circostante.
  • Luce ultravioletta omnidirezionale: Con uno sforzo estremo può generare onde omnidirezionali di luce ultravioletta di intensità sufficiente a distruggere oggetti metallici, persino strutture metalliche alte diverse storie.[37]

    Abilità

Dazzler è un'atleta altamente qualificata ed è diventata una brava combattente corpo a corpo grazie al suo allenamento con gli X-Men.

  • È una cantante, attrice, ballerina di talento, nonché un'ottima pattinatrice.

    Livello di Forza

Dazzler possiede la normale forza umana di una donna della sua età, altezza e corporatura che si cimenta in Esercizio fisico regolare intensivo sopra la media. Ha affermato una volta che essere mutante le ha dato una forza potenziata.[38]

Debolezze

Non può usare direttamente i suoni prodotti dal suo stesso corpo come fonte del suo potere.

Armamentario

Equipaggiamento

  • Originariamente Dazzler trasportava un riproduttore di cassette radio personalizzato per fornirle un suono continuo fino a quando non ottenne un costume speciale che memorizzava il suono. Il professor Charles Xavier, il fondatore degli X-Men, ideò un costume speciale che Dazzler indossava in battaglia. I dispositivi all'interno del costume permisero a Dazzler di immagazzinare energia sonora in modo più efficiente e di misurare e focalizzare la luce che genera con maggiore abilità. In seguito ha imparato a immagazzinare il suono all'interno del proprio corpo e quindi rilasciare selettivamente porzioni come suono o luce. Il suo corpo assorbe e memorizza costantemente il suono.
  • Lightbringer, il martello che in precedenza apparteneva a Thor. Alison lo acquisì dopo la morte di Thor a causa di M-Pox,[39] e lo tenne nel bagagliaio della sua auto.

    Mezzi di Trasporto

X-Men Blackbird, precedentemente un paio di pattini a rotelle che aderiscono magneticamente ai suoi stivali, Gateway.

Più recentemente, Dazzler si è interessata in modo particolare ai veicoli a motore a due ruote.

Note

  • Dazzler si copre frequentemente i capelli con una parrucca bionda. Si è anche tinta i capelli di nero.
  • La collana con la medaglietta a forma di microfono che Dazzler indossa per tutte le sue esibizioni è la collana di sua madre che lasciò per Alison quando divorziò e lasciò la famiglia.

Curiosità

  • Diversi recenti "Manuali Marvel" e biografie del personaggi on-line elencano Dazzler con diversi soprannomi e pseudonimi. Dazzler ogni tanto lasciava cadere un falso nome a un essere umano ignaro per evitare di essere scoperta. Nessuno di questi alias era permanente; infatti, Alison era quasi esclusivamente indicata come "Dazzler", "Alison", "Ali" o "Dazz". Anche "The Disco Dazzler", era solo un nome commercializzato dalla Marvel Comics e usato una o due volte.
  • I manuali più recenti elencano Dazzler come se avesse appena conseguito un diploma di scuola superiore. In Wolverine 13, il personaggio ha mostrato di aver completato un corso di laurea, con lode. Questo è fondamentale per la storia del personaggio, poiché il suo rifiuto dell'istruzione superiore l'ha messa a un crocevia personale, mostrato in diverse storie chiave.
  • Le idee sbagliate comuni sono derivate dall'offuscamento della creazione di Dazzler, vale a dire, diversi lettori credono che il team creativo di X-Men Chris Claremont e John Byrne siano i creatori del personaggio. Sebbene abbiano scritto la sua prima apparizione, non hanno nulla a che fare con la creazione del personaggio o della serie. Quei ruoli sono andati in gran parte a Tom DeFalco (che ha avuto l'idea dei suoi poteri basati sulla luce), John Romita, Jr. (che ha fornito le matite) e Roger Stern (che ha concepito il nome del personaggio).
  • Dazzler è stata originariamente concepita come una joint venture tra la Marvel e la Casablanca Records: la Marvel avrebbe pubblicato il fumetto e Casablanca avrebbe pubblicato un album e un film interpretato da Bo Derek. La Marvel pubblicò il fumetto, ma Casablanca si ritirò dal progetto e l'album e il film non hanno mai visto la luce.
  • Tra i fan di Dazzler nei fumetti ci sono il Fenomeno, Colosso, Julia Carpenter, Pixie, Northstar, Rhino, Molly Hayes, Billy Kaplan, Kitty Pryde e Wraith. Mistica una volta ammise che le piaceva la musica di Dazzler, ma la nega in pubblico.
  • Dazzler ha avuto relazioni con Angelo e Longshot (quando gli X-Men avevano la base in Australia), con cui ha avuto un figlio.[40] Altri eroi che hanno avuto una cotta per lei sono stati la Torcia umana, la Bestia e il Fenomeno.
  • Per un po', il mercenario noto come Deadpool e un riluttante Outlaw (Inez Temple) sono stati assunti come sue guardie del corpo.[28]
  • Anche se non completamente spiegato, è stato suggerito che Shatterstar è il futuro figlio di Dazzler e Longshot.
    • In X-Men Deluxe 227, è stato rivelato che a causa della manipolazione di Mefisto nei confronti di Shatterstar, rimandandolo indietro nel tempo al Mojoverso (insieme a Rictor), è stato scoperto e sperimentato da Arize che ha creato Longshot dal suo DNA, diventando essenzialmente suo padre. Questo ha creato un paradosso quando Longshot ha ingravidato Dazzler che ha dato alla luce Shatterstar. Longshot e Dazzler furono spazzati via dalla mente per dimenticare la gravidanza e il bambino Shatterstar fu mandato 100 anni nel futuro per mantenere la coerenza della linea temporale.

Links

Cerca e Discuti

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+