Marvel Database
Advertisement
Marvel Database





Il personaggio di Brunnhilde è interpretato dall'attrice Tessa Thompson e viene introdotto nella Fase 3 a partire dal diciassettesimo film della saga cinematografica, intitolato "Thor: Ragnarok". Da allora il personaggio è apparso nei seguenti titoli: "Avengers: Endgame" e "Thor: Love and Thunder".


Hela: La Caduta delle Valchirie

Un tempo una battagliera e fiera Valchiria, Brunnhilde venne inviata da Odino assieme alla compagne a sconfiggere Hela quando la sete di potere e conquista di quest'ultima divenne incontenibile. Unica sopravvissuta alla strage commessa da Hela, Brunnhilde cadde in depressione e si rifugiò su Sakaar, dove divenne una cacciatrice di taglie alcolizzata.

L'incontro con Thor

Valchiria cattura Thor quando questo cade dai cieli di Sakaar e lo rivende al Gran Maestro che governa Sakaar organizzando una serie di scommesse sugli incontri di lotta all'ultimo sangue che vengono ospitati in una gigantesca arena.

Intuendo che Brunnhilde è in realtà un'asgardiana come lui, precisamente una Valchiria, Thor riesce a convincere la donna a unire le forze per tornare su Asgard e sconfiggere una volta e per sempre Hela. Asgard è la sua casa e Valchirie non può dimenticare quello che è davvero. Mentre Valchiria, Loki, Heimdall e Banner si scontrano con l'esercito di Hela, quest'ultima ingaggia un ferocissimo scontro con Thor nella sala reale di Odino.

Lo spirito di Odino, sotto forma di apparizione, avverte il figlio che Asgard non è un luogo fisico ma, il cuore stesso del popolo che vi risiede, lasciando intuire al dio del tuono che l'unico modo per uccidere la sorella è proprio quello di distruggere la sua fonte di potere, Asgard stessa.

Ragnarok, La Fine dei Tempi

Thor realizza che Ragnarok, la caduta profetizzata di Asgard è necessaria e inevitabile. Priva dell'energia che Asgard le fornisce infatti, Hela sarà un bersaglio facile da colpire. Ordina quindi a Loki di far avverare la profezia immergendo la tiara del demone Surtur nella Fiamma Eterna che risveglia il malvagio demone, il cui desiderio più grande, è proprio quello di vedere Asgard rasa al suolo.

Thor, Loki, Brunnhilde, Hulk e il popolo asgardiano fuggono a bordo di un'astronave diretta verso la Terra, dove Thor, incoronato re, ha intenzione di ricostruire lì una patria per tutti gli asgardiani sopravvissuti.[1]

Il BLIP

Nel bel mezzo dello spazio, la nave asgardiana in rotta verso la Terra viene presa d'assalto da Thanos e dai suoi figli che determinati a impossessarsi del Tesseract di Loki dove è contenuta una delle Gemme dell'Infinito, uccidono il dio degli infanni e gran parte dell'equipaggio. Prima di tornare a bordo della propria nave, la Sanctuary, Thanos distrugge definitivamente l'astronave asgardiana, lasciando il corpo di Thor a galleggiare privo di sensi alla deriva nello spazio.

Valchiria, assieme alla metà sopravvissuta degli Asgardiani, è fuggita durante l'attacco attraverso diverse capsule di salvataggio dopo aver inviato una richiesta d'aiuto ai Guardiani della Galassia. Sopravvissuta all'attacco, mentre Thor si unisce ai Guardiani della Galassia per fermare Thanos, Valchiria guida il resto del suo popolo al sicuro sulla Terra, dove stabilisce una base.

Quando il titano è riuscito a impadronirsi di tutte e sei le gemme, con i suoi nuovi poteri cancella dall'esistenza metà della popolazione dell'universo, Valchiria è tra quella parte di popolazione che riuscirà a sopravvivere all'evento e quando Thor sarà caduto in depressione, assumerà il comando di Nuova Asgard.[2]

Una volta che i Vendicatori sono riusciti a forgiare un nuovo Guanto dell'Infinito, Valchiria guida le truppe restanti di Asgard nella battaglia finale contro Thanos e il suo esercito.

Pianti i compagno caduti Natasha e Tony Stark, Thor affida la guida di Nuova Asgard a Brunnhilde, che viene incoronata regina, mentre lui, in cerca di nuove avventure, si unisce ai Guardiani della Galassia.[3]

Poteri

  • Fisiologia Asgardiana: Brunnhilde presenta una serie di attributi sovrumani quali forza, velocità e resistenza, dovute al fatto che la pelle e le ossa di un asgardiano medio sono all'incirca tre volte più dense di un comune essere umano. Tali attributi prevedono:
    • Longevità: Brunnhilde, come ogni altro asgardiano è virtualmente immortale e come tale, a meno che non venga uccisa attraverso mezzi fisici, è di fatto eterna.
    • Forza Sovrumana.
    • Resistenza Sovrumana.
    • Riflessi Sovrumani.
    • Agilità Sovrumana.
    • Velocità Sovrumana.
    • Fattore Rigenerante.



Scopri e Discuti

Note a piè di pagina



Ti piace? Facci sapere!


Advertisement