FANDOM



DEV105
"La preda di Kraven (Parte I)"
Albo Precedente
Albo Successivo



Compaiono in "La preda di Kraven (Parte I)"

Protagonista:


Comprotagonista:


Antagonista:


Altri personaggi:

  • Kerwin Broderick
  • Jason Sloan


Locations:


Oggetti:




Sinossi di "La preda di Kraven (Parte I)"

  • Sinossi non ancora scritta.

Compaiono in "Bestie e uomini (Parte I)"

Protagonista:

Comprotagonista:

  • Jasper Sitwell
  • L'Unicorno (Milos Masaryk)

Antagonista:

  • Spirito Rosso

Altri personaggi:

  • S.H.I.E.L.D.
  • Scimmie adestrate da Spirito Rosso
    • Alpha
    • Beta

Locations:

Oggetti:

Sinossi di "Bestie e uomini (Parte I)"

Mentre Nick Fury e gli agenti dello SHIELD recuperano Jasper Sitwell, sopravissuto all'attacco dell'Unicorno ma finito in coma per la caduta, Iron Man insieme allo stesso Unicorno, sepolti dall'esplosione del laboratorio dello Spirito Rosso, uniscono le forze e insieme riescono a liberarsi. Lo Spirito Rosso, che ha aquisito nuovamente i suoi poteri e ha potenziato le sue due scimmie, penetra in una base dello SHIELD situata in Africa deciso a utilizzare l'intensificatore cosmico in tutta la sua potenza. Iron Man e l'Unicorno, uniti nel fermare lo scienziato russo, pur con motivazioni diverse, attaccano lo Spirito Rosso ma per la mancata coordinazione e le debolezza dei loro poteri, vengono sconfitti. Convinto di non avere più nessun ostacolo, il malvagio scienziato viene tradito proprio da una delle sue due scimmie che, ottenuto un alta capacità intelllettiva, non è interessato al piano di conquista dello Spirito Rosso. L'Unicorno, con le ultime forze, fugge sulla sua astronave portandosi dietro lo scienziato convinto che troverà una cura per salvargli la vita.

Compaiono in "La morte arriva in motocicletta"

Protagonista:

Comprotagonista:

Antagonista:

Altri personaggi:

  • Zarathos 1a Apparizione
  • Mona Simpson 1a Apparizione
  • Sam 1a Apparizione

Locations:

Veicoli:

Sinossi di "La morte arriva in motocicletta"

Il giovane motociclista Johnny Blaze ha stretto un patto con il diavolo e ora è costretto a condividere il suo corpo con Ghost Rider, un demone dal teschio fiammeggiante che vaga di notte in sella alla sua motocicletta. Trascorso la sua infanzia nel Circo Quentin, Jonnny, alla morte del padre venne adottato da Crash Simpson e sua moglie Mona. La coppia, insieme alla figlia Roxanne, facevano gli stuntman nel loro show motociclistico e il giovane, che condivideva la loro passione, venne accolto come se fosse un figlio. Quando Mona rimase coinvolta in un incidente, la donna, sul punto di morte, fece promettere a Jonnny di non esibirsi mai in uno spettacolo. Il ragazzo decise di mantenere la promessa nonostante Roxanne scambiò il suo atteggiamento per mancanza di coraggio. Quando Crash, che ormai era una vera e propria figura paterna per Blaze, si ammalò di cancro, Johnny iniziò ad approfondire il suo interesse per l'occulto. Nel disperato tentativo di salvare il patrigno, Johnny eseguì un rituale invocando il diavolo, il quale, si presentò e promise di guarire Crash dalla malattia che lo stava divorando in cambio della sua anima. Qualche settimana più tardi, durante uno spettacolo al Madison Square Garden, Crash Simpson rimase ucciso in un incidente con la sua motocicletta. Il diavolo ingannatore aveva guarito la sua malattia ma non aveva impedito la morte del patrigno e ora era venuto a reclamare la sua anima. A impedire che il signore degli inferi potesse prendere l'anima di Johnny, intervenne Roxanne che, dichiarando il suo amore per il ragazzo, proprio per la purezza della sua dichiarazione, riuscì in qualche modo a scacciare il demonio. Tuttavia, prima di svanire, il diavolo riuscì a fondere nel corpo di Blaze un demone che durante la notte lo trasforma nell'essere dal teschio fiammeggiante conosciuto come Ghost Rider.

Note

  • Nessuna nota speciale.


Curiosità

  • Nessuna curiosità.


Vedi anche


Letture consigliate

  • Nessuna.


Links

  • Nessuno.


Errore: la stringa supera il limite di 1.000 caratteriErrore: la stringa supera il limite di 1.000 caratteriErrore: la stringa supera il limite di 1.000 caratteri

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.