Marvel Database
Advertisement
Marvel Database





Quote1.png Basta! Tornerò all'ora stabilita, quando tutto sarà pronto. E vedi che sia così - se dai valore alla tua miserabile vita - o alla tua preziosa ANIMA immortale! Quote2.png
--Dormammu[src]

Primi anni di vita

Nato innumerevoli migliaia o addirittura milioni di anni fa nella dimensione delle entità energetiche enormemente potenti chiamate Faltine, Dormammu e sua sorella Umar raccolsero la materia per loro stessi per aumentare il loro potere, una pratica anatema per i loro compagni Faltine, diventando i più potenti stregoni della loro dimensione. Alla fine, uccidendo il loro genitore Sinifer, furono scacciati dalla loro dimensione natale; le Faltine ritenevano intollerabile la loro raccolta di tale energia e presero forma umana per esplorare altre dimensioni. La loro ricerca di conquiste li portò nella Dimensione Oscura, un regno mistico crivellato di deformazioni naturali in universi tascabili all'interno della dimensione stessa. Al momento del loro arrivo, la società multi-specie della Dimensione Oscura era in pace da quasi 28.000 anni ed era nel terzo millennio del dominio di Re Olnar. Nonostante gli avvertimenti dei suoi consiglieri stregoni i Mhuruuks, Olnar offrì a Dormammu e Umar rifugio e potere in cambio della conoscenza di come abbattere le barriere dimensionali e assorbire altre dimensioni nel suo dominio. Dopo decenni di tale conquista, Dormammu, sia per caso che per disegno, condusse Olnar nella dimensione dei Mindless Ones, indistruttibili corazzate infuriate che uccisero Olnar e molti altri abitanti della Dimensione Oscura. Dormammu e Umar respinsero e confinarono le creature, usando la confusione per uccidere la maggior parte dei Mhuruuk, e furono salutati come eroi dalla Dimensione Oscura, di cui furono proclamati reggenti; al figlio neonato di Olnar, Orini, ritenuto non una minaccia, fu permesso di vivere sotto le loro cure. Come sovrano, Dormammu tornò parzialmente alla fiammeggiante forma di Faltine e fuse la sua essenza con quella delle energie mistiche innate della Dimensione Oscura, aumentando enormemente il suo potere.

Poco si sa del primo periodo di dominio di Dormammu, e poiché gli abitanti della Dimensione Oscura hanno una durata di vita millenaria all'interno di un universo il cui passaggio del tempo potrebbe non corrispondere comunque a quello della Terra, è quasi impossibile indovinare per quanto tempo siano durate quelle attività. Ha combattuto con diversi governanti extradimensionali e si è alleato con altri, stringendo un patto con Odino di Asgard e unendosi persino all'incarnazione dell'Eternità per bandire il colosso occulto chiamato Zom all'interno di un'anfora ultraterrena. Sebbene non comuni sarebbero gli scontri o le alleanze dirette di Odino e Dormammu nell'universo Marvel dei tempi moderni, Loki ha affermato che Odino ha parlato di Dormammu in confronto a se stesso, contrariamente alla credenza di Dormammu Odino lo considererebbe con "terrore". Il potere di Dormammu combinato con la forza dell'Occhio del Male è stato sufficiente per schiacciare quasi l'intero Universo Marvel fondendolo con la Dimensione Oscura, mostrando il suo potenziale per minacciare intere realtà con sufficiente forza. Apparentemente ha osservato la dimensione della Terra per diversi millenni, presumibilmente persino manipolando la creazione del demone Satannish nell'antica preistoria della Terra; si scontrò spesso con Agamotto, l'entità extra dimensionale che si nominò il primo Stregone Supremo di quell'universo e si oppose al primo, e al suo discepolo, un alieno tentacolare senza nome. Dormammu ad un certo punto sapeva sia dei Celestiali e di Zeus, e afferma che "brucerà" i primi mentre il suo potere è uguale a quello del secondo. Dormammu ha anche riconoscimento e rispetto per gli antichi maghi di Atlantide, abbandonando persino Hood per Jennifer Kale, che sapeva essere stata addestrata da Dakimh l'Incantatore stesso, migliaia di anni dopo, mentre il "Tomo di Zhered-Na" di Kale avverte tutti gli stregoni di rifiutare le tentazioni di Dormammu, indicando anche Zhered-Na e i maghi di Atlantide sapevano della sua esistenza e minaccia. L'amuleto immensamente potente chiamato Occhio di Agamotto è stato brandito contro Dormammu, così come il misterioso Staffa di Uno dei Minoru (evocatori del demone Nisanti e quindi indirettamente del suo stesso potere), ma Dormammu incontrò raramente, se non mai, una vera sconfitta, e col tempo salì nei ranghi di quegli esseri mistici il cui patronato era implorato da stregoni mortali.

Quando Umar impazzì dopo aver dato alla luce una figlia ad Orini, ora in età adulta millenaria, Dormammu usò l'inganno per bandirla in un universo tascabile, diventando l'unico sovrano della Dimensione Oscura e continuando le sue conquiste. Orini divenne il discepolo più devoto di Dormammu e allevò sua figlia Clea al servizio del Terrificante.

1666

Nel 1666 d.C., prese nuovamente di mira la Terra e provocò il "Grande incendio di Londra" e usò la forza vitale delle sue vittime per collegarsi e creare un portale a Stonehenge. Tuttavia, venne sconfitto quando fu costretto a tornare nella sua dimensione natale dallo Stregone Supremo: Yao.[9]

1692

Nel 1692 d.C., Dormammu si scontrò anche con l'esorcista di Salem Hiram Shaw, che gareggiava per il titolo di Stregone Supremo, e altri nemici terreni andavano e venivano nel corso dei secoli, ma il Mistico, in seguito chiamato l'Antico, divenne la sua vera ossessione; in effetti, l'influenza dell'Antico si era diffusa in tutto il Multiverso, proteggendo altri regni dalla presa di Dormammu. È stato grazie alle azioni dell'Antico, aiutato dall'Occhio di Agamotto, che fu ritenuto idoneo per il ruolo di Stregone Supremo.[10]

1888

Nel 1888 d.C., ancora incapace di rompere la barriera tra la Dimensione Oscura e la Terra, usò il suo potere per influenzare un individuo a diventare Jack lo Squartatore con i conseguenti Omicidi di Whitechapel.[11]

WWII

Nel 1943, Dormammu accettò il Barone Mordo, discepolo dell'Antico, al suo servizio tramite il sacrificio della madre e del nonno di Mordo; un anno dopo, l'Occhio di Agamotto fu rubato, a causa del tradimento di Mordo o meno, dagli agenti Nazisti e dato al Teschio Rosso, che viaggiò inavvertitamente nella Dimensione Oscura tramite il suo potere. Quando Capitan America e Bucky (James Barnes) afferrarono l'amuleto dal Teschio, il criminale contrattò con Dormammu per il potere in cambio per il suo recupero, ma l'Antico inviò il Sergente Fury e gli Howling Commandos per aiutare Capitan America e Bucky, e Dormammu allontanò con disprezzo il Teschio dalla sua vista; ironia della sorte, Jack lo Squartatore fu uno dei tanti criminali perduti nel tempo guidati contro Capitan America e Bucky dallo stregone Terdu più tardi quell'anno. Alla fine, Mordo, con il patrocinio di Dormammu, indebolì lentamente il potere dell'Antico, un piano alla fine interrotto nel 1963 dal Dottor Stephen Strange, che divenne il vero discepolo dell'Antico e il successore finale; tuttavia, Mordo continuò a fornire a Dormammu sacrifici umani.

Dottor Strange

Negli ultimi anni, Mordo, evidentemente scontento dei suoi progressi come servitore di Dormammu, cercò sacrifici per un'entità misteriosa, il Grande Enigma. I suoi sforzi conquistarono l'attenzione del Dottor Strange e dell'eroico Spider-Man, e Mordo fuggì attraverso un portale, solo per arrivare prima dell'Enigma, nientemeno che lo stesso Dormammu, che forse aveva ha usato lo pseudonimo per testare la sua sfortunata zampa di gatto. Ma l'opposizione di Strange incuriosì Dormammu, che si chiedeva se il potere dell'Antico stesse finalmente vacillando se solo il suo successore si fosse opposto a Mordo.

Poco dopo, Dormammu inviò un messaggero spettrale all'Antico per annunciare una rinnovata intenzione di conquistare la dimensione della Terra. Quando Strange si recò nella Dimensione Oscura in risposta, Dormammu, sorpreso che anche questa sfida non avesse spinto l'Antico all'azione, inviò servitori soprannaturali a tormentare il nuovo arrivato.[12] Quando Strange vinse tutti gli altri, Dormammu lo affrontò in un combattimento mistico, ma Strange si dimostrò più potente del previsto. Mentre attingeva alle energie della Dimensione Oscura, Dormammu indebolì inavvertitamente la barriera che conteneva i Senza Mente e si ritirò per costringerli a tornare indietro. Non desiderando che i sudditi di Dormammu soffrissero, Strange prestò la sua potenza mistica a Dormammu, sigillando con successo i bestioni. Indebitato nei confronti di Strange per il suo aiuto, Dormammu si sentì in dovere di porre fine al combattimento, e Strange gli fece giurare di non minacciare mai più la dimensione della Terra.[13] Infuriato per questo turno, Dormammu giurò vendetta contro Strange, un rancore che superava persino il suo odio per l'Antico.

Dormammu trovò presto una scappatoia al suo voto concedendo a Mordo più potere che mai, poiché l'omicidio di Strange da parte di una terza parte avrebbe annullato il patto. Mordo e i suoi seguaci perseguitarono Strange in tutto il mondo per settimane fino a quando alla fine rapirono l'Antico come merce di scambio per attirare Strange nella Dimensione Oscura. Ma il vantarsi di Mordo stancò Dormammu, che aveva portato con sé tutti e tre gli stregoni della Terra in un regno neutrale dove, nel suo impeto di spavalderia, aveva convocato i Signori degli Inferi, i suoi pari nel dominio dimensionale, per guardarlo superare Strange in un combattimento corpo a corpo. Tuttavia, quando Strange sembrò prendere il sopravvento, Mordo gli diede un mistico colpo alle spalle, oltraggiando il senso dell'onore di Dormammu. Bandendo Mordo per i suoi guai, Dormammu affrontò Strange in una rivincita, ma cadde per la maggiore familiarità del suo nemico con il combattimento fisico. Prima che i Signori si fossero riuniti, Strange costrinse il voto di Dormammu a non minacciare ulteriormente la Terra nemmeno per procura, cementando l'umiliazione del Terrore. Tuttavia, Dormammu sferrò un colpo d'addio bandendo Clea per via extradimensionale, e poi manipolando il compagno Signore degli Inferi Tazza per attaccare lo stregone.[14]

Spinto a una folle furia dal loro rancore, Dormammu, per ragioni poco chiare, osò sfidare l'onnipotente Eternità stesso.[15] Anche il potere di Dormammu non poteva competere con l'incarnazione universale, che aveva respinto il suo nemico nel misterioso Reame Ignoto, la stessa dimensione in cui, ironicamente, Clea ora languiva. Radunando i demoniaci Dykkors, banditi lì dall'Antico molto tempo prima, Dormammu inviò esseri spettrali per assorbire il potere da Strange in cerca, che aveva imprigionato. Clea, tuttavia, fuggì sulla Terra e influenzò misticamente Umar, governando la Dimensione Oscura in assenza di suo fratello, per liberare Strange. Lo stregone affrontò la sua nemesi proprio al portale della Terra in cui intendeva entrare, solo che Dormammu fu paralizzato dalla forza del suo stesso voto di lasciare la Terra intatta.

Mesi dopo, dopo aver rivendicato la Dimensione Oscura, Dormammu cercò una nuova scappatoia possedendo lo stesso Strange nato sulla terra, ma incontrò la sconfitta per mano di Strange e dei suoi nuovi alleati, i Difensori. Pensando di rendere gli amici di Strange i suoi gattini, si alleò poi con il dio asgardiano Loki, il figlio adottivo di Odino, per manipolare i Difensori per ottenere il talismano chiamato Occhio del Male, il cui potere sperava di usare per fondere la dimensione terrestre e la sua. Tuttavia, Loki non era interessato a condividere il potere e manipolò i Vendicatori anche nella ricerca dell'Occhio, scatenando la cosiddetta Guerra dei Vendicatori / Difensori.

File:Avengers-Defenders War 001.jpg

178px

Quando le due squadre scoprirono il complotto, affrontarono entrambe le minacce e, su sollecitazione della Scarlet, l'Occhio del Male assorbì Dormammu come energia e lo reindirizzò a Loki, allontanando il dio dalla scena e facendolo impazzire. Durante questo periodo, fu rivelato che Dormammu sembrava possedesse anche la conoscenza di Uatu (avendo osservato il sistema solare per miliardi di anni e quindi esistito da tanto o quasi quanto Dormammu) e la sua funzione anche prima che i due si incontrassero per la prima volta[16], e anche Uatu sembrava conoscerlo. Sebbene la presenza di Uatu nella Dimensione Oscura, così come la sua scomparsa delle difese magiche di Dormammu, abbia scioccato e intimidito persino Dormammu, nonostante il suo possesso dell'Occhio del Male, era disposto a combattere anche Uatu se l'Osservatore fosse intervenuto. Una scintilla della coscienza di Dormammu era rimasta e, con l'aiuto di Umar, rinacque sulla Terra stessa. Avendo così ingannato il suo voto e senza dubbio sostenuto dalla recente morte dell'Antico in battaglia con il mostruoso demone Shuma-Gorath, Dormammu fu comunque tradito da Umar e bandito da Strange, ora Stregone Supremo e lo spirito della terra Gea. Una mossa successiva, che contrappone Strange al demoniaco Ghost Rider e allo spettrale Bounty Hunter, non ebbe successo migliore.

Come nuova tattica, Dormammu si alleò con Dottor Destino per incanalare il potere della misteriosa confluenza mistica chiamata Bend Sinister, con la pedina di Destino Lucius Dilby che tentò di usare Strange come sacrificio umano. Tuttavia, Spider-Man interruppe il rituale, liberando Strange ma lasciando Dormammu non peggio di prima. Forse ricordando la sconfitta di Mordo anni prima da Strange e Spider-Man, dopo aver mantenuto ritualmente l'equilibrio universale in una partita a scacchi con Odino, Dormammu indirizzò sottilmente Mordo a viaggiare nel tempo fino al 1943, dove il nonno di Mordo, il Visconte Krowler, con la sua morte ancora a mesi di distanza, assorbì il potere di del Mordo di quell'epoca. La cabala oscura di Krowler si preparò quindi a concedere a Dormammu l'accesso alla Terra incanalando il terrore e l'odio provocati dai bombardamenti nazisti dell'Inghilterra. Fortunatamente, Strange seguì Mordo nel passato e vinse l'aiuto di Nick Fury e degli Howling Commandos; Dormammu ebbe poco tempo per recuperare la memoria riguardo ai Commandos quando Strange and Fury interruppero la cerimonia, disperdendo l'essenza mistica di Dormammu nel tempo e nello spazio.

Mesi dopo, Strange, in seguito al suo arduo confronto con Shuma-Gorath, si curò attraverso processi che lo portarono attraverso varie dimensioni; sconosciuto a Strange, una parte dell'incorporeo Dormammu si attaccò al suo nemico durante uno di questi passaggi e, quando Strange tornò sulla Terra, possedeva il corpo dello stregone come aveva pianificato anni prima. Il possesso di un corpo umano esentò Dormammu dal suo voto e convocò stregoni extraterrestri, tra cui l'ormai rinnegato discepolo tentacolare di Agamotto, come suoi luogotenenti. Dormammu promise di spodestare gli stessi insondabili Celestiali come il più grande potere nella dimensione terrestre, ma Strange, la sua coscienza fuggita in un topo, attirò Dormammu a farlo esplodere con potere mistico, permettendogli di ricostruire la sua forma astrale mentre la sua alleata Topaz esorcizzò la presenza di Dormammu.

Imperterrito, Dormammu tornò nella Dimensione Oscura, attirando Strange scatenando i Senza Mente sulla Terra, quindi intrappolandolo in una simbiosi impotente con Clea. Forse per nostalgia, invitò Umar a condividere ancora una volta il suo regno, poi la bandì di nuovo quando lei, prevedibilmente, si rivoltò contro di lui. L'invasione di Dormammu della dimensione della Terra incontrò un'improbabile resistenza da parte del Barone Mordo, finalmente stanco degli abusi di Dormammu e sperando di rivendicare la Terra per sé. Mentre Strange e Clea si liberavano, Umar, con Mordo come suo campione, costrinse Dormammu a un compromesso, promettendogli la propria dimensione per ricominciare ma trascurando di menzionare che era quella dei Senza Mente, che erano altrettanto ansiosi di assalire Dormammu nel loro dominio come erano stati nel suo. Umar rivendicò il dominio della Dimensione Oscura, con Mordo come consorte, ma presto Dormammu, nelle vesti di Faltine Flyx, attirò Clea a raccogliere alleati mistici tra i Signori degli Inferi per deporre sua madre. Questo liberò Dormammu dal reclamare il suo regno, diventando più potente che mai. Strano, sebbene notevolmente indebolito dopo aver perso gran parte del proprio potere rinunciando ai Principati che lo proteggevano, lo affrontò insieme a una nuova squadra di Difensori Segreti. Stordito dal potere, Dormammu si rallegrava del fatto che la natura malvagia dell'umanità, dimostrata dagli orrori dell'era bellica in cui aveva combattuto Strange and Fury, dimostrasse la sua necessità per il suo governo, poi con disprezzo respinse i suoi nemici e, subito dopo, permise a l'ibrido umano-alieno Darkhawk di sigillare una breccia tra la Dimensione Oscura e il Cyberspazio tecnologico della Terra, indulgenze di cui senza dubbio si pentì in seguito.

Quando i Guardiani della Galassia, eroici avventurieri del 31° secolo di Terra-691, viaggiarono fino all'era moderna di Terra-616 di Strange, Dormammu, per capriccio, li seguì fino alla loro era natale e attaccò il loro quartier generale di Drydock, chiedendo la presenza del Dottor Strange, lui stesso conosciuto come l'Antico nell'era dei Guardiani. Il futuro Strange e il suo discepolo, l'alieno Krugarr, accettarono la sfida, ma né Krugarr, i Guardiani, né i loro associati, i Guardiani Galattici, poterono impedire a Dormammu di combinare il proprio potere con quello della sua futura controparte, dall'uccidere Strange infine. Tuttavia, incurante della sua vittoria, Dormammu si lasciò sopraffare quando i Guardiani lo teletrasportarono in modo imprevedibile attraverso la loro nave e lo attaccarono in successione con poteri non mistici a lui sconosciuti, costringendolo a tornare al suo regno e tempo a casa.

Sia come risultato dei suoi viaggi nel tempo o della Guerra delle Sette Sfere che alterava la realtà, Dormammu, nonostante la vittoria su non un Dottor Strange ma due, subì una grave perdita di potere, riducendolo a un mutante umanoide mentre Clea guidava una ribellione contro lui. Mantenendo il suo trono ma lento nel recuperare il suo potere, Dormammu legò la sua essenza a un demone minore, Underchild, per entrare nella dimensione terrestre inosservato, dove manipolò il mutante Jonathan White per concedere potere mistico agli altri, rafforzando il suo maestro tramite milioni di adoratori. Sebbene Dottor Strange mise presto fine a questa mossa, il rivitalizzato Dormammu lanciò il suo piano più ambizioso in una guerra contro i demoni e gli dei della morte che governavano l'inferno stesso, attraverso il quale progettava di raggiungere la Terra. Con Satannish come suo luogotenente, catturò i due quinti delle sue regioni mirate ma fu scacciato dal potere unito dei suoi avversari, radunato dall'eroina Hellcat. Il regno di Dormammu subì l'attacco del potente Archenemy, che nemmeno i Senza Mente riuscirono a sopraffare, costringendo la sua stessa alleanza con Mefisto e dozzine di altri sovrani demoniaci dei cosiddetti Splinter Realms prima che la creatura venisse finalmente distrutta dalla maga Magik (Amanda Sefton), ma non senza gravi danni a tutti i regni coinvolti.[17]

Forse sperando di recuperare le sue perdite, Dormammu attaccò ancora una volta la dimensione terrestre. Strange di nuovo sparse l'essenza di Dormammu in tutte le dimensioni, ma Dormammu, anticipando questo stratagemma, liberò i Senza Mente sulla Terra; quando Mister Fantastic dei Fantastici Quattro usò la sua tecnologia per respingere i Senza Mente, inavvertitamente riportò Dormammu sulla Terra. Strange tuttavia lo sconfisse, osando manomettere il tempo stesso per assicurarsi la vittoria, ma Dormammu riemerse mesi dopo, spinto all'irrazionalità e parlando di un'infanzia e di genitori che non aveva mai avuto. Umar lo assecondava mentre, tramite un cambiamento nell'Asse Cosmico, il potere della coppia aumentava a tal punto che erano in grado di sopraffare completamente Eternità. Immerso nell'essenza di Eternità, Dormammu ricostruì la Terra nel suo dominio infernale, con un doppione del Dottor Strange come suo lacchè; i suoi sforzi furono contrastati dal vero Dottor Strange e dai Difensori, ma alla fine fu Umar, avendo preso in simpatia Hulk, che lo contrastò, rivendicando il suo potere per conto suo e ripristinando la Terra. Dormammu fu apparentemente ridotto a un essere umano in collera, ma non c'era dubbio che sarebbe tornato.

Invasione segreta

Dormammu si rivelò come il demone dietro i poteri di Hood, concedendogli la capacità di vedere attraverso i travestimenti degli Skrulls.[18]

X-Infernus

Mentre si trovava nel Limbo, Illyana Rasputin, recentemente resuscitata, aveva attaccato vari altri demoni alla ricerca della sua spada dell'anima e dell'amuleto di pietra di sangue originale. Questo non passò inosservato da Mefisto, Blackheart, Satannish, Dormammu e Hela.[19]

Regno Oscuro

Dormammu incaricò Hood di trovare il Dottor Strange e usurpare la sua posizione di Stregone Supremo. Dottor Strange cadde sotto il potere della Dimensione Oscura, costringendo i Nuovi Vendicatori a raggiungerlo e combattere Dormammu mentre la lotta per il nuovo Stregone Supremo continuava. Dormammu in seguito assalì i Nuovi Vendicatori, il Dottor Strange e Daimon Hellstrom direttamente nella dimensione terrestre, solo per trovare Brother Voodoo che portava l'Occhio di Agamotto farsi avanti e intervenire contro di lui. Dormammu fu esorcizzato da Parker grazie agli sforzi congiunti di Dottor Strange, Daimon Hellstrom e Brother Voodoo. Fu bandito ancora una volta nella sua Dimensione Oscura, non essendo riuscito a risorgere come Stregone Supremo né a distruggere il prescelto. Loki si offrì enigmaticamente di aiutare Hood in seguito. [20][21]

Dormammu era interessato al virus zombi, pensando che fosse un'arma perfetta per rendere la sua conquista della Terra molto più facile, con lo Stregone Supremo che aveva eretto schermi magici difensivi attorno ai confini dimensionali per impedirgli di agire direttamente sull'aereo e comandare Hood per assicurarlo. Più tardi, quando Jennifer Kale si terrorizzò alla vista del virus zombi che mutava in una forma aviotrasportata, Dormammu le apparve davanti e le offrì il suo potere.[2] Kale alla fine accettò il suo potere quando la situazione apparve senza speranza e l'Uomo Coda cadde, con Hood abbandonato.

Pretendente di Satana

Dormammu era uno dei cinque demoni che volevano sposarsi Satana Hellstrom, e come gli altri demoni uscirono con lei due volte per dimostrare che aveva la migliore chimica con lei. Satana non voleva essere costretta a sposare nessuno dei demoni e così andò da Deadpool per chiedere aiuto, dal momento che il Dottor Strange era impegnato. Deadpool andò a uccidere i demoni (che si travestivano da inetti), quando fu accolto da Dormammu (che stava usando lo pseudonimo di Mark) gli tagliò la testa, tuttavia sulla rivelazione che i cinque "inetti" erano in realtà signori dei demoni, la testa di Dormammu si riattaccò al suo corpo e rivelò la sua vera forma, Deadpool chiese perché i "grandi demoni" avrebbero voluto sposare Satana quando avrebbero potuto ottenere tutte le donne che volevano, e spiegarono che colui che avesse sposato Satana gli sarebbe stato dato l'Inferno come proprietà, in quanto erede dell'Inferno. Dopo aver chiesto come i demoni sapessero così tanto sulla cultura pop, Deadpool fuggì terrorizzato.

I cinque demoni decisero di scommettere per decidere chi avrebbe sposato Satana, e il vincitore fu Asmodeus, con grande fastidio di Dormammu. Tuttavia questo si rivelò pericoloso per Asmodeus, poiché Deadpool lo uccise con spade impregnate di magia, e quindi Satana non doveva sposare nessuno. Dopo che Deadpool ebbe sconfitto Asmodeus, Satana notò di essere stata fortunato a non essere stato Dormammu a vincere la scommessa, altrimenti le cose sarebbero finite in modo molto diverso. [22]

Piaga Senza Mente

Dormammu rilascia la Piaga Senza Mente

Dopo che gli agenti dello S.H.I.E.L.D. avevano abbattuto la fabbrica di Magic Bullet con l'aiuto di Scarlet, uno di loro - Fitz - si rivelò essere sotto la Piaga Senza Mente di Dormammu, usò un proiettile magico per sparare a Scarlet, permettendo a Dormammu di attingere alla sua Magia del Caos e diffondere la Piaga a molte persone, sia normali che sovrumane, dalla più intelligente alla meno intelligente.[23]

La piaga si diffuse su tutta la Terra senza che nessun mago potesse fermarla e gli agenti dello S.H.I.E.L.D. si diressero a ottenere l'aiuto del Dottor Strange, avendo una nuova squadra di Howling Commandos composto dai picchiatori pesanti meno intelligenti a tenere la linea. Gli agenti arrivarono nella Dimensione Oscura e scoprirono che Dormammu aveva catturato Strange. Dopo aver tentato di usare una pallottola magica contro Dormammu e fallendo, hanno portato Uomo Assorbente per trattenere Dormammu, facendogli assumere le proprietà del trono di Decantamento Nero di Dormammu per resistergli. L'Uomo Assorbente fu quindi indotto a distruggere il trono di Dormammu, ponendo fine alla piaga mentre gli agenti fuggirono nella loro stessa dimensione. Tuttavia, il contraccolpo ha risucchiato i nuovi Howling Commandos nella Dimensione Oscura, dove hanno ripetutamente attaccato Dormammu incapace prima di essere salvati.[24]

Dormammu (Earth-Unknown) from Unbelievable Gwenpool Vol 1 25 001.jpg

Ad un certo punto, Dormammu fu sconfitto da Gwenpool, che usò un lanciarazzi magico donatole da Agamotto. Vergognandosi, le diede una pergamena magica che poteva essere usata per restituire a Cecil il suo corpo.[25]

Poteri

È considerato più potente di Lucifero, Marduk, Mefisto e Satannish e apparentemente servì come il creatore di quest'ultimo.[7] Dormammu è abbastanza abile e potente da manomettere gli incantesimi di Odino contro la sua volontà, come il Signore della Dimensione Oscura una volta ha fatto in modo di riportare Thor al suo aspetto mortale. Dormammu aveva poteri magici sufficienti per resistere agli scontri con Agamotto (una prole di one degli Antich Dei con potenza sufficiente per lottare alla pari con Galactus) quando quest'ultimo servì come il primo Stregone Supremo dell'Universo Marvel, anche aiutato da un discepolo alieno; fino ad oggi, i Vishanti lo considerano il loro principale nemico e quello dello Stregone Supremo. Come rappresentante di Lord Caos, Dormammu ha anche tenuto il sopravvento in una partita formale di scacchi cosmici contro Odino, che rappresentava il Maestro Ordine, ma alla fine si è conclusa con un pareggio come Odino desiderava.[26] Secondo Loki, Odino parla di Dormammu come un pari, mentre Dormammu considera Odino un inferiore. Ha persino osato sfidare direttamente Eternità stesso, e in un caso ha persino superato l'entità.[27] Dormammu afferma persino che distruggerà i Celestiali, bruciandoli nelle Fiamme delle Faltine.[28] Tuttavia, ci sono ancora dei limiti alla sua potenza. Ad esempio, il demone noto come Zom è stato definito più potente di sua sorella Umar, e quindi forse se stesso (sebbene il suo potere sia aumentato notevolmente in alcune occasioni da allora); e dopo aver sconfitto senza sforzo tutti i Vendicatori e i Difensori messi insieme, inclusi Thor e Dottor Strange, la Scarlet (un essere con abbastanza potere da generare realtà alternative e cambiare permanentemente la natura dell'intero Multiverso Marvel) ha usato un incantesimo sull'Occhio Magico di Avalon, per assorbire Dormammu, troppo sicuro di sé e distratto.

Dai duelli solitari di Strange con l'essere Faltiniano caduto ai suoi conflitti con lui aiutati dai Difensori e altri alleati, Dormammu, spesso mostra abbastanza potere per "devastare un cosmo" e distruggere l'intero Universo Marvel. Il potere di Dormammu combinato con la magia dell'Occhio del Male è stato sufficiente per distruggere un'intera realtà (Terra-616), invadendo non solo la Terra, ma il sistema Solare, e i mondi dei Kree, gli Skrull , i Badoon, i Titani, Warlock e altri "extraterrestri". Dormammu afferma persino che le sue Fiamme delle Faltine sono abbastanza potenti da consentire alle streghe umane battezzate con loro di distruggere qualsiasi zombi con un pensiero, mentre mille realtà separate sono cadute tutte a causa dell'infezione da zombi ed è considerata praticamente incurabile. I pieni poteri di Dormammu combinati con quelli di Umar furono sufficienti per sopraffare Eternità e attingere effettivamente ai suoi poteri per alterare tutta la realtà stessa in una a sua immagine, Terra-5113.[27]

  • Stregoneria sulle Fiamme delle Faltine: Dormammu è composto da pura energia mistica, eclissando anche il più grande stregone in termini di pura potenza e capacità di manipolare le forze della magia, tra cui Dottor Strange e il l'Antico. Dormammu è praticamente indistruttibile e immortale grazie alla sua forma energetica composta da energia magica grezza che viene aumentata e reintegrata, almeno parzialmente, dall'adorazione in varie dimensioni. Dormammu si è anche dimostrato capace di battere i detentori della Forza Fenice.
  • Esilio: Dormammu può bandire chiunque dal suo dominio (la Dimensione Oscura) ma di solito sceglie di combatterli.[29] Dormammu una volta era capace, anche nella dimensione della Terra, dove i suoi poteri diminuiscono, di imprigionare l'Antica Dea Gea al centro della Terra; ci volle Clea, apprendista esperta dello Stregone Supremo usando un incantesimo complesso alimentato dal potere combinato di Zom e Oshtur per liberare Gea dalla magia di Dormammu, e ci è voluta a Gea la forza congiunta di tutte le essenze spirituali degli esseri viventi della Terra per bandirlo.
  • Forza sovrumana: Dormammu possiede un certo grado di forza sovrumana. È in grado di usare i suoi poteri magici per aumentare la sua forza, permettendogli di sollevare ben oltre le 100 tonnellate.
  • Proiezione astrale: Tra molti dei suoi poteri, è capace di proiezioni astrali interdimensionali e quasi illimitate.
  • Trasmutazioni della materia: La capacità di alterare e modellare un oggetto nella sua Dimensione Oscura con un'arma di sua scelta.
  • Teletrasporto/trasporto interdimensionale: La creazione di un portale gli consente di visualizzare e/o spostarsi all'interno o tra altre dimensioni, oltre a consentire il trasporto di energia e oggetti attraverso di esse.
  • Volo ad alta velocità: Dormammu può usare la sua energia mistica per permettersi di volare a velocità supersoniche.
  • Trasformazioni: La composizione di energia mistica gli permette di manipolare se stesso con relativa facilità cambiando il suo aspetto e le sue dimensioni da provocare una crescita massiccia.
  • Controllo elementare: Dormammu può invitare gli elementi a compiere i suoi ordini.
  • Viaggi temporali: Sebbene sia in grado di farlo, sembra prosciugare Dormammu dei suoi poteri costringendolo a non usarlo.
  • Invulnerabilità: Dormammu è quasi immune ai danni sia fisici che mistici.
  • Alterazione delle dimensioni: Dormammu può aumentare la sua dimensione a livelli incredibili, il che aumenta notevolmente la sua forza.
  • Immortalità: Dormammu è completamente immune all'invecchiamento. Ha vissuto migliaia o addirittura milioni di anni e non è mai invecchiato di un giorno.
  • Fattore di guarigione rigenerativo: La sua razza è immune da malattie e tossine e può riprendersi da quasi tutte le lesioni, non importa quanto gravi.
  • Proiezione di energia: Manifestazioni che vanno da raggi di forza e esplosioni maledette a esseri magicamente costruiti, o potenziamento di altri a tal punto che colui che ha il potere esercita un potere che fa impallidire persino quello dello Stregone Supremo di una dimensione.
  • Assorbimento di energia: Può attingere al potere dell'intera Dimensione Oscura, ma è un po' più limitato quando è presente in un'altra dimensione.
  • 'Resurrezione:' Parker Robbins ha recentemente usato i poteri di Dormammu per resuscitare i criminali uccisi dal Flagello della Criminalità (Basilisco I, Uomo Uccello II, Vescovo Nero, Striscia Blu I, Cheetah, Cyclone I, Death Adder, Hijacker, Mosca Umana, Letha, Megatak, Onda Mentale, Uomo dei Miracoli, Mirage, Titania I e Spettro I) per formare una squadra che lo avrebbe aiutato a sconfiggere il Punitore.

Abilità

  • Intelligenza supergeniale: sebbene non Onnisciente poiché afferma di essere ancora considerato un Super-Genio rispetto al resto dell'universo.[30]
  • Maestro di arti marziali: Addestrato in uno stile di combattimento extra-dimensionale, Dormammu è un abile combattente corpo a corpo, ma una volta è stato battuto dall'umano ben addestrato nelle arti marziali, Dottor Strange, quando nessuno dei due utilizzava poteri mistici.[30]

Livello forza

Forza, velocità e resistenza, che può potenziare direttamente a livelli mostrati in grado di battere un Hulk leggermente arrabbiato,[27] o diventando di dimensioni gigantesche. Le sue risorse principali sono i suoi tremendi poteri magici e il considerevole intelletto.

Debolezze

  • I poteri magici di Dormammu sono dichiarati e dimostrano di essere indeboliti quando si trova sulla Terra o in qualsiasi altra dimensione non sua, non riuscendo a perforare i confini dimensionali della Terra-616 direttamente dalla Dimensione Oscura quando erano protetti dagli incantesimi dello Stregone Supremo ; anche un'apertura dimensionale temporanea con altre dimensioni ha dimostrato di indebolirlo, indebolendo la sua abilità mistica in modo tale che lo Stregone Supremo della dimensione della Terra potesse rivaleggiare con lui in un combattimento magico diretto.
  • Nonostante l'enorme potere di Dormammu, la mistica Staffa di Uno di Minoru è stato rivendicata dai maghi oscuri i Minorus del Pride formato-Gibborim essere capace di farlo tremare.[31]
  • Dormammu è un demone di classe III,[32] e un Signore del caos.[33][34]
  • Il supercriminale della DC Comics Dreamslayer degli Extremists è basato su Dormammu.

Scopri e Discuti

Note a piè di pagina

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,6 [Official Handbook of the Marvel Universe A-Z #3; Dormammu's profile
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 100% Marvel 92
  3. Uomo Ragno (Corno) 29
  4. Doctor Strange 16
  5. Doctor Strange 43
  6. 6,0 6,1 Hellcat #2
  7. 7,0 7,1 Hellcat #3
  8. Devil & Hulk 157
  9. Uomo Ragno (Corno) 68
  10. X-Men: Il Club Infernale
  11. Doctor Strange, Sorcerer Supreme #23
  12. Uomo Ragno (Corno) 39
  13. Uomo Ragno (Corno) 40
  14. Uomo Ragno (Corno) 57
  15. Uomo Ragno (Corno) 59
  16. Albi dei Super Eroi 38
  17. Magik #1-4
  18. Thor 125
  19. X-Men Deluxe 176
  20. Thor 130
  21. Thor 133
  22. Deadpool 9
  23. S.H.I.E.L.D. 5
  24. S.H.I.E.L.D. 6
  25. Unbelievable Gwenpool #25
  26. Thor Annual #9
  27. 27,0 27,1 27,2 100% Marvel 42
  28. Sono appena nato in questa dimensione e il mio potere è in costante crescita! Verrà presto il momento in cui distruggerò i Signori dell'Ordine su questo piano: abbatterò i Celestiali, bruciandoli nella Fiamma delle Faltine!
  29. Albi dei Super-Eroi 14
  30. 30,0 30,1 Official Handbook of the Marvel Universe AZ #3
  31. 100% Marvel 45
  32. Official Handbook of the Marvel Universe Vol 4 #18;Appendice
  33. Doctor Strange, Sorcerer Supreme #1
  34. Doctor Strange, Sorcerer Supreme #3
  35. Official Handbook of the Marvel Universe A-Z #3



Ti piace? Facci sapere!

Advertisement