FANDOM


Character Template HelpHelp
Vero Nome
Information-silk
Alias Corrente
Information-silk

Altri Alias
Information-silk
Big Boy,[1] Big Nothing, Capttan America,[2] Charles Fort,[3] Cliff Callador, Francis Stronghold, Frank Hut,[4] Frank Rook, Frank Tower,[5] Frankie Villa, Fred D'Amato,[6] James Maxwell, John Conway,[7] John Smith,[1] Johnny Tower,[8] Kanapua'a,[4] Mr. Chaloner,[9] Mr. Herr Schloss, Mr. Smith,[1] Mr. Villa, sadprincess14 (usato per adescare un pedofilo), Scourge of the Underworld,[2][10] Skull-Face Guy,[11] Ted Bishop

Identità
Information-silk


Parenti
Mario Castiglione (padre, deceduto);

Louisa Castiglione (madre, deceduta);
Fredo Castiglione & Rocco Castiglione (cugini paterni, deceduti);
Zio paterno ignoto (deceduto);
Esmerelda Castiglione (zia per matrimonio, deceduta);
Sorella ignota;[12]
Cognato ignoto;[12]
Maria Castle (moglie, deceduta);
Lisa Castle (figlia, deceduta);
Frank Castle, Jr. (figlio, deceduto);

Due nipoti ignoti;[12]

Universo
Information-silk

Base Operativa
Mobile; usualmente New York

Caratteristiche
Genere
Information-silk

Altezza
Information-silk
1.92


Occhi
Information-silk

Capelli
Information-silk

Stato
Cittadinanza
Information-silk

Stato Civile
Information-silk

Occupazione
Vigilante, precedentemente ufficiale della Marina degli U.S.A.

Educazione
Allenamento militare estensivo, formazione parziale del sacerdozio.

Origine
Origine
Umano;
Veterano del Corpo dei Marines, Frank Castle divenne un vigilante dopo aver visto sua moglie e i suoi figli uccisi per essere stati accidentalmente tra una resa dei conti della mafia. Da allora ha dedicato la sua vita al compito di distruggere il crimine organizzato ovunque lo trovasse.

Luogo di Nascita


Prima apparizione
Prima apparizione in Italia


Storia

Primi anni

Nato nel Queens, New York,[13] da immigrati Siciliani,[14] il il giovane Francis Castiglione studiò per un po' in seminario. Sposò sua moglie, Maria, che era già incinta del loro prima figlia, prima di arruolarsi nella United States Marine Corps, raggiungendo infine il grado di Capitano.

Marine Corps

Durante la sua permanenza nell'USMC, Castiglione si laureò dal campo di addestramento e poi andò alla United States Marine Corps School of Infantry. Mentre era ancora in allenamento, Castiglione incontrò Phan Bighawk, un esploratore indiano americano. Gli fu assegnato il ruolo di guida di Castiglione e, attraverso Phan, imparò a sopravvivere nel deserto. Dopo il suo addestramento, Castiglione prestò servizio per i Marines per quattro viaggi.[15] Nonostante fosse uno, se non il migliore, dei cecchini nel corpo, a molti dei suoi superiori non piaceva, e lo metevano in situazioni in cui speravano sarebbe stato ucciso.[16]

Ad un certo punto, si scoprì che il suo amico di addestramento, Roger Wong, gestiva un mercato nero che riforniva di armi i locali. Per tenerlo lontano da ciò, Frank fu mandato negli Stati Uniti per un mese, dirigendo un ufficio di reclutamento. Fu qui che incontrò Linus Lieberman, che sarebbe presto diventato Microchip, per la prima volta, quando lo squalificò dal progetto per avere i piedi piatti ed essere in sovrappeso.

Combatté nella decennale Guerra di Siancong nel paese di Siancong insieme a combattenti del calibro di Ben Grimm, Reed Richards, Tony Stark e James Rhodes.

Morte della sua famiglia

Mentre era in congedo, Frank portò sua moglie e i due figli piccoli a Central Park a New York City. Per coincidenza, la famiglia si trovò accidentalmente tra una resa dei conti della mafia. Temendo testimoni, i mafiosi uccisero a sangue freddo la famiglia di Castle e fuggirono.[17] Castle riuscì a sopravvivere all'attacco ma rimase profondamente traumatizzato dall'incidente. Stava per testimoniare in tribunale per identificare i criminali, ma a Castle fu negato poiché la New York City Police department era profondamente connessa con la mafia.[18] Decise di non tornare alla Marina.[19]

Quando i mafiosi uccisero la sua famiglia, Frank Castle promise di trascorrere il resto della sua vita vendicandoli. Ora dotato di armi all'avanguardia, intraprende una guerra individuale contro il crimine come il Punitore. Castle utilizza la sua esperienza di combattimento, la guerriglia e le tecniche di guerra urbana, nonché abilità da investigatore per raggiungere gli obiettivi. Ciò include l'uso delle stesse tattiche della mafia contro di loro per rintracciare e uccidere i responsabili della morte della sua famiglia.[20]

Frank Castle (Earth-616) from Amazing Spider-Man Vol 1 129 0001

L'incontro con Spider-Man

Qualche tempo dopo si scontrò con Spider-Man, credendolo un truffatore comune, ma i due divennero poi alleati.[21] Lo scambiò di nuovo come criminale quando Tarantola cercò di dirottare alcune navi.[22] Quando Moses Magnum della Deterrence Research Corporation (DRC) fu assunto per sviluppare un gas biochimico tossico, lo testò su innocenti rapiti. Il Punitore e Spider-Man riuscirono a sventare l'operazione, anche se Magnum riuscì a sfuggire alla morte.[23] Eliminò l'International Industrial Alliance e il Sindacato. Collaborò con l'X-Man Nightcrawler per far cadere Jigsaw che stava cercando di incastrare Castle per diversi omicidi.[24] Collaborò nuovamente con Spider-Man per fermare l'Hitman dal rapimento di John Jonah Jameson.[25] Spider-Man tentò persino di impedire al Punitore di uccidere Lorenzo Jacobi.[26]

Faccia a faccia con Daredevil

Spider-Man cercò di fermare Castle di nuovo quando uccise uno swami, ma venne rivelato che era un assassino sotto mentite spoglie. Questo alla fine ricondusse al dottor Octopus che intendeva avvelenare la città; Castle ricevette una dose del veleno e attaccò Spider-Man nel suo disorientamento, ma il tessiragnatele gli formulò una cura e lo lasciò legato sul molo mentre cercava Doc Ock. Castle venne trovato da un ufficiale di polizia e arrestato per i suoi crimini, affermando che non avrebbe combattuto la polizia poiché erano dalla stessa parte.[27] Mentre era in prigione a Ryker's Island, Frank continuò la sua guerra al crimine uccidendo i suoi compagni di detenzione ogni volta che lo attaccarono, come accadde regolarmente, dato che comprensibilmente non era molto popolare tra i criminali.[28] Tuttavia, Castle fu tolto dalla prigione da un poliziotto che voleva usarlo per fermare una spedizione di stupefacenti che gli era stato ordinato. Quando uccise gli spacciatori, apprese che stavano usando i bambini nelle loro operazioni. Rifiutò di tornare in prigione e invece andò a rintracciare gli spacciatori.[29]

Castle fu affrontato da Daredevil, che stava cercando di sconfiggerli legalmente. Mentre cercava di eliminare uno dei criminali, qualcuno uccise prima il suo bersaglio. Più tardi, durante un interrogatorio sui criminali, Daredevil si mostrò infuriato dai metodi letali di Castle. Poiché Daredevil era "un innocente", Castle decise di non ucciderlo e gli sparò con un dardo tranquillante per continuare con l'interrogatorio.[30] Sfortunatamente, il cartello della droga fu arrestato prima che Castle potesse raggiungerlo e venne difeso dallo studio legale Nelson and Murdock. Preoccupati di liberare il criminale, decise di ucciderlo prima che ne avessero avuto possibilità. Dopo che Matthew Murdock lo fece assolvere, ammise di aver ucciso il suo partner, e fu il suo pacemaker a mascherare i segni della sua menzogna dall'audizione di Murdock. Castle li inseguì e si unì a Daredevil. Ma dopo che abbatterono il cartello della droga, Daredevil sparò a Castle e lo riportò in prigione.[31]

Caccia al Kingpin

Ora rinchiuso nella Dannemora State Prison minacciò un nuovo detenuto Boomerang che se non si fosse comportato bene non sarebbe sopravvissuto.Quindi offrì a Boomerang un'altra possibilità: aiutarlo a fuggire dalla prigione o morire.[32] Il duo pianificò una fuga elaborata ma mentre stavano per fuggire, Castle tradì Boomerang, buttandolo alle guardie e scappò da solo, giurando di uccidere il Kingpin.[33] Castle agì a ruota libera, attaccando chiunque commettesse qualsiasii crimine. (In seguito fu rivelato che questa follia fu il risultato della droga che gli fecero assumere in prigione).[34]

Attaccò il quartier generale del Kingpin insieme a a Cloak e Dagger, mentre Spider-Man cercò di proteggere il criminale da lui. Durante un combattimento uno contro uno, Castle minacciò Vanessa Fisk, cosa che fece infuriare il Kingpin, che quasi lo uccise; ma lo lasciò in vita e fuggì.[33] Castle venne riportato sotto custodia. Più tardi, il procuratore distrettuale Blake Tower disse alla corte che credeva che Castle avrebbe dovuto essere processato per tutti i suoi crimini, in quanto li aveva commessi volontariamente. Tuttavia, la difesa sostenne che dall'assassinio della sua famiglia Frank Castle era diventato completamente matto e aveva bisogno di essere istituzionalizzato. Dopo aver sentito questo, Frank rifiutò di credere di essere pazzo, dicendo al giudice che l'intero sistema era pazzo, in quanto lasciava che i criminali camminassero per la strada, prima di crollare in un esaurimento nervoso.[20] Fu giudicato incompetente per essere processato e mandato in una struttura psichiatrica.

Frank Castle (Earth-616) from Punisher Vol 1 1 0003

La Trust

Quando gli effetti della droga alla fine svanirono, Castle fu ritenuto sano e rispedito a Ryker Island. Castle rimase impassibile finché non incontrò Jigsaw. I due fecero del loro meglio per uccidersi a vicenda. Alla fine Castle riuscì a fuggire di nuovo grazie alla Trust. All'esterno, venne a sapere dei Punitori: una squadra di mercenari che lavorava sotto il suo pseudonimo, che avrebbe dovuto condurre in una purificazione di massa di criminali. Si infiltrò nella Trust per apprendere la verità e trovò il suo leader, Alex Alaric, che torturava e facva il lavaggio del cervello agli ex criminali facendogli credere che fossero Punitori. Si trovò lui stesso di fronte un lavaggio del cervello, credendosi anch'esso un Punitore, ma l'odio di Jigsaw nei suoi confronti fu in grado di superare il controllo mentale. Castle fu in grado di abbattere la Trust e l'intera sua operazione.[34] L'effetto più duraturo del lavoro della Trust fu la cancellazione dei documenti di Frank Castle come parte della sua liberazione dal carcere, dandogli un anonimato con la polizia che lo avrebbe aiutato per anni.

Microchip

Iniziò a lavorare con David Lieberman aka Microchip, che lo aiutò nella sua guerra individuale contro il crimine.[35] La sua guerra contro il crimine organizzato diventò globale quando concentrò la sua attenzione sul commercio internazionale di droga. La guerra personale di Castle contro i cartelli della cocaina lo costrinse a lasciare segretamente gli Stati e colpire alla fonte boliviano.[36] Castle cercò di costruirsi una nuova, pacifica, vita per se stesso nel Midwest, ma alla fine il piano fallì. Castle affrontò il leader malvagio di un culto e ben armato, "The Rev", ma alla fine lo sconfisse.[37] Castle si trovò in mezzo a scorie nucleari, terrorismo atomico e intrighi internazionali.[38] Daredevil rintracciò Alfred Coppersmith, un assassino che metteva il cianuro nelle aspirine,[39] ma finì per salvarlo dal marchio di giustizia del Punitore.[40]

Journal War

Castle entrò in prigione per eliminare un leader di culto. Ma ciò significò anche che dovette fuggire facendo squadra con un gruppo di detenuti.[41] Castle fa un omaggio ogni anno alla sua famiglia andando al parco dove sono stati massacrati e facendo volare un aquilone come stavano facendo le figlie quando è avvenuta la tragedia. Montoya, un ex membro della mafia, venne rilasciato dalla prigione per un buon comportamento.[42] Assunse la Loggia degli Assassini[43], e in seguito divenne insegnante supplente mentre investigava sulle droghe in circolazione in una scuola.[16] Castle fu successivamente drogato e picchiato, e un vecchio alleato, Hector Montoya, era determinato ad ucciderlo.[41]

La guerra di Castle contro il Kingpin aumentò notevolmente, e addirittura addestrò un piccolo esercito per aiutarlo a combattere il signore del crimine. Ma l'ultimo assassino del Kingpin iniziò a eliminare gli uomini del Punitore uno per uno. Uccise il miglior assassino del Kingpin e provò a distruggere anche il casinò del criminale. Questo portò a uno scontro uno contro uno, in cui entrambi gli uomini sono fuggirono vivi.[35]

In missione a Madripoor, assunse Wolverine.[3] Affrontò quindi il piano di un promotore di boxe per incassare un milione di dollari per sé distruggendo la carriera e la vita del pugile che si fidava di lui. Promise di rendere giustizia a Iris Green. Le tracce lo conussero in un campo di addestramento ninja segreto. Castle poi cercò di sradicare un'organizzazione pseudo-militare estremista i cui obiettivi erano gli stessi dei suoi, ma i loro metodi erano radicalmente diversi. Venne trasformato in un berserker impazzito dalla droga e Moon Knight fu la sua prima vittima. Castle combatté Damage e il suo cartello della droga a New York City. Collaborò con Vedova Nera e Shadowmasters per combattere la Sunrise Society.[44] Insieme a Shadowmaster, si scontrarono con i ninja. Fu costretto a proteggere un "informatore" dagli alti ufficiali del Pentagono che lo volevano mettere a tacere. Le cose andarono fuori controllo velocemente quando il Punitore si ritrovò costretto a dirottare un sottomarino sperimentale venendo inseguito da un sottomarino nucleare con l'ordine di terminarlo.[14]

Di nuovo con Spider-Man

Unendosi a uno Spider-Man dal potere cosmico, sconfisse Hartmann, un fanatico neonazista.[45] Punisher e Spider-Man indagarono sul traffico di stupefacenti a New York e monitorarono le droghe per un'accademia militare. Appresero dal colonnello Buchinsky che il governo credeva che la cocaina potesse diventare la nuova valuta se l'oro standard fosse caduto, quindi era intento ad accumulando. Mentre Spidey respingeva i robot mechanoid a guardia della cocaina, il Punitore collocò le sue cariche e fece esplodere la scorta.[46] Quindi affrontarono un gruppo di suprematisti bianchi che rapirono Mary Jane.[47]

Reavers

Microchip attinse al sistema informatico Reavers, il gruppo mercenario con sede in Australia, per rubare i piani per costruire un robot da combattimento soprannominato "Dalek". Il gruppo trovò l'hack e decise di vendicarsi distruggendo la base operativa del Punitore, per poi cercare Microchip e Castle. Microchip creò laExo-Armatura del Punitore in modo che Castle potesse tenere testa ai Reavers.[48]

Ancora missioni

Jigsaw tornò in cerca di vendetta insieme al Rev. Sammy Smith. Fu contattato dall'Uomo Impossibile durante le sue vacanze sulla Terra. Collaborò con U.S.Agent e Paladin per abbattere un gruppo di signori della droga.[49]

Breve follia

Alla fine, fu evidente che la guerra al crimine aveva messo a dura prova la mente del Punitore, in quanto stava perdendo la presa sul suo buonsenso. Per aiutare il suo amico, Microchip rinchiuse Frank Castle in uno dei loro rifugi. Trovò quindi un ex membro della Marina di nome Carlos Cruz, sperando che fosse meno violento nelle sue azioni. Nel frattempo, Microchip provò a curare la sanità mentale del Punitore con esperimenti psicologici. Alla fine il Punitore si liberò dalla cella di detenzione di Microchip e minacciò di ucciderlo. Fu in quel preciso momento che Stone Cold bombardò il rifugio, apparentemente uccidendo Microchip. Dopo che il Punitore uccise Stone Cold, si allontanò.

Il tradimento del suo ex compagno aveva portato Frank al limite. Fu manipolato per credere che Nick Fury fosse quello che uccise la sua famiglia, e quest'ultimo lo fece rinchiudere nell'Helicarrier dello S.H.I.E.L.D. Il Punitore tuttavia, arrabbiato da questi eventi, riuscì non solo a fuggire, ma apparentemente uccise Fury quando provò a fermarlo. Tuttavia, in seguito venne rivelato che non sparò a Nick Fury, ma a un Life-Model Decoy. Tuttavia, Frank divenne un obiettivo per la legge ancora più grande che mai. Frank alla fine apprese la verità su Nick Fury e tornò alla sua crociata contro il crimine, questa volta più indirizzato verso la comunità di supereroi.

Forza Angelica

Punisher Vol 4 1

Qualche tempo dopo Frank fu convinto dai demoni guidati dall'ex Arcangelo Olivier a suicidarsi, per poi essere risuscitato dalla morte dall'angelo Gadriel, che usò parte del proprio potere angelico per riportare in vita Frank e concedergli l'accesso a tutte le armi del Paradiso. Durante questo periodo Frank venne a sapere che Frank Costa, i cui parenti erano responsabili della morte della sua famiglia, era il ​​demone Olivier che uccise, in effetti, la sua famiglia, in modo che tutte le morti di cui Frank sarebbe stato responsabile avrebbero infine funzionato come sacrifici per Olivier, permettendogli di aumentare il suo potere. Frank combatté al fianco di Gadriel e apparentemente uccise Olivier.[50] Pur possedendo questi poteri, Frank combatté anche a fianco di Wolverine che stava cercando di fermare una giovane donna Morlock, Rivelazione, diffondendo la morte con i suoi poteri incontrollabili.[51] Qualche tempo dopo perse tutti i poteri soprannaturali che aveva acquisito e divenne di nuovo un uomo normale, essendo stato portato in Paradiso dagli Angeli che cercarono di convincerlo a lavorare per loro, ma Frank rifiutò.[1]

Famiglia Gnucci

Frank Castle (Earth-616) from Punisher Vol 5 4 0001

Prendendo lo pseudonimo di Mr. Smith, affittò un appartamento a New York dove fece amicizia con riluttanza con i vicini Spacker Dave, Nathaniel Bumpo (Terra-616) Mr. Bumpo e Joan the Mouse. Castle decise di colpire il cuore dei criminali di New York prendendo di mira la Famiglia del Crimine Gnucci. Pianificò di uccidere Ma Gnucci, la matriarca della famiglia, ma non prima di averla fatta soffrire uccidendo i suoi figli criminali Carlo Gnucci, Bobbie Gnucci ed Eddie Gnucci.[1]

Ciò tuttavia si trasformò in una guerra su vasta scala, rimanendo scioccato da quanto fosse spietata Ma Gnucci. Usò i suoi collegamenti con la N.Y.P.D. per costringerli a tentare di consegnare Castle alla giustizia. La NYPD istituì una Task Force Punisher assegnando Martin Soap come capo.[52] Daredevil cercò di fermarlo ma alla fine fallì. Un certo numero di sicari venne per dare una mano, tra cui il "Russo". Ma fu scioccata nel vedere Castle quando apparve sul suo prato con la testa del Russo in mano. Il resto dei suoi soldati gettò le loro pistole e se ne andò, dicendole che non erano pagati abbastanza per combatterlo. Castle diede poi fuoco alla casa Gnucci (dopo aver fatto irruzione e rubato da una cassaforte parte dei soldi di Ma e documenti segreti) con Ma all'interno.[53]

Resurrezione del Russo

Soap si dimise da commissario di polizia e venne ricollocato sotto il controllo della Task Force Punisher. Castle incontrò Soap per formare un'alleanza fornendogli le informazioni che poteva. Poco dopo, durante una missione, incontrò il Russo appena resuscitato. Lavorando con Spider-Man, fu in grado di abbattere il mercenario, ma fuggì, scoprendo che si rintanava su Grand Nixon Island dal Generale Kriegkopf. Il Punitore viaggiò sull'isola dove combatté le forze di Kreigkopf insieme al Russo. Dopo aver sconfitto Kreigkopf, rubò uno dei suoi aerei e lanciò una bomba all'idrogeno sull'isola incenerendo tutti.[54]

Tommy Casino

Soap informò Castle su Tommy Casino, un gangster della vecchia scuola tenuto prigioniero in Colombia. Fu incarcerato durante un affare andato a male e stava per essere giustiziato. Mandò Castle a salvarlo poiché Tommy era l'unica persona in grado di riportare la pace tra le famiglie e salvare molte vite. Acconsentì con riluttanza e salvò Casino dai colombiani e lo riportò negli Stati Uniti. Tommy mantenne la parola e riunì tutti i principali boss di New York per un summit di pace, ma era proprio quello che voleva Castle che arrivò personalmente all'incontro con la sua M60, avendo usato Tommy come un'opportunità per spazzare via molti criminali insieme.[55]

Aim Low

Mentre stava ancora abbattendo la mafia della East Coast, incontrò Wolverine che stava rintracciando un assassino che tagliò un uomo a metà. Logan credette che Castle fosse responsabile e lo attaccò. La lotta fu dura con Castle in procinto di incendiare Logan quando furono interrotti da un gruppo di piccole persone guidate da Tony Casino, il fratello della defunta mafia don Tommy Casino, che il Punitore aveva recentemente ucciso. Combatterono queste piccole persone che si rivelarono essere gli assassini, costringendo la coppia a unirsi. Castle poi sparò a Logan all'inguine in modo che gli avversari lo potessero attaccasse; poi tornò con la sua mitragliatrice e distrusse l'edificio. Sapendo che Wolverine sarebbe sopravvissuto e lo avrebbe inseguito, lo intrappolò tra le macerie mentre fuggiva.[56]

Fratellanza

Mentre abbatteva una tana della droga, Frank notò dei poliziotti che intascavano alcune delle droghe. Fu informato da Soap che gli ufficiali erano Andy Seifert e Mike Pearse. Rintracciò il duo e portò fuori il loro informatore lungo la strada, nonché corriera della droga. Tuttavia scoprì che Seifert era un giocatore d'azzardo e stava per perdere la casa, ma Pearse aveva promesso di aiutarlo.[57]

Strade di Lareedo

Castle iniziò a notare un declino in alcune delle solite attività che aveva preso di mira a New York ed andò a interrogare uno dei suoi informatori per vedere cosa poteva imparare. Questo lo informò su un affare di droga. Sul posto, Castle scoprì che si trattavano non di contrabbandieri di droga, ma di armi pericolose. Un cecchino su un tetto vicino lo avvistò e avvisò gli altri della sua presenza, costringendolo alla fuga. Frank tornò dal suo informatore che gli disse che i trafficanti di armi che aveva individuato erano originari di una piccola città chiamata Branding situata in Texas. Castle arrivò in città e imparò apprese da una donna del posto, Kim Wells e dallo sceriffo locale ,che loro e il resto della città erano consapevoli che in zona vi era una banda con molti armamenti, ma nulla era stato fatto al riguardo. Lo sceriffo dichiarò che voleva mantenere la pace, ma aveva anche una relazione con il figlio leader.

Castle trovò la posizione dei trafficanti di armi, che era stata sistemata in un complesso fortificato fuori città, e scoprì anche che il loro capo fosse una donna di nome Rachel. Durante la visita al bar della città, Castle entrò in una rissa da bar con un membro della banda che portava un'arma da fuoco senza il numero di serie depositato, informandolo che la banda stava acquistando le proprie armi da membri corrotti dell'esercito.

Il capo della banda, Rachel, perse il figlio a causa di un crimine di odio omofobico dopo essere stato ripetutamente investito nel deserto, così, per vendicarsi, pianificò di condurre la sua gente contro la città. Non andarono molto lontano prima che lo Sceriffo tentasse di ragionare con loro e poi si impegnasse in uno scontro a fuoco quando non vollero ascoltare. Ciò permise a Castle di infiltrarsi nel loro complesso e uccise quelli che non erano andati in città prima di accumulare le armi e far esplodere l'intero posto con una granata. Rachel e la sua banda tornarono al complesso quando furono testimoni dell'esplosione, che la lasciò più determinata a combattere dopo aver perso tutto il suo prodotto.

Molti membri della banda di Rachel non furono disposti a continuare a seguirla. Castle sapeva che stavano arrivando per lui e si era mosso in città per ucciderne la maggior quantità il più rapidamente possibile. Rachel sfuggì al massacro iniziale e Castle la seguì. La ragazza tentò di ucciderlo con un'ascia, ma lui prevalse e, dopo un breve combattimento, fu in grado di ucciderla impalandola con un uncino al collo. L'uomo che aveva ucciso il figlio di Rachel venne identificato nel reverendo bigotto locale, e quando Frank lasciò la città attaccò il reverendo al camion che aveva usato per uccidere il figlio di Rachel e lo trascinò per strada fino alla morte.[56]

Tre contro uno

Wolverine, Daredevil e Spider-Man si unirono per affrontare finalmente Castle. Era in missione per distruggere criminali irlandesi quando si trovò di fronte il trio di eroi, ma fu in grado di schernirli abbastanza da metterli l'uno contro l'altro permettendogli di scappare. Continuò la sua missione, ma permise agli eroi di raggiungerlo e mise KO Wolverine usando un lanciarazzi, inoltre intrappolò Spidey in una stanza piena di esplosivi.

Daredevil tuttavia prese il sopravvento e lo scaraventò fuori da una finestra, ma sopravvisse e avvertì Daredevil di lasciarlo. Spidey si liberò dopo aver scoperto gli esplosivi erano falsi. Castle contattò Matt per organizzare un incontro, ma quando arrivarono nel luogo designato, trovarono il Hulk, il cui sé umano aveva sofferto di amnesia quando fu salvato da Castle e che procedette alla distruzione dell'edificio dopo la trasformazione. Il Punitore quindi convinse Daredevil e gli altri a lasciarlo in pace.[58]

Mezzi e fini

Castle si imbatté di nuovo in Daredevil subito dopo che la sconfitta di Matt e la successiva prigionia del Kingpin portarono a una scossa della New York malavitosa che Testa di Martello pianificò di sfruttare. Castle progettò di abbatterlo con un fucile da cecchino e apprese che il boss del crimine stava lavorando anche con lo Sciacallo che inizialmente non aveva riconosciuto ma con cui Castle aveva una storia deplorevole. Daredevil intervenne quando Castle tentò di ucciderli e i due combatterono con Castle scappando per pianificare la prossima mossa.[59]

Testa di Martello inviò quindi Bushwacker dopo che migliorò i suoi poteri e le sue armi dopo aver appreso che era in realtà un mutante. La lotta in cui i due si impegnarono attirò l'attenzione di Daredevil che tentò di intervenire, interrompendo temporaneamente la loro lotta. Castle rubò bombe da una vicina base dell'esercito e attirò l'attenzione di Bushwacker e Daredevil, per tenerli entrambi occupati mentre lui bombardò la base operativa di Testa di Martello solo per scoprire che Daredevil era già stato responsabile del suo arresto.[60]

Castle attirò Daredevil in uno scontro in cui un innocente senzatetto fu colpito accidentalmente da Frank. Castle andò in ospedale per controllare se l'uomo stesse bene e apprese che una famiglia che aveva conosciuto era stata presa di mira dai criminali e che la loro figlia Mary, che aveva una certa somiglianza con la defunta moglie di Castle, fu picchiata e violentata. Quando suo fratello Martin fu preso di mira, Castle gli salvò la vita e lavorò per eliminare gli uomini che li stavano inseguendo.[61]

Daredevil divenne consapevole della situazione e quando Castle stava portando fuori gli uomini mentre venivano per Martin, arrivò e tentò di convincerlo ad arrendersi. I due si combatterono ancora una volta e dopo essere stati sparati dalla polizia, Castle venne catturato e finito confinato nella Prigione di Salamanca accanto a Testa di Martello e allo Sciacallo.[62]

Punisher vs. Bullseye

Castle, non più incarcerato, pianificò di colpire la famiglia criminale Patrillo il cui numero era stato decimato alcuni anni prima, lasciando il loro capo a comandarli mentre si nascondevano e si travestivano per non farsi trovare. La famiglia era guidata da un uomo che comandava segretamente a suo nipote di eseguire i suoi ordini. Spesero milioni per assumere Bullseye per uccidere Castle per loro. Durante la loro prima scaramuccia, entrambi fuggirono, e Bullseye chiese un prezzo maggiore.

Nel corso di un incontro tra la famiglia Patrillo e Bullseye, Castle attaccò, uccidendo gran parte della famiglia criminale e inseguendo il criminale che dirottò un autobus di trasporto pubblico prima di schiantarlo in un bar pieno di criminali che Castle poi tirò fuori. La polizia intervenne e Bullseye si mascherò come vittima sull'autobus per scappare. Castle fuggì e Bullseye continuò a uccidere dopo aver dirottato un'ambulanza. Castle cercò l'ubicazione della famiglia Patrillo e Bullseye per una settimana, portando a un altro scontro tra di loro.

Bullseye pose una trappola per Castle, e dopo una battaglia esplosiva il criminale riferì alla famiglia Patrillo di averlo ucciso, mostrando loro la camicia macchiata di sangue di Castle come prova. Frank entrò in scena e uccise i due membri rimanenti della famiglia criminale Patrillo, e venne rivelato che anche Bullseye era stato assunto dalla famiglia rivale dei Patrillo per ucciderli e aveva usato il loro colpo sul Punitore per convincerlo a fare la maggior parte del lavoro per lui, e che era lui quello che aveva preso di mira la loro famiglia anni prima, non Castle, come avevano creduto.[63]

Civil War

Inizialmente Castle non si preoccupò della guerra civile tra gli eroi fino a quando il governo non iniziò a usare criminali superpotenti per far rispettare la legge. Con questo atto, Castle entrò in guerra dalla parte di Capitain America e dei Vendicatori Segreti. Dopo aver salvato Spider-Man dalle forze pro-registrazione, portò l'eroe sconfitto e incosciente nel nascondiglio anti-registrazione.[11]

Alcuni eroi erano preoccupati di avere il vigilante in mezzo a loro mentre alcuni erano indignati per non volerlo affatto lì, ma dopo aver assicurato loro che avrebbe potuto portarli nel Baxter Building Capitan America gli permise di unirsi. Sfortunatamente, alla vigilia della battaglia finale, due supercriminali tentarono di unirsi alle forze anti-registrazione e il Punitore li uccise. Il furioso Capitan America attaccò Castle per la sua mancanza di autocontrollo e per non aver trovato l'uomo migliore dentro di sé.[64] Quando la guerra finì, Frank si ritrovò in fuga da GW Bridge e dallo S.H.I.E.L.D. ancora una volta.[65]

Frank Castle (Earth-616) from Punisher Vol 8 4 0001

Dark Reign

Dopo l'invasione Skrull, Norman Osborn divenne capo dello S.H.I.E.L.D. e lo ribattezzò H.A.M.M.E.R. Frank tentò di sparare a Norman, ma Sentry fermò il proiettile. Sentry iniziò a combattere Frank, che riuscì a nascondersi nel suo furgone finché un uomo di nome Henry lo condusse a un nascondiglio. Henry quindi diede a Frank informazioni su un cartello di droga che voleva che il Punitore sradicasse. Hank scattò foto della lotta, che rese ai giornali. Norman Osborn lo lesse e ordinò ad Hood di uccidere Frank.[66]

Hood ebbe bisogno di aiuto per abbattere Frank, quindi riportò Microchip dal mondo dei morti. Hood disse che avrebbe riportato in vita il figlio di David se avesse eliminato il Punitore. Dopo che Microchip non riuscì a farlo, Hood evocò alcuni supercriminali dai morti per aiutarlo a sconfiggere il Punitore. Hood fece risorgere anche la famiglia di Frank. Castle vide Hood e Microchip, con G.W. Bridge legato. Hood disse a Frank di uccidere Bridge in modo che potesse avere la sua famiglia e il figlio di Microchip, di ritorno dai morti. Frank si rifiutò di farlo. Microchip prese la pistola di Hood e uccise G.W.Bridge. Il figlio di Microchip e la famiglia di Frank furono riportati in vita. Frank fu scioccato nel vedere viva la sua famiglia, e subito dopo usò le fiamme di Firebrand per bruciare vivi la sua famiglia e il figlio di Microchip. Mentre Frank era dalla parte dei perdenti, corruppe Hood con uno dei suoi familiari. Hood lo lasciò andare e gli disse che Henry era il figlio di Jigsaw. Il Punitore tornò al suo furgone, buttando fuori Henry, che disse disse "Non vuoi annullare quello che è successo in passato?" Frank rispose con un secco "No" e se ne andò.[67]

Poco dopo, Osborn inviò Daken e dozzine di agenti H.A.M.M.E.R. per uccidere Frank. Quando Frank e Daken combatterono, gli agenti spararonoo a Frank in una gamba e Daken lofece a pezzi. Questi pezzi furono poi recuperati dai Moloidi e dall'Uomo-Cosa.[68]

Personalità

Frank Castle è un vigilante/antieroe che impiega omicidi, rapimenti, estorsioni, coercizioni, minacce di violenza intenzionale e torture nella sua battaglia contro il crimine. La sua natura brutale e la volontà di uccidere lo hanno reso uno degli uomini più pericolosi in vita.

Poteri e Abilità

Poteri

Come Punitore, non ha poteri sovrumani. Sebbene le informazioni di Nick Fury lo abbiano classificato come livello di potenza 6 o superiore a causa delle sue abilità di combattimento, delle sue armi e del suo uso di forza letale.

Abilità

Frank Castle (Earth-616) from Punisher War Zone Vol 1 23 001

La stanza d'allenamento del Punitore

Apice della condizione umana: Il Punitore è in ottime condizioni fisiche. Attraverso i suoi rigorosi regimi di allenamento, ha sviluppato forza, velocità, resistenza, guarigione, metabolismo, sistema immunitario, longevità, riflessi e agilità vicino ai limiti delle capacità di un super-soldato.

  • Apice della resistenza umana: La resistenza di Castle è incredibilmente alta. Esegue spesso interventi chirurgici su se stesso senza antidolorifici.

Maestro nelle Arti Marziali: Castle è un veterano molto esperto in molteplici forme di combattimento armato e disarmato. È diventato molto esperto in Nash Ryu Jujutsu, Muay Thai, Ninjutsu, Shorin-ryu Karate, Hwa Rang Do, Systema, Krav Maga e Chin Na. Il suo stile preferito è Nash Ryu Jujutsu. È in grado di sconfiggere letalmente o non letalmente più avversari disarmati usando forza bruta, abilità e tattiche da combattimento.

Maestro nelle armi: Come autorità nella guerra moderna, il Punitore è un destinatario di conoscenze militari multidisciplinari delle forze armate degli Stati Uniti. Grazie a questo e all'addestramento continuo, il Punitore è un maestro di molte armi, favorendo i pugnali e le armi da tiro a lungo raggio. L'arsenale di armi in continua evoluzione del Punitore include vari fucili automatici e semiautomatici e una serie di pistole, granate a gas a frammentazione e lacrimogeni, altri esplosivi e coltelli da combattimento. La sua arma favorita è il suo coltello balistico, che può lanciare con forza letale. Usa comunemente fucili automatici calibro M16 .223, Sterling Mark 6 9 mm, fucili semiautomatici, pistole automatiche Browning Llama da 9 mm, telaio automatico calibro .45 ricampionato per munizioni da 9 mm, calibri .223 Derringers e coltelli da combattimento Gerber Mark 2.

  • Allenamento con armi a lama: Castle ha una vasta conoscenza delle armi a lama dai suoi anni di addestramento in varie discipline di arti marziali e dal suo addestramento militare. Tende a portare con sé fino a 3 o 4 diversi tipi di armi da taglio, preferendo il coltello con cui ha imparato a combattere nell'USMC: il Ka-bar.
  • Maestro tiratore: È un abile tiratore scelto ed eccezionalmente preciso con tutti i tipi di armi da fuoco, spesso raffigurato come ambidestro e raramente mancante il suo obiettivo; è in grado di tenere testa a grandi bande criminali e gruppi multipli di uomini armati e tiratori. Castle una volta ha ucciso 42 membri della mafia da solo con un fucile automatico, ognuno dei quali con solo uno o due proiettili. Addestrato come cecchino d'élite, è abbastanza abile da colpire un bersaglio da 4 km di distanza.[66] È anche esperto nel lancio di coltelli.

Esperto pilota:Castle ha ricevuto un vasto addestramento aereo con l'esercito e il comando di guerra speciale navale degli Stati Uniti. È stato mostrato pilotare sia elicotteri[36] che aeroplani.

Maestro negli interrogatori: Castle utilizza le sue abilità uniche durante gli interrogatori per ottenere informazioni da persone legate a criminali attraverso l'uso creativo della tortura, come l'elettrocuzione, il soffocamento, la privazione del sonno, la fame, ecc.[69]

Ampio addestramento per operazioni speciali: Come parte del suo addestramento per la ricognizione delle forze marine, Castle ha completato l'addestramento US Navy SEAL (SEa Air Land), UDT (Underwater Demolition Team) e LRPA (Long Range Patrol), EOD (explosive ordnance disposal). Si è diplomato alla Army's Ranger School, ha completato la US Airborne School (AKA "jump school"), si è laureato al corso di qualificazione delle forze speciali dell'esercito americano e LRRP (Long Range Recon Patrol). Ha anche preso parte a corsi di formazione incrociata con il reggimento australiano di servizi aerei speciali. È anche un qualificato saltatore HALO (High Altitude Low Opening).

Maestro tattico e stratega: Armato esclusivamente con armi convenzionali e motivato da un odio fanatico per i criminali come quelli che hanno ucciso la sua famiglia, il Punitore ha da solo incapacitato fino a una dozzina di avversari ben armati ed esperti in un singolo incontro e fuggito illeso. È il suo addestramento militare e la sua attenzione ai dettagli gli consentono di raggiungere questo obiettivo.

Volontà indomabile: Frank ha il controllo completo della sua mente e coscienza, fornendo una forte resistenza contro i poteri telepatici che vengono usati contro di lui. Quando Letha cercò di controllare la mente di Frank, si fece beffe del suo tentativo.[67]

Livello di Forza

Il corpo del Punitore funziona al culmine della condizione umana, garantendogli il massimo della forza umana. La Vedova Nera, ha dichiarato che Frank è più forte di lei.[70] Frank si impegna quotidianamente in un regime pesantissimo di calisthenics, katas e tiro a segno, mantenendo le sue abilità di combattimento e non beve alcool o droghe.

Debolezze

Condizionamento fisico non sovrumano: Castle è suscettibile alle lesioni fisiche e alle malattie come qualsiasi altro essere umano normale, e spesso deve fare affidamento più sulla strategia che sulla forza contro un avversario sovrumano. Tuttavia, diversi personaggi come Nick Fury hanno commentato quanto sia straordinariamente alta la sua tolleranza al dolore. Frank non prende nemmeno antidolorifici da banco, credendo che il beneficio del dolore non valga gli effetti collaterali della sonnolenza o dei riflessi rallentati.[71]

Armamentario

Equipaggiamento

Equipaggiamento del Punitore: Castle utilizza l'equipaggiamento militare quando è appropriato.

  • Armatura del Punitore: Castle ha scelto di non utilizzare alcun costume al di fuori di una maglia nera con un teschio bianco schizzato sul petto. Gli altri suoi abiti, che a volte includevano stivali da combattimento, giacche di pelle, giacche di trench, giubbotti antiproiettile, armature per il corpo, uniformi di abiti da battaglia neri e abiti mimetici, venivano indossati per motivi di protezione o mimetizzazione nelle aree urbane e selvagge. Ogni dente del cranio erano in realtà munizioni di riserva per le armi da fuoco. La sua L'uniforme in kevlar lo protegge dalla maggior parte degli spari, anche se può ancora subire lesioni concussive o penetrazione da impatti sufficienti o ripetuti. La sua armeria ospita di tutto, dalle comuni pistole e munizioni ai fucili modernizzati in grado di perforare un giubbotto in kevlar a 15 strati, armi anticarro leggere come l'AT-4, granate e altri esplosivi di varie dimensioni e balestre, che offrono una combinazione di silenzio e precisione.

    Mezzi di Trasporto

Van da combattimento del Punitore: Castle ha utilizzato un gran numero di veicoli, dagli standard ai personalizzati.

Armi

Arsenale del Punitore: Castle impiega una vasta gamma di armi da fuoco convenzionali tra cui mitragliatrici, fucili, fucili da caccia, pistole, coltelli, esplosivi e altre armi utilizzate da criminali comuni e fonti militari. In genere impiega armi e accessori limitati alle operazioni militari. Il Punitore spesso personalizza le sue armi per una maggiore efficacia sia con oggetti standard che personalizzati tra cui ottiche ingrandite, mirini riflessi, cannocchiali per la visione notturna, torce elettriche, lanciagranate, soppressori di suoni e flash, bipodi, caricatori e tamburi ad alta capacità e varie munizioni tra cui a punta vuota o proiettili perfora armatura.

Note

  • Per gran parte della storia delle pubblicazioni del Punitore, è stato raffigurato come un veterano della Guerra del Vietnam, ed è diventato parte integrante del suo retroscena. Tuttavia, l'uso della Marvel di una slide timescale per comprimere tutti gli eventi accaduti sin dalla Silver Age dei Fumetti in un periodo che è iniziato all'incirca 20 anni fa dal presente, è emerso il problema che Frank alla fine sarebbe stato troppo giovane per aver combattuto in Vietnam. In Devil e i Cavalieri Marvel 4, l'origine di Frank è stata effettivamente rivisitata e la guerra del Vietnam è stata abbandonata dal suo background militare. La sua origine ora lo vede aver combattuto nella Guerra del Golfo negli anni '90 e nella Guerra al terrore negli anni 2000 e 2010. In History of the Marvel Universe Vol 2 #2, questa è stata cambiata dall'immaginaria Guerra di Siancong.
  • Frank aveva un cane da guardia di nome Max, che salvò dai bracconieri. Max venne colpito dal tenente di Kingpin, George, e Frank mise fine alle sofferenze del cane con un coltello. In seguito ebbe un Rottweiler che chiamò anch'esso Max. Frank ebbe anche un coyote da compagnia chiamato Loot, che salvò dai membri di una banda.[72]
  • Secondo Don Daley, nella sua risposta a una mail diun fan, ha dichiarato che la versione di giustizia del Punitore è classicamente basata come "occhio per occhio ".
  • Il demone Olivier ha affermato che l'icona del teschio che Castle indossa spesso sulla sua armatura si basa sulla stessa faccia dei demoni a causa della loro connessione.[50]

Curiosità

  • Il Punitore è basato sul vigilante immaginario Mack Bolan, il protagonista della serie di romanzi "The Executioner" di Don Pendleton, iniziata nel 1969.
  • Nelle prime menzioni, il nome della figlia di Frank era come Barb o Barbara.
  • Il colore degli occhi di Castle era originariamente indicato come grigio e talvolta mostrato come castano.
  • Decenni prima che il Punitore requisisse l'Armatura War Machine in Marvel Collection 183, e anche qualche anno prima della creazione dell'Armatura stessa, Dwayne McDuffie e John Rozum scrissero il plot per una miniserie chiamata Killing Machine, in cui Castle ruba una Armatura da Guardsman e la personalizza, dipingendola di nero con le sue ossa craniche sul pettorale.
  • Frank odia la sua controparte futura alternativa conosciuta come The Rider, a causa del Rider che non impedisce la morte della sua famiglia; tuttavia, il Rider aveva provato a fare proprio questo, ma Uatu l'Osservatore usò il Guanto dell'Infinito per resuscitare i membri del Syndicate e negare l'interferenza del Rider.
  • Frank considera Court and Spark di Joni Mitchell il più grande album musicale di tutti i tempi.[73]

Links

Cerca e Discuti

Riferimenti

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 Cavalieri Marvel 12
  2. 2,0 2,1 Marvel Mega 42
  3. 3,0 3,1 Punitore 10
  4. 4,0 4,1 Super Action 7
  5. Devil & Hulk 12
  6. Punitore 13
  7. Devil e i Cavalieri Marvel 71
  8. Marvel Miniserie 8
  9. Punitore 37
  10. Devil e i Cavalieri Marvel 61
  11. 11,0 11,1 Marvel Miniserie 80
  12. 12,0 12,1 12,2 Devil e i Cavalieri Marvel 42
  13. Speciale Punitore
  14. 14,0 14,1 Punitore 38
  15. Devil e i Cavalieri Marvel 4
  16. 16,0 16,1 Punitore 7
  17. Punitore 12
  18. Punisher 1
  19. Punisher 6
  20. 20,0 20,1 Amazing Spider-Man 33
  21. Uomo Ragno (Corno) 149
  22. Uomo Ragno (Corno) 158
  23. Uomo Ragno (Corno) 173
  24. Uomo Ragno (Corno) 215
  25. Uomo Ragno (Corno) 246
  26. Uomo Ragno (Corno 2) 1
  27. Amazing Spider-Man 14
  28. Fantastici Quattro 15
  29. Fantastici Quattro 16
  30. Fantastici Quattro 17
  31. Fantastici Quattro 18
  32. Amazing Spider-Man 28
  33. 33,0 33,1 Amazing Spider-Man 31
  34. 34,0 34,1 Speciale Punitore 1
  35. 35,0 35,1 Punitore 9
  36. 36,0 36,1 Punitore 1
  37. Punitore 2
  38. Punitore 3
  39. Fantastici Quattro 72
  40. Punitore 5
  41. 41,0 41,1 Punitore 6
  42. Punitore 4
  43. Speciale Punitore 2
  44. Punitore 11
  45. Punitore 19
  46. Amazing Spider-Man 115
  47. Punitore 20
  48. Punitore 25
  49. Punitore 27
  50. 50,0 50,1 Cavalieri Marvel 4
  51. Cavalieri Marvel 8
  52. Cavalieri Marvel 13
  53. Cavalieri Marvel 17
  54. 100% Marvel 1
  55. 100% Marvel 8
  56. 56,0 56,1 100% Marvel 17
  57. 100% Marvel 12
  58. 100% Marvel 22
  59. Devil e i Cavalieri Marvel 12
  60. Devil e i Cavalieri Marvel 13
  61. Devil e i Cavalieri Marvel 14
  62. Devil e i Cavalieri Marvel 15
  63. 100% Marvel Max 26
  64. Marvel Miniserie 81
  65. Marvel Mega 40
  66. 66,0 66,1 Marvel Mega 54
  67. 67,0 67,1 Marvel Mega 60
  68. Marvel Miniserie 104
  69. Punitore 40
  70. Devil e i Cavalieri Marvel 18
  71. Amazing Spider-Man 323
  72. Devil e i Cavalieri Marvel 34
  73. Universo Marvel: La Guerra dei Regni Extra 3

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+