Marvel Database
Advertisement
Quote1.png È una cosa al tempo stesso scoraggiante e divertente. Non è mai stato fatto prima ed è questo lo spirito con cui tutti stanno affrontando questa avventura. Gli altri registi di solito non prendono gli attori da un film che un altro regista ha diretto, o alcuni punti della trama che sono connessi con altri o altri luoghi che sono connessi tra loro, ma penso che tutti credano nel progetto e lo ritengano divertente. Principalmente perché abbiamo sempre detto che i film che stiamo facendo in un determinato momento vengono sempre prima. Tutta la storia della continuità, tutta questa roba è divertente e sarà molto importante se il pubblico lo vorrà. Se i fan vogliono cercare i riferimenti e tutti i collegamenti, lo possono fare tranquillamente. Ci sono alcuni riferimenti molto evidenti che spero anche il pubblico più generalista sarà capace di seguire. Ma… la ragione per cui tutti questi registi hanno deciso di partecipare è che i loro film devono funzionare anche come singoli film. Devono avere una visione nuova, ognuno con il suo tono, e il fatto che possano connettersi tra loro è un bonus. Quote2.png
--Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios sulla possibilità di creare un universo cinematografico condiviso.

Logo 1.

Il Marvel Cinematic Universe o Universo Cinematografico Marvel (in italiano) è un franchise multimediale creato dai Marvel Studios, ambientato principalmente all'interno dell'Universo Terra-199999 e più in generale all'interno del Multiverso Marvel, dove diverse realtà convivono in equilibrio tra loro.

Logo 2.

A partire da "Iron Man" l’Universo Cinematografico Marvel è un franchise incentrato sui film prodotti dai Marvel Studios e basati sui personaggi provenienti dagli stessi fumetti Marvel Comics. Come accade nei fumetti, i personaggi condividono l’ambientazione e alcune storyline, così come elementi della trama che fanno da filo conduttore tra di essi.

Il franchise comprende inoltre serie televisive, cortometraggi, serie digitali e fumetti, ed è considerato uno dei più importanti universi multimediali e uno dei più grandi successi commerciali di sempre.

Il piano di Feige era di costruire un universo condiviso come quello creato da Stan Lee e Jack Kirby nei fumetti negli anni sessanta. L’intenzione era quella di realizzare film con protagonisti i singoli supereroi e di unirli poi in un film, realizzando un crossover tra le diverse pellicole.

Feige utilizza inizialmente il termine Marvel Cinema Universe per indicare la continuità narrativa tra le pellicole, ma il termine ufficiale diviene ben presto Universo Cinematografico Marvel. All’interno del multiverso Marvel, composto da numerosi universi alternativi fittizi, il Marvel Cinematic Universe è designato come Terra-199999.

Sviluppo

Quote1.png La sfida è quella di raccontare storie che piacciano sia ai fan Marvel che al pubblico generalista. Se possiamo inserire un collegamento ai film, come un’arma dei Chitauri o il cameo di Nick Fury, lo facciamo in modo che tutti riescano a seguire la storia. E in più, vogliamo scavare a fondo nell’universo Marvel. Quote2.png
--Kevin Feige

Nel 2005 la Marvel Entertainment comincia a prendere in considerazione l'idea di produrre in modo indipendente i propri film e distribuirli attraverso la Paramount Pictures. Lo studio aveva precedentemente co-prodotto diversi film di supereroi insieme alla Columbia Pictures, alla New Line Cinema e ad altri studios, compreso un accordo di sette anni con la 20th Century Fox. Si decide così di creare i Marvel Studios, la prima major indipendente di Hollywood. Kevin Feige, l’attuale presidente, si rende conto che, pur non avendo i diritti cinematografici di Spider-Man e degli X-Men, la Marvel aveva comunque il controllo dei membri principali dei Vendicatori.

Nel 2007, all’età di trentatré anni, Feige viene nominato presidente dello studio. Per preservare la loro integrità artistica, i Marvel Studios formano un comitato creativo di sei persone composto da Feige, dal co-presidente dei Marvel Studios Louis D’Esposito, dal direttore operativo di Marvel Comics Dan Buckley, dal direttore creativo della Marvel Joe Quesada, dallo scrittore Brian Michael Bendis e dal presidente di Marvel Entertainment Alan Fine.

Il piano di Feige era di costruire un universo condiviso come quello creato da Stan Lee e Jack Kirby nei fumetti negli anni sessanta. L’intenzione era quella di realizzare film con protagonisti i singoli supereroi e di unirli poi in un film, realizzando un crossover tra le diverse pellicole.

Feige utilizza inizialmente il termine Marvel Cinema Universe per indicare la continuità narrativa tra le pellicole, ma il termine ufficiale diviene ben presto Universo Cinematografico Marvel. All’interno del multiverso Marvel, composto da numerosi universi alternativi fittizi, il Marvel Cinematic Universe è designato come Terra-199999.

Nell’agosto 2009 The Walt Disney Company acquista Marvel Entertainment, e con essa i Marvel Studios, per circa 5 miliardi di dollari. Feige risponde direttamente al presidente dei Walt Disney Studios Alan Horn invece che al CEO di Marvel Entertainment Ike Perlmutter.

Viene inoltre riportato che il ruolo del comitato creativo della Marvel era stato ridimensionato; avrebbe continuato a supervisionare le produzioni di Marvel Animation e Marvel Television, mentre tutte le decisioni chiave sarebbero state prese da Feige, Louis D’Esposito e Victoria Alonso.

Nel febbraio 2015 la Sony Pictures Entertainment e i Marvel Studios annunciano un accordo che avrebbe permesso a Spider-Man di apparire nell’Universo Cinematografico Marvel. I Marvel Studios cominciano inoltre a esplorare altre opportunità per integrare personaggi dell’UCM nei futuri film di Spider-Man finanziati, distribuiti e controllati dalla Sony Pictures.

Nell’agosto del 2019 iniziano alcuni problemi tra Sony e Marvel, che portano all’uscita temporanea dell’Uomo Ragno dall’universo Marvel. La faida si è conclusa con un nuovo accordo, che prevede l’apparizione di Spider-Man in un terzo film e in una pellicola crossover.

Struttura

Quote1.png Si tratta di insegnare agli spettatori la nozione che questi personaggi esistono separatamente, si uniscono per uno specifico evento e poi tornano nei loro mondi. Esattamente come i lettori di fumetti fanno da decenni… le persone accetteranno che ci sono delle occasioni in cui si uniscono e altre in cui non lo fanno. Quote2.png
--Kevin Feige, nel novembre del 2013.

La Marvel Studios decide di suddividere i propri progetti attraverso quattro fasi. Le prime tre vanno a costituire quella che è oggi conosciuta sotto il nome di The Infinity Saga.

Nel luglio 2019, i Marvel Studios annunciano l’intero programma della Fase Quattro al San Diego Comic-Con. Diventa subito evidente la volontà di creare qualcosa di diverso; l’assenza di una pellicola sugli Avengers, così come l’introduzione di nuovi eroi e la connessione con le serie televisive, anticipano un futuro piuttosto intrigante.

Uscite

MCU Films Logos.jpg

The Infinity Saga

Fase Uno:

  1. Iron Man (2008)
  2. The Incredible Hulk (2008)
  3. Iron Man 2 (2010)
  4. Thor (2011)
  5. Captain America: The First Avenger (2011)
  6. The Avengers (2012)

Fase Due:

  1. Iron Man 3 (2013)
  2. Thor: The Dark World (2013)
  3. Captain America: The Winter Soldier (2014)
  4. Guardians of the Galaxy (2014)
  5. Avengers: Age of Ultron (2015)
  6. Ant-Man (2015)

Fase Tre:

  1. Captain America: Civil War (2016)
  2. Doctor Strange (2016)
  3. Guardians of the Galaxy Vol. 2 (2017)
  4. Spider-Man: Homecoming (2017)
  5. Thor: Ragnarok (2017)
  6. Black Panther (2018)
  7. Avengers: Infinity War (2018)
  8. Ant-Man and the Wasp (2018)
  9. Captain Marvel (2019)
  10. Avengers: Endgame (2019)
  11. Spider-Man: Far From Home (2019)

Post-Infinity Saga

Fase Quattro:

  1. WandaVision (2021)
  2. The Falcon and the Winter Soldier (2021)
  3. Loki, Stagione 1 (2021)
  4. Black Widow (2021)
  5. What If...? Stagione 1 (2021)
  6. Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings (2021)
  7. Eternals (2021)
  8. Hawkeye (2021)
  9. Spider-Man: No Way Home (2021)
  10. Moon Knight (2022)
  11. Doctor Strange in the Multiverse of Madness (2022)
  12. Ms. Marvel (2022)
  13. Thor: Love and Thunder (2022)
  14. What If...? Stagione 2 (2022)
  15. Werewolf by Night Special (2022)
  16. Black Panther: Wakanda Forever (2022)
  17. The Guardians of the Galaxy Holiday Special (2022)
  18. She-Hulk (2022)
  19. I Am Groot (2022)
  20. The Marvels (2023)
  21. Ironheart (2023)
  22. Guardiani della Galassia Vol. 3 (2023)
  23. Armor Wars (2023)
  24. Ant-Man and the Wasp: Quantumania (2023)
  25. Agatha: House of Harkness (2023)
  26. Loki, Stagione 2 (2023)
  27. Blade (2023)
  28. Secret Invasion (2023)
  29. Shang-Chi 2 (2024)
  30. Echo (marzo, 2024)
  31. Fantastic Four (2024)
  32. Spider-Man: Freshman Year (2024)
  33. Marvel Zombies (2024)

Titoli annunciati ancora senza una Fase

  • Captain America 4
  • Deadpool 3
  • Spider-Man 4
  • Film sugli X-Men
  • Avengers 5
  • Eternals 2

Cronologia dei titoli Marvel

Cronologia dei titoli Marvel, aggiornata al 30 marzo, 2022.

  1. Captain America: The First Avenger
  2. Marvel One-Shots: Agent Carter
  3. Captain Marvel
  4. Iron Man
  5. Iron Man 2
  6. Marvel One-Shots: A Funny Thing Happened on the Way to Thor's Hammer
  7. Thor
  8. Marvel One-Shots: The Consultant
  9. The Avengers
  10. Marvel One-Shots: Item 47
  11. Thor: The Dark World
  12. Iron Man 3
  13. Marvel One-Shots: All Hail the King
  14. Captain America: The Winter Soldier
  15. Guardiani della Galassia Vol. 1
  16. Guardiani della Galassia Vol. 2
  17. Avengers: Age of Ultron
  18. Ant-Man
  19. Captain America: Civil War
  20. Spider-Man: Homecoming
  21. Black Widow
  22. Black Panther
  23. Doctor Strange
  24. Thor: Ragnarok
  25. Ant-Man and the Wasp
  26. Avengers: Infinity War
  27. Avengers: Endgame
  28. Spider-Man: Far From Home
  29. Loki (Stagione 1)
  30. What If...? (Stagione 1)
  31. WandaVision (Stagione 1)
  32. The Falcon and the Winter Soldier (Stagione 1)
  33. Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli
  34. Eternals
  35. Spider-Man: No Way Home
  36. Hawkeye (Stagione 1)
  37. Moon Knight (Stagione 1)
Advertisement