Marvel Database
Advertisement
Warren Worthington III (Earth-616) from All-New X-Men Vol 1 6 page --.jpg

Prefazione

Alcuni degli incidenti raccontati nelle prime avventure di Angelo sono avvenuti in decenni specifici rispetto all'era della pubblicazione. Tuttavia, l'universo Terra-616 opera su una scala temporale scorrevole dove questi eventi non potrebbero essersi verificati nei tempi in cui sono apparsi a causa del fatto che invecchierebbe drasticamente il personaggio. Al momento della stesura di questo articolo, è generalmente accettato che Angelo si sia unito per la prima volta agli X-Men circa 10 anni fa. Tutti i riferimenti storicamente specifici alle attività degli X-Men saranno generalizzati nell'articolo principale, ed eventuali riferimenti alla scala temporale scorrevole saranno menzionati nelle note di citazione.

Primi anni di vita

Infanzia

Warren Worthington III da bambino.[1]

Warren Worthington III era un membro della ricca famiglia Worthington e figlio di Warren Worthington Jr. e di sua moglie Kathryn. Oltre alla ricchezza familiare, Warren era un ragazzo attraente e sembrava naturalmente abile in qualsiasi cosa provasse. [2] Alla scuola elementare, Warren era uno studente esemplare, e veniva preso in giro dai suoi compagni di classe che lo chiamavano "piccolo angelo". Warren era ossessionato dal cielo e dagli uccelli al punto da distrarlo dalle riunioni sociali, guadagnandosi l'ira di suo padre.[3] Fu in gioventù che Warren venne portato per la prima volta all'esclusivo Club Infernale per una festa.[4] L'ossessione di Warren per il volo crebbe fino a diventare un'infatuazione per le altezze, qualcosa che spaventava i suoi genitori quando Warren iniziò ad arrampicarsi sugli alberi. [1] Alla fine, Warren venne iscritto nella Scuola per Ragazzi Fairburn dove continuava ad eccellere nelle sue classi. Fu qui che scoprì le donne che erano naturalmente attratte da lui a causa delle sue mosse agili e della sua abilità nel ballare.[3][2] Uno dei suoi amici d'infanzia durante questo periodo di tempo era Candace Southern, che aveva segretamente una cotta per Warren.[5] La prima ragazza di Warren fu Cressida Desford, ma non poteva competere con la sua ossessione per i supereroi e presto si separarono. [6]

Scuola privata

Lividi pre-mutazione.[7]

Warren cambiò presto scuola, frequentando la Scuola Cattolica St. Joes. Lì continuò ad eccellere negli sport, battendo il record di salto in alto. I suoi amici durante questo periodo includevano Brandon Hardy, che era nella squadra di atletica, e il mite Andrew Palmer. Stava anche uscendo con la cheerleader Amanda Cobb, la ragazza più popolare e attraente della scuola. Warren venne ammesso e si fece beffe dell'idea che potesse usare steroidi per migliorare le sue prestazioni. Quando si vantava con il suo allenatore che le sue abilità erano l'unica cosa che permetteva alla scuola di vincere gli incontri di atletica, questo causò tensione tra Warren e Brandon. Fu questa volta che le abilità mutanti di Warren furono in grado di manifestarsi. Di natura fisica, Warren notò che i lividi stavano iniziando a diffondersi sulla sua schiena. Supponendo il peggio, Warren credeva che stesse morendo e cercò di scrivere una lettera dicendo ai suoi genitori di tirarlo fuori dalle lezioni, ma strappò la lettera e la gettò via, ignaro che Andrew avesse recuperato i frammenti e l'avesse ricomposta.[7] Le condizioni di Warren divennero ancora più strane quando si svegliò una mattina e trovò una piuma nel suo letto.[1][7] Le cose stavano per cambiare per Warren Worthington III, anche se non sapeva di essere un mutante; un fanatico religioso stava viaggiando per il paese con la sua prigioniera, una mutante precognitiva di nome Mary-Margaret, che uccideva i mutanti con poteri che considerava un affronto a Dio.[7]

La relazione di Warren con Amanda Cobb si concluse quando notò che c'erano delle protuberanze che crescevano dai lividi sulla sua schiena. Non volendo spiegare cosa pensava stesse accadendo, ruppe bruscamente con lei. Scaricata, Amanda quindi iniziò a uscire con Brandon Hardy. Temendo ciò che poteva accadergli, Warren iniziò a studiare gli uccelli e i loro modelli di muta. La notte dell'annuale Notte Infernale, Warren corse in aiuto ad Andrew, che veniva infastidito dai suoi compagni di classe per essere una matricola. Warren mise fuori combattimento Brandon e portò Andrew nella sua stanza. Lì, un Andrew chiaramente colpito, rivelò di conoscere il segreto di Warren.[7] Warren fu poi sorpreso quando scoprì che le protuberanze erano ali che stavano iniziando a crescere dalla sua schiena.[1][2][3] Warren in seguito venne in aiuto di un altro studente vittima di bullismo, Cameron Hodge che iniziò a idolatrare Warren.[3] Quando le ali di Warren cominciarono a crescere di dimensioni, diventarono difficili da nascondere e iniziò a legarsele sulla schiena. Per evitare sospetti, abbandonò bruscamente tutta l'atletica a scuola, con grande confusione dei suoi allenatori e amministratori.[1][2] Quando scoppiò un incendio in uno dei dormitori della scuola, Warren decise di fare qualcosa al riguardo. Usando i costumi del magazzino del teatro, Warren si travestì da angelo e salvò coloro che erano in pericolo dal fuoco.[1][2] Uno di questi studenti era Cameron Hodge, che riconobbe immediatamente Warren nonostante il suo travestimento, sebbene mantenne questo segreto per molti decenni dopo.[8]

Durante le vacanze di Natale, Andrew convinse Warren a rimanere lì invece di andare a casa per le vacanze. Warren colse l'occasione per testare le sue nuove ali e la loro capacità di farlo volare. Ci fu quasi un incidente quando lasciò cadere accidentalmente Andrew in uno stagno ghiacciato, ma fu in grado di rianimarlo con la RCP. Non passò molto tempo dopo che Warren scoprì che il prete della scuola, padre Reynolds, stava segretamente molestando Andrew e decise di fare qualcosa al riguardo.[7] Usando di nuovo gli oggetti di scena del dipartimento teatrale, Warren si travestì da Arcangelo Michele e indusse padre Reynolds a confessare i suoi crimini. Mentre Reynolds veniva portato via, Brandon Hardy prese in giro Andrew e Warren arrivò ancora una volta in sua difesa. Ciò portò a una rissa che includeva Amanda Cobb e Andrew. Quando la rissa venne interrotta dagli amministratori della scuola, Warren e gli altri vennero puniti. Mentre gli altri studenti potevano assistere alle rappresentazioni della passione del fine settimana di Pasqua, loro dovevano rimanere a scuola. Mentre erano in detenzione, la mente di Warren fu contattata da Charles Xavier, un mutante lui stesso che stava tentando di avvertire Warren del pericolo imminente. Sfortunatamente, l'interferenza telepatica di Mary-Margaret impedì a Warren di essere adeguatamente avvertito e il suo rapitore diede fuoco alla scuola. Warren rivelò rapidamente la sua natura mutante ad Amanda e Brandon, salvando loro e Andrew dal fuoco.[7] Il loro aggressore cercò di uccidere Warren e i suoi amici, trovando le ali angeliche di Worthington un insulto alla sua religione. Warren fu costretto a far cadere l'uomo dall'alto, uccidendolo e ponendo fine alla sua minaccia. Warren chiese ad Amanda, Brandon e Andrew di mantenere segreta la sua natura mutante quando le autorità arrivarono sulla scena del crimine. Per un po', Warren rimase in contatto con Mary-Margaret che fu poi adottata. Alcune delle sue lettere gli diedero scorci del futuro e del destino che avrebbe dovuto diventare un grande eroe. Non molto tempo dopo, Warren si diplomò alla St. Joe.[7]

Originali X-Men

L'Angelo Vendicatore

L'Angelo Vendicatore[9]

Warren si trasferì presto a New York City, dove decise di usare le sue ali per combattere il crimine nei panni di un supereroe chiamato Angelo Vendicatore. Le sue prime attività attirarono l'attenzione dei media.[10] Nell'inverno di quell'anno, Warren si affermò come un eroe, utilizzando una pistola a gas per combattere il crimine. Uno dei suoi primi casi registrati di lotta al crimine fu quando l'Angelo Vendicatore arrestò la banda Grady. Le sue attività attirarono ancora una volta l'attenzione di Charles Xavier che stava radunando mutanti per unirsi alla sua scuola per i dotati e al suo gruppo di X-Men, con cui cercava di creare un mondo in cui umani e mutanti vivevano in pace. Xavier inviò i suoi primi due studenti, Ciclope e Uomo Ghiaccio a salutare Warren a casa sua. Nel frattempo, Warren impedì ad alcuni truffatori di rubare un cilindro di materiale radioattivo dall'Istituto Atomico. Gli isotopi radioattivi nel cilindro iniziarono a influenzare la mente di Warren rendendolo sempre più paranoico e ostile.[11][2] Vedendo i due X-Men nel suo appartamento, Warren credeva che fossero aggressori e affrontò Ciclope e Uomo Ghiaccio. Rendendosi conto che l'isotopo era responsabile e che stava raggiungendo la massa critica, Xavier contattò Warren e lo convinse a disfarsene. Warren fece volare l'isotopo in alto nel cielo dove esplose innocuamente, permettendo alla sua mente di tornare alla normalità. Con le teste più fredde prevalenti, Warren accettò di unirsi agli X-Men come terzo membro.[12][2]

Unirsi agli X-Men

Come membro degli X-Men, Warren iniziò a indossare un'uniforme simile a quella dei suoi compagni di squadra e iniziò semplicemente a riferire a se stesso come Angelo. Presto Charles iniziò a leggere di Dunfee, la star del football del liceo dell'Illinois Henry McCoy la cui maggiore agilità e grandi mani e piedi lo identificavano come un mutante.[13] Tuttavia, le abilità di Hank attirarono anche l'attenzione del terrorista noto come Conquistador che cercava di utilizzare quei poteri per i suoi obiettivi di conquistare il mondo. Il Conquistador catturò quindi Hank e i suoi genitori prima che Xavier e gli altri suoi studenti potessero raggiungerlo.[14][15][10] Charles riuscì a rintracciare Hank quando fu costretto a entrare in un impianto di ricerca nucleare per rubare un dispositivo di energia solare di nuova invenzione.[16][15][10] Xavier inviò i suoi X-Men per salvare Hank e la sua famiglia dal nascondiglio del Conquistador.[17][15][10] In due racconti il salvataggio fu un successo e il Conquistador rimase apparentemente ucciso nell'esplosione conseguente quando il dispositivo di energia solare si sovraccaricò.[17] Tuttavia un altro resoconto afferma che non ci fu esplosione e che il Conquistador apparentemente non morì.[18] Come gli altri, Hank accettò di trasferirsi alla scuola di Xavier e unirsi agli X-Men prendendo il nome in codice Bestia. Come con Uomo Ghiaccio, Xavier poi usò i suoi poteri mentali per cancellare tutta la conoscenza dei poteri mutanti di Hank dalle persone in città.[17] Con Jean Grey che si unì al gruppo come Marvel Girl,[19] la squadra di X-Men di Xavier era completo. Iniziò ad addestrarli ad affinare i loro poteri nella sua Stanza del Pricolo appositamente costruita.[20]

Missioni iniziali

Gli originali X-Men: Marvel Girl, Angelo, Bestia, Ciclope, Uomo Ghiaccio.[21]

Ora che si faceva chiamare Professor X, Xavier era pronto a rivelare gli X-Men al mondo. Ben presto la minaccia del terrorista mutante noto come Magneto divenne molto reale e Xavier invitò i suoi X-Men a prepararsi per la loro prima battaglia contro il suo ex amico. Attraverso la guida di Xavier, Angelo e gli X-Men riuscirono a fermare Magneto dal prendere il controllo della base missilistica Cape Citadel, costringendo il signore del magnetismo a fuggire. Warren fu immediatamente colpito da Jean durante questa prima missione e avrebbe trascorso mesi cercando di conquistare il suo affetto.[19]

Più tardi, quando il teleporta mutante noto come Svanitore iniziò a rubare i segreti del governo, il Professor X offrì l'aiuto degli X-Men al governo per fermarlo. Lo stesso Xavier sconfisse lo Svanitore usando i suoi poteri mentali per bloccargli l'accesso ai suoi poteri, permettendo agli X-Men di catturare facilmente lui e i suoi scagnozzi.[22] Più tardi, quando l'Angelo ebbe un altro cambiamento di personalità in seguito all'esposizione alle radiazioni scatenate da un test delle Industrie Stark, l'eroe in armatura Iron Man affrontò il pericolo rappresentato dall'Angelo fino a quando non tornò alla normalità.[23] Dopo aver sbagliato una sessione di allenamento, Charles mandò Angelo a incontrare l'eroe estremamente potente noto come Sentry. Più tardi lui e gli X-Men aiutarono Sentry a sconfiggere il suo nemico il Generale che stava tentando di rubare armi nucleari da lanciare contro la nazione francese.[24] In questo periodo, anche Scott iniziò a sviluppare dei sentimenti per Jean Gray, oltre ad avere Warren come competizione, Scott mantenne i suoi sentimenti segreti perché temeva che i suoi poteri un giorno avrebbero potuto ferirla. Fu più o meno in quel periodo che Xavier trovò presto un altro mutante, l'inamovibile Blob che stava lavorando come parte di uno spettacolo da baraccone circense e mandò gli X-Men a reclutarlo. Tuttavia, gli X-Men impararono presto l'errore di accogliere Blob a braccia aperte quando si rivelò disinteressato ad unirsi agli X-Men e in seguito attaccò la scuola. Mentre gli X-Men tenevano a bada il Blob e il suo esercito di circensi, Xavier completò un dispositivo che gli permetteva di cancellare ogni ricordo del quartier generale degli X-Men e delle identità segrete dalla mente del Blob e dei suoi compagni.[25]

Costume da allenamento originale.[26]

Più tardi, durante una sessione di allenamento, gli X-Men furono brevemente sorpresi dall'improvvisa apparizione di un cavaliere medievale, ma presto scomparve.[27] Dopo un ulteriore addestramento,[28] Magneto riemerse, questa volta con la sua squadra di mutanti. Questa cosiddetta Confraternita dei Mutanti Malvagi conquistò la nazione sudamericana di Santo Marco.[29][30] Xavier presto schierò gli X-Men che affrontarono la Confraternita, che includeva anche Pietro e Wanda Maximoff che erano membri riluttanti della Confraternita come Quicksilver e Scarlet.[29][31] Quando la Confraternita fu costretta a fuggire, Xavier si gettò contro una porta con una trappola esplosiva per salvare i suoi studenti dall'esplosione, e li portò a credere che avesse perso i suoi poteri mentali come risultato.[29][32] Angelo e gli X-Men furono in seguito attirati in una trappola da Magneto e dalla sua Confraternita quando Toad si travestì da nuovo mutante. Angelo fu catturato e portato a bordo della base di Magneto sull'Asteroide M. Lì Magneto cercò di scoprire la posizione del quartier generale degli X-Men da Warren, ma lui si rifiutò di parlare. Sotto la guida di Scott, gli X-Men riuscirono a salire a bordo dell'asteroide, salvare Warren e fuggire senza l'aiuto di Xavier. Charles in seguito rivelò ai suoi studenti che finse di aver perduto i suoi poteri come prova finale per vedere se i suoi studenti potevano cavarsela senza il suo aiuto.[33] Presto il Professor X fu messo sotto controllo dal Burattinaio e dal Pensatore Pazzo che poi usò Xavier per ordinare agli X-Men di attaccare i loro nemici, i Fantastici Quattro. Sebbene le due squadre fossero costrette a combattersi, Xavier alla fine si liberò dal controllo del Burattinaio ed espose l'intero stratagemma. Il Burattinaio e il Pensatore fuggirono prima che potessero essere catturati dai Fantastici Quattro e dagli X-Men.[34] Non molto tempo dopo, Angelo e gli X-Men furono inseguiti da una folla anti-mutante. In un vicolo cieco, la folla iniziò a lanciare sassi. Un sasso, lanciato dal fotografo Philip Sheldon, colpì Uomo Ghiaccio alla testa. Scott disse ai suoi compagni di squadra che la folla era bigotta e non ne valeva la pena e fuggirono nella notte.[26]

Redwing.[35]

Gli X-Men vennero successivamente trascinati avanti nel tempo dall'eroe noto come Accesso dove la Confraternita dei Mutanti Malvagi si era alleata con l'essere altro-dimensionale conosciuto come Darkseid e i suoi Apokoliptiani che stavano tentando di conquistare i loro due universi. Gli X-Men assistettero i Vendicatori così come la Justice League of America e i Teen Titans, eroi della dimensione di Darkseid.[35] Accesso usò i suoi poteri per amalgamare insieme gli eroi di entrambi gli universi e li portò a combattere Magneto sull'Asteroide M. Questi includevano l'Angelo che si fuse con il Teen Titan noto come Robin, Bobby con Impulse e Marvel Girl con la Justice Leaguer Black Canary, creando le amalgame di Redwing, Quick Freeze e Jean Black rispettivamente. Mentre erano sulla Terra, il Professor X, la Bestia e Ciclope rimasero lì ad affrontare le varie minacce. Quando Accesso e i suoi alleati sconfissero Darkseid e Magneto, tutti gli eroi e i loro nemici tornarono ai loro tempi e alle loro dimensioni. Al loro ritorno a casa, il ricordo degli eventi di Charles e degli X-Men alla fine svanì.[36] Apprendendo che anche il Sub-Mariner era un mutante, sia Xavier che Magneto cercarono di reclutarlo nelle rispettive fazioni. Magneto riuscì a evocare per primo Namor, portando infine a un'altro scontro tra gli X-Men e la Confraternita dei Mutanti Malvagi. Rendendosi conto che Magneto intendeva rendere Namor un subordinato, si rifiutò di unirsi. Gli X-Men poi allontanarono Magneto e la sua Confraternita, ma all'indomani della battaglia, Namor non aveva alcun interesse ad unirsi agli X-Men.[37] Angelo in seguito si unì agli X-Men in battaglia contro la Confraternita di nuovo quando tentarono di reclutare il dio del tuono Thor nei loro ranghi, credendo erroneamente che fosse un mutante. Quando arrivarono gli X-Men, Magneto e i suoi scagnozzi fuggirono.[38]

L'Angelo Vendicatore della seconda guerra mondiale.[39]

Più tardi, Angelo e gli X-Men si trovarono di nuovo trascinati avanti nel tempo. Questa volta da un aspirante assassino di nome Sidestep che era stato ingaggiato per assassinare il gruppo di supereroi britannici noti come Excalibur, un futuro ramo degli X-Men, per conto del monarca Latveriano Dottor Destino. A tal fine, ogni membro degli X-Men modificò i propri ricordi per adattarsi all'era in cui era stato collocato e costretto a combattere con un membro di Excalibur. Warren fu trasportato a Londra intorno alla Seconda Guerra Mondiale e credeva che il suo avversario, l'onnimorfo noto come Meggan fosse in combutta con i nazisti. Avendo più esperienza, Meggan, sconfisse facilmente l'Angelo ed entrambi furono messi in stasi. Con la trama di Destino rovinata, gli X-Men originali furono riportati alla normalità, i loro ricordi di questi eventi vennero cancellati e furono riportati al loro tempo. [40] Ai loro tempi, gli X-Men continuarono il loro addestramento.[41][42]

Dislocazione temporale

Bestia dal futuro viaggiò nel loro tempo per informarli che il futuro era in cattivo stato e che solo gli X-Men originali potevano aiutarli a risolverlo. Nonostante la riluttanza di Warren, la squadra accompagnò la Bestia in un futuro in cui Ciclope aveva ucciso Charles Xavier e Jean Grey era morta anche lei (con la scuola ora intitolata a lei). Dopo che la squadra affrontò il futuro Ciclope e contribuì a salvare la vita della futura Bestia, la squadra (sotto la guida di Jean) decise di rimanere. Warren era il più riluttante a questa decisione, credendo che potesse portare solo al disastro (e inoltre non voleva sapere nulla del suo futuro io). Nonostante ciò, accettò di rimanere fino a quando i problemi nel tempo non fossero stati risolti.[43]

All-New X-Men Vol 1 29 Textless.jpg

Più tardi, Warren incontrò il suo io futuro ed era incredibilmente confuso su come fosse diventato in questo modo (in particolare sulle sue ali di metallo). Incontrando il suo futuro io e il fatto che nessuno fosse disposto a spiegargli perché era diventato così, Warren fu preso dal panico e tentò di tornare al suo tempo da solo. Jean Gray usò i suoi poteri per alterare le emozioni di Warren e calmarlo, con sgomento degli altri X-Men.[44]

Vortice Nero

Dopo aver recuperato il Vortice Nero da suo padre, Mister Knife, Star-Lord e Kitty Pryde riunirono sia i Guardiani della Galassia che gli X-Men su Spartax per decidere cosa fare con un oggetto così potente. Gli eroi vennero rintracciati dagli Signori del Massacro di Mister Knife, dotati di poteri cosmici e furono sopraffatti.[45]

Unbelievable Gwenpool Vol 1 14 ResurrXion Variant Textless.jpg

Gamora si sottomise al Vortice Nero per affrontare i Signori del Massacro ed essere in grado di fuggire sulla luna di Spartax con i suoi alleati.[45] Bestia e Angelo si sottomisero al Vortice Nero e accompagnarono Gamora in un viaggio per tentare di potenziare l'intero universo.[45] Tuttavia, al primo pianeta che si fermarono furono assaliti dal Corpo degli Accusatori, che presero loro il Vortice. Per rappresaglia, attaccarono Hala.[46] Ronan, dotato di poteri cosmici, riuscì a costringerli a fuggire su un pianeta lontano.[47]

Magik e Rocket Raccoon in seguito li rintracciarono e parlarono con loro, in modo che potessero aiutarli a combattere J'son e i suoi Signori del Massacro.[48] Dopo che J'son recuperò il Vortice e usò il suo potere su Thane per racchiudere l'intera Spartax in un costrutto d'ambra,[49] gli eroi recuperarono il Vortice e lo usarono sulla X-Man Kitty Pryde in modo che potesse usare i suoi poteri di fasamento ora migliorati per far passare Spartax attraverso il costrutto d'ambra e salvare il pianeta. Prima di sbarazzarsi del Vortice, alcuni degli eroi dotati di poteri cosmici decisero di rimuovere i loro poteri cosmici, Angelo non era uno di loro e mantenne una serie di ali infuocate.[50]

Viaggio su strada

Qualche tempo dopo essere tornati sulla Terra, i giovani X-Men decisero di separarsi e restare nascosti per un po' con l'emergere di una nuova trama di isteria anti-mutante e l'inizio della crisi M-Pox. Angelo e X-23, con lo pseudonimo di Wolverine, andarono in vacanza a Vail, Colorado. Furono chiamati mesi dopo dalla Bestia per riunire gli X-Men (meno Jean Gray e con l'aggiunta di Genesis e Oya ), per fare un viaggio e aiutare le persone in tutto il mondo ovunque fosse necessario, con l'aiuto di un teleporta Bamf chiamato Pickles.[51]

Una volta scoperto un modo per viaggiare nel tempo, Bestia riunì i suoi amici dislocati nel tempo per mostrare loro una sfortunata scoperta secondaria. Viaggiando nel loro passato, i giovani mutanti avevano trovato quella che sembrava essere una versione divergente di se stessi già esistente nel periodo in cui credevano fosse disponibile per loro di tornare.[52] Gli X-Men dislocati temporalmente presumevano di poter rimanere nel presente senza conseguenze fino a quando il crollo del flusso temporale non li costrinse a un'avventura nel tempo che portò i giovani eroi a scoprire che le versioni divergenti di se stessi in passato erano in realtà la Confraternita dei Mutanti Malvagi da un futuro alternativo impersonandoli per sfruttare il vuoto che avevano lasciato.[53] I giovani X-Men tornarono nel futuro, ma con la consapevolezza che alla fine avrebbero dovuto tornare nel momento esatto in cui erano partiti per impedire alla Confraternita di portare a termine il loro piano.[54]

Quando il viaggiatore del tempo cacciatore di mutanti Achab prese di mira gli X-Men più giovani, minacciando di portare avanti un futuro distopico se avesse ucciso uno dei cinque X-Men originali, un giovane versione del guerriero che viaggia nel tempo Cable decise di inviare i giovani mutanti nel passato da soli. Nel processo, catturò Angelo e tagliò le sue ali cosmiche, sostituendole con un paio di ali regolari estirpate dal Mimo in modo da poter annullare i cambiamenti che Warren aveva subito nel dislocamento temporale. Sconfiggendo Achab nel processo, i giovani X-Men accettarono di tornare al loro tempo originale. Prima di farlo, Jean Gray sigillò i ricordi del dislocamento temporale di lei e dei suoi amici, facendoli riaffiorare solo sui loro sé più anziani non appena i loro sé più giovani sono tornati nel passato.[55]

Nonostante ciò, Warren continuò a dubitare della missione dei suoi compagni X-Men e della futura Scuola, dubitando della verità delle dichiarazioni della futura Bestia sull'imminente genocidio mutante per mano del futuro Ciclope. Quando il futuro Ciclope e i suoi X-Men arrivarono alla scuola per cercare reclute, Warren decise di unirsi a loro,[56] dicendo agli altri che erano gli unici a combattere per i mutanti in questo futuro.[56]

Il resto della squadra poi si unì alla squadra di Ciclope, in seguito al conflitto tra gli X-Men di Wolverine e le versioni future degli X-Men e della Confraternita a Cape Citadel.[57] Non molto tempo dopo diventando membri della scuola di Ciclope, i giovani X-Men invitarono X-23 nei loro ranghi dopo averla salvata dal gruppo religioso che odiava i mutanti chiamato Purificatori.[58] X-23 e Angelo andarono d'accordo e iniziarono una relazione amorosa.[59]

Primo Diploma

Xavier e gli X-Men originali durante il loro primo diploma.[60]

Una volta che i suoi X-Men completarono i loro requisiti di istruzione e formazione del liceo, il Professor X organizzò una cerimonia di diploma privata per loro. [60] Dopo i festeggiamenti, Charles mostrò a Ciclope la camera segreta dove aveva completato la sua prima versione di Cerebro. Quindi rivelò che si stava imbarcando in una missione segreta e aveva selezionato Ciclope per gestire la scuola in sua assenza. Sebbene Scott fosse riluttante a prendere la posizione, accettò di farlo.[60][10][61] Senza Xavier, Angelo e gli X-Men riuscirono a impedire alla Confraternita dei Mutanti Malvagi di reclutare Blob nei loro ranghi.[60] In assenza di Xavier, la Bestia venne attaccata da un folla anti-mutante e lasciò la squadra. Tuttavia ritornò quando una nuova minaccia mutante che si faceva chiamare Unus l'Intoccabile iniziò a terrorizzare la città. La Bestia sviluppò un dispositivo che potenziava i campi di forza di Unus in modo che non potesse nemmeno toccare il cibo, e lo costrinse ad arrendersi.[62] In seguito Angelo e gli X-Men iniziarono un'indagine su un presunto mutante che si faceva chiamare Minaccia e il suo esercito Mutantmen. Con l'aiuto dell'Uomo Ragno, gli X-Men rivelarono che "Minaccia" era in realtà un gruppo di criminali che sfruttavano l'isteria anti-mutante per commettere rapine, attribuendo la colpa ai mutanti.[63] Successivamente gli X-Men si unirono ai Vendicatori, Fantastici Quattro, Devil, Dottor Strange, e Uomo Ragno nella lotta contro il super potente Sundown.[64]

Charles presto contattò i suoi studenti e rivelò che stava cercando l'alieno Lucifero, responsabile di averlo paralizzato. Charles chiese ai suoi X-Men di unirsi a lui in Europa. Catturato rapidamente, Charles apprese che Lucifero aveva armato una bomba che poteva far saltare in aria tutta l'Europa e che era stata appositamente collegata al suo cuore, in modo che la bomba sarebbe esplosa se il suo cuore fosse stato fermato. Quando in seguito arrivarono i Vendicatori per indagare sulla scena, Charles fece tenere a bada i Vendicatori dai suoi X-Men finché non fu in grado di mettere fuori gioco Lucifero con un colpo mentale. Charles quindi fermò il primo tra le due squadre e spiegò la situazione. Soddisfatti che gli X-Men avessero la situazione sotto controllo, i Vendicatori se ne andarono. Guidando il raggio ottico di Ciclope, Charles fu in grado di disinnescare la bomba. Quando Lucifero si riprese poco dopo, Xavier gli permise di liberarsi poiché era stato completamente sconfitto.[65]

Costumi versione 2.0[66]

Con la fase successiva della loro istruzione e formazione, ad Angelo e ai suoi compagni di squadra furono forniti costumi alternativi che indossavano occasionalmente sul campo. Sviluppò anche un'aggiunta a Cerebro che includeva un'intelligenza artificiale che insegnava ai suoi studenti ogni volta che era assente o occupato. Quando Xavier iniziò a rilevare una strana forza che stava prendendo il controllo di piante e animali vicino alla villa, lui e gli X-Men rintracciarono la fonte vicino alla Groenlandia. Lì impedirono agli scienziati che stavano studiando il riscaldamento globale di perforare il dominio di antiche creature che erano la specie dominante sulla Terra e che erano nel ciclo finale della loro vita. Questa scoperta convinse lo scienziato a esercitarsi altrove per la sua ricerca.[66] Durante una successiva sessione di addestramento, Jean tentò di motivare gli altri membri della squadra offrendogli un appuntamento con chiunque abbia vinto una corsa alla Stanza del Pericolo, una competizione che era stata rapidamente annullata sia dal Professore che da Ciclope.[67] Successivamente gli X-Men furono invitati alla festa di fidanzamento del Fantastici Quattro Mister Fantastic e Donna invisible. Dato che all'epoca Charles stava mantenendo segreti i suoi legami con gli X-Men, lui e gli studenti dovevano comportarsi come se non si conoscessero.[68] Durante una pausa nell'attività, Charles ha permesso agli X-Men di indagare sui rapporti di un uomo selvaggio che scappava in Antartide. Ciò portò gli X-Men a scoprire la cosiddetta Terra Selvaggia e a trovare un alleato nel suo sovrano Ka-Zar durante uno scontro con il primitivo Maa-Gor e i nativi Uomini delle Paludi.[69] Decidendo di prendersi una vacanza, Charles portò i suoi studenti alle Everglades della Florida e decise per fare visita al suo vecchio collega Curt Connors. Dopo aver appreso che Connors si era trasformato ancora una volta nel Lizard, chiese ad Angelo, Bestia e Uomo di ghiaccio di aiutarlo a catturare Lizard e a riportarlo alla forma umana.[70] Più tardi, quando il resto di la squadra si prese l'influenza, Charles inviò Ciclope in una missione solitaria sulle Blue Ridge Mountains del West Virginia per indagare sulle sparizioni nella zona. Con la guida di Xavier, Ciclope salvò le persone scomparse da un mutante cavernicolo noto solo come Frederick. Poiché Frederick era mentalmente instabile, Ciclope fu costretto a ucciderlo apparentemente per salvare le sue vittime.[71]

Confraternita sciolta

Charles si accorse presto di quello che sembrava essere un nuovo mutante e mandò Angelo e gli X-Men a stabilire il primo contatto. Ciò portò a un'altra battaglia con la Confraternita dei Mutanti Malvagi. Tuttavia, questa nuova entità si rivelò essere l'essere cosmico noto come Sconosciuto che era venuto sulla Terra per studiare i mutanti. Durante lo scontro successivo, lo Sconosciuto trasformò il membro della Confraternita Mastermind in materia densa e catturò Magneto e Toad da esaminare, mentre Scarlet e Quicksilver decisero che il loro debito con Magneto era stato pagato e se ne andarono per la loro strada.[72] Charles fece conservare il corpo inerte di Mastermind nella villa finché non riuscì a trovare un modo per affrontarlo.[73] Gli X-Men non ebbero il tempo di celebrare la loro vittoria dato che il fratellastro di Charles Cain Marko, che era stato trasformato nell'avatar del demone Cyttorak attaccò la villa. Charles spiegò ai suoi studenti come suo fratello era stato trasformato dal Gemma Cremisi di Cyttorak in un colosso umano durante il servizio militare mentre preparavano le difese per la villa.[74] Impossibile attaccare la mente del Fenomeno grazie a un elmetto a prova di psichici, Xavier contattò la Torcia Umana per chiedere assistenza. Mentre gli X-Men tenevano a bada il Fenomeno, la Torcia usò i suoi poteri di fiamma per rimuovere l'elmo di Cain, lasciandolo vulnerabile agli attacchi e alla fine alla sconfitta per mano di Xavier. Dopo aver ringraziato la Torcia, Xavier cancellò i suoi ricordi del suo incontro con gli X-Men e la posizione del loro quartier generale. Anche se il Fenomeno era stato sconfitto, gli X-Men rimasero gravemente feriti di conseguenza e attraversarono un periodo di guarigione.[75] Nel frattempo, Charles aveva contenuto segretamente il Fenomeno nei terreni della villa, tenendolo in uno stato di coma.[76] Alla fine, gli X-Men si ripresero dalle ferite e Charles decise che avrebbero dovuto prendersi una breve pausa dalle avventure.[77]

Mentre il Professore era via, Warren e gli altri si presero del tempo per rilassarsi, trascorrendo molto tempo al loro normale ritrovo, Coffee A Go-Go, ignari di essere osservati dai giovani Skrull in missione per infiltrarsi sulla Terra. Quando gli Skrull in seguito si spacciarono da X-Men per liberare varie creature fuggite dall'Isola dei Mostri, Angelo e gli altri aiutarono a riconquistare le bestie. Rendendosi conto di quanto fossero altruisti gli X-Men, gli Skrull in seguito salvarono Scott e gli altri quando la loro ultima caccia ai mostri andò a rotoli, compromettendo la loro missione abbastanza da essere spediti lasciando gli X-Men confusi sull'intero calvario.[78] Trovandosi attratto dalla Scarlet, Warren fece in modo che la Bestia hackerasse Cerebro in modo che Warren potesse rintracciarla. I due iniziarono a frequentarsi segretamente, ma presto si resero conto che provenivano da mondi completamente diversi e decisero di essere solo amici. Furono trovati dagli X-Men e dal fratello di Wanda, Quicksilver, che portò a una breve colluttazione.[73] Gli X-Men furono presto contattati da Charles che era scomparso durante una missione in Africa. Sentendo il suo grido telepatico di aiuto, gli X-Men decisero di cercare il loro mentore scomparso. Warren contattò sua zia Mimi che mise in contatto gli X-Men con l'avventuriero in pensione degli anni '50 noto come Gorilla Man che li aiutò a salvare Charles da una misteriosa grotta che fiaccava la volontà di coloro che ne erano intrappolati dentro.[79]

Gli X-Men in seguito aiutarono Thor a rintracciare i membri dei Midgard Vanir che avevano rapito Uomo Ghiaccio in un complotto per far rivivere il Gigante del Ghiaccio noto come Ymir sulla Terra.[80]Per questa volta, la coscienza di Mastermind espansa gli permise di usare i suoi poteri di lancio di illusioni a grandi distanze per un breve periodo di tempo. Cercando di vendicarsi contro gli X-Men, usò i suoi poteri mentre il Professore era via per ingannare gli X-Men facendoli andare in una "missione" sull'Isola dei Mostri.[81] Quando Charles tornò alla villa e scoprì che i suoi uomini erano scomparsi, riuscì a fermarli ed esporre la trama di Mastermind, sconfiggendolo in un combattimento mentale. Xavier quindi fece rimuovere il corpo inerte di Mastermind in un luogo più sicuro dove non avrebbe potuto fare ulteriori danni.[81] Angelo e gli X-Men in seguito tornarono alla villa e qui il loro addestramento riprese normalmente.[82] Warren e i suoi amici furono successivamente invitati al matrimonio di Mister Fantastic e la Donna Invisibile, dovendo ancora una volta fingere di non conoscersi. Il matrimonio fu presto interrotto da un esercito di supercriminali sotto il controllo del monarca Latveriano Dottor Destino da molto tempo nemico dei Fantastici Quattro. Angelo e gli X-Men fermarono gli attacchi compiuti dall'Uomo Talpa e dei suoi Moloidi,[83] Batroc il Saltatore, l'Esecutore e il mostro Grogoom.[84] Alla fine Mister Fantastic scacciò i criminali con un dispositivo di spostamento temporale fornitogli dall'Osservatore e il matrimonio proseguì ininterrotto.[83][26][84]

Minacce non mutanti

Gli X-Men si presero un'altra pausa, e quando Warren stava riuscendo a corteggiare Jean, indusse Scott a rinunciare a provare a esprimere le sue emozioni con lei. Quando l'isteria anti-mutante aveva raggiunto nuovi massimi a questo punto grazie, in parte, alla fanatica coltivazione di paura dell'inventore Bolivar Trask. Cercando di dissipare alcuni pregiudizi, Charles organizzò un dibattito televisivo con Trask. Trask a sua volta ha usato il dibattito per svelare al pubblico i suoi robot Sentinelle per cacciare i mutanti. Tuttavia le macchine presto si rivoltarono contro di lui, decidendo che l'unico modo per proteggere l'umanità era governarla.[77][26] Charles convocò i suoi X-Men, ma era troppo tardi per impedire alle Sentinelle di fuggire con Trask, anche se uno dei robot improvvisamente si disattivò durante la battaglia. Prima che potessero determinare il motivo, Charles condusse i suoi X-Men alla base segreta delle Sentinelle solo per trovarla pesantemente fortificata con armi potenti.[77] Durante l'attacco iniziale alla fortezza delle Sentinelle, sia la Bestia che l'Uomo Ghiaccio furono catturati. Mentre gli altri X-Men rinnovavano il loro attacco, Xavier perlustrò la base e apprese che il leader delle Sentinelle, Master Mold stava sondando la mente della Bestia per scoprire cosa poteva sugli X-Men. Xavier impedì alle sonde di rivelare altro prima che la sua forma astrale fosse respinta da Master Mold, che rilevò la sua presenza.[13] Con i suoi X-Men ancora intrappolati all'interno, Charles decise di determinare cosa avesse fermato la Sentinella alla stazione televisiva e usò i suoi poteri mentali per ottenere un passaggio in città. Lì scoprì che un gigantesco cristallo in mostra presso il Palazzo dei Prodotti di Cristallo stava disturbando il segnale delle Sentinelle, quindi prese accordi per farlo volare al quartier generale delle Sentinelle. Mentre Charles fece in modo che la polizia e l'esercito disturbassero le Sentinelle, Bolivar - avendo realizzato gli errori dei suoi modi - sacrificò la sua vita per distruggere apparentemente Master Mold. Anche gli X-Men riuscirono a fuggire, ma rimasero feriti durante la fuga, in particolare Uomo Ghiaccio che era in condizioni critiche.[85]

Il Professor X accompagnò gli X-Men all'ospedale per assicurarsi che le loro identità segrete non fossero esposte, sebbene fosse incredibilmente attento a non indurre le autorità o il personale ospedaliero a sospettare che avesse legami con il gruppo. Fu durante il ricovero di Bobby in ospedale, che Warren ha appreso che i suoi genitori stavano venendo a trovarlo. Precipitandosi per primo sulla scena, gli fu tesa un'imboscata da Magneto, che era fuggito dal mondo dello Sconosciuto e stava tramando vendetta contro gli X-Men. Quando i genitori di Warren arrivarono, Magneto li mise fuori combattimento e costruì un dispositivo che avrebbe coltivato il loro DNA combinato per creare un esercito di schiavi mutanti. Uno dopo l'altro, furono catturati anche gli altri X-Men, ad eccezione di Uomo Ghiaccio che si stava ancora riprendendo in ospedale.[86] Charles usò i suoi poteri mentali per guidare Uomo Ghiaccio nell'impedire a Magneto di usare i genitori di Warren come modelli genetici per creare un esercito di schiavi mutanti. Per tutto il tempo, guidò anche gli X-Men per tornare a terra, contattando anche lo Sconosciuto per informarlo della fuga di Magneto. Abbastanza sicuro, dopo l'arrivo degli X-Men, lo Sconosciuto sarebbe arrivato poco dopo costringendo Magneto a fuggire.[87] Come si scoprì, lo scopo della visita di Worthington era informare Angelo che sua zia Mimi era scomparsa mentre esplorava il Brasile. Angel alla fine la rintracciò nel dominio nascosto noto come Terra delle Nebbie. Lì scoprì che sua zia aveva trovato un'antica civiltà e per di più non lo discriminavano per avere le ali o essere un mutante. Più tardi incontrò una giovane ragazza di nome Bera e se ne innamorò immediatamente e decise che sarebbe rimasto nella Terra delle Nebbie a tempo indeterminato, con grande dispiacere dei suoi compagni di squadra.[88] Tuttavia, quando la gente di questa terra cercò di organizzare un matrimonio tra Warren e Bera, Worthington non era pronto per quel tipo di impegno e tornò dagli X-Men.[88] Quando Jean lottava per trovare un modello di ruolo nel gruppo dominante maschile, Charles fece in modo che Marvel Girl seguisse l'ombra della Donna Invisibile dei Fantastici Quattro, aiutandoli a sconfiggere il Pensatore Pazzo e il suo Fantastico Androide con l'aiuto dei membri maschi della sua squadra.[81]

Il gruppo fu presto attaccato da Calvin Rankin che dopo un incidente gli diede la capacità di imitare le abilità di coloro che gli erano vicini; attaccò gli X-Men nell'identità in costume del Mimo dopo aver appreso le loro identità. Durante il loro scontro iniziale, Mimo catturò Jean e fuggì. Gli X-Men seguirono il Mimo quando rapì Jean e fuggì nel laboratorio segreto della grotta in cui viveva. Qui Mimo sperava di usare i poteri rubati degli X-Men per aprire un dispositivo sepolto inventato da suo padre che il Mimo presumeva avrebbe reso permanenti le sue abilità di duplicazione dei poteri. Come si scoprì non era così e Xavier si lasciò prendere in ostaggio mentre il Mimo usava il dispositivo che lo privò dei suoi poteri. Charles quindi cancellò i ricordi di Calvin del suo incontro con gli X-Men e lo liberò.[89][90] Lucifero ricomparve poco dopo e manipolò il Blob e Unus per fare squadra e commettere crimini vestiti come gli X-Men. Angelo e i suoi compagni cercarono di fermare i loro nemici, ma Blob e Unus riuscirono a fuggire. Quando Xavier tentò di scoprire l'identità del Blob e del benefattore di Unus, ma fu messo fuori gioco con un'arma di difesa mentale. Dopo che la Bestia sviluppò un dispositivo per bloccare gli effetti del distorsore mentale, Xavier guidò gli X-Men contro Lucifero.[91] Mentre Lucifero tentava di attivare il suo computer Dominus per schiavizzare la Terra, gli X-Men tentarono di infiltrarsi nella sua fortezza, e il Professore fu catturato dai robot di Lucifero. Ciclope ebbe una crisi di autorità quando Angelo e gli altri X-Men misero in dubbio i suoi ordini su come fermare Lucifero, credendo che Scott potesse essere ingannato dal loro nemico. Comunque, apprendendo che solo i robot potevano utilizzare il computer Dominus, Xavier ordinò ai suoi studenti di distruggerli, lasciando Lucifero senza alcun mezzo per attivare il suo computer. Indifferenti, i superiori di Lucifero lo bandirono in un'altra dimensione, ponendo fine alla sua minaccia sulla Terra.[92] In seguito a Charles e agli X-Men fu chiesto di aiutare i militari a catturare il mostro generato dai raggi gamma noto come Hulk che era stato avvistato nel Pacifico nord-occidentale. Tuttavia, appresero presto dal compagno di Hulk Rick Jones che i militari cercavano di armare Hulk. Sentendosi in sintonia con l'alter ego di Hulk, Bruce Banner, Xavier e gli X-Men lo lasciarono andare e si comportarono come se la loro ricerca fosse stata infruttuosa.[88]

Dopo la loro sessione di allenamento, Charles permise ai suoi studenti di fare una breve pausa dai loro studi e dall'allenamento. Mentre gli X-Men andarono, furono presi di mira dal boss del Maggia Conte Nefaria che chiese l'aiuto dello Spaventapasseri, l'Uomo Pianta, l'Anguilla, il Porcospino, e l'Unicorno per catturare i giovani. Quando Nefaria offrì agli X-Men di unirsi alla sua organizzazione, loro rifiutarono e furono fatti prigionieri mentre prendevano di mira Washington, DC.[93] Il Conte quindi sigillò Washington in una cupola impenetrabile e chiese un enorme riscatto per liberarla, inquadrando gli X-Men nel processo. Dopo aver appreso questo, Charles offrì la sua "esperienza" ai militari per avvicinarsi abbastanza a Washington ed inviare la sua forma astrale. Contattando i suoi X-Men, Charles disse loro di stare al gioco. Avendo sviluppato un tutore speciale rinforzato per consentire una mobilità limitata, Charles si infiltrò nella cupola quando Nefaria abbassò lo scudo per consentire agli X-Men di riscuotere il riscatto. Mentre i supercriminali combattevano per il denaro, Xavier si infiltrò nella base operativa di Nefaria e disattivò il suo dispositivo. Ingannando Nefaria e Unicorno facendogli credere di essere fuggiti con il riscatto, Charles quindi allertò mentalmente la Guardia Costiera mentre tentavano di fuggire dal paese. All'indomani dello scontro, Jean ricevette una lettera dai suoi genitori che le dicevano che l'avevano iscritta al Metro College.[94] Sebbene Jean stesse lasciando la scuola di Xavier, mantenne ancora legami con la squadra. Più tardi, quando gli X-Men lottarono contro il folle entomologo noto come Locusta, Xavier si rimise i tutori alle gambe e si travestì da "vecchio saggio" per cercare di convincere alla Locusta di vedere gli errori della sua strada. Quando questo fallì, Angelo e gli X-Men valorosamente sventarono il suo piano per distruggere le scorte di grano dell'America con insetti giganti.[95] Tornato alla villa, Charles iniziò a lavorare per migliorare ulteriormente Cerebro e rimase intrappolato in un critico loop mentale tra se stesso e il computer. Per salvarsi, Xavier richiamò nella sua mente gli X-Men addormentati, che si impegnarono per liberarlo.[96]

Dopo aver aiutato i suoi studenti a salvare i bambini da un orfanotrofio in fiamme, Charles tornò a casa in quella che alla fine fu determinata essere una falsa lettura di un nuovo mutante a New York. Gli X-Men furono schierati e incontrarono El Tigre, un esploratore che cercava di trovare la seconda metà dell'amuleto del dio Ahau Kukulkan. Xavier tentò di aiutarli con i tutori per le gambe, ma funzionarono male e la squadra dovette lasciare Charles alle spalle. Gli X-Men seguirono El Tigre e i suoi scagnozzi al Museo Americano di Antropologia ma non riuscirono a impedirgli di recuperare la seconda metà dell'amuleto, dotandolo dei poteri di Kukulkan.[97] Sebbene El Tigre era ora in grado di bloccare le sonde mentali di Charles, lui riuscì a localizzare la città perduta in cui era fuggito il loro nemico. Gli X-Men andarono lì e alla fine sconfissero El Tigre/Kukulkan, privandolo dei suoi poteri, tuttavia Ciclope ferì accidentalmente Angelo con i suoi raggi ottici nel processo. Sapendo di essere un rivale per l'amore di Jean, Warren accusò Scott di averlo colpito di proposito per avere maggiori possibilità con Jean.[98]

Fattore Tre

Quando gli X-Men tornarono dalla loro missione, Angelo ritrattò le sue accuse, credendo che fossero arrivate dall'isteria dalle sue ferite. Sebbene il danno fosse stato fatto, la peggiore paura di Scott si era avverata: aveva ferito uno dei suoi amici con i suoi raggi ottici. Scott non ebbe tempo di lamentarsi di questo, poiché Charles si rese conto di una nuova minaccia mutante che li minacciava e iniziò a cercare attivamente nuovi membri per aumentare i ranghi degli X-Men. Charles subito cercò di reclutare nuovi membri negli X-Men. Quando si scoprì che i poteri e i ricordi del Mimo erano tornati, Charles decise di reclutarlo nella squadra. Con grande sorpresa di Scott, venne sbalzato dalla posizione di leader sul campo a favore del Mimo. In cerca di vendetta, il Burattinaio tentò di riprendere il controllo della mente di Charles. Quando questo fallì, prese invece possesso del Mimo e gli fece attaccare gli X-Men. Ciclope e gli altri X-Men seguirono il Mimo fino al nascondiglio segreto del Burattinaio. Anche se era stato ferito e gli era stato ordinato di rimanere indietro, Warren seguì i suoi compagni di squadra e mise fuori combattimento il Burattinaio stesso, liberando il Mimo dal suo controllo.[99] Mentre Warren si stava ancora riprendendo dalle ferite, Charles iniziò ad addestrare gli X-Men e il Mimo per prepararli alla battaglia imminente. I loro nemici si rivelarono essere una misteriosa organizzazione chiamata Fattore Tre che mandò i suoi agenti Banshee e l'Orco ad attaccare la scuola. Mentre era costretto a lavorare con Fattore Tre grazie a un copricapo truccato con una bomba, Banshee fece di tutto per sabotare l'attacco dell'Orco e alla fine gli X-Men sconfissero l'Orco e liberarono Banshee dal controllo di Fattore Tre.[100] Sebbene non fosse in grado di unirsi alla lotta, Warren rimase nel raggio del Mimo in modo che il loro nuovo leader potesse continuare a utilizzare i poteri mutanti di Angelo in battaglia.[100]

Dopo che Warren fu finalmente guarito dalle sue ferite, gli X-Men riportarono in vita accidentalmente il Super-Adattoide che si era nascosto nella tenuta di Xavier. Cercando di trasformare la razza umana in androidi come lui, Adattoide tentò di iniziare con gli X-Men. Il Mimo fece l'ultimo sacrificio quando ha ingannato il Super-Adattoide cercando di duplicare i poteri che aveva imitato dagli X-Men. Mentre l'Adattoide fu reso inerte, anche il Mimo venne reso impotente e lasciò la squadra. Ciclope riprese quindi il ruolo di leader sul campo degli X-Men.[101] Poco dopo, Charles, Jean e Angelo vennero successivamente catturati dal mutante conosciuto come lo Stregone che cercò di fare di Jean la sua regina dopo aver tentato di conquistare il mondo. Charles incanalò i suoi poteri mentali per portare il resto degli X-Men al nascondiglio dello Stregone. Lì gli X-Men sconfissero i servi dello Stregone e mentre il loro nemico era distratto, Xavier usò i suoi poteri mentali per costringere lo Stregone a tornare in uno stato di animazione sospesa.[102]

Con la minaccia del Fattore Tre ancora incombente, Charles continuò aa allenare i suoi studenti. Warren stava finalmente ottenendo una degna competizione per l'attenzione di Jean sia da Scott, sia dal compagno di classe di Jean al Metro College Ted Roberts. Warren quindi decise di rinunciare a vincere Jean, e presto si rimise in contatto con la sua vecchia amica d'infanzia, Candy Southern e i due iniziarono a frequentarsi.[5] Warren rivelò completamente la sua natura mutante a Candy e che era un membro degli X-Men.[103] Successivamente Warren fu chiamato dai suoi compagni di squadra per aiutare a fermare Ralph Roberts, il fratello maggiore dell'amico del college di Jean, Ted. Quando Ralph mostrò la sua nuova armatura potenziata dal cobalto, una combinazione di un precedente colpo alla testa e la tecnologia instabile portò Ralph ad andare su tutte le furie come l'Uomo Cobalto. Il resto degli X-Men venne quindi convocato per aiutare a riportare Ralph alla normalità.[5] Più tardi, gli X-Men organizzarono una festa di compleanno a sorpresa per Jean. Come regalo, Charles diede a Jean un nuovo costume verde e giallo che avrebbe finito per indossare come un costume normale molto più tardi.[104] Tornando ai suoi tentativi di curare Cain, Charles collegò se stesso e suo fratellastro in un Energo-Transformatore per cercare di sondare la sua mente come mezzo per curarlo. Invece la presenza dell'essere noto come Emarginato causò un ritorno energetico che causò l'esplosione della macchina. Mentre Charles finì in coma, Cain venne rianimato e dotato dei poteri mentali di Xavier. Il nuovo Fenomeno era troppo potente per gli X-Men e se ne andò dopo essere stato contattato mentalmente e chiesto di unirsi a Fattore Tre.[76] Mentre Charles era in coma, gli X-Men erano ancora in grado di sondare la sua mente e conoscere le origini della Gemma Cremisi di Cyttorak e con l'aiuto di Dott. Strange, lo Stregone Supremo della Terra. Ha mandato Ciclope e Marvel Girl nel Crimson Cosmos dove hanno combattuto Outcast e recuperato una Gemma Cremisi e sono tornati nella dimensione terrestre. Warren e gli altri tennero occupato il Fenomeno fino a quando Scott e Jean tornarono con una gemma che avevano recuperato dal Cosmo Cremisi. Ingannarono il Fenomeno nel prenderlo, bandendolo nel Cosmo Cremisi prima che potesse unirsi al Fattore Tre. Tuttavia, mentre gli X-Men erano impegnati a sconfiggere il Fenomeno, Fattore Tre rapì il Professore.[105]

Gli X-Men iniziarono a cercare Charles, ma furono distratti quando Jean ricevette una chiamata da Ted Roberts che chiedeva aiuto. Angelo e gli altri presto appresero che suo fratello Ralph era stato catturato dal sovrano sotterraneo Tyrannus che cercò di usare Ralph per costruire un robot per combattere il suo rivale, l'Uomo Talpa. Mentre erano sotto la superficie della Terra, Angelo, Uomo Ghiaccio e Marvel Girl furono ipnotizzati dall'Uomo Talpa con la nebbia dell'oblio e mandati a combattere Tyrannus. In seguito furono salvati da Ciclope e Bestia, e la battaglia terminò quando esposero sia Tyrannus che l'Uomo Talpa alle nebbie, facendo loro dimenticare chi erano. Gli X-Men poi salvarono Ralph e lo riportarono in superficie.[106] Alla scuola di Xavier, gli X-Men ricevettero un segnale parziale di soccorso da Banshee che li avvertiva che il Fattore Tre stava inviando un "ragno" contro di loro. Questo si rivelò essere un ragno robotico, ma la macchina venne distrutta dall'Uomo Ragno che si trovava nella zona. Rilevando l'arrivo del robot, gli X-Men lo rintracciarono e trovarono l'eroe arrampicamuri. Scambiando l'Uomo Ragno come la minaccia di cui la Banshee li aveva avvertiti, gli X-Men lo attaccarono. Tuttavia si resero conto del loro errore quando prevalsero le teste più fredde, si resero conto del loro errore e lasciarono andare l'Uomo Ragno. All'indomani della battaglia, gli X-Men furono in grado di rintracciare la posizione del segnale di Banshee su una catena montuosa in Europa. Tuttavia c'era solo un problema: gli X-Men non avevano soldi per arrivarci.[107] Viaggiando a New York City per cercare di trovare un modo per guadagnare i soldi per volare in Europa, gli X-Men si ritrovarono a scontrarsi con Mekano, un giovane scontento che usava un potente esoscheletro per terrorizzare la città. Dopo aver impedito a Mekano di distruggere una nuova biblioteca, lo smascherarono rivelando che era Tom Regal, figlio del ricco filantropo Andrew Regal. Tom, come si scoprì, si stava comportando male perché sentiva che suo padre lo ignorava. In ringraziamento per aver fermato suo figlio, Andrew ricompensò gli X-Men con i soldi di cui avevano bisogno per fare il loro viaggio.[108]

Gli X-Men furono successivamente attaccati in volo e furono costretti ad abbandonare il loro aereo. Furono presto attaccati da altri robot ragno e fatti prigionieri nel quartier generale segreto di Fattore Tre con Charles e Banshee. I giovani mutanti appresero che il gruppo era composto dai loro vecchi nemici Svanitore, Blob, Unus e Mastermind, nonché da un mutaforma noto come Changeling. Sotto la guida del cosiddetto Signore dei Mutanti, il Fattore Tre stava complottando per scatenare un olocausto nucleare in modo che la razza umana fosse sterminata e i mutanti potessero governare il mondo.[109] Gli X-Men riuscirono a liberarsi e a fuggire dal Fattore Tre. Quindi si divisero in due gruppi per disarmare le bombe piazzate dal Fattore Tre per scatenare questa guerra. Mentre Marvel Girl, Angelo e Bestia andarono in Russia, Ciclope e Uomo Ghiaccio cercarono di disinnescare la bomba in America. Tuttavia, i rispettivi eserciti di entrambi i paesi si opposero. Nel frattempo, Charles iniziò a cercare di convincere il già sospettoso Changeling di sui secondi fini del Signore dei Mutanti.[110] Gli X-Men alla fine sventarono la trama di Fattore Tre e Xavier, con l'aiuto di Banshee e Changeling, rivelarono che il Signore dei Mutanti era in realtà un membro della razza Siris che stava tentando di sterminare umani e mutanti in modo che la Terra potesse essere colonizzata. Con la sua missione un fallimento, il Signore dei Mutanti si suicidò per evitare la cattura e i membri di Factor Three si sciolsero.[111]

La "Morte" di Xavier

Dopo il loro ritorno a casa, Xavier aiutò gli X-Men a sconfiggere uno scienziato controllato mentalmente che aveva ricostruito una Sentinella, e sebbene Charles abbia cercato di determinare come fosse manipolato non apprese mai la fonte. Le attenzioni degli X-Men furono successivamente rivolte a Ciclope che iniziò a vedere visioni di un demone che correva libero. Con l'aiuto del Dr. Strange appresero che il demone aveva seguito Scott dal Cosmo Cremisi e lo restituì lì.[112] Mentre andavano al loro solito ritrovo, Coffee A Go-Go nel Greenwich Village, gli X-Men scorirono che il poeta beat regolare del posto Bernard il Poeta era un mutante latente. Con l'aiuto del Professore, gli X-Men spensero i suoi poteri di alterazione della realtà prima che qualcuno potesse farsi male. Charles in seguito guidò gli X-Men nel rintracciare una strana lettura raccolta da Cerebro, scoprendo l'androide Dragon Man. La creatura venne presa da Jean e accompagnò gli X-Men in varie missioni per un po' di tempo prima che Charles convincesse Jean a lasciare che il drago trovasse una nuova casa sull'Isola dei Mostri.[81] Poco dopo, Xavier decise che gli X-Men avevano superato il loro ultimo ciclo di addestramento e li premiò con nuovi costumi.[111]

Angel e gli altri X-Men iniziarono presto un nuovo addestramento ma notarono strani cambiamenti nel Professore e in Marvel Girl. Gli X-Men furono inviati in missione per indagare sui rapporti della scoperta del Mostro di Frankenstein, per determinare se ci fosse una connessione mutante. Gli X-Men affrontarono quello che pensavano fosse il mostro, ma presto lo distrussero, esponendolo come un robot. Usando i suoi poteri telepatici presi in prestito, Changeling fu in grado di apprendere che il robot era stato inviato sulla Terra oltre 150 anni prima per fungere da ambasciatore di una razza aliena, ma presto ebbe un malfunzionamento.[113] Presto il mondo di superficie fu minacciato da un altro abitante sotterraneo, Grotesk, che cercava vendetta per i test nucleari che avevano ucciso la sua gente e lo avevano mutato. Quando Grotesk minacciò di usare un dispositivo per distruggere il mondo di superficie, gli X-Men reagirono contro di lui.[114] Durante lo scontro finale contro Grotesk, il Professore apparentemente sacrificò la sua vita per distruggere la macchina della creatura, apparentemente uccidendo anche Grotesk.[115]

Fu rapidamente organizzato un funerale per l'uomo che gli X-Men credevano fosse il loro mentore, ma il lutto fu turbato dall'arrivo di Quicksilver che era venuto a porgere i suoi rispetti. Più tardi guardarono quella che pensavano fosse la videoconferenza del Professore che diceva loro che aveva una malattia terminale e prima della sua morte aveva dotato Marvel Girl di poteri telepatici. Il "Professore" avvertì anche che Magneto era tornato e presto gli X-Men erano fuori a caccia del loro vecchio nemico. Rintracciando il suo nuovo nascondiglio, gli X-Men erano impreparati a combattere Magneto e la sua riformata Confraternita dei Mutanti Malvagi e furono rapidamente catturati.[116] Sebbene la squadra fosse incatenata, Marvel Girl riuscì a liberare Angelo che fuggì dalla base di Magneto per cercare i Vendicatori e ottenere il loro aiuto.[117] Lungo la strada, Warren assistette al sollevamento dell'Isola-Cielo da terra dopo decenni sotto l'oceano. Warren si scontrò con l'eroe della Seconda Guerra Mondiale Corvo Rosso, che aveva sollevato il suo popolo per determinare se fosse sicuro liberarlo dall'animazione sospesa. Scoprendo che il mondo non era pronto per il ritorno del Popolo degli Uccelli, il Corvo Rosso affondò di nuovo la sua isola e Warren continuò per la sua strada.[117] Mentre l'Angelo riusciva ad arrivare dai Vendicatori,[118] subito scoprirono che Magneto aveva piantato una cimice su di lui e sottomisero Warren. Tuttavia, mentre erano in viaggio verso la base di Magneto, il Vendicatore Wasp informò Warren che questo era uno stratagemma per ingannare Magneto quando rivelò la sua trappola. Magneto usò un dispositivo per trasformare gli altri X-Men contro i Vendicatori. Warren si rivelò essere la carta vincente che cambiò le sorti della battaglia quando tese un'imboscata a Magneto e ai suoi scagnozzi costringendoli a fuggire. Mentre gli X-Men, i Vendicatori e la Confraternita riuscirono a fuggire dalla base esplosa, Magneto apparentemente morì.[119][120]

Dolori della crescita

Costume di diploma[121]

Tornati a casa, gli X-Men continuarono a piangere l'apparente perdita del loro leader. Fecero leggere loro il testamento di Xavier dall'avvocato Foggy Nelson che li informò che la scuola e le risorse finanziarie di Xavier venivano date ai suoi studenti. Il lutto degli X-Men fu interrotto ancora una volta, questa volta dal Fenomeno che era stato riportato dal Cosmo Cremisi da una delle macchine del Professore. Gli X-Men affrontarono il Fenomeno che non riusciva a credere che il suo fratellastro fosse morto e quando vide la pietra tombale di persona pensò che fosse un trucco. Tuttavia, il ritorno del Fenomeno sulla Terra si rivelò solo temporaneo e fu rimandato nel Cosmo Cremisi. All'indomani dello scontro, l'agente dell'FBI Fred Duncan disse agli X-Men che per gestire le minacce mutanti, gli X-Men dovevano essere sparpagliati in tutto il paese.[122] Subito Bobby e Hank furono inviati sulla costa occidentale, mentre a Scott e Jean fu ordinato di rimanere nell'area di New York, mentre Warren fu assegnato a viaggiare in tutti i punti intermedi per le minacce mutanti. Mentre operava da solo, Warren interferì con una rapina orchestrata dal criminale che si faceva chiamare Dazzler. Più tardi, durante un appuntamento con Candy, Warren non era a casa quando suo padre fu assassinato dai servi di Dazzler. Quando Warren apprese la notizia, giurò di vendicarsi del suo nuovo nemico. [121] Warren inizialmente incolpò Candy di averlo distratto, permettendo a suo padre di morire. Ma l'Angelo cambiò tono quando Dazzler in seguito catturò Candy e la tenne in ostaggio. Venendo in soccorso della sua ragazza, Warren si ritrovò catturato e smascherato.[121] Warren ebbe una sorpresa quando anche Dazzler si smascherò, rivelandosi lo zio di Warren, Burt. Warren si liberò e smantellò il piano di Dazzler per creare un'arma con un enorme diamante. Trasportando sia Candy che suo zio Burt, Warren non era preparato quando Burt reagì, apparentemente cadendo verso la sua morte nel processo.[123]

Il mandato del governo di separare gli X-Men si dimostrò di breve durata quando il mutante noto come Mesmero usò i suoi poteri per risvegliare mutanti latenti in tutta l'America e radunarli nella sua Città Mutante sulla costa occidentale. Uno di questi mutanti era una giovane ragazza di nome Lorna Dane che venne salvata dal traffico da Bobby, che fu immediatamente colpito dalla ragazza. Mentre gli X-Men iniziavano a cercare di rintracciare Mesmero e il suo esercito mutante, Uomo Ghiaccio e Lorna furono catturati.[124] Gli X-Men riuscirono a rintracciare Bobby e Lorna e rimasero scioccati quando Mesmero annunciò che Lorna era la figlia di Magneto e che il loro vecchio nemico era apparentemente sopravvissuto al loro precedente incontro.[125] Gli X-Men non potevano competere con Mesmero e Magneto, e peggio Lorna era in conflitto su dove erano le sue lealtà. Gli X-Men furono quindi costretti a fuggire ed escogitarono un nuovo piano. Ciclope quindi sviluppò l'identità di Eric il Rosso e cercò di infiltrarsi nella Città Mutante dall'interno.[126] Mentre Ciclope riusciva a infiltrarsi nel gruppo, la copertura degli X-Men fu fatta saltare da Uomo Ghiaccio che disobbedì agli ordini di rimanere indietro perché era troppo personalmente coinvolto nel destino di Lorna Dane. Nella successiva battaglia, Bobby convinse Lorna a rinunciare alla sua alleanza con Magneto dopo aver rivelato documenti che dimostravano che non era suo padre. Gli X-Men poi distrussero la Città Mutante, fuggendo dai loro rapitori.[127] Tornato a New York, gli X-Men furono invitati a partecipare al matrimonio dei Vendicatori Calabrone e Wasp.[128][129] Testando alcune delle macchine abbandonate di Xavier, Marvel Girl in seguito accidentalmente tirò fuori il tiranno della Zona Negativa noto come Blastaar nella loro dimensione. Gli X-Men non si dimostrarono all'altezza di Blastaar, ma alla fine le stesse energie che lo avevano portato sulla Terra, apparentemente lo uccisero.[130]

Dopo essere rimasto in contatto con suo fratello minore nel corso degli anni, Scott alla fine presentò gli X-Men ad Alex il giorno in cui si laureò all'università. cadere alla sua morte nel processo. Tuttavia, la riunione fu guastata quando Alex fu rapito dal cosiddetto Faraone Vivente. Il Faraone riuscì a rapire Alex e allo stesso tempo a incastrare Scott di omicidio fingendo la propria morte.[17] Anche Ciclope fu successivamente catturato e portato in Egitto con suo fratello. Lì apprese che anche suo fratello era un mutante, in grado di controllare l'energia cosmica, ma i suoi poteri erano legati al Faraone, che aveva rapito Alex e aveva pianificato di utilizzare un dispositivo per aumentare il proprio potere. Quando gli X-Men finalmente li rintracciarono in Egitto ci fu uno scontro e alla fine le sorti della battaglia furono invertite quando Alex manifestò i suoi poteri mutanti per la prima volta.[131] Alex era inorridito dal livello di potere che comandava e mentre gli X-Men cercavano di calmarlo, furono attaccati di nuovo dal Faraone e dai suoi scagnozzi. Alex fu catturato di nuovo e messo in un dispositivo per incanalare i suoi poteri nel Faraone trasformandolo nel gigantesco e potentissimo Monolito Vivente. Tuttavia, il Monolito fu facilmente sconfitto quando Alex riuscì a sovraccaricare il dispositivo causando una massiccia esplosione. La distruzione delle macchine fece tornare il Faraone alla forma umana, ma Alex era ancora terrorizzato dai suoi poteri.[9]

Havok e Lorna

Mentre gli X-Men ebbero a che fare con le autorità egiziane, Alex fuggì nel deserto. Ignari di ciò, dopo che gli X-Men fuggirono dalle autorità, appresero che Lorna Dane era stata rapita dalla sua casa. Bobby e Hank tornarono negli Stati Uniti per cercarla, mentre Ciclope, Marvel Girl e Angelo rimasero in Egitto per cercare Alex. Dall'appartamento distrutto di Lorna, Hank e Bobby appresero presto che Larry Trask - figlio di Bolivar - e il giudice federale Robert Chalmers avevano riattivato le Sentinelle e le aveva inviate attivamente a catturare i mutanti. Sconosciuto agli X-Men all'epoca, questo era ciò che era successo sia ad Alex che a Lorna.[12] Uomo Ghiaccio e Bestia vennero poi attaccati dalle Sentinelle, mentre Bobby fu catturato. Hank riuscì a fuggire e avvertì gli altri che tornarono di corsa negli Stati Uniti. Alla base delle Sentinelle di Larry Trask, Bobby si riunì con Alex - dotato di un'uniforme che controllava i suoi poteri e dato il nome in codice Havok - e Lorna. Presto le Sentinelle di Larry rapirono Angelo, Mesmero e altri mutanti. Presto Ciclope, Bestia e Marvel Girl trovarono la base di Larry e iniziarono ad infiltrarsi in essa. Rendendosi conto che Larry intendeva giustiziare tutti i mutanti senza un giusto processo, il giudice Chalmers rimosse una collana dal collo di Larry che annullava i suoi poteri mutanti. Tuttavia questo fu troppo tardi poiché i suoi ultimi ordini alle Sentinelle erano di distruggere tutti i mutanti.[132] I restanti X-Men lottarono contro le Sentinelle, ingannandole cambiando costume con i recentemente catturati Quicksilver, Scarlet e Toad. Alla fine, Ciclope ingannò le Sentinelle convincendole ad attaccare la fonte delle mutazioni, le radiazioni, e quasi l'intera flotta delle Sentinelle volò verso il sole. Tuttavia, nel corso della battaglia, Havok rimase gravemente ferito.[133]

Con il complotto di Larry Trask in frantumi, gli X-Men fuggirono e Scott cercò uno dei vecchi colleghi del Professore, Karl Lykos, per curare le ferite di Alex. Ciò di cui gli X-Men non erano a conoscenza era che Lykos era una variante non mutante che richiedeva le forze vitali degli altri per vivere. Assorbendo parte della forza vitale di Alex, Lykos si trasformò nell'uomo pterodattilo Sauron che poi si scatenò in tutta la città. Sebbene Scott avesse ordinato agli X-Men di nascondersi in mezzo a una crescente isteria anti-mutante, non volendo stare a guardare, Warren decise di disobbedire agli ordini, cambiando nuovamente il suo costume in Angelo Vendicatore e correndo ad affrontare Sauron da solo. Warren non poteva competere con la creatura, che ipnotizzò Angelo con i suoi poteri ipnotici.[134] Gli X-Men inseguirono Sauron e lo affrontarono, ma come i poteri della creatura iniziarono a scarseggiare e iniziò a tornare alla forma umana, Sauron controllò ipnoticamente Angelo e fece riportare Lykos nel suo laboratorio. Gli X-Men in seguito recuperarono Alex, ma presto la connessione tra Lykos e Sauron fu rivelata quando assorbì l'energia vitale da Lorna Dane e si trasformò di nuovo in Sauron. Alla fine, Sauron fuggì all'origine della sua trasformazione in una variante non mutante, la Terra del Fuoco. Gli X-Men lo affrontarono lì con la fidanzata di Lykos Tanya Anderssen. Ma Lykos sembrava si fosse suicidato gettandosi da una scogliera.[135] Angelo inseguì per primo Lykos e fu messo fuori combattimento finendo nella Terra Selvaggia. Fu salvato da un uomo che si definiva il Creatore e i suoi Mutati, che sostenevano di essere perseguitato da Ka-Zar e dalla sua gente. Gli altri X-Men trovarono la loro strada nella Terra Selvaggia e incontrarono Ka-Zar, scoprendo che il Creatore e i suoi Mutati erano in realtà quelli che terrorizzavano la regione. Nel frattempo, il Creatore diede ad Angelo un nuovo costume e lo convinse a combattere contro i suoi stessi compagni di squadra. Nessuno sospettava che il Creatore fosse in realtà il vecchio nemico degli X-Men Magneto.[136]

Durante la successiva battaglia tra gli X-Men e i Mutati, Magneto ha rivelato la sua mano liberando la sua ultima creazione Lorelei che poteva ammaliare gli uomini con la sua voce. Ciò non ebbe alcun effetto su Marvel Girl che usò i suoi poteri telecinetici per scatenare i raggi ottici di Ciclope, distruggendo le macchine di Magneto che sostenevano i poteri dei Mutati. Quando la cittadella di Magneto esplose, gli X-Men fuggirono e il loro nemico di lunga data apparentemente morì ancora una volta.[137] Sulla via del ritorno negli Stati Uniti gli X-Men si fermarono a Washington, DC dove si scontrarono con il mutante giapponese di nome Sole Ardente che stava attaccando la capitale per vendicare la bomba nucleare sganciata su Hiroshima e Nagasaki durante la Seconda Guerra Mondiale. Sole Ardente era stato incoraggiato a compiere questi attacchi da suo zio Tomo Yoshida. Ma fu solo quando il delegato giapponese del padre di Sole Ardente Saburo Yoshida fu ucciso da suo zio Tomo che Sole Ardente si rese conto dei suoi errori e si arrese alle autorità.[138]

Il ritorno del Professor X

A questo punto Xavier era finalmente pronto a respingere l'invasione Z'Nox. Si rivelò ad Havok e Lorna, che stavano aspettando alla villa mentre gli X-Men erano via, ma presto tornarono. Informandoli del suo inganno e dell'imminente invasione, Charles riprese rapidamente la guida degli X-Men e iniziò a prepararli per la battaglia finale. Mentre gli X-Men combattevano contro gli invasori Z'Nox, Charles collegava la sua mente con ogni buon essere umano sul pianeta e incanalava queste emozioni aliene agli Z'Nox tramite i suoi X-Men, costringendoli a fuggire. La tensione causò il collasso improvviso di Xavier.[139] All'epoca sconosciuto a Charles, questo sforzo lo mise anche in un rapporto psichico con la Principessa Lilandra Neramani dei Shi'ar, una connessione che avrebbe avuto conseguenze di vasta portata nel suo prossimo futuro.[140] In coma e in cattiva salute, la mente di Charles venne sondata per una possibile soluzione alla sua condizione. Xavier disse loro di cercare Bruce Banner e recuperare un dispositivo alimentato a raggi gamma che avrebbe potuto curarlo. Gli X-Men riuscirono a recuperare il dispositivo e a curare Charles, ma solo dopo uno scontro con l'alter ego di Banner, Hulk, e l'esercito. Sebbene gli X-Men erano riuniti ancora una volta e avessero avuto l'aggiunta di Havok e Lorna Dane nei loro ranghi, il gruppo stava già iniziando a sfilacciarsi ancora una volta mentre un crescente triangolo amoroso sbocciava tra Lorna Dane, Havok e Uomo Ghiaccio. Lorna stava rapidamente diventando più interessata ad Havok, rendendo Uomo Ghiaccio immediatamente geloso e possessivo.[141][142]

Poco dopo il nemico dell'Uomo Ragno Kraven il Cacciatore aveva pubblicamente "svelato" l'Uomo Ragno come mutante. Anche se ancora in fase di recupero, Charles fu almeno in grado di aiutare i suoi X-Men a individuare la posizione generale dell'Uomo Ragno. Il team originale andò alla ricerca dell'Uomo Ragno per rintracciarlo al Coffee Bean a New York. Questa posizione venne attaccata da Kraven e Blob costringendo gli X-Men e l'Uomo Ragno a rivelarsi. Mentre Kraven e il Blob vennero sconfitti dagli eroi, Kraven completò il suo vero obiettivo: raccogliere DNA dagli X-Men per il suo datore di lavoro, l'enigmatico genetista noto come Sinistro, un uomo che aveva segretamente investito nelle vite degli X-Men per anni.[143] Quando i Fantastici Quattro furono poi minacciati da un misterioso nemico, il loro capo Mister Fantastic contattò Charles Xavier per aiutarlo a proteggere la sua famiglia. Charles invitò i Fantastici Quattro a casa sua e offrì due Sentinelle disattivate per aiutare a difendere il Quartiere Generale dei Fantastici Quattro. Sfortunatamente, il misterioso nemico dei FQ - segretamente il loro nemico di lunga data Dr. Destino - aveva hackerato le Sentinelle e le aveva mandate ad impazzare attraverso New York City. Le Sentinelle furono fermate grazie agli sforzi combinati di X-Men, Fantastici Quattro, Uomo Ragno, Devil e Dr. Strange. Nel frattempo, Charles e Marvel Girl impedirono a un Colosso controllato da destino di rubare Cerebro dalla villa.[144] Gli X-Men in seguito augurarono buona fortuna ai Fantastici Quattro per sconfiggere il loro misterioso nemico.[144] Più tardi, quando destino assorbì il potere di Galactus,[144] gli X-Men erano uno dei tanti eroi che cercarono di difendere la Terra da Destino. In seguito Charles e gli X-Men furono apparentemente uccisi.[144] Alla fine Mister Fantastic sconfisse Destino con il Cubo Cosmico e usò il suo potere per annullare la causa dei danni, ripristinando tutti gli eroi uccisi a riprendere vita.[144]

Gli anni perduti

Finalmente tornato in piena salute, Charles si fece informare dagli X-Men sulle loro attività mentre si nascondeva. Ma il trattamento sembrava avere un effetto sulla mente di Xavier quando iniziò a trattare i suoi X-Men come se fossero ancora studenti.[142] Per prima cosa gli mostrarono la navicella della Sentinella che avevano catturato in sua assenza. Charles sfruttò questa opportunità per testare le proprie abilità creando una battaglia mentale tra gli X-Men e le illusioni dei loro più grandi nemici. Il test successivo venne accolto male dall'Uomo Ghiaccio, che rimase sconvolto dall'inganno di Xavier e dal fatto che Lorna era interessata più ad Havok che a lui.[145] Apprendendo che i suoi studenti non erano riusciti a confermare se Magneto fosse morto nel loro ultimo incontro, Charles li rimandò nella Terra Selvaggia per indagare. La squadra originale, ad eccezione di Uomo Ghiaccio che aveva lasciato la squadra, andò in missione lasciando Lorna e Havok di riserva. Il gruppo incontrarono una turbolenza entrando nella Terra Selvaggia ed furono costretti ad un atterraggio di emergenza. Furono presto messi fuori combattimento dai dardi con la punta drogata di una tribù locale. Rilevando questo, Charles ordinò ad Havok, Lorna e Uomo Ghiaccio di salvarli; Alex e Lorna furono d'accordo, ma Bobby ancora una volta si rifiutò di eseguire gli ordini. Nel frattempo, i membri maschili degli X-Men si svegliarono per apprendere che Marvel Girl era stata mandata nella terra dei morti e presumevano che fosse morta nello schianto.[142] Tuttavia, presto appresero che i nativi parlavano letteralmente e che Jean era stata inviata in una terra reale. Ciclope e Hank si fecero strada fino al fiume sotterraneo dove coloro che erano morti o morenti venivano mandati in questa terra mentre Angelo cercava di localizzarlo dall'aria. Mentre Hank e Scott trovavano una città antica e avanzata, Angelo veniva messo fuori combattimento dalle forti correnti di vento.[103] Havok e Lorna arrivarono nella Terra Selvaggia e iniziarono a cercare i loro compagni, ottenendo l'aiuto di Ka-Zar. Angelo nel frattempo fu salvato da una donna volante di nome Avia e da schiavi che lavoravano per i Nhu'Ghari che rendevano schiavi quelli inviati nella loro "terra dei morti" per costruire le loro città. Nel frattempo, Scott e Hank sfuggirono alla cattura dei Nhu'Ghari mentre Marvel Girl si svegliò per scoprire che i Nhu'Ghari servivano l'apparente fantasma di Magneto.[146]

Magneto rivelò a Jean come era sopravvissuto al loro ultimo incontro e usò la sua forma astrale per ingannare i Nhu'Ghari ad eseguire i suoi ordini facendogli credere che fosse un fantasma. Quindi iniziò a raccogliere il gas vulcanico guaritore trovato nella regione come parte di un complotto per schiavizzare l'umanità e riempì un certo numero di palloncini pronti per essere lanciati. Ciclope, Marvel Girl, Bestia e Angelo furono presto riuniti e combatterono contro Magneto, tuttavia la lotta causò instabilità vulcanica. Sebbene fossero riusciti a fuggire dagli schiavi, gli X-Men si sono trovati intrappolati. Prendendo Magneto e Avia con loro, tentarono di fuggire dalla distruzione nel dirigibile di Magneto, ma presto si trovarono coinvolti in un'enorme tempesta.[147] Mentre resistevano alla tempesta, Magneto lasciò la nave con Avia al seguito. Angelo cercò di seguirla ma la tempesta era troppo potente. Con la rottura del dirigibile, ciascuno degli X-Men si agganciò a un pallone diverso nella speranza di poter superare la tempesta e tornare in sicurezza in superficie. Ciclope, Bestia e Marvel Girl si ritrovarono a fare un atterraggio di fortuna in Africa dove furono trovati dal giovane mutante che controlla il tempo di nome Ororo Munroe. Ciclope perse i sensi nell'incidente.[147] Warren e Avia sono stati successivamente tirati fuori dall'oceano da un gruppo di pescatori che hanno cercato di trarre profitto dalla loro scoperta.[148][149]

Warren e Avia vennero venduti a un mutante di nome Stefan Krueger e ai suoi Freaks.[150] Krueger trattenne Avia, bloccandola per le ali all'interno della sua nave abbandonata.[151][150] Warren fu venduto ai suoi vecchi nemici, la Confraternita dei Mutanti Malvagi, ora guidata da Blob. Presto Ciclope, Marvel Girl e Candy andarono a cercarlo.[152] Quando Scott, Jean e Candy furono catturati, si riunirono con Warren e furono costretti a combattere contro un esercito di artisti circensi al servizio della Confraternita. Tuttavia la battaglia divenne più complicata quando Krueger e i suoi Freaks arrivarono in cerca di vendetta contro la Confraternita.[153] Gli X-Men alla fine sconfissero la Confraternita e Krueger, consegnandoli alle autorità e recuperando Avia. Tornati alla villa, gli X-Men si riunirono con Bestia che fu rimandata indietro da Xavier.[154] Si unirono a loro anche Uomo Ghiaccio, Havok e Angelo.[155] Angelo apprese che Candy lo cercava perché suo zio Bert, sopravvissuto al suo ultimo incontro con Warren, stava cercando di sposare sua madre. Riuniti con Hank, che era stato rimandato alla villa da Charles, gli X-Men si precipitarono nella tenuta dei Worthington per cercare di fermare il matrimonio.[156] Angelo e il resto dei membri del team originale andarono a fermare il matrimonio. Mentre gli X-Men riuscivano a impedire a Burt di sposare la madre di Warren, lui l'aveva segretamente avvelenata sotto la guida del dottor Stewart, il medico di famiglia di Warren. Sebbene gli X-Men avessero esposto questo schema, la madre di Warren morì per il veleno nel suo sistema.[157]

Ciclope, Marvel Girl, Uomo Ghiaccio e Bestia tornarono alla villa mentre Warren rimase per occuparsi dei funerali di sua madre.[158] Warrem stava tornando alla villa quando vide Lorna volare verso il quartier generale della Promessa. Erano un gruppo di mutanti che si nascondevano dall'umanità in stasi criogenica, emergendo ogni decennio per reclutare più mutanti nella speranza di risvegliarsi alla fine in un mondo in cui governavano i mutanti. Gli X-Men inseguirono Lorna, ma furono facilmente resi incapaci grazie ai vari poteri mentali della Promessa. Incapace di convincere gli altri X-Men a unirsi a loro, Tobias costrinse Lorna e Havok a essere messi in sospensione criogenica con loro. Come decisione dell'ultimo minuto permise anche a Lucy Robinson di mettere in sospensione anche l'Angelo.[158]

Tuttavia, Lucy cercava di lasciare la Promessa e la manomesse in modo che sia lei che Warren fossero liberate dalle loro capsule criogeniche una volta che gli altri membri della Promessa fossero stati messi sotto. Quindi pregò Warren di aiutarla a ritrovare la sua famiglia perduta da tempo.[158] Warren obbedì, ma Lucy scoprì che la sua famiglia non aveva alcun interesse a riconnettersi con lei dopo essere scomparsa per un certo numero di decenni, e subito lei e Warren se ne andarono per cercare di trovare un mezzo per liberare Havok e Lorna dalla loro animazione sospesa.[158] Mentre stavano cercando un modo per farlo, Warren fu contattato dal Professore che stava cercando di convincere gli X-Men ad aiutare i Fantastici Quattro a sconfiggere Magneto e il Sub-Mariner che stava tentando di impadronirsi di New York City. Dopo aver liberato Havok e Lorna, Warren fu inviato a recuperare gli altri X-Men nei tunnel sottostanti. Mentre l'Angelo cercava, fu trasformato in pietra dagli Eterni conosciuti come Ikaris e Pixie che volevano che la loro presenza fosse segreta. Trasformando Warren in pietra, Pixie avvicinò Warren ai suoi compagni che erano impegnati in una battaglia contro l'Uomo Talpa.[159] Mentre Warren riusciva a trovare gli X-Men e ad aiutarli a sconfiggere l'Uomo Talpa, Xavier alla fine fermò l'invasione di Magneto e Namor aiutando i Fantastici Quattro. All'indomani di questa crisi, la Promessa furono liberati dalla loro stasi criogenica e Avia fu riportata nella Terra Selvaggia. Gli X-Men quindi festeggiarono il ventesimo compleanno di Hank.[160]

Impero Segreto

Dopo le loro prove e tribolazioni, gli X-Men si presero un'altra vacanza. Warren andò a trascorrere del tempo con la sua famiglia, lasciando la sua macchina per Bobby e Hank da usare in un viaggio.[81] Non passò molto tempo prima che il triangolo amoroso tra Bobby, Lorna e Alex raggiungesse il punto di rottura. Mentre discuteva su Lorna, Alex accidentalmente colpì Bobby con i suoi poteri. Inorridito, lasciò gli X-Men, con Lorna che fuggiva dietro di lui.[161] Lorna e Alex scomparvero presto, rapiti dall'Impero Segreto, che stava segretamente rapendo dei mutanti per il loro ultimo tentativo di conquistare il mondo.[162] Successivamente la NASA chiese a Charles di sondare mentalmente una cometa di passaggio. In tal modo, causò il distacco di un pezzo di materia aliena e l'atterraggio vicino alla villa. Quando gli X-Men tornarono a casa, la materia aliena li spogliò dei loro poteri proprio mentre la loro casa veniva attaccata da un esercito di Sentinelle. Sebbene impotenti, gli X-Men usarono il loro addestramento al combattimento per difendersi e tenere al sicuro il Professore.[71] Rendendosi conto che gli X-Men non avevano più poteri mutanti, le Sentinelle terminarono il loro attacco e presero di mira Quicksilver e Scarlet. Gli X-Men vennero in loro soccorso e presto scoprirono che i loro poteri non solo stavano tornando, ma si stavano potenziando rapidamente. Non solo la forza e le capacità di volo di Warren furono migliorate, ma era improvvisamente in grado di guarire con un tocco. Charles subito rilevò la materia aliena grazie ai suoi crescenti talenti mentali, e rendendosi conto che questo aumento di potenza poteva essere pericoloso fece in modo che i suoi X-Men espellessero la materia aliena dirigendola nello spazio, facendo sì che la squadra ripristinasse i loro normali livelli di potenza e limitazioni.[71] Tuttavia la materia aliena ebbe un impatto sul Nesso di Tutte le Realtà situato in una palude della Florida causando un'interruzione nello spazio-tempo. Charles inviò i suoi X-Men per indagare e vennero risucchiati in vari portali verso possibili realtà future. Incanalando i suoi poteri mentali attraverso l'Uomo Cosa -- il guardiano del Nesso -- Charles aiutò a salvare i suoi studenti e a chiudere la spaccatura.[71] Gli X-Men vennero successivamente chiamati a New York dai Continuiteens che rilevarono un'interruzione nella realtà. Gli X-Men scoprirono che era opera del nemico dell'Uomo Ragno Mysterio che aveva rubato l'acqua della palude dalla zona del Nesso per alterare la realtà.[71]

Sempre in questo periodo, Moira MacTaggart stava individuando e reclutando nuovi mutanti da addestrare nel suo centro di ricerca sui mutanti sull'isola di Muir. Questi mutanti includevano la geomorfa nota come Petra,[163] la cronocinetica Sway[164], il potere evolutivo di Darwin[165] e l'assorbitore di energia noto come Kid Vulcan. Charles si interessò particolarmente a Vulcan a causa dei suoi ricordi perduti e della sua capacità di manipolare l'energia. Presentò Vulcan agli X-Men e lo addestrò sotto Ciclope, notando che aveva il controllo sui poteri di Ciclope. Charles presto desiderò rendere Kid Vulcan un membro dei suoi X-Men.[166] Più tardi, Charles ordinò a Bestia di guidare gli X-Men in una serie di indagini sugli avvistamenti alieni per conto del misterioso agente Baker, che aveva cessato di essere un collegamento dell'FBI con la squadra poco dopo.[167] Scott e Jean in seguito ebbero un appuntamento.[168]

Con il resto della sua squadra che aveva raggiunto l'ultimo tratto della loro istruzione universitaria, Charles era segretamente lontano su Muir Island, gli X-Men iniziarono ad essere attaccati da una serie di minacce tra cui i rampanti robot della Stanza del Pericolo, un Frederick ritornato,[168] e strani fantasmi del Fenomeno e un apparente "fantasma magnetico" di Magneto.[168] Charles tornò e trovò la sua scuola in rovina. Richiamò gli X-Men e apprese dei recenti attacchi alla scuola. Dopo aver informato la sua squadra che intendeva espandere l'ambito della sua scuola a livello internazionale e concentrarsi principalmente nell'addestramento di nuovi mutanti per controllare i loro poteri e difendersi, Charles e gli altri si resero presto conto che gli strani attacchi fantasma provenivano dalla mente di Jean.[168] Charles e i suoi studenti quindi si avventurarono nella mente di Jean e la aiutarono a far fronte alle sue paure. Con la crisi scongiurata, gli X-Men furono presto diplomati dalle loro classi.[168] Dopo la laurea, ad Hank fu offerta una posizione presso la Brand Corporation. Charles e i suoi X-Men salutarono la Bestia mentre iniziava una nuova vita. Poco dopo, Hank si trasformò accidentalmente in una forma più bestiale, una trasformazione che tenne segreta a tutti, inclusi Charles e gli X-Men. Anche sconosciuto a tutti all'epoca, la Brand Corporation era un obiettivo dell'Impero Segreto.[169]

Non molto tempo dopo, il vecchio collega di Charles Hans Jorghenson venne rapito e si diede la colpa all'Uomo Ragno. Charles mandò gli X-Men a cercare l'Uomo Ragno. Il gruppo apprese subito che l'Uomo Ragno non era responsabile del rapimento, ma stava cercando Jorghenson per aiutarlo a curarlo di una misteriosa malattia che lo affliggeva. Gli X-Men e Uomo Ragno scoprirono presto che Jorghenson era stato rapito dal nemico dell'Uomo Ragno Morbius il vampiro vivente e lo salvarono. Xavier e Jorghenson lavorarono per curare l'Uomo Ragno dalla sua malattia usando gli enzimi nel sangue di Morbius. Carlo poi contenne Morbius nella villa per un po' di tempo.[170] Angelo si preoccupò per Hank, Charles si rifiutò di farsi coinvolgere, ma non impedì a Warren di cercare il suo amico. Nel rintracciare la Bestia, trovandolo alla Brand Corporation e venendo a conoscenza della sua recente trasformazione, Warren aiutò Hank a coprire le sue assenze con Buzz Baxter, il collegamento per la sicurezza dell'Areonautica. Successivamente i due furono attaccati da Griffin, un agente dell'Impero Segreto. Dopo aver sconfitto Griffin, Warren se ne andò soddisfatto che il suo amico stesse bene. [171] Non molto tempo dopo, anche la Bestia fu catturata dall'Impero Segreto.[171] Magneto riemerse poco dopo e attaccò direttamente gli X-Men. Avendo attinto energie mutanti attraverso il costume che aveva dato a Warren in precedenza, Magneto lo attaccò direttamente e rubò il costume, usando le energie all'interno per ripristinare i suoi poteri al massimo. Ha poi reso inabile il resto del gruppo e ha usato i suoi poteri magnetici per schiavizzare Charles e la maggior parte degli X-Men. Magneto ha quindi attirato i Vendicatori in una trappola, catturando Scarlet Witch, Captain America e Iron Man nel processo. [172] Sconosciuto a chiunque al momento in cui l'Angelo fu catturato dall'Impero Segreto durante questo attacco.[173] Gli X-Men e i Vendicatori prigionieri vennero successivamente salvati dai Vendicatori non catturati insieme alla Vedova Nera e Devil. All'indomani della battaglia, Charles e i suoi studenti iniziarono a cercare di capire cosa fosse successo all'Angelo.[174] Con i mutanti ancora scomparsi, Charles incaricò Ciclope, Uomo Ghiaccio e Marvel Girl di controllare i loro vari alleati e nemici. Uomo Ghiaccio scomparve poco dopo.[175]

Warren fu tenuto prigioniero con Bestia, Havok, Lorna, Bobby, così come Blob, Unus, Mastermind e Mesmero. L'Impero Segreto stava usando le proprie energie mentali per alimentare un'arma. Vennero trovati da Ciclope, il Professore e Marvel Girl che si erano uniti a Capitan America e a Falcon per chiudere l'Impero. Prima che i mutanti catturati potessero essere liberati, l'Impero Segreto apparentemente uccise gli eroi con un'arma annientatrice atomica. [176] Tuttavia l'Impero era stato infiltrato dagli agenti dello SHIELD Gabe Jones e Peggy Carter che stavano controllando il cannone e spararono un colpo non letale. Riuscendo gli X-Men e gli altri a mettersi in copertura, si riorganizzarono e combatterono contro l'Impero Segreto quando tentarono di prendere d'assalto la Casa Bianca. Mentre gli X-Men liberarono i loro alleati e sconfissero l'Impero, Cap svelò il loro capo come un alto funzionario governativo che si suicidò piuttosto che affrontare la cattura.[177][178]

Seconda Genesi

Charles si accorse presto di una firma mutante sull'isola di Krakoa,[179] e fece riunire i suoi X-Men per mandarli in missione per indagare sull'isola.[180][179][168] Quando gli X-Men arrivarono su Krakoa si resero conto che l'intera isola era in realtà un'enorme forma mutante. La creatura li attaccò subito e li catturò, interrompendo la loro connessione con il Professor X.[179] Xavier cercò Moira e le chiese di permettergli di usare i suoi studenti per salvare la sua squadra degli X-Men. I nuovi studenti apparentemente morirono combattendo Krakoa e riuscirono solo a liberare Ciclope. Inorridito da questo, Charles segretamente cancellò i ricordi da tutti degli studenti di Moira [181] Charles quindi raccolse vari mutanti da tutto il mondo per aiutare a salvare gli X-Men catturati. Le nuove reclute includevano gli ex alleati Banshee e Sole Ardente, così come i mutanti che gli X-Men avevano incontrato in precedenza come il mutante africano che controllava il clima Ororo Munroe in seguito chiamata Tempesta, e Logan che era l'agente del governo canadese noto come Wolverine. Charles reclutò anche mutanti precedentemente non iniziati come il Piotr Rasputin (nome in codice Colosso) che poteva trasformarsi in acciaio organico, il teleporta Kurt Wagner (nome in codice Nightcrawler) e il nativo americano incredibilmente forte John Proudstar (nome in codice Thunderbird). Questa nuova squadra di X-Men si rivelò più vincente, salvando la squadra originale e sconfiggendo Krakoa gettando l'isola nello spazio.[182][183] Charles usò i suoi poteri mentali per coprire l'apparente morte dell'intera squadra di Kid Vulcan, un peccato che Charles tenne segreto per anni.[184] Al loro ritorno dalla missione, Charles invitò tutti a rimanere con gli X-Men, tuttavia la maggior parte della squadra originale, tranne Ciclope, partì per perseguire la propria vita. Anche Sole Ardente decise di allontanarsi dal gruppo, non avendo alcun desiderio di far parte della squadra, avendo solo accettato di aiutare Xavier a liberare gli X-Men. Tempesta, Colosso, Wolverine, Banshee, Nightcrawler e Thunderbird decisero di restare. Presto Charles e Ciclope iniziarono ad addestrare questa nuova generazione di X-Men, che sarebbero diventati a loro volta delle leggende.[185]

Riferimenti

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 Capitan America (Corno) 59
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 2,4 2,5 2,6 Uncanny Origins #3
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 Speciale X-Factor
  4. Marvel Mix 16
  5. 5,0 5,1 5,2 Capitan America (Corno) 33
  6. Marvel Fanfare #50
  7. 7,0 7,1 7,2 7,3 7,4 7,5 7,6 7,7 100% Marvel 76
  8. X-Factor Vol 1 47: Cameron Hodge, che odiava segretamente i mutanti, in seguito rivelò di essere a conoscenza della mutazione di Warren in X-Factor Vol 1 34
  9. 9,0 9,1 Capitan America (Corno) 60
  10. 10,0 10,1 10,2 10,3 10,4 100% Marvel 118
  11. X-Men Vol 1 55: La narrazione di questa storia afferma che questi eventi ebbero luogo nell'anno 1963. Questo dovrebbe essere considerato un riferimento topico per la scala temporale scorrevole di Terra-616. Rispetto alle pubblicazioni attuali, Warren si è unito agli X-Men circa 10 anni fa.
  12. 12,0 12,1 Capitan America (Corno) 61
  13. 13,0 13,1 Capitan America (Corno) 17
  14. Capitan America (Corno) 56
  15. 15,0 15,1 15,2 Uncanny Origins #6
  16. Capitan America (Corno) 57
  17. 17,0 17,1 17,2 17,3 Capitan America (Corno) 58
  18. X-Men Origins: Beast Vol 1 1: questo resoconto sembra essere più accurato dato che Conquistador fu visto vivo e vegeto molti anni dopo in Marvel Zombies 3 Vol 1 1
  19. 19,0 19,1 Capitan America (Corno) 1
  20. Incredibili X-Men 222
  21. Official Handbook of the Marvel Universe Master Edition #23
  22. Capitan America (Corno) 3
  23. Incredibile Devil 33
  24. Sentry/X-Men Vol 1 1: Gli X-Men furono costretti a dimenticare l'esistenza di Sentry come per gli eventi di Sentry Vol 1 1
  25. Capitan America (Corno) 4
  26. 26,0 26,1 26,2 26,3 Marvel Magazine 5
  27. Thor Corps Vol 1 3: Questa volta l'interruzione fu causata da Demonstaff che venne successivamente sconfitto dal Thor Corps in Thor Corps Vol 1 4
  28. Incredibili X-Men 277
  29. 29,0 29,1 29,2 Capitan America (Corno) 6
  30. Incredibili X-Men 223
  31. Avengers 10
  32. Capitan America e i Vendicatori 20
  33. Capitan America (Corno) 7
  34. Fantastici Quattro (Corno) 22
  35. 35,0 35,1 Battaglie del Secolo 17
  36. Battaglie del Secolo 18
  37. Capitan America (Corno) 8
  38. Mitico Thor 14
  39. X-Men Deluxe 6
  40. Excalibur XX Crossing Vol 1 1: Excalibur si è guadagnato le ire di Dr. Destino da Excalibur Vol 1 37 a Excalibur Vol 1 39
  41. Gli Incredibili X-Men 215
  42. Star Book 1
  43. Nuovissimi X-Men 1
  44. Nuovissimi X-Men 4
  45. 45,0 45,1 45,2 Marvel Miniserie 161
  46. Nuovissimi X-Men 28
  47. Guardiani della Galassia Presenta 8
  48. Marvel Miniserie 26
  49. Guardiani della Galassia Presenta 9
  50. Marvel Miniserie 162
  51. Nuovissimi X-Men 36
  52. Nuovissimi X-Men 51
  53. Nuovissimi X-Men 61
  54. Nuovissimi X-Men 62
  55. Nuovissimi X-Men 70
  56. 56,0 56,1 Nuovissimi X-Men 5
  57. Marvel World 22
  58. Nuovissimi X-Men 13-14
  59. Nuovissimi X-Men 22
  60. 60,0 60,1 60,2 60,3 Capitan America (Corno) 9
  61. Incredibile X-Men 222
  62. Capitan America (Corno) 10
  63. Wiz 35
  64. Amazing Spider-Man 229
  65. X-Men Vol 1 9: Lucifero fu colui che fece paralizzare Charles mentre viaggiava attraverso il Tibet alcuni anni prima di formare gli X-Men, come illustrato in X-Men Vol 1 20
  66. 66,0 66,1 Incredibili X-Men 207
  67. Incredibili X-Men 285
  68. Fantastici Quattro (Corno) 31
  69. Capitan America (Corno) 12
  70. Incredibili X-Men 208
  71. 71,0 71,1 71,2 71,3 71,4 100% Marvel 134
  72. Capitan America (Corno) 13
  73. 73,0 73,1 Incredibili X-Men 221
  74. Capitan America (Corno) 14
  75. Capitan America (Corno) 15
  76. 76,0 76,1 Capitan America (Corno) 34
  77. 77,0 77,1 77,2 Capitan America (Corno) 16
  78. Incredibili X-Men 220
  79. 100% Marvel 132
  80. Incredibili X-Men 219
  81. 81,0 81,1 81,2 81,3 81,4 100% Marvel 133
  82. Wiz 73
  83. 83,0 83,1 Fantastici Quattro (Corno) 39
  84. 84,0 84,1 Marvel: Heroes & Legends #1
  85. Capitan America (Corno) 18
  86. Capitan America (Corno) 19
  87. Capitan America (Corno) 20
  88. 88,0 88,1 88,2 100% Marvel 139
  89. Capitan America (Corno) 21
  90. Thor (Play Press) 21
  91. Capitan America (Corno) 22
  92. Capitan America (Corno) 23
  93. Capitan America (Corno) 24
  94. Capitan America (Corno) 25
  95. Capitan America (Corno) 26
  96. Incredibili X-Men 210
  97. Capitan America (Corno) 27
  98. Capitan America (Corno) 28
  99. Capitan America (Corno) 29
  100. 100,0 100,1 Capitan America (Corno) 30
  101. X-Men Vol 1 29: Il Super-Adattoide era andato a nascondersi dopo aver erroneamente creduto di aver ucciso Capitan America in Tales of Suspense Vol 1 84. In seguito sarebbe stato riattivato dall'A.I.M. in Avengers: Earth's Mightiest Heroes Vol 2 1. I poteri del Mimo alla fine ritornarono come rivelato in Incredible Hulk Vol 1 161
  102. Capitan America (Corno) 32
  103. 103,0 103,1 X-Men Deluxe 69
  104. Marvel Mega 30
  105. Capitan America (Corno) 35
  106. X-Men Vol 1 34: Questo era temporaneo e sia Tyrannus e i ricordi dell'Uomo Talpa alla fine tornarono come spiegato in X-Men: The Hidden Years Vol 1 21
  107. Uomo Ragno (Corno) 45
  108. Capitan America (Corno) 37
  109. Capitan America (Corno) 38
  110. Capitan America (Corno) 39
  111. 111,0 111,1 Capitan America (Corno) 40
  112. Incredibili X-Men 212
  113. X-Men Vol 1 40: Questa storia suggerisce che il Mostro di Frankenstein presente nel Frankenstein di Mary Shelley era in effetti un robot alieno. Tuttavia venne successivamente rivelato che nell'universo Terra-616 il Mostro di Frankenstein esisteva davvero come chiarito in Silver Surfer Vol 1 7. Il motivo per cui "Charles" si comporta in modo strano qui è perché non è affatto il Professor X. Come rivelato più avanti in X-Men Vol 1 65, Charles si è nascosto per prepararsi a un'invasione da parte degli Z'nox e ha fatto in modo che Changeling si atteggiasse come lui, confidando solo a Jean Grey riguardo questa verità
  114. Capitan America (Corno) 42
  115. X-Men Vol 1 42: Come affermato in precedenza, questo non era il Professor X, ma il Changeling che si fingeva il Professore, come rivelato in X-Men Vol 1 65
  116. Capitan America (Corno) 44
  117. 117,0 117,1 Capitan America (Corno) 45
  118. Capitan America (Corno) 46
  119. Avengers Vol 1 53: Magneto sopravvisse a questa esplosione come rivelato in X-Men Vol 1 63 mentre veniva portato via nella Terra Selvaggia.
  120. Marvel Mix 32
  121. 121,0 121,1 121,2 Marvel Masterworks 75
  122. Capitan America (Corno) 47
  123. Marvel Tales Vol 2 30: Dazzler sopravvisse come rivelato in X-Men: The Hidden Years Vol 1 13
  124. Capitan America (Corno) 51
  125. X-Men Vol 1 50: Questo non era il vero Magneto ma un androide, come rivelato in X-Men Vol 1 58. L'androide Magneto e l'esercito dei Semi-Uomini comandati da Mesmero furono creati da Samuel Saxon, in seguito Machinesmith. Questo non è mai stato rappresentato ma dichiarato in Official Handbook of the Marvel Universe Vol 1 7 e in altri successivi manuali della Marvel.
  126. Capitan America (Corno) 55
  127. X-Men Vol 1 52: Mentre questi documenti rivelavano che i genitori biologici di Lorna Dane erano Suzanna e Arnold, risulta che le affermazioni di Mesmero erano in realtà corrette. Come rivelato in seguito da X-Factor Vol 1 243, la madre di Lorna, Suzanna, aveva avuto una relazione con Magneto, rimanendo incinta di Lorna. Suzanna tentò di nasconderlo a suo marito, da qui i registri di nascita errati. L'incidente aereo che uccise i suoi genitori a cui si fa riferimento in X-Men #52 si rivelò essere stato causato da Arnold come visto in X-Factor #243 quando apprese dell'infedeltà di sua moglie.
  128. Mitico Thor 73
  129. For Fans Only 4
  130. X-Men Vol 1 53: Blastaar in realtà fu riportato nella Zona Negativa come visto in Incredible Hulk Vol 1 113
  131. X-Men Vol 1 55: è stato poi rivelato in Uncanny X-Men Vol 1 376 che i poteri del Faraone Vivente erano legati ad Alex Summers grazie alle manipolazioni genetiche di Sinistro. Lo scopo era quello di utilizzare il Faraone come una batteria energetica per incanalare l'energia in una macchina per l'ascensione costruita da Sinistro per il suo signore Apocalisse per un rituale chiamato Il Raduno dei Dodici che sarebbe successo molti anni dopo.
  132. Capitan America (Corno) 62
  133. Capitan America (Corno) 63
  134. Capitan America (Corno) 64
  135. X-Men Vol 1 61: X-Men Vol 1 114 e X-Men: The Hidden Years Vol 1 6 rivelarono che Lykos era sopravvissuto alla caduta e aveva cercato rifugio nella Terra Selvaggia
  136. X-Men Vol 1 62: Magneto non fu riconosciuto qui perché non indossava il suo costume e il suo casco caratteristici. Il costume che donò a Angelo era un mezzo per assorbire le sue energie mutanti e potenziare i poteri allora in declino di Magneto, come rivelato in Avengers Vol 1 111
  137. X-Men Vol 1 63: Magneto naturalmente sopravvisse anche a questa sconfitta. Come illustrato in X-Men: The Hidden Years Vol 1 4 il terreno sotto di lui cedette e fu travolto da un fiume sotterraneo finendo nel regno del Nhu'Ghari
  138. X-Men Vol 1 64: Questa storia afferma che la madre di Sole Ardente era una sopravvissuta al bombardamento di Hiroshima mentre era incinta di Sole Ardente. Questa radiazione fece sì che Shiro acquisisse i suoi poteri mutanti. Anche Official Handbook of the Marvel Universe A to Z Vol 1 11 lo afferma. Tuttavia, secondo la scala temporale scorrevole di Terra-616 con l'avanzare dell'era moderna sarà impossibile che la madre di Shiro sia stata presente e sia sopravvissuta all'esplosione della bomba atomica durante la seconda guerra mondiale senza invecchiare drasticamente il personaggio. A meno di una spiegazione ufficiale, questo dovrebbe essere considerato un riferimento di attualità. In quanto tale, si potrebbe logicamente presumere che mentre Sole Ardente stava vendicando i bombardamenti nucleari della seconda guerra mondiale, la ragione molto personale può essere attribuita a un parente rispetto a sua madre.
  139. Capitan America (Corno) 69
  140. Thor e i Vendicatori 212
  141. Capitan America (Corno) 70
  142. 142,0 142,1 142,2 X-Men Deluxe 68
  143. X-Men / Spider-Man Vol 1 1: sconosciuto a nessuno all'epoca Kraven era stato assoldato da Sinistro per attirare gli X-Men in una trappola in modo che potesse raccogliere il loro DNA. Questo faceva parte di un lungo schema che alla fine portò alla creazione di Xraven, un clone di Kraven con tutti i poteri degli X-Men originali come si vede in X-Men / Spider-Man Vol 1 4
  144. 144,0 144,1 144,2 144,3 144,4 Fantastici Quattro, il fumetto più straordinario del mondo
  145. X-Men Vol 2 94: Gli X-Men catturato la navicella della Sentinella alla fine di X-Men Vol 1 59
  146. X-Men: The Hidden Years Vol 1 3: il gas vulcanico nella regione di causava telepatia di basso livello e aveva proprietà curative che rendevano immortali i Nhu'Ghari. Tuttavia nel corso dei secoli li fece mutare nelle loro forme aviarie. Cominciarono a spacciarsi per dei e ad ingannare le tribù locali inducendole a portare i loro morti e moribondi nel loro dominio per essere guariti e usati come schiavi.
  147. 147,0 147,1 X-Men Deluxe 72
  148. X-Men Deluxe 73
  149. X-Men Deluxe 74
  150. 150,0 150,1 X-Men Deluxe 79
  151. X-Men Deluxe 78
  152. X-Men Deluxe 80
  153. X-Men Deluxe 81
  154. X-Men: The Hidden Years Vol 1 14: Havok, Lorna e Uomo Ghiaccio erano tutti nella Terra Selvaggia alla ricerca degli altri X-Men tra X-Men: The Hidden Years Vol 1 2 fino a X-Men: The Hidden Years Vol 1 13
  155. X-Men Deluxe 82
  156. X-Men: The Hidden Years Vol 1 14: Bert Worthington è diventato il Dazzler in Ka-Zar Vol 1 2 e uccise il padre di Warren, Warren Worthington Jr.. Angelo apparentemente uccise Dazzler in Marvel Tales Vol 2 30
  157. X-Men Deluxe 83
  158. 158,0 158,1 158,2 158,3 X-Men Gli anni Perduti Ultimate Collection 3
  159. X-Men: The Hidden Years Vol 1 21: la maggior parte degli X-Men rimasero intrappolati sotto la Terra dopo aver rifiutato di unirsi alla Promessa tra X-Men: The Hidden Years Vol 1 18 e 21. L'alleanza di Magneto con Sub-Mariner accadde simultaneamente tra Fantastic Four Vol 1 102 e Fantastic Four Vol 1 104 e X-Men: The Hidden Years dal #16 al 21
  160. X-Men: The Hidden Years Vol 1 22: questa storia si svolge contemporaneamente a Fantastic Four Vol 1 104
  161. Hulk & Difensori 27
  162. Capitan America (Corno) 86
  163. X-Men Deluxe 137
  164. X-Men Deluxe 138
  165. X-Men Deluxe 139
  166. X-Men Deluxe 140
  167. X-Men: First Class Giant-Size Special Vol 1 1: questa storia rivelò che l'Agente Baker era uno Skrull, parte di una corsa anticipata per la loro Invasione Segreta della Terra.
  168. 168,0 168,1 168,2 168,3 168,4 168,5 100% Marvel 143
  169. Capitan America (Corno) 71
  170. Marvel Team-Up Vol 1 4: Uomo Ragno si verificò quando cercò di curarsi dai suoi poteri di ragno in Amazing Spider-Man Vol 1 100 e Amazing Spider-Man Vol 1 101. Invece di curarsi, gli crebbero quattro braccia in più. Uomo Ragno invertì questa mutazione usando parte del sangue di Morbius in Amazing Spider-Man Vol 1 102. Morbius alla fine fuggì dalla villa di Xavier in Fear Vol 1 20
  171. 171,0 171,1 Capitan America (Corno) 75
  172. Thor e i Vendicatori 120
  173. Capitan America (Corno) 76
  174. Incredibile Devil 100
  175. Capitan America (Corno) 85
  176. Captain America Vol 1 174: Gli X-Men che erano ancora liberi si unirono a Capitan America e Falcon in Captain America Vol 1 172.
  177. Captain America Vol 1 175: Questa storia fa numerosi riferimenti allo Scandalo Watergate e suggerisce fortemente che il leader dell'Secret Empire che si era dimesso dal presidente degli Stati Uniti era Richard Nixon. Questi dovrebbero essere considerati riferimenti di attualità relativi al momento della pubblicazione e sono soggetti al scala temporale scorrevole. I successivi riferimenti a questa storia in Avengers: Forever Vol 1 2 generalizzano il leader dell'Impero Segreto come un "ufficiale governativo di alto rango".
  178. 100% Marvel 100
  179. 179,0 179,1 179,2 Capitan America (Corno) 114
  180. Fantastici Quattro (Corno) 131
  181. X-Men: Deadly Genesis Vol 1 6: Mentre Petra e Sway furono uccisi da Krakoa, Kid Vulcan e Darwin sopravvissero grazie ai poteri di Darwin. Darwin assorbì i poteri dei suoi compagni e si unì a Vulcan, trascinandolo sotto la superficie di Krakoa, dove rimasero in stasi per anni.
  182. Giant-Size X-Men Vol 1 1: anche se questa storia indica che questa è stata la prima volta che Charles ha contattato molti di questi nuovi X-Men, vari racconti rivelano che non è così. Charles incontrò per la prima volta Tempesta quando era una giovane borseggiatrice al Cairo, in Egitto, secondoX-Men Vol 1 117 un fatto che Charles non si rese conto fino a qualche tempo dopo che Tempesta si unì agli X-Men. Era anche implicito che Charles stesse cercando di rintracciarla dopo aver formato gli X-Men in X-Men First Class Vol 1 8. Anche gli studenti originali di Charles incontrarono Tempesta da soli in X-Men: The Hidden Years Vol 1 5 fino a X-Men: The Hidden Years Vol 1 8. Wolverine a quanto pare incontrò Charles in due --anche se contrastanti-- occasioni. Il primo era stato in First X-Men Vol 1 1 e si svolse quando Charles era ancora all'Università di Oxford. A quel tempo Logan stava reclutando la suo squadra di mutanti, a cui Charles si rifiutò di unirsi.Excalibur Vol 3 14 afferma che Logan ha combattuto con Charles durante il tempo nell'esercito, tuttavia questo è stato contraddetto nella serie First X-Men che afferma che Logan stava ancora raccogliendo mutanti mentre Charles era nell'esercito. L'incapacità di Wolverine di riconoscere Xavier in Giant-Size X-Men #1 è dovuta a varie perdite di memoria a causa dei suoi poteri mutanti (come inizialmente implicato in Wolverine: The Origin Vol 1 1 e successivamente in Wolverine: Origins Vol 1 1) e più recentemente grazie agli impianti di memoria e alle manipolazioni del Progetto Arma X come visto in Marvel Comics Presents Vol 1 72 fino a Marvel Comics Presents Vol 1 84. Charles ha rivelato di conoscere gli altri membri di questa nuova squadra di X-Men molti anni prima dal flashback in Uncanny X-Men Vol 1 300
  183. Amazing Spider-Man 52
  184. X-Men: Deadly Genesis Vol 1 6: L'unico registrazione di Kid Vulcan era una registrazione che Moira MacTaggert aveva fatto prima che Charles le cancellasse la mente come rivelato in quel numero. Moira non scoprì mai la registrazione poiché in seguito morì in X-Men Vol 2 108. Quando Kid Vulcan fu risvegliato in X-Men: Deadly Genesis Vol 1 1 la registrazione venne successivamente scoperta da Banshee.
  185. Capitan America (Corno) 116
Advertisement