Quote1.png Bene, se tu mi vuoi, puoi trovarmi al Baxter Building. Non puoi perderlo. È quello con il "quattro" gigante sopra. Quote2.png
-- Torcia Umana [[ |src]]

Storia

Panoramica

Il Baxter Building è un edificio di 35 piani situato tra la 42esima Strada e la Madison Avenue, Manhattan, New York City negli Stati Uniti of America a pochi isolati dal Quartier Generale delle Nazioni Unite.[2] Ha ospitato molti individui e organizzazioni. Il più famosi sono i Fantastici Quattro.[3]

Primi anni

L'edificio è stato originariamente costruito nel 1949 dalla Cartiera Leland Baxter. La struttura con telaio in acciaio dell'edificio ha utilizzato la prima applicazione al mondo di "controventi K" ed è una delle strutture più resistenti del suo genere. Progettato originariamente per ospitare macchinari per il riciclaggio della polpa di carta per servire l'area centrale di Manhattan, a ogni piano è stata assegnata un'altezza del soffitto di 7,3 m.[2]

Seconda Guerra Mondiale

Divenne il quartier generale dei supereroi alla fine degli anni '40. Nel settembre del 1946, quando il quartier generale originale della All-Winners Squad fu distrutto in una battaglia contro Madame Morte, il loro leader Capitan America decise di spostare la base operativa del gruppo nel futuro sito del Baxter Building.[4] Il gruppo si trasferì finalmente nell'edificio parzialmente completato fino all'aprile del 1948.[5] Rimasero inquilini dell'edificio fino a quando il gruppo si sciolse più tardi nel febbraio del 1950.[5]

Alla fine del XX secolo, il supercriminale noto come Notturno tentò di scatenare un virus tecnoalchemico su New York City, usando il Baxter Building come ground zero per il suo attacco. Questo tentativo venne sventato dal gruppo di eroi noto come Prima Linea. Sebbene fermarono il virus, gli ultimi sette piani del Baxter Building furono distrutti e dovettero essere ricostruiti.[6]

Era moderna

Fantastici Quattro

Negli ultimi anni il Baxter Building è diventato famoso in tutto il mondo perché ospita i supereroi conosciuti come i Fantastici Quattro. Quando il collegamento militare dei Fantastici Quattro suggerì l'edificio come loro nuovo quartier generale, il capo squadra Mister Fantastic concordò che si adattava alle esigenze del suo gruppo.[7]. Reed acquistò l'edificio a titolo definitivo,[8] Reed contattò il suo ex professore Noah Baxter, proprietario in parte dell'edificio, per aiutarlo a ricostruire la parte superiore di cinque piani del Baxter Building per soddisfare le loro esigenze. Gran parte dell'attrezzatura originariamente installata nel quartier generale dei Fantastici Quattro era un progetto di collaborazione tra i due uomini.[9] Il gruppo si trasferì poco dopo l'inizio della ricostruzione.[7]

Inizialmente, Reed acquistò quella sezione dell'edificio a titolo definitivo, anche se i Fantastici Quattro continuarono a pagare le tasse di servizio mensili. Quando si trovarono in una situazione finanziaria difficile un anno dopo, Reed dovette vendere i cinque piani dei Fantastici Quattro alla Baxter Paper Company.[10] Come inquilini, i Fantastici Quattro ebbero molti problemi con Walter Collins, il direttore dell'edificio.[11] Mentre il signor Collins inizialmente era stato felicissimo che una vera squadra di supereroi si trasferisse nel suo edificio, presto cominciò a vedere i problemi in una situazione del genere. Quando Dottor Destino sollevò l'intero edificio nello spazio profondo, i rapporti [12] si raffreddarono tra il manager e i suoi inquilini. Altri inquilini temevano che i loro uffici potessero diventare campi di battaglia e, al termine dei contratti di locazione, molti degli inquilini originari dell'edificio non si rinnovarono. Né sembra che nuovi inquilini riempissero i posti vacanti. Disperato, il signor Collins offrì a tutti gli inquilini contratti di locazione di 99 anni con sconti significativi sugli affitti.[13]

Tuttavia, i problemi continuavano. Occasionalmente o la Cosa o un nemico veniva spinto verso il basso attraverso l'edificio, creando un pozzo attraverso un piano dopo l'altro. Le battaglie si svolsero sui muri esterni dell'edificio. Le esplosioni erano un evento comune. Nessuna compagnia di assicurazioni avrebbe stipulato una polizza su un'organizzazione che manteneva uffici nel Baxter Building.

Collins scoprì anche che perdere i Fantastici Quattro come inquilini non avrebbe risolto i suoi problemi. Durante un periodo in cui i Fantastici Quattro si erano separati e avevano lasciato il loro quartier generale,[14] Collins scoprì che nessuno avrebbe affittato il loro ex quartier generale. C'era una paura troppo grande che i supercriminali avrebbero attaccato quei piani indipendentemente da chi ora ci viveva. Quando i Fantastici Quattro si riunirono, Collins fu costretto ad accettare i FF come inquilini e acconsentì a malincuore a far pagare loro anche un affitto più basso.[15]

Baxter Building from Marvel Factfiles Vol 1 1.jpg

Poi un giorno Terrax il Domatore disintegrò tutto al di sopra del 32° piano. Collins era stufo. Fece irruzione nei resti del quartier generale e annunciò che stava sfrattando i Fantastici Quattro. Reed improvvisamente esercitò un'opzione di locazione e acquistò l'intero edificio a titolo definitivo. Quella fu l'ultima volta che si vide Collins.[8] In qualità di proprietari terrieri, i Fantastici Quattro cercavano di essere rispettosi dei loro inquilini, ma la loro improvvisa incursione nella proprietà terriera si rivelò una sfida.[16] Avrebbero voluto che la maggior parte degli inquilini se ne andasse volontariamente, ma si resero conto che erano tenuti a onorare i contratti di locazione speciali di Collins.[17] L'atto finale nella storia del Baxter Building arrivò quando Kristoff Vernard, il figlio adottivo del Dottor Destino, mandò di nuovo in orbita l'intero edificio, questo volta per farlo saltare in aria.[18]

Per fortuna non c'era nessuno nell'edificio tranne i Fantastici Quattro.[19] Tuttavia, quando i Fantastici Quattro tornarono alle fondamenta vuote, trovarono inquilini arrabbiati che chiedevano un'azione. Reed annunciò che avrebbe istituito un pool assicurativo per coprire le perdite degli inquilini e per aiutarli a trovare nuovi uffici. Quindi iniziò a progettare una nuova sede da erigere sullo stesso sito.[20] Reed alla fine costruì il Four Freedoms Plaza per sostituire il distrutto Baxter Building.[21] Servì come quartier generale dei FF finché non furono apparentemente uccisi dall'entità psichica conosciuta come Onslaught.[22]. Il Four Freedoms Plaza fu successivamente cooptato dai Thunderbolts come nuovo quartier generale.[23] Rimase il loro quartier generale, anche quando una parte dell'edificio fu scaraventata nella Zona Negativa.[24] Nel frattempo, i Fantastici Quattro tornarono vivi e vegeti e furono riportati sulla Terra da una dimensione tascabile.[25] Si stabilirono in una nuova sede denominata Molo Quattro, perché il Four Freedoms Plaza era inabitabile.[26] Alla fine il resto dell'edificio fu teletrasportato nell'Area Blu della Luna da Ronan l'Accusatore durante una battaglia contro i Fantastici Quattro. Ciò lasciò un lotto vuoto nel luogo in cui si trovava il Four Freedoms Plaza.[27] I Fantastici Quattro continuarono a usare il Molo 4 come quartier generale finché non fu distrutto in un attacco dal loro nemico di lunga data Diablo.[28] A quel punto, Reed e Noah Baxter si riunirono per costruire un nuovo Baxter Building, che fu segretamente costruito in orbita terrestre sulla stazione spaziale Alexandria di Baxter.[9] Quando l'edificio fu completato e attivato dai Fantastici Quattro, fu calato nel lotto vuoto dove si trovava in precedenza l'edificio Baxter originale e la Four Freedoms Plaza.[29]

Il Baxter Building rimase per un po 'il quartier generale dei Fantastici Quattro, fino a quando non incontrarono altri problemi finanziari. Costretto a risarcire i danni causati a New York City nel corso degli anni, Reed fu costretto a cedere la proprietà alla Città di New York, e i FF furono prontamente sfrattati dai locali.[30] Alla fine, i Fantastici Quattro furono in grado di ottenere una cascata di denaro e reclamare il loro ex quartier generale.[31] Più recentemente il Baxter Building è stato distrutto da un attacco di creature provenienti da una dimensione tascabile.[32] L'edificio fu successivamente chiuso dallo SHIELD.[33] Anche se i Fantastici Quattro alla fine sconfissero il Quiet Man, che aveva ideato i recenti eventi per abbatterli, i Fantastici Quattro decisero di sciogliersi per il momento.[34]

Parker Industries

Più di un anno dopo, e in seguito all'apparente scomparsa di Mr. Fantastic e della Donna Invisibile,[35] il Baxter Building venne messo in vendita.Roxxon, Alchemax e altre società tentarono di rivendicarlo, ma fu acquistato dalle Parker Industries non solo per essere la sede di New York della compagnia, ma per tenerla al sicuro per quando i Fantastici Quattro finalmente si sarebbero riuniti. All'inizio, Johnny era arrabbiato con Peter per aver acquistato la loro casa, ma dopo aver appreso il motivo e aver visto la statua della famiglia nell'atrio, Johnny diede la sua benedizione a Peter.[1] Pochi mesi dopo, le Parker Industries si sciolsero e, con la sua fine, il Baxter Building dovette essere venduto.[36]

I Fantastix

L'edificio fu infine acquistato dal nuovo team di supereroi Fantastix, che ne fece il loro quartier generale. Dopo che Mister Fantastic e la Donna Invisibile tornarono dalla riparazione del Multiverso, Mister Fantastic decise di lasciare che i Fantastix tenessero il Baxter Building. Disse ad una confusa Torcia Umana che i Fantastici Quattro erano una famiglia, non un edificio.[37]

Caratteristiche

La hall
il piano terra ospitava il negozio di snack di Abe Shoenstein, il negozio di un optometrista, un centro visitatori, il banco dell'ascensore e la banchina di carico merci. Il centro visitatori era il più vicino possibile alla maggior parte delle persone ai Fantastici Quattro; uno spettacolo multimediale sulla storia dei Fantastici Quattro veniva proiettato ogni ora dalle 9:00 alle 16:00. L'elenco dei piani elencava gli inquilini degli edifici come Pierre Picolino (un famoso scultore astratto), le Signore della canasta, Mah Jongg Society e Fantastic Four Inc.
Ascensori
tre ascensori servivano dal piano 1 al 30. Il quarto ascensore era contrassegnato dalle insegne dei Fantastici Quattro. Questo era l'ascensore espresso per i piani dal 31 al 35, il quartier generale dei Fantastici Quattro. L'ascensore poteva essere richiamato solo da un attivatore a solenoide come quello incorporato nelle fibbie della cintura dei Fantastici Quattro. Normalmente questo ascensore rimaneva su questi piani e scendeva al livello della strada solo quando veniva chiamato. Durante la salita, scanner nascosti identificavano i passeggeri e li controllavano per armi o dispositivi nascosti. Se fosse stato trovato del materiale discutibile, l'ascensore si sarebbe fermato a metà corsa fino a quando i Fantastici Quattro non fossero stati pronti ad affrontare l'intruso. Tutti gli ascensori sono raddoppiati come montacarichi.
30° piano
se un visitatore sceglieva di prendere uno degli ascensori regolari, veniva portato al 30° piano. La maggior parte del piano era occupata dai sistemi meccanici dell'edificio (impianto idraulico, ventilazione e argani dell'ascensore). L'isolamento acustico impediva al rumore di influenzare l'area della reception dei Fantastici Quattro. Questo piano fungeva anche da zona cuscinetto per assorbire i danni dalle battaglie ai piani superiori. Conteneva anche il sistema di repulsione magnetica. Questo sistema fu progettato per sollevare i piani superiori dal resto del Baxter Building; la teoria era che in questo modo il resto dell'edificio avrebbe potuto essere protetto da una battaglia particolarmente dannosa. Il sistema fu progettato come un compromesso per placare Collins, l'amministratore dell'edificio. Era controllato dal Computer Center al 33° piano.
Area della reception
tutto ciò che il visitatore tipico vedeva al 30° piano era l'area della reception dei Fantastici Quattro. Il visitatore veniva accolto da Roberta, un robot. La sua metà visibile (sopra la vita) sembrava essere una bionda attraente sui vent'anni. Sotto la vita c'era un braccio girevole attaccato direttamente alla sua scrivania. Roberta era collegata direttamente al sistema informatico dei Fantastici Quattro e poteva monitorare l'intero edificio. Anche la sala del ricevimento era piena di scanner nascosti per sondare i visitatori. Se il visitatore era ostile, il pavimento era attrezzato per fornire una shoccante scossa elettrica. Una volta che il visitatore veniva autorizzato, un pannello si apriva per rivelare un ascensore al 31° piano.

31esimo Piano

31° piano
il 31° piano conteneva gli alloggi dei Fantastici Quattro. C'erano suite per Reed e Sue, Ben e Johnny; originariamente Sue e Johnny facevano i pendolari, usando le loro suite quando era conveniente, mentre Reed e Ben erano residenti permanenti. Diverse stanze per gli altri membri dei Fantastici Quattro e la famiglia allargata, e le zone pranzo e soggiorno. Dopo che l'edificio fu acquistato dalle Parker Industries, l'Uomo Ragno utilizzava una delle stanze come alloggio, mentre Johnny utilizzava quella stanza occasionalmente. Peter convertì anche la stanza originale di Johnny nel bagno esecutivo.

32esimo Piano

32° piano
il 32° piano conteneva più aree soggiorno, lo studio di Alicia Masters (quando era residente), il laboratorio medico, la biblioteca e la sala di consultazione.

33esimo Piano

33° piano
il 33° piano ospitava il laboratorio di Reed. La planimetria cambiava costantemente man mano che Reed aggiungeva ulteriori esperimenti e dispositivi. Nel Computer Center c'era una leva per attivare i repulsori magnetici al 30° piano.

34esimo Piano

34° piano
il 34° piano potrebbe essere considerato l'attuale sede. I banchi di computer, i banchi di monitor, il centro di comunicazione e la sala riunioni erano tutte lì, così come l'eccedenza dal laboratorio sottostante di Reed. La sezione Astro-scienze era collegata ai sistemi dello S.H.I.E.L.D. e del Progetto: Starcore.

35esimo Piano

35° piano
il 35° piano conteneva gli hangar per i vari veicoli dei Fantastici Quattro, lo spazio di archiviazione e un'officina meccanica in grado di costruire o riparare veicoli. Una porta rinforzata nell'angolo conduceva al silo di lancio per la nave spaziale dei Fantastici Quattro. Questo ICBM passeggeri veniva lanciato da e parcheggiato in un silo con pareti che assorbivano le vibrazioni e tubi di scarico che conducevano fino al Fiume Hudson. Gli altri veicoli erano su piattaforme che li portavano sul pavimento fino al portello di lancio.

Livello del Tetto

Il tetto
il tetto era piatto e privo di caratteristiche. Una grande insegna Fantastici Quattro indicava il portello retrattile per il lancio e l'atterraggio dei veicoli. Se un veicolo dei Fantastici Quattro si avvicinava, il portello si apriva automaticamente. C'erano una serie di cupole dell'osservatorio situate in vari punti sul tetto. In origine una cupola permanente si trovava all'angolo di fronte al silo dei razzi. L'ultima cupola era più vicina al silo ma retrattile. L'intera cupola potrebbe essere abbassata attraverso il pavimento fino all'hangar del 35° piano. Ciò lasciava il tetto completamente libero per l'azione ed eliminava l'unico nascondiglio per un intruso. L'attrezzatura dell'osservatorio includeva un telescopio collegato al computer e due telecamere telescopiche.
Costruzione
le finestre sono compositi spessi 60 cm di vari vetri e plastiche che sono specchiati all'esterno. Anche le pareti esterne solide e blindate sono rivestite a specchio e sono indistinguibili dalle sezioni trasparenti. Le prime cinque sezioni del Baxter Building sono completamente a tenuta d'aria, tutte le porte sono camere di equilibrio. Il supporto ambientale completo, inclusa l'atmosfera, è fornito dall'area tra gli ascensori 2, 3 e 4 su tutti i piani. La struttura in lega di acciaio dell'edificio può essere abbastanza rigida da essere posizionata su un angolo e non deformarsi (sebbene lo stesso Reed affermasse che ciò era dovuto all'uso della telecinesi tattile da parte di Gladiatore).
Scale
mentre le scale antincendio si estendevano per tutta la lunghezza dell'edificio, erano bloccate da un'insegna Fantastici Quattro contrassegnata da una porta al piano 34. La porta si apriva automaticamente dall'interno o poteva essere aperto esternamente da un attivatore a solenoide. Poiché la porta non è mai stata utilizzata se non in caso di emergenza, la sua apertura attivava allarmi nei sistemi di controllo e computer. Ciò impediva agli intrusi di entrare nel quartier generale dei Fantastici Quattro attraverso le scale.
Sistemi di sicurezza
il computer principale dei Fantastici Quattro controllava tutte le serrature che interessavano i piani superiori. Tali serrature potevano essere azionate manualmente o ignorate dal controllo principale o dal sistema informatico. Il sistema informatico manteneva la sorveglianza visiva, audio, biofisica ed elettronica su ogni sezione dell'edificio. L'edificio era dotato di dispositivi che potevano interrompere il funzionamento di un singolo dispositivo mirato o interrompere il funzionamento di tutti i macchinari elettrici all'interno dell'edificio Baxter. Questo sistema poteva essere attivato dal computer, da Roberta, da qualcuno nella sala di controllo al 33° piano, o da chiunque poteva premere i pulsanti antipanico situati in ogni stanza. Se si premeva il pulsante, il campo avvolgeva l'intero edificio.

Realtà alternative

Baxter Building della Terra-811

Giorni di un futuro passato (Terra-811)

Nella realtà della Terra-811, le Sentinelle operavano fuori dal loro quartier generale principale nel Baxter Building. Gli X-Men si infiltrarono nell'edificio per disabilitare le loro operazioni in tutto il continente, ma i robot riuscirono a uccidere Tempesta e Wolverine.[38]

Universo Ultimate (Terra-1610)

Baxter Building (Earth-1610) from Ultimate Fantastic Four Vol 1 1 001.jpg

Il Baxter Building, situato a [Manhattan]], era originariamente l'hub centrale per il consorzio di sviluppo tecnologico continentale. Fu progettato dal governo degli Stati Uniti per ospitare un think tank, in cui ai bambini eccezionalmente dotati venivano offerti posti di governo per usare la loro intelligenza al servizio del loro paese. L'edificio fu supervisionato dal Generale "Thunderbolt" Ross. I compiti di sicurezza erano supervisionati dall'Agente Lumpkin.

Un edificio per uffici di 35 piani, i cinque piani superiori erano in precedenza il quartier generale dei Fantastici Quattro e l'ex casa del Think Tank della Gioventù Militare degli Stati Uniti che un tempo ospitava Reed Richards, Sue Storm, Victor Van Damme e altri. È qui che Reed Richards baciò per la prima volta una ragazza con cui non era imparentato.[39] Dr. Arthur Molekevic era un ex dipendente del Baxter Building. Il suo servizio fu interrotto quando i suoi progetti furono considerati "non etici".[40]

Il primo tra coloro che furono contattati per far parte del think tank fu un giovane Reed Richards. Da solo, Richards aveva mostrato un grande potenziale con i suoi esperimenti di teletrasporto. Il Baxter Building gli fornì tutte le risorse a loro disposizione e svilupparono persino una finestra oscillante che poteva scrutare in un piano di realtà ultraterreno noto come Zona-N dopo aver trovato le piccole macchinine che aveva inviato lì. Anche i due figli del Professor Franklin Storm, Susan e Johnny, vissero lì, così come il socialmente imbarazzante Victor van Damme.[40]

Dopo l'incidente che diede ai Fantastici Quattro i loro poteri, i ragazzi del Baxter Building che non erano stati modificati furono trasferiti in un'altra struttura nell'Oregon. Il Baxter Building divenne quindi il quartier generale dei Fantastici Quattro.

Oltre a tutta l'altra tecnologia nel Baxter Building, Johnny Storm e Ben Grimm costruirono anche una distilleria sul posto.[41]

Quando Reed Richards divenne malvagio in seguito agli eventi di Ultimatum, usò una creatura della Zona-N per distruggere i piani superiori del Baxter Building.[42] Le sezioni distrutte dell'edificio furono successivamente ricostruite.[43]

Giorni di un Futuro Attuale (Terra-5700)

Baxter Complex from Weapon X Days of Future Now Vol 1 4 0001.jpg

Una versione del Baxter Building fu costruita all'interno del Baxter Complex, una struttura a cupola sulla Luna dove si ritirarono i supereroi non mutanti della Terra.[44]

Crossoververso (Terra-7642)

Baxter Building from Gen¹³ Fantastic Four Vol 1 1 001.jpg

Sulla Terra-7642, un furioso Qeelocke fu rinchiuso in una cella di contenimento nel Baxter Building. Quando i suoi proprietari, i Gen¹³, lo scoprirono, andare all'edificio per parlare con i Fantastici Quattro. la Torcia Umana rivelò a Freefall che stava crescendo in modo esponenziale, e quindi fecero irruzione nel complesso. Cercarono di calmarla, ma Burnout interpretò erroneamente il suo gesto come un attacco e iniziò una lotta tra i Gen¹³ ei Fantastici Quattro. La loro lotta si intensificò fino a quando la Donna Invisibile e Mister Fantastic tornarono. Poco dopo, Qeelocke divenne troppo grande per la gabbia e scappò mentre la creatura nell'Atlantico si è scatenò per tutta New York City.[45]

I Vendicatori: I Più Potenti Eroi della terra (Terra-8096)

Dopo la guerra per Asgard, Iron Man and la Wasp dei Vendicatori visitarono Mr. Fantastic e la Donna Invisibile nel Baxter Building mentre la Torcia Umana e la Cosa andaro all'Avengers Mansion per giocare a poker con il resto dell'altra squadra.[46]

Durante l'Invasione Segreta, una sezione del Baxter Building fu trasportata nella Zona Negativa dagli Skrull per evitare che i Fantastici Quattro interferissero nei loro piani. Tuttavia, il team riuscì a contrattaccare e a riportare l'edificio nella sua posizione.[47]

Il mondo del presidente Thor (Terra-20604)

Dr. Storm al Baxter Building

Il Baxter Building esiste anche in questa realtà. Franklin Storm fu visto respingere un'invasione dei Doombots di Victor Von Doom dall'edificio.[48] Il dottor Storm e tutta la popolazione di questo mondo (tranne Benjamin Grimm) furono successivamente uccisi in un sinistro complotto degli Skrull.[49]

I più grandi eroi del mondo (Terra-135263)

In questa realtà, il Baxter Building è un edificio principale di 20-30 piani ispirato all'Art Déco con una torre monolitica minimalista

Ff2006 24.jpg

che si innalza dal tetto esistente. I quattro risiedono all'ultimo piano dell'edificio originario; un ascensore si collega alla torre. La torre bianca funge da laboratorio di Reed Richards, officina, vano veicoli e area di formazione e quartier generale per i FF e ha una serie di robotica, emettitori olografici e computer, nonché il programma A.I. HERBIE. La principale caratteristica esterna degli edifici sono quattro finestre circolari e un array di antenne che trasmette un numero olografico Quattro. Come se fosse l'equivalente della Terra-616, l'edificio venne lanciato nello spazio e sommerso sottoterra. Il tasso di posti vacanti è sostanzialmente alto, con un totale di appena una mezza dozzina, ma la mancanza di inquilini non sembra influire sulla situazione finanziaria dei Fantastici Quattro.

2019 d.C. (Terra-TRN632)

File:Baxter Building da Spider-Man 2099 Vol 3 23 001.jpg

Sulla Terra-TRN632, il Parker Industries Building esplose durante un incidente che ha coinvolse dei supereroi.[50]

Punti di Interesse

Note

Letture consigliate

Vedi Anche


Link e Riferimenti

  1. 1,0 1,1 Spider-Man 652
  2. 2,0 2,1 Official Handbook of the Marvel Universe #4
  3. Fantastici Quattro (Corno) 2
  4. 100% Marvel 94
  5. 5,0 5,1 Vendicatori la Leggenda 8
  6. Marvel: The Lost Generation #11
  7. 7,0 7,1 Fantastici Quattro 274
  8. 8,0 8,1 Fantastici Quattro 16
  9. 9,0 9,1 Fantastici Quattro 203
  10. Errore Lua in Modulo:StandardizedName alla linea 300: attempt to index field 'link' (a nil value).. La proprietà del Baxter Building è stata chiarita da Reed in Errore Lua in Modulo:StandardizedName alla linea 300: attempt to index field 'link' (a nil value).
  11. Spesso dietro le quinte fino alla sua prima apparizione in Errore Lua in Modulo:StandardizedName alla linea 300: attempt to index field 'link' (a nil value).
  12. Fantastici Quattro (Corno) 4
  13. Spiegato per la prima volta da Reed Richards in Errore Lua in Modulo:StandardizedName alla linea 300: attempt to index field 'link' (a nil value)..
  14. Fantastici Quattro (Corno) 217
  15. Fantastici Quattro (Corno) 237
  16. Fantastici Quattro 23
  17. Fantastici Quattro 47
  18. Fantastici Quattro 52
  19. Fantastici Quattro 53
  20. Fantastici Quattro 54
  21. Fantastici Quattro 64
  22. Marvel Crossover 21
  23. Spider-Man 236
  24. Albi dei Super Eroi 1
  25. Marvel Mega 4
  26. Collana Bookstore 17
  27. Fantastici Quattro 180
  28. Fantastici Quattro 201
  29. Fantastici Quattro 204
  30. Fantastici Quattro 242
  31. Fantastici Quattro 270
  32. Fantastici Quattro 361
  33. Fantastici Quattro 367
  34. Fantastici Quattro 375
  35. Incredibili Avengers 33
  36. Avengers 96
  37. Fantastici Quattro 388
  38. Spider-Man 23
  39. Marvel Mega 72
  40. 40,0 40,1 Ultimate Fantastic Four 1
  41. Ultimates 18
  42. Marvel Mega 66
  43. Ultimate Comics Avengers 17
  44. Weapon X: Days of Future Now #4
  45. Gen¹³ / Fantastic Four #1
  46. Avengers: Earth's Mightiest Heroes (Animated Series) Season 2 1
  47. Avengers: Earth's Mightiest Heroes (Animated Series) Season 2 12
  48. Ultimate Fantastic Four 16
  49. Ultimate Fantastic Four 17
  50. Spider-Man 691

Note a Piè di pagina

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.