Marvel Database
Advertisement





Il personaggio di Marc Spector o Steven Grant o Jake Lockley, è interpretato dall'attore Oscar Isaac e viene introdotto nella Fase 4 del Marvel Cinematic Universe a partire dal primo episodio della serie televisiva realizzata per il servizio di streaming Disney+ e intitolata "Moon Knight" di cui è il protagonista principale.


Infanzia

Marc Spector nacque da Elias e Wendy Spector il 9 marzo 1987 a Chicago, Illinois, Stati Uniti d'America. Aveva un fratello minore di nome Randall col quale condivideva diverse passioni, una delle quelli l'interesse per la saga cinematografica di Tomb Buster incentrata sulle avventure dell'impavido archeologo Steven Grant. Un giorno, il giovane Marc propose a Randall di andare ad esplorare assieme a lui una vicina grotta prima di cena, emulando le avventure del protagonista della saga. I loro genitori Wendy ed Elias li lasciarono andare ma gli raccomandarono di fare attenzione e di vegliare sul fratello minore. Arrivati presso l'ingresso della grotta, un terribile acquazzone si scagliò su tutto l'Illinois e nonostante la caverna avesse incominciato ad inondarsi, Marc spinse il fratello minore a continuare ad avventurarsi fra le sue profondità. Ma mentre Marc riuscì a tornare a casa sano e salvo quella sera, suo fratello non fu così fortunato e finì per morire annegato.

Da allora, incolpandolo della morte del fratello, la madre Wendy divenne particolarmente aggressiva e violenta nei confronti di Marc e iniziò a perseguitarlo in ogni modo possibile, rendendogli la vita un vero inferno. Divorato dal senso di colpa, nel tentativo di sfuggire ai continui soprusi della madre, Marc finì per sviluppare un disturbo dissociativo d'identità, creandosi inconsapevolmente una seconda personalità. Ispirata al protagonista dei suoi film preferiti, Steven Grant, Marc si "rifugiava" nella sua seconda personalità ogni qual volta avesse bisogno di un po' di tranquillità nella sua vita. Il suo personalissimo modo di sfuggire dalla persona che più lo terrorizzava al mondo, sua madre, e da tutta quella violenza e dalle sofferenze.[1]

Becoming Moon Knight

Raggiunta la maggiore età, Marc si arruolò nell'esercito ma, a causa del suo disturbo dissociativo venne congedato e, senza ulteriori alternative, divenne un mercenario al servizio del suo ex-comandante, Raul Bushman, che lo incaricò di guidare una spedizione per trafugare un'antichissima tomba egizia. A missione compiuta però, Bushman cambiò idea e ordinò a Marc di giustiziare tutti gli archeologici che si erano portati dietro per non lasciare testimoni. L'uomo tentò di fermarlo ma, Bushman uccise tutti i presenti, compreso l'archeologo Abdullah El-Faouly. Nella furia omicida, lo stesso Marc rimase gravemente ferito e credendolo morto, Bushman lo abbandonò in mezzo al deserto.

Mentre si trascinava morente ai piedi di un tempio intenzionato ad auto infliggersi il colpo finale e mettere fine alla sue sofferenze, Marc venne però contatto dalla divinità del tempio stesso, Khonshu, il dio della luna, che gli offrì un accordo: in cambio della vita, diventare i suoi occhi e le sue mani, e proteggere così tutti i viaggiatori notturni, portando la sua vendetta ai malfattori che avrebbero fatto loro del male. Vedendosi come nient'altro che un assassino spietato, Marc accettò la sua offerta e divenne il suo "Cavaliere della Luna". Il dio era rimasto particolarmente affascinato dalla sua "mente spezzata".[1]

Avendo la coscienza sporca, Marc rintracciò la figlia dell'archeologo Abdullah El-Faouly, Layla, senza tuttavia riuscire a rivelarle la verità riguardo la misteriosa morte del padre. I due finirono per innamorarsi ed, eventualmente, sposarsi; intraprendendo molte avventure insieme alla ricerca di antichissime reliquie egizie, tra le quali, lo Scarabeo di Ammit.[2] Quando comprese che al termine del loro accordo Khonshu avrebbe scelto Layla come suo prossimo avatar, Marc decise di allontanarsi da lei per proteggerla, inviandole i documenti per il divorzio.[3][4]

Impedire il risveglio di Ammit

Da allora, la personalità del timido e impacciato Steven sembrò prendere il sopravvento sulla sua coscienza e l'uomo incominciò a lavorare presso la National Art Gallery come impiegato del negozio di souvenir. Non riuscendo a capire come mai fosse perseguitato da ricordi e blackouts di una vita in qualche modo separata da quella mondana, o perché sempre più spesso si risvegliasse in zone del mondo e contesti completamente sconosciuti, Steven progettò alcune "restrizioni" all'interno del suo appartamento che lo aiutassero a rimanere "legato" al proprio letto durante la notte: un catenaccio, una perimetro di finissima sabbia, del nastro isolante e una serie di lucchetti affissi sul portone d'ingresso.

Tuttavia, quando Steven venne avvicinato per prima da Arthur Harrow, uno stregone intenzionato a riappropriarsi con ogni mezzo possibile dello Scarabeo di Ammit nonché avatar della dea stessa, e poi dalla stessa Layla, che era di fatto sua moglie, capì di soffrire di un disturbo dissociativo dell'identità, essendo in realtà il vigilante notturno di nome Marc Spector.[5] Contattati da Khonshu e dal riflesso dello stesso Marc, assieme a Layla, Steven intraprese una missione in giro per il mondo per impedire ad Arthur Harrow di ritrovare l'ushabti della dea-divoratrice di anime Ammit e liberarla.[4] Giunti al cospetto della tomba perduta di Alessandro Magno, che in passato era stato l'avatar di Ammit, Steven riuscì a ritrovare l'ushabti della dea ma Harrow gli sparò un colpo di pistola dritto al cuore, uccidendolo sul colpo.[2]

Steven e Marc si risvegliarono al cospetto della divinità egizia protettrice dei bambini e delle donne Taweret a bordo di una barca che navigava attraverso il Duat, l'aldilà egizio. Taweret cominciò quindi a pesare i loro cuori su di una speciale bilancia per determinare se fosse loro permesso entrare nei Campi Iaru (il paradiso egiziano) o sprofondare nelle sabbie del Duat, scoprendo tuttavia che i loro cuori erano in qualche modo "incompleti". Per scoprire qualunque ricordo nascosto stia causando lo squilibrio e aiutarli a tornare in superficie per affrontare Harrow, la dea consigliò loro di aiutarsi a vicenda: solo in questo modo avrebbero potuto raggiungere i Cancelli di Osiride.

Rivivendo una serie di ricordi traumatici, seppure con riluttanza, Marc rivelò di aver inconsapevolmente creato Steven a causa degli abusi della madre, che lo portarono a sviluppare un disturbo dissociativo dell'identità. Giunti a destinazione, poiché la bilancia non aveva ancora raggiunto una posizione di perfetto equilibrio, gli spiriti dei dannati presero di mira la barca. Nonostante Marc e Steven combattano per fermarli, Grant finì per cadere nel deserto e rimanere eternamente intrappolato nel Duat. Il sacrificio di Steven permise a Marc di tornare "completo" di nuovo e raggiungere dunque l'equilibrio.[1]

Raggiunti i Campi di Iaru, Marc rinunciò alla vita eterna per tornare a recuperare Steven fra sabbie del Duat, rimanendo "congelato" a sua volta. Il gesto emozionò il dio Osiride al punto da spalancare per loro i suoi cancelli e permettergli di tornare sul pianeta Terra. Nella battaglia finale contro Harrow e Ammit, Moon Knight combatté al fianco di Layla, divenuta l'avatar temporaneo di Taweret, per fermarli. Rifiutandosi tuttavia di ucciderli, Marc e Steven sciolsero il patto che li legava a Khonshu e persero i loro poteri, tornando a vivere nell'appartamento di Steven a Londra.

Tuttavia, una terza personalità dall'accento vagamente spagnolo fino a quel momento rimasta nascosta, Jake Lockley emerse e prese il sopravvento. Ancora legata a Khonshu, prelevò Harrow e Ammit dall'ospedale psichiatrico in cui erano stati rinchiusi e sotto ordine della divinità del cielo notturno, li uccise.[6]

Poteri

In qualità di avatar Khonshu, il dio egizio della Luna, Marc possiede le seguenti capacità:

Abilità

  • Maestro di arti marziali.
  • Tiratore esperto.
  • Ladro ferrato.
  • Assassino esperto.
  • Pilota provetto.
  • Acrobata esperto.
  • Multilingue.


Equipaggiamento

  • Il suo mantello, che può fungere da deltaplano.

Armi

  • Dardi dorati a forma di luna crescente.

Scopri e Discuti

Note a piè di pagina



Ti piace? Facci sapere!


Advertisement