FANDOM


Character Template HelpHelp
Vero Nome
Information-silk
Emma Grace Frost
Alias Corrente
Information-silk

Altri Alias
Information-silk
Regina Bianca, Fenice, Principessa di Ghiaccio, Regina Nera, Regina dal Cuore di Cristallo

Identità
Information-silk

Appartenenza
Information-silk

Parenti
Winston Frost (padre);

Hazel Frost (madre);
Christian Frost (fratello);
Adrienne Frost (White Queen) (sorella, deceduta);
Cordelia Frost (sorella);
Steven (cognato, morto);
Jocasta (cugina);

Stepford Cuckoos (cloni/figlie)

Universo
Information-silk


Caratteristiche
Genere
Information-silk

Altezza
Information-silk
155 cm

Peso
Information-silk
65 kg (198 kg in forma diamantina)

Occhi
Information-silk


Caratteristiche Particolari
Nella sua forma diamantina tutti i suoi tessuti diventano di una sostanza diamantina flessibile

Stato
Cittadinanza
Information-silk

Stato Civile
Information-silk

Occupazione
Avventuriera, insegnante, sessuologa, capo esecutivo della Frost International, Precedentemente co-preside della Scuola "Jean Grey" per giovani dotati, preside della Massachusetts Academy

Educazione
Istituto femminile Snow Valley, Probabile laurea in psicoterapia, concentrata sulla sessuologia.

Origine
Origine

Luogo di Nascita


Prima apparizione
Prima apparizione in Italia

Storia

Prima della Regina Bianca

Emma Frost nasce da una ricca famiglia di Boston con origini inglesi, sebbene sia sempre vissuta nell'agio e nella ricchezza Emma ebbe un'adolescenza molto difficile dovuta a molti problemi familiari e soprattutto al rapporto con suo padre.

Con la pubertà cominciarono a manifestarsi i poteri telepatici di Emma e lei ben presto scoprì come usarli per eccellere in tutti i campi; ebbe una cotta per il suo insegnante, Ian Kendall, e grazie a lui sviluppò una passione per l'insegnamento, andando contro ai progetti di suo padre; Winston Frost allontanò quindi il signor Kendall facendolo licenziare dalla scuola. Poco tempo dopo suo padre scoprì l'omosessualità di suo fratello Christian e incastrò il suo compagno facendolo rimpatriare a Cuba. In seguito a quell'evento Christian cadde nel tunnel della droga e tentò il suicidio e al suo recupero il padre lo fece internare in un manicomio. Nonostante i loro disaccordi e nonostante sua sorella Adrienne sembrasse più adatta a portare avanti l'attività familiare, il padre scelse Emma come sua erede, Emma però rifiutò e lasciò la sua famiglia per percorrere la sua strada. Sembra inoltre che quando era ancora a casa del padre avesse ricevuto la visita di Xavier e della Dottoressa McTargatt e rifiutò la loro proposta di unirsi agli X-Men

Dopo aver lasciato la famiglia Emma trovò dei lavori modesti per pagare l'affitto fin quando non conobbe Troy Killkelly che la ospitò a casa e di cui si innamorò. Per pagare un debito di Troy con uno strozzino, Emma sfruttò i suoi poteri per vincere diecimila dollari a poker, ma Lucien Goff, lo squalo dei prestiti non era ancora contento e ne chiese loro altri cinquemila. Non potendo pagare Troy ed Emma proposero a Lucien di far finta di rapire Emma per chiedere un riscatto al padre. In un primo momento il padre si rifiutò di pagare il riscatto, e in una colluttazione Troy viene ucciso. Il padre poi, visto che i media avevano saputo del rapimento, per non perdere la faccia paga il riscatto della figlia; Emma però nel frattempo, usando i suoi poteri, sconfigge la banda di Lucien e prende i soldi del riscatto fuggendo a New York City.

Emma per un periodo frequenta la Empire State University di New York City, cercando di crearsi una nuova vita, invece trova l'ennesimo dramma; il mondo sta scoprendo i mutanti e la gente ne ha paura, è lì che Emma comprende di essere una mutante; come se non bastasse il professore di cui si era innamorata, Ian Kendall, lavora presso l'università ed ha una relazione con la sua compagna di stanza. Emma conosce poi Astrid Bloom, un'altra telepate che diviene sua amica e le insegna tutto quello che sa sulla telepatia. Astrid cerca in tutti i modi però di mettere Emma contro tutti i non-mutanti e prendendo il controllo della mente di Max Devreaux, con cui Emma stava iniziando ad uscire, gli fa aggredire la giovane mutante. Quando Emma poi si rimette con Ian, Astrid ripete la cosa e fa aggredire la compagna di stanza di Emma dal ragazzo per farlo licenziare ed avere Emma solo per sè. Emma capisce tutto e dopo aver sconfitto Astrid usa i suoi poteri per non far licenziare Ian e gli confessa tutto. Ian però non prende bene il fatto che la ragazza sia una mutante e non la vuole più rivedere.

Bestia nera e Banshee

Dopo un anno dalla fuga da casa Frost, Emma si infiltra in un party per leggere le menti degli uomini d'affari e riusare le informazioni per far fruttare i soldi presi dal padre. In quell'occasione viene molestata da alcuni buttafuori e da un uomo di nome Harry Leland, viene salvata dalla Bestia Nera che in quel momento era colpito da amnesia sul suo passato. Banshee che lavorava come detective aveva visto Emma ed aveva a sua volta cercato di salvarla, pensando che fosse in pericolo con la Bestia Nera; Banshee venne sconfitto ma salvato da Emma. Emma e la Bestia Nera vissero insieme per un po' aiutandosi a vicenda ed i poteri di Emma si svilupparono anche grazie a lui.

Gli esordi nel Club Infernale

Emma si affaccia nel Club Infernale come ballerina e spogliarellista col soprannome di "Principessa di Ghiaccio", in quel periodo ricevette la visita di Xavier che, insieme alla Dottoressa McTaggart e a Vulcan, cercò di reclutarla e di metterla in guardia dal Club Infernale; tuttavia Emma non ha ricordo di questo, poichè Xavier le cancellò questo incontro andato male dalla mente. Le sue esibizioni sul palco del Club, comunque, non andarono bene ma i suoi poteri psichici fecero colpo su Sebastian Shaw di cui divenne l'amante. I due presero il controllo del Club Infernale e si proclamarono Re Nero e Regina Bianca del Club. I due crearono anche una scuola di mutanti a Snow Valley e istituirono il gruppo dei Satiri

La Saga di Fenice Nera

Emma incrocia di nuovo gli X-Men quando cerca di reclutare una nuova mutante per la sua scuola: la giovane Kitty Pride; Emma non fa una grande impressione a Kitty e poco dopo Charles Xavier arriva, accompagnato da Wolverine, Tempesta e Colosso, per convincere a sua volta i genitori di Kitty ad iscrivere la ragazza alla Scuola per giovani dotati di Xavier. Kitty fa subito conoscenza dei ragazzi, ma proprio quando sono in un bar gli X-Men vengono attaccati da soldati corazzati del Club Infernale e catturati dalla Regina Bianca; solo Kitty grazie al suo potere di rendersi incorporea, che ha appena scoperto, riesce a salvarsi oltrepassando un muro e decide di seguire gli X-Men per salvarli. Kitty riesce ad arrivare al rifugio del club scoprendo che anche il Professor X è stato rapito e Tempesta pur ingabbiata dà alla bambina il numero telefono degli X-Men mancanti per farli giungere in soccorso, Kitty viene scoperta ma salta tuffandosi nel pavimento e riesce a telefonare a NightCrawler che con Fenice e Ciclope. I restanti X-Men che nel frattempo erano a Manhattan in una discoteca a reclutare un altro mutante, la bella Dazzler, ed avevano già avuto uno scontro con il Club Infernale, arrivano in soccorso di Kitty. Creando un diversivo poi e tenendo occupata Emma Frost, fanno infiltrare Kitty nel rifugio grazie ai suoi poteri e lei riesce a liberare Wolverine e Colosso. Nel frattempo Fenice si scontra contro Emma, che stava torturando Tempesta; la forza di Jean è però nettamente superiore anche perchè in quel periodo la Forza Fenice stava per prendere il sopravvento su di lei, Emma quindi decide apparentemente di suicidarsi facendo crollare il palazzo sopra di lei e sulle due X-Men.

Emma ha anche costruito il congegno che ha permesso a Mastermind di controllare Fenice per un periodo e che ha facilitato il sopravvento della Forza Fenice.

Il Ritorno

Emma ricompare nuovamente nel momento in cui i genitori di Kitty Pride decidono spontaneamente di trasferire loro figlia alla scuola di Snow Valley, dove Emma era direttrice. Quando Kitty arriva Emma tende una trappola a Tempesta che la accompagnava e coi suoi poteri mentali riesce a impossessarsi del corpo di Tempesta e ad imprigionarla nel suo corpo allo scopo di infiltrarsi negli X-Men. Nel Frattempo Shaw aveva mandato delle Sentinelle a combattere gli X-Men. Usando i poteri di Emma, Tempesta riesce a fuggire e a tornare dagli X-Men che sconfiggono le Sentinelle e a invertire il processo di scambio mentale.

Il coma e i Nuovi Mutanti

Per un periodo Emma entra in un coma catatonico causato dall'abuso di Mastermind sulla sua mente. Quando Emma si sveglia invita nella sua scuola Doug Ramsey e così facendo attira in trappola e imprigiona anche Kitty Pride con cui aveva una relazione. Non sapeva però del legame tra Magik e Kitty, che la trova e con i Nuovi Mutanti raggiunge la scuola della Regina Bianca per salvare Kitty combattendo contro i Satiri, i seguaci di Emma al Club Infernale.

Seconda Guerra Segreta

Durante la seconda Guerra Segreta Emma è una dei tanti criminali ad accettare il patto con Mefisto per distruggere l'Arcano

Dopo la Guerra Segreta

Dopo la seconda Guerra Segreta i Nuovi Mutanti erano in uno stato di distaccamento della realtà e di depressione, Emma Frost approfittò di questo mandando Empath a influire sui sentimenti del nuovo preside della scuola di Xavier, Magneto, in modo che acconsentisse a trasferire i Nuovi Mutanti alla Massachussets Accademy. Per un periodo i Nuovi Mutanti si accorparono quindi ai Satiri, tranne Mirage e Warlock. Emma cercò di guarire i Nuovi Mutanti dallo stato di depressione che li affligeva, migliorandolo un po'. Quando Magneto si rese conto dell'inganno attaccò Emma che chiamò i Vendicatori (anonimamente) per difendere la sua scuola dal signore del magnetismo. Magneto si trattiene contro i Vendicatori perchè non vuole far loro del malle e viene salvato dai suoi studenti. I Nuovi Mutanti lo portano alla Massachussets Accademy dove, in seguito ad una tregua con la Regina Bianca, insieme cercano di far tornare del tutto alla normalità i giovani sconvolti. Dopo averli curati, Emma infine lascia decidere i Nuovi Mutanti se tornare alla scuola con Magneto.

In seguito Magneto, ancora a capo della scuola di Xavier si unì al Club Infernale, da questo derivò un periodo di tregua tra il Circolo Interno e gli X-Men. Durante questo periodo di pace Emma, grazie all'aiuto di Empath cerca di convincere Magma ad unirsi ai Satiri; Amara un po' perchè era da tempo infelice con i Nuovi Mutanti e un po' perchè era sinceramente attratta da Empath, decide si trasferirsi alla Massachussets Accademy ed entra a far parte dei Satiri.

Emma riceve una chiamata dal padre di Magma che vuole che sua figlia ritorni a casa, lei acconsente e rispedisce Magma accompagnata da Empath a Nova Roma. Dopo poco tempo Emma riceve notizie da Empath che le dice che Amara è stata rapita dai Purifiers dell'Alto Evoluzionario. Emma avvisa Magneto e con il Circolo al completo vanno a salvare Amara, anche se lei in realtà è già stata salvata dai Nuovi Mutanti.

Inferno

Emma sembra prendere sempre più le parti di Magneto nelle riunioni del circolo e durante l'invasione demoniaca di Inferno, combatte insieme al Circolo Interno contro i demoni che piovono dal portale del Limbo. Quando il pericolo dei demoni è passato grazie alle vittorie definitive di X-Men e Nuovi Mutanti, Magneto svela il motivo per cui si è unito al Club Infernale, ovvero l'acquisizione di potere per proteggere la razza mutante e prepararla alla guerra contro gli oppressori umani. Magneto entra quindi in contrasto con Shaw e propone di espellerlo dal circolo interno, Emma si schiera col signore del magnetismo e convince anche La Regina Nera a votare per l'allontanamento del Re Nero. Dopo il voltafaccia del loro professore i Nuovi Mutanti abbandonano Magneto e lui ed Emma parlando telepaticamente svelano di volerli usare per indebolire Selene e restare gli unici Lord del Club Infernale.

New Warriors

Emma ebbe anche un veloce scontro con i New Warriors poichè la loro Firestar era prima un membro dei Satiri (Terra-616) della Regina Bianca. Lo scontro si concluse con i Satiri sconfitti ed Emma che accetta a malincuore la scelta di Firestar di rimanere con i New Warriors.

Trevor Fitzroy ed il secondo coma

Emma con l'arrivo di Trevor Fitzroy, un viaggiatore del tempo con intenzioni bellicose tanto contro il Club Infernale, quanto contro gli X-Men, si vide costretta a chiedere aiuto proprio ai mutanti della scuola di Xavier. Gli X-Men e i Satiri si allearono quindi per questo periodo, ma il primo scontro non ebbe esito positivo; La formazione dei Satiri venne infatti devastata e apparentemente anche Jean Grey e la Regina Bianca persero la vita. Il Professor Xavier però scoprì che Jean per salvarsi si rifugiò nel corpo di Emma Frost e la fece tornare alla normalità; in seguito scoprì che neanche Emma nonostante lo stato comatoso del suo corpo era veramente morta.

Phalanx e Generation X

Durante il coma un incidente fece sì che Emma si risvegliasse nel corpo dell'Uomo Ghiaccio. Emma pensando di essere prigioniera degli X-Men usò i poteri dell'Uomo Ghiaccio come lui non aveva mai fatto (tanto da causare in seguito alcuni problemi di insicurezza in Bobby) e si diresse alla sua Massachussets Accademy, doce scoprì però della morte di quasi tutti i suoi Satiri. Emma cominciò così a capire che il suo precedente metodo di insegnamento era sbagliato e, dopo essere tornata nel proprio corpo e aver aiutato Banshee e Sabretooth (Anche lui dalla parte dei "buoni" ma solo per un breve periodo ) a salvare la nuova generazione di mutanti da Phalanx, accettò l'incarico datogli da Xavier di tornare alla Massachussets Accademy per istruire assieme proprio a Banshee i ragazzi da loro salvati: i Generation-X

Durante Generation-X

Durante il suo lavoro da insegnante della Gen X Emma aiutò i suoi ragazzi in molteplici occasioni nei loro scontri con Emplate. Quando comparve Onslaught esso interferì psichicamente con i suoi poteri e ciò la portò a proteggere i suoi studenti in modo strano, controllandoli psichicamente e costringendoli a vivere in una sua fantasia, fortunatamente ciò durò poco ed Emma si riprese in tempo per salvare i suoi studenti da Toad e dal Chirurgo. Tornata alla scuola la Generation-X viene poi attaccata da Black Tom Cassidy ed Emma quasi si sacrifica per salvare Banshee e i suoi studenti; il ritorno di sua sorella Adrienne però rovina tutto, Adrienne infatti uccide il suo studente Synch ed Emma la assassina. Il suo dolore la rende quasi fredda e spietata come un tempo e decide di abbandonare Generation X, per voltare pagina accetta un ruolo da insegnante a Genosha

Genosha e mutazione seecondaria

Il periodo di Emma Frost a Genosha fu tragicamente breve, Emma fu infatti coinvolta nella strage causata nell'isola da una sentinella gigante e fu una dei pochi mutanti a salvarsi grazie all'attivazione del suo potere secondario che non si era mai manifestato fino a quel momento; Emma scopre infatti di potere tramutare il suo corpo in una forma diamantina iper resistente che però la rende vulnerabile agli attacchi psichici.

X-Men

Di ritorno dalla terribile esperienza di Genosha, Emma viene accolta nella scuola di Xavier, posto che non abbandonerà più per moltissimo tempo. Alla scuola prende subito sotto la sua ala protettiva le Naiadi di Stepford, il quintetto di gemelle telepati. Aiuta gli X-Men a contrastare il ritorno di Cassandra Nova, la sorellastra malvagia di Xavier, e comincia a intrecciare una relazione amorosa con Ciclope, all'inizio lui la frequenta solo come una sorta di consulente, dato il periodo difficile che stava passando nella relazione con Jean, poi i due si innamorano.

In quel periodo durante una rivolta studentesca causata da Kid Omega, Sophie, una delle Naiadi di Stepford muore nel tentativo di fermare Quire; poco dopo qualcuno tenta di assassinare Emma colpendola con un proiettile di Diamante nel punto debole della sua forma diamantina e viene ritrovata in pezzi. Hank McCoy e Jean Grey la ricompongono e la risvegliano, mentre Alfiere e Sage indagano sull'attentatore. Scoprono che Esme, un'altra delle Naiadi, aveva posseduto Angel e le aveva fatto sparare ad Emma.

Il piano per l'uccisione di Emma era stato architettato da Xorn, che, sotto l'effetto del Kick, si spaccia per Magneto e attacca Manhattan, durante il tentativo di fermare questa minaccia, sia Esme che Jean Grey vengono uccise e la scuola di Xavier viene rasa al suolo. Il professor Xavier decide quindi di lasciare gli X-Men per prendersi del tempo per sè stesso; Emma cerca quindi di convincere Ciclope a ricostruire la scuola e a ricominciare da capo; Ciclope pur riluttante accetta anche grazie all'intervento dello spirito di Jean.

Co-direttrice

Dopo la ricostruzione della scuola Emma prende posto come co-direttore della scuola insieme a Ciclope e diventa il tutor di un gruppo di studenti che in suo onore prendono il nome di Satiri, inoltre continua a militare nelle file degli X-Men partecipando a molte missioni.

House of M

Nella realtà di House of M, la realtà che Scarlett Witch impazzendo impose alla Terra, Emma vive sposata con Scott e hanno avuto tre figli e lavora come psichiatra. E' comunque la prima che Wolverine, uno dei pochi che non ha perso la memoria della realtà precedente, cerca e riesce a risvegliare; insieme Emma e Logan decidono di uccidere Scarlett per tornare alla normalità. Emma è inoltre una dei pochi mutanti a non perdere i propri poteri dopo l'M-Day

Il Nuovo Club Infernale

La lealtà di Emma verso gli X-Men viene spesso messa in discussione dagli altri membri del team e, in effetti, Emma in seguito attacca la scuola con il nuovo Club Infernale, formato da Sebastian Shaw, Cassandra Nova, Testata Mutante Negasonica e una misteriosa figura incappucciata che si fa chiamare Perfezione.

In realtà Emma era manipolata mentalmente da Cassandra Nova, che, fin da quando era stata sconfitta e intrappolata nella creatura aliena gelatinosa chiamata Stuff aveva impiantato una suggestione in Emma, facendogli credere di essersi unita agli X-Men solo per liberarla con l'aiuto del Club Infernale, che in realtà era solo una suggestione creata dalla mente di Emma.

Sotto il controllo di Cassandra, Emma mette fuori gioco gli X-Men telepaticamente, riduce Ciclope in uno stato catatonico, fa credere a Wolverine di esssere un bambino impaurito e regredisce Bestia allo stato di animale rabbioso. Poi tenendo occupato Colosso con la proiezione di Shaw, usa un trucco simile a quello di Cassandra Nova, facendo credere a Kitty Pride di avere avuto un bambino con Colosso, e che quel bambino fosse intrappolato dove invece è l'essere che contiene Cassandra Nova. Infatti Kitty è l'unica che poteva attraversare le pareti della cassa contenente Stuff.

Ciclope, svegliatosi dallo stato catatonico arriva a salvare la situazione capendo che Emma era stata manipolata. In quel momento gli X-Men vengono catturati temporaneamente dallo S.W.O.R.D. che si assicura che in Emma non ci siano più tracce di Cassandra.

Ritorno della Forza Fenice

La Fenice forzata prematuramente a rinascere, ritorna sulla Terra per usare il potere di Scott per recuperare la sua energia; Emma e gli X-Men cercano di fermarla e nella disperazione Emma convince la Fenice a possederla per un breve tempo nel tentativo di controllarla. Emma viene salvata da una risorta Jean Grey che poi, grazie alla forza dei sentimenti che tutti i suoi amici hanno per lei, riesce a controllare la forza Fenice e ad evitare il ritorno di Fenice Nera.

In seguito la Fenice sembra legarsi alle Naiadi di Stepford; Emma seguendo le Naiadi, comprese le resuscitate Sophie ed Esme, verso Il Mondo, scopre che le cinque Naiadi insieme a centinaia di altre simili a loro, sono state clonate dai suoi ovuli, a lei rubati durante il precedente coma da Sublime.

Links

Cerca e Discuti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.