Marvel Database
Advertisement


Apparizioni

Protagonisti:

  • Eterni
    • Ajak (Unica apparizione; morte)[1]
    • Sersi (Prima apparizione)
    • Ikaris (Prima apparizione) (Abbandona la squadra) (Morte apparente)
    • Kingo (Prima apparizione)
    • Makkari (Prima apparizione)
    • Phastos (Prima apparizione)
    • Sprite (Prima apparizione) (Abbandona la squadra)
    • Druig (Prima apparizione)
    • Gilgamesh (Unica apparizione; morte)[1]
    • Thena (Prima apparizione)

Personaggi Secondari:

Antagonisti:

Altri Personaggi:

Razze e Specie:

Luoghi:

Oggetti:

  • Excalibur
  • Lama d'Ebano
  • Astrolabio Celestiale

Veicoli:

  • Domo
  • Macchina di Sersi
  • Bicicletta di Jack
  • Jet di Kingo

Trama

Passato della Storia

Arishem, il Celestiale Primario, crea l'Universo intero.

Milioni e milioni di anni fa Arishem, il Celestiale Primario, creò il primo Sole, portando la luce e la vita in tutto l'Universo e, per proseguire il suo piano di colonizzazione del cosmo intero e creare nuovi Celestiali, esseri onnipotenti capaci di creare soli, pianeti e intere galassie, piantò in ogni singolo pianeta degli speciali semi. Per fare in modo che il seme si trasformasse in un Celestiale però, era necessaria una enorme quantità di energia, fornita al Celestiale dalla vita del pianeta stesso in base al numero di esseri viventi che lo popolavano.

Per scatenare il progresso e la forza evolutiva necessari a far emergere da ciascun pianeta un nuovo Celestiale, Arishem creò i Devianti, mostruose e ferine creature che permettessero di innescare i meccanismi predatori alla base di ogni catena alimentare ed evolutiva. Quando però i Devianti divennero troppo pericolosi, il Celestiale Primario creò gli Eterni, immortali guerrieri al suo servizio che difendessero queste popolazioni dalle incursioni dei Devianti. All'Emersione di ogni nuovo Celestiale e alla conseguente distruzione del pianeta ospite, nonché di tutti i suoi abitanti, Arishem cancellava i ricordi di tutti gli Eterni che aveva spedito in missione perché non scoprissero mai il suo segreto, ad eccezione dei ricordi dell'Eterno Primario. Dopo di che li rispediva su un nuovo pianeta, dove avrebbero potuto ricominciare l'intero processo da capo.

Gli Eterni giungono sul pianeta Terra.

Nel 1500 a.C. (anno di misurazione terrestre) facendo loro credere che fossero eroi originari del pianeta Olympia, Arishem inviò un gruppo di nove Eterni (Ikaris, Thena, Sersi, Gilgamesh, Kingo, Makkari, Sprite e Druig) sul pianeta Terra capeggiati dall'Eterna Primaria Ajak per contrastare la minaccia Deviante e assistere i primi terrestri nel loro processo d'evoluzione, facendo loro credere di essere degli eroi provenienti dal pianeta di Olympia. Per i terrestri, gli Eterni innalzarono mura possenti che li difendessero dai Devianti, fondando la primissima città fortificata della storia, Babilonia; insegnando inoltre loro come arare la terra grazie alle invenzioni di Phastos e difendersi grazie alle armi che Sersi da pietra aveva trasmutato in lucente e affilato metallo.

Tenendo i compagni all'oscuro dai reali piani di Arishem per l'umanità, Ajak, che aveva il compito di tenere il Celestiale Primario sempre aggiornato riguardo i piccoli progressi raggiunti dagli esseri umani giorno dopo giorno, continuò a guidare la squadra e, insieme, gli Eterni lasciarono Babilonia per aiutare gli uomini a colonizzare quei continenti rimasti ancora del tutto o in parte inesplorati. Prima di lasciare Babilonia però, Ajak rivelò al suo fidato Ikaris, leader militare degli Eterni, il segreto di Arishem ordinando al sottoposto di mantenerlo per sé.

Ikaris e Sersi si innamorano perdutamente.

Una notte, nel bel mezzo dei fuochi incrociati delle battaglie umane e delle grida disperate, Thena perse completamente il lume delle ragione e iniziò a scagliarsi contro i propri compagni con l'intenzione di ucciderli tutti, blaterando frasi insensate riguardo mondi caduti e pianeti distrutti. Avendo gravemente ferito i compagni di squadra Sersi, Makkari e Phastos, Ajak si ritrovò costretta a sedarla per poi rispedirla sulla navicella Domo, dove avrebbe potuto ricevere le migliori cure. L'Eterna aveva infatti sviluppato la cosiddetta Mahd Wy’ry, una malattia della mente causata dal crescente accavallarsi di ricordi di una vita immortale. Benché Thena la implorasse di non farlo, Ajak rimase inamovibile, il che spinse Gilgamesh ad assumersi la responsabilità di sorvegliarla per l'eternità pur di farle conservare intatti tutti i suoi ricordi e, nel caso di estrema necessità, ucciderla.

Contemporaneamente, Druig ebbe modo di constatare che gli umani non erano sempre gentili gli uni con gli altri. Secoli di invenzioni portarono alla creazione di armi sempre più pericolose e letali, e queste armi portarono a sempre nuove guerre e conflitti. L'Eterno, che avrebbe voluto usare i suoi poteri per costringere gli umani a collaborare fra loro invece che farsi la guerra e uccidersi a vicenda, si ritrovò con le mani legate da Ajak che, per disposizione dei Celestiali, aveva stabilito che gli Eterni non avrebbero mai dovuto immischiarsi negli affari e nelle guerre degli umani, a meno che questi non coinvolgessero direttamente i Devianti. Druig, un pacifista nel cuore, perse completamente fiducia nel genere umano, preferendo allontanarsi dalla civiltà alla guida di un gruppo di eletti.

Thena perde la ragione e inizia a scagliarsi contro i compagni.

Nel 1500 d.C. sconfitti gli ultimi Devianti rimasti sulla Terra, Ajak decise di sciogliere la squadra e, percependo i primi malcontenti tra i compagni, li lasciò liberi di condurre la vita che ritenevano più adeguata con la promessa di ricongiungersi, un giorno, quando Arishem li avrebbe richiamati su Olympia. Nonostante questo però, senza che loro se ne accorgessero, Ajak continuò a tenere sempre d'occhio i compagni di squadra.

Messo al corrente da Ajak dei reali piani di Arishem, dopo migliaia di anni trascorsi insieme, Ikaris decise di prendere le distanze da Sersi che nel frattempo si era particolarmente affezionata agli esseri umani, consapevole che la conoscenza della verità le avrebbe spezzato il cuore.

Presente della Storia

Nel 2023, più di cinquecento anni dopo, quando Ikaris scoprì che Ajak, affezionatasi ai terrestri e profondamente colpita dal loro coraggio nel salvare l'intero Universo, aveva intenzione di ostacolare l'Emersione del Celestiale Tiamut, la attirò con un tranello in Alaska, dove alcuni Devianti, finalmente liberi dai ghiacciai, si erano risvegliati. Colpendola a tradimento, consegnò l'Eterna fra le grinfie del Deviante Kro che, assorbendo i suoi poteri e tutte le sue conoscenze fino a prosciugarla completamente delle energie vitali, la uccise.

Gli Eterni si ricongiungono per affrontare la nuova minaccia.

Dopo di che, si ricongiunse a Sersi e Sprite perché le due investigassero sulla morte della loro leader e riunissero l'intera famigliola, guadagnando quindi il tempo necessario da consentire al Celestiale Tiamut di emergere dalle viscere della Terra e realizzare così il volere di Arishem. Per prima cosa si riunirono con Kingo, divenuto un famosissimo attore di Bollywood, e successivamente anche con Gilgamesh e Thena. Condannata ad una vita in esilio per via della Mahd Wy’ry, la gloriosa guerriera Thena trascorreva le sue giornate in meditazione, dipingendo e raffigurando mondi andati completamente distrutti. In Amazzonia, sulle tracce di Druig, gli Eterni vennero però attaccati da un branco di Devianti. Per proteggere la sua amata Thena dalle grinfie di Kro (leader del branco Deviante) preda dell'ennesimo attacco di Mahd Wy’ry, Gilgamesh si frappose fra i due, rimanendo gravemente ferito. Assorbendo i poteri di Gilgamesh e uccidendolo nel processo, Kro riuscì ad evolversi oltre lo stato di Deviante, assumendo sembianze umanoidi e la capacità di formulare pensieri e parole. Dichiarando guerra ad Arishem, che aveva creato quelli della sua specie al puro scopo di venire cacciati prima dagli Eterni e poi dagli Umani, prima di fuggire per la sua strada, Kro promise che sarebbe riuscito ad uccidere tutti gli Eterni.

Quando Phatos, che intanto si era creato una famiglia assieme al marito Ben e al figlioletto Jack, ricevette la chiamata alle armi da parte di Sersi e Ikaris, l'Eterno si dimostrò inizialmente restio a riunirsi ai compagni di squadra. Soltanto le parole del marito Ben riuscirono a spronarlo a non abbandonare i compagni nel momento del bisogno e battersi per il futuro del figlio e del pianeta intero. Dissotterrata la nave spaziale Domo, a bordo della quale gli Eterni erano giunti sul pianeta Terra più di settemila anni fa, i sette sopravvissuti scoprirono che la compagna Makkari, sempre alla ricerca dei tesori più preziosi, era sempre vissuta lì per tutto questo tempo.

Sersi scopre la verità di Arishem e i suoi reali piani per l'umanità.

Nominata Eterna Primaria al posto di Ajak e trasportata all'interno del Mondo Fornace dove il Celestiale fabbricava i suoi Eterni, Sersi scoprì la verità di Arishem e i suoi reali piani per l'umanità. La Mahd Wy’ry di cui Thena soffriva infatti non era una malattia ma bensì una falla nel meccanismo di reset dei loro ricordi che le permetteva di conservare qualche memoria delle vite passate e dei mondi che aveva visto andare completamente distrutti. Elaborando un piano per ostacolare l'Emersione di Tiamut, gli Eterni si ritrovarono la strada sbarrata da Ikaris in persona. Il leader militare degli Eterni infatti, a conoscenza da migliaia di anni di ciò che in futuro sarebbe dovuto accadere, scoperto che la stessa Ajak intendeva adoperarsi per ostacolare l'Emersione, perdendo quindi di vista i piani e gli ideali di Arishem, l'aveva uccisa a tradimento.

Attraverso la "Uni-Mente", una connessione fra tutti gli Eterni ideata da Phastos per fare confluire i poteri degli otto Eterni rimasti in uno solo, il gruppo tentò di accrescere il potere di Druig per consentirgli di mettere a dormire Tiamut. Ikaris però riuscì ad interrompere l'intero processo, scagliando il compagno nella bocca di un fumante vulcano. Ritrovando la fiducia necessaria in sé stessa e nelle proprie capacità, Sersi si convinse ad entrare in azione al suo posto, mentre la guerriera Thena e la velocista Makkari tenevano occupato Ikaris in combattimento. Sfruttando il potere dell'Uni-Mente per amplificare le proprie capacità, Sersi riuscì a trasmutare Tiamut in una statua di ghiaccio priva di vita, ostacolando una volta per tutte l'Emersione.

Sersi sfrutta il potere della Uni-Mente per ostacolare l'Emersione.

Divorato dai sensi di colpa, Ikaris diede il suo addio all'amata Sersi per poi lanciarsi nel Sole e morire. Sfruttando ciò che le rimaneva del potere dell'Uni-Mente, Sersi concedette a Sprite, stanca delle proprie vesti infantili e desiderosa di crescere, la possibilità di diventare un'umana, invecchiare, trovare l'amore e potersi creare una famiglia tutta sua.

Ritornata alla sua vita di tutti i giorni nei panni di curatrice presso il Museo di Storia Naturale di Londra al fianco del collega e fidanzato Dane Whitman, Sersi venne prelevata con la forza da Arishem in persona assieme agli Eterni che come lei avevano deciso di rimanere fra i terrestri, Phastos e l'attore bollywoodiano Kingo, e condotta presso il Mondo Fornace per essere sottoposta al suo giudizio. Determinato a valutare le conseguenze delle decisioni da loro intraprese nell'eliminazione di Tiamut, il Celestiale Primario li rapì.

Avendo ostacolato l'Emersione di Tiamut, Arishem richiama a sé gli Eterni per valutare le conseguenze delle loro azioni.

Fermata l'Emersione Thena, Makkari e Druig partirono alla volta dello spazio profondo alla ricerca degli altri Eterni con l'obbiettivo di informarli riguardo il reale disegno di Arishem e degli altri Celestiali. Qualche settimana più tardi, Druig e Makkari iniziarono ad esprimere preoccupazioni in merito alle sorti dei propri compagni rimasti sulla Terra, dai quali non ricevevano più notizie. Temendo che dietro alla loro scomparsa potesse esserci proprio Arishem, Thena espresse la volontà di fare ritorno a casa per aiutarli. Poco dopo però i tre ricevettero la visita di Eros, principe di Titano e fratello minore del malvagio Thanos. L'Eterno sosteneva di sapere che fine avessero fatto i loro compagni e si offrì per aiutare a ritrovarli.

Per riportare indietro la sua amata Sersi, Dane rispolverò da un vecchio baule un'eredità della sua famiglia: una spada maledetta, forgiata nell'oscurità e si preparò a brandirla.

Cast

Note

  • Il 3 aprile 2020, poiché il film "Black Widow" aveva preso la sua data di uscita originale del 6 novembre 2020, è stato annunciato che la nuova data di uscita è stata rinviata al 12 febbraio 2021, prendendo la data di uscita di "Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings".

Curiosità

Galleria

Trailers

Vedi Anche

Link e Riferimenti

Note a piè di pagina

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 Prima ed unica apparizione nota fino ad oggi oltre i flashback
Like this? Let us know!
Advertisement