Il personaggio di Carol Danvers è interpretato dall'attrice Brie Larson e viene introdotto nella Fase 3 a partire dal ventiduesimo film della saga cinematografica, intitolato "Captain Marvel (Film)" di cui è la protagonista principale. Da allora il personaggio è apparso nei seguenti titoli: "Avengers: Endgame" e "Captain Marvel 2".


Infanzia

Carol nacque nella seconda metà degli anni '60. Durante la sua infanzia, non è mai andata d'accordo con i suoi genitori per via del trattamento che le riservavano in quanto unica "figlia femmina".

Crescendo, Danvers sognava di diventare un pilota, idolatrando modelli femminili come Amelia Earhart. Danvers ha anche dimostrato di possedere un caratterino determinato e ribelle.

Nonostante le convinzioni e i divieti da parte dei suoi genitori, Carol decise di prendere parte a una serie di attività sportive considerate tipicamente "da uomo", come il baseball. All'interno della squadra, gli Sparrows, Carol veniva costantemente presa di mira e sottovalutata in quando unico componente e più in generale, giocatrice femminile della contea.

USAF

Poco dopo aver compiuto diciotto anni, Danvers si arruolò nell'aeronautica militare degli Stati Uniti per perseguire il suo sogno di diventare un pilota. Fu proprio lì che Danvers dovette lottare contro la cultura maschilista del "Boys Club" dell'USAF, sentendosi continuamente ripetere che, in quanto donna, non era abbastanza brava o che sarebbe stata ripetutamente molestata.

Indipendentemente dagli ostacoli e dalle discriminazioni che Danvers era chiamata ad affrontare ogni giorno, in pochi anni, Carol riuscì a diventare uno dei migliori piloti mai visti.

Durante una missione, conobbe la collega Maria Rambeau, e le due divennero grandi amiche.

Negli anni, Carol diventò madrina della figlia di Maria, la piccola Monica, che Danvers aiutò a crescere.[1]

Il contatto con il Tesseract

Una mattina del 1989, Danvers e Maria Rambeau decisero di fare a gara per vedere chi rientrava prima alla base. Al loro rientro, vennero assoldate per una nuova missione dalla dottoressa Wendy Lawson.

Durante il volo per raggiungere il laboratorio della dottoressa, Carol notò un aereo non identificato avvicinarsi con aria minacciosa. Carol fece del suo meglio per eludere gli attacchi nemici, ma il loro aereo venne abbattuto.

Riuscita a portare in salvo la dottoressa Lawson, Carol realizzò che la dottoressa era ferita ma che il suo sangue era blu. La donna le rivela quindi di essere una scienziata Kree di nome Mar-Vell, guardiana del Tesseract. Prima che potesse spiegarle ogni cosa però, la donna venne assassinata da un altro alieno di nome Yon-Rogg determinato a mettere le mani sul Tesseract.

Carol ritrova l'oggetto nel cuore del motore e per impedire che Yon-Rogg riesce a metterci le mani sopra, qualunque cosa sia, gli punta contro la sua pistola e lo fa esplodere in mille pezzi. L'esplosione coinvolse persino Danvers stessa, che finì per assorbire dentro di sé il potere del Tesseract prima di perdere completamente i sensi.

Guerra intestina: Kree vs Skrull

La giovane Vers, priva di qualsiasi ricordo circa il suo passato e ciò che le è accaduto, recupera conoscenza nel bel mezzo delle macerie di quello che sembra essere un incidente aereo. Un alieno, tale Yon-Rogg, la scorta fino ad Hala, la capitale dell'impero Kree, al cospetto della Suprema Intelligenza. La donna, a capo della razza Kree, le spiega che lei e i suoi simili l'hanno dotata di incredibili poteri affinché possa servire il loro sacro esercito come membro della Starforce. Durante una missione nello spazio profondo, affiancata da Minn-Erva e Korath, il gruppo viene attaccato da una flotta Skrull, una razza di alieni mutaforma in perenne conflitto con i Kree. Rapita dal nemico, Vers diventa una prigioniera di guerra e sottoposta ad interrogatorio da Talos per scoprire la collocazione di uno speciale motore, essenziale alla vita degli Skrull. Il motore si trova sul pianeta Terra, il pianeta da cui Vers proviene, sebbene non conservi alcun ricordo circa il luogo o la sua permanenza lì. Vers riesce a liberarsi e dopo una breve battaglia, a bordo di una capsula di salvataggio, giunge sul pianeta Terra.

Qui, fa la conoscenza di Nick Fury, un agente dello S.H.I.E.L.D. inviato ad investigare sul caso. Per via dell'imminente invasione aliena Skrull, i due decidono di dirigersi presso la base militare Pegasus dove è più probabile che riescano a reperire qualche informazione circa la reale collocazione del motore di cui gli Skrull sono alla ricerca. Presso la base Pegasus, Vers apprende di essere stata, un tempo, una pilota della flotta aeronautica militare degli Stati Uniti d'America, assieme alla sua amica dell'epoca Maria Rambeau e alla dottoressa Wendy Lawson. Scossa da ciò che ha appreso circa il suo passato, Verse decide di recarsi da Rambeau, unica superstite della sua vecchia squadra, per scoprire tutte la verità riguardo le sue origini. La donna, che credeva che l'amica fosse morta durante un incidente aereo assieme alla dottoressa Lawson, rimane scioccata nel rivederla e le svela che il suo vero nome è Carol Danvers.

Carol giunge sulla Terra alla ricerca della verità.

Raggiunte da Talos, che ha assunto le sembianze dell'agente Nick Fury, Carol apprende che gli Skrull sono alla ricerca del motore per creare una nuova casa in cui potere abitare in pace dopo che il loro pianeta è stata completamente distrutto dall'esercito invasore Kree. Lo stesso Talos si infiltrò in passato all'interno dell'agenzia S.H.I.E.L.D. nella speranza di riuscire a sventare i piani dei Kree grazie all'aiuto della dottoressa Wendy Lawson, in realtà la Skrull Mar-Vell, che aveva creato il potente macchinario per riuscire a mettere fine all'insensata guerra tra Kree e Skrull. L'aereo della dottoressa che trasportava il reattore, pilotato da Carol, venne però abbattuto dal Kree Yon-Rogg, intenzionato ad impossessarsene. Nell'impatto Mar-Vell decise di sacrificare la propria vita per distruggere il reattore e impedire che Yon-Rogg potesse metterci sopra le mani. L'esplosione del reattore, che le aveva donato dei superpoteri, permise a Carol di sopravvivere all'incidente. La donna venne quindi rapita dall'esercito Kree che, cancellandole la memoria, la addestrarono per usarla come arma di distruzione di massa.

Schieratasi con Talos e gli Skrull, il gruppo raggiunge il laboratorio spaziale della dottoressa Mar-Vell, dove trovano il Tesseract, un secondo motore che potrebbe aiutare gli Skrull. Scoperto ciò, Yon-Rogg e il resto della Starforce decidono di darle la caccia, attaccandola da prima presso il laboratorio e poi, al cospetto della Suprema Intelligenza. Troppo potente per essere battuta, Yon-Rogg è costretto a rivolgersi a Ronan l'Accusatore. Una volta liberi, Talos e gli Skrull possono finalmente partire alla volta dello spazio profondo alla ricerca di un nuovo pianeta da colonizzare, mentre Carol affida a Nick Fury la custodia del Tesseract. Prima di partire a sua volta per lo spazio, Carol dona a Nick uno speciale cercapersone, che potrà usare per contattarla in futuro in caso di estrema necessità.[2]

L'incontro con Thanos e gli Avengers

Carol salva la navicella di Tony Stark, alla deriva nello spazio.

Nick Fury e Maria Hill, iniziando a notare gli effetti del potere di Thanos sul resto della popolazione di New York, si affrettano a inviare una richiesta d'aiuto a Capitan Marvel, poco prima di dissolversi a loro volta nel nulla.[3]

Alla deriva nello spazio, in rotta per la Terra da più di ventidue giorni, Nebula e Tony Stark, gli unici sopravvissuti della loro squadra allo schiocco letale dell'onnipotente Thanos, sono a corto di ossigeno e sull'astronave dei Guardiani della Galassia, il carburante sta ormai per terminare. Proprio quando i due sembrerebbero definitivamente spacciati, l'eroina Captain Marvel accorre in loro aiuto e sorreggendo il peso dell'astronave sulle proprie spalle, li riporta sani e salvi sul pianeta Terra. Approdati presso il nuovo quartiere generale degli Avengers, Tony riesce quindi a ricongiungersi con la moglie Pepper Potts, scoprendo che le file dei Vendicatori sono state significativamente dimezzate.

Captain Marvel si presenta loro e riunendo i Vendicatori sopravvissuti Captain America, Black Widow, Thor, Rocket, Hulk e War Machine, guida gli eroi rimanenti alla sconfitta del terribile titano, Thanos. Rimasti piacevolmente colpiti dalle sue abilità, gli Avengers decidono di seguirla. L'uomo, che dopo avere sterminato metà della vita nell'universo ha distrutto per suo stesso volere le Gemme, indebolito, si lascia facilmente sconfiggere. E quando Thor apprende che non potranno più sfruttare il potere delle Gemme per riportare indietro i loro amici caduti, furioso, lo decapita, uccidendolo.

Battaglia finale per il pianeta Terra

Carol affronta Thanos.

Cinque anni più tardi, durante la battaglia finale per la Terra, nonostante la superiorità delle forze di Thanos (riemerso dal passato), i Vendicatori riescono a rallentarlo e a impedirgli di mettere le mani sul Guanto dell'Infinito: grazie ai suoi poteri, Scarlet Witch neutralizza Thanos per il tempo necessario da permettere a Spider-Man di consegnare il guanto nelle mani di Captain Marvel che, con tutte le sue forze, impedisce al titano di schioccare le dita per cancellare nuovamente gli eroi dall'esistenza.

Tony Stark compie il sacrificio finale quando rubando le Gemme dal Guanto di Thanos e inserendole in un guanto artificiale costruito da sé, schiocca le dita per cancellare dall'esistenza Thanos e il suo esercito. L'azione ha però un prezzo e le radiazioni emesse dal guanto finiscono per ucciderlo. Stark muore, circondato dall'affetto della moglie Pepper Potts, il suo pupillo Peter Parker e il resto dei suoi compagni più fedeli.[4]

Poteri

Carol Danvers (Terra-199999) from Captain Marvel 0003.png

In seguito all'addestramento Kree e avendo assorbito l'energia del Tesseract, Carol guadagnò una serie di attributi e capacità sovrumane, poteri cosmici quasi illimitati, al punto da renderla l'essere più potente di tutto l'universo cinematografico Marvel, superando in potenza persino Thanos. In seguito a una ferita mortale, Carol venne sottoposta a una trasfusione di sangue Kree che essenzialmente la trasformò in un ibrido Umano/Kree. Ciò incrementò notevolmente le capacità fisiche di Danvers, come la sua forza, durata, velocità, riflessi e agilità a livelli sovrumani. Queste statistiche possono essere ulteriormente incrementate quando assorbe energia cosmica.

  • Manipolazione dell'energia cosmica:
    • Carol Danvers (Terra-199999) from Captain Marvel 0001.jpg
      Forza Sovrumana: normalmente, Carol può sollevare fino a settanta tonnellate. Assorbendo energia o sovraccaricandosi però, Carol può incrementare notevolmente la sua forza fisica. Assorbendo nuova energia può arrivare a sollevare circa cento tonnellate di peso. Danvers inoltre può concentrare l'energia cosmica nei suoi pugni per rendere i suoi colpi ancora più distruttivi. Carol Danvers può servirsi inoltre della sua energia usandola per bloccare e intercettare i colpi nemici.
    • Resistenza Sovrumana: assorbendo energia o sovraccaricandosi, Carol può incrementare notevolmente la sua resistenza fisica.
    • Riflessi Sovrumani.
    • Agilità Sovrumana.
    • Velocità Sovrumana.
    • Fattore Rigenerante.
    • Carol Danvers (Terra-199999) from Captain Marvel 0007.jpg
      Volare: mentre si avvolge con l'energia cosmica, Danvers può volare, planare e fluttuare nell'aria e nel vuoto dello spazio senza aiuto esterno. Può volare a velocità incredibili, decollare senza rischi nell'atmosfera e persino nello spazio esterno e atterrare in sicurezza sulla superficie di un pianeta con grande facilità. Carol è in grado di manovrare con estrema precisione i suoi spostamenti, in qualsiasi direzione, oltre a galleggiare in singoli punti. Avvolgendosi d'energia, Carol raggiunge la velocità della luce.
    • Assorbire ogni qual si voglia forma di energia.
    • Emettere raggi di energia fotonica altamente distruttivi: capacità di emettere e assorbire raggi di energia fotonica e altre forme di energia. In genere, Carol si serve della sua stessa energia cosmica per generare potenti esplosioni di fotoni, capaci di polverizzare completamente il metallo e il cemento.
    • Sopravvivenza nello spazio profondo.



Scopri e Discuti

Note a piè di pagina



Ti piace? Facci sapere!


*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.