Questa è una versione ridotta della storia di Namor McKenzie. Per una storia completa vedi Storia estesa di Namor McKenzie.

Origini

Nel 1915, Ernest Shackleton, inviato da Winston Churchill, cercò vibranio nell'Antartico. La sua nave, la "Endurance", andò perduta. Successivamente, Leonard McKenzie, con il telepate Paul Destine come passeggero, tentò di recuperare il vibranio.[1] La Principessa Fen fu inviata per indagare sulle esplosioni vicino alla superficie da suo padre, l'Imperatore Thakorr. McKenzie incontrò, si innamorò e impregnò la principessa Fen del bambino che divenne Namor. Tuttavia, i soldati di Atlantide vennero a recuperare Fen e attaccarono l'equipaggio di McKenzie. Leonard McKenzie fu ritenuto morto in seguito all'attacco, e Fen tornò ad Atlantide, incinta.[2]

Il bambino si chiamava "Namor", che significa "Figlio vendicatore".[3] Namor trascorse la sua infanzia a deridere suo cugino Dorma, oltre a giocare con il suo altri cugini Namora e Byrrah e con il suo amico Meranno. Una fuoriuscita di petrolio nel 1936 attirò l'attenzione di Namor, che iniziò una relazione con una giovane donna di nome Sandy. Namor crebbe diffidando degli abitanti della superficie.

Anni '40

Namor, 1941

Namor fu inviato a New York dopo che i sommozzatori furono trovati vicino ad Atlantide. Tuttavia, è stato rivelato che i sommozzatori erano Nazisti, e Namor si unì agli Invasori,[4] che combatterono nella Seconda Guerra Mondiale al fianco di uomini come Capitan America e l'androide Torcia Umana (oltre alle sue missioni in solitaria), e successivamente la All-Winners Squad per opporsi all'Asse. Namor a volte combatteva e poi faceva amicizia con le società democratiche di superficie; in seguito si scoprì che la spiegazione di ciò era una temporanea pazzia dovuta al troppo tempo trascorso lontano dal mare. Per la maggior parte, tuttavia, il Sub-Mariner mise gli occhi sulla Germania nazista e il Giappone imperiale. L'Atlantideo fu coinvolto con la Torcia Umana creata dall'Asse, duplicando il Firebrand Squadron. Un atlantideo, il suo amico Meranno, divenne un agente dell'Asse noto come U-Man.

Anni '50

Negli anni '50, Namor trascorse del tempo a vivere sotto le spoglie di un uomo di nome Randall Peterson, e contribuì a crescere sua figlia Nay prima di tornare ad Atlantide. Namor scomparve nel 1958 dopo che Destiny, lo stesso Paul Destine che aveva viaggiato con suo padre, attaccò Atlantide. Atlantide rimase relativamente illesa durante la guerra, ma presto fu notevolmente danneggiata da potenti terremoti. La principessa Fen e il re Thakorr furono uccisi. Paul Destine, che aveva ordinato agli esploratori sulla nave di McKenzie di trovare l '"Elmo del Potere" (in realtà la Corona del Serpente di Set), era l'artefice dei terremoti. Usò la corona per far evere un amnesia a Namor, che iniziò una vita da vagabondo appoggiandosi a vari dormitori per passare le notti. Per coincidenza, anche il suo ex compagno di squadra Bucky dormiva nel suo stesso dormitorio. Poiché entrambi gli uomini avevano un'amnesia, nessuno dei due riconobbe l'altro.

Nonostante la sua amnesia, Namor riuscì a raggiungere la città natale di Randall Peterson, dove aiutò l'incinta Nay Peterson riportandola a casa. Rimase a casa Peterson e i suoi ricordi iniziarono a tornare lentamente, ma i ricordi della guerra causarono il disturbo da stress post-traumatico. Alla fine Charles Xavier incontrò Namor e lo informò del suo stato di mutante. Namor quindi accettò di unirsi a Charles nella sua ricerca di altri del loro genere. Viaggiarono per il paese ma non riuscirono a trovarne nessuno prima di imbattersi in un mutante circondato dalla polizia, e Charles trattenne mentalmente gli ufficiali. Dopo aver appreso che il mutante Genus poteva cambiare la specie degli esseri viventi, Namor e Charles discussero su come procedere, indebolendo la presa di Charles sugli ufficiali, uno dei quali sparò e uccise il mutante. Quando Namor cercò di uccidere gli ufficiali per rappresaglia, Charles lo trattenne e cercò di costringerlo ad affrontare il suo trauma, ma Namor si liberò del suo controllo. Un Namor ora ulteriormente danneggiato mentalmente volò via e la sua amnesia tornò.[5]

Era Monderna

Namor rimase un derelitto fino a quando Johnny Storm, la terza Torcia Umana, lo trovò nel dormitorio e lo vide usare la sua super forza. Johnny si offrì di aiutarlo a rimettersi in piedi. Rasò il "barbone" con la sua fiamma, rivelando i veri lineamenti di Namor. Johnny scaricò poi Namor nel fiume, ripristinando con successo la sua memoria. Sfortunatamente, Namor cercò di tornare ad Atlantide, ma trovò un avamposto che era stato distrutto dai test nucleari durante gli anni in cui era un amnesico. Diede per scontato che tutta la sua gente fosse sparpagliata dove non l'avrebbe mai trovata.

Namor e gli Invasori

Namor giurò immediatamente vendetta sul mondo di superficie e lo attaccò, usando il gigantesco mostro marino Giganto. I Fantastici Quattro riuscirono a fermarlo. Durante il combattimento, si innamorò all'istante di Sue Storm e si offrì di farne la sua sposa e, successivamente, la sua regina.[6] Namor portò con sé la cotta romantica per anni e fu ricambiato sentimentalmente per un breve periodo, come si notò per la prima volta quando Namor collaborò col Dottor Destino per distruggere i Fantastici Quattro.[6]

Namor e Susan

Namor si unì anche a Hulk in un attacco ai Vendicatori, ma fu respinto quando il capriccioso Hulk lasciò il combattimento.[7] Dopo la battaglia, Namor si imbatté nel corpo ancora congelato del suo compagno di guerra, Capitan America, che era adorato da una tribù Inuit di vasta portata. Infuriato, il Submariner lanciò il blocco di ghiaccio nell'oceano. I Vendicatori si imbatterono nel corpo in disgelo di Rogers e presto resuscitarono il leggendario eroe.[8] Anche se era stato il loro nemico, Namor conquistò il rispetto dei Vendicatori. Quando i membri originali della squadra si presero un congedo, si avvicinarono a Namor per offrirgli un posto con i Vendicatori, ma lui rifiutò.[9]

Poco dopo, Magneto si avvicinò a Namor e gli chiese di unirsi alla sua prima Confraternita dei Mutanti Malvagi. Namor combatté contro gli X-Men in una battaglia al fianco di Magneto, ma si rifiutò di inchinarsi al Maestro del Magnetismo e alla fine rifiutò l'offerta. Namor non amava il modo in cui Magneto maltrattava e minacciava Scarlet Witch e distrusse alcune delle attrezzature di Magneto per rappresaglia. Namor si sentiva attratto da Scarlet Witch, ma la sua bellezza gli ricordava Susan Storm, e temeva che lei gli avrebbe fatto del male come aveva fatto Susan quando lo aveva rifiutato. Namor scelse di scappare da Wanda.[10]

Club Infernale

Una volta Sebastian Shaw era alla ricerca di una nuova persona per il titolo di Re Bianco del Club Infernale. Ospitò una festa a cui invitò gli uomini più influenti del mondo e cercò di decidere chi sarebbe stato più adatto per questa posizione. Rifiutando la candidatura di Tony Stark, scelse Namor e lo invitò a unirsi al Club. Namor respinse con disprezzo la proposta, dicendo che se Sebastian avesse osato ancora una volta sprecare il suo tempo per una cosa così minore, lo avrebbe ucciso. Questo fece impazzire Shaw, così ordinò a Emma Frost di costringere Namor a unirsi al Club, a qualunque costo. Pochi giorni dopo, simulò un tentativo di suicidio saltando fuori bordo da uno yacht per attirare l'attenzione di Namor. La salvò e trascorsero due settimane insieme ad Atlantide. Shaw, tuttavia, stanco di aspettare notizie da Emma, ​​e pensando che Namor l'avesse uccisa o catturata, decise di inviare le Sentinelle. Queste attaccarono Namor ed Emma e causarono danni ad Atlantide, e Namor la prese come una dichiarazione di guerra. Scoprendo da dove provenivano le Sentinelle, Namor, insieme ad Emma, ​​si scontrò con Shaw, Donald Pierce e Selene. Selene cancellò dalla mente di Emma i ricordi del suo tradimento, rendendola di nuovo fedele al Club. Circondato da due telepati, Shaw spiegò a Namor che non si sarebbe mai avvicinato abbastanza da ucciderlo. Namor se ne andò, giurando vendetta.[11]

Magneto usurpatore

Più tardi, Namor, volando vicino alla Terra Selvaggia, individuò Magneto che giaceva privo di sensi vicino a un'eruzione vulcanica. Prese Magneto e lo portò ad Atlantide per riprendersi. Namor quindi lasciò Atlantide per unirsi ai Fantastici Quattro in missione, e tornò per scoprire che Magneto aveva usurpato il suo trono. I Fantastici Quattro e Namor poi si occuparono di lui, e il Submariner riconquistò il suo regno.[12]

Miseria materiale

Namor tornò ad Atlantide e divenne di nuovo re, scontrandosi con il mondo di superficie in diverse occasioni, oltre a combattere le minacce sottomarine come il leader ribelle Attuma.[13] Avrebbe dovuto sposare sua cugina Dorma, di cui si era innamorato, tuttavia, Llyra, una principessa malvagia di Lemuria, un'altra cultura sottomarina, rapì e rimpiazzò Dorma al matrimonio, sperando di usurpare il regno di Namor in questo modo. Legalmente, Dorma era quello che Namor aveva sposato, ma doveva ancora trovarla. Sfortunatamente, Llyra aveva portato Dorma nel mondo di superficie in un acquario come esca, e quando Namor arrivò, distrusse il serbatoio per distrarlo. Namor non fu in grado di salvare Dorma e quasi impazzì per il dolore.

Vendicatori & Difensori

Namor il Sub-Mariner

Sfortunatamente, i problemi si crearono spesso per il figlio vendicatore di Atlantide, e perse il suo regno un certo numero di volte. Sposò anche il membro degli Alpha Flight Marrina, un'altra abitante del mare, ma la perse quando divenne malvagia ed uccisa. Durante alcuni dei suoi esiliati da Atlantide, si unì ai suoi ex rivali, i Vendicatori, e aiutò a fondare i Difensori. Fu anche un membro della squadra sottomarina di breve durata, Deep Six. Durante la sua appartenenza attiva come Vendicatore, la sua arroganza fu un ostacolo al lavoro di squadra, e la sua rivalità con Ercole era particolarmente notevole. Il suo rispetto per il suo vecchio compagno Capitan America contribuì a evitare che questo diventasse un grosso problema. I Difensori, con il loro approccio organizzativo più sciolto, concessero al Sub-Mariner lo "spazio" di cui aveva bisogno. Fu durante il suo mandato con i Vendicatori che Namor aiutò a recuperare il bozzolo in cui la Forza Fenice aveva collocato Jean Grey, pensata morta anni prima. Combatté anche contro Magneto quando quest'ultimo cercò di salvare i suoi studenti da Emma Frost e recuperò il suo corno gigante perduto, che era stato trovato dagli X-Terminators. Non molto tempo dopo, la società atlantidea guidata da Attuma dichiarò guerra in superficie, e Namor fu presumibilmente ucciso nella battaglia, anche se i barbari atlantidei furono sconfitti.

Oracle, Inc.

Tuttavia, Namor era effettivamente sopravvissuto, ed era emerso mesi dopo nel Pacifico meridionale. Quasi pazzo per il suo calvario, venne trovato da Caleb e Carrie Alexander, una squadra padre-figlia che aiutò rapidamente Namor a guarire. Fu Caleb a rivelare a Namor la verità sulla sua chimica del sangue e la sua "rabbia", e lo dotò di un monitor che lo avvertiva quando doveva cercare aria o acqua. Ciò permise a Namor di controllare il suo metabolismo per la prima volta nella sua vita. Determinato a continuare a preservare gli oceani e la sua gente, ma senza rivelare se stesso, Namor cercò tesori sommersi per finanziare l'acquisto di una società internazionale che ribattezzò Oracle, Inc., utilizzando gli Alexander come acquirenti. Poco dopo, tuttavia, Namor fu costretto a rivelare la sua sopravvivenza quando una bomba terroristica fece esplodere una super-petroliera sottomarina Oracle, minacciando la vita di tutti a New York. Poi, Namor perse le ali della caviglia quando scatenò un essere mutageno all'interno della discarica animata chiamata "Sluj" per fermare il mostro. Si occupò del mondo dell'alta finanza, sebbene ciò lo portò in conflitto con il Super Skrull, e poi alla dimensione di K'un-Lun, dove trovò l'eroe Iron Fist, che si presumeva morto da molti mesi.

Tornando sulla Terra e indagando sull'apparente invasione della Terra da parte della razza vegetale senziente K'un-Lun chiamata H'ylthri, Namor fu costretto a combattere Wolverine, che era stato catturato dagli H'ylthri e dal loro socio Uomo Pianta giorni prima. La battaglia fu feroce, e venne interrotta dallo stregone Maestro Khan, che distrusse il popolo delle piante e restituì Wolverine al suo posto. Khan cancellò poi la memoria di Namor[14] e lo scaricò nel Midwest americano come punizione per aver interferito nei suoi piani per Iron Fist. Namor "scomparve" per quasi un anno, facendosi chiamare "Rex", finché sua cugina Namorita fu in grado di rintracciarlo usando un collegamento psichico con lui che aveva di recente scoperto. Tuttavia, Namor non la riconobbe e la rifiutò. Non riacquistò la memoria fino a poco tempo dopo, quando lui e la principessa Fen (sua madre, che lo aveva salvato quando era stato gettato nell'oceano da un'esplosione), apparentemente risorta, furono catturati dalla nuova nave del Dottor Destino. La nave stessa fu poi magicamente imprigionata in una bottiglia dal Maestro Khan, che assunse la forma di Namor e vendette gran parte delle proprietà della Oracle. Namor ruppe presto la bottiglia e l'incantesimo, e poi strappò via la testa di Khan.[15]

Immediatamente dopo, Namor fu chiamato ad Atlantide per affrontare gli attacchi degli antichi Faceless Ones ai confini di Atlantide. Fen tentò di usurpare il trono, e fu presto rivelato che lei era davvero la regina delle streghe Artys-Gran, che aveva rubato il corpo di Fen per liberare suo marito Suma-Ket, un re stregone pagano che era stato bandito dall'antenato di Namor migliaia di anni prima. Namor presto affrontò Ket e fu ucciso, impalato con la sua stessa lancia. Fortunatamente, Padre Nettuno, la divinità adorata da Atlantide, sembrò resuscitare Namor per combattere Suma-Ket, la cui religione minacciava l'esistenza di Nettuno stesso. Nel processo, le ali della caviglia di Namor furono restaurate e gli fu data la sacra armatura d'oro del suo antenato in cui combattere. Con l'aiuto del suo popolo e dei suoi compagni, Namor sconfisse Suma-Ket e le sue forze, sebbene la vera Fen, intrappolata nel corpo di Artys-Gran, morì difendendo suo figlio da un attacco finale di Socus, il servo dei cattivi. Namor alla fine tornò sia al governo di Atlantide che all'Oracle, ma rimase generalmente fuori dal mondo di superficie. L'Oracle, Inc. stava anche finanziando il super gruppo di beneficenza Eroi in Vendita, e il team utilizzò una struttura Oracle come quartier generale.

Successivamente, Namor fu coinvolto in una disputa internazionale con il Wakanda e il suo re T'Challa (alias Pantera Nera), e dovette affrontare di nuovo le rivolte di Attuma.

L'Ordine

Una maledizione mistica di un vecchio nemico, lo stregone Yandroth, legò Namor e gli altri tre membri anziani dei Difensori, il Dottor Strange, Hulk e Silver Surfer, per essere trasportati in scene di pericolo e guai in tutto il mondo, costringendoli a vivere una crisi mortale dopo l'altra. Namor e i suoi compagni Difensori alla fine si liberarono da questa maledizione, ma non prima di aver tentato di conquistare il mondo come "L'Ordine", immaginando che se avessero governato il mondo non ci sarebbero state crisi. Gli eroi del mondo cercarono di fermarli e alla fine la maledizione venne sciolta.

Nuovi Invasori

Namor si alleò con la squadra Nuovi Invasori, portando tutta la potenza del suo esercito atlantideo ovunque fosse necessario.

Riunito col padre

Namor si riunì brevemente a suo padre con l'aiuto di Stingray, anche se il malvagio Squalo tigre e Llyra in seguito fecero uccidere Leonard.

Llyron

Llyra interpretò la donna invisibile per sedurre Namor durante un periodo in cui Mister Fantastic era creduto morto. In seguito diede alla luce un figlio di Leon McKenzie, nipote di Namor, Llyron, e lo invecchiò grazie alla magia e alla tecnologia proibite. Llyron affrontò il suo prozio per il controllo di Atlantide, ma alla fine lui e sua madre furono sconfitti.

House of M

Quando Scarlet Witch alterò la realtà nell'evento noto come House of M, Namor fu idolatrato dal pubblico come il primo supereroe. Venne anche classificato come un mutante sovrumano (homo superior). Dopo l'M-Day, Namor mantenne i suoi poteri.

Illuminati

Namor fu un membro del gruppo politico clandestino Illuminati, con Mister Fantastic, Iron Man, Dottor Strange, Professor X e Freccia Nera, anche se sembrava essere molto ostile e arrogante nelle sue opinioni e decisioni del gruppo. Si oppose violentemente alla decisione del gruppo di inviare Hulk in esilio nello spazio, e alla fine lasciò il gruppo.

Civil War

Sua cugina Namorita fu uccisa con il resto dei New Warriors nell'esplosione di Stamford causata dal supercriminale Nitro, che portò all'Atto di Registrazione dei Superumani. Gli Illuminati chiesero a Namor di tornare in questa luce di considerare l'Atto, ma Namor rifiutò anche questo. Per vendicarsi della morte di sua cugina, Namor attivò gli agenti dormienti della Guardia Reale Atlantidea per cercare Nitro, che fu invece trovato e catturato dall'X-Man Wolverine. Dopo che i suoi ambasciatori furono attaccati sul suolo americano, Atlantide respinse le aperture diplomatiche. Namor portò un esercito di Atlantidei in aiuto del team di Capitan America nella battaglia culminante tra gli eroi pro e anti-registrazione, ma tornarono in mare dopo che Capitan America si arrese.

Kamar

Namor McKenzie (Earth-616) from Civil War Vol 1 7 0001.jpg

Subito dopo, Namor scoprì di avere un figlio perduto da tempo, Kamar, che tentò di usurpare il trono di Atlantide forzando la guerra con gli Stati Uniti. Poiché la maggior parte dei suoi ex alleati si rifiutò di aiutarlo durante questa crisi, Namor fu costretto a evacuare l'intera civiltà di Atlantide, ordinando alla sua gente di emigrare nel mondo di superficie per vivere all'interno di cellule dormienti, lasciando un Nitro sovraccarico ad esplodere nella vuota città-stato, assassinando Kamar.[16]

Dark Reign

Namor formò quindi un'alleanza con il supercriminale e monarca europeo Dottor Destino poiché era l'unico ex alleato che gli offrì assistenza dopo la crisi. Questo alla fine portò a un'alleanza composta da Emma Frost, Dottor Destino, Norman Osborn, Loki e Hood, noto come Cabala.[17]

Quando Emma e Namor si incontrarono di nuovo, lei riacquisì finalmente i suoi ricordi sul loro primo incontro e il tradimento di Shaw, così offrì a Namor un accordo: lo avrebbe aiutato a uccidere Shaw, e in cambio, avrebbe protetto e difeso i mutanti come il suo stesso popolo. Namor acconsentì, così Emma chiamò telepaticamente Shaw alla villa del Club. Quando arrivò, lo accecò e immobilizzò nell'illusione, e allo stesso tempo mostrò a Namor un'altra illusione in cui uccideva Sebastian. Dopo aver convinto Namor che Shaw era morto e aver ottenuto il suo sostegno per i mutanti, Emma portò Sebastian alle Graymalkin Industries e lo rinchiuse nel Brig per crimini contro i mutanti.[18]

Quando una cellula dormiente di Atlantide lanciò un attacco terroristico sulla California, Osborn ordinò a Namor di denunciare pubblicamente i ladri e di giustiziarli, lasciandone uno vivo a sfilare davanti ai media. Namor rifiutò con veemenza e abbandonò la Cabala.[19] Insieme a Emma, ​​Cloak e Dagger, Namor lasciò gli Oscuri X-Men dopo aver aiutato il suo amante, Frost, a tradire Osborn e i suoi X-Men.[20]

Non molto tempo dopo il trasferimento degli X-Men a Utopia, la base dell'isola iniziò ad affondare lentamente. Per risolvere definitivamente il problema, Magneto si avvicinò a Namor con un piano per costruire un pilastro di supporto per servire il doppio scopo di prevenire l'affondamento di Utopia e ospitare gli sparsi Atlantidei.[21] Namor accettò e Nuova Atlantide fu costruita proprio sotto Utopia. Presto centinaia di Atlantidei vennero nella loro nuova casa. Namor in seguito combatté al fianco degli X-Men durante il massiccio assalto di Bastion a Utopia.

La Maledizione dei Mutanti

Quando Xarus condusse la sua nazione di vampiri a San Francisco per convertire gli X-Men, Namor fu mandato a reclamare la testa di Dracula da Aqueos. Ciò provocò gli orrori a lungo dimenticati nell'attacco alla Nuova Atlantide. Durante i combattimenti, Loa quasi annegò ma fu salvata da un Amuleto Atlantideo che le diede la capacità di respirare sott'acqua. Dopo che gli Aqueos furono sconfitti, Namor fu elogiato come un eroe dal suo popolo.[22]

Inferno e Ritorno

Dopo aver studiato Loa, il Dr. Nemesis concluse che l'amuleto atlantideo aveva cambiato in modo permanente la fisiologia di Alani a causa del modo in cui reagiva con il suo X-Gene; anche senza, poteva respirare sott'acqua. Tuttavia, la trasformazione non era cessata quando l'amuleto fu rimosso. Entro quattro o cinque ore, non sarebbe stata in grado di respirare aria. Namor stesso diede la notizia ad Alani, che la prese male. Inspiegabilmente, gli spettri emersero dall'amuleto e trascinarono Namor all'Inferno. La recente fuga di Wolverine da questo luogo aveva ammorbidito i confini tra i regni, permettendo agli spiriti di usare l'amuleto come canale per rapire Namor.

All'inferno, Namor si trovò in un deserto, schernito da creature dalla testa di scheletro. L'acqua che trovava si ritirò da lui. Poi si imbatté nelle teste disincarnate di Atlantidei morti, tra cui il Generale Kadar. Namor trovò finalmente la sua strada verso un oceano. Dopo essersi tuffato, fu assalito da un gigantesco polpo dalla testa di teschio e fu sorpreso che l'acqua non avesse ripristinato le sue forze. L'oceano si rivelò essere un'illusione e le creature dalla testa di scheletro rivelarono la loro identità a Namor; erano i re morti dell'antica Atlantide.[22]

A Nuova Atlantide, le opzioni per salvare Namor rivelarono poche e difficili. Tuttavia, un ospite inaspettato arrivò per offrire assistenza: il Dottor Destino. Doom alla fine abbandonò Namor all'Inferno e partì da solo, lasciando il Sub-mariner e i suoi alleati a cavarsela da soli. Alla fine tornarono, solo per trovare una ribellione guidata da Krang e dal suo alleato, Selach. Krang alla fine disertò e Selach fu sconfitto, ma per farlo Abira, l'ultimo amore di Namor, dovette diventare il nuovo Logomante per sostituire il vecchio, perdendo le sue emozioni nel processo.[23]

Fear Itself

Dopo che Skadi rilasciò il malevolo Serpente, evocò i sette martelli del Degno sulla terra. Uno di quei martelli trasformò Attuma in Nerkkod, Distruttore di Oceani. Devastò il regno di Namor, costringendolo a rivolgersi a Stephen Strange per assistenza. I Difensori furono riformati, costituiti da Namor, Strange, Loa, She-Hulk e Lyra, figlia di Hulk. Successivamente furono attaccati dagli Immortali, demoni che sfondarono la dimensione della Terra a causa del panico globale che indebolì le barriere tra le dimensioni, e che strinsero un accordo con Nerkkod per aiutarli a conquistare la Terra.[24]

Regenesis

Namor divenne un membro dell'Extinction Team di Ciclope, aiutando a combattere Sinistro ei suoi cloni, e indagando su Tabula Rasa, occupandosi della Unit.

Avengers vs X-Men

Namor era con i suoi compagni X-Men contro i Vendicatori. Combatté sia Luke Cage che la Cosa. Dopo una breve battaglia, gli X-Men si arresero e si teletrasportarono fuori da Utopia per darsi un vantaggio nella ricerca di Hope Summers. Gli X-Men alla fine individuarono Hope sulla Luna e Namor, Ciclope, Emma Frost, Colosso e Magik si teletrasportarono sul satellite per trovarla. Vennero affrontati dai Vendicatori, anche loro lì per trovare Hope. Prima che potesse scoppiare un combattimento, Thor cadde dal cielo, seguito da vicino dalla Fenice.

I Cinque della Fenice

Scoppiò un combattimento tra gli X-Men e i Vendicatori, mentre Iron Man costruiva un'arma per combattere la Fenice. Iron Man attaccò la Fenice, ma invece di distruggerla, i suoi frammenti trasformarono tutti e cinque gli X-Men in avatar. Namor e il resto degli avatar riportarono Hope sulla Terra per prepararla.

I Cinque della Fenice costruirono una nuova e grandiosa Utopia, una fortezza galleggiante, per il genere mutante. Iniziarono a lavorare per fornire energia, cibo e acqua a tutta la Terra. Non contenti di questo, bandirono del tutto la guerra. I Vendicatori, tuttavia, diffidavano dei Cinque. Volendo prepararsi per il giorno in cui i Cinque avrebbero perso il controllo e sarebbero diventati distruttivi, cercarono di recuperare Hope da Utopia. Ciclope ed Emma sconfissero i Vendicatori, ma furono salvati dal tempestivo intervento di Scarlet Witch, che teletrasportò i Vendicatori e Hope in salvo.

Scott si rese conto che avevano bisogno di dare la caccia ai Vendicatori, imprigionando alcuni dei loro membri, mentre gli altri erano fuorilegge. Namor, contro la volontà di Ciclope, cercò di uccidere i Vendicatori. Si diresse verso il Wakanda e sollevò un enorme muro d'acqua da un lago vicino per annegarla, distruggendo quasi l'intero regno e uccidendo un numero incalcolabile di innocenti. In seguito vi fu la sua sconfitta da parte delle forze combinate di tutti i Vendicatori presenti in Wakanda. Dopo la caduta di Namor, la sua parte della Forza Fenice fu lasciata in eredità ai restanti Cinque della Fenice.

Namor tornò ad Atlantide dopo il suo depotenziamento e vi rimase per il resto delle battaglie. Fu quindi avvicinato da Hope, che cercò file appartenenti a Cable. Hope gli chiese se stava bene dopo il suo possesso e Namor inizialmente difese le sue azioni come Fenice, ma poi rimarcò come essere posseduto lo facesse sentire come un singolo krill perso in oceani infiniti.

Le Incursioni

Dopo un evento in Wakanda, Pantera Nera convocò di nuovo gli Illuminati, Namor compreso, per affrontare la minaccia di collisione di universi portati alla loro attenzione da Cigno Nero. Dopo aver affrontato due incursioni, la tensione si accumulò all'interno del gruppo con Wakanda e Atlantide sull'orlo di una guerra totale. Namor propose un trattato di pace con T'Challa nella convinzione che le incursioni fossero troppo importanti per essere distratte dalla guerra. T'Challa accettò di portarlo davanti al consiglio, ma la regina del Wakanda, Shuri, rifiutò l'offerta, fingendo di essere accettata mentre preparava i suoi eserciti. Mentre Namor celebrava la pace con T'Challa, quest'ultimo rivelò la verità, e Namor partì per trovare Atlantide in rovina dopo un attacco Wakandiano.[25]

Qualche istante dopo aver scoperto le rovine della sua città, Namor fu avvicinato dall'esercito invasore Proxima Midnight e da Thanos. Proxima era venuta per uccidere Namor, radere al suolo Atlantide e prendere la sua Gemma dell'Infinito, ma dopo aver visto le rovine di Atlantide, si rese conto che Namor non aveva una gemma in suo possesso. Si offrì di risparmiare Namor e Atlantide in cambio della posizione delle Gemme e della sua fedeltà a Thanos. Namor promise la sua fedeltà e quella di Atlantide e le disse che la Gemma era in Wakanda, una bugia per ingannare Thanos facendogli distruggere quel paese per lui.[26]

Questo fece sì che l'Ordine Nero si imbattesse nella Necropoli e si impadronisse delle bombe antimateria degli Illuminati.[27] Tuttavia, gli Illuminati in seguito sconfissero le loro forze e si assicurarono il loro arsenale, anche se in qualche modo danneggiato dal calvario.[28]

La successiva incursione mise gli Illuminati contro la Grande Società di Terra-4290001, un gruppo di nobili eroi che erano stati in grado di impedire la distruzione della loro Terra senza spargimento di sangue. Tuttavia, la Società non aveva più i mezzi per impedire questa Incursione allo stesso modo delle altre. Mentre i due gruppi discutevano su cosa fare, Namor sferrò il primo colpo, dichiarando che una battaglia per la sopravvivenza era l'unico risultato possibile.[29] Quando gli Illuminati vinsero la battaglia, misero una bomba antimateria nell'altra Terra. Quando dovettero decidere chi avrebbe attivato l'iniettore di antimateria, sia Mister Fantastic che Panttera Nera provarono a farlo, fallendo, rendendosi conto di non essere capaci di un atto così mostruoso. Namor li derise per aver tenuto la propria morale al di sopra delle vite di due universi, e fu lui ad attivare finalmente il grilletto, distruggendo l'altra Terra abitata.[30] Seguendo questa linea d'azione, gli Illuminati affrontarono Namor per quello che aveva fatto. L'attrito tra Namor e T'Challa si intensificò e, dopo aver rivelato di essere stato lui a guidare l'Ordine Nero ad attaccare il Wakanda, Namor lasciò la squadra.[31]

Con una nuova incursione avvenuta immediatamente dopo, e con gli Illuminati che si rassegnarono al loro destino, Namor contattò lo scienziato disumano Maximus e liberò Thanos, Proxima, Corvus Glaive, Terrax the Truly Enlightened e Cigno Nero. Insieme riformarono la Cabala, disposta a distruggere altre Terre per salvare entrambi gli universi, e la nuova squadra iniziò a distruggere queste altre Terre.[31]

Il Tempo Finisce

Otto mesi dopo la riformazione della Cabala, ricevette la legittimità come protettrice del mondo e fu sanzionata dalle Nazioni Unite. Il mondo permise alla Cabala di radere al suolo il Wakanda e rivendicare le rovine come nuova base operativa. Continuarono a proteggere gli universi distruggendo le Terre in collisione, ma nonostante questo, Namor si stancò. Era diventato rapidamente disgustato dalla Cabala, poiché si divertivano a portare omicidi e caos nei mondi che avevano affrontato piuttosto che distruggerli rapidamente e senza dolore come avrebbe voluto. Namor si scontrò con la Cabala, arrivando persino a tentare di assassinarli durante un'incursione, ma il suo piano fallì e dopo un brutale pestaggio di Thanos, fu costretto alla sottomissione.[32]

Cercò il suo vecchio alleato Dottor Destino e gli chiese di unirsi alla Cabala, credendo che insieme avrebbero potuto tenerla sotto controllo. Doom tuttavia rifiutò, giudicando Namor debole, e dicendogli che avrebbe dovuto venire prima da lui invece di ricreare la Cabala.[33]

Namor, ora disposto a denunciarsi per i suoi crimini per fermare la Cabala, escogitò un piano con gli Illuminati per distruggerli. Una nuova incursione era all'orizzonte, quella in cui il mondo incursivo era stato devastato dai Mapmakers. Namor avrebbe condotto la Cabala in detto mondo, attivato l'iniettore di antimateria a loro insaputa e lasciandoli morire in quella Terra, impedendo loro di fuggire con l'uso di una piattaforma A.I.M. in grado di creare una barriera impenetrabile tra le due Terre in collisione. Tuttavia, mentre Namor si preparava ad attivare la piattaforma, Pantera Nera e Freccia Nera gli tennero un'imboscata. Resero inabile Namor e lo gettarono giù dalla piattaforma sulla Terra che sarebbe stata presto distrutta, non volendo perdonare le sue azioni passate.[34]

La Cabala affrontò Namor per la sua improvvisa scomparsa, quindi mentì, sostenendo di aver visto uno strano oggetto nel cielo ed andò a indagare. Li avvertì della trappola che gli Illuminati avevano teso, omettendo la sua parte in essa, e fortunatamente, un mezzo di fuga si presentò sotto forma di un'altra Incursione avvenuta simultaneamente. Namor e la Cabala fuggirono per un pelo nell'altro mondo, l'Ultimate Universe, dove incontrarono Il Creatore, la controparte di Reed Richards di questo universo.[35]

Secret Wars

Alla fine, gli unici due universi rimasti furnon Terra-616 e Terra-1610. Durante l'inevitabile Incursione finale, il Creatore creò una nave che fungesse da zattera di salvataggio per garantire la sua sopravvivenza e quella della Cabala dopo la distruzione del Multiverso.[36] La zattera di salvataggio alla fine trovò la sua strada in Battleworld, un pianeta composto da resti di universi, controllato dall'ormai onnipotente Dottor Destino.

Otto anni dopo la formazione di Battleworld, la zattera di salvataggio fu scoperta, e i suoi passeggeri furono risvegliati dall'animazione sospesa.[37] La presenza del Creatore e della Cabala attirò l'attenzione della Thor Corps, la forza di polizia di Battleworld, che rintracciò gli intrusi e li affrontò.[38] I sopravvissuti di Terra-616, che si erano anche diretti a Battleworld, si unì alla rissa. Tra i sopravvissuti c'erano Mr. Fantastic e Pantera Nera. Quando il Dio Imperatore Destino intervenne per affrontare gli intrusi, il Dottor Strange, lo sceriffo di Battleworld e braccio destro di Destino, li teletrasportò per salvarli dalla sua ira.[39]

Namor e Pantera Nera fecero pace tra di loro e si diressero verso la nascosta Isola di Agamotto, un santuario costruito dal Dottor Strange che ospitava alcuni oggetti di potere per sfidare Destino, incluso un Guanto dell'Infinito.[40] I due successivamente si teletrasportarono a Doomstadt, la capitale di Battleworld, per rovesciare Destino.[41] Namor fu fatto saltare da Destino nella battaglia che ne seguì, uccidendolo. Tuttavia, fu riportato in vita insieme al resto del suo universo dopo che a Mr. Fantastic furono dati i poteri onnipotenti di Desino che usò per ricostruire il Multiverso.[42]

Poteri

Namor

Fisiologia mutante/atlantidea: I poteri di Namor derivano dal suo essere un ibrido unico di fisiologie atlantidee "Homo mermanus" e mutante "Homo superior". A causa della sua insolita eredità genetica, Namor è unico sia tra gli esseri umani comuni che tra gli atlantidei; a volte viene definito "il primo mutante della Marvel", perché, mentre la maggior parte dei suoi poteri sovrumani osservati derivano dal fatto che è un ibrido di DNA umano e atlantideo, la sua capacità di volare non può essere spiegata da nessuna delle due parti (come Gli Atlantidei sono una propaggine dell'umanità "di base").

È stato dichiarato che è un "Mutante di livello Alfa".[43]

  • Adattamento fisiologico anfibio: Il corpo di Namor è appositamente sviluppato per le condizioni subacquee, garantendogli una circolazione sanguigna specializzata per resistere alle temperature gelide e una visione altamente sviluppata per vedere chiaramente anche nelle profondità dell'oceano torbido. Questa fisiologia ibrida significa che può sopravvivere indefinitamente sott'acqua o sulla terra, anche se avrebbe comunque bisogno di un contatto occasionale con l'acqua per sopravvivere.

Namor solleva un cacciatorpediniere della Seconda Guerra Mondiale con facilità

  • Forza sovrumana: Come tutti gli Atlantidei, Namor è forte in modo sovrumano, ma la sua forza fisica è maggiore di quella di qualsiasi membro della sua razza sovrumana. Il livello esatto della sua forza dipende dal suo contatto fisico con l'acqua e la sua forza diminuisce lentamente più a lungo rimane fuori contatto con essa. Fuori dall'acqua, Namor è stato in grado di sconfiggere Luke Cage con facilità e usare il suo corpo come una mazza per mettere fuori combattimento She-Hulk colpendola di sorpresa da dietro. Sott'acqua, ha battuto Hulk Rosso e lo ha fermato dal raggiungere la superficie fino a quando non lo ha messo KO.[44] Namor a volte ha persino messo KO Selvaggio Hulk, e ha anche avuto buone prestazioni contro altri potenti avversari come Ercole.[45] È stato anche in grado di tenere testa a Sentry per un po', ma Emma Frost convinse mentalmente Sentry a fermarsi, poiché Namor non poteva vincere.[46] È stato visto diverse volte sollevare migliaia di tonnellate senza sforzo. Una volta nuotò contro una tempesta per un breve periodo, continuando anche se si disidratò per quell'azione.[47] Inoltre, l'abilità fisica di Namor è così grande che è stato definito uno dei più esseri potenti sul pianeta.[48] La forza di Namor è stata successivamente aumentata e supera di gran lunga i suoi livelli normali.[49]
  • Velocità sovrumana: Namor può correre e muoversi a velocità superiori anche del miglior atleta umano. La sua velocità è massima, tuttavia, mentre nuota. Mentre la maggior parte degli Atlantidei può nuotare a velocità superiori a 96 chilometri all'ora, Namor ha dimostrato di poter raggiungere una velocità di oltre 300 nodi, circa 555 chilometri orari.[16]
  • Resistenza sovrumana: La muscolatura avanzata di Namor produce considerevolmente meno acido lattico durante l'attività fisica rispetto alla muscolatura dei normali esseri umani e della maggior parte degli altri Atlantidei. Al suo apice, Namor può esercitarsi fisicamente per almeno più di 24 ore prima che l'accumulo di tossine da fatica nel suo sangue inizi a danneggiarlo. La resistenza di Namor, proprio come la sua forza, diminuisce costantemente più a lungo è fuori contatto con l'acqua, e diminuirà al punto in cui ha solo una resistenza leggermente maggiore rispetto al miglior atleta umano.
  • Agilità sovrumana: L'agilità, l'equilibrio e la coordinazione corporea di Namor sono migliorati a livelli che sono oltre i limiti fisici naturali anche del più bravo atleta umano. Può eseguire acrobazie in aria sufficienti per consentirgli di schivare facilmente la maggior parte degli aerei militari.
  • Riflessi sovrumani: I riflessi di Namor sono similmente intensificati e sono superiori a quelli del miglior atleta umano poiché può reagire a livelli impressionanti di super velocità.
  • Durabilità sovrumana: I tessuti del corpo di Namor sono molto più duri e resistenti alle lesioni fisiche rispetto a quelli dei normali esseri umani e della maggior parte degli altri Atlantidei. Namor può resistere a tremende forze d'impatto, proiettili di grosso calibro, cadute da altezze orbitali, esposizione a temperature e pressioni estreme, colpi di potenti superumani ed esplosioni di energia senza subire lesioni.
  • Cura acquatica: Se è stato ferito in qualche modo, il corpo di Namor può guarire i tessuti danneggiati più velocemente e in modo molto più esteso di un umano o della maggior parte degli Atlantidei. La guarigione accelerata di Namor è al suo apice mentre è immerso nell'acqua, ma diminuisce quanto più a lungo è fuori contatto con l'acqua o se è completamente asciutto.
  • Assorbimento delle radiazioni: Namor può assorbire determinati livelli di radiazioni. Il suo potenziale è sconosciuto, ma il pieno potere dell'Uomo Radioattivo è sufficiente per prosciugarlo rapidamente delle sue forze.
  • Longevità estesa: Gli Atlantidei invecchiano molto più lentamente e vivono molto più a lungo degli esseri umani con una vita media atlantidea di circa 120 anni. Namor, in questo momento, è considerato nel suo periodo migliore.
  • Respirazione subacquea: Come tutti gli Atlantidei, Namor può respirare sott'acqua indefinitamente a causa delle branchie situate dietro le orecchie. A differenza della maggior parte degli Atlantidei, tuttavia, può anche respirare sulla terra indefinitamente, senza l'ausilio di dispositivi di respirazione, mentre la maggior parte degli Atlantidei può sopravvivere fuori dall'acqua solo per pochi minuti.
  • Telepatia acquatica: Namor possiede un rapporto telepatico con tutte le forme di vita marina. È in grado di comunicare mentalmente con la maggior parte delle forme di vita marina e può persuaderle mentalmente a eseguire i suoi ordini. Namor può anche comunicare mentalmente con altri Atlantidei (dando ordini mentali/telepatici a tutti i suoi uomini[50]) e forse anche con gli umani, se dovesse sviluppare il suo potere al massimo.
  • Elettrolocazione: Come alcuni pesci, Namor ha una capacità limitata di navigare rilevando deboli correnti elettriche nell'acqua.[51]
  • Sensi migliorati
    • Visione aumentata: La visione potenziata di Namor gli consente di penetrare nelle profondità dell'oceano e di vedere attraverso l'acqua torbida.[51]
    • Super Udito: Namor una volta si vantava di poter sentire un banco di pesci cambiare direzione a mezzo oceano di distanza, e che sapeva quando le correnti oceaniche si alteravano di un solo grado.
  • Volo: Namor possiede anche vestigiali "ali" su entrambe le caviglie, grazie alle quali sembra volare. La sua velocità di volo a livelli "normali" è sufficiente per consentire a Namor di volare più velocemente degli aerei militari. Dal momento che le "ali" da sole non potrebbero mai trasportare Namor, è stato ipotizzato che usi le ali per governare e voli in qualche altro modo, forse per telecinesi. La capacità di Namor di sollevare pesi durante il volo è sufficiente per consentirgli di trasportare un'ancora da 50 tonnellate con una mano senza una perdita percettibile di velocità/slancio.
  • Atmocinesi: Senza l'aiuto del suo Tridente, Namor è in grado di manipolare i fenomeni meteorologici in modo simile a Tempesta degli X-Men. Una volta ha causato forti rovesci di pioggia per spegnere la forma fiamma di Johnny Storm in un breve combattimento.[52]
    • Idrocinesi: Travasare le abilità acquatiche di Hydro-Man ha dato a Namor poteri idrocinetici.[5] Capace di brandire energia sufficiente per separare facilmente un'ampia sezione d'acqua e per allagare una cella di prigione a diverse miglia di distanza dall'acqua.

Forza Fenice: Durante il torneo Enter the Phoenix, Namor rha ricevuto nuovamente il potere dalla Forza Fenice. Finora ha battuto selvaggiamente Echo mentre combattevano sott'acqua, inviando squali potenziati da Fneice per finirla, facendola urlare psionicamente agli altri concorrenti mentre perdeva.[53]


Abilità

Combattente esperto: La lunga durata di vita di Namor e il suo coinvolgimento in numerosi conflitti sia sottomarini che in guerre umane gli hanno garantito una grande esperienza nel combattimento corpo a corpo. Crescendo, ha dimostrato abilità naturali sia nel combattimento armato che in quello disarmato e probabilmente ha ricevuto un ampio addestramento in entrambi. È un maestro spadaccino, tiratore scelto ed è in grado di impugnare altre armi come le lance, ma raramente lo fa a causa della sua preferenza per il combattimento corpo a corpo.

Abilità diplomatiche: Namor è anche un leader altamente qualificato e un sovrano capace.

Immunità diplomatica: In qualità di leader di una nazione sovrana, visita spesso gli Stati Uniti o le Nazioni Unite per motivi politici. Impiega l'immunità diplomatica durante questi viaggi.

Tattico esperto È un tattico molto abile.

Poliglotta: Namor parla praticamente tutte le lingue della Terra.

Ingegnere esperto: È abile nel progettare e migliorare la tecnologia atlantidea.

Talento negli affari: Sin da quando era adolescente, si è dimostrato molto abile nel campo degli affari, poiché gli è stato facile.

Livello forza

Classe 75-100. Esattamente classe 100 sott'acqua e la classe 85 in superficie. (Questa scala è solo a scopo di confronto tra i personaggi e non deve essere presa letteralmente a distanza). Successivamente la forza di Namor è stata ulteriormente aumentata, superando i suoi livelli normali, cosa che gli ha permesso di eguagliare contemporaneamente avversari come Thor, She-Hulk e Iron Man.[49]

Debolezze

A causa della sua linea di sangue mista di razza atlantidea e umana, si sono verificate una serie di dipendenza naturale e vulnerabilità uniche.

Carenza idrica: Quando non è esposto all'acqua, molti degli attributi fisici di Namor diminuiscono gradualmente e possono raggiungere un punto in cui possiede solo una piccola parte dei suoi poteri. La forza, la resistenza e la durabilità di Namor sono le più colpite e, al loro livello minimo conosciuto, sono molto più vicine ai livelli posseduti dalla stragrande maggioranza degli altri Atlantidei. Una nuova esposizione all'acqua ripristinerà immediatamente le sue capacità.

Squilibrio dell'ossigeno: Namor ha dimostrato una vulnerabilità allo squilibrio dell'ossigeno quando rimane troppo a lungo in acqua o aria, con conseguenti sbalzi d'umore maniaco-depressivi.

  • Tendenze bipolari: si ritiene che Namor si trovi nel mezzo di uno squilibrio durante i periodi in cui si arrabbia molto facilmente, cosa per cui è ben noto e non è in grado di pensare in modo chiaro e logico. Può prevenire questo squilibrio, però, dividendo il suo tempo tra le due atmosfere. Occasionalmente ha usato mezzi scientifici o magici per regolare i suoi livelli di ossigeno. Con lo squilibrio adeguatamente controllato, Namor ha dimostrato di essere un leader molto più capace.
  • Problemi alla testa: sebbene le circostanze complete siano sconosciute, se colpito nel modo giusto, Namor a volte ha ceduto molto facilmente a lesioni fisiche alla testa, come essere messo fuori combattimento da un tubo di piombo brandito da un normale uomo umano. Ciò può derivare da uno squilibrio di ossigeno o dopo il danno permanente alla testa che ha subito dalla sensitiva Destiny. Tuttavia, ci sono volte in cui ha resistito a costanti attacchi ad alta forza, come il pugno di Hulk.

PTSD (Stress post-traumatico): Parte del vero motivo per cui Namor soffre di uno squilibrio mentale ed emotivo più profondo è dovuto alla paura psicologica che ha subito per le atrocità commesse da entrambe le parti del conflitto durante Seconda Guerra Mondiale. È cronicamente bloccato a rivivere i ricordi duri di tutti gli orrori visti nel corso della giornata e di conseguenza è stato gravemente danneggiato come persona, facendolo volare via in preda alla rabbia ogni volta che tali ricordi vengono innescati.

Disidratazione: Gli attacchi basati sul calore molto potenti sono preoccupanti, poiché causano disidratazione, facendo seccare il suo corpo più velocemente e indebolendosi a un ritmo accelerato.

Inquinamento: Se Namor è immerso o esposto ad acqua inquinata, può avere un effetto negativo sia sulla sua fisiologia che sull'efficienza dei suoi attributi fisici.

Ali: Nonostante non siano in grado di fornire portanza, le ali di Namor sembrano essere essenziali per le sue capacità di volo. Queste appendici sembrano essere lente a guarire quando danneggiate, dato che dopo averle perse, ha richiesto un lungo periodo di tempo per farle ricrescere.

Equipaggiamento

Trasporti

Armi

  • Namor è stato il primo personaggio Marvel ad avere una storia che abbraccia oltre 70 anni di pubblicazione.
  • La prima apparizione moderna di Namor fu in Errore Lua in Modulo:StandardizedName alla linea 300: attempt to index field 'link' (a nil value)..
  • Namor è stato ripetutamente identificato come il primo mutante della Marvel. Tuttavia, il suo status di primo mutante è soggetto a qualche domanda. Fu il primo mutante ad essere introdotto nei fumetti Marvel (nel 1939) ed è stato descritto nei fumetti come il primo mutante ufficiale, ma in realtà ci sono un certo numero di mutanti precedenti al 1939 nella linea temporale Marvel, tra cui Apocalisse (nato nel 30° secolo AC), Wolverine (fine del XIX secolo d.C.), Mystica e Destiny (date di nascita sconosciute, ma note per essere state attive all '"alba del XX secolo") e il gruppo di mutanti noto come Externals, tra gli altri. Mentre Namor avrebbe potuto essere vecchio quando fu visto per la prima volta nel 1939, non ci sono indicazioni che avesse già secoli. Inoltre, Namor non è solo un umano, ma piuttosto un ibrido uomo-tritone.
  • Magneto osservò segretamente uno degli scoppi d'ira di Namor. Ha notato che "la rabbia disumana di Namor" ha superato la rabbia di chiunque avesse incontrato in precedenza.[10]

Marvel Value Stamp #63

  • Il Sub-Mariner è stato uno dei personaggi presenti nei francobolli Marvel Value emessi negli anni '70.
  • Namor è stato il secondo personaggio Marvel a cui è stato rivelato il potere del volo dopo la Torcia Umana originale.
  • Anni prima che Namor entrasse a far parte dei Difensori con Hulk, Stan Lee consideravano la possibilità di fondere i loro ruoli da solisti facendoli formare una squadra chiamata "gli Invasori". L'idea fu abbandonata, e anni dopo, il nome di Invasori fu usato da Roy Thomas quando lanciò l'idea di una squadra di supereroi ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale .
  • Namor si sente in colpa per essere un mutante.[46]
  • Namor è uno scultore, un fatto che non ama condividere con gli "abitanti della superficie". Alcuni dei suoi lavori includono busti di Sue Storm. [56]
  • In Errore Lua in Modulo:StandardizedName alla linea 299: attempt to index field 'link' (a nil value). le due metà di Namor si sono fuse con le metà di Thor e Scarlet Witch per creare Sturm Meister e Imperius Hex.

Scopri e Discuti

Note a piè di pagina



Ti piace? Facci sapere!

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.