Marvel Database
Advertisement

Quote1.png United we stand. Divided we fall. Quote2.png



Apparizioni

Personaggi Principali:

Personaggi Secondari:

Antagonisti:

Altri Personaggi:

Trama

Nel 1991, in Siberia, alcuni agenti dell'HYDRA risvegliano Bucky Barnes dal suo sonno criogenico per iniettargli una fiala di fiero del super-soldato e trasformalo nel fantomatico guerriero conosciuto sotto il nome di "Soldato d'Inverno". Gli agenti lo assoggettano perché obbedisca soltanto a colui che reciti una specifica combinazione di parole.

Nel presente, in Nigeria, a circa un anno dagli eventi verificatosi in Sokovia, gli Avengers Black Widow, Falcon, War Machine e Scarlet Witch, guidati da Captain America, impediscono a un gruppo di criminali di impossessarsi di una pericolosa arma biologica. Durante lo scontro, nel pienone del centro cittadino, Brock Rumlow decide di suicidarsi azionando il proprio giubbotto esplosivo. Wanda riesce a limitare l'impatto dell'esplosione ma non riflettendo sulle conseguenze delle sue azioni, finisce per condannare una serie di volontari del Wakanda. L'evento finisce immediatamente su tutti i notiziari, aumentando la sfiducia della comunità internazionale nei confronti della squadra di supereroi. Tale evento viene considerato il perfetto capro espiatorio per mantenere gli Avengers sotto il controllo dell'ONU, cosa che porta agli Accordi di Sokovia.

Wanda, a causa dell'incidente provocato in Nigeria, ancora visibilmente provata e spaventata dalla portata dei propri poteri, decide di ritirarsi dalle scene assieme al compagno Visione, e i due si avvicinano sempre di più da un punto di vista sentimentale.

Il segretario di Stato Thaddeus Ross mette al corrente gli Avengers che il Consiglio delle Nazioni Unite ha deciso di comune accordo di firmare gli accordi di Sokovia e creare un ente governativo internazionale che monitori le azioni e gli interventi dei superumani. Tony Stark, che si sente ancora colpevole di avere causato la distruzione di Sokovia, appoggia la necessità del senatore di creare un ente che supervisioni il loro operato; mentre Steve Rogers dall'altra parte, che ha perso completamente la fiducia nelle istituzioni, ritiene che gli Avengers debbano essere liberi di intervenire.

Natasha si reca a Vienna dove il Consiglio delle Nazioni Unite si riunisce, per cercare di convincere i consiglieri a ratificare gli accordi di Sokovia. Durante la riunione del Consiglio però si verifica un attacco terroristico e re T'Chaka del Wakanda, rimane ucciso. Le telecamere di sicurezza rivelano che il colpevole è proprio il Soldato d'Inverno Bucky Barnes che Steve riconosce per essere un suo vecchio amico. Nonostante gli avvertimenti di Natasha, Rogers e Wilson rintracciano Barnes a Bucarest e cercano di proteggerlo dalla polizia e da T'Challa, figlio del defunto T'Chaka e nuovo re del Wakanda, intenzionato a vendicare personalmente la morte del padre.

Steve riesce a fermare Barnes che, rinsavito, gli svela di essere mentalmente manipolato dall'HYDRA e che il responsabile degli attacchi, non è altri che il loro leader, il Barone Zemo, intenzionato a creare nuovi soldati d'inverno grazie alle scorte di siero del super-soldato. Determinato a sventare i suoi piani, Captain America recluta Scarlet Witch, Hawkeye e Ant-Man per aiutarlo ma il gruppo viene ostacolato dalla squadra di Vendicatori capitanati da Iron Man che tra le sue fila conta Black Widow, T'Challa, Visione, War Machine e il più giovane e inesperto Spider-Man. Tra le due fazioni è guerra aperta.

Durante la battaglia all'aeroporto di Lipsia-Halle, mentre Spider-Man è occupato a tenere sotto controllo Ant-Man e Wanda ostacola il passaggio di Stark e dei suoi compagni, Natasha tradisce T'Challa e lascia fuggire Rogers e Barnes. Nonostante i sentimenti che prova per Visione, Wanda si schiera con la fazione di Captain America, trovandosi costretta ad affrontarlo. Mentre Steve e Bucky raggiungono la Siberia, i loro compagni vengono arrestati e rinchiusi presso il carcere per superumani denominato "Raft".

Tony scopre che Zemo è il vero responsabile degli attentati, così raggiunge Steve e Bucky in Siberia, stringendo con loro una momentanea tregua. I tre scoprono che Zemo ha già ucciso gli altri Soldati d'Inverno, e rivela di essere un sokoviano in cerca di vendetta per la morte dei suoi familiari durante lo scontro su Sokovia ad opera di Ultron. Nel tentativo di metterli l'uno contro l'altro, Zemo mostra loro un video del dicembre 1991, in cui Howard e Maria Stark, i genitori di Tony, vengono brutalmente uccisi da un Bucky Barnes completamente sordo alle loro implorazioni. Desiderando vendicare i suoi genitori, Tony attacca Bucky e, durante lo scontro, gli amputa il braccio metallico.

Steve si mette in mezzo e i due si scontrano a loro volta. Captain America però, disattivando la sua armatura, riesce a fuggire portando Bucky con sè. All'esterno T'Challa, che ha seguito per tutto questo tempo le tracce di Tony, scorge Zemo sul punto di suicidarsi, dopo essere finalmente riuscito a mettere gli Avengers l'uno contro l'altro. Riesce però a fermarlo e a consegnarlo alle autorità.

A qualche mese dall'evento, Steve libera i compagni imprigionati presso il Raft mentre Bucky si fa nuovamente ibernare nella speranza che qualcuno riesca a trovare una cura per il suo condizionamento mentale.

Quote1.png United we stand. Divided we fall. Quote2.png

Cast

Vedi Anche

Link e Riferimenti

Note a piè di pagina

Like this? Let us know!
Advertisement