Marvel Database
Advertisement
Marvel Database

Civil War Vol 1 6 Turner Variant Textless.jpg

Prefazione

Il Sub-Mariner è stato il primo personaggio Marvel ad avere una storia che abbraccia oltre 70 anni di pubblicazione. Di seguito è riportata la sua storia integrale.

Per una versione ridotta vedere Storia abbreviata di Namor.

Apparizioni degli anni '40: è stato rivelato[1] che un certo numero di avventure di guerra di Namor erano veri e propri adattamenti di fumetti pubblicati come propaganda in tempo di guerra.

Origini

Gli eventi che hanno portato alla nascita di Namor McKenzie hanno inizio nell'anno 1915, quando l'esploratore Ernest Shackleton fu inviato in viaggio da Winston Churchill per riportare un campione di Vibranio dall'Antartico. La sua nave Endurance andò persa, spingendo Leonard McKenzie a pilotare l'Oracolo nell'area nel 1920. Accettò di portare con sé il telepate Paul Destine che era alla ricerca di una razza perduta da tempo chiamata gli Antichi. I loro viaggi li portarono direttamente al di sopra del leggendario regno di Atlantide. Quando usarono le cariche per far esplodere il ghiaccio, causarono gravi distruzioni e morti ad Atlantide. L'mperatore Thakorr richiese una spedizione per scoprire cosa avesse causato la distruzione. Tuttavia, sua figlia la Principessa Fen, nel tentativo di dimostrare il suo coraggio, salì da sola con l'unico campione di una pozione che consentiva a un Atlantideo di respirare fuori dall'acqua per cinque ore alla volta. Presa a bordo dell'Oracolo e ritenuta una strana clandestina, Fen venne accudita personalmente da McKenzie. Fen rimase per imparare quello che poteva sugli abitanti della superficie; imparò la loro lingua e presto si innamorò di Leonard e lo sposò. La sua prolungata assenza da Atlantide spinse Thakorr a inviare una squadra di ricerca per lei. Guidato dal Condottiero Krang, l'Oracolo fu preso d'assalto e Leonard fu ucciso. Fen venne riportata ad Atlantide credendo che Leonard fosse morto.[2]

I resoconti di ciò che accadde variano, nella maggior parte dei resoconti, l'Oracolo partì con Leonard che sopravvisse e continuò a vivere.[2] Tuttavia, un altro resoconto afferma che Leonard, sopravvissuto all'attacco, iniziò a cercare nei ghiacci per Fen e alla fine fu abbandonato. Con la gamba bloccata e rotta nel ghiaccio, McKenzie venne poi salvato da Fen che lo riportò ad Atlantide. Nonostante le proteste della sua gente, Fen riuscì a trattenere la propria ira e la gente acconsentì a lasciare in vita Leonard fino a quando Thakorr non fosse tornato dagli affari regali. Lì Fen imparò ad amare Leonard mentre i due trascorrevano del tempo insieme. Quando Thakorr tornò, chiese che McKenzie fosse giustiziato, tuttavia Fen riuscì a convincere suo padre a fermare la sua mano. Quando un'altra nave attraversò la regione facendo scoppiare l'esplosivo che ancora una volta mise in pericolo Atlantide, Fen aiutò Leonard a fuggire a bordo della nave prima che la sua gente potesse eliminarlo.[3] In un altro racconto, questo dallo stesso Namor, affermò che Leonard aveva violentato sua madre. La validità di questo resoconto è sospetta e il richiamo di Namor fu temperato dagli eventi che portarono ad un allora recente supereroe della Guerra Civile.[4]

Qualunque siano i fatti reali, fu poco dopo la partenza di Leonard che Fen scoprì di essere incinta del figlio di Leonard.[2][3][5] In un altro racconto, Thakorr fece sequestrare Fen finché non diede alla luce suo figlio.[3] Quando nacque il bambino venne chiamato Namor, il che significava 'Il Figlio Vendicativo' nella lingua di Atlantide.[2] I resoconti della reazione di Thakorr alla nascita di suo nipote variano tra l'orgoglio[2] al disgusto. In quest'ultimo resoconto, Fen fu in grado di convincere Thakorr a risparmiare suo nipote mezzosangue poiché era l'erede al trono di Atlantide, sebbene Thakorr ordinò a Fen di entrare in esilio per 10 anni fino a quando Namor fosse abbastanza grande da essere accolto nella sua eredità. [3]

Anni 1920

Il primo resoconto dell'infanzia di Namor risale a poco dopo il suo decimo compleanno. Era presente con sua madre mentre l'imperatore Thakorr bandiva uno scienziato di nome Vyrra per i suoi esperimenti di clonazione. Namor apprese da sua madre che la clonazione era stata messa al bando in Atlantide secoli addietro sotto il dominio dell'Imperatore Thallo dopo che una rivolta dei cloni portò a un massacro che fu chiamato il 'Giorno delle Lunghe Lance' nella storia di Atlantide.[6] A quel tempo Fen iniziò ad insegnare Namor, credendo che un 'Principe di Sangue' debba essere saggio e valoroso.[7]

Crescendo, il compagno di giochi costante di Namor era il figliastro del re Thakkor Byrrah che invidiava regolarmente il favore della gente su Namor e si prendeva gioco dell'eredità mezzosangue del principe. Un giorno, mentre giocava sopra la superficie, Namor rimase intrappolato sopra il ghiaccio, mentre Byrrah e gli altri bambini fuggirono. Temendo di soffocare dopo un lungo periodo fuori dall'acqua, Namor fu presto salvato da un gruppo di Atlantidei guidati da sua madre circa 15 ore dopo. Con loro sorpresa, Namor era vivo e vegeto e scoprirono che il ragazzo poteva respirare fuori dall'acqua per un periodo di tempo indefinito.[8] Giorni dopo, mentre una tempesta infuriava sulla superficie, Namor accettò la sfida di Byrrah di andare al di sopra e sfidare gli elementi senza paura. In superficie Namor venne attaccato da un branco di cani selvatici lasciati da una precedente spedizione antartica e riuscì a respingerli da solo prima di tornare a casa, scoprendo che era più invulnerabile ai danni rispetto all'Atlantideo medio.[9]

In questo periodo, il popolo di Atlantide si trasferì e iniziò a costruire un nuovo regno vicino al Pacifico nord-occidentale. Nelle immediate vicinanze degli umani, Namor si incuriosì e iniziò ad avventurarsi in superficie. Lungo una spiaggia fece amicizia con una giovane ragazza di nome Sandy Pierce, figlia di Henry Pierce, un ricco uomo d'affari. Tornato a casa, Namor aspirava a entrare a far parte del Tri-Team di suo nonno che proteggeva la sua gente dagli squali e da altre minacce quando partecipavano a massicce cacce di pesce.[10] All'età di 12 anni, Namor e sua madre esplorarono i resti della USS Byrd. Seguito da Byrrah, che ancora una volta era diventato geloso di Namor, tentò di inchiodare il suo rivale sotto uno dei boma della nave. Tuttavia, invece bloccò Fen e si ritrovò rinchiuso in una delle cabine della nave. Namor sorprese tutti quando fu in grado di rimuovere il boma di 545 chilogrammi da sua madre ed fu in grado di strappare la porta, salvando la vita di Byrrah. Nel processo Namor apprese di avere una forza sovrumana.[11] All'età di 14 anni, Namor e sua madre fecero un viaggio nella regione antartica per esplorare la superficie durante la stagione più calda. Quando il lastrone di ghiaccio su cui si trovavano si spaccò, sia lui che Fen caddero nella fessura. Mentre Fen cadeva sul fondo e si rompeva una gamba, Namor fu sorpreso quando dalle sue caviglie spuntarono delle piccole ali che gli consentirono di volare. Con la sua nuova abilità fu in grado di salvare sua madre e riportarla ad Atlantide per le cure mediche.[12]

Presto Namor fu presentato a sua cugina Namora che prese il nome da lui. Il giovane Namor non era interessato ad incontrare una ragazza e usciva a giocare con Byrrah e gli altri ragazzi, snobbandola. Namora decise di dare a Namor una lezione di umiltà quando i ragazzi andarono a giocare in un sottomarino affondato. Quando Namor iniziò a giocare nel tubo lanciasiluri, bloccò l'estremità del tubo e alla fine Namor rimase intrappolato all'interno. Mentre Byrrah e gli altri fuggivano, Namora usò la sua considerevole forza per salvare suo cugino. I due si scusarono l'un l'altro e da allora formarono una forte amicizia che durò per decenni.[13] Dopo, Namor, Namora e Byrrah andarono ad esplorare la città di ricerca antartica abbandonata di 'Piccola America'. Quando Namora accidentalmente appiccò un incendio, intrappolandosi in una delle capanne, Namor arrivò in suo soccorso. Non avendo mai sperimentato il fuoco prima, Namor fu colto alla sprovvista, ma presto si rese conto che il contatto con l'acqua rivitalizzava la sua forza e fu in grado di salvare Namora dalle fiamme.[14]

All'età di 16 anni, Namor usciva regolarmente con suo cugino Bobo nella colonia di Atlantide vicino allo Stato di Washington. Iniziò a fare surf lungo il Pacifico nord-occidentale. Un giorno, mentre aiutavano in una massiccia caccia in mare, Namor e Bobo vennero in soccorso di alcuni bambini minacciati da uno squalo.[10] Dopo aver salvato i bambini sia Namor che Bobo furono lodati mentre il Tri-Team, coloro che fallivano nel loro compito venivano puniti dalla Regina Korra e incaricati di sventrare i pesci. Ciò procurò a Namor l'ira di suo cugino Beemer, un membro testardo del Tri-Team che non credeva che Namor meritasse la sua posizione di potere. Namor tornò in superficie più tardi quel giorno e si riunì con Sandy Pierce. I due si rimisero in contatto e alla fine seppero dell'eredità di Namor e lo invitarono a un party del Memorial Day, un invito che Namor accettò.[10]

Tornato in superficie con Bobo, Namor venne introdotto alla vita di Sally in superficie. Parte dell'alta società locale, i genitori e i conoscenti di Sandy furono rapidi nel giudicare Namor. Al ballo, uno dei ragazzi del posto cercò di iniziare una rissa con lui, e si ruppe il polso a causa di ciò prima che Namor e Sandy se ne andassero. Namor le spiegò la sua eredità poco dopo e i due iniziarono una relazione romantica.[15] In seguito, Namor presentò Bobo all'amica di Sandy Liz e anche i due iniziarono una relazione. Namor quindi portò Sandy ad Atlantide e la presentò a sua nonna; lì apprese anche che gli Atlantidei avevano un problema con il petrolio che fuoriusciva dal terreno nella loro casa. Quando Sandy tornò a casa, suo padre notò macchie di olio sui suoi vestiti e iniziò a mettere tutto il loro futuro finanziario nella ricerca del pozzo. Non volendo rovinare la casa di Namor, Sandy era riluttante a dire a suo padre la posizione precisa del petrolio.[16] Ignaro di ciò, Namor quindi invitò Sandy al compleanno di sua cugina Namorita [17] con Liz. Dopo aver incontrato l'intera famiglia di Namor, Sandy venne poi riportata a casa quando Liz si dimostrò incapace di gestire l'ambiente sottomarino. Quando Namor chiese di incontrare i genitori di Sandy, lei esitava a farlo a causa della madre snob e per paura che Namor scoprisse i piani di suo padre di trivellare per il petrolio vicino ad Atlantide.[16]

Incontrando finalmente i suoi genitori, Namor presto scoprì che erano sull'orlo della rovina finanziaria quando alcuni lavoratori della piattaforma vennero a lamentarsi di non essere pagati. Namor impedì loro di combattere e apprese del loro bisogno di petrolio. Poiché il petrolio era un problema per gli Atlantidei, Namor si offrì di aiutare Henry a fare un patto con la gente di Atlantide per trivellare per il petrolio, vedendolo come un modo per aiutare Sandy e la sua famiglia. Tornato ad Atlantide, Namor quindi aiutò a convincere suo nonno a consentire la perforazione.[18]

Anni 1930

Namor da adolescente

Namor quindi fece in modo che Henry Pierce visitasse la famiglia reale di Atlantide e facesse un accordo per trivellare per il petrolio, assicurando loro che avrebbe risolto il problema delle perdite, anche se trascurò di dire loro che l'operazione avrebbe richiesto mesi. Sebbene tutti considerassero l'accordo come un buon sviluppo, Sandy confidò a Namor che temeva che il suo popolo sarebbe stato sfruttato e la loro cultura rovinata da un'industria che si occupa solo di fare più soldi.[19] Tensioni tra Namor e Sandy iniziarono a spuntare quando Henry, prendendo in simpatia Namor, lo presentò a tutti i suoi amici d'affari portando Namor a ignorare Sandy, guadagnandosi la sua ira. Quando le perdite di petrolio iniziarono a peggiorare, Beemer tentò di appellarsi al re per abbattere la piattaforma petrolifera, ma Namor riuscì a convincere la diplomazia e si avventurò in superficie per discutere della situazione con Henry. Henry accettò che i suoi ingegneri esaminassero il problema e iniziassero a lavorare su un progetto in buona fede per aiutare la sua gente. Quando Namor e Harry chiesero a Sandy di andare a letto mentre discutevano di affari, lei si arrabbiò con Namor.[20] Con la perdita di petrolio rattoppata con il cemento e Namor che iniziava a lavorare su una nuova rete da pesca motorizzata per il suo popolo ulteriormente alienarono Sandy. Notando questo, la zia di Namor Zarina ordinò a Beemer di approfittarne per screditare maggiormente Namor agli occhi della gente. Sandy fece il gioco di Beemer usandolo per far ingelosire Namor. Tuttavia, Bobo riuscì a convincere Namor a parlare con Sandy e la coppia si riconciliò. Mandando Henry e Sandy a casa da soli, Namor li lasciò aperti per un attacco di Beemer. Beemer poi ferì Henry, lasciandolo per gli squali vicini mentre portava Sandy alla piattaforma petrolifera.[21] Henry tornò ad Atlantide dove disse alla famiglia reale di Atlantide che Sandy era stata rapita. Con le emozioni accese, Henry chiamò gli Atlantidei 'selvaggi', inasprendo le relazioni. Tuttavia, Thakorr inviò una squadra di ricerca per localizzare Sandy. Namor e Bobo trovano Beemer e Sandy alla piattaforma petrolifera dove Beemer sperava che Namor distruggesse la piattaforma o che continuasse a perforare e uccidere Sandy che era intrappolata sotto di essa. Quando Namor accidentalmente diede al Tri-Team il segnale per iniziare l'esercitazione, lui e Bobo riuscirono a salvare Sandy prima che potesse essere schiacciata. Furiouso Namor si precipitò da suo cugino pronto ad ucciderlo.[21]

In quel momento arrivò la squadra di ricerca per interrompere la lotta, finendo con Bobo che rimase ferito anche lui. Zarina usò la lotta per scuotere ulteriormente la fede della gente nei piani di Namor. Ma quando Bobo si rifiutò di aiutare sua madre venne rinnegato da lei. Quando Namor fu rilasciato dopo che il suo umore si era calmato, i due andarono in superficie per riunire Bobo con Liz - la cui famiglia le aveva proibito di vederlo a causa della sua mancanza di ricchezza - solo per apprendere da Sandy che Liz era rimasta incinta del figlio di Bobo e la sua famiglia l'avevano cacciata via. Con Namor in superficie, Beemer riuscì a convincere il suo Tri-Team ad attaccare l'impianto, distruggendolo e facendo sgorgare il petrolio nell'acqua.[22] Tornato ad Atlantide, Namor trovò il suo popolo sull'orlo della rivolta, incolpando la famiglia reale di portare la tecnologia sporca dei popoli di superficie nella loro terra. Con il petrolio che minacciava di avvelenarli tutti, Namor e gli altri scoprirono che era stato Beemer a distruggere la piattaforma e Thakorr ordinò al suo popolo di abbandonare Atlantide. Namor poi disse a Sandy che non poteva lasciare la sua gente per stare con lei e si unì a loro nel loro pellegrinaggio di ritorno nel Pacifico meridionale. Sandy, apprendendo che suo padre intendeva costruire una nuova piattaforma petrolifera, abbandonò la sua vita per stare con Namor.[23] Tuttavia, Sandy presto scomparsa poco dopo e il suo destino rimane sconosciuto.

Nel Pacifico meridionale, Namor ebbe il suo primo scontro contro i nazisti mentre si godeva un po' di tempo per volare. Attaccato da un aereo da combattimento nazista inviato a bombardare l'area, Namor, confondendo l'aereo con un uccello, distrusse l'aereo, ma l'esplosione risultante lo mise fuori combattimento. Tornato in vita ad Atlantide, sua madre spiegò cos'era l'aereo e che avevano recuperato la sua ala in modo da poterlo tenere come trofeo della prima battaglia trionfante di Namor.[24] Poco dopo Namor si imbatté nella casata del Re del Ghiaccoio che sosteneva di essere amico di Namor. Tornando ad Atlantide, nessuno credeva alla favola dei ragazzi del Re del Ghiaccio. In seguito, quando un'improvvisa e massiccia migrazione dei locali trichechi delle mandrie di foche minacciò di far morire di fame la gente di Atlantide, Namor e il Re del Ghiaccio crearono degli iceberg per rinchiudere gli animali. Quando Namor tentò di convincere la sua gente che era stato aiutato dal Re del Ghiaccio ancora una volta lo schernirono. Tornato a casa del Re del Ghiaccio, Namor cercò di convincere il Re a rivelarsi. Tuttavia, il re si rifiutò di farlo, sostenendo che poteva mostrarsi solo a un mortale ogni dieci anni, e solo durante un periodo di crisi. Tornato ad Atlantide, Namor assistette all'improvviso crollo della caverna del Re del Ghiaccio, lasciandolo incerto se anche lui stesso avesse davvero vissuto l'intero episodio.[25]

Seconda Guerra Mondiale

1939

1939 circa

Con l'ascesa al potere dei nazisti, le spie di Atlantide riferirono le informazioni al re Thakorr che allertò Namor di un sito di test missilistici nascosto su un'isola nel Pacifico. Andando lì, Namor tentò di distruggere la base ma fu catturato e posto in una camera deumidificante per morire. L'aviatore catturato Jenny Keaton aiutò a liberare Namor che poi evocò un enorme ref Kraken [26] simile a un calamaro per attaccare l'isola distruggendo i missili.[27] Dopo aver confermato l'esistenza del Sub-Mariner, i nazisti iniziarono a cercare membri della razza Atlantidea da catturare e sperimentare. Namor si imbattè in una simile nave da raccolta nazista nel Mar dei Sargassi vicino a Bermuda. Furioso per il completo massacro della sua gente, il Sub-Mariner distrusse la nave e uccise tutti gli uomini a bordo.[28]

Poco dopo, una coppia di sommozzatori si intromise su Namor mentre esplorava una nave abbandonata, spingendo Namor a ucciderli. Vedendo che la razza umana stava nuovamente invadendo il loro dominio, l'imperatore Thakorr e la principessa Fen inviarono Namor e sua cugina Lady Dorma per attaccare gli abitanti della superficie in un atto di guerra. Dopo aver attaccato il Faro di Capo Anna, Namor ordinò a Lady Dorma di tornare ad Atlantide e di nuotare fino a New York City.[5] La missione di Namor fu distratta nel Porto di New York quando venne risucchiato in un tubo di scarico e distrusse una centrale elettrica vicina. Inseguito dalle autorità, Namor riuscì a cercare rifugio nel lago di Central Park e si travestì da senzatetto. Nell'Upper East Side, tentò di ottenere l'attenzione di una donna benestante, Ms. Drayson, che accidentalmente si era data fuoco con la sua stessa sigaretta. Seguendo la ragazza mentre veniva portata all'Ospedale Dell-View, Namor la catturò per usarla nella sua crociata contro gli americani. Scontrandosi con le autorità lungo il porto, Namor uccise diversi agenti di polizia ma perse la signora Drayson e fuggì nell'oceano a mani vuote.[29]

Notando che Namor era interessato a una donna, la polizia inviò l'agente Betty Dean per condurre Namor in una trappola fingendo di essere in pericolo nel porto. Abbastanza sicuro, Namor arrivò in suo soccorso e quando tentò di arrestarlo, Namor la tirò fuori in mare. Lì hanno vide un U-Boot nazista attaccare una nave mercantile britannica. Il Sub-Mariner decise di aiutare la nave britannica e distrusse il sottomarino. Individuato un secondo U-Boot, Namor lo rese inabile e consegnò il suo equipaggio alla Marina Britannica. Tornato da Betty, lei supplicò Namor di continuare ad aiutare la causa degli Alleati.[30][31]

1940

Decidendo di accettare l'appello di Betty, insistendo ancora per non scegliere una parte, ma per distruggere chiunque tenti di interferire con il trasporto di cibo o forniture mediche, Namor tornò ad Atlantide. Convinse l'imperatore a prestare la forza dell'esercito di Atlantide a questo e guidò una flotta di Aero-Sottomarini di Atlantide per difendere gli aerei di rifornimento alleati dagli attacchi. Successivamente venne in aiuto di una nave di rifornimento americana che era stata catturata dai nazisti come contrabbando nel Mare del Nord.[32] L'esperienza convinse Namor che avrebbe dovuto aiutare la razza umana e con l'approvazione di Lord Thakorr, Namor tornò a New York City. Lì fu arrestato per i suoi crimini passati. Permettendosi di passare attraverso il sistema legale, Namor ebbe l'aiuto di Betty Dean, che fece appello ai tribunali per conto di Namor. Quando il mafioso Mills Gilligan iniziò una serie di audaci rapine allagando i tunnel, Namor fu rilasciato per aiutarlo a catturarlo come dimostrazione di buone intenzioni.[33] Dopo aver impedito ai criminali di scatenare Gilligan, Namor venne elogiato per un lavoro ben fatto, ma il pubblico comunque chiese che fosse fatta giustizia per il precedente omicidio di un ufficiale di polizia da parte di Namor. Namor accettò di essere incarcerato fino al suo giorno in tribunale. A sua insaputa, le autorità non si fidavano completamente di lui e iniziarono a drogare il suo cibo per impedire una fuga. Nonostante il continuo appello di Betty Dean, Namor fu dichiarato colpevole e condannato a morte. Incapace di fuggire a causa della sua droga, Namor fu messo sulla sedia elettrica. Invece di ucciderlo, la scossa elettrica ha rivitalizzato Namor che poi si liberò e fuggì nell'oceano giurando di rinnovare la sua aggressività verso il mondo di superficie.[34]

Namor contro la Torcia Umana

Ottenendo ancora una volta il permesso dall'imperatore Thakorr, Namor tornò a New York City per attaccarla ancora una volta come prima parte della sua conquista del mondo di superficie, prendendo la Statua della Libertà come suo nascondiglio. Chiedendo che il sindaco della città si dimettesse, il sindaco rifiutò e così Namor iniziò un percorso di distruzione in tutta la città. Dopo aver distrutto l'Empire State Building, Namor fu avvertito da Betty Dean che se non avesse cessato le sue ostilità, le autorità avrebbero inviato la Torcia Umana Contro di lui.[35] Rifiutandosi di questo, Namor continuò il suo percorso di distruzione che alla fine portò al suo primo scontro con la Torcia. La loro battaglia li portò attraverso la città[36][37] distruggendo Coney Island,[28] il Tunnel sotto l'Hudson, lo zoo di Brooklyn e infine il Ponte di Brooklyn. Namor, sconfitto, si tuffò in acqua giurando di vendicarsi.[38] Rinnovando le sue ostilità verso la Torcia, Namor per poco non intrappolò la Torcia sott'acqua, ma l'eroe fiammeggiante riuscì a fuggire. Namor quindi si fece strada in una stazione televisiva locale e chiese che la Torcia Umana smettesse di attaccarlo. La Torcia li raggiunse e continuarono la loro battaglia in tutta la città, ma il Sub-Mariner si indebolì immergendosi in un serbatoio di acqua clorata quando cercava di rivitalizzare le sue forze. Sebbene fatto saltare fuori dall'acqua dai militari, Namor riuscì a fuggire ancora una volta. Rintracciò la Torcia Umana all'impianto chimico di Tropey. Lì il Sub-Mariner qiuindi riuscì a intrappolare l'eroe in un cilindro a tenuta d'aria, ponendo fine alla loro lotta in una situazione di stallo poiché Namor doveva tenere premuto il cilindro per mantenere contenuta la Torcia Umana.[39][40] Tuttavia, Betty riuscì a convincere sia Namor che la Torcia a calmarsi e a separarsi se Namor avesse promesso di cessare le sue ostilità.[39][37]

Uniforme militare

Namor obbedì e tornò ad Atlantide, che presto venne attaccata dagli americani Luther Robinson e Lynne Harris che noleggiarono un esercito per attaccare la casa di Namor in rappresaglia per i suoi attacchi a New York City. Nel corso della battaglia, Namor riuscì a catturare Lynn, ma Luther la salvò facendo esplodere la nave di salvataggio di Namor e tirandola fuori dall'acqua gelida.[41] Alla fine, l'esercito di Atlantide riuscì a distruggere l'esercito americano e catturare Luther e un collega. Namor tentò di ucciderli, ma Thakorr gli ordinò di fermarsi. Namor e Dorma decisero quindi di dare una lezione agli americani affondando la loro nave e lasciando annegare tutte i marinai tranne Lynne che presero prigioniera. Tuttavia, questo era tutto un piano di Namor per incoraggiare Luther a evadere dalla sua cella e scappare con Lynne prima che potessero essere torturati da Thakorr.[42] A questo punto la Principessa Fen aveva deciso che Lynne sarebbe stata una compagna ideale per suo figlio e ordinò a Namor di riportarla ad Atlantide. Namor trovò sia Luther che Lynne dopo che furono recuperati da un U-Boot nazista. Namor catturò quindi Lynne e la riportò ad Atlantide dove fu costretta a sottoporsi a un intervento chirurgico per renderla un anfibia. Quando la procedura fu completata, Luther fece irruzione e salvò Lynne ed entrambi fuggirono di nuovo da Atlantide.[43] Rinunciando a Lynne per il momento, Namor fu convinto da Lady Dorma a concentrarsi ancora una volta sulla guerra. La coppia si recò in un'isola francese dove assistettero i militari lì a combattere una forza d'attacco tedesca.[44] Poi, trasferendosi in Florida, Namor scoprì una base nazista segreta di U-boat e la distrusse prima che potesse essere utilizzata per lanciare un attacco contro gli Stati Uniti.[45]

Uniforme militare alternativa.

Nel settembre 1940 Namor tornò a New York e individuò un altro U-boat nel suo porto. Impedendogli di sparare un siluro contro una nave mercantile, Namor decise di risparmiare la nave. Rimproverato da Betty Dean, Namor le disse che non era sicuro di voler partecipare alla guerra. Nuotando lungo il fiume, Namor andò poi in un bar tedesco e incontrò la sua proprietaria, una spia nazista di nome Ursula che convinse Namor a unirsi alla causa nazista. Ascoltando la sua triade razzista contro le 'razze minori', accettò di accompagnarla di nuovo all'U-Boat nazista per distruggere la nave mercantile che era fuggita prima. Namor confermò quindi che l'equipaggio dell'U-Boot condividevano tutti l'ideale della 'razza dominante' del Terzo Reich di Hitler. Ciò confermò a Namor che i nazisti dovevano essere fermati e quindi distrusse la loro nave, lasciando affogare Ursula e l'intero equipaggio. Tornato a New York, Namor raccontò a Betty del suo nuovo impegno nella lotta contro i nazisti.[27]

Indagando sull'attività del quinto editorialista nel porto di New York, Namor fu inizialmente accusato dell'affondamento di navi americane, ma dimostrò che era opera di un sottomarino nazista che si nascondeva nel porto e lo distrusse con l'aiuto del suo esercito di Atlantide.[46] Tornato nell'oceano, Namor trovò un lingotto d'oro con un messaggio inciso dalla Torcia. Tornato a New York per trovare il suo nemico di una volta, Betty lo informò che la Torcia era in missione per fermare le spie all'estero. Indagando sul fronte del porto di New York, Namor scoprì una nave tedesca e tentò di infiltrarsi nella nave fingendosi un marinaio tedesco. I nazisti a bordo videro attraverso il suo travestimento, lo aggredirono e poi lo gettarono nell'oceano. Tornato a riva, Namor fu poi accolto dalla Torcia Umana e dal suo nuovo partner Toro che lo avvertirono delle invasioni naziste in Europa. Tornando di corsa ad Atlantide, Namor ottenne il permesso da Thakorr di guidare un esercito di aero-sottomarini di Atlantide al contrattacco. Dopo aver portato a termine la sua missione, Namor tornò a casa solo per essere richiamato a Washington, D.C.. Lì i militari chiesero a Namor di aiutarli a distruggere le flotte naziste nell'Atlantico. Riuscendo nella sua missione, Namor fu salutato come un eroe dal governo degli Stati Uniti.[47]

1941

Namor nel 1941 circa

Infuriandosi ancora una volta contro gli Stati Uniti per quella che considerava una continua aggressione contro il suo popolo, Namor prese di mira il presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt, rapendolo dalla Casa Bianca durante una conferenza stampa con Capitan America e Bucky. Mentre veniva inseguito da Capitan America, Namor conobbe Roosevelt e iniziò a considerarlo il minore dei mali in superficie. Dopo uno scontro con Capitan America, Namor giurò di cessare l'aggressione verso gli Stati Uniti.[48] Tuttavia questa dichiarazione, come tante altre che Namor avrebbe fatto in futuro, si sarebbe rivelata di breve durata quanto la su temperanza.

Tornato a New York City, il Sub-Mariner rintracciò Lynne Harris e, secondo i desideri di sua madre, costrinse sia Lynne che Luther Robinson a tornare ad Atlantide con lui. Lì, Luther fu costretto a sottoporsi allo stesso intervento chirurgico di Lynne per poter respirare sott'acqua. Mentre Lynne veniva preparata per essere la sposa di Namor, Luther fu costretto a lavorare allo sviluppo di nuove tecnologie. Quando la coppia tentò di fuggire, Namor li trascinò di nuovo ad Atlantide dove accettarono di rimanere.[49] Non piacendogli come stava procedendo la guerra, Namor portò poi Luther e Lynne con sé nella zona occupata della Francia dai nazisti per aiutare il movimento di resistenza locale. Lì appresero che i nazisti stavano scavando un tunnel per Inghilterra sotto la Manica e lo distrussero. Venuto a conoscenza di una trama simile che coinvolgeva lEsercito Imperiale Giapponese che scavava negli Stati Uniti, Namor si precipitò per impedire che accadesse.[50] Cercando l'aiuto della Torcia Umana per fermare l'invasione giapponese, Namor dovette combattere brevemente l'eroe fiammeggiante. Formando una difficile alleanza, la coppia localizzò quindi il tunnel giapponese lungo lo Stretto di Bering e lo distrusse.[51] Dopo la distruzione del tunnel giapponese, Namor recuperò Luther e Lynne dalla Francia, distruggendo un base nazista nel processo. Tornato ad Atlantide, Namor rifiutò quindi una richiesta di Luther e Lynne di poter visitare gli Stati Uniti. Ciò spinse Luther a inviare un segnale di soccorso per il salvataggio. Il segnale raggiunse Betty Dean che radunò la Legione dei Lealisti per attaccare Atlantide e salvare la coppia.[52] Inseguendo Betty, Luther e Lynne nel suo 'Trojan Albatross' meccanico, Namor raggiunse il trio mentre venivano attaccati dalle forze naziste. Salvandoli dai nazisti, Namor decise quindi di concentrare ancora una volta le sue attenzioni sui nazisti, permettendo a Luther e agli altri di aiutarlo a costruire più Aero-Sottomarini e a lanciare attacchi contro gli U-Boot nazisti nell'area. Dopo il successo della missione, Namor permise ai suoi prigionieri di partire.[53]

Nella primavera di quell'anno, Namor tornò a New York su insistenza di Betty Dean e dell'investigatore privato noto come Furetto. Lavorando con la Torcia Umana e Toro, il Sub-Mariner iniziò a indagare sulla scomparsa dello scienziato Professor Philo Zog e del suo robot Electro . Con l'ulteriore assistenza dell'Angelo, appresero che Zog era stato costretto dal Dottor Manyac a utilizzare la sua tecnologia robotica per costruire un esercito di Fiamme Verdi robotici per i nazisti, incluso un enorme robot come parte dell'Operazione: Blockbuster. Gli eroi combinati liberarono Zog e la sua creazione mentre distrussero l'esercito di Fiamme Verdi di Manyac e sventarono il complotto nazista.[1] La costante interferenza di Namor nelle attività naziste spinse Adolf Hitler a chiedere un attacco ad Atlantide. Gli U-Boot attaccarono l'impero, ferendo gravemente Thakorr nel processo.[54] Fen quindi chiese al popolo di Atlantide di accettare Namor come imperatore fino a quando Thakor non si fosse ripreso. Nonostante le proteste di Byrrah, la gente accettò all'unanimità. Dopo aver appreso che Meranno forniva informazioni ai nazisti, il primo atto di Namor come imperatore fu di vederlo esiliato.[55][56] Namor, nella sua nuova posizione di sovrano di Atlantide, condusse un contrattacco distruggendo la flotta nazista. Subito dopo questo attacco, la gente di Atlantide iniziò a soccombere a un'improvvisa epidemia. Quando i medici di Atlantide stabilirono che il radium era l'unica cura conosciuta, Namor nuotò fino a New York per procurarsene un po'. Lì apprese da Betty Dean che una scorta recente era stata rubata dalle spie naziste. Namor quindi li rintracciò e ha preso il radium, riportandolo alla sua gente e curandoli dalla malattia misteriosa. Restituendo il restante radium a New York, a Namor fu poi chiesto da Betty Dean di affrontare il pugile spietato Killer Casey sul ring dopo aver picchiato spietatamente il suo vicino Danny Dougherty sul ring. Combattendo Casey al Madison Square Garden, Namor lo sconfisse facilmente nonostante l'interferenza del manager di Casey. Namor quindi diede la ricompensa in denaro alla famiglia Dougherty.[57]

In seguito alle sue recenti esperienze, Namor divenne più utile per gli abitanti della superficie che aveva imparato a disprezzare, come quando una tempesta di ghiaccio che impedì ai medici di spedire una scorta di vaccinazioni antinfluenzali in Alaska, Namor assistette effettuando la consegna.[58] Durante un viaggio nel Lago Ontario, Namor fermò quindi un gruppo di prigionieri di guerra nazisti evasi dal contrabbando negli Stati Uniti dal Canada, quindi iniziò ad indagare sugli incidenti in miniera in Pennsylvania, convincendo l'amaro sindacato dei lavoratori a tornare al lavoro.[59] Durante il viaggio lungo la Virginia, Namor poi scoprì un'operazione nazista che costruiva barche negli Stati Uniti.[60] Riunitosi con l'Angelo, Namor visitò le Bermuda, dove la coppia fermò un esercito di Nazombie un gruppo di soldati nazisti che si atteggiavano a zombi per spaventare la gente del posto supportandoli.[61] Tornato a New York, Namor assistette Betty Dean nelle indagini su una serie di incidenti aerei che rivelarono un'operazione nazista che utilizzava un magnete gigante per causare tali incidenti.[62] Chiamato in Inghilterra dall'intelligence britannica, Namor indagò sulle affermazioni secondo cui gli aerei nazisti venivano nascosti in Irlanda. Ciò che Namor scoprì fu qualcosa di più fantastico: una società sottomarina nascosta che si faceva chiamare Druidi di Rockhenge che i nazisti avevano convinto ad aiutare la loro causa. Tuttavia, i druidi scoprirono presto che i loro alleati nazisti stavano tassando la loro società e le loro risorse, quindi si unirono a Namor per cacciarli. Con i druidi che cercavano di trasferire il regno, Namor accettò di mantenere segreta la sua posizione. [63] Quindi andò nell'Atlantico per indagare su un'apparente 'flotta fantasma' nazista che stava affondando navi Alleate; Namor scoprì che le navi erano in realtà proiettate su tele attrezzate su U-Boot e distrussero la flotta prima che potessero affondare altre navi.[64]

Stufo della guerra costante in superficie, quando uno scontro tra le forze alleate e dell'Asse portò a danni ad Atlantide, Namor convocò un incontro con tutte le altre razze sottomarine. Fu convinto da una donna di nome Rathia a dichiarare guerra al mondo di superficie. Avendo manie di conquista, Namor lanciò un attacco globale e causò massicce inondazioni in Russia, Germania e negli Stati Uniti. Ciò portò ancora una volta a uno scontro con la Torcia Umana. Un resoconto afferma che la Torcia Umana convinse Namor a cessare le sue ostilità e rimosse Rathia dal comando.[61] Tuttavia, questo resoconto si sarebbe rivelato falso, poiché altre fonti indicavano che la battaglia terminò dopo che Namor ebbe allagato New York City. Mentre gli eroi americani locali aiutavano a salvare i civili innocenti messi in pericolo dall'alluvione, il Sub-Mariner fu sconfitto dagli sforzi combinati di Capitan America e della Torcia Umana. Namor fu successivamente consegnato alle autorità militari.[28] Portato a Washington DC, Namor si rifiutò di parlare e fu incarcerato per mesi[28] fino a quando Capitan America, Bucky e l'Angelo riuscirono a catturare un soldato di Atlantide ribelle sotto il comando dell'esule atlantideo Meranno, che ora lavorava per i nazisti e si faceva chiamare U-Man. Furioso per questo, Namor apprese della loro alleanza con le forze dell'Asse e delle invasioni congiunte negli Stati Uniti previste per lo stesso anno. Accettando di cooperare per fermare queste invasioni, Namor fu poi rilasciato dalle autorità americane.[28]

Nei mesi precedenti l'invasione pianificata, Namor continuò a dare la caccia alle forze dell'Asse negli Stati Uniti. Distrusse un'operazione nazista nello Utah, sfruttando l'opportunità di costruire una Battle Buggy,[65] impedì anche la follia del Professor Dorn dalla creazione di una razza di 'Sub-Mariner'.[66] Tornato ad Atlantide dopo la sua lunga assenza, Namor fu arrestato e rinchiuso. Liberato da Lady Dorma, Namor apprese che in sua assenza il trono era stato preso da suo zio Daka che poi si alleò con i nazisti e il Popolo Foca. Con l'assistenza dei ribelli a lui fedeli, Namor spodestò Daka e sventò i suoi piani, riconquistando il suo trono.[67] Chiamato in Florida da Betty, Lynne e Luther, Namor indagò sugli avvistamenti di minuscole persone nell'area. Namor scoprì che i nazisti avevano stretto un'alleanza con i Lavoriti, minuscoli alieni che affermavano di provenire da Venere e il loro sovrano a grandezza umana Regina Jarna. Namor quindi combatté i nazisti e costrinse Jarna a ordinare ai suoi scagnozzi di tornare sul loro pianeta natale.[68] Tuttavia, Namor scoprì presto che Jarna non era partita con il suo popolo e la costrinse a rivelare una base segreta nazista di U-Boot e distruggerla.[69] Namor venne quindi in aiuto di un ospedale dell'isola che era infestato dal cosiddetto Fantasma Brillante, esponendolo come un medico che cercava di acquistare l'ospedale a buon mercato spaventando tutti i pazienti. Namor tornò quindi negli Stati Uniti per assistere all'esecuzione di un criminale di nome Dacio che aiutò a catturare. Tuttavia, il cervello di Dacio venne impiantato in un nuovo e massiccio corpo artificiale creato dal Dr. Corbin e terrorizzò l'area come 'l'orrore che camminava'; Namor si scontrò con Dacio, distruggendo la sua nuova orribile forma.[70]

In viaggio in yacht nelle Hawaii, Namor scoprì un complotto nazista orchestrato da Anthony Coswell che usava il suo zuccherificio per creare bombe per distruggere le navi britanniche.[71] In seguito, Namor venne in aiuto del recuperatore Lance Johnson, proteggendo lui e sua figlia Cecilia dal suo equipaggio ammutinato guidato da un uomo di nome Daglio.[72] A quel tempo Betty Dean aveva iniziato a lavorare come giornalista e quando la Marina iniziò a trasportare una rara fornitura di Radium-X dall'Africa per studio, chiese a Namor di accompagnarla. La nave venne attaccata dai nazisti. Mentre Namor era impegnato a distruggere un U-Boot nazista, l'agente nazista, il Cavaliere Teutonico salì a bordo della nave e rubò la fornitura di Radium-X. Incapace di fare qualsiasi cosa a causa della vita di Betty in pericolo, Namor si trattenne e quando tentò di catturare il loro aereo in fuga, fu immerso in un fumo che gli disidratò la pelle costringendolo a ricadere.[73] In seguito, Namor indagò sugli avvistamenti di U-Boot nazisti lungo Montuak Point al largo di Long Island. Lì espose una base nascosta di U-Boot nascosta sull'isola natale dello psicologo Felix Sak, uccidendo la spia nazista e aiutando la Marina americana a distruggere l'isola.[74]

Il 7 dicembre 1941 il Sub-Mariner si unì a Capitan America e Bucky nel respingere un'invasione degli Stati Uniti orientali da parte di soldati ribelli di Atlantide sotto il comando di U-Man mentre la Torcia Umana e Toro tentavano di fermare un attacco imperiale giapponese a Pearl Harbour. Namor, Capitan America e Bucky furono in grado di fermare di nascosto l'invasione, ma U-Man riuscì a scappare. Dopo il tanto pubblicizzato attacco a Pearl Harbor, gli Stati Uniti entrarono ufficialmente nella Seconda Guerra Mondiale.[28]

Namor e gli Invasori

Con il primo ministro britannico Winston Churchill che veniva negli Stati Uniti per parlare al Congresso, al Sub-Mariner fu chiesto di difendere la nave di Churchill da qualsiasi attacco. Quando la nave raggiunse le coste americane, fu attaccata dall'agente nazista Master Man che era stato potenziato da una variante del SSiero del Super-Soldato che creò Capitan America. Aiutato da Capitan America, Bucky, la Torcia Umana e Toro, il Sub-Mariner protesse Churchill e furono in grado di sconfiggere Master Man quando la formula che gli conferì i suoi poteri svanì portando i malvagi alla facile sconfitta. Impressionato dal lavoro insieme degli eroi riuniti, Churchill suggerì di formare una squadra sotto il nome di Invasori.[75] Apprendendo che il potenziamento di Master Man avvenne con l'assistenza di un agente nazista noto solo come Brain Drain, Namor e gli Invasori si trasferirono in Inghilterra. Dopo aver aiutato a combattere un raid aereo nazista, hanno recuperarono una strana donna di nome Hilda che era in possesso di un anello ancora più strano, che aveva vaghi ricordi di dove trovare Brian Drain in Germania. Seguendo il suo esempio, Namor e gli altri si scontrarono con tre uomini con superpoteri di nome Donar, Froh e Loga che credevano di essere gli dei teutonici della mitologia tedesca.[76] Mentre Namor e gli altri li combattevano, Capitan America e Hilda scoprirono che in realtà erano membri di una razza aliena conosciuti come Axi-Tun che venivano manipolati da Brain Drain. Gli alieni quindi sacrificarono le loro vite per distruggere la base di Brain Drain e impedire l'uso della loro tecnologia per i guadagni dei nazisti. Namor e gli altri fuggirono mentre la base di Brain Drain esplodeva in un'enorme esplosione nucleare.[77]

1942

All'inizio del 1942, Namor e gli Invasori tornarono negli Stati Uniti. Lungo la strada intercettarono un U-Boot nazista e presero un messaggio in codice. Restituendolo all'intelligence militare, appresero di un altro attacco pianificato su Winston Churchill, questa volta inviando U-Man in missione. Furioso per i traditori che si schieravano con le forze dell'Asse, Namor si precipitò ad affrontare Meranno da solo. Opposto dagli Invasori che cercarono di convincere Namor ad attaccare U-Man come una squadra, Namor se ne andò comunque. Ricevette assistenza nella fuga dal compagno di Capitan America Bucky che era in sintonia con la situazione di Namor.[78] Con Betty Dean a bordo che si occupava della storia per il suo giornale, Namor fu in grado di fermare U-Man quando gli altri Invasori vennero ad aiutarlo. Sebbene avesse salvato Churchill e Betty dalla distruzione, Namor non riuscì a catturare U-Man.[55] Quando la Torcia Umana e Toro scomparvero in missione nelle Alpi Svizzere, il Sub-Mariner si unì a Capitan America e Bucky nelle indagini sulla loro scomparsa. Furono presto catturati dallo scienziato pazzo Basil Frankenstein (discendente di Victor Frankenstein il creatore del Mostro di Frankenstein) che cercò di utilizzare le abilità sovrumane degli eroi per creare un esercito di mostri per i nazisti. Namor e i suoi compagni si liberarono e combatterono portando alla morte di Frankenstein e del mostro che creò per i nazisti.[79]

Tornato negli Stati Uniti, Namor sopportò la partecipazione a una parata di Bonds di Guerra. Tuttavia, i festeggiamenti furono interrotti dal Teschio Rosso che prese prigioniero il Sub-Mariner, la Torcia Umana, Toro e Capitan America, lasciando libero solo Bucky a causa del fatto che il Teschio sprezzantemente riteneva che la gioventù impotente non fosse una minaccia. Usando tecniche di lavaggio del cervello, il Teschio quindi trasformò Namor e i suoi alleati in schiavi fedeli e li mandò ad attaccare un impianto di munizioni americano.[80] In risposta, Bucky formò un gruppo di supereroi americani in una nuova squadra chiamata Legione della Libertà[81] per contrastare i suoi amici sottoposti al lavaggio del cervello. Furioso per la formazione di questa nuova squadra, il Teschio Rosso inviò quindi ciascuno degli Invasori sottoposti al lavaggio del cervello per distruggere vari monumenti americani. Namor fu inviato per distruggere la Statua della Libertà, ma fu osteggiato da Jack Frost e Diamante Blu e costretto a ritirarsi.[82] Il Teschio Rosso inviò quindi gli Invasori schiavizzati ad attaccare lo Yankee Stadium dove furono ancora una volta osteggiati dalla Legione della Libertà. Durante il combattimento, Toro venne liberato dal controllo mentale e fu in grado di distruggere la nave del Teschio Rosso che trasportava l'attrezzatura per il controllo mentale. Con la distruzione delle navi Namor e gli altri eroi furono liberati dal controllo del Teschio Rosso.[83]

Tornato con gli Invasori in Inghilterra, il Sub-Mariner aiutò a combattere un altro raid aereo nazista a Londra. In seguito lui e i suoi compagni di squadra furono chiamati nella tenuta di Falsworth e furono attaccati dal vampiro Nazista Barone Sangue. Arrivato alla villa, Namor incontrò i Falsworth: Jacqueline, Lord Montgomery (formalmente l'eroe della Prima Guerra Mondiale Unione Jack) e John (che a loro ignoto era segretamente Barone Sangue).[84] Con Union Jack che usciva dal ritiro per assisterli, Namor e gli altri Invasori cercarono Barone Sangue, e dopo un altro scontro ancora una volta non riuscì a fermarlo.[84] Alla fine Namor e gli altri intrappolarono il Barone Sangue (che aveva catturato e si era nutrito di Jacqueline) in una grotta e lo impalarono su una stalagmite, uccidendolo.[85] Con Jacqueline e Union Jack che richiedevano cure mediche immediate, Namor si unì agli altri Invasori per portarli in un ospedale di guerra.[85] All'ospedale, il Sub-Mariner aiutò i suoi compagni Invasori a combattere Pallottola Blu mentre la Torcia Umana diede a Jacqueline una trasfusione di sangue salvavita che la dotò di super-velocità. Si sarebbe unita al gruppo come Spitfire.[86] Successivamente il gruppo si recò nei ghetti di Varsavia per salvare lo studioso ebreo Jacob Goldstein; tuttavia si rifiutò di abbandonare la sua ricerca sul folklore ebraico. Namor e gli altri furono presto catturati dalle forze naziste.[87] Prigionieri della Faccia, Namor e gli altri furono salvati da Jacob che usava le sue conoscenze per trasformarsi nell'incarnazione umana del Golem.[88] Tornati in Inghilterra, Namor e gli altri scoprirono che un gruppo di supereroi britannici chiamati Crociati si erano formati in loro assenza. Il gruppo finì per mettere in ombra gli Invasori e presero il loro posto come sicurezza per il re d'Inghilterra durante una cerimonia di battesimo di una nave.[89] Tuttavia, gli Invasori appresero presto che i Crociati erano stati formati da una spia nazista che stava tentando di assassinare il re, e i due gruppi lavorarono insieme per fermare il tentativo.[90]

Quando agli Invasori fu assegnato un nuovo quartier generale all'interno del Big Ben, ai suoi tre membri anziani fu assegnata la missione di catturare tre agenti nazisti: Agente Asse , la Iena e lo Squalo. Namor andò contro lo Squalo, e fu facilmente eliminato. Come trofeo per la sua sconfitta di Namor, lo Squalo rubò il costume da bagno di Namor e lo sostituì con un paio modellati su quelli presenti nei fumetti di Sub-Mariner pubblicati dalla Timely Comics. Prima che lo Squalo potesse eliminare il Sub-Mariner, l'eroe fu teletrasportato nella Francia occupata dai nazisti insieme a Capitan America e alla Torcia Umana.[91] Furono usati come pedine in una sfida tra il Gran Maestro e il condottiero che viaggiava nel tempo Kang il Conquistatore. Furono contrapposti ai membri del gruppo di eroi del futuro noto come Vendicatori: Calabrone, Pantera Nera e la Visione. I Vendicatori sconfissero facilmente gli Invasori in battaglia.[92] Quando i Vendicatori spiegarono la situazione, furono riportati al loro tempo, e il Sub-Mariner e gli altri Invasori furono trasportati dal Gran Maestro al posto dei loro tre nemici. Lì Namor recuperò i suoi costumi e aiutò Cap e la Torcia a catturare i tre agenti nazisti. I ricordi della sua battaglia con i futuri Vendicatori presto svanirono dalla sua memoria.[93]

Con i rapporti del Teschio Rosso e del Barone Strucker lungo la campagna tedesca, Namor accompagnò Capitan America e Bucky per indagare sulle loro affermazioni. Lì, Namor rimase inorridito nello scoprire che i membri della Società Thule, sotto gli ordini del Teschio Rosso, sacrificarono alcuni membri del popolo di Namor per evocare una sorta di artefatto mistico. Cercando di vendicare il suo popolo assassinato, Namor accompagnò Capitan America e Bucky in Antartide dove combatterono contro un'enorme creatura evocata dalla cerimonia mistica. Mentre gli eroi erano occupati, il Teschio Rosso fece nascondere alla Società ciò che avevano evocato: il Martello di Skadi e lasciò la scena. Uccidendo la creatura, gli eroi se ne andarono ignari di quale fosse il piano del Teschio. Il Martello sarebbe arrivato ad affliggere gli alleati di Namor decenni dopo.[94] Namor quindi si prese un breve periodo di tempo lontano dagli Invasori. In Alaska fermò il contrabbandiere di pellicce la Volpe,[95] espose il pirata moderno Falkon e aiutò la sorella di Betty, Baby a liberarsi da un truffatore,[96] e fermò il folle milionario Stefan Natas.[97] Tornato ad Atlantide, fu incoraggiato da sua madre ad assistere la ribellione della Francia Libera nel liberare la Francia occupata dai nazisti. Riunendo un esercito di truppe di Atlantide, Namor aiutò la resistenza a consolidare le armi ed a diventare un movimento più organizzato. Mandandoli a combattere i loro occupanti nazisti, Namor li lasciò per finire ciò che aveva iniziato.[98] Namor sviluppò quindi un nuovo sottomarino, il SM-1 e lo usò per combattere le forze giapponesi al largo della costa australiana, rivendicando una vittoria per le forze alleate anche se il suo sottomarino fu distrutto. Namor quindi andò in aiuto della spia americana Gi-Gi Devin e la aiutò a fuggire dalla baia di Manila per portare un messaggio importante all'americano Generale MacArthur.[99] Poco dopo, i fratelli di Betty scomparvero in seguito alla sconfitta degli Alleati a Wake Island. Andando lì per indagare, Namor scoprì che loro e altri soldati erano stati imprigionati in una base segreta nascosta sotto le rovine dell'isola. Namor aiutò a liberare i fratelli Dean dal Colonnello Yama. Namor guidò quindi un esercito di forze atlantidee per aiutare la marina americana a cacciare i giapponesi da Guam.[100]

Tornato dagli Invasori in Inghilterra, Namor si unì a loro nelle indagini sul rapimento del Soldato Biljo White, creatore del fumetto 'Maggiore Vittoria', il cui titolo di eroe aveva un'origine simile a Capitan America, dalle forze naziste. Rintracciando il soldato fino alla roccaforte di Hitler in Germania, Namor e gli altri furono sconfitti in combattimento da un rivitalizzato Master Man. Nel tentativo di fuggire, il gruppo fu sconfitto dalla potenza combinata di Master Man e della nuova Donna Guerriera.[101] Con Capitan America creduto morto, Hitler ordinò che il resto degli Invasori fosse portato a Berlino dove sarebbero stati giustiziati in seguito al matrimonio di Master Man e Donna Guerriera.[102] Quando Capitan America, il Distruttore, Dyna-Mite e Spitfire tentarono di salvare gli eroi catturati, Cap e Spitfire furono catturati lasciando il Distruttore (prendendo l'identità di suo padre di Union Jack) per venire in loro soccorso.[103] Il gruppo fu liberato e Namor aiutò nella battaglia contro Master Man e Donna Guerriera,[104] il gruppo poi riuscì a fuggire in un bombardiere nazista ma furono costretti a tuffarsi nel Canale della Manica.[105] Con Toro seriamente ferito nella battaglia, Namor si unì agli Invasori di nuovo in Inghilterra; lungo la strada la Torcia raccontò a Namor e agli altri le origini di Toro.[106]

Con Toro inviato negli Stati Uniti per cure mediche, il Sub-Mariner si unì agli Invasori nel tentativo di impedire ai nazisti di spingersi in Egitto. Lì, lui e la Torcia Umana aiutarono il Professor Abdul Faoul a recuperare un idolo di rubino da una delle piramidi. Questo era un trucco per potenziare Faoul, che come Scarabeo Scarlatto sconfisse facilmente i due eroi e unì le forze con i nazisti per cacciare gli inglesi dall'Egitto.[107] Raggruppandosi con i suoi compagni Invasori, Namor aiutò a respingere i nazisti con l'aiuto dello Scarabeo Scarlatto che si rese conto che i nazisti erano interessati solo ad occupare l'Egitto.[108] Dopo un breve ritorno in Inghilterra, Namor seguì Capitan America e la Torcia in California per controllare i progressi di Toro.[109] Apprendendo che Bucky e Toro erano stati catturati dall'Agente Asse mentre cercavano di ottenere l'aiuto medico del Dott. Hijiri Sabuki gli eroi rintracciarono l'Agente Asse nella sua tana.[110] Lì con l'aiuto di Bucky, Toro e la nuova Golden Girl] e Trottola, catturarono l'Agente Asse. I giovani eroi si unirono come Kid Commandos e il Sub-Mariner, che si fingeva Agente Asse, si fece catturare dalla squadra per dimostrare che la Golden Girl nata in Giappone non era una minaccia per la sicurezza nazionale.[111]

Tornato in Inghilterra con gli Invasori, il Sub-Mariner aiutò il gruppo in uno scontro con il Cavaliere Teutonico e il suo Arsenale Volante.[73] Dopo aver distrutto la nave del Cavaliere, fermarono l'ennesimo tentativo di assassinare Winston Churchill, questa volta eseguita dal Barone Strucker.[112] Namor quindi accompagnò gli Invasori nella consegna di carri armati a Joseph Stalin per l'uso sul fronte russo. Lungo la strada furono attaccati dal dio del tuono Asgardiano Thor che fu trascinato avanti nel tempo da Hitler e da un Dott. Destino che viaggiava nel tempo per assassinare il leader russo.[113] Namor e gli Invasori aiutarono a fermare Thor dall'assassinare Stalin e convincerlo che era stato ingannato dai nazisti. Terminata la battaglia, Thor tornò ai suoi tempi.[114] Tornato in Inghilterra, Namor e gli Invasori smascherarono Master Man durante un periodo che si mascherava da Distruttore.[115] Tornato negli Stati Uniti con Capitan America e la Torcia Umana, Namor in seguito aiutò la Legione della Libertà a salvare il Professor Schneider dall'agente corazzato nazista Croce di Ferro.[116] Dopo aver salvato la Legione della Libertà da un sottomarino che affondava,[117] Sub-Mariner disabilitò l'armatura di Croce di Ferro facendolo precipitare nell'oceano .[118]

Prendendosi una pausa dagli Invaders, Namor quindi impedì un attacco a Washington DC da parte del Comandante von Grubb, un ex nazista e il suo enorme Octo-Sub.[119] Quando i nazisti tentarono di far evadere il Pitone di prigione, Namor si alleò con la Torcia Umana e Toro per fermarlo. Non riuscirono a impedire l'esplosione, e in seguito, quando il Pitone riuscì a trasformare la Torcia Umana in un'enorme creatura di fuoco sotto il suo controllo, Namor e Toro cercarono l'aiuto del creatore della Torcia Phineas Horton per riportare la Torcia alla normalità. Dopo aver combattuto un'invasione nazista di New York, gli eroi riportarono la Torcia Umana alla normalità e il Sub-Mariner soffocò a morte il Pitone, ponendo fine alla sua minaccia per sempre.[120] Rientrando negli Invasori, Namor aiutò il gruppo a fermare un tentativo di sabotaggio nazista prima di essere inviato a San Diego per indagare sull'attività di spionaggio sul posto.[121] Lì trovarono U-Man che attaccava i Kid Commandos per catturare Golden Girl per il suo assoldatore, una spia giapponese di nome Lady Lotus. Combattendo U-Man, Namor e gli altri non furono in grado di impedirgli di fuggire con Golden Girl. Tuttavia, gli Invasori e Kid Commandos lavorarono insieme e aiutarono a salvare Golden Girl, anche se U-Man e Lady Lotus riuscirono a fuggire. [122] Poco dopo, Namor aiutò i suoi compagni Invasori a difendere l'aeroporto di Idelwilde dal recentemente resuscitato Barone Sangue, un altro agente di Lady Lotus.[123] Namor aiutò anche gli Invasori a combattere la squadra di Lady Lotus Super-Asse, che consisteva di U-Man, Master Man, Donna Guerriera, se stessa e Barone Sangue.[124]

Il 19 giugno 1942 Namor si unì agli Invasori per proteggere un incontro tra il presidente Roosevelt e il primo ministro Churchill, scontrandosi con una coppia di agenti nazisti che usavano una pillola cambia taglia per crescere in altezza.[125] Il 22 giugno, Namor e i suoi compagni Invasori si scontrarono con i membri di Battle-Axis una squadra di supereroi americani falliti che si erano uniti alla causa nazista.[126] Seguendo il gruppo in California, gli Invasori cercarono di impedire loro di catturare Dr. John Gold (creatore dell'armatura Pallottola Blu). Alla ricerca dell'oro a casa sua, Namor e la Torcia Umana affrontarono Dr. Morte e il Golem. Entrambi gli eroi furono messi fuori combattimento e la Torcia fu fatta prigioniera. Lasciato morire nella casa in fiamme, Namor venne salvato dal Teschio Fiammeggiante che si era unito agli Invasori nella loro missione.[126] Rintracciato il quartier generale di Battle-Axis, gli Invasori tentarono di impedire loro di utilizzare un dispositivo per causare un enorme terremoto per decimare la costa occidentale. Il loro attacco iniziale fu sventato quando furono tutti messi fuori combattimento dalla Visione.[126] Alla fine gli Invasori si liberarono, abbatterono Battle-Axis e aiutarono la Visione a tornare nella sua dimensione natale.[126] Namor si unì quindi a un gruppo di eroi in Europa per attaccare una roccaforte nazista in Germania.[127] Quindi, ricongiunto agli Invasori, aiutò a difendere i cantieri navali di Brooklyn, scambiando l'arrivo dei Thor Corps, che per un breve periodo era dislocati temporalmente, come attaccanti nazisti.[128][129]

Dopo aver aiutato a difendere un cantiere navale britannico dall'attacco nazista, Namor fu turbato nel trovare una nave di Atlantide usata per fuggire dopo aver catturato la Torcia Umana. Trovando la sua casa invasa dai nazisti, Namor portò con sé Capitan America e apprese che i nazisti erano lì volentieri, invitati da sua madre Fen a cui era stata offerta protezione dagli attacchi americani. Prima che Namor potesse contestare questo, la Torcia - segretamente riprogrammata e con i suoi poteri potenziati dai nazisti - attaccò Atlantide e fu 'scacciata' dai nazisti.[130] Portato da sua madre, Namor si inchinò ai suoi desideri fino a quando Capitan America si liberò e rivelò che Fen segretamente si vergognava di suo figlio e che i nazisti stavano usando Atlantide come luogo per condurre esperimenti orribili e manipolare la Torcia. La Torcia si liberò presto e attaccò i nazisti, dimostrando a Fen che le avevano mentito. La battaglia terminò presto, ma prima che potessero distruggere i duplicati della Torcia Umana creati dai nazisti chiamati Squadrone di Fuoco gli androidi furono lanciati sulle navi americane che si avvicinavano ad Atlantide.[131] Namor aiutò Capitan America e la Torcia Umana ad attirare lo Squadrone di Fuoco in un'unica nave che i militari poi fecero saltare in acqua e fu fatta esplodere dalla Torcia. Con la distruzione dello Squadrone di Fuoco, Namor tornò a casa sua per scoprire che i nazisti erano stati arrestati e catturati dall'esercito di Atlantide. Prima che Fen potesse farli giustiziare, Namor si oppose a sua madre e ordinò al suo popolo di consegnare i tedeschi all'esercito americano come prigionieri di guerra.[132]

Nell'ottobre 1942 Namor aiutò gli Invasori nell'estrazione del genio ragazzo Zhang Chin da Shanghai, Cina. Quando il ragazzo espresse il suo interesse per la tecnologia di Atlantide e la fisiologia androide della Torcia Umana, Namor avvertì Zhang dell'irresponsabilità di un'esplorazione scientifica senza restrizioni.[133] Di nuovo da solo, Namor tornò in Canada dove smascherò il proprietario della segheria Slug Gundy di aver accumulato tritolo da vendere ai nazisti. Nel Pacifico, sventò un complotto giapponese del Capitano Nitsu e dell'Ammiraglio Nippo per costringere gli americani a sprecare munizioni posizionando un falso sottomarino para-scopes nell'oceano.[134] In viaggio verso l'Oceano Atlantico, Namor fu catturato da un eremita che accumulava oro, ma lo aiutò a difendere la sua isola dai nazisti che cercavano di rivendicare l'abbondante fornitura d'oro.[135] In Africa, Namor aiutò le forze americane a combattere le forze naziste guidate da Von Ratter e Von Rommel,[136] sulla costa atlantica espose un complotto nazista per contrabbandare esplosivi e documenti in cadaveri di squali,[137] espose una spia giapponese Gojo a Los Angeles e sventò un'invasione dal Pacifico della California.[138] In seguito accompagnò Betty Dean alla lettura delle volontà del recente deceduto burlone Reuben Hartnett, esponendo il suo avvocato Mr. Smythe di aver finto un'infestazione di fantasmi per ottenere l'eredità tutta per sé.[139] A New York, Namor espose la Von Goach Company come un fronte nazista che caricava di proposito navi da carico per il massimo spostamento al fine di affondare le navi,[140] fermò uno scienziato pazzo e il suo esercito di zombi pirati, catturò l'assassino Rindingo Jones,[141] e fermò un complotto giapponese per invadere l'India con l'aiuto di un ragazzo del posto di nome Mabu e dei suoi potentissimi elefanti.[142] Successivamente, Betty Dean ottenne l'assistenza di Namor per indagare sugli avvistamenti di creature marine giganti, distruggendo infine il loro creatore, uno scienziato nazista di nome Professor Holz.[143]

Tornato ad Atlantide, Namor fu avvicinato dal nazista Comandante Kornstalk per allearsi con i nazisti. Rifiutandosi, poco dopo il regno di Namor fu inondato di particelle di rame che minacciavano di avvelenare tutta la sua gente. Namor accettò di lavorare per i nazisti per salvare Atlantide, tuttavia la principessa Fen guidò una rivolta che portò alla distruzione del dispositivo che creava il rame nell'acqua e Fen uccise personalmente Kornstalk prima che potesse eliminare Namor.[144] Namor fu in seguito colto di sorpresa quando Betty Dean si era apparentemente unita al bracconiere illegale di balene Capitano Cutter ma presto si rese conto che stava lavorando sotto copertura e aiutò a portare Cutter e i suoi uomini alla giustizia.[145] Tornato nel Pacifico, Namor individuò un campo giapponese che rubava rifornimenti americani e costringeva le truppe americane a morire di fame in un campo di concentramento, e fece naufragare il loro piano salvando i soldati.[146] In seguito, Namor iniziò a indagare sull'affondamento dei convogli americani fingendosi un marinaio nazista a bordo di un U-Boot. Tuttavia, quando l'U-Boot fu attaccato dalla Torcia Umana e da Toro, i due eroi credettero che Namor fosse diventato un traditore e lo arrestarono. Namor fu in seguito liberato da Castello Deptford dal traditore britannico Duca di Deptford. Fuggendo negli Stati Uniti, Namor usò il suo status di 'traditore' per apprendere che i nazisti stavano imparando le rotte dei convogli grazie alle esibizioni televisive delle star del balletto russo il Barone e la Baronessa Kidersky che usavano la danza interpretativa in televisione per trasmettere i loro messaggi. Con l'aiuto della Torcia Umana e di Toro, Namor portò i Kidersky alla giustizia, riabilitando il suo nome.[147] Tornato a New York, Namor fermò il complotto di Von Goober per organizzare un raid aereo su Coney Island, [148] poi si arruolò nei marine per sradicare l'agente nazista Coltello e espose il piano del Dr. Suki di usare un siero per trasformare i soldati americani nei suoi schiavi senza cervello.[149]

Nel Novembre 1942 Namor si unì agli Invasori nell'attacco al villaggio russo di Kalach dove il Teschio Rosso e Master Man si stavano nascondendo per testare una nuova arma a raggio mortale. Mentre il Teschio e Master Man fuggirono dalla scena, fecero esplodere l'arma e incendiarono la città. Namor e gli altri Invasori furono costretti a salvare i cittadini della città dall'essere uccisi nell'inferno permettendo ai loro nemici di fuggire.[150]

1943

Nel 1943, Namor si unì agli Invasori nel guidare le truppe alleate attraverso la Francia occupata dai nazisti, scontrandosi con Teschio Rosso e Master Man.[151] A questo punto, Namor aveva iniziato una relazione con una donna di nome Siobhan che viveva in un castello lungo la costa irlandese. La loro relazione era tesa a causa delle frequenti assenze di Namor. Una notte Namor andò da lei con un regalo: un pesce Heefa geneticamente modificato, uno dei beni più sacri e preziosi di Atlantide. Tuttavia, Namor apprese troppo tardi che Siobhan aveva trovato un nuovo amante, il Barone Sangue. Namor tentò di combattere Sangue, ma quando Siobhan insistette sul fatto che lei e il Barone Sangue erano veri amanti, mostrando a Namor che aveva permesso al vampiro di nutrirsi di lei, Namor se ne andò, giurando di vendicarsi di entrambi per averlo ferito così profondamente.[152]

Tornato negli Stati Uniti, Namor impedì a Herr Bunder di assassinare artisti USO, [153] difese Atlantide dai robot nazisti pilotati dall'Ammiraglio von Roeder e Oskar Kessler,[154] quindi aiutarono l'intelligence americana a inviare un comunicato ai Liberi Combattenti della resistenza francese,[155] impedì alla spia nazista Bull Neck di compromettere la sicurezza navale nel porto di New York,[156] e distrusse la base sottomarina del nazista Capitano Sturm.[157] Durante questo periodo Namor svelò anche una flotta di navi giapponesi travestiti come iceberg, sventò un complotto nazista per incastrare l'IRA per atti di sabotaggio,[158] si unì a Betty Dean nell'esporre un'operazione nazista nascosta su un Showboat,[159] e viaggiò verso l'isola di Creta e aiutò i gorilla britannici di stanza lì a fermare il Colonnello Brusch dall'attaccare la Turchia con aerei da combattimento britannici rubati.[160] Tornato negli Stati Uniti, Namor fermò la spia nazista Dr. Grant dal far esplodere le Cascate del niagara,[161] fermò il Culto del Dio del Fiume dall'inondare l'Ohio, e abbatté la spia principale di Heinrich Himmler, Von Schmeer.[162] In Groenlandia, Namor espose i bollettini meteorologici fasulli di Von Kropp,[163] un complotto nazista per il contrabbando di U-Boot nascosti nelle navi a vela,[164] fermò il Professor Jerg dall'installare l'impianto di dispositivi incendiari su navi di rifornimento che lasciavano un porto sudamericano,[165] e impedì all'agente tedesco Bloody Baron di rubare i gioielli della corona d'Inghilterra.[166]

Più tardi, l'agente nazista Maresciallo Kronin tentò di raggiungere Namor rapendo Betty Dean per costringerlo a eseguire gli ordini nazisti, tuttavia Namor riuscì a salvare Betty prima che potesse farle del male.[167] Tornato negli Stati Uniti, Namor smascherò un lavoro di inquadratura della spia nazista Karl Gluten,[168] Herr Radders che aveva intenzione di dipingere le navi alleate con vernice fosforescente,[169] espose il comandante giapponese Yoko intenzionato a distruggere le navi americane con il suo sottomarino travestito e catturò il prigioniero di guerra giapponese Dr. Suki dall'assistere ai bombardamenti lungo la costa della California.[170] Tornato sull'Atlantico fermò il tentativo del Capitano von Lontz dal mettere fuori uso le radio alleate,[171] impedì all'agente giapponese Saber Tooth di liberare prigionieri di guerra da un campo nella Death Valley,[172] e fermò il tentativo del Barone Togi di attirare le navi americane in una trappola a Papau Harbour usando navi esca.[173] Successivamente, Namor distrusse i mostri marini creati dallo scienziato giapponese Nichi.[174] Mentre attaccava navi giapponesi nel Pacifico, Namor fu catturato e portato a Tokyo come prigioniero personale di Hideki Tojo. Namor si liberò e consegnò al generale giapponese un'umiliante sconfitta.[175] In seguito impedì alla spia nazista il Cobra di assassinare il presidente Roosevelt, il Primo Ministro Churchill e Joseph Stalin durante una missione congiunta in mare.[176][177]Tornato negli Stati Uniti Namor smascherò il campione di nuoto Carl Wildmer come un traditore dei giapponesi, poi fermò un altro tentativo dei giapponesi di usare un mostro marino per attaccare navi americane, e quindi salvò Betty Dean mentre era in missione umanitaria in Cina.[178][179] Tornato nel Pacifico, distrussee il super-sottomarino comandato dall'Ammiraglio Footsu[180] ed espose il tentativo del Capitano Krashyu di invadere l'Australia attraverso un tunnel sotterraneo scavato dall'Australia.[181]

Riunito con gli Invasori, Namor si recò a Montecassino per indagare sull'operazione nazista Time: Ghost. Attaccato dalle forze naziste, Namor, insieme a Capitan America, Bucky, la Torcia Umana, Toro e il soldato Paul Anselm furono trasportati nel futuro dal Cubo Cosmico. Apparsi nella moderna New York mentre i Thunderbolts stavano tentando di arrestare l'Uomo Ragno per aver violato l'Atto di Registrazione Superumana, gli Invasori credevano che i Thunderbolts fossero agenti nazisti e li sconfissero. Quindi fuggirono dalla scena per dare un senso alla loro situazione.[182] Rendendosi conto di essere stati trasportati nel futuro, Namor e gli altri si trovarono di fronte Iron Man e i suoi Potenti Vendicatori che vennero a contenerli prima che potessero imparare troppo sul futuro e alterare la storia. Resistendo alla cattura, gli Invasori furono tutti sopraffatti tranne Namor che fuggì per trovare alleati che potessero aiutarlo. Alla ricerca di Atlantide, trovò la sua casa in rovina, ma riuscì a rintracciare la sua gente fino alle rovine del Titanic. Lì Namor incontrò il suo futuro sé e chiese il suo aiuto per liberare i suoi amici. Il suo io futuro ricordando questo incontro ordinò al suo io passato di andarsene.[182] Il giovane Namor non riusciva a capire la sua futura riluttanza e tentò di combattere, ma fu facilmente sconfitto dal suo io più anziano.[182] Senza alleati, Namor si recò quindi a Washington DC per salvare i suoi amici prigionieri a bordo dell'Elicarrier dello SHIELD . Arrivò proprio mentre infuriava una battaglia tra gli Invasori, i Nuovi Vendicatori e i Potenti Vendicatori. Quando Dott. Strange tentò di tirare fuori gli eroi dalla battaglia, Namor e Capitan America vennero catturati dalle forze di Iron Man.[182] Namor e Cap furono quindi contenuti in una simulazione di realtà virtuale della seconda guerra mondiale in modo di cercare di cancellare i loro ricordi della loro esperienza prima di essere restituiti al loro tempo. Tuttavia, l'Elicarrier era stato compromesso dal robot Ultron che poi disattivò tutte le interfacce di sicurezza, rischiando di morire.[183] Come il futuro Capitan America cercò di liberare gli altri, il Capitan America degli anni '40 attaccò, pensando che il suo io futuro fosse un duplicato di un robot.[183] Tuttavia, la verità fu rivelata e il Sub-Mariner fu rianimato prima che potesse subire danni.[183] Prima che il Dott. Strange potesse usare il Cubo Cosmico per riportare gli eroi al loro tempo, Paul Anselm lo afferrò e lo usò per andare nel passato per salvare i suoi commilitoni morti in battaglia. Ciò causò un'ondata temporale da spazzare via il futuro e cancellarlo dall'esistenza. Prima che fosse completo, il Dott. Strange inviò Namor, Capitan America, Bucky, la Torcia Umana, Toro, Iron Man, Wasp, Miss Marvel, Donna-Ragno, Luke Cage, Uomo Ragno e Wolverine nel passato per correggere la storia.[183]

Tornando al 1943, Namor e gli altri scoprirono che il Cubo Cosmico era ora in possesso del Teschio Rosso che lo usò per conquistare il mondo. Fuggendo dalla New York occupata dai nazisti, gli eroi tentarono di recarsi in Europa a bordo di un sottomarino di Atlantide, ma scoprirono che il Teschio aveva eretto un enorme 'muro ariano' attorno al continente.[184] Tornando indietro nel Wakanda, gli eroi con l'aiuto della Pantera Nera, Nick Fury e i suoi Howling Commandos si introdussero di nascosto in Europa tramite un carro armato.[184] Riuniti con Union Jack e Spitfire si diressero verso la Germania solo che il Teschio richiamò U-Man, Barone Sangue, Master Man, Donna Guerriera, Thor e Croce di Ferro per opporsi a loro.[184] Gli eroi sconfissero facilmente i loro nemici, ma subito dopo il Teschio Rosso li attaccò abbattendoli con il Cubo Cosmico. Alla fine, il Cubo finì nelle mani di Paul Anselm che lo usò per sistemare tutto. Namor e tutti gli altri furono riportati alla normalità e i loro ricordi degli eventi furono cancellati.[184]

1944

Tornato al suo tempo, il Sub-Mariner continuava le sue avventure in solitario. In primo luogo andò in aiuto delle forze alleate, aiutando un convoglio americano a superare le acque infestate dai nazisti,[185] quindi indagò su un terremoto sottomarino rivelando un tunnel segreto da Singapore all'Australia creata dai giapponesi.[186] Negli Stati Uniti gli fu chiesto da Betty Dean di indagare su strani tornado che sembravano avere una mente propria, scoprendo un'arma creata dall'agente giapponese Zanna Gialla e la distrusse.[187] Quando Betty scrisse una storia esponendo un complotto nazista per far saltare in aria il Golden Gate Bridge, Namor andò in suo soccorso, liberandola da un sottomarino nazista nascosto nella Baia di San Francisco.[188]

In viaggio verso le Indie Occidentali, Namor quindi impedì a un agente nazista noto come Signore degli Zombi di inviare i suoi zombi per eliminare il presidente Roosevelt durante una visita di stato. Tornato negli Stati Uniti, Namor scoprì i nazisti guidati dal Barone Schluss che operavano in un acquario e difese il porto di New York da un attacco di U-Boot.[189] Riunito agli Invasori, Namor aiutò a difendere la Stazione dei Bombardieri Bunbrook in Inghilterra da un attacco di un Robot Dormiente nazista. Durante il combattimento, Namor e gli altri furono messi fuori combattimento e segretamente salvati da Walter Destine nella sua forma di mostro.[190] Di nuovo nei mari, Namor prevenne l'agente nazista Serpe Nera e i suoi alleati giapponesi dal lavaggio del cervello dei soldati americani.[191] Quindi viaggiò con gli Invasori nel Wakanda per indagare sulle voci secondo cui i nazisti stavano tentando di ottenere Vibranio, scontrandosi con Master Man e Donna guerriera.[192][193] Ritornato negli Stati Uniti, Namor assistette Betty Dean nell'esporre un gruppo di racket della benzina.[186][194]

Tornato con gli Invasori, Namor aiutò a catturare la corazzata nazista Deutchland e a consegnarla alle autorità britanniche. Più tardi, mentre nuotava negli oceani, vide un U-boat nazista e lo attaccò proprio mentre riceveva un comunicato segreto. Prima che potesse interrogare il capitano, questi si uccise con un veleno. Namor trovò un anello con le insegne per la nuova organizzazione conosciuta come Hydra. Namor venne poi chiamato insieme alla Torcia Umana e Capitan America a Washington per un incontro con l'FBI. Gli venne detto dal loro alleato Whizzer che il Barone Strucker e la sua organizzazione Hydra avevano iniziato un tentativo di costruire un'arma atomica, tentando di battere lo sforzo degli Stati Uniti nella creazione di un'arma simile. Namor, sentendo che nessuna forza sulla Terra dovrebbe avere un tale potere accettò di intraprendere la missione per fermare Strucker.[195] Dopo aver sventato un complotto dell'Hydra per rubare bossoli di armi in Texas, si rese conto che era uno stratagemma per tenerlo fuori dal caso. Creando una trappola lungo la nota spedizione di plutonio per il Progetto Manhattan, Namor e gli altri tentarono di impedire agli agenti dell'Hydra di rapire la loro esca, il Whizzer, ma fallirono.[196] Quando il Whizzer segnalò la posizione del sottomarino dell'Hydra —il Dragone della Morte— Namor e gli altri attaccarono il vascello causandogli gravi danni e costringendo Strucker ad affondarlo. Quando Capitan America si precipitò a catturare Strucker, Namor lo tirò in salvo quando rischiò di annegare proprio mentre la nave dell'Hydra esplodeva.[197] In seguito, Namor aiutò gli Invasori nell'invasione della Normandia.[4]

Quando Namor tornò ad Atlantide, la trovò bombardata dai nazisti e scoprì che un gruppo di loro aveva allestito una base segreta presso la stazione di ricerca antartica 'Piccola America' e sventò il loro piano per immagazzinare un deposito di armi lì. Tornato negli Stati Uniti, Namor aiutò Betty Dean a smascherare il quotidiano Star come copertura per le operazioni di sabotaggio nazista.[198] In seguito, Namor si imbattè in Zipper che stava rapendo i marinai costringendoli ad aiutarlo a contrabbandare petrolio ai suoi alleati giapponesi e pose fine alla sua operazione.[199] A Namor fu quindi chiesto di fungere da sicurezza per il Generale David Johnson e l'attrice Ruth LaRue mentre volavano dalle Hawaii all'Australia. Attaccati dalle forze giapponesi che cercavano di ottenere i piani di Johnson per la 'Battaglia del Pacifico', furono costretti a schiantarsi sull'isola di Maku. Lì, Namor convinse la gente del posto che era un dio dell'acqua e li fece aiutare a combattere i giapponesi e fuggire in salvo.[200] Namor venne ancora una volta in soccorso di Betty Dean, salvandola dal Barone von Wetzel. Successivamente si recò sull'isola di St. Lazzarre nelle Indie Occidentali e smascherò il Dottor Luville come agente nazista che utilizzava una formula di invecchiamento rapido per uccidere le sue vittime. In seguito, mentre si trovava in Florida, Namor si scontrò con l'aspirante sovrano del mare Ogar dell'Oceano,[201] quindi impedì al Signore della Morte e alle sue coorti naziste di eliminare il Professor Ensen.[202]

Rientrato negli Invasori, Namor aiutò a combattere le forze giapponesi nel Pacifico meridionale. Divenne un bersaglio per l'arrivo del Teschio Rosso e della Donna Guerriera che speravano di catturare Namor per scoprire la posizione di Atlantide. Invece, catturarono Capitan America per errore. Namor guidò poi gli Invasori nel rintracciare il nascondiglio del Teschio Rosso e nel liberare Cap, facendo fuggire il Teschio e la Donna Guerriera.[203] Il Sub-Mariner poi accompagnò gli Invasori nell'Operazione Dragoon per liberare la Francia dall'oppressione nazista.[204] Tornato negli Stati Uniti, Namor quindi indagò su una serie di strane combustione spontanee di personale militare e della difesa e scoprì un complotto nazista in cui un'agente donna regalava ai soldati malati d'amore maglioni ricoperti di Sodio metallico bianco, che prendeva fuoco se bagnato.[205]

Nello stesso anno Namor divenne oggetto di interesse di Sinistro che all'epoca lavorava con i nazisti. Durante uno scontro con un U-boat nazista fu pugnalato alla schiena con una bandiera nazista da Master Man, perforandogli la pelle e permettendo a Sinister di prelevare un campione del suo sangue. Con questo campione, Sinistro creò un clone di Namor che chiamò N2 in uno dei suoi campi di concentramento. In seguito, quando Namor si unì a Capitan America e alla Torcia nell'assalto al campo, furono attaccati da N2. Mentre Namor e la Torcia non riuscirono a fermare N2, Capitan America fu in grado di uccidere la creatura, tuttavia Sinistro è fuggì dal campo prima che potessero scoprire chi avesse creato il mostro.[206]

Alla vigilia di Natale di quell'anno, mentre gli Invasori erano tornati in Inghilterra per trascorrere le vacanze, Namor rifiutò l'offerta di partecipare a un ballo di Natale per partecipare a un party organizzata dalla famiglia Falsworth per godersi la cucina e divertirsi a far contorcere la Torcia ogni volta che era vicino a Jacqueline Falsworth.[207]

1945

Nel gennaio 1945, Namor si unì agli Invasori nell'attacco alle forze naziste nei Paesi Bassi,[208] dove trovarono super-agenti nazisti che proteggevano lo scienziato nazista Arnim Zola che aveva messo a punto un virus della rabbia altamente contagioso e mutageno che aveva pianificato di lanciare sugli Alleati. Zola rimase apparentemente ucciso nella battaglia e per contenere la diffusione dell'infezione gli Invasori presero la difficile decisione di uccidere gli infetti.[208] All'epoca il gruppo non sapeva che uno dei cittadini parzialmente infetti sopravvisse e iniziò a tramare vendetta contro la squadra, un piano che non sarebbe stato realizzato se non molti decenni dopo la fine della guerra.[208]

In seguito, mentre era con gli Invasori a Bitburg, in Germania, Namor ebbe il suo primo assaggio dei campi di concentramento nazisti. Inorridito dall'atrocità, Namor stava per uccidere alcuni dei soldati nazisti arrestati, ma fu fermato da Capitan America, che avvertì Namor che ucciderli non sarebbe stato migliore dei nazisti stessi. Furioso, Namor volò via fermandosi quando trovò una fossa comune. Vedendo i corpi contorti e torturati, Namor giurò di non permettere mai più che una simile atrocità si fosse ripetuta.[209]

Tornando da solo, Namor indagò sull'affondamento di navi da carico americane sui Grandi Laghi. Con l'aiuto di Betty Dean, scoprì che l'agente nazista Herr Swastika ne era responsabile, usando sottomarini travestiti da tartarughe e gli impedì di distruggere un impianto di trattamento delle acque sulle cascate del Niagara.[210] Namor quindi impedì a una banda di ladri di gioielli di rubare gioielli per un valore di venti milioni di dollari appartenenti al Maharajah Shalimar,[211] difese la nazione insulare di Barbuda dai Venusiani guidati dal criminale americano George Mulford,[212] e mentre indagava sulle morti dei funzionari legali nel New England salvò Betty Dean dalle grinfie di Klug.[213] In seguito a ciò, Namor andò in aiuto delle persone che vivevano sull'isola di Pagano per salvarle dallo scienziato pazzo Master Megalo e dal suo esercito di Megalo.[214] Dopo aver arrestato un gruppo di pirati moderni a Cape Cod, Namor ri recò a Sea Island e smascherò il Fantasma dell'Anno Passato come una bufala, quindi supervisionò una regata tra Brad Trent e Dr. Scarr assicurando che la gara fosse vinta in modo regolare.[215]

Più tardi, Namor fermò lo scienziato giapponese Dr. Nichi dall'uso dei suoi siluri a fiamma blu contro le navi alleate nel Pacifico meridionale,[216] e tornato in America indagò sull'apparente suicidio del suo amico inventore Roy Winters mentre catturava il suo assassino Mr. White.[217] Namor quidi accompagnò Betty Dean a una festa a casa della Sig.ra Gaillard e scoprì che suo marito perduto da tempo Dottor Herzog era vivo e vegeto, avendo iniziato a condurre esperimenti segreti in un laboratorio segreto.[218] Più tardi, quando tre criminali riuscirono a fuggire dalla prigione di Rockville, Namor li portò davanti alla giustizia.[219] In seguito, Namor e Betty fermarono un gruppo di ricattatori,[220] poi Namor andò in Messico dove impedì ai contrabbandieri di profumi di introdurre di nascosto le loro merci negli Stati Uniti senza pagare la dogana.[221] Namor si è poi scontrato con l'agente nazista Demone Nero, e a Cuba protesse il pilota Hal Jordens dall'assassinio di suo cugino George .[222]

Tornato negli Stati Uniti, Namor aiutò a risolvere l'omicidio dell'amico di Betty Ed Jordan per mano di un racket locale, [223] in Canada impedì al contorto Marquies le Blanc di scacciare gli abitanti del villaggio dalla loro isola natale[224] e salvò la vita di un giovane che era stato preso di mira dal proprietario del negozio locale Jack Williams, a Wekawee Point, che voleva che non fosse rivelata la posizione segreta di un ricco giacimento di minerali.[225]

L'8 aprile 1945 Namor fu chiamato al quartier generale degli Invasori all'interno del Big Ben dove lui e i suoi compagni appresero che Capitan America e Bucky erano apparentemente morti combattendo i Barone Zemo In Inghilterra. Namor, la Torcia e Toro, furono quindi chiamati a Washington DC dove si incontrarono con il Presidente Truman che li informò che Capitan America e Bucky sarebbero stati sostituiti dallo Spirito del 76 e il battitore degli Yankees Fred Davis Jr.. Con i loro ranghi uniti da Whizzer e Miss America, gli Invasori ripresero a combattere i giapponesi nel Pacifico meridionale.[226] Più tardi, il 25 aprile 1945, Namor fu coinvolto nella massiccia invasione di supereroi di Berlino che alla fine vide la resa dei nazisti e la morte di Adolf Hitler.[227]

Namor quindi tornò negli Stati Uniti dove arrestò l'operazione di vendita di alcolici al mercato nero di George Reynolds, catturò il ladro di diamanti Nick Finelli,[228] e aiutò a dimostrare che la nuotatrice Dotty Benson era innocente di omicidio a Atlantic City.[229] Tornato in mare, Namor mise fine al moderno pirata Zako,[230] smantellò l'organizzazione razzista dell'Ordine del Fiore Blu a Waterville, poi aiutò a risolvere l'omicidio del Capitano Rutgers a Sea Cove.[231][232]

[233][234]

Namor iniziò a partecipare alla Conferenza di Potsdam nell'estate del 1945, rappresentando Atlantide. Lì incontrò i dignitari e tentò di diffondere una potenziale discussione tra il nuovo Capitan America e la Guardia Rossa di Russia sulle differenze ideologiche. Nonostante queste differenze, il trio riuscì a fermare il nazista Generale Brinkhaus dal tentativo di assassinare il presidente Truman, il primo ministro Winston Churchill e il leader russo Joseph Stalin.[209]

Namor e la All-Winners Squad nel 1946 circa.

Dopo la resa del Giappone, il 2 settembre 1945 Namor e gli altri Invasori furono invitati a stare insieme per combattere il crimine e si ribattezzarono All-Winners Squad.[226] A disagio per la sua decisione, Namor tornò poi ad Atlantide. Lì scoprì che l'imperatore Thakkor, che era stato in coma per tre anni, si era svegliato. Sapendo che Namor era stato per lo più lontano, fu convinto da Byrrah e Krang a spogliare Namor della sua leadership sul popolo di Atlantide e bandirlo dal regno fino a nuovo avviso. Furioso, Namor quasi si fece strada nella sua terra natale, finché Dorma non lo dissuase. Namor quindi tornò a malincuore verso il mondo di superficie, intento a dimostrare a suo nonno di revocare l'esilio.[235]

Dopoguerra

1946

Nel corso della guerra le capacità di Namor iniziarono a scemare fino a quando non fu più in grado di volare, ebbe forza e resistenza ridotte, ma mantenne comunque la capacità di respirare sott'acqua.[236] Nonostante questi limitazioni, continuò a combattere il crimine.

In viaggio verso il Mississippi, il Sub-Mariner indagò su una serie di audaci rapine in barca, catturando il Fantasma Nero e la sua banda.[237] Namor indagò poi sull'omicidio di George Whitaker e stanò l'assassino, Sig. Blake con un falso siero della verità.[238][239] In seguito, Namor aiutò Betty Dean a indagare su una maschera mortuaria assassina, catturando l'autore Franz Egraus. Durante questo periodo Namor catturò anche Allen Rosnim per l'omicidio di Hugh Tyson, e con Betty Dean sventò uno schema di omicidio di assicurazione sulla vita ideato da Jack e Martha Prentice.[240]

A New York, Namor arrivò in difesa del giovane Tommy Wilkins che era stato incastrato per l'omicidio di un guardiano notturno e assicurò alla giustizia il vero assassino,[241] protesse il milionario Rod Adams dal paziente idi manicomio Barbanera,[242] e fermò il complotto omicida di Capitan Tempesta per recuperare l'oro dal fondo dell'oceano.[243][244]In seguito, Namor trovò difficoltà a sconfiggere Lynch Mason e la sua banda quando affrontò il cosiddetto Mago del Crimine e la sua macchina per la lettura della mente, ma Namor alla fine li catturò e distrussee il dispositivo. Namor espose anche il piano di Larry Batten per far impazzire Lucille Kennedy in modo che avrebbe potuto reclamare la fortuna della sua famiglia e andò in aiuto della fuorviata Noah Crane e del suo equipaggio di esuli quando la sua Arca venne attaccata da criminali che cercavano di derubarli dei loro beni terreni.[245] Durante questo periodo Namor si scontrò anche con il giocatore d'azzardo sportivo e ipnotizzatore Sardu il Mistico,[246] e salvò la troupe di un set cinematografico da un attore vendicativo che rimase terribilmente sfregiato in una produzione precedente.[247]

Quando Betty Dean divenne un obiettivo per trovare il bottino perduto del mafioso morto Mickey Wilson, Namor era lì per difenderla, catturare i ladri e recuperare il bottino rubato. [248] Successivamente Namor arrivò in aiuto del Dot. Whiting e lo aiutò a ottenere fondi per un centro per la cura del cancro, e arrestarono i politici corrotti che cercavano di incassare un lucroso contratto per la costruzione di strade.[249] Allo stesso modo, Namor e Betty aiutarono a smantellare i politici corrotti coinvolti nel gioco d'azzardo illegale in una città sul mare.[250]

Tornato a New York, Namor aiutò a fermare un'operazione di furto d'oro del mago teatrale Mudini la Meraviglia, fermò il rapinatore di banche Baron Aaroni e viaggiò in California dove fermò gli omicidi di modelli come parte di un contorto schema di vendetta creato dall'inventore Tom Hendricks.[251] Namor quindi salvò il suo amico Don e la sua famiglia dal vampiro noto come Pipistrello,[252] risolse l'omicidio del musicista Lucien Dennis catturando il suo compagno di band Ned Nestor.[253]

Namor e gli altri dell'All-Winners Squad furono quindi radunati dalla Torcia Umana che mostrò loro una sfida lanciata loro da un criminale di nome Isbisa che presentava una serie di crimini basati su varie età dello sviluppo umano. Per dividere la squadra, Isbisa lasciò un biglietto che faceva sembrare che Namor fosse in combutta con Isbisa. Quando i suoi compagni di squadra iniziarono a interrogarlo, Namor si precipitò a risolvere il suo indizio sull'era glaciale da solo. Tuttavia, Namor ricevette un aiuto inaspettato dal partner della Torcia Umana, Toro, che lo accompagnò anche se Namor credeva che fosse una spia. Il duo salvò una stazione commerciale eschimese dai moderni pirati guidati da Benda Nera, distruggendo la nave dei criminali. Namor e Toro quindi si riunirono con gli All-Winners e dedussero che Isbisa stava complottando per rubare una bomba atomica. Quando Isbisa tentò di sfuggire alla battaglia su un motoscafo, Namor lo catturò e il criminale fu consegnato alle autorità.[254] Nel luglio 1946 gli All-Winners furono inviati all'11° Corsa del Congresso distrettuale dove difesero John F. Kennedy dall'essere sostituito con un duplicato androide dall'androide pazzo Adam II. Nel corso della loro battaglia, Capitan America rimase ucciso in azione e sostituito da Jeff Mace, ex Patriota.[226][255]

Quando un uomo venne ucciso da una presunta statua maledetta, le indagini di Namor lo portarono sull'isola di Tareda, dove aiutò la gente del posto a rovesciare il dittatore locale e ad instaurare una democrazia.[256] Namor quindi fermò il Dott. Bradley che aveva creato l'Uomo Senza Testa da una serie di omicidi per vendetta.[257] Namor quindi sbaragliò la Gang Ace, liberò un'isola verdeggiante dal suo crudele sovrano Moral la Regina Tigre e fermò l'ingegnere elettrico Amkenon e la sua macchina 'Green-Out'.[258][259][260]

Namor si riunì con la All-Winners Squad per affrontare la minaccia di Uomo del Futuro un viaggiatore del tempo dell'anno 1.000.000 d.C. e la sua amante Madame Morte. Quando la coppia creò disastri globali in tutto il mondo, gli All-Winners si separarono per affrontare ogni crisi. Namor andò in Cina dove fermò un esercito di pirati cinesi sotto il comando dell'Uomo del Futuro dall'usare un arsenale di siluri per causare enormi maremoti. Namor quindi si riunì con i suoi compagni di squadra e affrontò l'Uomo del Futuro e Madame Morte a bordo della nave del tempo dell'Uomo del Futuro. [261] Namor fu dispiaciuto quando la mancanza di abilità di Capitan America quasi li uccise quando un lancio dello scudo destabilizzò la macchina del tempo dell'Uomo del Futuro. Gli All-Winners riuscirono a fuggire mentre l'Uomo del Futuro e Madame morte furono spinti indietro nel tempo. Namor rimproverò Cap per la sua mancanza di esperienza dell'originale Captain America. In seguito, tuttavia, Namor cambiò tono quando Jeff resistette all'impulso di rinunciare alla sua vita per una falsa versione zombificata di Steve Rogers che si rivelò essere un trucco tramato da Madame Morte che tornò dal passato per uccidere gli All-Winners dopo l'Uomo Futuro era morto. Namor e gli altri combatterono contro Madame Morte, e la battaglia terminò con la morte di Madame Morte e la distruzione della sua base. In seguito, Cap e Namor fecero pace.[1] Tuttavia, le tensioni sarebbero continuate tra i due.

Nel settembre 1946 Namor accompagnò gli All-Winners in Inghilterra dove si scontrarono con la Guardia Rossa e altri agenti russi per impedire allo scienziato atomico Klaus Fuchs di cadere nelle mani del nemico. Namor riprese ancora una volta il caso di Cap per aver permesso alla Guardia Rossa di capire che non era il Capitan America originale. In seguito, quando Jeff apprese che il suo vecchio amico giornalista Jack Casey era morto, il governo non gli permise di andare al funerale come Capitan America a causa della stampa negativa derivante dall'omosessualità di Jack. Jeff ci andò invece come il Patriota, rovinando l'eredità del suo vecchio alter ego. Namor rimproverò ancora una volta Jeff per averlo fatto, e Jeff stese Namor con un solo pugno.[262]

1947

All'inizio del 1947, Namor fu indagato sugli avvistamenti del cosiddetto Boia Fantasma che stava uccidendo i responsabili della sua impiccagione. Tuttavia, Namor catturò rapidamente il Fantasma, rivelando che era molto umano, avendo pagato i suoi carnefici per aiutarlo a fingere la sua morte in modo da poter ottenere la sua vendetta. [263] Dopo, Betty Dean fu invitata a un party organizzato dal produttore teatrale Walter Clark, che stava organizzando una festa a tema 'Alice nel Paese delle Meraviglie' per la troupe della sua ultima produzione. Il party fu terrorizzato da un uomo che si spacciava per il Cappellaio Matto che ricattava Clark per avere soldi prima di ucciderlo. Il Sub-Mariner smascherò il Cappellaio Matto come il nipote di Walter, Roy.[264][265]A seguito di un'ondata di rapine in mare perpetuato da un moderno pirata che si faceva chiamare Corsaro, Namor accettò di navigare con John Williamson. Quando gli uomini del Corsaro attaccarono la nave, Namor li sconfisse facilmente e li consegnò alle autorità.[266]

Tornando a lavorare con la All-Winners Squad, Namor e gli altri furono invitati dal presidente a proteggere una nuova bomba atomica soprannominata 'Rosebud' che era in fase di sviluppo in Nevada. Tuttavia, non riuscirono a impedire a un mafioso di nome Dutch di rubarlo, poiché era assistito da una She-Hulk e da Wanda Mason dislocate nel tempo.[267] I successivi All-Winner lavorarono a una missione non specificata insieme ai loro vecchi alleati di guerra, Union Jack (Brian Fallsworth) e Distruttore (Roger Aubrey), un incontro che in seguito ispirò la formazione del Battaglione-V.[268] Accompagnando Betty durante un'immersione in acque profonde, scoprì l'SS Albatross affondato e il suo carico di avorio inestimabile, e impedì a un marinaio di nome Gallery di uccidere l'intero equipaggio e reclamare la taglia per sé.[269] Tornato sulla terraferma, Namor accompagnò Betty a una rappresentazione teatrale di 'Il Corvo' di Edgar Alan Poe che presto divenne la scena di un omicidio dell'universitario Professor Ramsey. Namor rivelò che lo studente di Ramsey Waldo Evans aveva ucciso Ramsey per rubare e vendere un prezioso manoscritto di Poe. Accompagnando Betty in Irlanda per coprire una storia sul castello di Killemore, Namor scoprì che i camerieri all'interno del castello stavano tentando di far impazzire il proprietario e rivendicare la sua proprietà. Tornato negli Stati Uniti, Namor ottenne l'assistenza di Betty per smascherare Jade Nelson, un ladro di gioielli internazionale che si fingeva un diplomatico di un altro paese per rubare gioielli regalati dagli Stati Uniti.[270]

Durante una missione in Asia,[271] Namor aveva ricevuto notizia da Atlantide che il re Thakorr aveva chiesto a Namor di tornare dal suo esilio la sera del suo compleanno. Arrivato a casa per la prima volta dalla guerra, Namor scoprì che la sua gente era stata attaccata. Trovò Thakorr sotto la cura di sua cugina Namora, che informò Namor che la loro casa era stata attaccata da mafiosi che abitavano in superficie guidati da Stoop Richards. Poiché avevano ucciso suo padre, Namora desiderava anche vendicarsi e Namor le permise di accompagnarla in superficie,[272] dove sconfissero Stoop Richards e la sua banda. Decidendo di rimanere in superficie, Namora si stabilì con Betty Dean[271] e lavorò spesso con Namor per un periodo successivo. Poco dopo, Namor e Namora nuotarono fino a Taboo Island dove si imbatterono in un complotto del Cervello per derubare un carico di ambra grigia e sventarono l'operazione.[273] Non molto tempo dopo, Betty Dean cercò l'aiuto di Namor per allontanare l'amante non corrisposto Vincent King. Quando Namor fece visita alla casa dei milionari, trovò King morto e il troppo zelante Capitano Oscar Tooley che accusava Namor di omicidio. Namor catturò presto il vero assassino, il contorsionista Leonard Lajo, riabilitando il suo nome.[274] Quando venne in aiuto di un'operazione di recupero minacciata da un banda di predoni, Namor si scontrò ancora una volta con il suo vecchio nemico di guerra lo Squalo (ora moderno pirata del mare) e gli impedì di rubare il recupero. Tornati sulla terraferma, Namor e Namora impedirono al criminale noto come Occhiali di vendere dollari d'argento contraffatti a una galleria locale.[275] Poco dopo , Namor e Betty Dean hanno smascherarono una banda di truffatori che stavano uccidendo donne ricche in città che non potevano pagare i loro debiti di gioco.[276]

Nell'agosto di quell'anno, Namor si riunì alla All-Winners Squad e aiutò la squadra a sventare un complotto di un certo numero di spie comuniste che stavano cercando di spacciarsi per invasori dallo spazio.[277] Riunitasi con Namora, la coppia scoprì l'omicidio del guardiano del faro 'Padre Tempo' e che la sua preziosa collezione di francobolli era stata rubata. Con un indizio morente lasciato da Padre Tempo, Namor e Namora catturarono 'Pirata' Fletcher, che aveva rubato i francobolli.[278] Il duo posero fine anche ai macabri test della pressione dell'acqua del dottor D. Mencha. [279] Namor portò poi Namora e Betty con sé in Florida per indagare sulla scomparsa di molte donne attraenti. Furono presto ingannati su un set cinematografico gestito dall'ex attrice Sari Tartar il cui volto orribilmente ustionato la fece impazzire e aveva catturato le donne per torturarle davanti alla telecamera. Namor e i suoi compagni riuscirono a liberarsi e a consegnare la folle Tartar alle autorità.[262]

1948

All'inizio del 1948 Namor e Namora si recarono in Cina dove aiutarono il loro amico Sun Yat a fermare il pirata chiamato Fiore Bianco dal derubare le sue spedizioni di seta.[280] Tornato negli Stati Uniti, il Sub-Mariner e Namora impedirono al Vichingo di sabotare un regata attraverso Viking Cove, quindi impedì all'agente nazista fuggito Tinfish di uccidere suo fratello ed ereditare la fortuna della sua famiglia per cercare di finanziare un nuovo partito nazista.[281] Con l'aiuto di Betty Dean e Namora, Namor fermò il tentativo del pirata Barbanera di rubare diamanti da una nave che aveva recentemente affondato.[282]

Poco dopo Namor si unì alla All-Winners Squad in una missione con i suoi vecchi alleati di guerra Union Jack e il Distruttore.[283] Ritornato negli Stati Uniti nell'Aprile 1948, Namor si unì agli All-Winners per trasferirsi nella loro nuova sede, il Baxter Building, dove festeggiarono il compleanno di Capitan America.[262] Quando il partner di Cap, Bucky, fu ucciso dal criminale noto come Lavanda il Sub-Mariner e gli altri membri della All-Winners Squad offrirono il loro aiuto a Capitan America per catturare il tiratore. Cap rifiutò di scegliere di inseguire l'assassino di Bucky da solo, ma alla fine la catturò con l'assistenza del suo nuovo partner Golden Girl. In seguito, Capitan America lasciò la All-Winners Squad. Prima che Cap si separasse, il Sub-Mariner credeva finalmente che Jeff Mace avesse finalmente ottenuto il diritto di portare il manto di Capitan America.[284]

Maglia "S"

Namor attraversò quindi un periodo in cui fu forse il più benefico per l'umanità, realizzando vari compiti eroici che vanno dal mondano al bizzarro. Spesso divenne un umanitario, molto insolito per il suo comportamento negli anni successivi, venendo in aiuto dei bisognosi. Per prima cosa accettò un incarico governativo insieme a Namora e Betty Dean per proteggere una spedizione di lingotti d'oro che veniva spedita dagli Stati Uniti all'America Centrale, impedendo a un gruppo di dirottatori di rubare l'oro.[285] Più tardi, mentre era nel Pacifico con Namora, il Sub-Mariner salvò i piloti Magda Malone e Eric Hodges dal dirottamento del piromane di nome Firebrand. Tornati a New York City, Namor e Namora quindi posero fine alle operazioni criminali dell'ipnotizzatore Dott. Macabro.[286] In seguito, salvarono una giovane ragazza dalle grinfie di Bowery Bennie,[287] e salvarono il padre criminale riformato di Ronnie Dowell dai proprietari della Case Importing Company, che stava costringendo i criminali riformati a fare lavori illegali per avere un impiego stabile.[288] In un caso simile, lui e Namora hanno aiutarono a scagionare un giovane ladro d'auto di nome Jackie Starr da un omicidio commesso dal suo stesso datore di lavoro. Successivamente si recarono nel villaggio a tema coloniale di Williamstown in una caccia all'uomo per il ladro di gioielli Torpedo Turner, scoprendo un complotto criminale per convertire gioielli rubati per assomigliare a un tesoro sepolto che si diceva fosse stato perso nella regione.[289]

Tornati a New York, il Sub-Mariner e Namora misero fine allo schema di ricatto che rovinò la vita dell'editorialista di gossip Tattler,[290] e impedirono al Trubadore del Terrore di uccidere i suoi ex compagni di band.[291] Da solo, il Sub-Mariner indagò su un omicidio alla Tenuta Marlin nella città di Grangerville, esponendo un complotto per introdurre clandestinamente criminali di guerra nazisti nel paese.[292] Dopo aver assistito alla morte di un vecchio marinaio chiamato Billy Glow, Namor e Namora aiutarono sua nipote a trovare la posizione del tesoro perduto da una mappa che le aveva lasciato in eredità, proteggendola nel contempo dal pirata assassino di nome Benda Nera.[293] Successivamente il Sub-Mariner e Namora scoprirono la civiltà sottomarina di Mu e prevennero il signore della guerra Karlak dall'aver organizzato un'invasione degli Stati Uniti, aiutando la Marina a respingere un attacco a Pearl Harbor. Namor e Namora inseguirono Karlak fino a Mu e il Sub-Mariner lo combatté fino alla morte. Con la sconfitta di Karlak il popolo di Mu promise di non invadere mai più la superficie.[294] Di ritorno negli Stati Uniti, il Sub-Mariner e Namora furono invitati a una festa di nozze organizzata da Nicky Gaynor per i suoi amici Kathy e Barry. Lì scoprirono un complotto di Nicky per uccidere la coppia per gelosia e lo fermarono prima che potesse avere successo.[295] La coppia venne poi in aiuto del postino sul lungomare Frank Carver il cui figlio si era unito alla Banda del Lungomare. Tuttavia, dopo aver impedito alla banda di tentare di rapinare una nave postale, appresero che il figlio di Frank era in realtà un agente di polizia sotto copertura.[296]

Più tardi, il Sub-Mariner e Namora aiutarono a impedire alla figlia di Joe Mallon di sposare il criminale Spade Brown,[297] e salvarono l'inventore Nick Iona dai ladri di benzina che stavano sfruttando la sua noiosa invenzione del serbatoio di benzina.[298] Durante uno dei suoi momenti più melodrammatici, Namor fu invitato da Betty Dean a partecipare a una cena di testimonial dell'editore, ma si rifiutò di indossare uno smoking. Tuttavia, la sua coscienza lo convinse del contrario, Namor arrivò vestito con un completo e rimase sbalordito nello scoprire che gli editori avevano indossato un costume da bagno per farlo sentire più a suo agio.[299] Su richiesta di Betty Dean, Namor e Namora indagarono sui furti nella casa del ricco Hiram King, e appresero che la sua stessa figliastra stava rubando merci per pagare i suoi debiti di gioco con Snake Wilson. La coppia catturò Snake Wilson, ma non prima che la figliastra di Hiram fosse uccisa. In avventure più banali, Namor fu convinto da Namora e Betty Dean a portare i bambini dell'orfanotrofio di St. John in un viaggio alla Statua della Libertà, e fu mandato su tutte le furie dallo scrittore in cerca di emozioni forti Demarest Dodds inseguendolo per la città finché non si rese conto che lo scrittore stava cercando ispirazione e i due iniziarono a lavorare insieme su una storia.[300] In un altro bizzarro incidente, il Sub-Mariner fu avvicinato dal professore di fisica Elistis Diggenwell, che aveva presentato una tesi secondo cui la capacità di Namor di nuotare nell'acqua era scientificamente impossibile. Stanco rapidamente delle domande degli scienziati, Namor ignorò le sue scoperte e gettò il fisico in un fiume vicino.[301]

Tornando da solo ancora una volta, il Sub-Mariner andò a caccia di un pirata di nome Black Mike, e riuscì a catturarlo con l'aiuto di Georgie Jenkins, convincendo il giovane che la sua sfortuna era tutta nella sua mente.[302] Tornato sulla terraferma, Namor fu ingannato per essere il giudice in un concorso di bellezza per bambini da Betty Decano. Poi, mentre dopo un altro pirata non imparentato di nome Black Mike, ricevette l'insolito aiuto di un locale di nome Henry Enwhistle e del suo discutibile amico immaginario John Jacob Gilligan.[303] Riunendosi con Namora, il Sub-Mariner sventò quindi un'invasione dei cosiddetti Vichinghi Perduti; alla fine la nave dei Vichinghi affondò e tutti a bordo annegarono. Tornato da solo, Namor svolse anche il banale compito di aiutare un uomo di nome Curly a catturare un pesce in modo che i suoi amici smettessero di ridere di lui.[304]

Ancora una volta con Namora, il Sub-Mariner impedì al criminale Peppo LaRue di impossessarsi di una proprietà della Louisiana per le sue operazioni pirata. Tornato a New York, Namor accettò di portare Namora in città e i due furono scambiati per una coppia benestante e si trovarono a bordo di una nave da gioco di proprietà di truffatori che derubavano i loro clienti. Namor e Namora si liberarono dalla loro cella e salvarono i prigionieri a bordo, quindi affondarono la nave prima di consegnare i criminali alle autorità. Più tardi, quando Betty Dean venne colpita dal biologo marino John Harris, Namor e Namora lavorarono con lei per creare una falsa sirena per convincere Harris, tipicamente antisociale, a notare finalmente Betty e portala fuori ad un appuntamento.[305]

1949

1949 ha trovato il Sub-Mariner coinvolto in una serie delle sue avventure più strane e mondane fino ad oggi. Mentre nuotava nell'oceano è stato risucchiato in un imbuto d'acqua e si è ritrovato inconsapevolmente a scoprire una colonia di robot senzienti sulla Luna. Temendo di essere scoperti, i robot cancellarono i ricordi di Namor dell'incontro e lo riportarono sulla Terra.[306] Riunito a Namora, il Sub-Mariner iniziò a rintracciare un criminale di nome Squire Bones, seguendolo fino a Mare Nostrum. Lì Bones catturò i due e li scaricò nel deserto a morire. Tuttavia, Namor scoprì un antico acquedotto che la coppia seguì fino al punto in cui si nascondeva Squire Bones e lo consegnarono alla giustizia.[307]

Poco dopo, Betty Dean scomparve durante una spedizione lungo il fiume Orinoco in Venezuela. Namor e Namora andarono a cercare lei e il resto della spedizione, salvandoli dalla tribù cannibale dei Carib.[308] Quando lo scienziato pazzo Cervello di Ferro creò un dispositivo che minacciava di attirare la Terra verso il Sole, Namor e Namora rintracciarono il suo nascondiglio e distrussero il dispositivo, lasciando che Cervello di Ferro affogasse nell'oceano. Al Sub-Mariner fu poi chiesto dalle autorità locali di aiutare a indagare sulle sparizioni di lavoratori in cerca di lavoro. Namor e Namora scoprirono che la banda di Porker li stava attirando con offerte di lavoro e poi li costringeva in schiavitù per estrarre perle da una caverna sottomarina. La coppia liberò gli schiavi e consegnarono alla giustizia Porker e la sua banda.[309] Namor in seguito affrontò il criminale noto come Squidd.[310]

Il Sub-Mariner in seguito venne in soccorso di Betty Dean e Namora che furono catturati dal criminale Mike Roden e impedì a Roden di derubare i passeggeri di una nave da crociera.[311] Namor venne poi ingannato dalla sua cosiddetta "arci-nemesi" Dottor Dill che gli fece bere una formula di crescita che minacciava di far crescere Namor così tanto da rischiava di cadere dalla Terra. Namor rintracciò Dill mentre stava tentando di rapinare una nave per le consegne e costrinse il criminale a somministrare un antidoto. In una trama simile, il criminale noto come Spoiler ingannò Namor facendogli bere una pozione che secondo lo Spoiler avrebbe reso l'acqua fatale per il Sub-Mariner. Questo si rivelò essere un bluff che lo Spoiler aveva creato per impedire a Namor di interferire con i suoi piani. Rendendosi conto di ciò, il Sub-Mariner catturò facilmente il ladro e lo consegnò alle autorità.[312]

Alla fine, Namor decise di tornare ad Atlantide e concentrare le sue energie sulla sua gente e, alla fine del 1949, si separò da Namora e tornò a casa sua nell'Antartico.[272]

Anni '50

Namor fu richiamato nel mondo di superficie nel 1953 da Betty Dean quando la Marina aveva bisogno di assistenza per indagare su una strana serie di affondamenti di navi. Namor accettò di aiutare e rivelò che gli affondamenti erano causati da alieni robotici che affermavano di provenire dal pianeta Venere, e li sconfisse.[313] Pienamente attivo nel 1954, il Sub-Mariner indagò su una strana serie di attacchi di squali lungo le coste di New York, scoprendo un'altra minaccia aliena: i mutaforma Popolo Squalo e ponendo fine al loro nutrimento di umani innocenti.[314] Dopo una vacanza con Betty in Europa, il loro aereo di ritorno negli Stati Uniti venne abbattuto da agenti comunisti che si spacciavano per alieni che stavano tentando di tenere ostaggi in un bizzarro complotto per costringere gli Stati Uniti a rinunciare alla loro ricerca atomica. Namor fuggì dalla prigionia e condusse la Marina sull'isola e salvò gli ostaggi.[315] Namor in seguito venne in aiuto di una comunità di pescatori al largo della costa di Terranova che stavano per finire fuori dagli affari da un polpo e impedirono loro di vendere avventatamente le loro proprietà a basso costo rivelando che c'era petrolio al largo delle loro coste.[316] Tornato a New York City, Namor aiutò a difendere le navi della marina messi in naftalina dagli attacchi dei sabotatori comunisti. Quindi accompagnò Betty Dean in Brasile per indagare sugli avvistamenti di un'enorme lucertola soprannominata Re Coccodrillo, aiutando la creatura a portarlo in una riserva in Florida.[317]

Nel suo tempo libero, il Sub-Mariner iniziò a lavorare in un'acquicade in mare aperto e si riunì con sua cugina Namora, che lavorava anche lì. La coppia scoprì un complotto comunista per recuperare l'oro da una vecchia nave pirata del XVI secolo. Sventarono la trama con l'aiuto del fantasma di Capitan Derelitto e del suo esercito di pirati fantasma.[318] A causa del suo costante interferenza nei complotti comunisti, l'agente russo Zuko tentò di eliminare il Sub-Mariner a bordo del suo sottomarino invisibile e rapire Betty Dean, ma Namor sventò la trama.[319] Namor e Namora furono quindi chiamati in Florida per aiutare a localizzare due subacquei scomparsi che stavano tentando di battere il record di immersioni. Aspettandosi di trovare cadaveri sul fondo dell'oceano, Namor e Namora rimasero scioccati nel trovare normali esseri umani in grado di sopravvivere sott'acqua senza ossigeno. Tuttavia, quando la coppia tentò di costringere i due uomini a emergere, morirono improvvisamente, lasciando entrambi a chiedersi se avessero davvero sperimentato ciò a cui erano stati testimoni.[320]

Al Sub-Mariner fu poi chiesto di cercare un gruppo di adolescenti che si erano persi nel mare, scoprendo il regno sottomarino segreto della cosiddetta Regina del Regno Sottomarino. Nel liberare i ragazzi, Namor costrinse la regina a tornare in superficie che improvvisamente fu rapidamente ridotta in polvere dopo secoli apparenti sotto l'oceano. Poco dopo il Sub-Mariner e Namora andarono alla ricerca di perle da trasformare in una collana come sorpresa per Betty. Gelosa di Namora, Betty cercò di seguirla, costringendo i due atlantidei a salvarla da un branco di polpi. Quando le spie comuniste rubarono un prototipo in miniatura di un nuovo sottomarino atomico, il Sub-Mariner lo recuperò per conto del governo degli Stati Uniti.[321]

Namor alla fine fu richiamato ad Atlantide e si trovò espulso dal regno dall'imperatore Thakorr per aver aiutato gli abitanti della superficie. Tuttavia, Namor e Lady Dorma aiutarono a conquistare il favore dell'Imperatore proteggendo Atlantide dagli agenti comunisti che stavano facendo esplodere il ghiaccio sopra Atlantide.[322] Indagando su una serie di strani attacchi di orche alle navi, Namor e Namora indagarono e scoprirono che il leader del branco era in realtà un enorme sottomarino comunista travestito da orca assassina e lo distrusse ponendo fine alle orche infuriate.[323] Mentre nuotava nell'oceano vicino all'Europa, Namor fu attaccato dal misterioso Uomini Polpo che lo accusavano di essere una spia del mondo di superficie, poiché credevano che i test atomici subacquei fossero attacchi al loro dominio. Namor si liberò e tentò di avvertire le autorità europee, ma le sue affermazioni furono respinte. Questo fece arrabbiare Namor, ma quando gli Uomini Polpo sganciarono bombe in tutta Europa, Namor li fermò, ma l'incidente iniziò a rinnovare l'amarezza verso il mondo di superficie.[324]

In questo periodo Byrrah iniziò a tentare di usurpare l'autorità di Namor in Atlantide, convincendo l'imperatore Thakorr a riprendere le ostilità contro il mondo di superficie. Quando Byrrah lanciò un attacco contro il Sud America, Namor venne accusato. Non desiderando una guerra tra il suo popolo e il mondo di superficie, credendo che fosse una guerra che il suo popolo non avrebbe potuto vincere, Namor si arrese e convinse le autorità a lasciarlo contrastare l'invasione. Prendendo il controllo della flotta d'invasione, Namor li condusse in una trappola costringendoli alla ritirata. Per il suo tradimento, Namor fu esiliato da Atlantide dall'imperatore Thakorr. Tornato nel mondo di superficie, Namor accettò l'invito del Professor Zunbar che desiderava l'aiuto del Sub-Mariner nei suoi esperimenti. Tuttavia, Namor si ritrovò presto prigioniero dello scienziato pazzo che desiderava creare un esercito di Sub-Mariner, iniziando con l'impianto del cervello di Namor nel corpo di "Elmer" un uomo-pesce geneticamente modificato che non poteva respirare sott'acqua. Quando le autorità furono inviate al laboratorio di Zunbar da Betty Dean, Namor sventò la trama di Zunbar.[8]

Quando l'acqua superficiale del mondo fu rubata dai Lunariani della cosiddetta Seconda Luna, i governi del mondo incolparono Namor. Quando Betty Dean informò Namor di questo, divenne furioso e disposto a lasciare che il mondo di superficie soffrisse di disidratazione. Esponendo l'acqua alla Seconda Luna, Namor convinse i Lunariani a mantenere l'approvvigionamento idrico del mondo. Tuttavia si rese conto di quanto fosse stupido il suo piano quando fu contattato telepaticamente da sua madre, la principessa Fen, che avvertì Namor che Atlantide era condannata a meno che l'acqua non fosse stata restituita. Namor combatté i Lunariani e riportò l'acqua sulla Terra. Fu celebrato dal popolo di Atlantide e Thakorr lo liberò dall'esilio. Tuttavia l'incontro aveva ulteriormente amareggiato Namor verso il mondo di superficie. Quando Byrrah lanciò il suo seguente attacco al mondo di superficie, usando un enorme iceberg per tagliare una striscia di distruzione in tutto il Nord America, Namor lo fermò con il suo iceberg, tuttavia non trovò prove che Byrrah fosse coinvolto nell'attacco.[325] Quando le potenze comuniste si allearono con la razza aliena nota come Invisibili, lanciarono un attacco al Midwest provocando enormi incendi. Namor e Namora guidarono una forza di Atlantide per combattere le fiamme. L'agente comunista inviato a sovrintendere all'attacco quindi convinse le autorità che Namor era il responsabile e fu arrestato. Tuttavia Namora lo liberò e contrastarono il resto dell'invasione e rivelarono i veri aggressori alle autorità. Byrrah lavorò ancora una volta per screditare il Sub-Mariner, creando un duplicato di robot per terrorizzare New York City e rivoltare il mondo di superficie contro di lui. Tuttavia Namor raggiunse presto il robot e lo distrusse, ma non riuscì ancora a trovare prove per coinvolgere Byrrah nella trama.[11]

All'inizio del 1955, Namor fu richiamato ad Atlantide dove l'imperatore Thakorr aveva sviluppato un dispositivo in grado di ripristinare le piene capacità di Namor. Suo cugino Byrrah tentò di rubare la formula necessaria, ma il Sub-Mariner la recuperò e usò il dispositivo per ripristinare i suoi pieni poteri. Con la sua rinnovata forza e abilità il Sub-Mariner impedì sia alle forze comuniste che a Byrrah di affondare una nave americana. Poco dopo, Namor fu chiamato in superficie da Betty Dean per fermare i Fatalisti, alieni che affermavano di provenire da Plutone che stavano tentando di vendere un dispositivo radioattivo a qualsiasi governo mondiale interessato. Namor impedì ai Fatalisti di costringere una nazione insulare ad acquistare le armi. I Fatalisti furono riportati al loro pianeta natale per il loro fallimento e Namor considerò brevemente l'uso dei raggi della morte contro il mondo di superficie, solo per scoprire che non funzionavano più.[326] Poco dopo, Namor fu incastrato da agenti comunisti per aver bombardato il porto di New York, ma riuscì a rintracciarli e ripulire il suo nome. Allo stesso modo, Namor fu preso di mira dall'ipnotizzatore che si faceva chiamare El Diablo per costringere il Sub-Mariner a commettere crimini per vendicare del Sub-Mariner che aveva mandato a morte il fratello di El Diablo. Namor riuscì a liberarsi dal controllo di El Diablo e costrinse il criminale a confessare i suoi crimini.[13]

Nello stesso anno, Namor fu ingannato dagli agenti comunisti per aiutarlo a costruire un tunnel di invasione dalla Siberia all'Alaska convincendolo che era per il commercio. Tuttavia, Namor scoprì presto la verità e sabotò la trama, liberando l'architetto americano che era stato rapito per progettare il tunnel. Tornato a casa, Namor fu spinto ad attaccare una nave da esplorazione americana che stava facendo esplodere il ghiaccio vicino a casa sua. Scontrandosi con loro, apprese che l'equipaggio era composto da scienziati pacifici in cerca di uranio. Namor quindi permise loro di continuare il loro passaggio, fermando un attacco non autorizzato da Byrrah e dai suoi uomini. Gli esploratori restituirono il favore avvisando Namor di un imminente terremoto sottomarino, permettendo a Namor di evacuare il suo popolo in tempo.[327] Namor e Namora scoprirono in seguito un complotto di Byrrah per fornire alle forze comuniste risorse speciali fatte con il ghiaccio che mimetizzavano le loro armi, permettendo che le armi venissero contrabbandate in America Centrale per un colpo di stato del governo. Namor costrinse Byrrah a sigillarlo nel ghiaccio e farlo spedire in America Centrale dove smantellò l'operazione comunista. Namor tornò quindi a casa e sottomise Byrrah finché non si rese conto che aiutare i comunisti avrebbe potuto consentire loro di attaccare Atlantide in futuro. In una delle sue avventure più bizzarre durante questo decennio, il Sub-Mariner si scontrò con un mago che usò i suoi poteri per realizzare un dipinto del Nautilus (il sottomarino del racconto di Jules Verne "20.000 leghe sotto i mari") venisse alla luce. Namor distrusse il Nautilus, provocando un feedback mistico che uccise il mago responsabile.[328] Quando le forze comuniste stavano attaccando le navi lungo le Piccole Antille, Namor e gli eserciti di Atlantide costruirono enormi navi iceberg per combatterli, usando una nebbia artificiale per alterare le loro percezioni finché non si arresero. In seguito, in un incidente più banale, il Sub-Mariner impedì a Black Louie e la sua banda di organizzare un tentativo di fuga da una nave prigione mentre passava vicino a un faro.[329]

Poco dopo, l'imperatore Thakorr chiese a Namor di portare un entourage di Atlantide a New York City per chiedere l'ammissione alle Nazioni Unite. Tuttavia, mentre il Sub-Mariner e il suo entourage attraversavano New York City, il loro aspetto alimentava il pregiudizio razziale delle persone intorno a loro. Ben presto, un uomo con una pistola tentò di sparare a Namor, mentre il proiettile rimbalzava innocuo sul principe di Atlantide, colpì un turista europeo infiammando ancora di più la gente. Con la situazione sempre più ostile, Namor e il suo popolo tornarono ad Atlantide per riferire all'imperatore Thakorr. Rendendosi conto che con la gente di superficie che mostrava una crescente intolleranza verso le altre razze, fu deciso che la gente di Atlantide avrebbe tagliato i loro legami con il mondo di superficie e mantenuto l'anonimato nelle profondità.[272] Tuttavia questa pace venne brevemente disturbata quando il Sub-Mariner si scontrò con Blue Marvel.[330]

Destine colpisce Namor con l'amnesia.

La pace è ripresa, ma alla fine fu irreversibilmente infranta il giorno in cui l'abitante della superficie e telepate Paul Destine e la sua Elmetto del Potere scoprirono Atlantide e cercarono di distruggerla con i suoi poteri appena acquisiti. Namor fu inviato per impedire a Destine (che ora si fa chiamare Destiny) di distruggere Atlantide. Tuttavia, durante il loro scontro, Namor cedette al potere di Destiny che usò l'Elmo del Potere per cancellare i ricordi di Namor e mandarlo via a New York. Destiny quindi finì di devastare Atlantide prima di tornare all'animazione sospesa per consentire ai suoi poteri di raggiungere il loro pieno potenziale. Nel frattempo, Namor arrivò a New York e non conoscendo la sua vera identità, respinse alcuni aggressori e poi scoprì vestiti rubati, e iniziò a vagare nel vano tentativo di ripristinare i suoi ricordi perduti. Namor vagò per decenni visto come niente più che un derelitto, e lottò anonimamente per ritrovare i suoi ricordi senza successo per molti, molti anni.[331]

Amnesia

Orange trunks.

Nella primavera del 1961, Namor fu scoperto dal terrorista internazionale noto come Artiglio Giallo che lo portò a San Francisco[332] per far parte delle sue operazioni con la promessa che avrebbe ripristinato i suoi ricordi, tuttavia questo era solo uno stratagemma per utilizzare la forza dell'amnesiaco Namor. I piani di Artiglio Giallo furono sventati grazie all'interferenza della Prima Linea, un gruppo di supereroi che esisteva all'epoca. Mentre la base di Artiglio Giallo venne distrutta, Namor riuscì a sopravvivere all'esplosione e la sua presenza era per lo più sconosciuta.[333]

Namor come "Il Vecchio"

Namor alla fine ritrovò la strada per la costa orientale, dove vagò per le strade per decenni cercando di ricordare chi fosse. Apparentemente l'FBI venne a conoscenza della presenza di Namor a New York City come parte dello spionaggio governativo sui mutanti istigato da Bolivar Trask. Un'altra parte interessata erano i mutanti Logan e Victor Creed che stavano radunando giovani mutanti in un squadra di mutanti che speravano di combattere l'oppressione del governo. Si avvicinarono per primo a Namor, ma il derelitto reagì contro di loro. L'agente dell'FBI Fred Duncan fornì a questi mutanti il fatto che Namor era stato indebolito dal fuoco o dal calore ed era stato facilmente sbalzato nel porto di New York dove si presumeva fosse annegato. La natura atlantidea di Namor gli salvò la vita e risvegliò la sua memoria solo per un momento, ma riprese i suoi vagabondaggi per altri anni ancora.[334]

In anni più recenti, Namor divenne noto come "Il Vecchio"[335] e fece amicizia con altri senzatetto che vivevano nella Bowery come Sunshine Mary[336] e l'alcolizzato John Mahoney, a cui diede un anello con l'insegna regale, non ricordandone più il significato, dopo che Mahoney e Sunshine gli salvarono la vita con l'acqua.[335] Tuttavia, nonostante la sua grande forza, Namor era ancora trattato con lo stesso disprezzo che i newyorkesi riservavano agli altri senzatetto, venendo banditi da ristoranti e altri stabilimenti.[337] La sua forza divenne anche conoscenza dell'organizzazione terroristica segreta conosciuta come Hydra che tentò di catturarlo. Il loro tentativo di reclutare Namor fu interrotto dal Fixer un inventore che aveva convinto l'Hydra a permettergli di unirsi ai loro ranghi quando la loro battaglia attirò la polizia. Il Fixer fece esplodere Namor con una delle sue armi e lo lasciò per morto.[338]

Età moderna

Circa dieci anni fa, Namor era ancora un relitto senza alcun ricordo del suo passato, e ormai aveva sviluppato una paura dell'acqua. "Il Vecchio" si prendeva spesso cura di John per cercare di impedirgli di bere di nuovo. Tuttavia, il locale in cui soggiornavano frequentemente era uno degli ultimi edifici della Bowery che non era stato acquistato dal proprietario della Oscorp Norman Osborn. Quando il proprietario della topaia si rifiutò di vendere, Osborn inviò i Duri a rompere il posto, sebbene Namor intervenisse in difesa dei suoi compagni senzatetto, John lo convinse a fuggire dalla scena prima che si sarebbero fatti male. Dopo una breve discussione sull'ulteriore spirale di John nell'alcolismo, i due uomini si resero conto che avevano bisogno l'uno dell'altro e misero da parte le loro differenze, ma non prima che John trovasse un vecchio fumetto di Sub-Mariner degli anni '40 e creasse il collegamento tra il "Vecchio " e Namor, ma decise di tenerlo segreto in modo che Namor potesse essere ancora in giro per assicurarsi che rimanesse "sul carro". Tuttavia John convinse Namor a distruggere i demolitori della Oscorp che avrebbero dovuto distruggere la topaia il giorno successivo. Tuttavia, quando John sentì per caso Osborn che voleva ottenere le impronte digitali dalla distruzione, cercò di eliminare le prove solo per essere catturato e picchiato fino a fargli perdere i sensi dai Duri e lasciato morire. Nonostante la sua vita fosse in pericolo, John si rifiutò di rivelare l'identità dell'uomo che aveva distrutto le macchine di Osborn.[335]

Rianimato

Jonathan Storm alla scoperta di Namor

Lo stesso giorno in cui John fu sconfitto, l'eroe novizio noto come Torcia Umana (Johnny Storm, un successore del titolo) dei Fantastici Quattro aveva appena lasciato il gruppo nascente [339] e aveva deciso di nascondersi proprio nella topaia dove si trovava Namor. Imbattendosi nel fumetto di Sub-Mariner trovato da John e scoprendo che c'era un "vecchio" che i barboni locali sostenevano fosse più forte del vero Sub-Mariner, Johnny riconobbe rapidamente Namor per chi era. L'uso dei suoi poteri di fiamma per radersi e tagliare i capelli a Namor glielo dimostrarono. Esultante per aver trovato un eroe perduto da tempo della seconda guerra mondiale, Johnny poi prese Namor e lo lasciò nel porto di New York. Ciò contribuì a ripristinare i ricordi di Namor. Namor quindi corse ad Atlantide per ricongiungersi con la sua gente solo per scoprire che Atlantide era stata distrutta dai test della bomba atomica negli anni passati. Furioso, Namor tornò nel mondo di superficie e gli dichiarò guerra. Usando il Corno di Proteo evocò l'enorme bestia Giganto e inondò gran parte di New York City. Ciò portò a uno scontro con gli altri membri dei Fantastici Quattro.

Susan Storm (Earth-616) and Namor McKenzie (Earth-616) from Fantastic Four Vol 1 4 0001.jpg

Durante il combattimento, Namor fu colpito dal membro femminile dei Quattro, la Ragazza invisibile e la informò che se avesse accettato di essere sua sposa, forse avrebbe cessato il suo attacco al mondo di superficie. Lei accettò con riluttanza, ma Namor, offeso dal fatto che non fosse lusingata dalla sua proposta, si arrabbiò. La battaglia terminò quando la Cosa usò una bomba atomica per uccidere Giganto e la Torcia usò una corrente termica per rilanciare Namor nell'oceano.[340][335][341] Questa iniziale infatuazione tra Namor e la Ragazza Invisibile avrebbe avuto ripercussioni in seguito, poiché creò tensione tra i Fantastici Quattro in generale e tra Sue e il suo fidanzato e caposquadra Mr. Fantastic. Poco dopo la sua sconfitta, Namor fece visita a John Mahoney per reclamare il suo anello regale. Mentre Namor rinunciava alla loro precedente amicizia a causa della sua rabbia nei confronti del mondo di superficie, l'incontro riuscì a convincere John a dare una svolta alla sua vita.[335]

Namor fa squadra con il Dottor Destino.[342]

Tornato al suo regno vuoto, il Sub-Mariner venne avvicinato da un altro nemico dei Fantastici Quattro: il Dottor Destino, il monarca di Latveria, il primo di molte alleanze tra i due. Destino si offrì di unire le forze con Namor per sconfiggere i Fantastici Quattro. A tal fine, Destino fece piantare a Namor un dispositivo magnetico nel quartier generale dei Quattro, il Baxter Building in modo che Destino potesse portarlo nello spazio e lasciarli morire. Aspettandosi di conquistare Sue e tenerla come sposa, Namor si ritrovò in breve tradito da Destino che trascinò Namor nello spazio insieme ai suoi nemici. Destino fu sconfitto in parte grazie a Namor che usò le sue abilità acquatiche uniche e la capacità di imitare alcuni tratti animali per lasciare Destino bloccato nello spazio e riportare il Baxter Building sulla Terra. Per il suo aiuto nel salvare le loro vite, a Namor fu permesso di tornare nel suo regno.[342][341] Non molto tempo dopo, i Fantastici Quattro ebbero problemi finanziari e dichiararono bancarotta. Venuto a conoscenza di ciò, Namor escogitò un nuovo piano per eliminare i suoi nemici una volta per tutte. Utilizzando i tesori trovati sul fondo dell'oceano, Namor finanziò i SM Studios e inviò ai Fantastici Quattro un invito a recitare in un film sulle loro vite.

Namor contro la Cosa sul set del film dei Fantastici Quattro.[343]

I Quattro accettarono l'invito ma furono sorpresi dal fatto che fosse stato fatto dal loro nemico. Namor li convinse che aveva buone intenzioni in mente, ma intendeva davvero mandare Mr. Fantastic, la Torcia Umana e la Cosa in trappole mortali in modo che potesse avere un altro tentativo di fare un passo in avanti con Sue. Queste trappole apparentemente funzionavano e Namor fece il suo gioco, ma la Ragazza Invisibile si rifiutò di coinvolgersi con Namor. I suoi piani furono ulteriormente rovinati quando gli altri membri dei Fantastici Quattro si presentarono vivi. Sconfitto in battaglia, Namor accettò di onorare il loro contratto cinematografico e poi tornò in mare sconfitto. Il film dei Fantastici Quattro finì per essere un successo al botteghino e i Fantastici Quattro guadagnarono abbastanza soldi per riprendere le operazioni.[343][341]

Hypno-Fish from Fantastic Four Vol 1 14 0002.jpg

Quando gli altri membri dei Fantastici Quattro lasciarono indietro la Torcia Umana mentre erano in missione senza di lui, la Torcia Umana decise quindi di mettersi alla prova con i suoi compagni di squadra sfidando direttamente il Sub-Mariner a duello. Questa si rivelò una follia di gioventù poiché Namor si era rivelato il miglior combattente in mare. Johnny riuscì a scappare dopo essere riuscito a intrappolare temporaneamente Namor in una grotta sottomarina mentre scappava. L'incontro portò Namor a chiedersi quanto potente sarebbe diventato il suo giovane nemico una volta cresciuto fino alla piena età adulta.[344][341] Poco dopo questo, Namor divenne la pedina di un altro nemico dei Fantastici Quattro, questa volta il Burattinaio che usò la sua argilla radioattiva per prendere il controllo di Namor. Il Burattinaio quindi usò l'infatuazione di Namor e Sue Storm per attirare Sue in una trappola e costrinse Namor a catturarla e fuggire nel suo dominio sottomarino. Namor quindi lanciò una sfida ai Fantastici Quattro e tenne testa a loro usando varie armi create da creature trovate negli abissi. Tuttavia, Namor non riuscì a uccidere i suoi nemici e si liberò dal controllo del Burattinaio. Rendendosi conto di essere stato costretto a combattere, Namor permise ai suoi nemici di andarsene illesi.[345][341] Namor non è sempre stato un spietato verso gli abitanti della superficie. Dopo il suo ultimo incontro con i Fantastici Quattro, salvò una bambina caduta in mare dalla sua barca a vela.[346]

Riunito al suo popolo

Namor riunito con il suo popolo.

Namor trascorse gran parte del suo tempo dopo questo cercando di trovare la sua gente perduta. Alla scoperta di una regione dell'Atlantico che ospitava un gran numero di creature marine, Namor alla fine trovò il suo popolo in una nuova Atlantide, ma ora sotto il dominio di Byrrah. Cercando di mantenere il potere, Byrrah ordinò ai suoi soldati di attaccare prima che Namor potesse essere identificato e non appena riconobbero l'intruso la battaglia terminò. Con il ritorno di Namor, Byrrah fu costretto a consegnargli la corona per governare su Atlantide. Riunito con la sua gente, apprese come i terremoti che avevano ucciso suo nonno Thakorr e sua madre Fen avevano costretto la sua gente a nord verso una regione più sicura.[341] Con la sua gente che celebrava il suo ritorno, Namor era ancora una volta, si riunì con Dorma le cui avances rifiutò, e Warlord Krang che aveva le sue aspirazioni a governare. Namor catturò quindi i suoi nemici, i Fantastici Quattro, chiedendo loro di emettere un suo decreto alle Nazioni Unite secondo cui il regno di Atlantide aveva il dominio sugli oceani della Terra e sull'aria sopra di loro. Namor si è poi travestito da scienziato che presentò alle Nazioni Unite una breve storia del suo popolo. Quando Mr. Fantastic suggerì alle Nazioni Unite di combattere contro Namor, il Sub-Mariner rivelò la sua vera identità e poi lanciò un'invasione totale del mondo di superficie. Mentre l'esercito di Atlantide riuscì a sopraffare gli eserciti del mondo di superficie, alla fine vennero sconfitti quando Mr. Fantastic costruì un dispositivo che fece evaporare l'acqua negli elmetti dei soldati, costringendoli a tornare negli oceani. Furioso, Namor attaccò direttamente i Fantastici Quattro e rapì ancora una volta Sue. Lady Dorma era disgustata dal fatto che Namor potesse mostrare affetto a un abitante della superficie, e quando il suo re stava combattendo i Fantastici Quattro, lei e Krang espulsero Sue dal loro sottomarino. Quando Namor andò in soccorso di Sue e poi la portò di corsa in ospedale per il trattamento, Dorma e Krang fuggirono dalla scena. Tornato a terra, Namor riuscì a salvare Sue appena in tempo, ma venne scacciato da una folla inferocita. Namor tornò ad Atlantide dove rimase devastato nello scoprire che la sua stessa gente lo aveva abbandonato per la sua scelta di una donna di superficie al posto della sua stessa gente.[347][348]

Namor e Hulk combattono i Vendicatori.

Cercando ancora vendetta sul mondo di superficie e bisognoso di alleati, il Sub-Mariner scoprì Hulk che all'epoca era perseguitato dai suoi ex alleati i Vendicatori. I due condividevano una difficile alleanza a causa dell'arroganza di Namor nei confronti di Hulk e della loro mancanza di fiducia l'uno nell'altro. Tuttavia riuscirono a tenere testa alla squadra fino a quando Hulk non iniziò a tornare alla sua forma umana di Bruce Banner, costringendolo a fuggire. In inferiorità numerica, anche Namor fu costretto a fuggire dalla battaglia, ma giurò vendetta contro i Vendicatori.[349][350] Nuotando verso nord, Namor si imbatté in una tribù di Inuit che adorava un uomo congelato nel ghiaccio. La sua piena memoria non era stata completamente ripristinata, quindi Namor trascurò di riconoscere quest'uomo come il suo vecchio alleato della seconda guerra mondiale Capitan America. Quindi gettò l'uomo congelato nell'oceano dove il ghiaccio si sciolse in acqua più calda e Capitan America fu recuperato e riportato in vita dai Vendicatori.[351][350][352][353]

Namor scopre Captain America.

Namor si imbatté poi in un alieno di nome Vuk un membro della razza D'bari che era rimasto intrappolato sulla Terra fin dai tempi dell'antica Grecia dopo che la sua nave si era schiantata ed era rimasta bloccata sul fondo dell'oceano. Namor si offrì quindi di liberare la nave in cambio che Vuk usasse il suo raggio di pietrificazione sui Vendicatori. Sebbene Vuk ci fosse riuscito, Capitan America rimase libero e lui e l'alleato dei Vendicatori Rick Jones raggiunsero Vuk e lo costrinsero a riportare i loro compagni di squadra alla normalità. Andarono quindi a liberare la nave di Vuk ma furono attaccati da Namor e dai suoi pochi guerrieri ancora fedeli a lui. Mentre Cap e i Vendicatori tenevano occupato Namor, Vuk riuscì a recuperare la sua nave e decollare. Le vibrazioni del decollo portarono Namor a credere che l'isola su cui stavano combattendo stesse per affondare e fuggì dalla scena pensando che i Vendicatori sarebbero annegati, tuttavia riuscirono a sopravvivere per scontrarsi con Namor un altro giorno.[351][354]

Dopo questa più recente sconfitta, Namor attraversò un periodo di rimuginazione e e l'ultimo dei suoi fedeli seguaci lo abbandonò. Decidendo che nulla gli impediva di rivendicare Sue Storm, Namor tornò in superficie per rapirla e riportarla nel suo regno. Dopo aver finalmente deciso di chiedere a Sue di sposarlo con rabbia, Mr. Fantastic andò dietro a Namor da solo, ma fu presto raggiunto dalla Cosa e dalla Torcia Umana che hanno seguito Reed con l'aiuto dello Stregone Supremo Dott. Strange. Una battaglia scoppiò e si intensificò quando i guerrieri di Namor tornarono, ma alla fine fu interrotta quando Sue informò Namor che aveva deciso di tornare in superficie per stare con Reed. Sconfitto e disprezzato, Namor rimase a guardare mentre il Dott. Strange aiutava i Fantastici Quattro a fuggire dal regno di Namor.[355][350] Fu presto dedotto che il Sub-Mariner era un mutante dai due massimi esperti del settore: Professor Charles Xavier degli X-Men e Magneto della Confraternita dei Mutanti Malvagi.

Namor contro gli originali X-Men

Mentre entrambi i mutanti cercavano Namor, Magneto lo trovò per primo e convinse Namor a incontrarlo sulla sua isola. Presto arrivarono gli X-Men e scoppiò una lotta tra gli X-Men e la Confraternita. Tuttavia Namor decise che non si sarebbe schierato con Magneto dopo aver visto come il malvagio mutante trattasse male la sua compagna di squadra, la Scarlet. Quando Magneto abbandonò sia la Scarlet che suo fratello Quicksilver, Namor li difese dagli X-Men fino a quando gli eroi non accettarono di liberare i tre. Namor tornò quindi nell'oceano giurando di non fidarsi mai di nessun potenziale "alleato" del mondo di superficie.[356][357] Tuttavia poco dopo questo Namor fu convinto da Mr. Fantastic e dalla Ragazza Invisibile a venire nel mondo di superficie per fare un accordo di pace tra lui e il mondo di superficie. Questo piano fallì quando la Torcia Umana e la Cosa attaccarono Namor in un maldestro tentativo di ottenere stampa, rovinando ogni possibilità di pace tra Namor e i suoi nemici.[358]

Namor combatte l'Uomo Ragno.

Non molto tempo dopo, l'eroe noto come Uomo Ragno era in un'accesa rivalità con la Torcia Umana. Per far arrabbiare la Torcia, Spider-Man chiese alla Ragazza Invisibile un appuntamento e Sue, essendo stata trascurata da Reed in quel momento, accettò. Furioso, Johnny decise di sabotare la data contattando il Sub-Mariner e inducendolo a pensare che l'Uomo Ragno avesse rapito Sue. Namor interruppe il loro appuntamento e scoppiò una lotta tra l'Uomo Ragno e il Sub-Mariner in tutta la città. I Fantastici Quattro seppero presto dello scherzo di Johnny e riuscirono a fermare Namor e l'Uomo Ragno prima che qualcuno si facesse male. Sollevato dal fatto che Sue non fosse in pericolo, Namor fermò rapidamente tutte le ostilità e tornò nel suo dominio.[359] Namor si riunì presto con la sua gente che tornò dopo aver giudicato duramente il loro signore.[357] Non molto tempo dopo aver riconquistato il suo popolo, il regno di Namor fu attaccato da un esercito di guerrieri barbari guidati dal signore della guerra Attuma. Namor guidò il suo popolo in battaglia e alla fine costrinse Attuma e le sue forze a tornare indietro quando Lady Dorma ottenne segretamente l'assistenza dei Fantastici Quattro per cambiare le sorti della battaglia.[360]

Namor sconfigge Devil.

Poco dopo i membri fondatori dei Vendicatori decisero di prendersi una pausa dal lavoro con il gruppo e lasciarono Iron Man incaricato di trovare dei sostituti. Uno di questi potenziali sostituti era il Sub-Mariner, che Iron Man cercò di convincere a unirsi al gruppo per migliorare le relazioni tra Atlantide e il mondo di superficie, un'offerta che Namor rifiutò apertamente.[361] Il condottiero Krang portò presto all'attenzione di Namor i disordini della gente nel mondo di superficie. Non volendo entrare in una sanguinosa guerra, Namor decise di passare attraverso canali legali per sfidare i leader mondiali di superficie sulla proprietà della superficie. Si recò a New York e cercò i servizi legali degli avvocati Matt Murdock e Foggy Nelson. Quando gli dissero quanto fosse impossibile citare in giudizio i governi del mondo di superficie per i diritti di proprietà della superficie, Namor decise di scatenarsi per forzare un caso giudiziario. Questo piano fu contrastato da Murdock nel suo alter-ego di Devil. Tuttavia impedì a Namor di raggiungere il suo obiettivo e Namor si lasciò prontamente arrestare. Tuttavia, alla sua data di udienza alla corte, Lady Dorma arrivò per informare Namor che il condottiero Krang aveva assunto il regno in assenza di Namor. Non volendo aspettare che il sistema legale di superficie gli desse il suo appuntamento in tribunale, Namor evase di prigione e fuggì facilmente battendo i militari e Devil nei suoi tentativi di tornare nel suo regno.[362]

Tridente di Nettuno

Tornato ad Atlantide, Namor si arrabbiò nell'apprendere che il Condottiero Krang aveva effettivamente preso il controllo del suo regno. Quando il Sub-Mariner rifiutò ancora una volta le avance romantiche di Lady Dorma, lei informò gelosamente le guardie di Krang e Namor fu rapidamente arrestato. Ricordando la leggenda di come il dio Nettuno una volta regnava sul suo popolo e avesse nascosto un tridente da qualche parte nell'oceano in modo che un giorno il vero sovrano di Atlantide potesse reclamarlo, Namor divenne determinato per dimostrare che era quel sovrano predestinato. Fu liberato dalla sua cella da una pentita Lady Dorma e fuggì. Tuttavia Krang anticipò che Namor avrebbe cercato il Tridente di Nettuno e inviò i suoi servi per impedire a Namor di avere successo. Le leggende portarono Namor alla Grotta Proibita dove dovette combattere un enorme calamaro per trovare il seguente indizio sulla posizione del tridente.[363] Sebbene le truppe di Krang cercassero di intrappolare Namor, riuscì a battere la creatura e scoprire la posizione del seguente indizio. Sulla strada per le cosiddette Profondità Proibite, Namor incontrò un anziano atlantideo di nome Vashti Cleito-Son che mostrò incrollabile lealtà al monarca deposto. Namor ringraziò Vashti per la sua lealtà e continuò la sua ricerca. Nelle Profondità Proibite, Namor si scontrò con il micidiale Uomo Alga per il seguente indizio.[364] Namor sconfisse la creatura alga e si diresse verso i Diamanti del Destino, la tappa successiva della sua ricerca. Di fronte ai diamanti Namor scoprì che iniziavano a indebolire la sua grande forza.[365] Riuscì a battere i Diamanti del Destino e il loro custode il cosiddetto Demone dei Diamanti. Fu quindi avvisato passando delle anguille elettriche che Lady Dorma era stata imprigionata nel dominio dei Senza Volto da Krang. Mentre temeva profondamente per la sua sicurezza, il Sub-Mariner decise di abbandonare la sua ricerca per salvarla.[366] Namor si recò quindi nella caverna dei Senza Volto e venne in difesa di Lady Dorma. Lottando contro probabilità impossibili, Namor si rifiutò di arrendersi anche di fronte alla morte.[367]

Namor con il Tridente di Nettuno.

Proprio mentre sembrava che le creature stessero per avvicinarsi a lui, le creature si fermarono quando improvvisamente lo spirito di Nettuno apparve davanti a lui. Dopo aver appreso che Namor aveva interrotto la sua ricerca per salvare la donna che amava, Nettuno decretò che Namor fosse riuscito nella sua ricerca poiché il Sub-Mariner dimostrava di essere degno di governare il suo popolo. Nettuno quindi fece presentare ai Senza Volto il suo tridente a Namor prima che scomparissero tutti. Proprio in quel momento, Namor fu avvicinato da Vashti che lo avvertì che Krang stava usando un Robo-Tank per sedare una rivolta. Con Dorma che necessitava di cure mediche immediate, Namor prese d'assalto Atlantide e si fece strada attraverso le guardie armate e il Robo-Tank per portarla a un raggio rivitalizzante per riportarla in salute.[368] Quando Krang tentò di interferire con il trattamento di Dorma, sconfisse Krang in combattimento e poi salvò la vita di Dorma. Con la liberazione della corona di Atlantide, Namor si rallegrò e nominò Dorma sua consorte reale e nominò Vashti come suo consigliere. Il primo dovere di Namor come sovrano restaurato di Atlantide fu quello di condannare Krang all'esilio.[368] Namor e un esercito di Atlantidei furono successivamente spinti avanti nel tempo per assistere Aron l'Osservatore Ribelle contro i Fantastici Quattro e Forza Fantastica. Quando Aron fu sconfitto, tutti i suoi schiavi furono riportati al loro posto e nel giusto periodo temporale senza alcun ricordo di ciò che accadde.[369]

Il Behemoth

Non molto tempo dopo l'esilio di Krang, Atlantide iniziò a subire una serie di terremoti. Namor incolpò immediatamente il mondo di superficie per questi disastri e prese in considerazione l'idea di andare in guerra, ma decise di indagare da solo sulla fonte dei terremoti per paura che i terremoti potessero scatenare il Behemoth (un creatura della creazione di Atlantide) dalle profondità sotto il suo regno. Uscendo in mare, Namor si imbatté in una gigantesca piattaforma di perforazione costruita dai militari. Combattendo a bordo, affrontò il Professor Henry Pym e la sua fidanzata Janet van Dyne (formalmente Giant-Man e Wasp del Vendicatori) e chiese che smettessero di trivellare nel suo dominio.[370] Quando si rifiutarono, Namor iniziò a distruggere la piattaforma fino a quando improvvisamente fu preso di nuovo sotto il controllo del Burattinaio e costretto a andarsene.[371][372] Avendo bisogno di soldi per finanziare le sue operazioni criminali, il Burattinaio costrinse il Sub-Mariner a rapinare una banca. Tuttavia, quando Namor riportò obbligazioni non negoziabili, il Burattinaio lo rimandò indietro per ottenere denaro. Quando Namor tornò sulla scena del crimine trovò dei soldati ad aspettarlo.[371] Namor si fece strada verso la libertà, ma fu colpito alla spalla da un proiettile. Perdendo rapidamente sangue, il monarca cadde dal ponte George Washington nel fiume Hudson. Fu trovato da Lady Dorma che venne ad avvertirlo che il Behemoth era riuscito a fuggire. Liberato dal controllo del Burattinaio a causa del contatto con l'acqua, Namor tornò con lei ad Atlantide per combattere la bestia.[371]

Nel frattempo, il condottiero in esilio Krang aveva rintracciato lui stesso il Burattinaio e aveva costretto il criminale a creare un burattino del Behemoth che Krang potesse controllare. Mentre Namor combatteva contro la bestia, Krang la controllava da lontano. Tuttavia, Namor inconsapevolmente interruppe la connessione tra il Behemoth e il burattino che Krang stava controllando con le anguille e poi lo intrappolò nel cosiddetto Pantano del Destino. Mentre Namor era occupato, Krang affrontò Dorma e la indusse a pensare che controllasse ancora il Behemoth e ordinò a Dorma di partire con lui e accettare di sposarlo per risparmiare la vita di Namor. Dorma accettò i termini e se ne andò dopo aver detto a Vashti che sarebbe partita con Krang, ma senza spiegare perché.[371]

La caccia a Krang

Quando Namor seppe che il suo vero amore lo aveva lasciato per il suo più grande nemico, il Sub-Mariner andò su tutte le furie e punì tutti coloro che erano legati a Dorma prima di ordinare alle sue truppe di cercarla. Sapendo che Krang e Dorma erano fuggiti sul mondo di superficie, Namor li inseguì.[373] Emergendo vicino a Flushing, New York, Namor fu testimone di una battaglia tra Krang e Iron Man che si concluse con Krang e Dorma in fuga sulla sua nave.[371] Incolpando il Vendicatore dorato per la fuga del suo nemico, Namor seguì Iron Man alla fabbrica delle Industrie Stark e lo attaccò lì.[371] Dopo una lunga battaglia con Iron Man e le autorità, Namor vide di nuovo la nave di Krang in mare aperto e interruppe la battaglia per inseguire il suo nemico.[373] Krang quindi attirò Namor nel cuore di New York City, che era già in allerta a causa dell'avvistamento di Hulk nella zona. Quando Namor attaccò la nave di Krang, fu osservato dal Numero Uno, leader dell'Impero Segreto recentemente rovesciato che sperava di usare Namor per vendicarsi di Hulk. Il Numero Uno approfittò della situazione quando Namor fu colpito da amnesia da una delle armi sulla nave di Krang. Il Numero Uno ripescò Namor dal porto di New York e lo convinse che erano alleati.[374]

Vittoria sul Condottiero Krang

Adattando Namor con dispositivi di controllo nelle orecchie e una collana di comunicatori, Numero Uno quindi inviò l'amnesiaco Namor a New York per dare la caccia a Hulk. Dopo un certo numero di inseguimenti e trovando solo una bobina cinematografica sugli exploit più recenti di Hulk, il Sub-Mariner si sentì frustrato e prese il volo dove fu ancora una volta colpito dalle armi di Krang e cadde di nuovo nel porto.[375] Con l'acqua che ripristinò i suoi ricordi, Namor distrusse i dispositivi di controllo e la radio di Numero Uno e continuò la sua ricerca di Krang e Dorma,[376] finché Krang non usò la sua nave per causare un'enorme ondata di marea che inondò New York City. Raggiungendo un ricevitore radio, Namor tentò quindi di contattare Atlantide e quando fallì informò le autorità sulla posizione della nave di Krang. Krang e Dorma furono quindi catturati dai militari che ordinarono a Namor di arrendersi per salvare le loro vite. Sapendo che stava infilandosi in una trappola, Namor ci andò comunque.[376] Namor lottò attraverso i militari e salvò sia Krang che Dorma e li riportò in mare. Lì, Namor finalmente scoprì perché Dorma lo aveva lasciato e la mandò da Lord Vashti mentre combatteva contro Krang. Vashti teletrasportò quindi Namor e Krang nel regno in cui Krang era stato sottomesso. Il Sub-Mariner accettò quindi la sfida di Krang di una prova per combattimento. Namor alla fine sconfisse Krang ancora una volta in combattimento e gli fu ordinato di essere rinchiuso fino a nuovo avviso.[377]

Deposto da Byrrah

Poco dopo il ripristino dell'ordine, Namor respinse l'invasione del condottiero Attuma e dei suoi scagnozzi. Tuttavia Attuma presto ottenne un Servo-Robot e lo scatenò su Atlantide.[377] Namor tenne il robot lontano da Atlantide fino a quando Lady Dorma fu in grado di utilizzare un dispositivo per contattare gli alieni che possedevano il robot e furono in grado di recuperarlo. Scomparso il robot, Attuma e i suoi guerrieri fuggirono.[378]

Nonostante tutte le volte che il Sub-Mariner accorse a difendere il suo popolo, presto fu fatto oggetto di una campagna diffamatoria lanciata da Byrrah che aveva passato anni a convocare per nascondere il suo disprezzo per Namor e guadagnare la fiducia del pubblico in attesa del momento perfetto per cacciare Namor come sovrano di Atlantide. Usando luci appositamente costruite per piegare la volontà del popolo, Byrrah riuscì a seminare il malcontento tra il popolo di Atlantide che stavano chiedendo un plebiscito. Byrrah fece un ulteriore passo avanti sfidando Namor in una battaglia uno contro uno, che vinse facilmente grazie alle armi che aveva nascosto nell'arena di battaglia.[378] Come nuovo sovrano di Atlantide, Byrrah fece arrestare Namor mentre allo stesso tempo stringeva un'alleanza sia con Attuma che con Krang. Byrrah fece quindi esiliare Namor sull'Isola Infernale, dove il monarca deposto dovette affrontare una creatura mortale soprannominata il Terrore dell'Isola Infernale. Mentre Namor combatteva per la sua vita, Lady Dorma e Lord Vashti scoprirono ciò che così facilmente trasformò i loro compagni di Atlantide contro Namor e ruppe le luci speciali di Byrrah liberando le persone e mandandole in rivolta. Namor alla fine distrusse il Terrore e tornò nel suo regno e sconfisse facilmente Attuma e Krang che fuggirono. Con Byrrah sconfitta, la guida di Atlantide fu restituita a Namor che mandò Byrrah in esilio.[379]

Contro il mondo di superficie

Namor con il Cubo Cosmico.

Namor rivolse presto la sua rabbia verso il mondo di superficie dopo che un sottomarino navale americano attraversò le acque di Atlantide per i test sulle armi. Namor rapidamente disabilitò il sottomarino e poi lo seguì fino a una base della Marina degli Stati Uniti sull'isola di Puerto Nuevo nei Caraibi, dove attaccò la base. Per inciso, i Vendicatori erano arrivati sulla scena alla ricerca del Cubo Cosmico. Durante il combattimento, Ercole si lasciò sfuggire ciò che stavano cercando, spingendo anche Namor a cercarlo. Trovando il Cubo sepolto nel limo sotto le onde, Namor usò il potere del Cubo per modellarlo in un ciondolo che poteva indossare. Quindi usò il Cubo per creare una creatura per combattere i Vendicatori mentre combatteva da solo contro Ercole. Alla fine, Wasp scoprì che Namor stava usando il Cubo e ruppe la collana che indossava. Il Cubo poi cadde in una fossa causata da Namor e presto si sigillò una volta che il Cubo cadde fuori portata. Senza il Cubo Cosmico da usare contro i Vendicatori, Namor fuggì negli oceani giurando di vendicare la sua sconfitta.[380]

Di ritorno ad Atlantide, Namor e Dorma assistettero a come un barile di scorie radioattive fu scaricato vicino ad Atlantide da un sottomarino di passaggio. Furioso, Namor lanciò il barile in una profonda fessura sul fondo dell'oceano, risvegliando accidentalmente e inconsapevolmente una creatura conosciuta come Esso, il Silenzioso. Namor tornò nel suo regno e poi ordinò a un gruppo di guerra di attaccare gli abitanti della superficie. Tuttavia, mentre uscivano per il loro compito, furono attaccati e uccisi da Esso, tutti tranne uno. Dopo essere stato informato dell'attacco dal suo unico sopravvissuto, Namor si precipitò fuori da solo per attaccare la creatura, che erroneamente supponeva fosse un robot creato dall'uomo. Mentre i due combattevano, furono individuati da un sottomarino navale che entrò anche lui nella mischia.[379] Abbattendolo temporaneamente, Namor attaccò quindi il sottomarino finché il Silenzioso non tornò in battaglia. Sebbene abbia combattuto una battaglia persa, Namor alla fine vinse quando lo sbattè contro la paratia del sottomarino costringendolo a ritirarsi e portare con sé il mostro. Namor tornò a casa vittorioso ma soffriva di avvelenamento da radiazioni a causa della sua prolungata esposizione al corpo radioattivo di Esso. Dopo aver trascorso settimane a guarire e a riprendersi completamente, Namor chiamò il suo popolo ad andare in guerra contro il mondo di superficie.[381] Poco dopo che Namor convocò il suo consiglio di guerra ricevette un invito da un condottiero chiamato Dragorr per unirsi a lui nella conquista del mondo. Trovando arrogante l'offerta dell'abitante di superficie, Namor ignorò gli avvertimenti di Lady Dorma e corse ad affrontare Dragorr da solo. Sconosciuto a Namor all'epoca, Dragorr era in realtà un costrutto robotico controllato da un brillante scienziato noto come Gnomo che cercò di catturare e schiavizzare il Sub-Mariner come mostra di potere ai suoi nemici che stavano cercando di rovesciare il suo governo e sostituirlo con una democrazia. Abbastanza sicuro quando Namor arrivò, fu rapidamente catturato e costretto a eseguire gli ordini di "Dragorr" grazie a un raggio elettrificato che costrinse Namor a fare ciò che gli veniva detto. Namor lottò contro i combattenti della resistenza che cercavano di rimuovere Dragorr fino a quando Lady Dorma non è arrivata e liberò Namor. Namor quindi affrontò Dragorr, distruggendo il suo corpo robotico e rivelando il minuscolo controller all'interno. Dopo che lo Gnomo fu sconfitto, fu rapidamente catturato dai combattenti della resistenza. Nonostante i grati oppositori, questo incidente non ha fatto nulla per sedare il desiderio di Namor di guerra contro la superficie.[381]

Durante il viaggio di ritorno ad Atlantide, Namor si imbatté in una città sottomarina costruita dallo scienziato Walter Newell che la costruì nella speranza di risolvere la sovrappopolazione in superficie. Furioso per l'ultimo affronto, Namor attaccò la città, ma il suo attacco fu interrotto dall'arrivo del Saccheggiatore che cercava di rubare oggetti di valore dalla struttura. Namor affrontò il Saccheggiatore ma fu costretto a lasciare che il Saccheggiatore scappasse per salvare Dorma dai suoi scagnozzi.[382] Tornato ad Atlantide, Namor chiamò ancora una volta il suo popolo a prepararsi per la guerra contro il mondo di superficie e decise di iniziare con il Saccheggiatore. Avendo sentito per caso che il Saccheggiatore aveva creato il suo nascondiglio segreto sull'Isola del Teschio nella Terra Selvaggia dell'Antartico , Namor si diresse nella regione fermandosi brevemente tra le rovine della vecchia Atlantide per rendere omaggio alla tomba di sua madre. Ancora incapace di ricordare cosa avesse causato la distruzione della sua casa natale, Namor giurò che Atlantide si sarebbe vendicata contro la gente di superficie. Namor proseguì poi per l'Isola del Teschio dove si scontrò con il Saccheggiatore e le sue armi avanzate. Il Sub-Mariner fu costretto a ritirarsi quando venne informato che Lady Dorma lo aveva seguito di nuovo ed era stata ferita nell'attacco iniziale. Quindi rimandò Dorma ad Atlantide e tornò di nuovo in battaglia. Tuttavia il Saccheggiatore era pronto per Namor che fu facilmente catturato. Poiché Namor era imprigionato in anelli energetici, non sapeva di essere monitorato da Vashti e Dorma da casa. Quando il Saccheggiatore offrì a Namor un'alleanza, l'audio della trasmissione si interruppe, lasciando a Dorma e Vashti la convinzione che Namor avesse accettato di schierarsi con il pirata.[7] Tuttavia la prigionia di Namor fu di breve durata grazie a un attacco inaspettato degli Uomini della Palude della Terra Selvaggia. Namor prese il sopravvento contro il Saccheggiatore fino a quando il capo degli Uomini della Palude, non capendo cosa stesse succedendo, lasciò cadere un enorme masso sul principe di Atlantide. Con gli altri Uomini della Palude che avevano dato fuoco al suo complesso, il Saccheggiatore e i suoi scagnozzi fuggirono lasciando Namor a morire nel fuoco. Namor riuscì però a liberarsi dalla roccia grazie all'acqua di un tubo gocciolante. Fuggendo dall'inferno, Namor salvò il capo degli Uomini della Palude pochi istanti prima che l'intera fortezza esplodesse. Namor poi riportò il capo al suo popolo e fu celebrato come un eroe. Namor quindi aspettò di essere guarito abbastanza da fare il viaggio di ritorno a casa, completamente ignaro che il Consiglio degli Anziani di Atlantide avesse decretato che il loro monarca era ora un nemico del suo popolo.[7]

Esiliato

Ignaro di essere stato esiliato da Atlantide, Namor si precipitò dietro al Saccheggiatore, ma arrivò troppo tardi per fermare l'attacco dei pirati al suo regno. La raffica di attacchi tra il Saccheggiatore e Atlantide attirò anche un sottomarino della marina statunitense il cui equipaggio, pensando che Atlantide stesse sparando su di loro, ha lanciato un carico di bombe di profondità sulla favolosa città. Quando Namor venne in aiuto del suo popolo, le cariche decimarono la città e distrussero il sottomarino del Saccheggiatore, costringendolo a fuggire su un'imbarcazione più piccola, e Namor fu messo fuori combattimento dall'esplosione.[383] Namor si riprese appena in tempo per vedere una flotta di incrociatori d'attacco di Atlantide inseguire il sottomarino navale. Vedendo che uno dei veicoli aveva un induttore di uragano non testato, Namor lo inseguì per impedirne l'uso poiché temeva che potesse causare una distruzione indicibile alla sua gente. Raggiungendo la nave, Namor costrinse l'equipaggio a uscire e danneggiò la macchina. Tuttavia, quando stava per esplodere, lo pilotò lontano dalle altre navi, sotto il comando del Condottiero Seth, salvando loro la vita. Tuttavia la gente di Atlantide fu indotta a credere che Namor fosse stato ucciso nell'esplosione che salvò la vita dei loro soldati, mentre Namor continuava ad allontanarsi dalla sua casa pensando di essere ancora in esilio.[383]

Rintanato in un vecchio avamposto di Atlantide, il Sub-Mariner vide i recenti filmati di Hulk e decise di cercarlo ancora una volta come alleato. Tuttavia, quando tornò in superficie, accidentalmente fece fallire un tentativo da parte del Burattinaio di rubare un aliscafo di nuova concezione. Furioso per le continue interferenze di Namor nei suoi piani, il Burattinaio arrivò alla stessa conclusione di Namor: usare Hulk. Il Burattinaio creò quindi un burattino di Hulk e lo mandò a intercettare Namor al largo della costa di Miami. I due combatterono in tutta la città fino a quando Hulk vacillò quando gli fu ordinato di uccidere Namor dal Burattinaio. Namor sfruttò questo momento di resistenza per gettare Hulk nell'oceano e sconfiggerlo lì creando un'enorme onda di marea. L'ondata distrusse anche la base del Burattinaio, apparentemente annegando il nemico sconosciuto di Namor e ritrasformando Hulk in Bruce Banner. Trovando Banner su una spiaggia e non avendo mai visto la forma umana di Hulk prima, Namor presumeva che Hulk fosse stato sconfitto e lasciò Banner al suo destino sull'isola.[384] Poco dopo la sua battaglia, Namor iniziò a essere tormentato dai sogni di Destine, e divenne più determinato che mai a scoprire la verità sugli anni mancanti dei ricordi. I ricordi lo riportarono nell'Antartico dove scoprì la caverna degli Antichi. Venne quindi attaccato da un enorme robot costruito con il ghiaccio, ma facilmente superò il costrutto. Tuttavia, così facendo, liberò anche Destiny dalla camera nascosta.[331] Destiny rivelò che era lui il responsabile della distruzione della vecchia Atlantide e quando Namor attaccò, usò il suo Elmo del Potere per immobilizzare il Sub-Mariner. Destiny poi rivelò la sua connessione con il padre di Namor, Leonard McKenzie. Prima che Destiny potesse dire altro a Namor, il Sub-Mariner si liberò e attaccò di nuovo, ma Destiny riuscì a far crollare la caverna, seppellendo Namor vivo. Destiny quindi fuggì, ora che i suoi poteri erano allo zenit, e lasciò Namor a morire nella sua tomba ghiacciata.[385]

Namor era ancora vivo e ora connesso mentalmente a Destiny, rivisse presto i momenti della distruzione di Atlantide, scoprendo che Destiny era responsabile della morte di sua madre e dell'imperatore Thakorr e la causa della sua decennale amnesia. Rivitalizzato dall'acqua del ghiaccio che si scioglieva, Namor si liberò e giurò di rintracciare e vendicarsi di Destiny.[331] Namor decise di ingoiare il suo orgoglio e cercare l'aiuto di Mr. Fantastic per aiutarlo a localizzare Destiny. Lungo la strada per New York City, incrociò la strada con una nave pilotata dal criminale noto come Uomo Pianta che stava creando piante mortali per vendicarsi del mondo. Il suo velivolo venne scoperto anche dagli Inumani che avevano inviato il loro membro anfibio Triton ad indagare anche sull'imbarcazione. Non volendo essere fermato, l'Uomo Pianta ingannò Namor e Triton a combattere l'uno contro l'altro. I due hanno lottarono fino a quando Uomo Pianta creò una creatura fatta di alghe per catturarli e prendere la coppia prigioniera. Quindi li portò nella città di Londra, in Inghilterra, che progettava di attaccare per vendicare la sua educazione impoverita.[386] Lì scatenò l'enorme mostro di alghe soprannominato Leviatano su Londra, ma la creatura fu infine distrutta quando Namor e Triton riuscirono a liberarsi e ad uccidere la bestia. Con il Leviatano distrutto, l'Uomo Pianta fuggì. Ritenendo Triton un vero amico, Namor tornò quindi nell'oceano e continuò il suo viaggio verso New York City.[387] Lungo la strada, Namor incontrò il suo popolo che erano diventati nomadi erranti dopo la distruzione di Atlantide e da allora divennero schiavi di Attuma e delle sue orde di guerrieri. Namor venne in aiuto del suo popolo e dopo essersi convinto che Lady Dorma e Lord Vashti erano stati uccisi, accettò di combattere Attuma in un combattimento corpo a corpo. Attuma ebbe il sopravvento grazie a un'armatura elettrificata che aveva costruito. Tuttavia, lungi dall'essere morta, Lady Dorma riuscì a liberarsi e a distruggere il dispositivo che potenziava Attuma. Namor sconfisse facilmente Attuma e fece fuggire i suoi guerrieri. Credendo ancora che Dorma fosse morta, Namor lasciò prontamente la sua gente credendo di non avere altra ragione per stare con loro.[388]

Riprendendo il suo viaggio verso New York City, Namor decise di mettere da parte le sue divergenze verso la razza umana. Quindi incrociò il percorso con un satellite della NASA che era stato inviato a schiantarsi sulla Terra dal comandante Kree Yon-Rogg. Quando un equipaggio della NASA arrivò a recuperare il satellite che conteneva batteri mortali che dovevano essere testati nello spazio. Con il timer del satellite ancora operativo, c'era il rischio che i batteri venissero rilasciati e decimassero l'intera popolazione di New York. Namor si tuffò per distruggere i batteri. Tuttavia, a bordo della nave della NASA c'era l'infiltrato Kree Mar-Vell che si spacciava per il dottor Walter Lawson ed era anche segretamente Capitan Marvel, un uomo che la gente della Terra credeva fosse un eroe, completamente ignaro che stava spiando la Terra per conto dei Kree. Yon-Rogg inviò ordini a Mar-Vell per assicurarsi che i batteri venissero rilasciati. Dovendo eseguire gli ordini, Mar-Vell indossò la sua uniforme e si scontrò con Namor, sebbene non avesse alcun desiderio di uccidere innocenti terrestri. Mar-Vell invece finse di perdere la battaglia, permettendo a Namor di distruggere il campione e poi fuggì lasciando che Namor continuasse per la sua strada.[358]

Namor combatte Squalo Tigre per il trono di Atlantide.

L'esplosione del satellite costrinse Namor a cercare un'isola vicina per riposare, ma l'esule indebolito fu facilmente catturato dallo scienziato Dottor Lemuel Dorcas. Dorcas quindi utilizzò il DNA di Namor e degli squali per mutare il nuotatore Todd Arliss in Squalo Tigre. Impazzito dal processo, Squalo Tigre ignorò le suppliche di sua sorella Diane e gli ordini di Dorcas. Dopo aver sconfitto un Namor indebolito, Squalo Tigre si precipitò verso Atlantide per cercare di reclamarlo. Invece incrociò la strada con Lady Dorma, che credendo che Namor fosse ancora vivo aveva lasciato la sua gente per cercarlo. Namor arrivò in soccorso di Dorma, ma fu sconfitto quando Squalo Tigre lanciò l'imbarcazione di Dorma su di lui.[389] Namor si tirò fuori dalle macerie, ferendo accidentalmente Diane. Dopo aver costretto Dorcas a curare le sue ferite, Namor seguì Squalo Tigre fino ai nomadi di Atlantide. Lì apprese che Squalo Tigre aveva sconfitto il condottiero Seth in combattimento e aveva rivendicato il Tridente di Nettuno come suo. Namor sfidò poi Squalo Tigre in una battaglia e lo sconfisse. Tuttavia, risparmiando la vita a Squalo Tigre, Namor convinse il suo popolo che era in grado di governarlo di nuovo e il suo esilio fu revocato.[390]

La Corona Serpente

Con la sconfitta di Squalo Tigre, Namor fece affidare il suo nemico alle cure dello scienziato di Atlantide Ikthon e trovò una nuova posizione per Atlantide da ricostruire. Cercando di informare Diane del destino di suo fratello, Namor e Dorma la rintracciarono a New York City. Lì scoprirono che Destiny nella sua veste civile stava usando il suo Elmo del Potere per guadagnare slancio nella corsa elettorale per il nuovo presidente degli Stati Uniti. Dopo alcune scaramucce con le autorità durante il tentativo di scoprire la posizione di Destiny, Namor e Dorma fuggirono nell'appartamento di Diane Arliss. Lì appresero che Destiny si sarebbe rivolto all'intera nazione in televisione quella sera. Namor prese d'assalto la stazione televisiva interrompendo il discorso di Destiny prima che potesse usare il potere dell'elmetto per schiavizzare l'intero paese. I due si scontrarono sul tetto dell'edificio. Destiny, essendo diventato completamente pazzo a causa del potere dell'elmo, credeva di aver ucciso Namor e credendo di essere diventato invincibile lo evitò e tentò di levitare dall'edificio, cadendo invece verso la sua morte.[391] Le autorità cercarono di fermare e arrestare Namor per interrogarlo, ma furono costretti a fuggire quando la pillola che Dorma aveva bisogno di prendere per respirare in superficie iniziò a svanire il suo effetto. Quindi la portò di corsa all'appartamento di Diane per essere curata. Mentre Dorma dormiva, Namor raccontò a Diane del suo primo amore, Betty Dean. Sentì poi dire che le autorità avrebbero trasportato l'Elmo del Potere a Washington D.C. per essere esaminato. Correndo alla stazione di polizia arrivò troppo tardi per impedire alle autorità di consegnarlo alla Cosa. Con il suo vecchio nemico che non voleva ascoltare i pericoli dell'elmo, Namor fu costretto a combattere la Cosa per ottenerlo. Namor prese il sopravvento e stava per sconfiggere la Cosa quando fu fermato da Betty Dean, ora Betty Prentiss, un'anziana vedova, che convinse Namor a porre fine alle sue ostilità e ad andarsene. Riconoscendo chi fosse, Namor accettò, ma non riuscì a impedire a Betty di fuggire.[36]

Namor indossa la Corona Serpente.

Namor e Dorma restituirono l'Elmo del Potere ad Atlantide per studiarlo, ma Namor scoprì che iniziava a influenzare Dorma affinché lo indossasse e lo diede a Ikthon per studiarlo. Namor quindi andò in missione con il condottiero Seth per trovare le Erbe della Guarigione nell'Abisso del Destino per cercare di curare lo Squalo Tigre. Tuttavia, quando entrarono nell'Abisso, furono attaccati da una Bestia-Lete. Durante la battaglia, Namor fu esposto al gas espulso dalla creatura e perse la memoria. Namor trascorse i giorni successivi nuotando negli oceani finché la sua memoria non tornò. Tornato ad Atlantide, trovò che l'Elmo del Potere aveva il suo guscio esterno che rivelava la Corona Serpente sottostante e che Dorma ora lo indossava. Il suo popolo sotto l'influenza della corona, catturarono Namor e tentarono di sacrificarlo a Naga, il sovrano di Lemuria. Namor riuscì a liberarsi e a strappare la corona dalla fronte di Dorma. Incapace di distruggere la corona, Namor fuggì e cercò di apprendere i suoi segreti indossandola. Gli furono mostrate visioni di Naga e delle origini di Lemuria e fu costretto a lanciare la Corona del Serpente prima che lo distruggesse.[392] Andando a recuperare la corona, combatté con Karthon il Cercatore che stava cercando di reclamare la Corona Serpente per Naga. Tuttavia, la loro battaglia fu interrotta dal pirata noto come Capitan Barracuda che catturò la coppia. Quando si rifiutarono di dirgli l'importanza della Corona Serpente, Barracuda rubò quindi un detonatore atomico per inserire uno dei suoi siluri per minacciare vari porti lungo la costa orientale. Quando Namor riuscì a liberare se stesso e Karthon, Namor fu costretto a scegliere tra inseguire Karthon e la Corona Serpente, combattere Barracuda o fermare un siluro sparato contro un porto navale della Florida.[393] Namor inseguì il siluro ma fu attaccato dai soldati al porto perché pensavano che stesse attaccando. Questa si rivelò una distrazione per consentire a Barracuda di rubare un dispositivo in grado di deviare i siluri. Tuttavia, questo si rivelò la rovina di Barracuda quando lo attivò accidentalmente inviando un siluro destinato a colpire il suo sottomarino con Namor, permettendo a Namor di scivolare via per inseguire Karthon nella confusione.[393]

Namor seguì Karthon fino al Canale di Panama, dove i due si scontrarono e fu impedito grazie alle guardie che proteggevano le chiuse. Quando Namor fu messo fuori combattimento, Karthon lo fece prigioniero e usando le spore di una pianta di baccelli sottomarini, fece di Namor uno schiavo temporaneo. Portando Namor a Lemuria, Karthon diede la Corona Serpente a Naga, che credeva che la corona rubata da tempo avrebbe ripristinato la sua giovinezza. Tuttavia non riuscì a farlo, e Namor, ora libero dalle spore controllo, cercò di combattere contro Naga. Naga, a sua volta, mise Namor contro il Cercatore e una creatura illusoria soprannominata Krustatos. Namor respinse entrambi questi attacchi, ma poi fu portato a credere di aver ucciso Dorma mentre cercava di uccidere Naga in una caverna.[394] Inflessibile anche di fronte all'apparente morte della sua amata, Namor continuò a contrattaccare Naga, contro altri Cercatori, i suoi Uomini-Armi dell'Abisso e la creatura conosciuta come Gargantos. Namor sconfisse tutti questi nemici, costringendo Naga a combattere direttamente Namor. Durante il suo attacco, Naga rivelò che "Dorma" era in realtà la sorella di Karthon. Furioso che il suo sovrano avesse ucciso sua sorella, Karthon venne in aiuto di Namor, uccidendo Naga e recuperando la Corona Serpente. Namor quindi costrinse Karthon a rinunciare alla corona, lasciandola con il cadavere di Naga mentre l'intera popolazione fuggiva da Lemuria, che esplose poco dopo. Con la minaccia della Corona Serpente apparentemente svanita, Namor tornò ad Atlantide.[395]

Il ritorno dei vecchi alleati

Sulla via del ritorno ad Atlantide, il Sub-Mariner indagò su una strana eruzione vulcanica che stava accadendo sul Pacifico. Lì venne attaccato da quello che sembrava essere l'androide originale Torcia Umana della seconda guerra mondiale, che era apparentemente schiavo del Pensatore Pazzo. La coppia lottò fino a quando Namor ruppe il collare di comando che rendeva la "Torcia" il suo schiavo e combattere per fermare il piano del Pensatore con il Burattinaio e Testa d'Uovo dal decimare gli Stati Uniti. Nel corso della battaglia, venne rivelato che la "Torcia" era in realtà il suo vecchio compagno Toro, a cui era stato fatto il lavaggio del cervello e manipolato dal Pensatore. Toro sacrificò quindi la sua vita per fermare il Pensatore.[396][397] Quando Namor tornò ad Atlantide apprese che Squalo Tigre era riuscito a fuggire dalla prigionia mentre il suo popolo erano sotto l'influenza della Corona del Serpente e che Lady Dorma fu rapita da Diane Arliss, che credeva che Namor stesse tenendo in ostaggio suo fratello, e ora teneva Dorma prigioniera all'Empire State University. Namor inseguì Dorma dove la trovò a lavorare con il Dr. Dorcas e il Professor Gregson Gilbert inventore dell'androide Dragon Man. Combattendo Dragon Man, Namor riuscì a liberare Dorma e a rendere inabile l'androide, quindi giurò a Diane che avrebbe recuperato suo fratello per lei.[398]

Namor fece cercare ai suoi soldati d'élite in tutti gli oceani della Terra per trovare Squalo Tigre e decisero che era entrato nel Mar dei Sargassi. Lì Namor trovò lo Squalo Tigre in compagnia del Popolo della Nebbia, vari marinai che furono catturati nei Sargassi nel corso dei secoli. Namor apprese che uno degli abitanti della nebbia era un nazista che cercava di liberare il suo U-Boat per scatenare un'arma biologica sugli Stati Uniti. Squalo Tigre aiutò la maggior parte degli abitanti della nebbia a fuggire, ma rapidamente invecchiarono e la maggior parte morì. Namor quindi fermò il loro complotto con l'aiuto di Dorma e Walter Newell, facendo esplodere l'U-Boat prima che il suo carico mortale potesse essere scatenato in un mondo ignaro. Tuttavia Squalo Tigre riuscì a fuggire ancora una volta, e Namor giurò che quando si sarebbero incontrati di nuovo avrebbe ucciso Squalo Tigre.[399] Namor tornò poi ad Atlantide, e poco dopo Dorma portò il ferito Bruce Banner ad Atlantide per riprendersi dalle ferite riportate in una battaglia con il Capo. Ad occuparsi di ciò era Mistress Fara una rivale dell'affetto di Namor. Tentò di convincere Namor che Dorma stava cospirando con un abitante della superficie. Namor andò ad affrontare Dorma e la loro discussione spinse Banner a trasformarsi in Hulk. Pensando che Dorma fosse tenuto in ostaggio, il Sub-Mariner e Hulk si scontrarono ad Atlantide. Fara fu ucciso nella conseguente carneficina e Namor alla fine espulse Hulk dal suo dominio. Quando Hulk tornò ad essere Bruce Banner su un'isola deserta, il Sub-Mariner fu confuso trovando un uomo normale al posto di Hulk e tornò nell'oceano.[400]

Non più anfibio

Raggi X delle branchie di Namor.

Fu in quel momento che il sacerdote di Atlantide Kormok iniziò a complottare contro Namor per impadronirsi del trono. A tal fine complottò con Dynorr il Molestatore degli Alfa Centauriani. Kormok quindi convinse Namor che doveva portare il Tridente di Nettuno alla vecchia Atlantide e immergerlo in un braciere fiammeggiante come parte del Rituale del Rinnovamento che avrebbe dimostrato che Namor era ancora in grado di governarli. Tuttavia, Namor fu attaccato da Dynorr lungo la strada e il mancato ritorno di Namor permise a Kormok di convincere il Consiglio degli Anziani a nominarlo il nuovo capo di Atlantide. Namor fu in grado di reggere il confronto con il Molestatore fino a quando i suoi scagnozzi a bordo della sua nave usarono un "raggio-incanalatore" per tirare Namor a bordo della loro nave.[401] Lì gli Alfa Centauriani esaminarono Namor per apprendere come fosse in grado di respirare sia in terra che in mare, trovando branchie dietro le orecchie e i polmoni. Lo informarono di aver appreso di lui da Triton degli Inumani che era anche loro prigioniero e che intendeva rubare la riserva d'acqua della Terra per rivitalizzare il loro pianeta. Il Sub-Mariner riuscì poi a liberarsi e anche a salvare Triton dalla prigionia. La coppia lottò contro probabilità impossibili nella nave Alfa Centauriana. Essendo in grado di sopravvivere al vuoto dello spazio per un breve periodo di tempo, Namor irruppe nello scafo della nave e riuscì a invertire il flusso del raggio-incanalatore che stava risucchiando tutta l'acqua dalla Terra. Svenendo nel vuoto, Namor fu portato a bordo e gli fu detto che era stato sperimentato dagli scienziati Centauriani e che presto avrebbe scoperto cosa gli avevano fatto. Tuttavia, l'inversione del raggio-incanalatore fece sì che tutta l'acqua da Alfa Centauri fluisse verso la Terra e il pianeta fu bruciato dai soli gemelli del pianeta. Furiosi che il Molestatore li abbia delusi, gli altri Alfa Centauriani lo uccisero mentre Namor e Triton fuggivano sulla Terra in un raggio-incanalatore. Fu qui che Namor si rese conto di ciò che gli alieni gli avevano fatto: gli avevano chirurgicamente chiuso le branchie e paralizzato le ali della caviglia, rendendolo incapace di respirare sott'acqua o volare. Riprendendosi sulla spiaggia di Coney Island, Namor diede a Triton il Tidente di Nettuno per tornare dalla sua gente e raccontare loro cosa era successo.[402]

Privato della sua capacità di respirare sott'acqua, Namor fu cacciato dalla spiaggia dal NYPD. Mentre tentava di fuggire fu catturato da Walter Newell, che aveva sviluppato un'identità in costume di Razza. Namor fu quindi consegnato alle autorità, ma rifiutò di parlare o rispondere di nessuno dei crimini di cui era accusato. Namor fuggì attraverso le fogne, inseguito da Razza. I due si diedero battaglia, ma la loro lotta compromise l'integrità strutturale del ponte di Brooklyn. Quando Namor mise in pericolo la sua vita per aiutare a stabilizzare il ponte, Razza lo salvò dall'annegamento e decise di lasciar andare Namor.[403] Inseguito attraverso New York dalla Guardia Nazionale, a Namor fu dato rifugio all'interno dell'ambasciata Latveriana dal Dott. Destino che cercava di formare un'altra alleanza con il Sub-Mariner. Quando Namor informò Destino che non desiderava più conquistare il mondo di superficie e si rifiutò di fornire i suoi eserciti di Atlantide per il dominio del mondo, Destino fece tagliare tutte le fonti d'acqua nell'ambasciata nel tentativo di costringere Namor a conformarsi. Quando Namor continuò a sfidare Doom, inviò il suo staff contro Namor. Namor a sua volta appiccò un incendio, spingendo i vigili del fuoco a venire a spegnere l'incendio. Rivitalizzato dall'acqua delle manichette antincendio, Namor riuscì a fuggire dall'ambasciata e fuggì nella notte.[404]

Referenze

  1. 1,0 1,1 1,2 100% Marvel 94
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 2,4 Namor 1
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 Sub-Mariner Comics #32
  4. 4,0 4,1 Marvel Monster Edition 10
  5. 5,0 5,1 Marvel Special Vol 2 #5
  6. Namor 23
  7. 7,0 7,1 7,2 Fantastici Quattro (Corno) 55
  8. 8,0 8,1 Sub-Mariner Comics #35
  9. Sub-Mariner Fumetti #36
  10. 10,0 10,1 10,2 Fantastici Quattro 236
  11. 11,0 11,1 Sub-Mariner Comics #37
  12. Sub-Mariner Comics #38
  13. 13,0 13,1 Sub-Mariner Comics #39
  14. Sub-Mariner Comics #40
  15. Fantastici Quattro 237
  16. 16,0 16,1 Fantastici Quattro 238
  17. da non confondere da sua nipote Namorita Prentiss
  18. Fantastici Quattro 239
  19. Fantastici Quattro 240
  20. Fantastici Quattro 241
  21. 21,0 21,1 Fantastici Quattro 242
  22. Fantastici Quattro 243
  23. Fantastici Quattro 244
  24. Hulk & Difensori 2
  25. Sub-Mariner Comics #42
  26. da non confondere con il mostro Kraken
  27. 27,0 27,1 Fantastici Quattro 302
  28. 28,0 28,1 28,2 28,3 28,4 28,5 Il Progetto Marvels
  29. Marvel Mystery Comics #2
  30. Marvel Mystery Comics #3
  31. Fantastici Quattro (Corno) 64 afferma che Betty Dean incontrò Namor per la prima volta quando stava attraversando una crisi una furiosa a New York e lo convinse a smettere di attaccare la città. Questo racconto è completamente diverso dal loro incontro descritto in Marvel Mystery Comics Vol 1 3, tuttavia l'Official Handbook of the Marvel Universe A-Z Vol 1 8 conferma che gli eventi di Marvel Mystery Comics #3 sono parte della continuità. Il racconto che Namor fa in Sub-Mariner #8 potrebbe essere ricondotto al fatto che a quel tempo la sua memoria non era ancora del tutto affidabile.
  32. Marvel Mystery Comics #4
  33. Marvel Mystery Comics #5
  34. Marvel Mystery Comics #6
  35. Marvel Mystery Comics #7
  36. 36,0 36,1 Fantastici Quattro (Corno) 64
  37. 37,0 37,1 Marvel Magazine 4
  38. Marvel Mystery Comics #8
  39. 39,0 39,1 Marvel: Le Battaglie del Secolo (RCS) 32
  40. Reference NeededMarvel Magazine 4
  41. Marvel Mystery Comics #10
  42. Marvel Mystery Comics #11
  43. Marvel Mystery Comics #12
  44. Marvel Mystery Comics #13
  45. Marvel Mystery Comics ol 1 14
  46. Human Torch #2
  47. Human Torch #3
  48. Marvel Synchro 5
  49. Marvel Mystery Comics #15
  50. Marvel Mystery Comics #16
  51. Marvel Mystery Comics #17
  52. Marvel Mystery Comics #18
  53. Marvel Mystery Comics #19
  54. Sub-Mariner Comics #1
  55. 55,0 55,1 Capitan America (Corno) 110
  56. Saga del Sub-Mariner #5
  57. Marvel Mystery Comics #20
  58. Human Torch #4
  59. Sub-Mariner Comics #2
  60. All Winners Comics #1
  61. 61,0 61,1 Human Torch #5
  62. Marvel Mystery Comics #21
  63. Sub-Mariner Comics #3
  64. All Winners Comics #2
  65. Marvel Mystery Comics #22
  66. Marvel Mystery Comics #23
  67. Marvel Mystery Comics #24
  68. Marvel Mystery Comics #25
  69. Marvel Mystery Comics #26
  70. Sub-Mariner Comics #4
  71. Torcia Umana #6
  72. All Winners Comics #3
  73. 73,0 73,1 Invaders #29
  74. Tutti Vincitori Fumetti #4
  75. Capitan America (Corno) 106
  76. Capitan America (Corno) 107
  77. Capitan America (Corno) 108
  78. Capitan America (Corno) 109
  79. Invaders #31
  80. Capitan America (Corno) 111
  81. Capitan America (Corno) 112
  82. Capitan America (Corno) 113
  83. Capitan America (Corno) 114
  84. 84,0 84,1 Capitan America (Corno) 126
  85. 85,0 85,1 Capitan America (Corno) 127
  86. Capitan America (Corno) 128
  87. Mitico Thor (Corno) 197
  88. Mitico Thor (Corno) 198
  89. Mitico Thor (Corno) 199
  90. Mitico Thor (Corno) 201
  91. Mitico Thor (Corno) 208
  92. Mitico Thor (Corno) 86
  93. Mitico Thor (Corno) 210
  94. Marvel Miniserie 118
  95. Marvel Mystery Comics #27
  96. Marvel Mystery Comics #28
  97. Marvel Mystery Comics #29
  98. Marvel Mystery Comics #30
  99. Sub-Mariner Comics #5
  100. Human Torch #7
  101. Mitico Thor (Corno) 203
  102. Mitico Thor (Corno) 204
  103. Mitico Thor (Corno) 205
  104. Mitico Thor (Corno) ) 206
  105. Mitico Thor (Corno) 206
  106. Mitico Thor (Corno) 207
  107. Mitico Thor (Corno) 230
  108. Mitico Thor (Corno) 231
  109. Mitico Thor (Corno) 232
  110. Mitico Thor (Corno) 233
  111. Mitico Thor (Corno) 234
  112. Invaders #30
  113. Invaders #32
  114. Invaders #33
  115. Invaders #34
  116. Invaders #35
  117. Invaders #36
  118. Invasori #37
  119. Marvel Mystery Comics #32
  120. Human Torch #8
  121. Invaders #38
  122. Invaders #39
  123. Invaders #40
  124. Invaders #41
  125. Thor 91
  126. 126,0 126,1 126,2 126,3 Marvel Extra 12
  127. MaMarvel Magazine 4
  128. Capitan America & Thor 17
  129. Capitan America e Thor 18
  130. Capitan America & Thor 59
  131. Capitan America & Thor 60
  132. Capitan America & Thor 61
  133. Thor 127
  134. Sub-Mariner Comics #6
  135. All Winners Comics #5
  136. Marvel Mystery Comics #33
  137. Marvel Mystery Comics #34
  138. All Winners Comics #6
  139. Human Torch #9
  140. Marvel Mystery Comics #35
  141. Sub -Mariner Comics #7
  142. Marvel Mystery Comics #36
  143. Captain America Comics #20
  144. Marvel Mystery Comics #37
  145. Marvel Mystery Comics #38
  146. All Winners Comics #7
  147. Torcia Umana #10
  148. Marvel Mystery Comics #39
  149. Sub-Mariner Comics #8
  150. Thor 82
  151. Capitan America 17
  152. Marvel Omnibus 127
  153. Marvel Mystery Comics #40
  154. Marvel Mystery Comics #41
  155. All Winners Comics #8
  156. Human Torch #11
  157. Marvel Mystery Comics #42
  158. Sub-Mariner Comics #9
  159. Marvel Mystery Comics #43
  160. All Winners Comics #9
  161. Marvel Mystery Comics #44
  162. Sub-Mariner Comics #10
  163. Marvel Mystery Comics #45
  164. Human Torch #12
  165. Marvel Mystery Comics #46
  166. All Select Comics #1
  167. All Winners Comics #10
  168. Human Torch #13
  169. Marvel Mystery Comics #47
  170. Sub-Mariner Comics #11
  171. Marvel Mystery Comics #48
  172. Marvel Mystery Comics #49
  173. Marvel Mystery Comics #50
  174. All Select Comics #2
  175. All Winners Comics #11
  176. Human Torch #14
  177. L'apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 51 va qui. Non ci sono dati al suo interno
  178. Sub-Mariner Comics #12
  179. L'apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 52 va qui. Non ci sono dati al suo interno
  180. Marvel Mystery Comics #53
  181. All Winners Comics #12
  182. 182,0 182,1 182,2 182,3 Marvel Mix 74
  183. 183,0 183,1 183,2 183,3 Marvel Mix 75
  184. 184,0 184,1 184,2 184,3 Marvel Mix 77
  185. All Select Comics #3
  186. 186,0 186,1 All Winners Comics #13
  187. Human Torch #15
  188. Marvel Mystery Comics #54
  189. Sub-Mariner Comics #13
  190. Marvel Mix 7
  191. Marvel Mystery Comics #55
  192. Comics Usa 21
  193. L'apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 56 va qui
  194. L'apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 56 va qui
  195. Wiz 36
  196. Wiz 37
  197. Wiz 38
  198. Daring Comics #9
  199. Human Torch #16
  200. Marvel Mystery Comics #58
  201. Sub-Mariner Comics #14
  202. Marvel Mystery Fumetti #59
  203. Captain America Annual #2001
  204. Thor 80
  205. Marvel Mystery Comics #60
  206. Wolverine 178
  207. Iron Man ei Vendicatori 88
  208. 208,0 208,1 208,2 Marvel Mega 73
  209. 209,0 209,1 Namor the Sub-Mariner Annual #1
  210. All Select Comics #5
  211. All Winners Comics #14
  212. Daring Comics #10
  213. Human Torch #17
  214. Marvel Mystery Comics #61
  215. Sub-Mariner Comics #15
  216. Marvel Mystery Comics #62
  217. All Winners Comics #15
  218. Human Torch Vol 1 #Vol 1 18
  219. Marvel Mystery Comics #63
  220. Daring Comics #11
  221. Human Torch #19
  222. Sub-Mariner Comics #16
  223. All Winners Comics #16
  224. Marvel Mystery Comics #64
  225. Marvel Mystery Comics #65
  226. 226,0 226,1 226,2 Marvel Collection Special 2
  227. 100% Marvel 74
  228. Daring Comics #12
  229. Human Torch #20
  230. Marvel Mystery Comics #66
  231. Sub-Mariner Comics #17
  232. L'apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 67 va qui
  233. Capitan America 57
  234. Capitan America 58
  235. Saga of the Sub-Mariner #5
  236. Fantastici Quattro (Corno) 146
  237. Tutti Winners Comics #17
  238. Human Torch #21
  239. L'apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 68 va qui
  240. Sub-Mariner Comics #18
  241. Marvel Mystery Comics #69
  242. Marvel Mystery Comics #70
  243. Human Torch #22
  244. Apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 71 va qui
  245. Sub-Mariner Comics #19
  246. Marvel Mystery Comics #72
  247. All Select Comics #10
  248. All Winners Comics #18
  249. Human Torch #23
  250. Marvel Mystery Comics #73
  251. Sub-Mariner Comics #20
  252. Marvel Mystery Comics #74
  253. Marvel Mystery Comics #75
  254. All Winners Comics #19
  255. Vendicatori La Leggenda 8
  256. Human Torch #24
  257. Marvel Mystery Comics #76
  258. Sub-Mariner Comics #21
  259. Apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 77 va qui
  260. Apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 78 va qui
  261. All Winners Comics #21
  262. 262,0 262,1 262,2 Vendicatori la Leggenda 8
  263. Human Torch #25
  264. Marvel Mystery Comics #80
  265. L'apparizione in Marvel Mystery Comics Vol 1 81 va qui
  266. Blonde Phantom Comics #13
  267. Sensational She-Hulk #22
  268. Citizen V e il V-Battalion #1
  269. Human Torch #26
  270. Sub-Mariner Comics #22
  271. 271,0 271,1 Marvel Mystery Comics #82
  272. 272,0 272,1 272,2 Saga of the Sub-Mariner #6 Errore nelle note: Tag <ref> non valido; il nome "Saga of the Sub-Mariner Vol 1 6" è stato definito più volte con contenuti diversi
  273. Blonde Phantom Comics #14
  274. Human Torch #27
  275. Sub-Mariner Comics #23
  276. Marvel Mystery Comics #83
  277. Captain America: Patriota #2
  278. Blonde Phantom Comics #15
  279. Human Torch #28
  280. Human Torch #29
  281. Sub-Mariner Comics #24
  282. Marvel Mystery Comics #85
  283. Citizen V e il V-Battalion: The Everlasting #1
  284. Vendicatori la Leggenda 9
  285. Blonde Phantom Comics #17
  286. Sub-Mariner Comics #25
  287. Human Torch #30
  288. Marvel Mystery Comics #86
  289. Sub-Mariner Comics #26
  290. Blonde Phantom Comics #18
  291. Human Torch #31
  292. All Winners #1
  293. Marvel Mystery Comics #87
  294. Namora #1
  295. Blonde Phantom Comics #19
  296. Captain America Comics #68
  297. Human Torch #32
  298. Marvel Mystery Comics #88
  299. Namora #2
  300. Sub-Mariner Comics #28
  301. Blonde Phantom Comics #20
  302. Human Torch #33
  303. Marvel Mystery Comics #89
  304. Namora #3
  305. Sub-Mariner Comics #29
  306. Blonde Phantom Comics #21
  307. Captain America Comics #70
  308. Marvel Mystery Comics #90
  309. Sub-Mariner Comics #30
  310. Blonde Phantom Comics #22
  311. Marvel Mystery Comics #91
  312. Sub-Mariner Comics #31
  313. Young Men #24
  314. Young Men #25
  315. Young Men #26
  316. Human Torch #36
  317. Sub-Mariner Comics #33
  318. Young Men #27
  319. Men's Adventures Vol. 1 27
  320. Human Torch #37
  321. Sub-Mariner Comics #34
  322. Young Men #28
  323. Men's Adventures #28
  324. Human Torch #38
  325. Fantastici Quattro (Corno) 147
  326. Fantastici Quattro (Corno) 152
  327. Fantastici Quattro (Corno) 145
  328. Fantastici Quattro (Corno) 148
  329. Fantastici Quattro (Corno) 144
  330. Adam: Legend of the Blue Marvel #4
  331. 331,0 331,1 331,2 Fantastici Quattro (Corno) 57
  332. Marvel: The Lost Generation #7
  333. Marvel: The Lost Generation #3
  334. 100% Marvel 166
  335. 335,0 335,1 335,2 335,3 335,4 Marvels Presenta 1
  336. Marvel Two-In-One #81
  337. Amazing Spider-Man 244
  338. Uomo Ragno Deluxe 38
  339. Fantastici Quattro (Corno) 2
  340. Fantastici Quattro (Corno) 3
  341. 341,0 341,1 341,2 341,3 341,4 341,5 Saga of the Sub-Mariner #7
  342. 342,0 342,1 Fantastici Quattro (Corno) 4
  343. 343,0 343,1 Fantastici Quattro (Corno) 6
  344. Fantastici Quattro (Corno) 9
  345. Fantastici Quattro (Corno) 610
  346. Namor the Sub-Mariner #51
  347. Fantastici Quattro (Corno) 16
  348. Saga of the Sub- Marinaio Vol. 1 8
  349. Mitico Thor (Corno) 8
  350. 350,0 350,1 350,2 Saga of the Sub-Mariner #8
  351. 351,0 351,1 Mitico Thor (Corno) 9
  352. Miniserie Marvel 86
  353. Captain America 2
  354. Saga del Sub-Mariner #8
  355. Fantastici Quattro (Corno) 21
  356. Capitan America (Corno) 8
  357. 357,0 357,1 Saga of the Sub-Mariner #9
  358. 358,0 358,1 Fantastici Quattro (Corno) 26
  359. Amazing Spider-Man 216
  360. Fantastici Quattro (Corno) 28
  361. Mitico Thor (Corno) 24
  362. Incredibile Devil #7
  363. Incredibile Devil (Corno) 32
  364. Incredibile Devil (Corno) 33
  365. Incredibile Devil (Corno) 34
  366. Incredibile Devil (Corno) 35
  367. Incredibile Devil (Corno) 36
  368. 368,0 368,1 Incredibile Devil (Corno) 37
  369. Fantastici Quattro 141
  370. Incredibile Devil (Corno) 69
  371. 371,0 371,1 371,2 371,3 371,4 371,5 Incredibile Devil (Corno) 70
  372. Mitico Thor (Corno) 36
  373. 373,0 373,1 Incredibile Devil (Corno) 71
  374. Incredibile Devil (Corno) 72
  375. Incredibile Devil (Corno) 73
  376. 376,0 376,1 Fantastici Quattro (Corno) 49
  377. 377,0 377,1 Fantastici Quattro (Corno) 50
  378. 378,0 378,1 Fantastici Quattro (Corno) 51
  379. 379,0 379,1 Fantastici Quattro (Corno) 52
  380. Mitico Thor (Corno) 46
  381. 381,0 381,1 Fantastici Quattro (Corno) 53
  382. Fantastici Quattro (Corno) 54
  383. 383,0 383,1 Fantastici Quattro (Corno) 56
  384. Uomo Ragno (Corno) 94
  385. Marvel Masterworks 96
  386. Fantastici Quattro (Corno) 58
  387. Fantastici Quattro (Corno) 59
  388. Fantastici Quattro (Corno) 60
  389. Fantastici Quattro (Corno) 61
  390. Fantastici Quattro (Corno) 62
  391. Fantastici Quattro (Corno) 63
  392. Fantastici Quattro (Corno) 65
  393. 393,0 393,1 Fantastici Quattro (Corno) 66
  394. Fantastici Quattro (Corno) 68
  395. Fantastici Quattro (Corno) 69
  396. Fantastici Quattro (Corno) 70
  397. Capitan America ei Vendicatori 78
  398. Fantastici Quattro (Corno) 71
  399. Fantastici Quattro (Corno) 72
  400. Uomo Ragno (Corno) 116
  401. Fantastici Quattro (Corno) 73
  402. Fantastici Quattro (Corno) 74
  403. Fantastici Quattro (Corno) 75
  404. Fantastici Quattro (Corno) 81
Advertisement