Marvel Database
Advertisement
Attenzione... SPOILER!

Questa pagina può contenere spoiler sulla trama e/o dettagli finali che potrebbero non essere ancora state pubblicate o trasmesse.

Episode Template Help
"Un Tipo Amichevole"

FQTDyd8XMAY8OKX.jpg
Information-silk.png Titolo Episodio
"Un Tipo Amichevole"
Information-silk.png Regista
Mohamed Diab
Information-silk.png Scrittori
Beau DeMayo
Episodio Precedente
Episodio Successivo

Apparizioni in "Un Tipo Amichevole"

Personaggi Principali:

Personaggi Secondari:

Antagonisti:

  • Culto di Ammit
    • Arthur Harrow
    • Ammit (Menzione)
    • Bobbi Kennedy
    • Billy Fitzgerald
    • Alpha (Unica apparizione; morte)[1]
    • Beta (Unica apparizione; morte)[1]
  • Anton Mogart (Unica apparizione; morte)[1]
  • Bek (Unica apparizione; morte)[1]

Altri Personaggi:

  • Enneade
    • Hathor (Prima apparizione) (Attraverso il suo avatar)
    • Osiris (Prima apparizione) (Attraverso il suo avatar)
    • Horus (Prima apparizione) (Attraverso il suo avatar)
    • Tefnut (Prima apparizione) (Attraverso il suo avatar)
    • Isis (Prima apparizione) (Attraverso il suo avatar)
  • Consiglio dell'Enneade

Razze e Specie:

Luoghi:

Oggetti:

  • Scarabeo di Ammit
  • Costume di Moon Knight
  • Completo di Mr. Knight
  • Bastone di Ammit

Sinossi di "Un Tipo Amichevole"

Layla, che si occupa di restituire le reliquie e gli oggetti d'antiquariato rubati sottraendoli dal mercato nero per restituirli ai legittimi proprietari, incontra una vecchia amica di famiglia, nonché una talentuosa falsaria per procurarsi un nuovo passaporto egiziano. Non capisce in cosa il marito si sia invischiato, ma sa che Marc si farà uccidere senza il suo aiuto. Quindi, decide di raggiungerlo in Cairo.

Arthur Harrow ei suoi discepoli usano lo scarabeo dorato per ritrovare la tomba di Ammit nel deserto quando Bobbi avverte il leader che Marc Spector è stato avvistato fra le strade del Cairo, probabilmente sulle loro tracce. Altrove, Marc tenta di seguire una pista che lo conduca al cospetto di Harrow ma ogni suo sforzo viene vanificato dall'intromissione di una terza personalità sconosciuta che in seguito a due blackouts, lo fa risvegliare da prima su un taxi diretto all'aeroporto internazionale e poi sul ciglio di un terrazzo, con le mani macchiate del sangue di alcuni accoliti di Harrow che, opportunatamente minacciati, avrebbero dovuto svelargli la sua posizione.

A corto di alternative, per impedire il risveglio di Ammit, Marc propone a Khonshu di attirare l'attenzione degli altri dei dell'Enneade e questo, nonostante la ritorsione che potrebbe scatenare provocando la loro ira, decide di inviare agli altri dei un segnale che certamente non potranno ignorare. Quindi, in pieno giorno, utilizzare il suo potere per innescare un'improvvisa eclissi che avvolge tutto il Cairo. Qualche istante più tardi, un portale per la Piramide di Gizia si spalanca sotto agli occhi di Marc, ad indicare che gli altri dei hanno deciso di accogliere la sua richiesta.

All'interno dell'antichissimo palazzo, dimora degli dei, Marc incontra Yatzil, avatar della dea Hathor che lo informa su come si svolgerà l'intera udienza. Mentre gli avatar degli altri dei provenienti da ogni angolo del mondo si radunano per presenziare all'udienza, uno dopo l'altro, vengono posseduti dalla rispettiva divinità. Marc non comprende immediatamente cosa stia accadendo loro e Yatzil gli consiglia semplicemente di lasciare il controllo del suo corpo al teatrale Khonshu, dopo di che, si fa possedere a sua volta da Hathor. La divinità, scacciata dagli altri abitanti di Eliopoli perché si rifiutò di abbandonare l'umanità come il resto di loro, va dritto al punto e richiede che l'avatar di Ammit, Arthur Harrow, venga sottoposto a giudizio per cospirazione contro l'Enneade.

L'Enneade invita quindi Arthur Harrow a raggiungerli presso la Camera degli Dei. Per orientarsi, lo zelota calcolatore domanda al suo vecchio maestro Khonshu qual sia la natura di questo incontro, dopo di che, spiega all'Enneade che Khonshu ha ricercato la tomba di Ammit sin dai tempi del suo servizio presso il dio. Ritiene che la visione di Khonshu sia oscurata dalla gelosia e dalla paranoia e che non possono fidarsi delle parole di un dio che ha scelto un uomo molto malato (Marc) come suo servitore. Harrow rivela agli dei che questo avatar non conosce nemmeno il proprio nome: ha un certificato di matrimonio sotto il nome di "Marc Spector", ma documenti di identità che lo identificano come "Steven Grant". Le due personalità poi, sono spesso in contrasto fra loro e chissà quante altre personalità possiederà al suo interno. Consolidando la sua testimonianza, Harrow afferma che Khonshu si sta approfittando di un uomo profondamente turbato, nello stesso modo in cui ha abusato di lui in passato e adesso sta cospirando per abusare anche di questa corte. Harrow implora dunque gli dei di agire contro Khonshu.

Marc li supplica di non credere alle parole di Harrow, in fondo la sua salute mentale non ha nulla a che vedere con questa faccenda, ma l'Enneade ritiene che la questione sia conclusa, affermando che Harrow non ha commesso alcun crimine. Gli dei e i loro avatar abbandonando quindi la camera. Prima di dirigersi verso l'uscita però, Yatzil chiede a Marc di potere scambiare due parole in privato con lui. Esiste infatti un altro modo per provare la veridicità delle sue parole di fronte al consiglio. Ammit venne sepolta in gran segreto in un luogo nascosto persino agli dei. La donna lo esorta quindi a trovare un medjay di nome Senfu che in passato ebbe il compito di registrare e custodire la posizione della tomba della dea. Un volta trovato il sarcofago con le coordinate, avrebbe trovato anche la sua tomba. Il sarcofago è stato però rubato e venduto al mercato nero.

In un bazar affollato, Marc si avvicina a un venditore ambulante, chiedendo informazioni sul sarcofago di Senfu ma il venditore si rivela particolarmente restio nei suoi confronti, mentre la moglie di Layla appare alle sue spalle, spiegandogli che nessuno gli rivelerà mai la posizione del sarcofago perché non è egiziano. Si da il caso però che Layla conosca qualcuno che può aiutarli a trovare ciò di cui hanno bisogno. Layla e Marc prendono quindi una feluca fino alla residenza di Anton Mogart, un collezionista di rarità e preziose reliquie dell'antichità. Durante il loro viaggio lungo il fiume, Layla mette bene in chiaro di non trovarsi in Cairo per Marc, ma per se stessa e per coloro che moriranno se Harrow avrà successo.

Giunti presso la dimora di Mogart, Layla implora Marc di lasciare che il docile e più esperto in materia di storia egiziana Steven prenda il controllo, ma Marc rifiuta. Osservando il sarcofago di Senfu, Layla non riesce a trovare alcuna indicazione riguardo la posizione della tomba. Osservando il suo riflesso sua una superficie riflettente, Steven guida Marc nella lettura dei codici nascosti fra i geroglifici, riuscendo infine ad individuare una specie di mappa-stellare. Tuttavia, gli uomini di Mogart si rivoltano contro Marc e Layla per aver manomesso il sarcofago e iniziano ad attaccarli. Prima che segua una rissa fra le due fazioni, Bek informa Mogart che è arrivata una terza parte interessata al sarcofago di Senfu: Arthur Harrow. In cambio dell'informazione, Harrow gli offre un tesoro altrettanto prezioso: lo scarabeo stesso, di cui non ha più bisogno. Rivolgendosi poi a Layla, Arthur le dice che suo marito non le racconta la verità e che fuggire dal suo passato non impedirà alle ferite legate all'omicidio di suo padre di riaprirsi.

Alzando il suo bastone, per mezzo di un incantesimo, Harrow distrugge il sarcofago di Senfu in modo da impedire a Marc e Khonshu di individuare l'esatta posizione della tomba di Ammit, per poi lasciare le due fazioni ad azzuffarsi. Marc invoca l'armatura cerimoniale e trasformandosi in Moon Knight, affronta gli agenti di sicurezza di Mogart. Lottando, Marc permette a Layla di guadagnare tempo e recuperare quante più indicazioni possibili dal sarcofago ormai distrutto, dopo di che, abbandonano la scena. Nel bel mezzo del deserto, Steven riesce a decifrare la mappa-stellare ma, capisce che la cartina fa riferimento a più di duemila anni fa e che da allora il cielo deve essere sicuramente cambiato quindi non saranno in grado di localizzare la posizione precisa della tomba.

Ascoltando le parole di Layla e Steven, Khonshu rivela di ricordare l'esatta posizione delle stelle in quella notte e di potere far tornare indietro il cielo notturno a quella precisa notte. Fare una cosa del genere però, scatenerà l'ira dell'Enneade, che potrebbe anche decidere di rilegarlo eternamente all'interno di una statuetta di pietra come molte altre divinità prima di lui. Comprendendo la gravità della situazione però Khonshu decide di entrare in azione, raccomandando a Steven di liberarlo quando tutta questa situazione sarà risolta. Usando il suo potere, Khonshu riavvolge il cielo notturno, attirando l'attenzione di tutti gli abitanti del Cairo che sconcertati, rivolgono lo sguardo verso il cielo in costante evoluzione. Registrando le coordinate, Layla riesce ad individuare la posizione della tomba ma, qualcosa di molto strano sembra accadere a Steven e Khonshu.

Per avere attirato l'attenzione dei mortali, infatti, gli avatar si sono riuniti ancora una volta presso la Camera degli Dei per punire il dio della luna e imprigionarlo all'interno di una statuetta scolpita col suo profilo. Con Khonshu imprigionato e per sempre, il cielo notturno tornato alla normalità, mentre l'armatura curativa di Mr. Knight scompare e l'uomo perde i sensi. Nella Camera degli Dei, Arthur Harrow parla in privato con Selim, l'avatar di Osiris, rivelando di essere in combutta con l'uomo. Adesso potrà finalmente ottenere ciò che Khonshu non è mai riuscito ad ottenere.

Note

  • Nessuna nota.


Curiosità

  • Nessuna curiosità.


Vedi Anche

Cast

Personaggio Attore
Steven Grant / Marc Spector (Moon Knight) Oscar Isaac
Layla El-Faouly May Calamawy
Khonshu Karim El-Hakim
Arthur Harrow Ethan Hawke
Selim, Avatar di Osiris Khalid Abdalla
Yatzil, Avatar di Hathor Díana Bermudez
Anton Mogart Gaspard Ulliel

Media Raccomandati

  • Nessuno.


Link e Riferimenti

  • Nessuno.

Collegamenti

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 Prima ed unica apparizione nota fino ad oggi oltre i flashback


Advertisement