Marvel Database
Advertisement





Il personaggio di Jane Foster è interpretato dall'attrice Natalie Portman e viene introdotto nella Fase 1 del Marvel Cinematic Universe a partire dal quarto film in assoluto della saga cinematografica, intitolato "Thor". Da allora il personaggio è apparso nei seguenti titoli: Thor: The Dark World e Thor: Love and Thunder.


L'incontro con Thor

Jane Foster era un'astrofisica e ricercatrice americana specializzata nello studio delle anomalie provenienti dal cielo, assieme al dottor Selvig e la sua stagista, la dottoressa Darcy Lewis. In viaggio di studi con Lewis e Selvig presso il Nuovo Messico, Jane assistette all'arrivo dell'asgardiano Thor sul pianeta Terra, bandito da Asgard e spogliato dei suoi poteri dal padre Odino e si precipitò sul sito per studiarne l'evento.

Grazie alla presenza di Jane nella sua "nuova" vita, Thor si dimostrò degno di tornare ad impugnare il suo leggendario martello del potere, Mjolnir, e tornando in possesso di tutti i suoi poteri, fece ritorno su Asgard per impedire alla divinità asgardiana degli inganni Loki e ai suoi Giganti del Ghiaccio di conquistare il reame intero. Prima di teletrasportarsi su Asgard grazie al potere del Bifrost per contrastare la minaccia, Thor promise a Jane che sarebbe tornato da lei.[1]

Prigioniera della Dimensione Oscura

Rimasta sul pianeta Terra, qualche anno più tardi, presso Londra Jane e la sua stagista Darcy Lewis fecero una scoperta sensazionale: si imbatterono in un particolare edificio in cui la gravità sembrava interrompersi e le cose sparire nel nulla oltre un misterioso portale nero. Sebbene Darcy la invitasse a tenersi alla larga dal portale, Jane, per amore di scienza, decise di inoltrarsi tutta da sola all'interno di quella anomalia finendo per ritrovarsi all'interno di un mondo oscuro. In questa landa desolata Jane venne gravemente contaminata da un Aethar, uno spirito malvagio al servizio del perfido Malekith.

Quando Heimdall, guardiano dalla vista cosmica del Bifrost, il ponte che collegava tra loro tutti e nove i mondi, avvertì che Lady Jane era in pericolo, inviò Thor ad aiutarla, scoprendo che l'amata era stata contaminata da uno spirito malvagio. Per aiutarla, Thor decise di portarla con sé su Asgard perché potesse ricevere tutte le cure necessarie.

Contemporaneamente, il re oscuro e gli elfi suoi sgherri riuscirono ad introdursi a palazzo, dove uccisero la regina Frigga. Ostacolando la Convergenza, Thor e Jane riuscirono a sconfiggere il perfido Malekith e quando Odino offrì il proprio trono al figlio, questo rifiutò la generosa offerta in maniera tale da potere rimanere vicino alla sua amata Jane.[2]

BLIP e Resurrezione

A cavallo tra il 2016 e il 2018, Jane e Thor misero per sempre la parola "fine" alla loro relazione, quando l'asgardiano partì alla ricerca delle Gemme dell'Infinito, trascurando lei e il suo amore.[3][4]

Nel 2018, Jane era tra il 50% degli esseri viventi dell'universo che morirono per mano di Thanos quando il folle titano spazzò via metà della vita presente nell'universo grazie al potere delle sei Gemme dell'Infinito, dissolvendosi in cenere trasportata dal vento.[5] Tuttavia, Foster venne resuscitata nel 2023 grazie all'azione combinata dei Vendicatori nel forgiare un nuovo Guanto dell'Infinito per annullare gli effetti del precedente.[6]



Scopri e Discuti

Note a piè di pagina



Ti piace? Facci sapere!


Advertisement