Marvel Database
Advertisement


Staff TemplateCharacter Template
Gene Colan

Gene Colan

Vero nome
Eugene Jules Colan
Pseudonimo
Gene Colan; Adam Austin

Casa editrice
Marvel; Atlas; Epic; Curtis Magazines; DC Comics; Warren; Eclipse; Dark Horse Comics; MVCreations

Ruoli

Caratteristiche
Genere
Maschio

Creazioni principali
Howard il Papero, Falcon, e Blade

Luogo di nascita
New York City , New York (Stato) , Stati Uniti d'America

Luogo di morte
New York City, New York, Stati Uniti d'America

Data di nascita
Data di morte

Settembre 1, 1926
Giugno 23, 2011


Biografia

Gene Colan nasce "Eugene Jules" Colan poiché i suoi genitori ebrei avevano cambiato il loro cognome da Cohan. I suoi genitori possedevano un negozio di "antiquariato" nell'Upper East Side di New York. Secondo la sua famiglia, la prima cosa che ha disegnato è stato un leone all'età di tre anni, ma ricorda che il suo soggetto preferito da disegnare era suo nonno.

Ottenne un lavoro estivo disegnando per "Wing Comics" prima di entrare nell'US Army Air Corps (il precursore dell'aeronautica americana) nel 1944. Mentre era di stanza nelle Filippine, dove era un artista pluripremiato per il Manila Times , Colan imparò a prendersi il suo tempo con la sua arte. Ha imparato che disegnare un albero in dieci minuti non rendeva giustizia all'albero perché la ghianda ha impiegato 100 anni per diventare quell'albero, quindi perché un disegno di quell'albero dovrebbe essere ridotto a dieci minuti?

Al ritorno a casa nel 1946, Colan ottenne un lavoro lavorando per la Timely Comics, che sarebbe poi diventata la Marvel Comics.

Nel 1948, quando Timely pubblicò pochissimo, Colan andò a lavorare come freelance per il predecessore della DC Comic, National Comics. Lavorò a storie di guerra e storie di cowboy. Più di un decennio dopo, mentre scriveva fumetti romantici per la nuova "DC Comics", ricevette la chiamata per tornare alla Timely, ora chiamata "Marvel" Comics, dove finalmente riuscì a disegnare supereroi.

Colan iniziò a disegnare il personaggio di Sub-Mariner in "Tales to Astonish", e succedette a Don Heck per Iron Man in Tales of Suspense con lo pseudonimo di Adam Austin, perché tecnicamente stava ancora lavorando per la DC Comics. Fu convinto a venire a tempo pieno da Stan Lee con il richiamo di più soldi.

Gene si mise subito all'opera disegnando Namor, Iron Man e Dr. Strange; lo fece a metà degli anni '70. Gene divenne famoso all'interno del Bullpen per non aderire al "Metodo Marvel" di disegnare tutti i loro personaggi in un modo simile, che aveva modellato Jack Kirby perché si rifiutava di essere il clone di chiunque. Nel prendere la sua posizione, Gene venne conosciuto come uno dei pochi artisti originali nello staff.

Gene una volta descrisse come aveva incontrato Stan per la prima volta e fu sorpreso di vedere Stan indossare un berretto con un'elica in cima. Amava lavorare per Stan perché era un grande sognatore ed era troppo facilmente scioccato dai suoi stessi pensieri dai bulli, e un bullo era qualcosa che Stan non era.

Gene è stato costretto a smettere di fumare tre volte nella sua vita da redattori volitivi. Il primo è stato Harvey Kurtzman, che ha curato "Two-Fisted Tales" alla EC Comics. Kurtzman era esigente nei confronti dei suoi artisti e non gli piaceva il modo in cui Colan aveva disegnato il suo unico e solo incarico, la storia "Wake" nel numero 30. Una volta ha chiamato Colan uno stupido e questo è tutto per Colan. La seconda volta è stata con Bob Kanigher alla DC Comics. Kanigher era meglio conosciuto per aver co-creato Sgt. Rock. Aveva assunto Colan per disegnare storie di guerra, western e romantiche, e aveva intimidito il giovane artista con le sue critiche senza temperamenti. Le lamentele di Kanigher andavano dallo storytelling al rendering e venivano sempre presentate in modo aspro. Un giorno, Colan lo definì pazzo e fu prontamente scortato fuori dall'edificio, licenziato.

Molto tempo dopo, Colan lasciò la Marvel quando Jim Shooter passò da scrittore a caporedattore. Diversi scrittori hanno avuto difficoltà con il metodo di Gene di seguire il fumetto ed erano sconvolti dal fatto che sembrava ignorare gli scrittori per i quali disegnava. Con Stan Lee andato e Shooter in carica, gli sceneggiatori acquisirono un maggiore controllo e volevano che Gene fosse tenuto al guinzaglio o riassegnato.

I racconti di Jim Shooter e Gene sono entrambi diversi, ma è arrivato il momento di chiedere alla Marvel di implorare Gene di restare e Gene di rifiutare.

Storia personale

Gene Colan è stato uno degli artisti originali della Marvel Comics, dai tempi di Namor, il Sub-Mariner in Tales of Suspense. Ha lavorato a Devil e Howard il Papero ed è stato un co-creatore di Falcon e Blade.

Intervista con ComicBookResources.com alla domanda su come ha ottenuto la sua grande occasione:

Quote1.png Beh, ero appena uscito dal servizio, credo nel 1945, e sono andato alla Art Students League per circa un anno, e poi ho deciso di fare il giro. Ho sempre saputo che volevo entrare nei fumetti. Sono andato per la prima volta a Washington, ma la porta non era aperta. Pensavano che avessi bisogno di più scuola; sai, le stesse cose che dicono a tutti. Ma ero determinato a entrare, quindi ho elaborato alcuni campioni e il posto successivo che ho colpito è stato Marvel. All'epoca si chiamavano Timely Comics. Ed è così che ho conosciuto Stan. Durante la pausa pranzo, stava giocando a carte con una delle persone presenti, e aveva visto il mio lavoro, e l'art director ha fatto notare a Stan che stavo cercando un posto. E ho capito. Stan è sempre stato un bambino grande, l'ho amato per questo. Ragazzo molto animato. Quote2.png
--Gene Colan

Daredevil

Gene prese il posto di Devil nel 1966 mentre Stan Lee stava ancora scrivendo per quel fumetto. Gene lavorava meglio con Stan Lee. Andava d'accordo con lui e Stan aveva intrapreso così tanti progetti che semplicemente non aveva il tempo da dedicare alla scrittura di una sceneggiatura completa. Colan andava bene perché non aveva abbastanza pazienza per leggere un copione completo. Quando Stan scriveva per Devil, mantenne la scrittura fino alle ossa, il che ha permesso a Gene di impostare il proprio ritmo.

Quote1.png ... Se stava cercando una posa particolare, si alzava sulla scrivania e diceva "Ora è così che voglio che appaia!" Lui stesso era un bambino, anche se ha 3 anni più di me! Quote2.png
--Gene Colan

"Il fatto che fosse cieco e che potesse fare tutte queste cose mi ha davvero attratto", ha detto Colan del suo periodo per il titolo. “Ho cercato di trovare un modo per illustrare effettivamente la sua cecità in modo che il lettore potesse seguirla. Aveva una straordinaria abilità di vedere effettivamente meglio di una persona vedente a causa dei suoi sensi acuti, e ho cercato di illustrarlo in qualche modo vago con le immagini di ciò che vedeva. Rigorosamente fuori dalla mia immaginazione. "

Gene ha iniziato con Devil dal numero 20, dove ha riportato il Gufo, originariamente creato da Stan Lee e Bill Everett.Daredevil #42 ha introdotto il Jester, che sarebbe diventato un cattivo di lunga data. Lui e Stan hanno co-creato gli Emissari del Male in Daredevil Annual # 1. Stan Lee continuò a scrivere con Gene fino al numero 50, dove lo scrittore Roy Thomas ha iniziato. Questa collaborazione è durata fino al numero 71 quando Gerry Conway ha assunto i crediti di scrittura.

Nel numero 81, Colan e Conway hanno portato la Vedova Nera nella serie. Questa è spesso considerata la più interessante delle storie di Black Widow a causa del magnetismo della storia d'amore tra i due e di quanto fosse coinvolta nelle storie, tanto che il fumetto di Devil è stato ribattezzato Daredevil e Black Widow per un certo periodo. (Numero 92 - Numero 107). Nel Numero 87, Devil si trasferì a San Francisco, creando un edificio e uno stile paesaggistico completamente diversi per Colan, molto ricercato.

Gene ha terminato la sua corsa su Daredevil con il numero 100 nel 1973. Questa è la serie di fumetti per cui è ricordato maggiormente dalla maggior parte dei suoi fan.

Falcon

Mentre T'Challa è arrivato per primo (Pantera Nera è pubblicizzato come il primo eroe "africano"), Gene, insieme a Stan Lee, ha creato il primo supereroe "afroamericano". Gene è riconosciuto per la sua parte nella creazione di Falcon in Captain America Vol 1 117.

Blade

Blade è apparso per la prima volta nel numero di luglio 1970 di Tomb of Dracula 10. È stato creato da Gene e Marv Wolfman ed è uno dei primi supereroi afro-europei, essendo nato in Gran Bretagna.

In effetti, Gene ha illustrato la serie completa di 70 numeri del titolo horror The Tomb of Dracula.

Gene, quando ha scoperto che la Marvel avrebbe prodotto un titolo di Dracula, ha detto di aver fatto pressioni per l'incarico.

"Quando ho sentito che la Marvel stava pubblicando un fumetto di Dracula, ne ho parlato con [l'editore] Stan [Lee] e gli ho chiesto di lasciarmelo fare. Non mi ha dato troppi problemi ma, come si è scoperto, ha preso quella promessa, dicendo che l'aveva promessa a Bill Everett. Bene, in quel momento ho fatto l'audizione per questo. Stan non sapeva cosa stavo facendo, ma ho passato una giornata a casa e ho elaborato un campione, usando Jack Palance come mia ispirazione e l'ho inviata a Stan. Ho ricevuto una telefonata quel giorno stesso: "È tuo".[1]

Howard il Papero

Colan ha lavorato con Steve Gerber nella serie Howard the Duck. Il personaggio ebbe un tale successo che il personaggio del titolo fu nominato dall'All-Night Party, un partito politico immaginario, come candidato nella campagna presidenziale del 1976. Howard il Papero in realtà ha ricevuto migliaia di voti per iscritto alle elezioni.[2] Il team Gerber-Colan ha creato Doctor Bong in Howard the Duck # 15

Storia lavorativa

Immagini attribuite a Gene Colan

Note

Colan è stato inserito nella Will Eisner Comic Book Hall of Fame nel 2005 per il suo lavoro su Captain America #601.

  • In un nuovo documentario di 40 minuti "Gene Colan Revisited", Gene rivela come il cinema abbia avuto un'enorme influenza sulla sua arte. [3]


Curiosità

  • Gene Colan ha ricevuto i soprannomi di "Gene the Dean", "Genial Gene" e "Gentleman Gene" da Stan Lee.
  • Gene era l'unico artista tra la metà degli anni '60 e gli anni '70 a cui non era stato detto di disegnare come Jack Kirby, Stan si riferiva all'opera di Colan come "dipingere con una matita".
  • Ha fatto il suo primo lavoro da supereroe per la Marvel con lo pseudonimo di Adam Austin. Non poteva usare il suo vero nome perché all'epoca lavorava per la DC Comics.
  • Gene ha credenziali di recitazione, più o meno. Eric Roberts (attore e fratello di Julia Roberts) ha avuto un ruolo nel film del 1990 "The Ambulance" dove ha interpretato un disegnatore di fumetti. Il regista voleva una scena in cui disegnava, ma Roberts non poteva disegnare, quindi Gene è stato portato dentro. Le sue mani sono state truccate per abbinare il giovane Roberts ed è stato filmato dalle mani in giù mentre disegnava.
  • Ha inserito degli artwork per l'album "Hellbilly Deluxe" (pubblicato nell'agosto 1998), il primo album solista di Rob Zombie, accreditato come Gene "The Mean Machine" Colan. Ha anche contribuito con alcune storie e opere d'arte allo Spookshow International, la linea di fumetti di Rob. Colan ha anche un lavoro "inedito" sulla pagina web di Rob con la prima band di Rob, White Zombie, Dracula e Howard il Papero.
  • Gene era un insegnante alla School of Visual Arts di Manhattan e al Fashion Institute of Technology.


Vedi anche

  • Galleria delle immagini di Gene Colan




Link e riferimenti

Gene Colan Appreciation Society [2]

Note di fondo

  1. Greenberger, Robert. "Inside the Tome of Dracula", Marvel Spotlight: Marvel Zombies Return (2009), p. 27
  2. [[Daniels, Les (1991). Marvel: cinque favolosi decenni dei più grandi fumetti del mondo. Harry N. Abrams. p. 174. ISBN 9780810938212. Stan Lee ... ricorda che il papero ha ricevuto migliaia di voti per iscritto quando si è candidato alla presidenza degli Stati Uniti contro Gerald Ford e Jimmy Carter nel 1976. "]]
  3. "Gene Colan On Cinematic Influence" [1]




Advertisement