Marvel Database
Advertisement





Il personaggio di Monica Rambeau è interpretato dalle attrici Akira Akbar e Azari Akbar all'interno del ventiduesimo film della saga cinematografica, intitolato "Captain Marvel".

La versione adulta del personaggio è interpretata invece dall'attrice Teyonah Parris, che riveste principalmente il ruolo all'interno della serie televisiva "WandaVision" e nel film "Captain Marvel 2".


Infanzia

Monica Rambeau è la figlia del pilota dell'Air Force, Maria Rambeau. Durante l'infanzia trascorse parecchio con tempo con una collega e amica intima di sua madre, tale Carol Danvers, che per lei divenne una sorta di "zia".

Quando nel 1989 Monica venne a sapere dell'improvvisa morte di Carol durante un incidente aereo, non poteva crederci e mise da parte alcuni oggetti personali della donna, inclusa la sua giacca di pelle, fiduciosa che la "zia Carol" sarebbe tornata presto da lei.[1]

Adolescenza

Nel 1995, quando Carol si presentò nuovamente alla sua porta, rivelando di essere sopravvissuta all'incidente, aveva perso completamente la memoria. Nel tentativo di aiutarla a recuperare la memoria, Monica le mostrò la collezione di oggetti personali che aveva conservato per il suo ritorno.

Prima di partire per una nuova missione, Carol chiese qualche consiglio a Monica nella scelta di nuovi colori per la sua uniforme da supereroina e la bambina scelse per lei il rosso, il blu e il giallo.

Quando Carol tornò trionfante dallo spazio, Monica la riabbracciò calorosamente.[1]

Agente S.W.O.R.D.

Qualche decennio più tardi, Monica dedicò la sua intera vita allo studio dello spazio, diventando un agente operativo S.W.O.R.D. organizzazione fondata dalla madre Maria.

"BLIP"

Qualche anno più tardi la madre Maria si ammalò di cancro e Monica rimase al suo fianco per assisterla nelle cure. Nel 2018, dopo avere accompagnato la madre in ospedale per sottoporsi ad un intervento, Monica scomparve nel nulla assieme all'altro 50% della popolazione dell'universo a causa delle azioni del titano Thanos.

Cinque anni più tardi, nel 2023, Monica tornò alla vita grazie all'operato dei Vendicatori, risvegliandosi sopra al letto di un ospedale. Mentre lascia la stanza per cercare sua madre Maria, anch'ella ospedalizzata, ritrova l'ospedale nel panico più totale: infermieri, dottori e pazienti ritornano alla vita ricomparendo dal nulla e i posti ricovero incominciano vertiginosamente ad esaurirsi. Monica riesce a rintracciare il medico di sua madre, che le rivela che Maria è morta di cancro proprio tre anni fa, due anni dopo che Monica è "scomparsa" a causa del "BLIP" di Thanos.[2]

Ritorno allo S.W.O.R.D.

Tre settimane più tardi, Monica fece ritorno alla base operativa dello S.W.O.R.D. un'agenzia di intelligence fondata proprio da sua madre per affrontare le minacce extraterrestri alla sicurezza mondiale. Tyler Hayward, il nuovo direttore, la assegnò al caso "Maximoff" e la donna si mise immediatamente in viaggio per raggiungere il New Jersey. Raggiunta la cittadina di Westview, diventata misteriosamente inaccessibile, Monica incontra l'agente Jimmy Woo. L'uomo la informa che il caso su cui entrambi stanno lavorando non interessa una singola persona scomparsa, ma di un'intera località della quale tutti sembrano essersi dimenticati.

Conducendo le sue analisi, Monica si accorge che la cittadina sembra essere circondata da un campo elettromagnetico che rende la zona inaccessibile, quindi invia un drone all'interno nella speranza di riuscire a capire cosa stia succedendo dall'altra parte. L'oggetto però scompare appena attraversa la barriera e Monica perde ogni comunicazione. Determinata a venire a capo all'intera faccenda, Monica sfiora la superficie del campo magnetico con le proprie dita soltanto per venire rapidamente risucchiata al suo interno, scomparendo a sua volta.[2]

Anomalia Westview

Senza saperlo, Monica si introduce nel mondo di finzione creato da Wanda Maximoff. La donna, distrutta dal dolore per la morte dell'amato Visione, ha riplasmato Westview secondo i canoni classici e i cliché delle sitcom americane che da bambina era solita guardare, "creando" grazie al suo potere, la vita che aveva sempre desiderato vivere al fianco di una versione "fasulla" di Visione e dando origine all'Anomalia Westview.

All'interno della realtà-sitcom, Monica sembra scordarsi completamente della sua vita passata e interpreta i panni di "Geraldine". In un'ambientazione in perfetto stile anni '70, Geraldine aiuta Wanda a partorire.

Tutt'a un tratto Geraldine fa riferimento, per la prima volta in assoluto all'interno della sitcom, ad un evento realmente accaduto: la morte di Pietro Maximoff, il gemello di Wanda ucciso da Ultron. Wanda, furibonda, si domanda come l'amica faccia a conoscere la verità dei fatti riguardo quello che è accaduto al fratello. In breve tempo, Maximoff capisce che Geraldine, chiunque ella sia, non deve appartenere alla "sua" realtà ma, al contrario, sia l'ennesimo tentativo di intromissione dall'esterno per minare alla sua felicità. Utilizzando i suoi poteri, con un semplice gesto delle mani, Wanda scaraventa Geraldine oltre i confini di Westview rispedendola nel mondo reale.

Circondata dagli agenti dello S.W.O.R.D. appena fuori il perimetro dell'anomalia, Monica rivela a Darcy Lewis e Jimmy Woo che tutto quello che sta accadendo all'interno del campo magnetico è opera della stessa Wanda Maximoff, fino ad allora creduta una degli "innocenti" individui scomparsi al suo interno, fino ad allora creduta una degli "innocenti" individui scomparsi al suo interno.[3][2]

Salvare Wanda

Scoprendo le reali intenzioni del direttore Hayward che ha in piano di fare passare la Maximoff per una pericolosa criminale e con la scusa eliminarla, Monica diventa più che determinata a infiltrarsi nuovamente all'interno dell'anomalia e aiutare Wanda.

Per una seconda volta, Monica si getta spontaneamente all'interno della barriera. Affrontando una straziante resistenza, Monica riesce ad emergere dall'altra parte di Westview, ma profondamente cambiata. Le radiazioni emesse dalla barriera infatti devono avere drasticamente modificato il suo corredo genetico, perché la donna dimostra di avere guadagnato una serie di capacità sovrumane.

Monica cerca di avvertire Wanda riguardo le reali intenzioni del direttore Hayward, ma la donna non vuole ascoltarla e le due si scontrano. Agnes arriva sulla scena per interrompere il combattimento e portare Wanda a casa sua per calmarsi un po'. Agnes si rivela essere Agatha Harkness, una perfida strega che l'ha manipolata per tutto questo tempo con l'obiettivo di riuscire a impadronirsi dei suoi poteri.

Monica cerca di infiltrarsi in casa di "Agnes", trovando lo scantinato dove la donna tiene intrappolata Wanda e i gemelli ma, prima di poter fare qualcosa, qualunque cosa, viene scoperta da Pietro e rapita.[4]

Agatha permette a Wanda di capire che è tutto una gigantesca illusione e che niente di tutto quello che ha vissuto è reale. Né Visione, né i loro figli. La loro stessa esistenza è legata all'essenza della barriera che avvolge Westview: gli uni non possono sopravvivere senza l'altra.

Riuscita a liberarsi dalle grinfie di Pietro, in realtà vittima di un incantesimo di Agatha, Monica aiuta i Maximoff a tenere a bada gli agenti della S.W.O.R.D. riusciti ad infiltrarsi all'interno dell'anomalia mentre Wanda, affronta in uno scontro all'ultimo incantesimo Agatha.

Avendo capito che è tutta una farsa e determinata a rimediare ai suoi errori, Wanda saluta Visione e i figli, frutto della sua immaginazione, promettendo loro che riusciranno a ricongiungersi in futuro. Dopo di che, riassorbe l'anomalia. La realtà creata da Wanda si dissolve in polvere sotto ai suoi occhi come un bel ricordo e la donna, riappacificandosi con Monica, lascia Westview promettendole che imparerà a gestire questi suoi nuovi poteri.[5]

Poteri

Dopo avere attraversato per bene due volte la barriera magnetica che circonda il perimetro dell'anomalia di Westview, il corredo genetico di Monica ha subito drastiche modifiche, facendole acquisire una serie di abilità e capacità sovrumane.

  • Visione dello spettro elettromagnetico.
  • Trasformarsi in qualsiasi forma di energia dello spettro elettromagnetico: Monica ha acquisito la capacità di passare da uno stato fisico a uno energetico in una frazione di secondo, diventando a tutti gli effetti una luce "vivente" e intangibile. Può assorbire e trasformarsi in qualsiasi tipo di energia dello spettro elettromagnetico, dalla luce, ai raggi gamma, alle radiazioni ultraviolette. In base al tipo di energia che assorbe e in cui si trasforma, i suoi occhi scintillano di una luce differente.
    • Intangibilità.
    • Resistenza Sovrumana.
    • Assorbire energia: Monica è stata in grado di assorbire l'energia che costituisce il campo magnetico che circonda e protegge il perimetro di Westview per attraversarlo indenne. Dopo essere stata attaccata da Wanda, Monica ha assorbito l'energia cinetica del suo attacco per rafforzarsi e atterrare al suolo perfettamente illesa.



Scopri e Discuti

Note a piè di pagina



Ti piace? Facci sapere!

Advertisement