Marvel Database
Advertisement
Quote1.png A me, miei X-Men! Quote2.png
Professor X

Gli X-Men sono una squadra creata dal Professor Charles Xavier come risposta all'emergere di super-umani naturali noti come mutanti nella società di base umana. Cercando di promuovere il suo sogno di coesistenza pacifica tra mutanti e umani, Xavier ha addestrato i suoi X-Men nell'uso dei loro poteri alla Scuola di Xavier per Giovani Dotati, addestrandoli a diventare difensori di un mondo che li odia e li teme. Nel corso degli anni, gli eroi del genere mutante hanno trovato la loro missione costantemente messa in pericolo sia da umani reazionari che da mutanti fanatici.[8][111][112][1][113] Attualmente, gli X-Men si sono rinominati come una squadra di supereroi che agisce per il popolo di Krakoa.[114][115]

History

Questa è una versione ridotta della storia degli X-Men. Per una storia completa vedi Storia estesa degli X-Men

Nascita di un sogno

Frutto di un salto nell'evoluzione naturale, i mutanti, o Homo superior, nascono con capacità sovrumane che generalmente si manifestano durante la pubertà. Spesso visti come una minaccia, i mutanti sono spesso odiati e temuti dagli altri umani. Trascorrendo la maggior parte dei suoi primi anni da adulto studiando la mutazione presso l'Università di Oxford, il Professor Charles Xavier, che a sua volta era segretamente un mutante telepate, immaginava che mutanti e umani coesistessero pacificamente. Durante la sua permanenza a Oxford, Xavier incontrò la brillante genetista Moira Kinross. Moira rivelò che anche lei era una mutante, con la capacità di rinascere e ripristinare la propria linea temporale personale dopo la morte. Avendo vissuto molte vite, molte delle quali si erano concluse con la distruzione del genere mutante, Moira aprì la sua mente a Xavier e gli mostrò che fino a quel momento, il genere mutante aveva sempre perso. I due sarebbero diventati stretti alleati, mentre cercavano di trovare un modo per evitare la distruzione del genere mutante.[116][117][113]

Charles Xavier ha un sogno

Nel corso degli anni, Xavier si rese conto che altri mutanti avevano piani alternativi per il futuro del genere mutante. In Israele, incontrò un mutante di nome Magnus. Opponendosi radicalmente al sogno di Xavier, Magnus credeva che una guerra di specie tra mutanti e umani per il dominio della Terra fosse inevitabile e che i mutanti dovessero prendere il posto che le spettava come specie suprema.[118] Inoltre, in Egitto, dopo un incontro con un telepate mutante senza scrupoli noto come Re delle Ombre, Xavier giurò di proteggere il mondo dalla minaccia dei mutanti malvagi, sforzandosi di favorire la pacifica convivenza tra mutanti e umani.[119]

Alla fine, con il supporto di Moira, Xavier decise di creare una scuola per addestrare segretamente mutanti per proteggere un mondo che odiava e temeva la loro specie, soprannominandoli i suoi X-Men.[120] Per raggiungere il suo obiettivo, Xavier trasformò la tenuta di suo padre nella Scuola di Xavier per Giovani Dotati.[121] In questa "Magione-X", costruì la Stanza del Pericolo per testare e addestrare mutanti[122] e sviluppò Cerebro, un potente rivelatore di mutanti.[123][124]

Dopo anni di preparazione, Xavier decise che era giunto il momento di reclutare i giovani mutanti di cui aveva tenuto traccia, poiché l'isteria anti-mutante raggiungeva il culmine. Con i rapporti su un giovane mutante che accidentalmente aveva messo in pericolo e poi salvato una folla di persone con un'esplosione ottica, Xavier si recò a Washington DC, alla ricerca dell'agente dell'FBI Fred Duncan, incaricato di indagare segnalazioni di mutanti. Xavier convinse Duncan a permettergli di iscrivere giovani mutanti nella sua scuola e di prepararli a combattere i mutanti malvagi.[125][120]

Nei giorni seguenti, Xavier, come Professor X, reclutò Scott Summers, il giovane mutante della notizia. Salvato dalle grinfie del mutante malvagio Jack Winters, Summers divenne il primo degli X-Men, nome in codice Ciclope.[126] Successivamente, Ciclope e il Professor X salvarono il giovane Bobby Drake, un mutante che comandava il freddo e l'umidità estremi, da un furioso linciaggio. Drake si unì al gruppo come Uomo Ghiaccio.[127] La recluta seguente di Xavier fu l'alato Warren Worthington III, che aveva già intrapreso una carriera da supereroe solista nei panni del alto volante Angelo.[128] Dopo una breve battaglia, Angelo accettò di unirsi al gruppo.[129] La loro recluta seguente fu l'abile e intelligente Hank McCoy, che fu salvato da un aspirante conquistatore, il Conquistador. McCoy si unì a Xavier con il nome in codice Bestia.[130] Completando il gruppo, Xavier fece unire Jean Grey a loro come Marvel Girl.[8] Jean Grey era stata guidata da Xavier fin dall'infanzia, dopo che i suoi poteri mentali si erano manifestati.[131]

Prima Classe

Gli Incredibili X-Men contro Magneto

Quando gli Incredibili X-Men si formarono, la loro prima missione li portò a un confronto diretto con il vecchio amico di Xavier, Magnus, ora il sedicente "Signore del Magnetismo" Magneto, che sarebbe diventato il loro avversario più frequente. Il conflitto ebbe luogo a Cape Citadel, in una base militare rivendicata da Magneto. Questo fu il primo scontro tra le ideologie rivali di Magneto e Xavier. Sebbene gli X-Men avessero agito come supereroi, il crescente sentimento anti-mutante alla fine rovinò la loro reputazione.[8]

Nella loro seguente missione, gli X-Men difesero Washington, DC, dal ladro e teleporta mutante noto come Svanitore con il supporto di Duncan.[132] Scoprirono anche che non tutti i mutanti erano interessati a unirsi alla loro missione, quando l'inamovibile Blob rifiutò un invito nei loro ranghi.[133] Inoltre, gli X-Men ebbero presto interazioni con la comunità dei supereroi: scontrandosi con Iron Man,[134] aiutando Sentry contro il Generale,[135] e scontrandosi con i Fantastici Quattro quando il Professor X fu reso schiavo dal Burattinaio,[136] tra molte altre avventure.

Magneto alla fine tornò ad affliggere gli X-Men, questa volta con il suo gruppo, la cosiddetta Svanitore, composta da Quicksilver, Scarlet, Toad e Mastermind. Si confrontarono per la prima volta con gli X-Men quando cercarono di conquistare la nazione di Santo Marco,[133] seguito da un tentativo di cattura totale di gli X-Men.[137] Gli X-Men ebbero successive controversie con la Confraternita a causa dei tentativi falliti della Confraternita di reclutare Namor, il Sub-Mariner,[138] il Blob,[124] e il dio del tuono, Thor.[139]

Giorno del diploma

Dopo il diploma degli X-Men,[124] il gruppo sperimentò un movimento fanatico anti-mutante in ascesa. Proprio mentre gli X-Men venivano fatti a pezzi, una versione futura della Bestia trasportò gli studenti di Xavier nel futuro.[140][141] I giovani X-Men trascorsero molto tempo nel futuro, ma tornarono con i ricordi di questa esperienza bloccati. Al loro ritorno,[142] affrontarono Unus l'Intoccabile.[140] Successivamente, il Professor X se ne andò brevemente, incaricando Ciclope a capo della scuola, per impedire all'alieno Lucifero di conquistare il mondo, un complotto sventato grazie all'assistenza degli X-Men e dei Vendicatori, dando inizio alla lunga associazione e rivalità tra i due gruppi.[111] Gli X-Men ottennero un altro alleato in Ka-Zar, quando un'indagine sulla sua esistenza al Polo Sud portò alla scoperta di un paradiso tropicale nascosto, la Terra Selvaggia.[143]

Gli X-Men finalmente assistettero all'apparente fine della Confraternita dei Mutanti Malvagi durante un incontro con l'alieno Sconosciuto. Questa battaglia si concluse con lo Sconosciuto che portò Magneto e Toad alla sua stazione spaziale per studiarli e trasformando Mastermind in materia densa.[144] Tuttavia emersero nuove minacce, come il fratellastro del Professor X, Cain Marko, che terrorizzò gli X-Men nei panni del Fenomeno dotato di poteri mistici.[145] Il Fenomeno fu sconfitto con l'aiuto della Torcia Umana.[146]

La minaccia delle Sentinelle

Con l'isteria anti-mutante di nuovo in aumento, lo scienziato Bolivar Trask progettò le Sentinelle, giganteschi robot cacciatori di mutanti, per catturare i mutanti.[147] Tuttavia, i robot si ribellarono contro il loro stesso padrone, portando Trask e il Professor X dal loro nuovo leader robotico, il Master Mold. Il Master Mold pianificava di schiavizzare l'intera razza umana, ma gli X-Men salvarono Xavier e trovarono un modo per distruggere le Sentinelle.[148] L'incontro terminò con la morte di Trask.[149] L'eredità di Trask avrebbe perseguitato il genere mutante per gli anni a venire quando le sue macchine sarebbero diventate una delle più grandi minacce contro i mutanti.

Gli X-Men si stavano ancora riprendendo dalla battaglia contro le Sentinelle quando vennero presi di mira da un Magneto tornato,[150] che fu sconfitto e ricatturato dallo conosciuto.[151] Gli X-Men combatterono quindi contro il misterioso Mimo, un giovane amareggiato che aveva la capacità di replicare i superpoteri di altri superumani e svelare le identità segrete degli X-Men. La battaglia si èconclusa con il Mimo privato dei suoi poteri e senza alcun ricordo delle vere identità degli X-Men.[152] Nel frattempo, Lucifero riemerse per finalizzare l'invasione aliena del suo padrone, ordinando a Blob e Unus di fingere di essere X-Men per infangare la posizione della squadra con il pubblico e occuparlo in altro modo.[153] Sebbene Blob e Unus fossero fuggiti, gli X-Men sono riuscirono a sventare il complotto di Lucifero.[154] Gli X-Men affrontarono anche minacce non mutanti, come opporsi al tentativo del Conte Nefaria di ricattare Washington, DC,[155] e combattere il peculiare Locusta. Quando Jean Grey fu costretta dai suoi genitori a lasciare la Scuola di Xavier per il Metro College,[156] rimase parte del gruppo, anche se con minore regolarità. Durante questo periodo, la squadra affrontò El Tigre,[157] impedendogli di conquistare il mondo con il potere del Dio Maya, Kukulcan.[158]

Cospirazione del Terzo Fattore

Temendo una minaccia imminente, il Professor X spinse il gruppo a trovare nuove reclute. Inseguirono senza successo Quicksilver, Scarlet e l'Uomo Ragno, anche se riuscirono a reclutare il Mimo, che aveva appena riacquistato i suoi ricordi e poteri dopo un'esplosione nel laboratorio al Metro College. Si unì agli X-Men nonostante il Burattinaio lo usasse come pedina per distruggere il gruppo.[58] Poco dopo, gli X-Men vennero a conoscenza del Terzo Fattore, un'organizzazione che inviò l'agente Orco e lo schiavo Banshee contro di loro nel tentativo di rapire il Professor X. Liberando Banshee dal controllo di Fattore Tre, gli X-Men sconfissero facilmente l'Orco.[159]

Il Mimo lasciò la squadra dopo aver perso i suoi poteri quando lottò contro il Super-Adattoide.[160] Questo fu seguito dalla fermata da parte degli X-Men del complotto per il dominio del mondo dello Stregone,[161] e dall'aver fermato l'assalto alle Industrie Stark da parte dell'Uomo Cobalto.[162] Qualche tempo dopo, il fratello umano dell'Uomo Cobalto e amico di Jean Grey Ted Roberts chiese aiuto agli X-Men per salvare suo fratello, facendoli cadere in un conflitto tra l'Uomo Talpa e Tyrannus .[163]

Il Terzo Fattore colpì di nuovo quando il Professor X tentò di liberare il fratellastro dai poteri del Fenomeno. L'esperimento risultante di scienza e stregoneria si concluse con la rinascita del Fenomeno e Xavier sull'orlo della morte. Il Fattore Tre contattò mentalmente il Fenomeno e cercò di reclutarlo.[164] Gli X-Men alla fine fermarono il Fenomeno con l'aiuto di Dottor Strange, che bandì Marko nel Cosmo Cremisi. Tuttavia, durante il processo, Fattore Tre riuscì a rapire il Professor X.[165]

Quando Banshee tentò di contattare gli X-Men dopo aver individuato il quartier generale europeo di Terzo Fattore, il suo messaggio fu interrotto, portando gli X-Men a combattere brevemente l'Uomo Ragno, credendo erroneamente che l'arrampicamuri fosse un membro di Terzo Fattore.[166] Non potendo permettersi il biglietto aereo per l'Europa, gli X-Men cercarono di raccogliere fondi e finirono per prendere un prestito dal ricco filantropo padre di Tom Regal dopo che gli X-Men avevano aiutato a fermare la furia di Tom nei panni del corazzato Mekano.[167]

Nuovi costumi, nuove emozioni

Arrivati in Europa, gli X-Men furono catturati da Terzo Fattore, i cui membri includevano Svanitore, Blob, Unus e Mastermind, oltre a due criminali sconosciuti: il Changeling e il Signore dei Mutanti. Il gruppo ritenne gli X-Men "colpevoli" di aver tradito il genere mutante e li condannò a morte. Prima di giustiziare gli X-Men, il Terzo Fattore rivelarono le loro intenzioni di innescare una terza guerra mondiale nucleare attaccando sia gli Stati Uniti che l'Unione Sovietica.[168] Gli X-Men si divisero in due gruppi, rovinando entrambi i complotti[125] e incontrandosi faccia a faccia con il Signore dei Mutanti nel suo quartier generale negli Stati Uniti.[169] Lì, con l'aiuto del Changeling, liberarono il Professor X. Si scoprì che il Signore dei Mutanti era un membro dei Siris, una razza aliena. Gli X-Men e il Terzo Fattore quindi collaborarono per fermare il Mutante Capo, separandosi pacificamente pur giurando di incontrarsi di nuovo come nemici. Al ritorno all'X-Magione, gli X-Men furono premiati con nuovi costumi individuali disegnati da Jean Grey.[169]

La Morte del Professor X

La Morte del Professor X

Quando il Professor Xavier venne a sapere di un'imminente invasione da parte della razza aliena Z'nox, decise di mettersi in isolamento per preparare un contrattacco. Avvicinato da un Changeling malato terminale, il Professor X fece un patto con il mutante morente, che lo aiutò nel suo piano fingendosi Professor X per gli X-Men, mentre il vero Xavier aspettava segretamente per l'invasione. Jean Grey era l'unico membro degli X-Men a essere stata informata del piano di Xavier, con i suoi poteri telepatici sbloccati dal suo mentore mentre Changeling prendeva il suo posto.[66] Quando il Subterraneo Grottesco, mutato dai test nucleari sotterranei che distrussero il suo popolo, minacciò la Terra,[170] Changeling (fingendosi il Professor X) sacrificò la sua vita per fermare la minaccia.[171]

Dopo il funerale, gli X-Men furono catturati e imprigionati da Magneto, che aveva appena riformato la Confraternita dei Mutanti Malvagi.[172] Desiderando anche vendicarsi contro i Vendicatori, Magneto permise ad Angelo di scappare per attirare l'altra squadra nel suo nascondiglio.[173] Anche se Magneto spinse gli X-Men e i Vendicatori l'uno contro l'altro, i due gruppi riuscirono a sconfiggerlo, che a sua volta apparentemente perì in un'esplosione.[174]

Tornati all'X-Magione e ancora in lutto per la perdita del loro mentore, gli X-Men ricevettero la visita dell'agente Duncan, che lesse il testamento finale di Xavier agli X-Men, lasciando loro in eredità i suoi beni. Nel frattempo, il Fenomeno era stato temporaneamente riportato sulla Terra prima di essere deviato ancora una volta nel Cosmo Cremisi dopo aver combattuto gli X-Men. L'agente Duncan informò quindi gli X-Men che il governo aveva ordinato loro di sciogliersi per la loro sicurezza.[175] Questa divisione si rivelò tuttavia di breve durata. Dopo che Bestia e Uomo Ghiaccio lottarono contro lo Stregone (che ora si faceva chiamare Maha Yogi),[176] e Ciclope e Marvel Girl affrontarono Quasimodo ,[177] il gruppo si riunì quando Cerebro rilevò una grande concentrazione di mutanti nell'area di San Francisco.[178]

Gli X-Men affrontano Mesmero

Durante le indagini, gli X-Men incontrarono un mutante di nome Lorna Dane e appresero che Mesmero, un ipnotizzatore mutante, stava accumulando un esercito di mutanti in nome di Magneto per schiavizzare l'umanità.[178] Credendo che Dane fosse la figlia di Magneto, Mesmero portò lei e Uomo Ghiaccio nella sua città mutante, fuori San Francisco, dove i suoi poteri magnetici mutanti latenti furono attivati. Quando gli X-Men vennero in loro soccorso, Dane rimase indietro durante la fuga, decidendo di rimanere fedele al suo presunto padre[179] (in realtà un androide).[39] Gli X-Men tornarono per distruggere la Città Mutante, con Ciclope che fingeva di essere un mutante malvagio di nome Erik il Rosso per infiltrarsi nella loro milizia.[180] Durante la battaglia che ne seguì, Uomo Ghiaccio fornì a Dane la prova che non era la figlia di Magneto. Aiutò gli X-Men a sconfiggere "Magneto" e Mesmero, portando alla detonazione della Città Mutante. Lorna Dane poi tornò con gli X-Men a New York City.[181]

Successivamente, un incidente durante un test di una delle invenzioni di Xavier portò gli X-Men a teletrasportare accidentalmente Blastaar dalla Zona Negativa sulla Terra. Durante lo scontro, Blastaar fu apparentemente ucciso quando la macchina a cui era collegato andò in cortocircuito.[182]

Ciclope rientrò nella vita di suo fratello minore, Alex, che si era appena laureato. Stranamente, Alex venne catturato dal Faraone Vivente, un mutante che aveva scoperto che i suoi poteri mutanti e quelli di Alex erano collegati.[183] Sulle tracce del Faraone in Egitto, gli X-Men lo affrontarono lì e appresero che Alex era un mutante in grado di emettere energia al plasma.[128] Con il pieno accesso ai poteri di Alex, il Faraone fu trasformato nel Monolito Vivente. Alex riuscì a liberarsi, interrompendo la fonte dei poteri del Monolito Vivente, ma rimase inorridito quando si rese conto che non aveva il controllo sui suoi nuovi poteri caotici.[184]

Havok scatenato

Prima che Alex potesse essere aiutato dagli X-Men, fu catturato dalle Sentinelle, che erano state ricostruite da Larry Trask con l'aiuto del giudice Robert Chalmers. Trask rianimò le Sentinelle per vendicarsi dei mutanti in generale, e degli X-Men in particolare, per la morte di suo padre, Bolivar Trask. Dando ad Alex un'uniforme per regolamentare i suoi poteri e nominandolo Havok, Trask si fece aiutare dal mutante confuso a catturare tutti i mutanti conosciuti, inclusi Uomo Ghiaccio, Lorna Dane e vari nemici degli X-Men.[185] Havok aiutò gli X-Men a sconfiggere le Sentinelle e apprese che Trask era in realtà un mutante lui stesso.[39] Ciclope alla fine riuscì a convincere le Sentinelle a distruggere la fonte delle mutazioni, facendo sì che le Sentinelle si autodistruggano quando tentarono di cancellare il sole.[186]

Magneto salva Angelo nella Terra Selvaggia

Gli X-Men affidarono un Havok gravemente ferito alle cure del Dr. Karl Lykos, che richiedeva segretamente delle energie di altre persone per sopravvivere. Tuttavia, le energie vitali dei mutanti fecero mutare Lykos nel potente umanoide simile a uno pterodattilo chiamato Sauron.[187] Sauron fuggì nella Terra del Fuoco e tornò ad essere Lykos, seguito dall'X-Men, che non furono in grado di impedirgli di suicidarsi apparentemente per evitare di prosciugare l'energia della sua amata, Tanya.[188] Da lì, gli X-Men viaggiarono nella Terra Selvaggia, riunendosi con Ka-Zar e accettando di aiutarlo contro i Mutati della Terra Selvaggia. Nel frattempo, Angelo venne indotto a unirsi ai Mutati dal loro leader, il Creatore (segretamente Magneto).[189] Quando Angelo apprese la verità, aiutò gli X-Men a sconfiggere Magneto e distruggere la sua cittadella.[190]

Tornati negli Stati Uniti, gli X-Men andarono a Washington DC per impedire a sole Ardente, un mutante armato di fuoco del Giappone, di interrompere un'importante conferenza tra Stati Uniti e Funzionari giapponesi.[191] Tornati all'X-Magione, gli X-Men rimasero scioccati quando il Professor X si presentò vivo e vegeto, rivelando l'imminente invasione degli Z'Nox. Con l'aiuto dei poteri di Ciclope e Havok, il Professor X collegò ogni mente sulla Terra per scacciare l'invasione Z'Nox.[66] La vittoria lasciò il Professore sull'orlo della morte, richiedendo agli X-Men di cercare Hulk, la cui persona umana aveva le conoscenze per curare Xavier.[192]

Anni Nascosti

Quando il Professor X tornò, Uomo Ghiaccio decise di lasciare la squadra sentendosi tradito dai segreti di Xavier. Apprendendo cosa fosse successo in sua assenza, il Professor X rimandò gli X-Men rimasti nella Terra Selvaggia per recuperare il corpo di Magneto.[193] Gli X-Men furono presto coinvolti nell'impedire alla razza Nhu'Ghari di ridurre in schiavitù altri nativi della Terra Selvaggia, mentre Marvel Girl apprese che Magneto era in realtà ancora vivo.[194] Gli X-Men trovarono e sconfissero Magneto, catturandolo. Quando una tempesta colpì la loro imbarcazione, Magneto fuggì, mentre Angelo e la sua alleata Nhu'Ghari chiamata Avia si persero in mare. Ciclope, Marvel Girl e la Bestia furono portati in Kenya dove incontrarono la giovane Ororo, una mutante che poteva controllare il tempo, e l'aiutarono a sconfiggere il malvagio Diluvio.[195]

I restanti X-Men tornarono a casa solo per incontrare i Fantastici Quattro, [196] che stavano assistendo il Professor X nella crisi degli Z'Nox. Sebbene gli X-Men avessero fermato un'invasione sulla Terra, non riuscirono ad impedire agli Z'Nox di trasferire la loro flotta d'invasione su un altro mondo. Insieme ai Fantastici Quattro, gli X-Men andarono nello spazio, dove la mente di Jean Grey fu brevemente contattata dalla Fenice. Gli X-Men e i Fantastici Quattro collaborarono per deviare il pianeta natale dei Z'Nox nella Zona Negativa dove non poteva danneggiare nessuno.[197]

Gli anni nascosti degli X-Men

Il Professor X e la Bestia lasciarono temporaneamente l'X-Magione per monitorare un nuovo mutante rilevato da Cerebro, una bambina di nome Ashley Martin, che aveva il controllo mentale su una delle Sentinelle danneggiate di Trask.[198] Nel frattempo, Ciclope e Marvel Girl cercavano lo scomparso Angelo, assistiti da Candy Southern, la ragazza di Angelo. Catturati da un uomo di nome Stefan Krueger, Angelo e gli X-Men furono venduti alla Confraternita dei Mutanti Malvagi,[199] ma riuscirono a sconfiggere i criminali.[200] Nella Terra selvaggia, Havok, Lorna Dane e un Uomo Ghiaccio amnesico rimasero coinvolti in una battaglia tra Sauron e Magneto. La battaglia si concluse con la sconfitta di Magneto e l'Uomo Ghiaccio che riacquistò i suoi ricordi.[201]

Mentre il Professor X scelse di rimanere con i Martin per un po', tutti gli X-Men tornarono all'X-Magione, dove Candy avvertì Angelo che suo zio, il criminale noto come Dazzler, aveva in programma di sposare la madre vedova di Angelo.[202] Gli X-Men fermarono il matrimonio, ma arrivarono troppo tardi per impedire che la madre di Angelo morisse per il veleno che Dazzler le aveva somministrato.[203] Trovando che Havok e Lorna Dane erano partiti dopo la segnalazione di Cerebro della presenza di mutanti sull'Himalaya, gli X-Men li inseguirono e realizzarono che il segnale iniziale di Cerebro aveva rilevato il regno nascosto degli Inumani.[204] Tornando a casa, gli X-Men trovarono la loro amica Avia avvelenata da Kraven il cacciatore, che sfidò uno degli X-Men a batterlo in combattimento per la cura. La Bestia accettò, vincendo il duello.[204]

Dane scomparve subito dopo, dopo essere stata messa sotto il controllo mentale di Tad Carter. Gli X-Men scoprirono che Carter era un membro di un gruppo chiamato Promessa, mutanti che intendevano plasmare il genere umano e mutante.[204] Dopo un breve confronto, alcuni degli X-Men furono mandati al loro destino, finendo privi di sensi nel regno dell'Uomo Talpa.[204] Nel frattempo, Magneto e il Sub-Mariner effettuarono un attacco alla Terra, a cui si opposero i Fantastici Quattro.[205] Alla fine, il resto degli X-Men fuggì dalle grinfie dell'Uomo Talpa e si riunirono con Angelo, mentre Havok riuscì a liberare Dane dalla Promessa, che si divisero quando il loro leader Tobias Messenger fu segretamente ucciso da uno di loro. Dopo questi eventi, il Professor X tornò dai suoi X-Men all'X-Magione.[204]

Bestia lasciò la squadra per una posizione presso la Brand Corporation dove mutò ulteriormente mentre combatteva l'Impero Segreto.[206] Subito dopo , gli X-Men e altri mutanti furono presi di mira dall'Impero Segreto, visto come una preziosa fonte di energia, che portò gli X-Men a collaborare con Capitan America e Falcon per sconfiggere l'Impero Segreto e liberare i mutanti catturati.[207]

Genesi mortale

X-Men segreti di Moira

Quando Cerebro registrò una grande firma di energia mutante sull'isola Krakoa, gli X-Men andarono a indagare. Appresero con orrore che l'intera isola era un unico ambiente mutante, che catturò gli X-Men per nutrirsi della loro forza vitale.[13] Per salvare i suoi studenti , Xavier riunì un gruppo di mutanti che erano addestrati da Moira per formare una nuova squadra di X-Men. Questi X-Men includevano Petra, Sway, Darwin, e Kid Vulcan, l'ultimo dei quali era il fratello più giovane perduto da tempo di Ciclope. Il gruppo inesperto si recò a Krakoa e fu rapidamente sopraffatto dall'isola: Petra e Sway furono uccisi dall'isola mentre Darwin e Kid Vulcan, all'insaputa di tutti, furono salvati costringendosi a uno stato dormiente. Attraverso il loro sacrificio, Ciclope fu liberato e riuscì a tornare dal Professor X, credendo che tutti fossero morti, sotto shock per il calvario. Il Professor X cancellò telepaticamente ogni ricordo del gruppo sfortunato di X-Men di Moira dalla mente di Ciclope, portandolo a credere di essere scappato da solo e decise di reclutare un'altra nuova squadra per affrontare Krakoa.[208][209]

Questo nuovo gruppo di X-Men era composto dal teleporta tedesco dall'aspetto demoniaco Nightcrawler, dal selvaggio canadese Wolverine , irlandese ex membro di Terzo fattore Banshee, africana cavalcatrice dei venti Ororo, ora nota come Tempesta, il giapponese figlio dell'atomo Sole Ardente', il forzuto russo Colosso e il testardo nativo americano Thunderbird. Questo gruppo riuscì a liberare gli X-Men originali e, poiché entrambi i gruppi unirono i loro poteri per inviare Krakoa nell'orbita terrestre, fu posta fine alla sua minaccia.[13]

Del tutto nuovi, completamente differenti

Del tutto nuovi, completamente differenti X-Men

Dopo il loro ritorno, Sole Ardente e tutti i precedenti X-Men lasciarono il gruppo, ad eccezione di Ciclope, che era incaricato di guidare la nuova squadra. Ciclope dovette adattarsi a nuove dinamiche, come ricevere ancora una volta ordini dal Professor X e anche guidare un gruppo di X-Men più anziani ed esperti che non erano abituati al lavoro di squadra. Durante la seconda missione della nuova squadra contro il Conte Nefaria e i suoi Ani-Uomini, Thunderbird fu tragicamente ucciso.[210] Mentre gli X-Men affrontavano la sua morte, Moira si trasferì nell'X-Magione, assistendo Xavier nel suo lavoro e dimostrando anche il suo valore come combattente mentre aiutava gli X-Men a combattere i demoniaci N'Garai.[211]

Nel frattempo, emersero due nuove minacce: il mercenario Shi'ar Eric il Rosso, che rapì Havok e Lorna Dane (che ora adottava il nome in codice Polaris), e il odiatore di mutanti Stephen Lang, che riattivò le Sentinelle.[212] Al rientro sulla Terra dopo una missione nello spazio contro le Sentinelle di Lang, Jean Grey spinse i suoi poteri al limite, tenendo insieme la loro navicella spaziale e proteggendo i membri della sua squadra dalle intense radiazioni.[213] Creduta morta durante il loro atterraggio di fortuna nella Jamaica Bay di New York, Jean Grey si elevò improvvisamente dall'oceano facendosi chiamare Fenice, esercitando più potere che mai.[214]

Nasce la Fenice

Subito dopo aver affrontato il cugino di Banshee, Black Tom Cassidy, che si era alleato con il Fenomeno nella Tenuta Cassidy,[215] gli X-Men tornarono nello spazio per aiutare Lilandra Neramani degli Shi'ar a fermare suo pazzo fratello D'ken, che controllava la potente Guardia Imperiale, dall'usare il potere del Cristallo M'kraan per conquistare l'universo. Con il Cristallo in procinto di frantumarsi e distruggere la realtà stessa, Fenice usò il suo fantastico potere per fonderlo di nuovo insieme. Durante questa avventura, gli X-Men incontrarono gli Starjammers, un rivoluzionario equipaggio di pirati spaziali guidato dal padre di Ciclope e Havok, Corsaro. Quando gli X-Men tornarono sulla Terra, Lilandra tornò con loro.[216]

All'X-Magione, gli X-Men furono attaccati dal supereroe militare canadese noto come Arma Alfa, che intendeva recuperare Wolverine nel Dipartimento H. Tuttavia, Arma Alfa era pesantemente in inferiorità numerica e non aveva altra scelta che fuggire mentre affrontava gli X-Men.[217] Gli X-Men furono attaccati ancora una volta nella loro stessa casa dal mercenario Sparviero, che aveva intrappolato gli X-Men nella stanza del pericolo. Il gruppo si liberò e riuscì a sconfiggere il criminale.[218]

A seguito di un conflitto con Mesmero e di una feroce battaglia con Magneto all'interno di un vulcano antartico,[219][220] la maggior parte degli X-Men si ritrovò nella Terra Selvaggia e si separò da Fenice e dal Vendicatore Bestia, con ogni gruppo che presumeva l'altro morto. Fenice e Beast tornarono a scuola per dare a Xavier la tragica notizia. Credendo che i suoi X-Men fossero morti e non avendo nulla che lo trattenesse sulla Terra, Xavier scelse di accompagnare Lilandra nello spazio Shi'ar come suo consorte.[220]

Colosso finisce Proteus

Gli X-Men tornarono lentamente a casa dopo le avventure nella Terra Selvaggia,[221] e in Giappone, dove Banshee si ferì alle corde vocali durante una battaglia con Moses Magnum, lasciandolo impotente.[222] Gli X-Men furono quindi attaccati da Arma Alfa (ora ribattezzato Vendicator) e dalla sua nuova squadra, Alpha Flight, sulla via del ritorno negli Stati Uniti, con l'intenzione di riportare Wolverine sotto la custodia del governo canadese. Wolverine riuscì a scappare ingannando con successo Alpha Flight facendogli credere di voler tornare al Dipartimento H.[223] Quando finalmente tornarono a casa, scoprirono che il Professor X era sparito e l'X-Magione disabitata. Non appena gli X-Men tornarono, caddero in un'imboscata di Arcade, rimanendo brevemente intrappolati nel suo Murderworld.[224][225] Fenice si riunì con gli X-Men al quartier generale di Moira sull'Isola di Muir, dove affrontarono Proteus, il figlio mutante di Moira che alterava la realtà. Vulnerabile al metallo, Proteus non aveva alcuna possibilità contro i pugni d'acciaio di Colosso. Nonostante le ferite riportate, Banshee continuò ad accompagnare gli X-Men per la missione. Tuttavia, rendendosi conto che voleva stare al fianco di Moira, lasciò gli X-Men per stare con lei sull'Isola di Muir.[226][227]

Il destino della Fenice

Il Professor X tornò sulla Terra per trovare i suoi X-Men vivi e in tempo per reclutare nuovi mutanti per la sua scuola. I primi candidati furono Kitty Pryde, un'adolescente con poteri di immaterialità, e Dazzler, un'artista con abilità basate sulla luce. Questi due mutanti erano anche l'interesse della macabra società segreta mutante nota come Club Infernale. Ciò portò gli X-Men a confrontarsi direttamente con uno dei membri di alto rango del Club Infernale, Emma Frost, la Regina Bianca, che venne sopraffatta da Fenice dopo aver catturato metà della squadra.[228]

Fenice Nera!

Nel frattempo, fu rivelato che Mastermind, che desiderava unirsi al Club Infernale sotto il suo alter ego "Jason Wyngarde", aveva lanciato per mesi fantasie illusorie nella mente di Fenice, risvegliando le parti più oscure della sua anima. Alla fine, la sedusse facendola diventare la Regina Nera del Club Infernale durante la battaglia degli X-Men contro la loro cerchia ristretta, vale a dire Sebastian Shaw, Donald Pierce e Harry Leland.[229] Fenice si liberò dal controllo di Wyngarde scatenando il suo personaggio più oscuro: la vile Fenice Nera. Usò i suoi poteri per far impazzire Mastermind, distrusse il Blackbird degli X-Men e si allontanò bruscamente dalla Terra. Affamata dallo stesso senso di potere che aveva provato all'interno del Cristallo M'Kraan, Fenice viaggiò verso una stella lontana e ne assorbì l'energia, distruggendo un pianeta vicino abitato da cinque miliardi di alieni.[230]

Al suo ritorno sulla Terra, la Bestia aveva progettato un neutralizzatore per sottomettere l'onnipotente entità e Xavier, assistito dall'Angelo, le mise dei blocchi mentali nella mente per ridurre i poteri di Fenice Nera e permettere a Jean Grey di riprendere il controllo.[231] Consapevoli del massacro nel loro impero, gli Shi'ar arrivarono sulla Terra chiedendo l'esecuzione della Fenice Nera. Xavier invocò Arin'nn Haelar, un inconfutabile duello d'onore tra gli Shi'ar. Sapendo che la sua squadra avrebbe vinto, Majestrix Lilandra accettò di consentire alla Guardia Imperiale di combattere gli X-Men. Combattendo valorosamente, i mutanti caddero uno ad uno durante una lunga battaglia sull'Area Blu della Luna. Con solo Ciclope e Fenice rimasti in piedi, Summers venne colpito da un fulmine vagante di energia. Preso dal panico, Jean Grey fu in grado di utilizzare tutti i suoi poteri come Fenice Nera. Per evitare la perdita dell'intero sistema solare, come era stato ordinato da Lilandra, Xavier ordinò agli X-Men di sconfiggere Fenice. Quando Jean Grey riprese il controllo, attivò un'arma, suicidandosi per prevenire un altro disastro.[232] Dopo il funerale di Jean Grey, Kitty Pryde arrivò per vivere nella scuola come una nuovo X-Man, Sprite. Un'altra aggiunta fu Angelo, che decise di tornare negli X-Men. D'altra parte, Ciclope lasciò la squadra per piangere la perdita della sua amata.[233]

Dalle ceneri

Gli X-Men respingono la Confraternita

Tempesta fu nominata leader degli X-Men in assenza di Ciclope. Mentre aiutava Pryde ad adattarsi alla sua nuova vita da Xavier, Wolverine e Nightcrawler aiutarono Alpha Flight ad arrestare il mostro cannibale Wendigo in Canada.[234] La leadership di Storm subì una prova del fuoco quando la coscienza di Pryde fu sostituita da una versione futura di se stessa chiamata Kate. Kate affermava di essere stata rimandata nel passato per prevenire un futuro distopico, risultato del fatto che i mutanti erano stati oggetto di immensa paura e odio in seguito all'assassinio del Senatore Kelly per mano di una nuova formazione della Confraternita dei Mutanti Malvagi, guidata dalla mutaforma Mystica e formata da Destiny, Pyro, Valanga e il Blob. A seguito di un conflitto disperato, la vita di Kelly fu salvata e la Confraternita venne arrestata, impedendo un futuro immediatamente catastrofico per i mutanti.[235] Notevoli nemici di questo periodo includevano anche Dottor Destino e Arcade.[236] Angelo, vedendo Wolverine come un uomo pericoloso, decise di lasciare la squadra perché non rappresentava più le opinioni originali di Xavier .[237]

Magneto uccide accidentalmente Sprite

Nel frattempo, Ciclope trovò inaspettatamente l'Isola M di Magneto nel Triangolo delle Bermuda. Magneto minacciò l'umanità con un ultimatum: accettare la supremazia mutante e rinunciare per sempre al conflitto armato, attaccando nel frattempo un sottomarino militare sovietico. Gli X-Men si infiltrarono nella sua base e, mentre Pryde distruggeva il computer centrale della sua super arma, Magneto si scagliò e quasi la uccise. Inorridito dalle sue azioni contro una bambina, Magneto smise di combattere e contemplò come non fosse diventato migliore degli umani che avevano massacrato la sua famiglia. Questa battaglia riunì Ciclope con la squadra.[238] In questo periodo, Xavier e Moira formarono un'alleanza segreta con Magneto, poiché entrambe le parti concordavano sul fatto che il genere mutante era probabilmente destinato a perdere e unire tutti i mutanti come unico modo per prosperare.[239]

A seguito di un altro confronto tra gli X-Men e il Club Infernale, che avevano catturato Tempesta e Pryde, attaccando gli X-Men con le Sentinelle,[240] Corsaro e gli Starjammer visitarono la Terra in cerca dell'aiuto degli X-Men per fermare una ribellione contro Majestrix Lilandra. Gli Starjammers vennero incastrati per aver rapito Lilandra mentre il responsabile era in realtà Deathbird, la sorella della Majestrix, in combutta con la malvagia Covata. Gli X-Men scoprirono la verità, fermarono la ribellione contro l'Impero Shi'ar e riunirono Xavier con Lilandra, anche se Xavier fu gravemente ferito dalla Covata. Inoltre, Ciclope scoprì finalmente che Corsaro era in realtà suo padre, che era stato rapito dagli Shi'ar decenni prima.[241]

Poco dopo un'intervista televisiva con il senatore Robert Kelly preoccupò gli X-Men, dal momento che avevano collegamenti con l'FBI nei loro primi anni, il che di conseguenza portò l'FBI a possedere file su molti di loro. Carol Danvers, Wolverine, Tempesta e Nightcrawler si infiltrarono nel Pentagono e sccaricarono un virus aperto che cancellò tutti i riferimenti agli X-Men o ai membri della squadra. Mentre erano al Pentagono, incontrarono e combatterono anche Mystica e Rogue della Confraternita dei Mutanti Malvagi.[242]

Subito dopo, gli X-Men ebbero due incontri decisivi per la vita con esseri estremamente malvagi. In primo luogo, Tempesta divenne una vittima di Dracula, il signore dei vampiri.[243] Poi, Illyana, la sorella minore di Colosso, fu rapita dal signore dei demoni Belasco, trascorrendo anni della sua vita nel suo instabile regno demoniaco, il Limbo.[244] Sia Tempesta che Illyana furono salvati dagli X-Men, ma lasciati per sempre segnati da questi incontri.

Wolverine combatte per la sua vita su Sleazeworld

Nel frattempo, mentre le condizioni di Xavier peggioravano, Deathbird e Covata riemersero, rapendo gli X-Men, Lilandra e Carol Danvers sul loro pianeta natale, dove una Regina Covata impiantava embrioni al loro interno. Interessati al codice genetico unico di Danvers, la Covata sperimentò su di lei e venne trasformata nell'onnipotente Stella Binaria.

Sebbene gli X-Men fossero fuggiti da "Sleazeworld", tutto sembrava perduto, poiché una volta maturati gli embrioni, i loro ospiti avrebbero subito una metamorfosi e sarebbero diventati un guerriero Covata. Tempesta venne salvata da un giovane Acanti, una grande creatura spaziale che era stata resa schiava dalla Covata e usata come astronave vivente. Con niente da perdere, gli X-Men giurarono di salvare gli Acanti. Dopo aver liberato l'anima del "profeta-cantante" degli Acanti dal pianeta natale della covata, gli X-Men furono guariti dall'infezione della Covata. Prima di uccidere la Regina covata, Kitty Pryde trovò l'amichevole drago alieno Lockheed, che la seguì sulla Terra.[245][246]

La X-Famiglia cresce

Durante il lungo periodo in cui gli X-Men furono rapiti dalla Covata, Xavier credette che fossero stati uccisi. Moira lo convinse a formare una nuova squadra di mutanti adolescenti che avevano bisogno di aiuto per controllare i loro poteri. Non volendo vedere morire altri suoi studenti, il Professor X era solo disposto ad addestrarli all'uso delle loro abilità speciali piuttosto che mandarli in combattimento come aveva fatto con gli X-Men. Questi Nuovi Mutanti finirono in molte battaglie a prescindere, e occasionalmente aiutarono gli X-Men.[247]

Il reverendo Stryker minaccia gli X-Men

Quando gli X-Men tornarono sulla Terra, appresero che c'era un embrione di Regina Covata che non era stato eliminato, essendo stato impiantato nel Professor Xavier durante il loro primo contatto con gli alieni malvagi. Tornando a casa, scoprirono che Xavier era già stato trasformato in uno della Covata mentre combatteva i Nuovi Mutanti spaventati. Sconfitto e portato a bordo della Starjammer, la mente di Xavier fu collocata in un corpo clonato, che con il tempo gli permise di riprendere l'uso delle gambe.[248]

L'isteria anti-mutante aprì la strada alla creazione di uno dei più orrendi nemici del genere mutante, il Reverendo William Stryker e dei suoi Purificatori, fondamentalisti che odiavano i mutanti con l'obiettivo di uccidere mutanti indifesi. Gli X-Men furono presi di mira dai Purificatori con attacchi mediatici e fisici, portando alla cattura del Professor X, Ciclope e Tempesta. In un'inaspettata collaborazione con Magneto, gli X-Men salvarono i loro compagni di squadra. Durante lo scontro finale, Stryker minacciò di morte Kitty Pryde, ma rimase vittima del suo stesso odio poiché venne ucciso a colpi di arma da fuoco da un poliziotto umano.[249]

Storm contro Callisto, a morte!

Gli X-Men si trovarono in conflitto con avversari mutanti, i Morlocks, emarginati deformi che vivevano sottoterra guidati da Callisto. Angelo venne catturato da Callisto e portato nel loro tunnel per essere il suo sposo. Nel frattempo, Pryde venne trovata da un altro Morlock, Calibano, che aveva incontrato mesi prima. Mentre gli X-Men andavano a salvare i loro alleati, ne seguì un violento combattimento tra Tempesta e Callisto, senza poteri e fino alla morte. Vittoriosa, Tempesta prese il comando dei Morlock e la libertà di Angelo.[250][237]

Ulteriori dilemmi con altre sezioni del genere mutante si verificarono sugli X-Men quando Rogue chiese loro asilo e aiuto dopo essersi trovata incapace di controllare i suoi poteri e la sua psiche fratturata. Sebbene gli X-Men si rifiutassero di accettare Rogue come membro della squadra, il Professor X insistette per accettarla come studente, giurando di non abbandonare mai un mutante bisognoso di aiuto.[251] Rogue presto dimostrò il suo valore agli X-Men quando si mise a rischio per salvare Wolverine e la sua fidanzata, Mariko, dalla Vipera e il Samurai d'Argento.[252] Tuttavia, Mystica non si accontò delle dimissioni di Rogue dalla Confraternita, ordinando alla sua squadra di attaccare gli X-Men, mentre catturava il Professor X, chiedendo il ritorno di Rogue. Alla fine fu dissuasa dal suo folle stratagemma dalla stessa Rogue e alla fine rilasciò Xavier.[253]

Rogue dimostra il suo valore

Anche le vite personali degli X-Men si intrecciavano con le loro avventure. Dopo essere tornato dallo spazio, Ciclope si prese un'assenza dagli X-Men e incontrò Madelyne Pryor durante un viaggio per incontrare i suoi nonni ad Anchorage.[254] Rapidamente, iniziarono una relazione.[255] Anche se Mastermind tentò di sventare la loro storia d'amore, fu sconfitto dagli X-Men, che celebrarono il matrimonio di Ciclope e Madelyne.[256] Laddove Mastermind aveva fallito nel distruggere il matrimonio di Ciclope, riuscì a rovinare quello di Wolverine.[252] Come membri degli X-Men, Tempesta e Kitty Pryde sperimentano cambiamenti drastici nelle loro vite. Tempesta si rese conto di aver ceduto ad aspetti più violenti della sua personalità, specialmente dopo aver incontrato l'assassina nota come Yukio in Giappone. Pryde, dopo aver avuto un'esperienza anche in Giappone in cui aveva subito il lavaggio del cervello da Ogun, assunse il ruolo di Shadowcat, un riflesso del suo atteggiamento più oscuro.[257]

Tempesta perde i suoi poteri

A causa del suo passato di terrorista mutante e della sua recente infiltrazione in un Elivelivolo dello S.H.I.E.L.D., Rogue venne presa di mira come una minaccia pubblica.[258] Su richiesta di Henry Gyrich e su approvazione di Val Cooper, l'inventore mutante Forge creò un arma inibente per annullare i poteri di Rogue. Gyrich invece colpì erroneamente Tempesta, che fu lasciata impotente alle cure di Forge.[259]

Nel frattempo, Rachel Summers, una viaggiatrice del tempo del futuro alternativo di Kate Pryde e figlia di Ciclope e Fenice, arrivò nel presente, attirando l'attenzione della succube mutante Selene, che desiderava la sua immensa forza vitale. Rachel fu salvata dagli X-Men e si unì ai loro ranghi.[65] Tuttavia, venne inconsapevolmente seguita da una Sentinella super avanzata, Nimrod. [260] Gli X-Men hanno appresero dell'esistenza di Nimrod, quando divenne pubblica durante una missione per catturare Fenomeno.[107] Il robot manipolò con successo l'opinione pubblica che lo vedeva come un modello contro la minaccia mutante.[261] Allo stesso tempo, la morte di Thunderbird perseguitò Xavier quando venne rapito da James Proudstar, il fratello minore di Thunderbird, che cercava vendetta contro gli X-Men per la morte di suo fratello. Dopo uno scontro tra gli X-Men e gli studenti di Emma Frost, i Satiri, Proudstar rilasciò Xavier.[260]

Il processo di Magneto

Dopo un'avventura contro l'onnipotente Arcano, gli X-Men ironicamente fecero entrare Magneto nei loro ranghi.[262][261] Mentre partecipava a un raduno commemorativo dell'Olocausto, Magneto venne catturato da Freedom Force, la nuova squadra mutante di Mystica sanzionata da Val Cooper.[263] Sotto processo a Parigi, Magneto venne per lo più esonerato dalle accuse, ma il processo fu interrotto dai gemelli Fenris, che avevano mandato Magneto e il Professor X a fare un pericoloso giro nelle fogne parigine. Mezzo annegato e in uno stato di pre-morte per altre condizioni mediche, Xavier convinse il suo vecchio amico a prendere il suo posto come preside della scuola. Lilandra portò Xavier nella Galassia Shi'ar per riprendersi dalle ferite riportate.[263] Usando lo pseudonimo di Michael Xavier, presunto cugino di Charles Xavier, Magneto divenne il preside di Xavier per un lungo mandato.[264]

Quando il figlio di Ciclope e Madelyne nacque, Ciclope lasciò gli X-Men, passando ora la loro guida a Tempesta.[265] Con Xavier nello spazio, Magneto come preside della scuola e Jean Grey tornata dalla morte, i membri originali degli X-Men non riuscivano più riconoscere la loro ex squadra e decisero di fondare la propria iniziativa mutante indipendente, nota come X-Factor.[266]

Nimrod arriva per sterminare gli X-Men

Nel frattempo, Rachel rivendicò il potere della Fenice per se stessa, iniziando a essere vista come un pericolo dai suoi compagni X-Men.[267] Quando si infiltrò nella villa del Club Infernale, con l'obiettivo di uccidere Selene, venne fermata da Wolverine, che la ferì a morte.[268] Collaborando con i Morlock, gli X-Men andarono al Club Infernale per recuperare Rachel e porre fine alle azioni malefiche di Selene. Un così alto agglomerato di mutanti attirò l'attenzione di Nimrod. I mutanti unirono le loro forze per distruggere con successo Nimrod. Tuttavia, Rachel scomparve, catturata dalla misteriosa Spiral e dal terribile Mojo.[269]

Mojo e Spiral si interessarono anche ad altri mutanti, come la telepate britannica Psylocke e i Nuovi Mutanti Wolfsbane e Sunspot, che furono ridotti in schiavitù nel malvagio Mojoverso, ma salvati dai Nuovi Mutanti.[22] Subito dopo, Mojo inviò l'eroe Longshot nella stanza del pericolo degli X-Men e catturò Magneto, Shadowcat, Wolverine, Rogue, Colosso, Psylocke, Nightcrawler, Tempesta e Longshot stesso, disinvecchiandoli in bambini. Ancora una volta, i Nuovi Mutanti salvarono la situazione.[54] Dopo questi eventi, Psylocke e un Longshot in coma rimasero all'X-Magione.

Massacro Mutante

Gli X-Men assistono al massacro dei mutanti

I micidiali Marauder, comandati segretamente da Sinistro, ebbero un impatto sostanziale sugli X-Men con il loro insensibile omicidio della maggior parte degli Morlock che vivevano nel Vicolo.[270] Nel loro primo scontro con gli X-Men, i Marauder subirono un terribile tributo, paralizzando Colosso, mettendo Nightcrawler in coma , e intrappolando Shadowcat in uno stato intangibile tale che si stava lentamente dissolvendo. Magneto riuscì a curare Colossus, che si unì nuovamente alla squadra, ma Shadowcat e Nightcrawler erano al di là dell'aiuto degli X-Men, essendo stati inviati all'Isola di Muir per essere curati da Moira.[271][272]

Dopo il massacro dei Morlock, i Marauder continuarono a molestare gli X-Men. Uno dei loro membri, Sabretooth, li attaccò a casa, in uno scontro in tutta l'X-Mgione, distruggendo Cerebro, ma concedendo a Psylocke un posto nella squadra.[28] Un altro membro, Malizia, cercò di possedere Dazzler, che però fu salvata e si unì al ranghi degli X-Men.[28] All'arrivo all'Isola di Muir, queste nuove reclute, incluso un Longshot recuperato, ebbero il loro battesimo del fuoco come X-Men affrontando il Fenomeno.[273] Quando tornarono dagli X-Men, furono accolti da Havok, anch'egli preso di mira dai Marauder, ma alla fine riuscì a fuggire ricongiungendosi agli X-Men. Tuttavia, dove Dazzler riusciva a sfuggire a Malizia, Polaris non ce la fece, diventando il nuovo leader dei Marauder.[274] Un'altra preda dei Marauder fu Madelyne Pryor e suo figlio, che vennero brutalmente perseguitati da loro. Mentre cercava di sfuggire ai suoi molestatori, fu salvata dagli X-Men, che questa volta decisero di essere loro i cacciatori. Sopraffatti, i Marauder fuggirono. Sfortunatamente, il bambino di Madelyne scomparve durante l'inseguimento.[275]

La caduta dei mutanti

Quando Tempesta scomparve, in un viaggio per recuperare i suoi poteri, gli X-Men la cercarono all'Eagle Plaza di Forge, a Dallas, Texas, dove furono intercettati da Freedom Force. Durante il combattimento, una spaccatura si aprì nel cielo di Dallas e ne seguì un vortice di eventi bizzarri. Gli X-Men e la Freedom Force formarono un'alleanza temporanea per salvare i cittadini di Dallas. Quando Tempesta riacquistò i suoi poteri con l'aiuto di Forge e Eagle Plaza fu distrutta, fu rivelato che l'entità conosciuta come Avversario era dietro gli eventi. Gli X-Men affrontarono l'Avversario e sacrificarono le loro vite per imprigionarlo con un incantesimo lanciato da Forge. Questi eventi furono trasmessi in TV e il mondo credeva che gli eroi fossero morti. Nel frattempo, Roma recuperò le anime degli X-Men, concedendo loro l'accesso alla Cittadella Starlight riportandoli in vita. Pur migliorando l'opinione pubblica sull'eroismo dei mutanti, gli amici e la famiglia degli X-Men credevano che fossero morti. Stanchi di essere costantemente presi di mira da criminali come i Marauder, gli X-Men decisero di usare la storia come copertura per muoversi segretamente.[276] Shadowcat, Nightcrawler e Fenice, in conseguenza della "morte" degli X-Men, formarono il gruppo mutante Excalibur per mantenere vivo il sogno di Xavier in qualche modo.[277]

Gli X-Men conquistano la base dei Reavers

Sebbene gli X-Men fossero sfuggiti ai loro ex nemici, presto ne trovarono di nuovi. Trasferitisi nell'entroterra australiano, affrontarono i mortali mercenari conosciuti come i Reavers, di cui rivendicavano la base, liberando Gateway e Jessán Hoan dalle grinfie dei criminale nel processo. Con i Reavers cacciati via, Roma salutò gli X-Men rendendoli non rilevabili dall'elettronica e presentando loro la Seggio Periglioso, una gemma che apriva un portale che garantiva a chiunque lo attraversasse un giudizio e una nuova possibilità nella vita.[278] Durante questo periodo, gli X-Men combatterono anche contro i mutanti infettati dalla Covat a Denver[279] e si fecero nemici il governo Genoshano e il suo regime di oppressione mutante dopo aver salvato Jenny Ransome e Madelyne Pryor in una missione segreta sull'isola.[280]

Madelyne Pryor scatena Inferno

Quando gli X-Men eseguirono le missioni, Pryor li assistette come supporto tecnico. A poco a poco, fu corrotta dal demone del Limbo N'astirh, che alla fine fece un patto con lei per trovare suo figlio, diventando la Regina dei Goblin. [281] Nel frattempo, gli X-Men rintracciarono i Marauder, trovandoli a Manhattan. Mentre gli X-Men combattevano i Marauder, N'astirh portò Madelyne all'orfanotrofio di Sinistro, dove trovò suo figlio e venne a conoscenza della sua origine come clone di Jean Grey. La sua corruzione come Regina dei Goblin scatenò un evento infernale a New York sotto forma di un'invasione demoniaca.[282] Mentre anche X-Factor cercava il bambino scomparso, alla fine si incontrarono e si allearono con gli X-Men per la prima volta, sconfiggendo N'astirh.[283] In un folle sfogo, Pryor mise a rischio la vita di suo figlio, essendo osteggiata dagli X-Men e X-Factor. Alla fine venne uccisa nel tentativo di eliminare Jean Grey insieme a lei.[284] Con Madelyne morta, gli X-Men si recarono alle rovine dell'X-Magione, per affrontare Sinistro, che stava attaccando telepaticamente Jean Grey.[284] Dopo un lungo combattimento, Ciclope riuscì a far esplodere Sinistro con un raggio ottico a piena potenza, apparentemente distruggendolo.[285]

Sebbene gli X-Men sopravvissero all'Inferno, presto trovarono la loro fine. In primo luogo, Nimrod si rivelò funzionale e, fondendosi con il Master Mold, attaccò Rogue e Psylocke a New York City. Gli X-Men andarono ad aiutare i loro compagni di squadra ma furono sopraffatti. Con solo Dazzler e Rogue rimasti in piedi, Dazzler lanciò il Seggio Periglioso sperando che il suo nemico sarebbe stato risucchiato nel portale. Mentre il portale appariva, la Sentinella si ancorò al suolo e afferrò Rogue mentre cercava di spingerlo attraverso. Senza altra scelta, Dazzler li colpì entrambi nel portale. Rogue era perduta.[286] Soffrendo di una crisi esistenziale, anche Longshot lasciò gli X-Men. Poco dopo, la supercriminale psicotica conosciuta come Nanny attaccò gli X-Men alla loro base, in uno scontro in cui Havok ucciso accidentalmente Tempesta. Gli X-Men rimasti erano quindi solo Havok, Dazzler, Colosso e Psylocke.[287]

Psylocke lancia il Seggio Periglioso

Successivamente, Havok ricevette una richiesta di soccorso da Polaris, apparentemente libera da Malizia. Sotto la guida di Psylocke, andarono nella Terra Selvaggia per recuperarla. Lì, furono attaccati dai precedenti mutati di Magneto, ora guidati da Zaladane. Per il momento, gli X-Men riuscirono a eludere Zaladane e salvare Polaris. Durante il loro periodo nella Terra Selvaggia, Psylocke scoprì telepaticamente che i Reavers avevano pianificato vendetta per mesi. Ora comandati da Donald Pierce e avendo Lady Deathstrike unita ai loro ranghi, se avessero combattuto di nuovo gli X-Men, avrebbero avuto successo nell'ucciderli.[287] Per salvare gli X-Men rimasti da una morte certa, Psylocke convinse i suoi compagni di squadra a passare attraverso il Seggio Periglioso, costringendo telepaticamente Havok a farlo. Sebbene i Reavers fossero riusciti a catturare Wolverine, gli X-Men si persero nel mondo, effettivamente finiti.[45]

Dissoluzione e Rinascita

Nel frattempo, Polaris si imbarcò su un mercantile per tornare a casa dopo essere stata privata dei suoi poteri da Zaladane. Riuscì a contattare l'Isola di Muir per chiedere aiuto, portando Banshee a salvarla.[45] Banshee fu poi raggiunto da Amanda Sefton e dal Brigadiere Alysande Stuart, che all'epoca stavano cercando Excalibur. Sebbene i Reavers avessero perso le tracce degli X-Men, erano ancora desiderosi di vendetta, dirigendo la loro rabbia verso i residenti dell'Isola di Muir. La loro prima vittima fu Banshee, che venne colpito da colpi di arma da fuoco e reso incapace. Moira riunì casualmente un gruppo provvisorio di X-Men per proteggere i mutanti che vivevano sull'Isola di Muir dai Reavers, composto da Polaris, Sefton, Stuart, Sharon Friedlander e Tom Corsi.[35] Val Cooper inviò Forge e la Freedom Force di Mystica ad aiutare Moira a deviare l'attacco di Pierce. Durante il conflitto e attraverso l'indebolimento di un pazzo Legione, il Morlock Sunder e agenti della Freedom Force Stonewall e Destiny vennero uccisi. Gli eroi sopravvissuti riuscirono a sopraffare i Reavers. Dopo la fine del conflitto e le affermazioni di Polaris che gli X-Men erano vivi, Banshee reclutò Forge per trovare e riformare gli ex X-Men.[35]

Wolverine torturato dai Reavers

Wolverine venne torturato dai Reavers per giorni, fino a quando non fu liberato da Jubilee, una ragazza mutante con poteri di fuochi d'artificio che aveva vissuto segretamente nella base degli X-Men per settimane. Insieme, Wolverine e Jubilee fuggirono dai Reavers.[45] A Hong Kong, Wolverine e Jubilee appresero che il Mandarino consolidò il suo controllo sulla scena criminale di Hong Kong alleandosi con la Mano. Mentre andavano a indagare, gli fu teso un'imboscata e catturati dalla principale assassina di Mandarino, Lady Mandarin. Venne quindi rivelato che Lady Mandarin era in realtà Psylocke, la mente e l'anima sottoposte al lavaggio del cervello e trasferite in un corpo asiatico da Matsu'o Tsurayaba. Dopo che Psylocke stabilì un legame mentale con Wolverine dopo averlo attaccato con la sua lama psichica, il contraccolpo dei ricordi degli X-Men la liberò, portando alla sconfitta del Mandarino.[35][288]

Forge e Banshee arrivarono alle rovine dell'X-Magione mentre cercavano indizi sulla posizione degli X-Men, dove trovarono Jean Grey, che fu attaccata da un nuovo gruppo di malvagi Morlock guidati da Masque.[288] Uno degli obiettivi dei Morlock era Callisto, che all'epoca era coinvolta con un amnesico Colosso. Forge, Banshee e Jean Grey collaborarono con Callisto e Colosso per porre fine alle azioni di Masque.[289] Il gruppo, ora raggiunto dalla Bestia, fu poi coinvolto in un conflitto contro i Genoshani della Press Gang. Tentarono di ricatturare Jenny Ransome, che viveva con Colosso in un appartamento di New York City dopo che lui era diventato "Peter Nicholas", un artista popolare a Soho. Con la Press Gang sconfitta, gli ex compagni di squadra di Colosso decisero di lasciarlo in pace dopo aver realizzato che era felice nella sua nuova vita.[289]

Gambit aiuta Tempesta

Sorprendentemente, Tempesta era sopravvissuta, essendo stata permanentemente de-invecchiata da Nanny e viveva per le strade del Cairo come una ladra adolescente senza alcun ricordo della sua vita precedente, dove fu riconosciuta dal Re delle Ombre, che mandò i suoi "Segugi" contro di lei.[37] Tempesta fu salvata dalle grinfie del Re delle Ombre dal misterioso ladro mutante noto come Gambit.[37] Per settimane, i due ladri mutanti mantennero una relazione, fino a quando non furono trovati da Nanny. Quando la sconfissero, i ricordi di Tempesta tornarono e lei decise di ricongiungersi agli X-Men, portando Gambit' con sé all'X-Magione.[37]

Programma eXtinzione Genoshano

Alla squadra parzialmente raggruppata presso le rovine dell'X-Mansion fu presto lanciata un altro ostacolo; Magistrati Genoshani catturarono Tempesta e alcuni dei Nuovi Mutanti per i crimini commessi sull'isola dagli X-Men. Uno degli attaccanti era Havok, che era riemerso dal Seggio Periglioso a Genosha.[290] Trasportato a Genosha da Condotto, i prigionieri furono portati davanti al loro vero rapitore: Cameron Hodge. Un tempo alleato di X-Factor, Hodge in realtà disprezzava i mutanti e fece un patto con il demone N'astirh per diventare immortale, e arrivò a prendere il controllo della nazione, portando avanti un Programma eXtinzione contro i mutanti. Apprendendo del rapimento, X-Factor unì le forze con gli X-Men e i restanti Nuovi Mutanti per salvare gli ostaggi.[290] Nel frattempo, Wolverine, Jubilee e Psylocke vennero a conoscenza del destino dei loro amici e si recarono a Genosha. Jubilee si prese cura dei Nuovi Mutanti salvati, mentre Wolverine e Psylocke si infiltrarono nella Cittadella di Hodge, solo per essere scoperti da Havok. Agli X-Men e X-Factor non andò meglio, con entrambe le squadre che vennero fatte prigioniere. Nel frattempo, Tempesta aveva preso in ostaggio Genegineer!Geningegnere David Moreau, creatore del processo mutati, ma fu sottomesso da Hodge e costretto a diventare un mutato , un processo che lo riportò all'età adulta.[291] Quando Havok vide Hodge torturare suo fratello Ciclope, i suoi ricordi furono restituiti, annullando il suo lavaggio del cervello come Magistrato.[291]

Programma eXtinzione di Cameron Hodge

Un finto processo giudicò colpevoli i mutanti catturati e a tutti fu data la possibilità di essere trasformati in mutati o giustiziati. Scelsero la morte, ma Hodge dovette prima fare i conti con l'insurrezione del Geningegnere, consapevole che le azioni di Hodge erano folli. Hodge uccise il Magistrato Cancellatore per costringere gli eroi mutanti a diventare impotenti. All'insaputa di Hodge, Moreau aveva dato a Tempesta la possibilità di restituire ai mutanti i loro doni piuttosto che trasformarli in mutati. Tempesta ripristinò le abilità dei suoi compagni di squadra e tutti fuggirono.[292] Contemporaneamente, Moreau piazzò una bomba per distruggere tutti i laboratori all'interno della cittadella. Furioso, Hodge uccise il traditore, anche se il Geningegnere riuscì a indebolirlo considerevolmente.[292] Gli X-Men alla fine trovarono Hodge e distrussero lui e la sua Cittadella. I mutanti riuniti tornarono a Salem Center e iniziarono a ricostruire la squadra che era stata divisa per mesi.[292] Come risultato del tragico e violento conflitto, il leader dei Nuovi Mutanti, Cable, rinnovò la squadra come la più aggressiva X-Force.[293]

Durante l'incidente di Genosha, Rogue fu inviata alla base australiana dei Reavers con la sua memoria intatta settimane dopo essere entrata nel Seggio Periglioso. Presto si rese conto che le mancavano i ricordi e i poteri di Carol Danvers. Attaccata dai Reavers, fu in grado di fuggire nella Terra Selvaggia usando i poteri di Gateway. Lì, fu attaccata da Ms. Marvel e scoprì che il Seggio Periglioso aveva dato a entrambe le personalità all'interno di Rogue un corpo collegato a un'unica forza vitale. Rogue era pronta a morire, ma Magneto intervenne e uccise Danvers, salvando la vita di Rogue.[294] I due trascorsero del tempo nella Terra Selvaggia, alleandosi con Ka-Zar e lo S.H.I.E.L.D. contro Zaladane. Anche se Magneto e Rogue erano attratti l'uno dall'altro, la loro relazione finì prima che avesse la possibilità di sbocciare una volta che Magneto uccise Zaladane a sangue freddo, qualcosa a cui Rogue si oppose.[295]

X-Men e X-Factor riuniti

Gli X-Men danno il benvenuto al ritorno del Professor X

Completamente riformati, gli X-Men sfortunatamente non ebbero riposo. Come risultato delle macchinazioni di Deathbird, il gruppo venne reclutato dalla teleporta Lila Cheney, affermando che la vita di Xavier era a rischio nello spazio.[295] Gli X-Men si riunirono con i Predoni e il Professor X a Chandilar,[295] apprendendo subito che Xavier era stato sostituito da un War Skrull, come parte di un piano Skrull per controllare il trono Shi'ar, che spiegava la richiesta di aiuto di Deathbird.[296] Dopo che gli X-Men sconfissero gli Skrull e liberato Xavier e il trono Shi'ar, Xavier apprese dei recenti piani del Re delle Ombre accedendo ai ricordi di Tempesta. Decise quindi di tornare sulla Terra come era tornato il suo vecchio nemico.[296]

Mentre gli X-Men proseguivano con le loro avventure, il Re delle Ombre concentrò i suoi sforzi su Moira, assemblando mutanti per la sua Squadra dell'Isola di Muir, costruendo un esercito, composto da Uomo Multiplo, Siryn, Guido e persino Rogue e Colosso. Il Re delle Ombre aveva diffuso ondate di odio in tutto il mondo e usava Polaris per assorbire l'energia emotiva negativa per potenziarsi a livelli impensabili. Il Professor X tornò dal suo soggiorno nello spazio e mandò gli X-Men all'Isola di Muir per affrontare i loro strani alleati, dove furono sorpresi e sconfitti dai residenti dell'isola controllata dal Re delle Ombre.[297] Nel frattempo, a Westchester, il Professor X e Stevie Hunter vennero attaccati da un Colosso posseduto.[296][297] Xavier non trovò il modo di infrangere il controllo del Re delle Ombre su di lui se non cancellando completamente la personalità di Peter Nicholas.[297]

Gli X-Men e X-Factor uniscono le forze contro il Re delle Ombre

Il Professor X quindi chiese ai suoi studenti originali, X-Factor, di salvare gli attuali X-Men e fermare l'ondata di odio del Re delle Ombre. Sull'Isola di Muir, il Re delle Ombre usò Legion come suo ospite umano mentre Forge sfuggiva alla possessione e liberò persino alcuni dei suoi amici.[297] Gli eroi rimanenti in buona fede vennero divisi in tre squadre, concentrandosi su un attacco aereo astrale a Farouk, con una seconda squadra che difendeva Xavier dagli attacchi fisici e una terza che liberava Polaris e interrompeva il nesso dei loro nemici. Il Professor X rimase gravemente ferito durante la battaglia, poiché le sue gambe si ruppero e fu nuovamente costretto su una sedia a rotelle.[297] Quando il Re delle Ombre scomparve, tutti e cinque i membri di X-Factor tornarono negli X-Men insieme a Rogue e Colosso; dopo molti anni gli X-Men si erano finalmente riuniti come una squadra.[297] Il nome X-Factor fu appropriato da Val Cooper come organizzazione mutante rinnovata sanzionata dal governo degli Stati Uniti.[298]

Genesi mutante: Blu e Oro

Il Professor X ricostruì la X-Mansion e gli X-Men, con la squadra più numerosa che mai ora è tornata alla loro vecchia casa. Per rimanere efficaci come gruppo, gli X-Men furono divisi in due squadre: Blu, guidata da Ciclope, composta da Bestia, Wolverine, Rogue, Psylocke e Gambit; e Oro, guidato da Tempesta, composto da Jean Grey, Uomo Ghiaccio, Arcangelo e Colosso. A seguito del ritorno delle attività di Magneto, lo S.H.I.E.L.D. chiese agli X-Men di indagare. La Squadra Blu lottò contro Magneto e la sua nuova squadra, gli Accoliti, a Genosha.[112] Scoprendo che Moira aveva alterato il suo DNA anni prima, Magneto si interrogò se la sua recente svolta verso l'eroismo fosse il risultato della manomissione di Moira o del suo libero arbitrio. Quindi costrinse Moira a fare il lavaggio del cervello alla Squadra Blu degli X-Men affinché si unisse ai suoi Accoliti sull'Asteroide M, una stazione spaziale che fungeva da rifugio per i mutanti. A peggiorare le cose, i governi americano e russo decisero di utilizzare un cannone al plasma sulla stazione spaziale per porre fine alla minaccia di Magneto una volta per tutte.[112] Preoccupati per i loro compagni, la Squadra Oro si intrufolò a bordo e salvò i suoi compagni di squadra, mentre un traditore Fabian Cortez abbandonava l'Asteroide M e pianificò di sacrificare Magneto come martire, così i mutanti di tutto il mondo si sarebbero uniti a lui. Xavier cercò di convincere gli Accoliti a fuggire dalla base condannata con gli X-Men, ma Magneto e i suoi seguaci scelsero invece di restare e morire.[112]

Ritorno alle origini: le squadre di X-Men Blu e Oro affrontano Magneto

La Squadra Blu fu quindi coinvolta in un altro conflitto dopo che Omega Red, un membro del programma Super Soldato sovietico, attaccò l'X-Mansion per catturare Wolverine. Dopo il suo rapimento, Jubilee si unì alla Squadra Blu. Omega Red era stato inviato da Matsu'o Tsurayaba, che aveva anche pianificato di riprendere il controllo su Psylocke, che a sua volta colse l'occasione per fingere di essere ancora sotto il lavaggio del cervello della Mano. Anche gli ex compagni di squadra di Wolverine del Team X, Maverick e Sabretooth si unirono al conflitto. Con l'aiuto di Omega Red, gli X-Men sconfissero con successo i loro nemici dopo che Psylocke rivelò la sua vera alleanza e salvò Wolverine.[299][300]

La loro seguente avventura seguì dopo che la moglie di Gambit, Belladonna, chiese il suo aiuto in un conflitto tra la Loggia dei Ladri e la Loggia degli Assassini a New Orleans. L'arrivo di Belladonna scosse la recente relazione di Gambit con il suo compagno di squadra, Rogue. Mentre gli X-Men indagavano sulla questione, appresero che la Covata era dietro la guerra tra le Logge. Con l'aiuto di Ghost, il problema venne risolto.[16][301]

A seguito di una ribellione su Mojoworld, Dazzler, Longshot e Lila Cheney contattarono la Squadra Blue degli X-Men per aiutarli a detronizzare Mojo. Catturati, gli X-Men furono costretti a essere attori nel sistema televisivo di Mojo mentre il Professor X veniva torturato dal tiranno pazzo. Con gli sforzi combinati degli X-Men e dei ribelli del Mojoworld, Longshot "cancellò" Mojo.[302] Subito dopo, gli X-Men aiutarono il Professor X ad affrontare un amico della sua infanzia, il mutante noto come Hazard.[303]

Alfiere segue Fitzroy dal futuro

Nel frattempo, la Squadra oro iniziò il suo incarico partecipando a una festa al Club Infernale organizzata da Emma Frost, che aveva chiesto il loro aiuto dopo un attentato alla sua vita e altri assalti contro i membri del Club. In poco tempo, Trevor Fitzroy, un mutante del futuro, attaccò personalmente Frost e i suoi Satiri e mandò le Sentinelle ad uccidere Donald Pierce in Australia. Pierce costrinse Gateway a teletrasportarlo fuori pericolo nella posizione di Fitzroy, ma le Sentinelle riuscirono a seguirle attraverso il portale, con il risultato che apparentemente uccisero Frost, Pierce e Jean Grey.[299] Tornato all'X-Mansion, Xavier si rese conto che la coscienza di Jean Grey era stata trasferita nel corpo di Emma Frost. Fitzroy, insieme a Shinobi Shaw, si rivelò essere membri dei Iniziati, che gareggiavano in una gara di omicidi organizzata da Maestro di Gioco. Jean Grey sorprese i suoi rapitori e fuggì con gli X-Men. Mentre Fitzroy cercava di portare alleati dal futuro, Alfiere, il suo acerrimo nemico, invece arrivò.[304] Anche se gli Iniziati riuscirono a fuggire, gli X-Men sopravvissero. Quando la mente di Jean Grey tornò al suo corpo, Emma Frost in coma fu lasciata alle cure degli X-Men e Alfiere rimase a piede libero.[304]

Sulla via del ritorno, la Squadra Oro ricevette una richiesta di soccorso da Sole Ardente, riguardante una bizzarra spaccatura extradimensionale nel Nord Pacifico.[305] mentre indagava sul spaccatura, gli X-Men furono trascinati in un'altra dimensione, dove trovarono il fratello maggiore di Colosso, Mikhail, scomparso anni prima quando era un cosmonauta sovietico.[305] Con l'aiuto di Mikhail e Sole Ardente, gli X-Men sigillarono il portale e tornarono all'X-Mansion.[305] La Squadra Oro rivolse quindi la propria attenzione di nuovo a Alfiere, che era stato responsabile di un percorso di distruzione mentre cercava di localizzare Fitzroy. Gli X-Men catturarono Alfiere dopo una battaglia caotica e, con loro sorpresa, il Professor X fece di Alfiere un X-Man. In quanto X-Man e viaggiatore del tempo dal futuro, Alfiere rivelò che gli X-Men sarebbero stati presto traditi da uno di loro.[16]

Dopo la recente morte apparente di Masque, i Morlock tentarono di costringere Callisto a guidarli di nuovo. Gravemente ferita, cercò rifugio all'X-Mansion.[306] Mentre la Squadra Oro percorreva i tunnel dei Morlock, Mikhail unì in modo ingannevole le forze con Callisto, ferendo gravemente Uomo Ghiaccio e rivendicando la leadership dei Morlock per se stesso.[306] In un violento conflitto con gli X-Men, Mikhail decise di allagare i tunnel, portando i Morlock in un'altra dimensione, con grande disappunto di Colosso.[306]

Virus legacy

Durante un discorso sulla coesistenza mutante-umano durante un concerto di pace di Lila Cheney, il Professor X venne colpito da un colpo di pistola dal leader di X-Force, Cable, infettato da un virus tecno-organico. Contemporaneamente, Ciclope e Jean Grey furono rapiti dai Cavalieri di Apocalisse.[307] Furono consegnati a Sinistro, che era travestito come Apocalypse all'insaputa dei Cavalieri e consegnò la coppia al FLM in cambio di un misterioso contenitore. La Squadra Blu degli X-Men si alleò a X-Factor per arrestare X-Force per ottenere informazioni su dove si trova Cable. Nel frattempo, il leader della FLM Stryfe si rivelò essere dietro gli attacchi a Xavier e a Ciclope e Jean Grey poiché aveva impersonato Cable.[307][308]

Sacrificio di Cable stesso per proteggere gli X-Men da Stryfe

Il vero Cable convinse Wolverine e Alfiere che era stato Stryfe a sparare a Xavier, rivelando che entrambi provenivano dal futuro ed erano stati a lungo nemici.[309] Alla ricerca di Ciclope e Jean Grey, la Squadra Oro degli X-Men affrontò Apocalisse.[308] Apocalisse, in uno stato indebolito, fu poi sconfitto da Stryfe.[310] Ciò portò a un'inaspettata alleanza tra gli X-Men e Apocalisse, con l'obiettivo di sconfiggere Stryfe e salvare la vita di Xavier, poiché Apocalisse era il creatore originale del virus tecno-organico.[310]

Wolverine ricevette un messaggio telepatico inconscio da Jean Grey, che suggeriva che era tenuta prigioniera sulla Luna.[310] Gli X-Men trovarono la base lunare di Stryfe e lanciarono un attacco.[311] Summers e Gray furono salvati, anche se Cable scomparve con Stryfe nel flusso temporale, dopo la rivelazione che Cable era il figlio perduto di Ciclope e Madelyne Pryor. Dopo la battaglia, Sinistro aprì il contenitore scatenando la vendetta finale di Stryfe sugli X-Men: il Virus Legacy che infettava i mutanti.[311]

Jean Grey che conforta Jubilee dopo la morte di Illyana

Dopo la sconfitta di Stryfe, la famiglia di Colosso fu presa di mira dal governo russo, che voleva reclutare Illyana per distruggere il minaccioso Dilania Anime. Con gli sforzi della squadra Blu degli X-Men, Illyana fu salvata, anche se non riuscirono a salvare i genitori di Colosso.[312] Anche se orfana, Illyana era apparentemente al sicuro all'X-Mansion, finché non fu rivelato che era stata una dei primi mutanti a contrarre il virus Legacy terminale, che colpì gravemente gli X-Men.[120][313]

Successivamente, gli X-Men si confrontarono con la misteriosa Revanche, che accusava Psylocke di essere una impostora, sostenendo di essere la vera Betsy Braddock prima del suo ingresso nel Seggio Periglioso.[68] La squadra blu degli X-Men andò in Giappone per verificare le affermazioni di Revanche. Dopo aver combattuto contro il Samurai d'Argento, Lord Nyoirin e Matsu'o Tsurayaba, tornarono con poche risposte e con Revanche' che si unì alla squadra.[314] Revanche divenne il primo X-Men ad ammalarsi del Virus Legacy.[315] Prima di soccombere alla malattia, scoprì che il suo corpo era stato spazzato via con Psylocke in una bizzarra trama da Spiral. Quando Revanche morì, Psylocke rivendicò i diritti sulla sua identità.[316]

Nel frattempo, la Squadra Oro degli X-Men rimase intrappolata da una serie di illusioni lanciate da Mastermind, che era in fin di vita per essere stato afflitto dal Virus Legacy. Allo stesso tempo, furono attaccati da X-Cutioner, un agente dell'FBI anti-mutante che aveva accesso all'equipaggiamento che gli X-Men confiscarono alle razze aliene ereditate da Fred Duncan e agiva come un vigilante, avendo Wyngarde come bersaglio. Quando Wyngarde morì tra le braccia di Jean Grey, le sue illusioni svanirono e X-Cutioner riuscì a sfuggire agli X-Men.[317]

Attrazioni Fatali

Ossessionati dagli insegnamenti di Magneto, gli Accoliti, sotto il governo di Cortez, erano più aggressivi di prima, essendo responsabili di attacchi terroristici contro l'umanità. Gli X-Men furono sorpresi nel vedere gli Accoliti attivi e cercarono di fermare le loro attività dannose. Tuttavia, la lotta tra i due gruppi incitò solo più paura nei confronti dei mutanti.[318] All'insaputa degli Accoliti, Cortez era segretamente in collusione con gli Iniziati.[318] Dopo che gli Accoliti catturarono Moira, gli X-Men decisero di attaccare il loro castello per salvarla. Ne seguì una battaglia fisica, ma anche ideologica, che portò Moira a essere salvata e Cortez smascherato come un falso profeta.[120]

Subito dopo, durante un viaggio nella Terra Selvaggia, il Professor X, Ciclope e Tempesta furono attaccati dall'Iniziata Siena Blaze. Le loro vite furono salvate da un misterioso benefattore con poteri magnetici.[319] Si scoprì che Magneto era riemerso molto vivo e con un nuovo Accolito principale, Exodus, l'autoproclamata voce di Magneto che radunò i mutanti nel nuovo paradiso di Magneto, Avalon.[320] Magneto incontrò gli X-Men durante il funerale di Illyana, offrendo loro un posto al suo fianco. Devastato dalla morte della sua famiglia, Colosso dichiarò di aver perso la fiducia nel sogno di Xavier, decidendo di unirsi a Magneto.[321]

Il Professor X spegne la mente di Magneto

Magneto quindi preparò una guerra totale contro l'umanità dopo aver appreso che i Protocolli Magneto, un piano per alterare il campo elettromagnetico terrestre per inibire i suoi poteri, erano stati attivati. Il resto degli X-Men furono al fianco del loro mentore e attaccarono Magneto sulla sua nuova base spaziale quando iniziò a inviare enormi onde EMP in tutto il mondo. Durante il combattimento, Magneto strappò dal suo corpo l'adamantio legato allo scheletro di Wolverine lasciandolo in fin di vita. Incapace di affrontare ancora la violenza del suo vecchio amico, Xavier spense la mente di Magneto, lasciandolo catatonico. Colosso rimase con il suo capo, giurando di prendersi cura di lui fino a quando non fosse completamente guarito.[322]

Cortez, disperato dopo aver perso il potere che aveva una volta come leader degli Accoliti, portò il caos a Genosha, incitando a una rivoluzione mutante rapendo la nipote di Magneto, Luna.[323] Quicksilver chiese l'aiuto degli X-Men per salvare sua figlia. Gli X-Men si allearono con i Vendicatori per sconfiggere Cortez, ma furono interrotti da Exodus, che desiderava giustiziare Cortez per la sua blasfemia.[323] Sfortunatamente, Exodus intendeva anche rivendicare Luna ed epurare Genosha dalla sua popolazione umana.[323] Con gli sforzi degli X-Men e dei Vendicatori, alla fine fu sconfitto.[321]

Il Professor X accoglie Sabretooth

Gravemente ferito dall'attacco di Magneto, Wolverine scelse di lasciare gli X-Men.[324] Ironia della sorte, fu in qualche modo sostituito dal suo arcinemico Sabretooth, che era un ostaggio dei suoi stessi selvaggi poteri, portandolo a chiedere l'aiuto degli X-Men nel controllare le sue tendenze bestiali. Xavier portò Sabretooth alla villa, tenendolo rinchiuso nella Stanza del Pericolo.[325] La presenza di Sabretooth nella scuola causò molta angoscia agli X-Men, in particolare Gambit, che Sabretooth sosteneva di avere un passato in comune.[326][327] Nel frattempo, tra tanti conflitti nelle loro vite, gli X-Men ebbero un momento di gioia al matrimonio di Ciclope e Jean Grey.[328]

Generazione Seguente

In questo periodo, gli X-Men sperimentarono diversi incontri con la misteriosa Falange, una razza tecno-organica decisa a governare il mondo, che consumava materia organica, incorporandola nella sua coscienza collettiva.[329] In uno dei loro attacchi agli X-Men, Emma Frost si svegliò inavvertitamente dal coma nel corpo dell'Uomo Ghiaccio.[330] Confusa e credendo di essere una prigioniera degli X-Men, cercò di scappare, usando i poteri dell'Uomo Ghiaccio in modi senza precedenti. Quando scoprì il tragico destino dei suoi Satiri, crollò e iniziò a rendersi conto che il suo addestramento era stato insufficiente e che i suoi studenti sarebbero stati probabilmente meglio con Xavier.[331]

Banshee salva la nuova generazione dalla Falange

Non molto tempo dopo, la Falange prese il controllo dell'X-Mansion e assunse la forma di vari X-Men. Banshee riuscì a scappare insieme al prigioniero Sabretooth, Emma Frost in via di guarigione e alla più giovane X-Man, Jubilee.[332] Appresero che la Falange stava cercando la prossima generazione di mutanti, sperando di sperimentare e infine assorbire i giovani mutanti nel loro collettivo.[332] Insieme al giovane Everett Thomas, salvarono i giovani mutanti presi di mira, ma solo con il sacrificio della giovane Blink.[332][327] I mutanti adolescenti sopravvissuti divennero Generazione X, istruiti da Banshee e Frost alla Accademia del Massachusetts. Con la scomparsa dei giovani mutanti, la Scuola di Xavierè fu rinominata come "Istituto Xavier per Apprendimento Superiore".[327]

Età di Apocalisse

Quando Legione si svegliò dal coma con la sua mente frammentata guarita, progettò di viaggiare indietro nel tempo per uccidere Magneto, il più grande nemico di suo padre. Gli X-Men Alfiere, Tempesta, Uomo Ghiaccio e Psylocke tornarono indietro nel tempo per fermarlo, ma senza successo. Quando Legion ha lanciò un potente colpo psichico contro Magneto, Charles Xavier si sacrificò per salvare il suo amico. Con la morte di Xavier, la realtà venne riscritta. Solo Alfiere, un'anomalia temporale, rimase inalterato.[333][334][335][336] Le azioni di Legion furono devastanti. Notando le energie mutanti durante l'omicidio di Xavier, Apocalisse continuò a dominare il mondo anni prima di quanto avrebbe fatto altrimenti, conquistando la maggior parte di un mondo noto come Età di Apocalisse. In questa realtà distopica, gli X-Men furono fondati da Magneto e agivano come combattenti per la libertà. Sebbene avessero subito molte vittime, gli X-Men furono in grado di rimandare Alfiere indietro nel tempo per fermare Legione e riportare la realtà alla normalità. Tuttavia, la crisi ebbe molte conseguenze dal momento che alcuni individui passarono alla sequenza temporale regolare.[337][338]

Tempesta strappa il cuore di Marrow

Durante la crisi di alterazione della realtà, la coppia in conflitto Rogue e Gambit ebbero ulteriori problemi dopo aver condiviso il loro primo bacio,[335] poiché Rogue assorbì alcuni dei ricordi più oscuri di Gambit.[339][340] Nel frattempo, Cable trasferì la sua X-Force nell'X-Mansion, promuovendo il suo leader sul campo ' Cannonball' negli X-Men.[21] Su Avalon, gli Accoliti entrarono in contatto con Olocausto, uno degli evasi dall'Età di Apocalisse. Olocausto devastò Avalon uccidendo molti degli Accoliti, che furono assistiti da Ciclope e Jean Gray (che aveva adottato il nome in codice Fenice).[341] Dopo la caduta di Avalon, il passato venne a perseguitare gli X-Men sotto forma del gruppo terroristico mutante noto come Nazione Genetica, guidato dalla spietata Marrow. I membri della Nazione Genetica erano discendenti dei Morlock che Mikhail aveva trasportato dalla Terra. Ora tornati, orchestrarono un massiccio attacco terroristico come rappresaglia per il massacro dei Morlock. Gli X-Men furono allertati da Colosso e Callisto e riuscirono a fermare la Nazione Genetica dopo che Tempesta fu costretta ad uccidere Marrow, strappandole il cuore.[342]

Altri due intrusi dell'Età di Apocalisse, vale a dire Bestia Nera e Sugar Man, temevano che Alfiere potesse riconoscere ed esporre la loro esistenza , in particolare a Sinistro, che temevano di più.[343] Per eliminarlo, avevano assunto l'assassina Fatale per sedurre e uccidere Alfiere. Quando Alfiere notò che Fatale era una minaccia, si impegnò in uno scontro con gli X-Men.[343] Durante questo combattimento, Bestia Nera capì che il modo migliore per nascondersi era semplicemente assimilando l'identità della sua controparte come membro degli X-Men.[14] Bestia Oscura tenne segretamente prigioniero la vera Bestia, mentre agiva come membro degli X-Men. Durante una missione, Bestia Nera, Alfiere e Gambit furono catturati da Sinistro, con grande disperazione di Bestia Nera. Tuttavia, manipolò Gambit per distruggere il laboratorio di Sinistro e impedirgli di conoscere l'Età di Apocalisse.[344]

Nel frattempo, la permanenza di Sabretooth all'X-Mansion sarebbe finita tragicamente quando ingannò il membro di X-Force Boomer facendogli credere di essersi riformato. Quando rivelò le sue vere intenzioni e mise a rischio Boomer, Psylocke corse in suo soccorso, venendo duramente brutalizzata da Sabretooth.[345] Per salvare la vita di Psylocke, l'X-Men Arcangelo e Wolverine intrapresero un'avventura per recuperare il mistico elisir Alba Cremisi.[346] In questo periodo, gli X-Men, aiutando Wolverine a far fronte alla perdita del suo adamantio, incontrarono anche uno dei servitori di Apocalisse, lo scriba noto come Ozymandias, che li avvertì dell'imminente ritorno di Apocalisse.[347][348][349]

Onslaught

Gli X-Men ricevettero suggerimenti su un essere malvagio chiamato Onslaught per giorni. In primo luogo, trovarono Fenomeno gravemente malmenato nel New Jersey. Quando Fenomeno tornò in sé, fu terrorizzato dal misterioso Onslaught.[21] Successivamente, uno dei scagnozzi di Onslaught, Post, attaccò alcuni degli X-Men in modo da poterli testare per il suo padrone.[350] Il primo attacco diretto agli X-Men avvenne quando attaccò psichicamente Fenice, nel tentativo fallito di reclutarla alla sua causa.[44] Dopo l'attacco, Fenomeno andò all'X-Mansion per offrire il suo aiuto contro il malvagio.[351] Sospettosa dei suoi stessi compagni di squadra, Fenice collaborò da sola con Fenomeno, sondando i suoi ricordi. Inorridita, scoprì la vera identità di Onslaught: Charles Xavier.[352] Onslaught era il risultato del Professor X che aveva chiuso la mente di Magneto mesi prima; la rabbia di Magneto combinata con la negatività repressa di Xavier portò alla sua nascita. Eliminando gli X-Men all'X-Mansion, Onslaught rivolse le sue attenzioni a due potenti mutanti a cui era interessato, Franklin Richards dei Fantastici Quattro e Nate Grey, un altro viaggiatore dell'Età di Apocalisse che aveva avvertito i Vendicatori di c.[352]

Onslaught intendeva scatenare la sua furia sulla razza umana, ordinando a Bestia Nera di trovargli dei lacchè per raggiungere i suoi obiettivi.[349] Bestia Nera e i suoi Discendenti Oscuri hackerarono un esercito di Sentinelle, liberandole a New York City, per catturare mutanti e altri superumani.[349] Poco dopo, la vera Bestia fu trovata e liberata da X-Factor.[353] Nel frattempo, Onslaught era riuscito a rapire Frankling Richards,[353] usando i suoi poteri per creare una cittadella in Central Park, provocando i più importanti supereroi del mondo a unirsi contro di lui.[353] Contemporaneamente, Rogue scoprì l'enigmatico Joseph, un Magneto amnesico e ringiovanito,[44] portandolo nei Vendicatori[349] e infine ad unirsi agli X-Men.[353]

Onslaught minaccia di cancellare il mondo

Un primo colpo della potenza combinata dei Vendicatori, dei Fantastici Quattro e degli X-Men permise a Thor di liberare Xavier da Onslaught, che fu lasciato come pura energia psionica contenuta in un'armatura speciale.[354] Non più limitato da Xavier, Onslaught catturò Nate Grey.[355] Mentre valutava i ricordi di Grey sull'Età dell'Apocalisse, Onslaught si rese conto che né gli umani né i mutanti meritavano di governare il mondo, scegliendo di annientare invece entrambe le razze.[356] Jean Grey aiutò telepaticamente Hulk a distruggere l'armatura di Onslaught. Thor quindi procedette a tagliare l'essere di energia psionica ora non protetto e riuscì a danneggiarlo. Presupponendo che i mutanti avrebbero solo dato potere a Onslaught, i membri non mutanti dei Vendicatori e i Fantastici Quattro distrusseroo con successo Onslaught sacrificando le proprie vite. In realtà, Franklin Richards usò i suoi poteri di distorsione della realtà per trasportarli in un universo tascabile. Nessuno scoprì il vero destino degli eroi per un po', e nel frattempo l'isteria anti-mutante esplose nel caos poiché la maggior parte dei supereroi della Terra era morta combattendo una minaccia mutante.[357] Il professor Xavier scelse di lasciare i suoi X-Men,[358] è venne preso in custodia federale.[359]

Operazione: Tolleranza Zero

Il misterioso Bastion approfittò della crisi di Onslaught per portare la sua agenda militante anti-mutante al governo degli Stati Uniti. I suoi piani erano così estremi che, sorprendentemente, il Senatore Kelly mise in guardia gli X-Men al riguardo.[360] Bastion sostenne la campagna presidenziale di Graydon Creed, un politico odiatore di mutanti e fondatore di Amici dell'Umanità.[339] Gli X-Men Uomo Ghiaccio e Cannonball si infiltrarono tra il personale della campagna di Creed per indagare sulle intenzioni di Bastion.[361] Sfortunatamente, Creed venne a conoscenza del loro piano e fece picchiare brutalmente il padre di Uomo Ghiaccio come messaggio. Uomo Ghiaccio lasciò temporaneamente gli X-Men per prendersi cura di suo padre.[362] Dopo l'omicidio di Creed, con l'approvazione delle nazioni, Sentinelle Prime diedero la caccia ed eliminarono mutanti in tutto il paese nell'ambito dell'Operazione: Tolleranza Zero.[363]

Nel frattempo, gli X-Men si occupavano di questioni interne. In primo luogo, dovettero accettare Joseph nella squadra, cosa difficile soprattutto per Gambit, poiché Joseph e Rogue si sono avvicinati durante la crisi di Assalto.[364] Sfortunatamente, dovettero anche fare i conti con il loro ex compagno di squadra Havok, che era diventato un terrorista mutante e leader di una nuova iterazione della Confraternita, eseguendo azioni che ulteriormente rafforzarono i sentimenti anti-mutanti.[365]

In una notte di Natale, alcuni degli X-Men furono inavvertitamente teletrasportati da Gladiatore nello spazio Shi'ar.[363] Assistiti da Deathbird, [366] gli X-Men riuscirono a eliminare la Falange dal trono Shi'ar,[367] ma ebbero un lungo ritorno a casa.[368] Anche i restanti X-Men ebbero la loro parte di missioni, dato che avevano combattuto Candra per aiutare Tempesta a sfuggire alla sua rabbia ,[369] e si allearono con Shang-Chi e Sebastian Shaw nella speranza di trovare una cura per il Virus Legacy a Hong Kong.[370] Quando tornarono a casa da Hong Kong senza successo, furono imprigionati dalle forze di Bastion.[368]

Uomo Ghiaccio e i suoi alleati resistono alle Sentinelle di Bastion

Iceman è stato l'unico X-Man attivo rimasto libero durante il culmine dell'operazione di Bastion. A New York City, riuscì a salvare la Dr. Cecilia Reyes dalla eliminazione da parte delle Sentinelle Prime.[371] Marrow e la mutante israeliana Sabra si unirono al duo e affrontarono Bastion stesso.[372] Prima che la situazione potesse peggiorare, il Senatore Kelly fu abbastanza coraggioso da porre fine alla follia di Bastion e lo S.H.I.E.L.D. lo arrestò.[373]

Gli X-Men che erano nello spazio finirono prigionieri di Nanny, ad eccezione di Alfiere, che si perse nello spazio con Deathbird.[374] Nel frattempo, Psylocke e Arcangelo affrontarono il misterioso Maggott a New York.[374] Alla fine Nanny portò Gambit davati a "Erik il Rosso", che processò Gambit per crimini passati. Erik rivelò che Gambit aveva portato i Marauder ai Morlock durante il massacro nell'Alley. Respinto, i compagni di squadra di Gambit, Rogue incluso, lo abbandonarono a morire in Antartide. All'insaputa degli X-Men, Erik il Rosso era in realtà Magneto sotto mentite spoglie.[55]

I Nuovi Mutanti si uniscono agli X-Men

Anche gli X-Men prigionieri trovarono la loro libertà, anche se Ciclope aveva una bomba piantata nel petto come ultima risata di Bastion.[372][375][373] Fortunatamente, quando tornò a casa, il dottor Reyes aiutò a salvargli la vita. Dott. Reyes, Marrow e Maggott rimasero all'X-Mansion e si unirono agli X-Men.[55] Ciclope e Fenice se ne andarono in Alaska in modo che potessero riprendersi dalle ferite.[376] La nuova squadra affrontò avversità come Sauron,[377] il nuovo Alpha Flight ,[378] e i Ru'Tai.[379] Rispondendo a una richiesta di soccorso dal villaggio di Tempesta in Kenya, gli X-Men furono ingannati dal Re delle Ombre, che fece dare a Psylocke il controllo del piano astrale, causando un "blackout" telepatico.[380] Psylocke riuscì a intrappolarlo nella sua mente con l'Alba Cremisi, anche se non poteva più usare la sua telepatia per tenerlo prigioniero.[381]

A caccia di Xavier e Guerra di Magneto

Xavier scomparve misteriosamente dalla sua prigionia.[378] Dopo lo scioglimento di Excalibur, gli ex membri degli X-Men Shadowcat, Nightcrawler e Colosso furono rapiti da una nuova formazione di X-Men.[382] Presto, il trio si unì ai veri X-Men e identificò i nuovissimi X-Men che avevano un impostore come loro leader, che impersonava il professor Xavier.[383] A questo punto, una nuova aggiunta agli X-Men fu Gambit, che fu perdonato dai suoi compagni di squadra e tornò nel gruppo.[383]

Con Xavier ancora scomparso, gli X-Men cercarono di localizzarlo, scoprendo che il suo imitatore era l'intelligenza artificiale Cerebro.[384] Alla fine, gli X-Men trovarono il Professor X con la Confraternita.[385] Dopo uno scontro contro Cerebro,[385] gli X-Men scoprirono che Xavier aveva unito le forze con la Confraternita dopo che Cerebro li aveva cacciati.[385] Cerebro rivelò anche che era stato concepito dopo che Bastion aveva ripulito la X-Mansion che utilizzava la nanotecnologia, fornendo al localizzatore mutante un intelligenza artificiale. Con l'aiuto della Mannite Nina, Cerebro cessò di esistere.[385]

Magneto contro Joseph

Il professor Xavier tornò ai suoi X-Men, credendo che il suo sogno di una pacifica convivenza valesse ancora la pena. Nel frattempo, Magneto riemerse ancora una volta, certo che i mutanti meritassero di governare il mondo.[386] Tenne in ostaggio la Terra con il campo elettromagnetico del pianeta sotto il suo controllo, e gli X-Men viaggiarono verso la sua base in Antartide.[387] Nel frattempo, Joseph si è rivelato essere un clone creato da Astra, originariamente progettato per uccidere il suo modello genetico, Magneto.[387] Mentre gli X-Men combattevano contro Magneto e i suoi Accoliti,[388] solo con il sacrificio di Joseph il mondo fu salvato da Magneto. Eppure, le Nazioni Unite, agendo preventivamente, concessero a Magneto il controllo dell'isola di Genosha.[388]

I Dodici

Gli X-Men furono involontariamente trasportati in un'altra dimensione[389] quando Black Tom li convocò per aiutare un Fenomeno posseduto.[388] Anche se riuscirono a liberare Fenomeno, furono lasciati nello spazio lontano da casa.[390] Gli X-Men alla fine trovarono la strada di casa dopo un'avventura nel passato, su Tarnax IV.[391] Sospettando che i suoi X-Men potessero essere stati compromessi per il loro contatto con gli Skrull, Xavier decise infine di sciogliersi il gruppo.[392]

Ciclope e Fenice, tuttavia, tornarono all'X-Mansion e formarono un gruppo non ufficiale di X-Men per aiutare i Manniti. Durante la missione, Wolverine venne ucciso da un nuovo misterioso Cavaliere di Morte.[393] Mentre gli X-Men si radunavano all'X-Mansion, il Professor X indagò sul corpo e si rese conto che "Wolverine" era il traditore di cui aveva sospettato, in realtà uno Skrull che aveva sostituito il vero Wolverine.[394] Altri Skrull furono ingannati dagli X-Men, che appresero del segreto dei "Dodici", una dozzina di mutanti profetizzati di sconfiggere Apocalisse. Prima che gli X-Men potessero saperne di più, il Cavaliere di Morte li interruppe, rivelando la sua vera identità: Wolverine.[108]

I Dodici, catturati da Apocalisse

Gli X-Men cercarono di radunare i mutanti elencati come i Dodici secondo uno dei Diari di Destiny.[395] Tuttavia, con l'aiuto degli Skrull e del suo nuovo Cavaliere, Apocalisse riuscì a catturare i Dodici.[108] Rivelò il suo piano per garantire l'ascensione di un'Età di Apocalisse assorbendo i poteri dei Dodici, usando Nate Grey come sua nuovo ricettacolo per una tale intensa energia.[396] Tuttavia, i poteri indeboliti di Magneto ruppero la macchina usata da Apocalisse per il trasferimento del potere, liberando i Dodici. Sfortunatamente, poiché Nate Gray correva ancora il pericolo di essere posseduto da Apocalisse, Ciclope si sacrificò per salvare Grey.[396] Con Ciclope ritenuto morto e Apocalisse sconfitto, Cable decise di unirsi agli X-Men come sostituto di suo padre.[397] Allo stesso tempo, il Professor X lasciò gli X-Men nello spazio per fare da mentore a Quadre K, un gruppo di Skrull mutanti.[398]

Vigilia della Distruzione

Dopo la sconfitta di Apocalisse, l'Alto Evoluzionario, credendo che i mutanti fossero una minaccia ed essendo manipolato da Sinistrp, estirpò tutti i mutanti dai loro poteri.[398] Le sue azioni ebbero un impatto considerevole sui Neo, un clan solitario di mutanti che subìro gravi perdite.[398] Alla fine, gli X-Men distrusse il dispositivo dell'Evoluzionario e i mutanti ottennero i loro poteri.[399] Sei mesi dopo, dopo aver reclutato un nuovo Thunderbird,[193] gli X-Men furono attaccati dai Neo, che desiderava vendetta. I Neo affrontarono gli X-Men in diverse occasioni.[400] In questo periodo, sia il Professor X che Alfiere si unirono agli X-Men in seguito a una calamità quando la Terra fu per breve tempo una prigione intergalattica.[401][402][403][404]

Mystica prende di mira il Senatore Kelly per assassinarlo

Durante la campagna presidenziale del senatore Kelly, Prosh inviò Fenice, Uomo Ghiaccio, Fenomeno, Toad an Mystica in un viaggio nel tempo per una migliore illuminazione sull'evoluzione dei mutanti. Nel processo, il gruppo apprese diversi segreti dietro il passato degli X-Men. Alla fine della loro avventura, dovettero combattere lo Straniero. Come conseguenza di questa esperienza, Mystica decise di assassinare ancora una volta Kelly.[405] Mystica aveva la sua nuova Confraternita per attaccare direttamente il senatore Kelly,[406] qualcosa che fu impedito da un Pyro morente, che implorò il senatore di fermare il circolo di violenza.[407]

Colosso si sacrifica per curare il Virus Legacy

Tuttavia, le reali intenzioni di Mystica erano più sinistre; aveva manomesso il Virus Legacy per rilasciare un ceppo che avrebbe infettato solo gli esseri umani normali. Sull'isola di Muir, Moira aveva finalmente scoperto una cura per il virus, ma Mystica la ferì mortalmente. Mystica pugnalò persino Rogue per mantenere nascosta la cura, ma Rogue si riprese abbastanza rapidamente e la sottomise.[116] Il Professor Xavier fu in grado di trasferire la conoscenza di Moira sul virus nella sua mente prima che lei apparentemente morisse. Mentre Cable aiutava il suo mentore, un umano arrabbiato per il cambio di posizione del senatore Kelly sui mutanti gli sparò e lo uccise, eseguendo ironicamente i piani di Mystica.[116] Usando i dati di Moira, Bestia creò la cura del virus Legacy. Sfortunatamente, era necessario attivare una firma del potere mutante affinché la cura si disperdesse nel mondo. Colosso si iniettò segretamente la cura, sacrificando la sua vita per salvare innumerevoli mutanti.[408]

Non accettando che Ciclope fosse morto, Jean Grey intraprese un viaggio con Cable alla ricerca della verità. Alla fine, Ciclope fu trovato nel Medio Oriente. Mentre Jean Grey esorcizzava Apocalisse dalla sua mente, Cable usava la sua Psimitarra per tagliare la presa finale di Apocalisse su suo padre.[409] Ciclope tornò dai suoi amici in modo distante e impacciato a causa delle insicurezze dovute dall'essere posseduto.[410]

Nel frattempo, timorosa per il destino dei Diari di Destiny, Tempesta fondò la sua squadra giramondo di X-Tremi X-Men non più collegata a Xavier. Tra le sue reclute aveva Sage, l'ex segretaria del Club Infernale.[408] Tragicamente, questo presto subì gravi perdite, poiché la loro ricerca li portò a incrociare la strada con il sovrumano Vargas, che uccise Psylocke e lasciò la Bestia gravemente ferita.[411]

Wolverine accoltella Magneto

Con il Legacy Virus curato, i Mutati Genoshani erano abbastanza sani da consentire a Magneto di accumulare un esercito di superpoteri. Senza abbastanza X-Men in giro per fermarlo, Magneto riuscì a catturare Xavier,[410] che portò a Genosha alla vigilia della sua invasione. Ciclope e Wolverine si infiltrarono nella nazione insulare quando Jean Grey reclutò una squadra di X-Men formata dall'ex membro di Alpha Flight Northstar, Spettro, Paulie Provenzano, la sorella di Sole Ardente Pira Ardente e l'Accolito mentalmente controllata Joanna Cargill alias Frenzy. A loro si unì inaspettatamente Dazzler che si era presentata in cerca di aiuto per una crisi su Mojoworld.[2] Su Genosha, il team riuscì a liberare Xavier, che impedì mentalmente a Magneto di strappare l'adamantio di Wolverine una seconda volta. Convinto che non ci fosse altro modo, Wolverine alla fine impalò Magneto con i suoi artigli, rendendolo incapace per sempre.[412]

Nuovi X-Men

La morte di Genosha

Una nuova nemesi per gli X-Men arrivò sotto forma di Cassandra Nova, il "mummudrai personale di Xavier". In un stabilimento in Ecuador, Nova attivò un Master Mold dimenticato usando il DNA di Trask, producendo immense Sentinelle Selvagge per attaccare Genosha. Magneto, reso incapace dall'attacco di Wolverine, non poté fare altro che guardare mentre l'intera nazione mutante e i suoi sedici milioni di mutanti venivano sterminati.[413] Uno dei pochi sopravvissuti al massacro trovato degli X-Men era Emma Frost, a causa dei suoi nuovi poteri a forma di diamante. Nova fu presa in custodia da Ciclope e Wolverine, ma riuscì a liberarsi, scambiandosi segretamente i corpi con Xavier. Fingendo di essere Xavier, sparò al suo corpo precedente, dove era intrappolato il vero Xavier, quasi a morte. La prima azione di Nova fingendosi Xavier fu quella di esporre i residenti del suo istituto come mutanti in diretta televisiva, rivelando al pubblico il segreto meglio custodito degli X-Men.[1]

Una "nuova" squadra di X-Men nasce dopo il massacro di Genosha

Quando gli X-Men divennero pubblici, furono aperti diversi uffici mutanti in tutto il mondo come estensione degli X-Men, la X-Corporation. Quando uno dei suoi agenti, Risque, venne uccisa a Hong Kong, gli X-Men collaborarono con la sua partner, Domino, ad investigare. Lì, appresero dell'esistenza dei raccoglitori di organi mutanti di John Sublime, gli U-Men. Durante le indagini, gli X-Men liberarono un mutante cinese imprigionato di nome Xorn, che Ciclope invitò a unirsi agli X-Men.[78]

L'Istituto Xavier ospitò un corpo studentesco molto più ampio e iniziò ad avere lezioni tenute da X-Men. Nel frattempo, Nova, nel corpo di Xavier, lasciò la Terra per l'Impero Shi'ar, non prima di aver messo Bestia in coma dopo aver appreso la sua vera identità[72] e aver infettato gli X-Men con nano-sentinelle.[414] Subito dopo la partenza di Nova, gli X-Men furono presi di mira dagli U-Men di Sublime in diverse località. All'X-Mansion, furono respinti da Fenice.[415] Dopo l'attacco, Bestia si risvegliò dal coma, rivelando il destino di Xavier ai suoi compagni. Quando gli X-Men valutarono il corpo di Cassandra Nova, appresero le sue vere origini e intenzioni.[416]

La trappola mentale di Cassandra Nova

Nell'Impero Shi'ar, Nova riuscì a devastare, prendendo il controllo della potente Guardia Imperiale.[417] Poi guidò il suo esercito a distruggere gli X-Men, che divennero gravemente debilitati dall'infezione da nano-sentinelle.[398][418] Durante il conflitto, Fenice riuscì a salvare la coscienza di Xavier, caricandola in Cerebra.[418] Nova aveva pianificato di usare Cerebra per eliminare tutti i mutanti del mondo, come modo per ferire Xavier. I suoi piani furono sventati quando, non appena ebbe accesso a Cerebra, Xavier reclamò il suo corpo. Senza un corpo, Nova venne ingannata da Emma Frost facendola intrappolare all'interno dell'alieno Stuff. Nel frattempo, Xorn curò gli X-Men dall'infezione da nano-sentinelle, unendosi efficacemente allo staff della Scuola di Xavier. Con gli sforzi degli X-Men, il genere mutante era al sicuro.[419]

Nel frattempo, gli X-Tremi X-Men continuavano a vedere il loro destino diretto dai Diari di Destiny. Quando Gambit venne incastrato per aver ucciso Viceré, un signore del crimine australiano, gli X-Men andarono a Sydney per indagare. Furono assistiti da Red Lotus e Teri Baltimore nel ripulire il nome di Gambit. Allo stesso tempo, Sage venne attaccata da Sebastian Shaw, che desiderava riaverla sotto il suo controllo assistito dalla sua partner illusionista, Lady Mastermind. I figli del Viceré, i mutanti Lifeguard e Slipstream si unirono agli X-Men, aiutandoli a respingere Shaw e Lady Mastermind.[420]

Gli X-Men si riprendono dopo la loro guerra contro Khan

Successivamente, il gruppo venne attaccato da Shaitan a Madripoor, che usò Gambit per erigere una gigantesca torre interdimensionale come faro per il suo signore Khan per invadere la Terra. Gli X-Men riuscirono a minare il complotto di Khan invadendo la sua torre e sconfiggendolo. Allo stesso tempo, Rogue vendicò Psylocke uccidendo Vargas.[421] Storm e i suoi X-Men rimasero terribilmente feriti da questi eventi.[422]

Una squadra di X-Men guidata da Nightcrawler si occupò di affari legati ai mutanti in tutto il mondo sotto il nome di Xavier. In uno dei loro incarichi, salvarono un gruppo di emarginati mutanti a Londra attaccati dal suprematista umano Mister Clean. In seguito a questo incidente, l'ex studente di Generazione X Chamber si unì agli X-Men.[423] Mister Clean faceva parte di un culto estremista anti-mutante noto come Chiesa dell'Umanità, il cui seguente obiettivo era il Rancho-X, un bordello mutante. L'unica sopravvissuta all'attacco, la prostituta Stacy X venne salvata e si unì agli X-Men.[72] Gli X-Men si mossero quindi contro il Sommo Pontefice della chiesa, ma, prima che potessero porre fine alla minaccia, i fedeli fuggirono.[424]

Gli X-Men indagano sugli X-Corps di Banshee

Quando Banshee formò X-Corps, una violenta forza di polizia mutante in Europa, la squadra di Nightcrawler decise di indagare sulla sua nuova iniziativa, poiché molti dei suoi agenti erano ex membri della Confraternita dei Mutanti Malvagi. Banshee non aveva scrupoli anche nell'usare i poteri mentali di Martinique Wyngarde per fare il lavaggio del cervello ai suoi prigionieri e agenti.[425] Le cose si intensificarono quando Mystica fu trovata dietro le quinte, manipolando Banshee per i suoi scopi con l'aiuto della Confraternita, incluso Wyngarde. Alla fine, quando gli X-Men sconfitto i suoi scagnozzi, Mystica tagliò la gola di Cassidy e lo lasciò a morire dissanguato. Fortunatamente, riuscì a catturare Mystica rilasciando Abyss, un mutante che poteva aprire un portale bidimensionale, e poi fu portato in ospedale dai suoi ex studenti di Generazione X.[426] Gli X-Men continuarono a distruggere il business della droga mutante dello Svanitore usando le Industrie Worthington.[427]

Alcuni dei precedenti operativi dell'X-Corps di Banshee si unirono alla X-Corporation Europa, con sede a Parigi. Quando il Professor X ricevette un suggerimento su una "emergenza genetica" nella metropolitana di Parigi, chiese alla X-Corporation di indagare, mentre esaminava Jean Grey per valutare i suoi crescenti livelli di potere, una manifestazione della Forza Fenice. Furono interrotti da Fantomex, che chiedeva asilo, sostenendo di essere un mutante in fuga con informazioni sul Progetto Arma Plu. Nei tunnel, il team della X-Corporation venne massacrato da Arma XII. Il Professor X, Fenice e Fantomex andarono a fermare Weapon XII, che venne ucciso da Fantomex. Jean Grey lasciò scappare Fantomex dopo aver appreso che in realtà era "Arma XIII", uno dei soggetti di Arma Plus, che manipolò gli X-Men per aiutarlo a liberarsi.[428]

Gli X-Men affrontano la loro prima rivolta studentesca

All'X-Mansion, Ciclope ed Emma Frost ebbero una relazione psichica come reazione ai suoi problemi matrimoniali con Jean Grey, che continuava ad assistere X-Corporation in tutto il mondo.[429] In seguito all'omicidio dello stilista mutante Jumbo Carnation,[430] uno degli studenti di Xavier, Quentin Quire, formò un gang mutante estremista, i cui membri senza scrupoli facevano uso del farmaco potenziatore Kick. La banda fece scoppiare una rivolta all'istituto, bloccando gli X-Men. Alla fine Quire fu fermato dalle sorelle Stepford, a costo della vita di una di loro. Nel frattempo, la Classe Speciale di Xorn, durante il campeggio, fu attaccata dagli U-Men, che furono violentemente uccisi da Xorn.[431]

Le sorelle Stepford, disilluse dalla morte di una di loro, raccontarono a Jean Gray della relazione di suo marito con Frost.[432] Dopo essere stata telepaticamente turbata da Grey, Frost fu trovata morta nella sua forma di diamante, frantumata in migliaia di pezzi, seguito da Ciclope che scappa dall'istituto.[433] Mentre Alfiere e Sage indagavano sull'omicidio di Frost, Bestia e Fenice riuscirono a rianimarla. Il colpevole era stata trovata, Esme, una delle Stepford, che aveva ucciso anche sua sorella Sophie. Venne anche rivelato che un traditore all'interno dell'istituto forniva il kick agli studenti.[434]

Dopo l'attacco di Nova, la squadra di Nightcrawler indagò su un segnale mutante alla Tenuta Cassidy. Lì, furono attaccati da Black Tom, che non aveva il controllo della sua mutazione. Gli X-Men lo sconfissero con l'aiuto del partner di Tom, il Fenomeno, che si era unito alla squadra su invito di Xavier dopo essere stato salvato dall'ultimo studente di Xavier, Sammy Paré . Nel frattempo, un Havok catatonico, scomparso da mesi, venne trovato dall'infermiera Anne Ghazikhanian, che contattò gli X-Men per incontrarlo.[435] Ghazikhanian si trasferì alla X-Mansion con suo figlio per prendersi cura di Havok, facendo amicizia con l'ex membro della Generazione X Husk, che si era anche lei unita agli X-Men.[436] In questo periodo, anche Northstar si unì al team e allo staff della scuola.[437]

Gli X-Men incontrano gli Exiles

Ora basati all'X-Mansion, il gruppo di Nightcrawler affrontò il feroce Maximus Lobo e le sue orde.[438] In questo periodo, Polaris, salvata dalla X-Corporation tra le rovine di Genosha, tornò agli X-Men.[436] Con il recupero di Havok e uno sfortunato possesso da parte di una sua versione alternativa, gli X-Men furono aiutati dagli Exiles che viaggiavano tra le dimensioni a sconfiggere Lobo per sempre.[439] Le seguenti minacce includevano Alpha Flight,[440] la distruzione della Chiesa dell'Umanità,[441] Il padre di Nightcrawler, Azazel, e i suoi scagnozzi,[442] e la famiglia rivale dei Guthries i Cabot.[443]

Dopo che Tempesta e ciò che restava degli X-Tremi X-Men si ripresero, entrarono in conflitto con la Scuola di Xavier per il destino di un assassino mutante accusato, Jeffrey Garrett, a cui era stato concesso asilo. Mentre gli X-Men di Tempesta indagavano sugli omicidi, vennero a conoscenza dell'esistenza del predatore psichico mutante, Elias Bogan, che possedeva Emma Frost. Con la scomparsa di Bogan, Tempesta rimaneva ancora in disaccordo con Xavier.[444] Il gruppo affrontò un Reverendo Stryker sorprendentemente vivo e la sua nuova guardia del corpo, Lady Deathstrike, che aveva rapito Kitty Pryde. Quando gli X-Men e Stryker scoprirono la bizzarra origine di Mount Haven come città esclusiva per i mutanti, Stryker si rese conto delle conseguenze delle sue azioni distruttive e fu sepolto con la città.[445]

Tempesta sanziona i suoi X-Men come XSE

Gli X-Tremi X-Men quindi indagarono sugli incidenti relativi ai mutanti contro i mutanti in Valle Soleada, un quartiere adatto ai mutanti in cui vivevano Rogue e Gambit. Venne scoperto che gli incidenti erano finanziati dalla filiale di Los Angeles della X-Corporation, gestita da Sunspot. Mentre gli X-Men affrontavano Sunspot, scoprirono che Elias Bogan aveva pianificato la situazione.[446] Bogan aveva portato il suo primo attacco diretto agli X-Men dopo che Sage e Alfiere orchestrarono un piano per costringerlo a uscire dall'ombra. Sebbene Bogan fosse scappato, gli X-Men distrussero la sua base e le sue risorse, liberando Rachel Summers, che era stata sua schiava per un lungo periodo e si unì agli X-Men come la nuova Marvel Girl.[447]

Nel frattempo, Wolverine e Fantomex vennero raggiunti da Ciclope per infiltrarsi nel Mondo, la struttura definitiva di Arma Plus. Da lì, il trio seguì Arma XV fino a una stazione sull'orbita terrestre, dove Wolverine scelse di distruggere la stazione dopo aver appreso del suo passato come Arma X, i piani di John Sublime per lo sterminio dei mutanti, e il fatto che ci fosse un traditore all'X-Mansion.[442] Mentre Ciclope e Fantomex scappavano sulla Terra, Jean Grey andò nello spazio per salvare Wolverine. Nel frattempo, Xorn spinse le teorie di Magneto sulla sua Classe Speciale, portando la sua studente Dust a distruggere Cerebra. Intrappolando Wolverine e Jean Gray sui resti dell'asteroide M e disabilitando gli altri X-Men, Xorn si rivelò essere Magneto sotto mentite spoglie mentre catturava Xavier.[448]

"Magneto" scatena la sua rabbia su New York City

Xorn distrusse l'Istituto e prese il controllo di Manhattan con la sua nuova Confraternita, portando alla morte di migliaia di umani.[80] Avvicinandosi al Sole, Jean Gray fu uccisa da Wolverine in modo che potesse sbloccare il potere di Fenice.[80] Ciclope condusse un ultimo assalto a Magneto e ai suoi alleati,[80] mentre Fenice tornò in tempo con Wolverine, Frost e Bestia per sconfiggere il pazzo mutante. Durante lo scontro, gli X-Men misero in dubbio l'identità di Xorn come Magneto, cosa che lo fece infuriare. Sapendo di essere stato sconfitto, uno Xorn disperato usò la sua energia immagazzinata per dare un colpo a Fenice a livello planetario. Wolverine decapitò Xorn in una furia feroce quando Jean Gray morì tra le braccia di suo marito.[449] Decenni nel futuro, Jean Grey rinaque come la Fenice e usò i suoi poteri per spingere Ciclope ad abbracciare la proposta di Emma Frost di riaprire l'Istituto Xavier, assicurando la sopravvivenza degli X-Men.[450]

Mentre Ciclope e Frost gestivano un Istituto Xavier riformato come loro presidi,[451] Xavier partì per Genosha per aiutare i mutanti che vivevano ancora sull'isola pericolosa, incluso il vero Magneto.[452] Nel frattempo, la squadra di Tempesta venne sanzionata dalle Nazioni Unite come forza pacifica responsabile delle relazioni tra umani e mutanti, l'XSE, con sede centrale all'X-Mansion.[453]

Ricaricati

Gli Strabilianti X-Men

Ciclope, cercando di migliorare la percezione pubblica dei mutanti, decise di rinnovare gli X-Men come un gruppo di sorprendenti supereroi. La loro prima missione li mise in conflitto con la minaccia extraterrestre di Ord. Contemporaneamente, il ricercatore capo di Genetech, Dr. Kavita Rao, annunciò pubblicamente una cura mutante, segretamente finanziato da Ord.[454] Mentre Bestia indagava sull'efficacia della cura, gli X-Men appresero che Genetech usava il corpo di un X-Man nei loro test.[455] Questo portò Kitty Pryde a trovare Colosso vivo all'interno di Centro di Ricerca della Genetech.[456] Con Colosso tornato nella squadra, gli X-Men sconfissero Ord e distrussero i laboratori della Genetech e la loro cura .[457]

Quindi, gli X-Men furono attaccati dall'interno quando l'intelligenza artificiale della Stanza del Pericolo si liberò dai suoi vincoli, nel tentativo di uccidere gli X-Men e i loro studenti.[458] Gli X-Men furono indotti con l'inganno a liberare l'I.A. dal suo nucleo di comando, permettendole di assumere una nuova forma fisica come Danger.[459] Danger, avendo anni di esperienza nella battaglia degli X-Men la Stanza del Pericolo, li sopraffece facilmente, decidendo di andare a Genosha per assassinare il suo ex rapitore, il professor Charles Xavier.[460] Anche se i suoi piani furono sventati dagli X-Men, rimasero profondamente delusi dal loro mentore, che tenne Danger, un essere senziente, prigioniero per anni.[461]

La Stanza del Pericolo assume una forma libera

Sebbene Jean Grey fosse morta, lo stesso non si poteva dire della Fenice. Senza un ospite, l'entità cosmica divenne un bersaglio per gli Shi'ar, venendo distrutta e resa pazza dall'attacco. Indebolita, rianimò il corpo defunto di Jean Grey all'X-Mansion. Gli X-Men, dopo aver appreso del ritorno della Fenice, tentarono di fermare la sua folle ricerca di potere. Con l'aiuto di Wolverine, Jean Grey riuscì a riprendere il controllo del suo corpo, mentre Emma Frost ingannò la Fenice facendosi possedere. A Jean Grey fu quindi permesso di fondere con successo la Fenice all'interno di se stessa, ascendendo come la Fenice Bianca e partendo permanentemente verso la White Hot Room.[462]

Quando Cerebra registrò una misteriosa manifestazione mutante in Cina, a Havok fu assegnata una squadra per indagare. La squadra disfunzionale trovò un diverso Xorn, senza alcun controllo sui suoi poteri.[79] A seguito di alcuni brevi conflitti con i supereroi cinesi, gli X-Men riuscirono a salvare Xorn, che si unì alla squadra.[463] Al loro ritorno, gli X-Men combatterono contro Exodus e la sua incarnazione della Confraternita. Il Fenomeno e l'ex membro degli Exiles Nocturne finsero di essere membri della squadra malvagia, assistendo segretamente gli X-Men. La Confraternita brutalmente devastò la Scuola di Xavier, portando alla morte di Sammy Paré. Xorn fu fondamentale nel respingerli, risucchiandoli nel buco nero all'interno del suo elmo. Sfortunatamente, anche una Nocturne intrappolata entrò nel vuoto, seguita da Fenomeno che tentava di salvarla. Sentendosi in colpa per le sue azioni, Xorn decise di lasciare gli X-Men.[464]

L'XSE indagò sugli Armatori di Al-Khalad come loro primo incarico. Contemporaneamente, durante la visita al Maniero Braddock, il gruppo fu preso di mira dal potente cacciatore di supereroi noto come la Furia. Con molto sforzo, gli X-Men riuscirono a combinare le loro abilità e mettere a tacere la Furia per sempre.[465] Tuttavia, l'X.S.E. fu presto presa in imboscata da Vipera, che era in cerca di vendetta per l'intervento degli X-Men sull'invasione di Khan mesi prima a Madripoor. Quando gli X-Men si liberarono da Vipera, Sage si rese conto che Sebastian Shaw e Courtney Ross stavano mettendo insieme un nuovo Club Infernale.[466]

Entra: X-23!

A seguito di una serie di omicidi legati ai mutanti nel Distretto X, l'X.S.E. andò a indagare, trovando la giovane X-23 apparentemente colpevole dei crimini. Dopo che X-23 fu dichiarata innocente, venne portata all'Istituto Xavier come protetta dell'X.S.E.[102] Emma Frost, come ex membro del Club Infernale, assistette l'X.S.E. nello scoprire il recente risveglio del Club. Gli X-Men appresero in modo scioccante che il Club agiva come un'organizzazione benefica, dal momento che Sage era riuscita segretamente a collocare uno di loro, Sunspot, come nuovo Lord Imperiale del Club, licenziando sia Sebastian Shaw che Donald Pierce nel processo. Sage lasciò gli X-Men per servire come assistente di Sunspot, sperando di impedirgli di essere corrotto dal potere.[467]

Inaspettatamente, Psylocke venne resuscitata nel punto esatto in cui era stata uccisa. Dopo essere stata recuperata da X.S.E., furono improvvisamente intrappolati e rapiti dagli Hauk'ka durante le indagini su una richiesta di soccorso di Wolverine. Psylocke e X-23 unirono le forze per salvare gli X-Men, che erano stati portati nella Terra Selvaggia.[468] Avendo Marvel Girl sotto il loro controllo, gli Hauk'ka costrinsero Tempesta a lanciare un'era glaciale follemente potente sul mondo. Gli X-Men si allearono con i Mutati della Terra Selvaggia e gli Hauk'ka, pentiti per le loro azioni, e liberarono Tempesta.[469] Non appena tornarono nella X-Mansion, i membri di X.S.E. furono attaccati da Mojo e Spiral, ma riuscirono a sconfiggerli con l'aiuto di Fenomeno e Nocturne, che erano stati in realtà inviati nel Mojoverse.[470] In questo periodo, Angelo fondò Mutantes Sans Frontières, un'organizzazione umanitaria internazionale che cercava di migliorare le condizioni di vita dei mutanti bisognosi.[471][472]

Nel frattempo, la squadra disadattata di Havok dovette affrontare gli attacchi allucinanti del Golgotha.[473] Il gruppo, rimasto debilitato, fu ulteriormente minato quando Mystica si infiltrò nella squadra studentesca di Gambit nei panni della misteriosa Foxx. Per giorni, Mystica giocò con le vite degli X-Men, in particolare di Rogue, mentre tentava di sedurre Gambit. Incredibilmente, quando la sua identità divenne nota, a Mystica fu offerto di unirsi agli X-Men. Tuttavia, Nightcrawler pregò Mystica di rifiutare una simile offerta, aiutandola invece a scappare.[474] Poco dopo, quando il gruppo di Havok andò a indagare sull'emergere di mutanti non umani in Niganda, a loro si unirono Tempesta e Pantera Nera per sventare le attività dello Spirito Rosso.[475]

Decimazione

A seguito di un esaurimento psicotico, Scarlet attaccò e quasi distrusse i Vendicatori.[476] Intervenne Magneto e la portò a Genosha, sperando di trovarle aiuto. Né il Professor Xavier né Dottor Strange riuscirono a mettersi in contatto con lei, tuttavia, spingendo[472] i Vendicatori e gli X-Men a recarsi a Genosha per discutere il destino della sempre più instabile Scarlet, temendo che i suoi vasti poteri potessero infrangere la realtà. Preoccupata che gli eroi decidessero di sopprimerla, Quicksilver la convinse a usare i suoi poteri per creare un mondo in cui tutti i presenti avrebbero soddisfatto i loro desideri più profondi. Attingendo alla telepatia di Xavier, Scarlet alterò la realtà, creando un mondo governato dalla sua famiglia, in cui i mutanti erano la specie dominante.[477]

Scarlet decima i mutanti

Mentre la sua alterazione della realtà sembrava perfetta, c'erano dei difetti nella creazione di Scarlet. Il desiderio più profondo di Wolverine era che i suoi ricordi del suo passato fossero ripristinati, ma questo avrebbe significato anche che avrebbe ricordato il mondo com'era prima dell'alterazione.[478] Inoltre, anche la giovane mutante Layla Miller si ritrovò a ricordare il mondo reale e aveva la capacità di farlo ricordare agli altri. Con il suo aiuto, gli X-Men e gli altri eroi ricordarono le loro vite passate.[479] Gli eroi illuminati iniziarono un assalto al quartier generale Genoshano di Magneto, credendolo responsabile, e cercarono di trovare il Professor Xavier scomparso. Il coinvolgimento di Quicksilver fu rivelato, portando Magneto quasi ucciderlo. Arrabbiata per il modo in cui la sua eredità mutante e suo padre che poneva la sua specie prima dei suoi figli continuasse a rovinare la loro famiglia, Scarlet pronunciò tre parole mentre riportava la realtà a quella di una volta: "Niente più mutanti". [480]

Il mondo apparentemente tornò com'era, con quelli risvegliati da Miller che ricordavano ancora la realtà contorta di Scarlet. Tuttavia, la popolazione mutante fu drasticamente ridotta da milioni fino a circa duecento, un evento che divenne noto come il Giorno-M.[481] Studenti dell'Istituto Xavier, abitanti del Distretto X, gli agenti della X-Corporation e le principali figure mutanti come Uomo Ghiaccio, Polaris, Magneto, Quicksilver, il Blob, Danielle Moonstar, Jubilee e molti altri furono depotenziati. Tragicamente, ci furono molte altre conseguenze. Non si sapeva dove si trovasse il Professor Xavier e la crisi portò alla chiusura della X-Corporation a seguito di un attentato a Parigi. Nel frattempo, l'Istituto Xavier divenne un santuario per i mutanti superstiti, che divennero noti come i 198. In un momento in cui gli X-Men erano più necessari, Tempesta decise di rimanere in Africa per aiutare i mutanti bisognosi di aiuto e l'X.S.E. cessò di esistere. Il Giorno-M fu anche il catalizzatore per la riformulazione di X-Factor Investigations e il ritorno del gruppo mutante britannico Excalibur. L'incantesimo di Scarlet non solo disattivò migliaia di persone, ma bloccò anche completamente l'emergere di nuovi mutanti, lasciando il genere mutante ad affrontare l'estinzione.[482]

Le sentinelle O*N*E arrivano all'X-Mansion

Con il genere mutante gravemente compromesso e indebolito, i gruppi che odiavano i mutanti videro un'opportunità per sradicare i mutanti per sempre. Temendo che scoppiasse la violenza, Val Cooper inviò la Squadra O*N*E delle Sentinelle per proteggere la popolazione in aumento nell'X-Mansion. Gli X-Men si trovarono sotto la costante sorveglianza delle Sentinelle.[482] Un gruppo di rabbiosi odiatori di mutanti, la Lega Sapien, furono i primi ad attaccare l'Istituto Xavier, con l'intenzione di uccidere i restanti mutanti. Quando il loro leader, la Regina Lebbrosa, tentò di uccidere Uomo Ghiaccio, lui riuscì a contrastare il suo attacco, scoprendo nel frattempo di non essere stato veramente depotenziato.[483] Una Polaris depotenziata decise quindi di lasciare gli X-Men, accompagnata da Havok, che desiderava prendersi cura di lei. A loro insaputa, Apocalisse era stato risvegliato dal suo sonno dopo il Giorno-M e aveva catturato Polaris.[484]

Apocalisse trasformò Polaris, Sole Ardente e Gazer nei suoi nuovi Cavalieri, rispettivamente Pestilenza, Carestia e Guerra.[485] La sua prima mossa fu quella di far atterrare la sua nave Sfinge sull'X-Mansion, offrendo salvezza ai mutanti ceduti in miseria a causa del Giorno-M. Apocalisse prevedeva di ridurre proporzionalmente la popolazione umana al fine di uniformare gli effetti del Giorno-M sui mutanti scatenando una piaga mortale.[485] Molti dei 198 si schierarono con Apocalisse, attaccando le Sentinrlle O*N*E. Gli X-Men, pesantemente in inferiorità numerica, furono sorprendentemente assistiti da Ozymandias, che decise di tradire il proprio padrone.[486] Durante la battaglia, Apocalisse rivelò che il suo ultimo cavaliere, Morte, era Gambit, che aveva cercato Apocalisse sotto le macchinazioni di Mystica in seguito ai suoi recenti problemi di relazione con Rogue. Con gli X-Men temporaneamente sottomessi, Apocalisse annunciò i suoi obiettivi al quartier generale delle Nazioni Unite.[486] Alla fine, gli X-Men, assistiti da O*N*E e Sole Ardente, sconfissero Apocalisse , che riuscì a scappare.[486] Sebbene Polaris, ora riabilitato, fosse stata ripristinata e si unì agli X-Men, Gambit e Sole Ardente abbandonarono i loro ex amici, alleandosi con Sinistro.[77]

Vulcan ritorna

Quando gli X-Men iniziarono a essere perseguitati all'X-Mansion con visioni del loro passato, Ciclope e Marvel Girl furono rapiti da un misterioso aggressore.[487] Durante le indagini, gli X-Men assistettero alla tragica morte di Banshee e furono portati a svelare la verità dietro gli X-Men segreti di Moira, che erano morti a Krakoa anni prima.[488] L'aggressore si rivelò essere Vulcan, che era stato rianimato dalle energie scatenate durante il Giorno-M ed era tornato in cerca di vendetta. Il Professor Xavier intervenne e rivelò che anche lui aveva perso i suoi poteri dopo il Giorno-M.[489] Dopo che il Professor X condivise le vere origini di Vulcan come fratello perduto di Ciclope, che ebbe la sua vita rovinato dall'imperatore Shi'ar D'Ken, Vulcan partì per lo spazio con l'obiettivo di distruggere l'Impero Shi'ar. Sulla Terra, la relazione già erosa del Professor X con i suoi X-Men fu irrimediabilmente danneggiata.[208]

Dal momento che il Giorno M ebbe un enorme impatto sul corpo studentesco dell'Istituto Xavier, abbassando il loro numero da centinaia a circa due dozzine di mutanti, Emma Frost formò un gruppo di Nuovi X- Men come risposta.[490] Ciò coincise con il ritorno del Reverendo Stryker e i suoi Purificatori. Ricevendo informazioni da Nimrod, i Purificatori attaccarono l'Istituto Xavier, uccidendo diversi adolescenti, sia mutanti che recentemente depotenziati. Il nuovo X-Man Elixir uccise Stryker con il suo tocco letale appena sviluppato.[491] Quando i Nuovi X-Men vennero a conoscenza del coinvolgimento di Nimrod, unirono le forze con Forge per distruggerlo. Ebbero parzialmente successo poiché riuscirono a riportare Nimrod nel passato.[492][260]

Il matrimonio di Tempesta e Pantera Nera

Gli X-Men lottarono anche con altre minacce non correlate al Giorno-M. Con l'X.S.E. sciolto, i suoi ex membri rimasero all'X-Mansion. Subito dopo il Giorno-M, Marvel Girl e i suoi compagni di squadra si ritrovarono a combattere i Commando della Morte Shi'ar, inviati sulla Terra per sradicare la famiglia Grey e prevenire l'ascensione della Fenice all'interno della loro stirpe.[493] Mentre Marvel Girl piangeva la morte della sua famiglia, furono rivelate le condizioni misteriose dietro la resurrezione di Psylocke. È venne restituita da suo fratello, Jamie Braddock, per combattere una minaccia cosmica nota come Primo Caduto. Gli X-Men furono portati via nella realtà del Primo Caduto per combatterlo, tornando vittoriosi, anche se a costo apparente della vita di Jamie.[494] Subito dopo, gli X-Men andarono in Kenya per aiutare Tempesta a sopraffare il malvagio Colonnello Shetani. Dopo la sua sconfitta, Tempesta decise di rimanere in Africa, recandosi in Wakanda per incontrare la Pantera Nera.[495] Nel frattempo, gli X-Men subirono un'altra sconfitta quando Psylocke, mentre affrontava il Re delle Ombre, recentemente imprigionato dal nuovo Excalibur, fu strappato con la forza dal flusso temporale, unendosi di nascosto agli Exiles.[496]

Con l'approvazione del Atto di Registrazione Superumana, Iron Man tentò di reclutare gli X-Men al suo fianco nell'emergente guerra civile dei super eroi. Gli X-Men si rifiutarono, preferendo rimanere neutrali.[497] L'atto di registrazione avrebbe comunque influenzato i 198. Poiché O*N*E, essendo allineato con Iron Man, teneva i 198 prigionieri, X-Force, essendosi schierato con Capitan America, decise di liberarli. Mentre Alfiere lavorava con O*N*E nel ricatturare i fuggitivi 198, Ciclope e gli X-Men decisero di difenderli. Quando tutte le parti si resero conto di dover affrontare un nemico comune nel Generale Lazer, unirono le forze per sconfiggerlo. Di conseguenza, i 198 furono liberati e Alfiere lasciò gli X-Men.[498] In mezzo a molti conflitti recenti, il matrimonio di Tempesta e Pantera Nera rappresentò un breve momento di tregua e pace.[499]

Accecati dalla luce

L'ascesa e la caduta dell'Impero Shi'ar

Temendo per il destino dell'Impero Shi'ar e della sua amata Lilandra, il Professor X reclutò una squadra di X-Men per fermare la ricerca di vendetta di Vulcan. Per la sua squadra, scelse James Proudstar, ora chiamato Warpath, Marvel Girl, Nightcrawler, Havok, Polaris e un Darwin recentemente tornato.[500] Durante il viaggio, gli Shi'ar inviarono il guerriero schiavo Korvus, che brandiva la Spada della Fenice, per assassinare Marvel Girl. Sebbene Korvus disertò e si unì agli X-Men nella loro missione, Xavier fu catturato.[501] Quando gli X-Men furono trovati dai Predoni, Darwin apprese non solo che Vulcan aveva resuscitato l'imperatore D'Ken, ma aveva anche deciso di sposare la sorella di D'Ken, Deathbird.[502] Durante il matrimonio, Vulcan uccise D'Ken e si proclamò nuovo imperatore dell'Impero Shi'ar, uccise suo padre, Corsaro, e gettò anche Xavier nel Cristallo M'Krann, ripristinando involontariamente i suoi poteri telepatici. Quando Lilandra rimandò la maggior parte degli X-Men sulla Terra, Havok, Polaris e Marvel Girl rimasero nello spazio, unendosi ai Predoni per guidare una resistenza contro l'imperatore Vulcan e sua moglie.[503]

Sulla Terra, i Nuovi X-Men furono attaccati dagli ex oppressori di X-23, la Facility, che torturarono e catturarono Mercury per creare mostri cacciatori di mutanti conosciuti come Predatori X.[504] Subito dopo, gli X-Men e i Nuovi X-Men furono imprigionati nel Limbo da Belasco, che desiderava riavere Illyana Rasputin. Illyana, resuscitata come Darkchylde senz'anima da Belasco, condusse gli studenti rimasti da Xavier a distruggere il suo ex abusatore. Con la morte di Belasco, Illyana rimandò i suoi ex amici sulla Terra, scegliendo di rimanere nel Limbo come nuovo sovrano.[505]

Gli X-Men diventano Ribelli

Inaspettatamente, Sabretooth, nemico di lunga data, arrivò all'Istituto Xavier chiedendo rifugio, in fuga dai micidiali Figli della Volta, post-umani evoluti artificialmente che divennero attivi dopo 9l Giorno-M.[77] I Figli della Volta, con l'obiettivo di eliminare Sabretooth per mantenere segreta la loro esistenza, inviarono Northstar e Aurora per tendere un'imboscata allo Xavier Institute, anche se vennero respinti con l'aiuto di Cable.[498] Rogue fu quindi assegnata a una squadra per fermare i Figli della Volta, reclutando Mystica, Uomo Ghiaccio, Cannonball e Cable per la sua missione. Anche Lady Mastermind e Karima Shapandar, una Sentinella Omega, che era stata recentemente salvata da Rogue da un istituto psichiatrico illegale, si unirono al gruppo. L'ultimo membro era lo stesso Sabretooth. La squadra di Rogue riuscì a distruggere i Figli della Volta prima che potessero raggiungere Xavier. Il nuovo gruppo di X-Men quindi decise di lasciare l'istituto e seguire la propria agenda.[502] La loro prima linea d'azione fu quella di riabilitare Northstar e Aurora dal lavaggio del cervello in uno Elivelivolo S.H.I.E.L.D. Lì, gli X-Men si confrontarono con i nuovi Accoliti di Exodus. Quando Exodus si rese conto delle enormi conseguenze dell'M-Day, cessò il suo attacco contro altri mutanti e si ritirò.[506]

L'obiettivo seguente di Rogue era rintracciare il rapitore di Lady Mastermind e Sentinella Omega, un uomo noto come Pandemia, che aveva un interesse speciale per i poteri di replicazione di Rogue. Lasciato impotente da Sabretooth, è comunque riuscì a infettare Rogue con un agente virale che rese i suoi poteri più letali che mai, lasciandolo sull'orlo della morte.[507] Cable cercò di curare Rogue nella sua nazione insulare di Provvidenza. Sfortunatamente, l'isola fu attaccata da Ecatombe, una bomba divoratrice di menti Shi'ar che seguì Urizen, un mummudrai che aveva posseduto Lady Mastermind. L'Ecatombe annientò la Provvidenza, ma alla fine fu disattivata da Rogue, che assorbì tutte le sue menti. L'attacco permise a Sabretooth di fuggire furtivamente e Rogue rimase in condizioni critiche, sia fisicamente che mentalmente.[508]

Gli X-Men vengono ingannati dai Marauder

A casa di Mystica, altri X-Men furono assemblati per stabilizzare le condizioni di Rogue. Lì, caddero in un'imboscata dai Marauder di Sinistro, che avevano preso di mira qualsiasi essere con conoscenza del futuro, incluso Rogue, che aveva letto i Diari di Destiny. Mystica, Lady Mastermind e Sentinella Omega (di recente posseduti da Malizia) si sono rivelati essere Marauder, che ora erano molto più numerosi degli X-Men. Con gli X-Men sconfitti, Rogue venne rapito. Su Providence, Cable fu preso di mira dai Marauder Gambit e Sole Ardente.[509] Inoltre, gli Accoliti, che ora lavorano sotto Sinistro, attaccarono l'X-Mansion per raccogliere i Diari di Destiny e uccidere il mutante precognitivo Blindfold, ma hanno fallito nella loro missione. Gli X-Men, sebbene gravemente fratturati dagli attacchi, sono stati in grado di sopravvivere e riorganizzarsi, assetati di vendetta contro i Marauder.[510]

Quando Calibano venne brutalmente aggredito da Masque e dai suoi Morlock, chiese aiuto all'X-Mansion, portando Tempesta a ricongiungersi agli X-Men. Alla guida di una squadra composta da Warpath, l'ex StarjPredobeammer Hepzibah e Calibano', Tempesta si infiltrò nelle fogne di Manhattan per fermare gli attacchi terroristici estremisti di Masque. La missione li portò a conoscere le visioni del defunto Morlock Qwerty. Contemporaneamente, Xavier e Nightcrawler hanno appreso che Magneto, depotenziato creduto morto dopo essere stato catturato in un Elivelivolo S.H.I.E.L.D. in esplosione, era vivo e aveva un ruolo da svolgere nell'imminente futuro del genere mutante.[511]

Ciclope si libera dall'illusione di Cassandra Nova

Nel frattempo, il trucco di Emma Frost su Cassandra Nova anni prima si è rivelato avere conseguenze nefaste. Nova aveva impiantato un suggerimento nella mente di Frost che era cresciuto fino a diventare un controllo mentale più solido. Sotto l'influenza di Nova, Frost tormentò telepaticamente gli X-Men con una serie di illusioni legate al Club Infernale, spegnendo infine i poteri di Ciclope. Kitty Pryde fu la vittima più colpita, dal momento che Frost la costrinse a credere che l'alieno Stuff, in cui Nova era intrappolata, fosse in realtà un bambino che aveva avuto con Colossus. Prima che Nova potesse raggiungere il suo obiettivo di liberarsi dal corpo di Stuff, il direttore del S.W.O.R.D. Abigail Brand ha rapito la X -Men, Danger e Ord alla sua navicella spaziale, dove Frost era fuori dalla portata di Nova.[512]

Kitty Pryde salva la Terra a costo della sua stessa libertà

Brand, che aveva bisogno di supereroi, spiegò che il leader di Ord, Lord Kruun del Breakworld, intendeva eliminare la Terra a causa di una profezia che affermava che Colosso avrebbe distrutto Breakworld, giustificando Il precedente coinvolgimento di Ord con Genetech.[513] Dopo aver raggiunto il Breakworld, gli X-Men furono attaccati senza sosta, dispersi in tutto il pianeta alieno. Kitty Pryde, Colossus, Wolverine e la nuova recluta Armor furono i più colpiti dagli attacchi.[11] Pryde e Colosso furono accolti e aiutati da Aghanne, il leader della rivoluzione Breakworlder. Nel frattempo, Ciclope e Frost caddero in un'imboscata da parte di Danger.[514] Frost riuscì a convincere Danger ad aiutare gli X-Men, mentre Bestia e Brand appresero che Kruun aveva un missile gigantesco puntato sulla Terra. Ciclope, Wolverine e Armor ingannarono le forze di Kruun, venendo catturati intenzionalmente. Un altro inganno riguardava Ciclope che fingeva di aver perso i suoi poteri, il che gli garantiva l'opportunità di disabilitare Kruun.[515] Con Kruun preso in considerazione, Pryde entrò gradualmente nel missile per disabilitarlo, solo per scoprire che in realtà era un proiettile gigante. Il proiettile è stato infine sparato sulla Terra con Pryde intrappolato al suo interno.[516] In Breakworld, gli X-Men appresero che Aghanne aveva inventato la profezia per distruggere il Breakworld. Alla fine è stata uccisa dalla sua stessa rabbia, non riuscendo a distruggere la sua casa. Nel frattempo, gli X-Men e gli altri eroi della Terra non sono stati in grado di trattenere il proiettile. All'ultimo momento, Kitty Pryde ha usato i suoi poteri per far passare il proiettile attraverso la Terra, prevenendo efficacemente la distruzione del pianeta. Tuttavia, il proiettile ha continuato a muoversi in linea retta; Kitty Pryde si perse nello spazio.[517]

La nascita di Hope

Cable protegge il messia mutante

Quando la nascita del primo mutante da quando si era verificato il Giorno-M, Cerebra registrò un forte picco a Cooperstown, Alaska. Gli X-Men si precipitarono sul posto, solo per scoprire che i Marauder e i Purificatori li avevano battuti sul tempo e che il bambino non si trovava da nessuna parte.[518] Mentre gli X-Men rintracciavano gli Accoliti per scoprire la posizione di Sinistro e il nascondiglio dei Marauder, Rictor di X-Factor Investigations si infiltrò nei Purificatori. La nascita del bambino mutante aveva generato due futuri alternativi che contenevano mutanti. Jaime Madrox inviò due duplicati per indagare, uno dei quali era accompagnato da Layla Miller.[518][519] Gli X-Men arrivarono ad una struttura di Sinistro in Antartide, mentre Rictor, aiutato dai Nuovi X-Men, scoprì che i Purificatori stavano lavorando con Lady Deathstrike e i suoi Reavers. Né i Marauder, né gli Accoliti, né i Purificatori né i Reavers avevano il bambino.[519] Gli X-Men e i Nuovi X-Men furono sconfitti dai loro nemici, in parte perché, durante le loro missioni, le Sentinelle O*N*E furono dirottate da un aggressore sconosciuto, distruggendo l'X-Mansion e interrompendo le comunicazioni telepatiche. Tuttavia, prima che gli X-Men fuggissero dai Marauder, Gambit rivelò a Wolverine dove si trovava il bambino messia: era in possesso di Cable.[520]

Per recuperare la bambina da Cable, Ciclope assegnò a Wolverine il comando di una nuova X-Force, una squadra d'attacco composta di tracciatori-assassini.[520] I Reavers riuscirono a trovare Cable prima che gli X-Men potessero farlo, e tentarono di eliminare lui e il bambino.[521] Il conflitto fu interrotto da X-Force, che salvarono Cable e la bambina, a costo della vita di Calibano. Diffidente, Cable rubò il Blackbird di X-Force, ancora una volta scappando con la bambina da solo.[521] In uno dei futuri generati, Madrox e Miller trovarono un mondo in cui i mutanti erano stati salvati dalla bambina messia, ma era stato messo fuori legge dal governo e confinato nei campi di internamento. In un campo, incontrarono un giovane Bishop, che li informò che la bambina messia aveva ucciso un milione di umani, causando la messa al bando del genere mutante. Il giovane Alfiere alla fine rivelò che il suo desiderio più profondo era quello di uccidere il messia per prevenire le sofferenze che lui e la sua famiglia avevano subito. Alfiere si rivelò essere il traditore che aveva distrutto l'X-Mansion, tutto nella sua ricerca per uccidere la bambina. Alfiere trovò Cable nell'Eagle Plaza di Forge, sottomettendolo facilmente e avendo la bambina alla sua mercé.[522]

Ciclope scioglie gli X-Men dopo l'apparente morte di Charles Xavier per mano di Alfiere

Prima che Alfiere potesse intraprendere qualsiasi azione, fu preso in un'imboscata dai Marauder, che salvarono la bambina e la riportarono al loro nascondiglio sull'isola di Muir.[522] Gli X-Men li inseguirono, ignari del tradimento di alfiere. Allo stesso tempo, Cable cercò l'aiuto del Professor Xavier e anche il duo si recò sull'Isola di Muir.[523] Mentre ne seguì uno scontro mortale, Mystica e Gambit rivelarono la loro vera natura. Mystica si era unita ai Marauder solo per salvare Rogue e aveva portato Gambit dalla sua parte. Dopo aver assassinato Sinistro e aver costretto la bambina a toccare Rogue, Mystica ripristinò la mente e il corpo di sua figlia, come aveva previsto Destiny. Nel frattempo, un Predator X attaccò la Scuola di Xavier, ma prima che potesse rivendicare un'uccisione, fu teletrasportato sull'isola di Muir dalla Nuova X-Man Pixie.[523] Il Predator sorprese i Marauder abbastanza da permettere agli X-Men di invertire la tendenza e vincere la battaglia. Nonostante fosse combattuto sull'opportunità o meno di fidarsi di suo figlio, Ciclope decise di consegnargli la bambina, in modo che Cable potesse crescerla nel futuro, dove sarebbe stata al sicuro da tutti coloro che avrebbero cercato di usarla o eliminarla. Quando Cable se ne andò, Alfiere tentò un ultimo colpo contro la bambina, colpendo accidentalmente Xavier alla testa. Con Xavier morto e la X-Mansion distrutta, Ciclope sciolse gli X-Men.[523]

Il corpo senza vita del Professor Xavier fu rivendicato dagli Accoliti, che riuscirono a rianimarlo con l'aiuto di Magneto. Avendo i suoi ricordi gravemente colpiti dalle sue condizioni, Xavier intraprese un viaggio alla scoperta di sé, mantenendo il suo risveglio segreto agli altri X-Men.[524] Sebbene gli X-Men fossero stati sciolti, Ciclope continuava a proteggere ciò che restava della razza mutante portando avanti segretamente l'iniziativa X-Force, prendendo di mira i membri del gruppo odianti i mutanti del Conciglio Umano, formato da Bastion, per assassinarlo.[525] Incaricò anche Wolverine di condannare Mystica per il suo tradimento.[526] Nel frattempo, Donald Pierce vedeva il ritiro degli X-Men come un'opportunità per impersonare Ciclope e creare la sua squadra di X-Men. Pierce manipolò la sua squadra per attaccare gli ex Nuovi Mutanti, ma alla fine venne smascherato e arrestato per i suoi crimini, sfortunatamente a costo della vita di Wolf Cub.[525]

San Francisco

Dispersi in tutto il mondo, gli ex X-Men si godettero i loro preziosi momenti di calma dopo la tempesta. Quando Ciclope ed Emma Frost, dopo un periodo di vacanza nella Terra Selvaggia, andarono a San Francisco per incontrare altri X-Men che avevano improvvisamente perso i contatti, furono testimoni di strani eventi che accadevano lì. Alla fine, appresero che Martinique Wyngarde era dietro una trappola mentale che ingannava le persone facendole credere di vivere in una comunità hippie. Quando Ciclope e Frost hanno affrontarono Wyngarde, furono costretti a combattere i loro compagni X-Men, a cui era stato fatto il lavaggio del cervello dai suoi poteri. Mentre gli X-Men sottomettevano la criminale, per coincidenza salvarono il sindaco della città, Sadie Sinclair, che offrì agli X-Men un rifugio sicuro a San Francisco. Ciclope contattò quindi Wolverine, Nightcrawler e Colosso, che avevano appena combattuto contro Omega Red e la Stanza Rossa in Russia, per unirsi a loro.[527]

Ciclope offre asilo a tutti i mutanti a San Francisco

Alla periferia della città, gli X-Men ristabilirono e costruirono l'X-Center, finanziato da Mutantes Sans Frontières di Angelo e promosso politicamente dal sindaco Sinclair. A San Francisco, gli X-Men sperimentarono un'accettazione e una venerazione locale molto maggiori di quanto non fossero abituati. Sotto questo nuovo status quo, il team studiò un'installazione artistica in cui vennero esposte le Sentinelle per affezionati ammiratori mutanti. Inaspettatamente, gli X-Men furono intercettati da un Magneto potenziato artificialmente, una semplice distrazione per consentire all'Alto Evoluzionario di accedere al Celestiale Sognante senza l'interferenza degli X-Men. Dopo che Magneto e l'Evoluzionario scomparvero, Emma Frost aiutò Ciclope a inviare un messaggio telepatico a tutti i mutanti del mondo affermando che ora avevano un posto che potevano chiamare casa a San Francisco, facendo rivivere ancora una volta il sogno di X-Men e Xavier.[528]

Un folle Forge cerca di creare nuovi mutanti

Collaborando con il Dipartimento di Polizia di San Francisco e con Abigail Brand, gli X-Men indagarono su bizzarri omicidi legati ai mutanti.[529] La loro ispezione portò loro in luoghi come Chaparanga Beach e la città mutante nascosta cinese di Tian, dove appresero sia dell'esistenza di portali interdimensionali noti come Scatole Fantasma che di fabbricati artificiali mutanti.[530] Gli X-Men scoprirono che Forge, impazzito dopo l'attacco di Alfiere e ora con sede sulla Montagna di Wundagore, era dietro la bizzarra serie di eventi.[531] Con l'assistenza di S.W.O.R.D., gli X-Men sconfissero Forge, i suoi mutanti artificiali e le sue pericolose Scatole Fantasma.[532] Successivamente, gli X-Men collaborarono di nuovo con S.W.O.R.D. per scongiurare un pazzo deforme noto come Kaga, che attaccava gli X-Men armando mutanti defunti e la Covata come Sentinelle organiche.[533] Successivamente, gli X-Men si recarono al villaggio di Karere a Mbangawi, dove furono segnalate nascite mutanti. I bambini si rivelarono essere in realtà Warpies, che emersero grazie alla presenza di un Jim Jaspers alternativo. Jaspers era stato seguito da Furie dalla sua realtà. Aiutati da Dottor Coccodrillo, gli X-Men respinsero le Furie nelle loro realtà, mentre Jaspers fu assassinato dal Dottor Coccodrillo, cessando i suoi effetti deformanti sui neonati.[534]

Sebbene gli X-Men avessero beneficiato dell'accettazione del pubblico in generale, qualcosa esemplificato dai loro sforzi per salvare San Francisco dall'Invasione degli Skrull,[535] lottavano ancora con l'odio anti-mutante. Dopo che Pixie venne brutalizzata dal Culto Infernale, gli X-Men, avendo Karma come loro ultima aggiunta, reagì.[46] Appreso che l'ex Satiro Empate guidava il Culto Infernale,[536] lo trattennero dopo che Pixie inferse il colpo finale contro il suo aggressore. Con la minaccia scongiurata, Pixie si unì agli X-Men.[536]

Emma Frost cattura Sebastian Shaw

Dopo l'Invasione degli Skrull della Terra, Norman Osborn ottenne il pieno controllo sullo S.H.I.E.L.D. e i [[Avengers Initiative]|programmi superumani del governo]]]. Invitò Emma Frost a unirsi alla sua Cabala e rappresentare i mutanti nei suoi piani oscuri.[537] Frost trovò a Namor, il Sub-Mariner, un alleato all'interno della Cabala di Osborn. Con il suo aiuto, catturò Sebastian Shaw, anche se Namor credeva che Shaw fosse morto, in realtà uno stratagemma orchestrato da Frost. I segreti di Ciclope e Frost, sulla X-Force e la Cabala, danneggiarono la loro relazione.[30] A San Francisco, Frost aiutò Colosso a combattere un fantasma del suo passato, l'Uomo Tatuato. Nel frattempo, Bestia seguiva il suo programma, reclutando Dottor Nemesis, Madison Jeffries, Dr. Yuriko Takiguchi, e Dr. Kavita Rao per il suo team scientifico di X-Men, l'X-Club, alla ricerca di modi per ripristinare il Giorno-M.[538]

Nel frattempo, gli X-Men vennero attaccati inaspettatamente da Madelyne Pryor e dalla sua Sorellanza. Pryor era la mente dietro il Culto Infernale e prese di mira gli X-Men sia in cerca di vendetta per essere stata abbandonata sia per venire completamente resuscitata in un corpo fisico. Recuperò Psylocke dal Multiverso, resuscitandola come prova per il rituale di resurrezione di Pryor.[31] Dopo il lavaggio del cervello da parte di Pryor, Psylocke aiutò la Sorellanza a infiltrarsi nell'X-Center e a recuperare un faro per il corpo di Jean Grey.[539] Sulle rovine dell'X-Mansion, con l'aiuto di Domino, gli X-Men indussero Pryor a essere discorporata. A San Francisco, Psylocke superò il lavaggio del cervello e si unì agli X-Men.[86]

Sentendo la presenza della sua Soulsword all'interno dell'X-Man Nightcrawler, Illyana Rasputin invase l'X-Center dal Limbo con la speranza di recuperare parte della sua anima.[90] Mentre Illyana riusciva a recuperare la sua Soulsword dagli X-Men, la figlia di Belasco, Witchfire, prese il controllo del Limbo con l'intenzione di liberare gli Dei Antichi dalla loro clausura.[540] Ciclope inviò una squadra di X-Men guidata da Colosso per riportare indietro Illyana. Nel Limbo, la maggior parte degli X-Men vennero controllati da Witchfire.[541] Unendo le forze con gli X-Men, Illyana riconquistò il suo dominio sul Limbo mentre Witchfire scappava.[541] Come Magik, Illyana riunì i suoi ex compagni di squadra dei Nuovi Mutanti, Cannonball, Sunspot e Magma come un nuovo gruppo di X-Men per salvare Karma e Dani Moonstar, che si era anche unita alla squadra. Karma e Moonstar erano stati sottomessi da un Legione recentemente resuscitato, che alla fine fu sconfitto e catturato dagli X-Men.[542]

Utopia, la Nazione Mutante

X-Men di Osborn

Simon Trask, leader della coalizione Umanità Adesso!, fece trapelare alla stampa il coinvolgimento dei mutanti nel massacro di Cooperstown, incitando un sentimento anti-mutante contro gli X-Men.[543] Con l'atto Proposizione X, provarono a regolare le nascite di mutanti a San Francisco.[31] When Umanità Adesso! andarono in marcia per la loro proposta, furono accolti dalla comunità mutante guidata da Bestia a San Francisco. La città esplose in una rivolta e alcuni mutanti, tra cui Bestia, furono arrestati dall'SFPD. Gli X-Men di Ciclope e i Vendicatori di Norman Osborn intervennero nelle violente proteste. Mentre i due gruppi si scontravano, Osborn rivelò ai media di essere sostenuto dal professor Charles Xavier, che era segretamente Mystica sotto mentite spoglie. Ciclope e i suoi X-Men si ritirarono all'X-Center, mentre, nella prigione di Alcatraz, Bestia apprese la vera condizione di Xavier come prigioniero di Osborn.[82] In mezzo a questo incidente, Ciclope accolse Rogue di nuovo negli X-Men, sebbene avesse la sospetta compagnia di Gambit e Danger. Rogue e i suoi alleati avevano il compito di proteggere le vite dei civili a San Francisco, assistiti da Ariel agli ordini di Ciclope di combattere i Vendicatori di Osborn.[544] Osborn inviò una Frost apparentemente traditrice, ora a capo della propria squadra di X-Men, per controllare i rivoltosi mutanti, ora guidati dall'ex studente di Frost, Satiro.[10]

Con l'arresto dei rivoltosi, Frost apprese che Bestia e Xavier erano stati torturati dalla Bestia Nera, che, sotto l'ordine di Osborn, usa la Macchina Omega per aumentare i poteri di Omega. Oltre a questo, arrivò un'altra minaccia sotto forma di Trask, che aveva infettato i membri della coalizione Humanity Now!, trasformandoli in sentinelle biomeccaniche.[10] Le sentinelle umane di Trask si trovarono in conflitto diretto con gli X-Men di Osborn. Nel frattempo, Ciclope inviò l'X-Club per valutare i resti dell'Asteroide M, che si era schiantato nella baia di San Francisco.[25] Mentre Wolverine e la sua X-Force liberavano i prigionieri ad Alcatraz, Frost rivelò la sua vera fedeltà agli X-Men di Ciclope, portando con sé Namor. Con le rovine dell'Asteroide M rivitalizzate dall'X-Club, Ciclope trasferì gli X-Men nella neonata Utopia, dichiarandola territorio sovrano al di fuori della giurisdizione di Osborn[25] Tradito da Frost e Namor, Osborn condusse i suoi Vendicatori a Utopia. Ciclope, sostenuto dal più grande gruppo di X-Men di sempre, riuscì a respingere Osborn, anche se a costo che la mente di Frost fosse stata infettata da Void dopo che lei mentalmente attaccò il Vendicatore Sentry, intrappolandola permanentemente nella sua forma di diamante.[545]

Gli X-Men cacciano i Vendicatori di Osborn da Utopia

Sebbene liberi da Osborn, gli X-Men subirono sfortunate sorprese, come la morte improvvisa del dottor Takiguchi e l'arrivo di Magneto nella sua ex base.[546] Elogiando Ciclope per aver riunito la razza mutante su Utopia dopo la loro tragica decimazione, Magneto rivelò che i suoi poteri mutanti erano stati ripristinati con l'aiuto dell'Alto Evoluzionario e offrì la sua assistenza agli X-Men.[18][73] Sebbene sospettosi, gli X-Men non ebbero altra scelta che accettare Magneto nei loro ranghi quando l'ex Marauder Scalphunter, ricattato dal perfido Lobe, rilasciò da un aereo un macabro carico: un gruppo di Predators X. Con l'aiuto di Magneto, gli X-Men distrussero i Predators X e incarcerarono Scalphunter su Utopia.[18] Nel frattempo, uno dei giovani protetti degli X-Men, Bling!, venne rapito da Utopia da Emplate. Rogue, dopo aver sconfitto il cattivo e aver salvato Bling!, decise di fungere da guida per la generazione più giovane di X-Men.[547]

Selene solleva un esercito di mutanti non morti su Genosha

Utopia venne improvvisamente attaccata da un'orda di mutanti non morti a cui era stato fatto il lavaggio del cervello, molti dei quali erano ex alleati o nemici degli X-Men. Selene era dietro le bizzarre resurrezioni usando il virus transmode, come parte di un rituale per incanalare le anime dei mutanti defunti per darle potere divino. Condusse la sua Cerchia Interna a Genosha per resuscitare milioni di mutanti dalla morte. Su Utopia, il membro deceduto dei Nuovi Mutanti, Cypher, insieme ai Satiri originali, riuscì a infrangere le difese dell'isola e consentire l'invasione dei lacchè di Selene. Nel frattempo, Blindfold fu avvisata da una Destiny risorta di una terribile situazione sull'isola di Muir.[548] Ciclope inviò una squadra guidata da Nightcrawler sull'isola di Muir, composta da Rogue, Magneto, Psylocke, Colosso, Husk, Trance e Blindfold. Quando finalmente Destiny fu trovata, gli X-Men appresero che era stata ingannata da un Proteo risorto, che era nascosto nel suo corpo.[15] Poiché la maggior parte degli X-Men erano posseduti da Proteo, Rogue e Magneto dovettero combattere i propri compagni di squadra. Quando Rogue liberò i suoi amici dal controllo di Proteo, Magneto alla fine lo distrusse.[549]

Su Utopia, Cypher attaccò personalmente i suoi ex compagni di squadra, mutilando brutalmente Magma. Inaspettatamente, tuttavia, entrò in contatto con Warlock, che interruppe l'influenza di Selene.[76] Prima che Cypher potesse liberarsi del tutto dal lavaggio del cervello, i Satiri lo catturarono.[550] Con i Satiri sconfitti, Magik ripulì Cypher dalla sua infezione usando la sua Soulsword.[26] Entrambi Cypher ' e Warlock' si unirono alla squadra degli X-Men di Cannonball.[551] Non appena gli X-Men si resero conto che milioni di mutanti Genoshani erano stati resuscitati,[76] Selene e la sua Cerchia Interna attaccarono personalmente Utopia, uccidendo alcuni dei suoi abitanti e catturando Warpath.[552] X-Force seguì Selene a Genosha, ora ribattezzata "Necrosha", dove completò il suo rituale e ascese come una dea.[551] Utilizzando un rituale Apache per consentire X-Force di colpire l'onnipotente Selene, Warpath riuscì a sferrare il colpo mortale, salvando il mondo dal male di Selene.[553]

La Bestia lascia gli X-Men

Dopo questa serie di conflitti, gli X-Men potevano finalmente occuparsi del frammento di Void intrappolato nella mente di Frost. Con l'aiuto del Professor X e di Psylocke, Ciclope e Frost distrussero il frammento. Nel frattempo, Magneto fece un accordo con Namor per costruire una nuova città atlantidea sotto Utopia, fornendole supporto per impedirne l'affondamento, oltre a garantire un'alleanza reciprocamente vantaggiosa con Atlantide. Incapace di adattarsi alla vita su Utopia sotto il comando di Ciclope dopo essere stato torturato, e rendendosi conto che Magneto stava guadagnando influenza sull'isola, Bestia decise di lasciare gli X-Men.[554]

Quando Ciclope venne a sapere dell'esistenza di un Predator X sopravvissuto a New York City, una squadra andò a indagare.[33] Insieme a Fantomex e la sua partner E.V.A., gli X-Men scoprirono che Lobe e i suoi Nuovi U-Men erano gli intrighi dietro l'attacco di Predator X a Utopia. Anche se Lobe fuggì, gli X-Men appresero dei suoi legami con John Sublime.[555] Nel frattempo, a San Francisco, Magneto si rese conto che Ciclope e gli X-Men non si fidavano ancora di lui. Per rimediare, usò i suoi poteri magnetici per salvare Kitty Pryde dal gigantesco proiettile di Breakworld, trascinandola di nuovo sulla Terra, lasciando Magneto in coma per lo sforzo. Tuttavia, al suo ritorno, Pryde rimase intrappolata nella sua forma intangibile e tenuta in una cella di contenimento.[555]

Il ritorno di Hope

Cable and Hope tornano al presente

Cable e la prima mutante nato dopo il Giorno-M, ora un'adolescente chiamata Hope, finalmente riuscirono a tornare nel presente. Quando arrivarono alle rovine dell'X-Mansion, furono immediatamente attaccati da Right, agli ordini del Concilio Umano di Bastion. Quando Cerebra registrò la firma di Cable, Ciclope guidò la sua squadra alfa di X-Men ad assisterlo. Gli X-Men arrivarono appena in tempo per affrontare la Lega Sapien, che era anche all'inseguimento di Cable e Hope agli ordini di Bastion. La brutalità mostrata da Wolverine, X-23 e Arcangelo nell'affrontare la Lega Sapiens compromise l'esistenza segreta di X-Force per gli altri X-Men.[556]

Anche con la fiducia degli X-Men nei confronti di Ciclope scossa da questa rivelazione, riuscì a convincerli ad accettare di manifestare la loro rabbia e coordinò diverse missioni per garantire la sopravvivenza di Hope. Inviò la squadra di Cannonball a trattare con Cameron Hodge. Nel frattempo, il team alfa degli X-Men trovarono Cable e Hope nascosti in un motel, ora bersaglio dei Purificatori di William Stryker.[557] Ancora una volta, Cable e Hope riuscirono a sfuggire ai loro assalitori. Gli X-Men persero la loro teleporta Magik quando i Purificatori riuscirono a bandirla con successo nel Limbo. I Purificatori furono poi annichiliti da Arcangelo. Nel frattempo, la squadra di Cannonball subì una brutale sconfitta da parte di Hodge.[557] La loro sopravvivenza fu possibile solo grazie all'uccisione da parte di Warlock di Hodge e di diversi membri di Right. Per perseguire Cable, il team alpha degli X-Men venne raggiunto da Rogue e Ariel. A costo della vita di Ariel, Cable e Hope incontrarono gli X-Men. Scortata da Rogue e Nightcrawler, Hope iniziò un viaggio attraverso il paese per raggiungere Utopia mentre il resto degli X-Men e Cable combattevano le forze del Concilio umano.[558] A Las Vegas, il trio di fuggiaschi fu accolto dallo stesso Bastion, che mise fuori combattimento Rogue e ferì a morte Nightcrawler. Poco prima di soccombere alle ferite riportate, Nighcrawler teleportò Hope su Utopia.[558]

Nightcrawler si sacrifica per garantire la sopravvivenza di Hope

Per salvare Magik, Cannonball guidò una squadra nel Limbo, trasportata da Pixie. Su Utopia, gli X-Men piansero Nightcrawler mentre si preparavano ad affrontare Bastion.[558] L'ultimo teleporta degli X-Men, Svanitore, fu inaspettatamente assassinato da Stephen Lang. Nel frattempo, Donald Pierce, che si era infiltrato in Utopia, distrusse i Blackbird degli X-Men. Senza teletrasporti o veicoli, gli X-Men rimasero intrappolati su Utopia.[559] Usando una serie di torri intorno a Utopia, Bastion lanciò una cupola di energia per impedire agli X-Men di lasciare la baia di San Francisco. Sul Golden Gate, Bastion aprì un portale dimensionale dal futuro, consentendo alle Sentinelle di Nimrod di accedere al presente.[559] Migliaia di Nimrod usciti dal portale si rivelarono avversari imbattibili. Utilizzando la tecnologia dei viaggi nel tempo di Cable, Ciclope decise di inviare X-Force nel futuro per distruggere la fabbrica di Nimrod, sapendo che sarebbe stato un viaggio di sola andata.[560]

Hope distrugge Bastion

Mentre gli X-Men lottavano per contenere i Nimrod, Ciclope chiese al Professor X di collaborare con Legion per aiutarli.[560] Mentre Legion teneva a bada i Nimrod con i suoi vasti poteri, X-Force raggiunse il Master Mold responsabile della creazione dei Nimrod nel futuro.[103] Gli X-Men furono quindi raggiunti da un Magneto recuperato per respingere i Nimrod. Quando Cypher disattivò il Master Mold, i Nimrod fermarono la loro invasione. Tuttavia, X-Force non aveva modo di tornare al presente. Poiché Cable permise che il suo corpo fosse sopraffatto dal virus tecno-organico, fu in grado di trasportare X-Force attraverso il portale di Bastion.[103] A costo della sua stessa vita, Cable salvò X-Force. Tragicamente, gli X-Men dovevano ancora combattere un nemico finale, lo stesso Bastion. Tormentata dalla morte dell'uomo che l'aveva cresciuta, il dono mutante di Hope finalmente si attivò sul serio, permettendole di imitare i poteri di tutti gli X-Men presenti che usò per disintegrare Bastion e la sua cupola.[103] Nel Limbo, la squadra di Cannonball salvò Magik, dovendo opporsi a N'astirh e un Gambit corrotto nel processo.[561] Dopo il funerale di Cable, il mondo sarebbe cambiato drasticamente per gli X-Men. Wolverine decise di mantenere segretamente operativa la X-Force, nonostante gli ordini di Ciclope di cessare le operazioni. X-23 lasciò gli X-Men e Utopia, venendo guidata da Gambit nelle sue avventure in solitaria. Anche Bestia se ne andò di nuovo dopo essere tornato brevemente per il funerale di Nightcrawler. E, soprattutto, con il ritorno di Hope, cinque nuovi mutanti vennero registrati da Cerebra.[91] Con l'aiuto degli X-Men, Hope corse per tutto il mondo per reclutare i mutanti emersi di recente. Sotto la sua direzione, il nuovo gruppo si addestrò come squadra di soccorso per eventuali nuove manifestazioni mutanti.[562][96]

Sperimentando la speranza per il futuro della loro razza, gli X-Men intrapresero diverse attività di supereroi. Una delle loro missioni coinvolse il figlio di Dracula, Xarus, che mirava a usare i mutanti di Utopia come risorsa per prendere il controllo di tutti i vampiri del mondo. Con l'intenzione di sovvertire Wolverine alla sua causa, Xarus infettò Jubilee. Quando Wolverine andò in suo soccorso, anche lui fu trasformato in un vampiro. Alla fine la trasformazione di Wolverine si rivelò uno stratagemma pianificato da Ciclope, che aveva anche resuscitato Dracula per fungere da assicurazione extra. Con l'assistenza di Blade e con Dracula come alleato provvisorio, gli X-Men detronizzarono Xarus e liberarono San Francisco dai vampiri.[563] Tuttavia libero dal lavaggio del cervello, Jubilee rimase un vampiro e ricevette aiuto dagli X-Men per controllare la sua sete.[564] Subito dopo, in seguito alle segnalazioni di diversi adolescenti scomparsi a New York City, Ciclope inviò una squadra per indagare. Nelle fogne, il gruppo trovò molte creature simili a lucertole. Collaborando con l'Uomo Ragno, appresero che Bestia Nera era dietro i rapimenti manipolando il DNA di Lizard. Con Emma Frost e omo Ragno immuni dagli effetti dei suoi esperimenti, Bestia Nera venne sconfitta.[565]

Lobe sfrutta gli X-Men usando il farmaco Xperience

Dopo che Emma Frost, Kitty Pryde e Fantomex lasciarono Utopia per sbarazzarsi di Sebastian Shaw e impedire a Namor di venire a sapere che era vivo, Utopia soffrì di un'epidemia HX-N1, un virus che prendeva di mira solo i mutanti, orchestrato da Lobe. Angelo riunì una squadra per agire pubblicamente a San Francisco e migliorare la popolarità dei mutanti, mentre la maggior parte degli X-Men venivano messi in quarantena a Utopia. Nel frattempo, Lobe inviò la sua squadra fabbricata di X-Men, potenziata dal farmaco Xperience.[566] Il gruppo di Angelo, assistito da Kate Kildare in qualità di rappresentante delle pubbliche relazioni, svolse attività eroiche a San Francisco, combattendo contro l'Uomo Collettivo, che tentava di appropriarsi del controllo della scena del crimine di San Francisco.[566] La squadra di Angelo alla fine entrò in conflitto diretto con gli X-Men di Lobe durante una lotta contro l'Uomo Collettivo e riuscì facilmente a sconfiggere e catturare gli impostori.[566] Rendendosi conto che Lobe stava cercando di trarre vantaggio dall'immagine pubblica degli X-Men, Ciclope decise di interrompere la quarantena.[567] Quando gli X-Men infettarono Lobe e i suoi partner con HX-N1, non ebbe altra scelta che disattivare il virus artificiale. Nel frattempo, mentre Frost, Pryde e Fantomex combattevano contro Sebastian Shaw, Frost decise di cancellare la sua memoria e di liberarlo invece di ucciderlo.[567]

Su Utopia, gli X-Men appresero di più sul loro passato dopo essere stati attaccati dagli Evoluzionari, che desideravano testare il genere mutante come specie.[568] A Mumbai, durante la visita alla famiglia di Indra, Rogue, accompagnata da Magneto e un piccolo gruppo di giovani X-Men, si incrociarono nuovamente con i Figli della Cripta, che li misero sotto processo per la morte di Sangre durante il loro incontro originale.[569] Gli X-Men riuscirono a sconfiggere entrambe queste minacce. Sfortunatamente, quando rivolsero la loro attenzione alla ricostruzione di San Francisco dopo l'attacco di Bastion, la programmazione originale della Sentinel Omega Karima Shapandar venne riattivata alla presenza di Hope. Involontariamente, Shapandar attaccò gli X-Men, ma fu messa fuori combattimento da Satiro.[570]

Legione, il Dio-mutante

Quando Pixie venne rapita dagli agenti del Progetto Purgatorio [3] Magik guidò la squadra di X-Men di Cannonball nel Limbo per impedire loro di rilasciare gli Dei Antichi del Limbo. Lì, il gruppo fu attaccato e sconfitto dai Inferno Babies che avevano salvato da S'ym anni prima.[571] Magik e Karma riuscirono a fuggire dal Limbo,[572] portando Magik a spiegare perché era tornata negli X-Men e aver formato il suo nuovo gruppo.[564] Fu rivelato che Magik aveva orchestrato il ritorno di Legione e il rilascio degli Dei Antichi, cosa che le avrebbe permesso di recuperare la sua anima ed eliminare i suoi oppressori. Magik guidò un esercito di X-Men nel Limbo per combattere gli Dei Antichi, liberando segretamente Legione, nella sua personalità di "Dio-Mutante", nel mezzo del combattimento. Legione cancellò gli Dei Antichi dall'esistenza e Magik recuperò la sua anima.[564] Come conseguenza del suo comportamento pericoloso, Magik venne incarcerata dagli X-Men.[573]

Legion trasforma Utopia nella Fortezza X

Nel tentativo di ottenere il controllo sulla sua psiche fratturata, Legione si sottopose a un trattamento radicalmente nuovo ideato da Dottor Nemesis; cancellazione diretta delle sue personalità alternative. Mentre apparentemente funzionava all'inizio, il trattamento si rivelò inconsciamente traumatico e la mente di Legione creò inconsciamente una nuova personalità per agire come una sorta di "anticorpo". Quando si confrontò con Xavier, questa personalità si travestì da Moira e creò una nuova realtà ricreando Utopia come Fortezza X, dove la Resistenza Mutante, sotto il dominio di Magneto, costantemente sotto assedio dalle forze della Coalizione Umana.[574] In questa realtà tascabile, Legione era un super-eroe rinomato, parte dei Force Warriors, responsabile del mantenimento delle barriere telecinetiche della Fortezza X. Tuttavia, quando Kitty Pryde fu trovata mentre cercava di attraversare la barriera, Legacy (la versione di Rogue di Fortezza X) iniziò a mettere in dubbio l'integrità di Fortezza X.[575] Con l'aiuto di Gambit, Legacy fuggì da Squadra Moonstar e Magneto, dopo essere stato accusata di tradimento.[575] Le indagini di Legacy e Gambit li hanno portarono a liberare il Professor Xavier dalle segrete della Fortezza, permettendogli di rivelare la vera origine di quel mondo a tutti i mutanti,[574] che alla fine unì le forze per sconfiggere la personalità ribelle di Legione. Legione riuscì a riassorbire la sua personalità Moira e riportò Utopia alla sua forma precedente. Tuttavia, molti dei suoi residenti rimasero permanentemente segnati dalla loro esperienza su Fortezza X.[575]

La finta realtà di Legione ebbe diverse conseguenze sugli X-Men. Sebbene Emma Frost e le sorelle Stepford si fossero offerte di sopprimere i ricordi degli utopisti della Fortezza X all'indomani della crisi, alcuni mutanti, come Frenzy, rifiutarono l'offerta. Essendo stata un eroe e sposata con Ciclope in questa nuova realtà, Frenzy non desiderava tornare alla sua vecchia vita e decise di unirsi agli X-Men.[51] Un altra conseguenza fu la fuga di alcune delle personalità di Legione nel mondo reale. Legione si unì agli X-Men e il gruppo riuscì a riconquistare le personalità erranti.[576] Un'altra conseguenza fu una richiesta telepatica di aiuto inviata da Rachel Gray che era stata distorta nella Fortezza X come Revenant.[51] Rogue, usando uno dei poteri di Legione, teletrasportò un piccolo gruppo di X-Men in tutta la galassia per salvare Rachel Gray e gli altri Predoni. Dopo un conflitto con il Grad Nan Holt, gli X-Men tornarono a casa con successo con Polaris, Rachel Gray e Havok.[577]

Preludio allo Scisma

Dopo che Mentallo manipolò la Roxxon per prendere il controllo della popolazione di mostri dell'Isola dei Mostri, gli X-Men dovettero inaspettatamente difendere Tokyo dai mostri durante il funerale della madre e del fratello di Armor.[573] Gli X-Men seguirono le tracce di Mentallo fino all'Isola dei Mostri,[573] dove fu sconfitto.[573] Contemporaneamente, Kitty Pryde, Colosso e Tempesta vennero reclutati dai loro amici da S.W.O.R.D. – Bestia e Lockheed, guidati da Abigail Brand, per salvarli da un centro di ricerca spaziale invaso dalla Covata.[578] Durante la missione, gli X-Men vennero a sapere dell'esistenza di un benevolo piccolo di Covata,[578] che fu fondamentale per aiutare gli X-Men a salvare loro stessi e i loro alleati.[578]

Magneto è un X-Man

Con Kate Kildare ufficialmente invitata da Ciclope a fungere da relazioni pubbliche superumana degli X-Men, il suo primo compito, tra i tanti, fu quello di occuparsi del recente ritorno di Magneto nella squadra.[579] Subito dopo, gli X-Men furono contattati da Abigail Brand in merito all'arrivo di una flotta di profughi da Breakworld sulla Terra guidata da Krunn, che chiese asilo a Colosso.[580] Gli X-Men accolsero gli alieni a Utopia, dove Kruun rivelò le sue reali intenzioni la prima notte. Usando una versione temporanea della cura mutante di Kavita Rao, rese incapaci alcuni degli X-Men.[580] L'amata di Kruun, Haleena, in ordine per fermarlo, sacrificò e resuscitò Kitty Pryde, eseguendo lo stesso rituale che aveva riportato in vita Colosso in passato.[581] Non più intrappolata nel suo stato intangibile, Pryde riuscì a reclutare altri X-Men per sconfiggere Kruun. Rendendosi conto della tragedia che aveva causato ad Haleena, Kruun si arrese. I rifugiati di Breakworld vennero riassegnati a San Francisco.[581]

Colosso diventa il nuovo Fenomeno

Quando il Dio della paura cercò vendetta contro suo fratello, Padre Onnipotente Odino, alcuni superumani furono, contro la loro volontà, reclutati alla sua causa. Tra i suoi agenti c'era Fenomeno, ora posseduto da Kuurth, lo Spezzapietre.[582] Più inarrestabile che mai, Fenomeno marciò verso San Francisco, lasciando un percorso distruttivo mentre camminava, portando gli X-Men a rispondere alla richiesta di aiuto del sindaco Sinclair.[583] Quando gli X-Men fallirono nel suo primo tentativo di fermare l'inarrestabile, l'araldo del Fenomeno propose un ultimatum a Ciclope e Sinclair: distruggersi a vicenda per salvarsi. Nel frattempo, Emma Frost fu telepaticamente infettata dalla rabbia del Fenomeno su Utopia.[583] Ciclope schierò i suoi X-Men in numerosi piani diversi. Tutti loro fallirono tranne uno, coinvolgendo Magik, che teletrasportò se stessa, Colosso e Kitty Pryde nel Cosmo Cremisi e disse a Cyttorak che il suo avatar aveva iniziato a venerare un dio diverso. Infuriato, Cyttorak offrì a Magik di essere il suo nuovo Fenomeno, ma Colosso accettò invece l'offerta.[584] Imbevuto dei poteri del Fenomeno, Colosso sconfisse Kuurth e salvò sia Utopia che San Francisco. Tuttavia, il rapporto di Ciclope con il sindaco Sinclair fu danneggiato poiché entrambe le parti avevano considerato la possibilità di distruggersi a vicenda. In Utopia, Emma Frost fu liberata dall'influenza del Fenomeno da Namor prima che potesse danneggiare Hope Summers, il che indebolì la sua relazione con Ciclope.[584]

Scisma & Rigenesi

Il futuro degli X-Men fu tragicamente alterato quando trovarono un nemico inaspettato sotto forma di Kade Kilgore, l'erede dodicenne delle Armi Kilgore, un impero miliardario di produttori di armi.[585] Kilgore considerava l'attività di cacciare e uccidere mutanti un'attività molto redditizia. Per aumentare il sentimento anti-mutante, Kilgore recuperò Quentin Quire dalla sua stasi e lo lasciò libero nel mondo. Quando Ciclope e Wolverine parteciparono a una conferenza internazionale sulle armi, parlando in nome ddi Utopia per impedire che i mutanti fossero perseguitati, Quire commise un attacco terroristico psichico, facendo sì che diverse nazioni in tutto il mondo attivassero le loro Sentinelle. Riuscito nel suo piano, Kade Kilgore fu incoronato come nuovo Re Nero del Club Infernale.[586]

Ciclope e Wolverine attraversano una linea tra gli X-Men

A seguito di questa attivazione simultanea di diverse Sentinelle, Ciclope inviò diverse squadre per proteggere gli esseri umani dai danni causati da macchine malfunzionanti. Nel frattempo, il sindaco Sinclair accelerò l'inaugurazione del Museo di Storia Mutante per migliorare la reputazione degli X-Men. Mentre Ciclope continuava a coordinare le sue missioni su Utopia, Emma Frost fu inviata con gli X-Men più potenti all'inaugurazione insieme ad alcuni studenti.[587] Il Club Infernale di Kilgore colse l'occasione per creare un bomba durante l'apertura. Nonostante le obiezioni di Wolverine, Ciclope ordinò a uno dei più giovani studenti degli X-Men, Idie Okonkwo, di fermare gli scagnozzi del Club Infernale con qualsiasi mezzo, il che portò alla loro morte.[587]

Quando la bomba esplose, fu creata una gigantesca Sentinella che marciò verso un'Utopia indifesa. Poiché Utopia contava solo del potere degli adolescenti, Ciclope decise di rimanere e proteggere l'isola, mentre Wolverine desiderava evacuare. Il dibattito si intensificò in una brutale lotta tra i due X-Men.[588] Alla fine, quando la Sentinella arrivò a Utopia, gli studenti scelsero di restare e riuscirono a distruggerla. La loro differenza, tuttavia, finì per essere più che conciliabile. Wolverine decise di partire con altri X-Men e studenti per reinsediare l'istituto a Westchester.[588] A causa dello scisma, ogni residente di Utopia fu costretto a scegliere di rimanere con Ciclope o tornare alla scuola dei mutanti con Wolverine.[32]

Rigenesi: Utopia

Ciclope presenta gli X-Men come il gruppo più pericoloso sulla Terra mentre resiste ai Celestiali

Con Utopia relativamente più vulnerabile dopo lo scisma, il recentemente resuscitato Sinistro rivolse le sue attenzioni alla fazione degli X-Men di Ciclope.[41] Ciclope riformulò la sua divisione degli X-Men nei panni dei radicali Team Extinzione, che comprendeva i mutanti più potenti del mondo. Sinistro manomise i poteri del Celestiale Sognante per generare una fiera "sinistra" fatta di copie di se stesso. Con il Celestiale Sognante danneggiato, gli X-Men dovettero fare i conti non solo con i cloni di Sinistro, ma anche con l'imminente arrivo dei Celestiali sulla Terra. Il Team Extinzione riescì a sconfiggere Sinistro, cosa che portò il Celestiale Sognante a garantire per loro grazie al loro aiuto. I Celestiali lasciarono il pianeta e la potenza degli X-Men venne dimostrata al pubblico.[589]

Il Team Extinzione venne quindi avvisato da Psylocke dell'esistenza di Tabula Rasa, una terra che era stata progredita di millenni in un breve lasso di tempo, diventando effettivamente aliena in conseguenza delle azioni della squadra segreta della X-Force. L'ambiente di Tabula Rasa era minacciato dopo la sua esposizione. Dopo essersi alleati con il Selvaggio per sconfiggere l'Uomo Immortale, gli X-Men garantirono che sia Tabula Rasa che le aree adiacenti fossero sicure.[590]

I Vendicatori e gli X-Men si alleano per combattere i fuggitivi alieni

Dopo che i prigionieri alieni tenuti da S.W.O.R.D. si liberarono sulla Terra, Abigail Brand arruolò il Team Extinzione per ricatturare i criminali più pericolosi dell'universo. Durante la loro missione, gli X-Men si allearono ai Vendicatori. Tra gli avversari c'era il robot noto come Unità, che si avvicinò direttamente a Hope. Ciclope decise di abbandonare la sua missione principale per salvare Hope. Sebbene riuscissero a salvare Hope, gli X-Men furono criticati da Capitan America per la loro diserzione, un disaccordo che si sarebbe intensificato nel prossimo futuro. Dopo il conflitto, Unit venne bloccata su Utopia da Brand, qualcosa che gli permetteva di manipolare la Squadra Extinzione dall'interno, in particolare Danger e Hope.[591]

Nel frattempo, Ciclope incaricò Psylocke di essere a capo di una squadra di ricognizione, un gruppo di sicurezza effettivamente guidato da Tempesta. Il team smantellò un'operazione delle Sentinelle in Puuternicstan con l'aiuto di War Machine,[592] salvò Jubilee e il Dimenticato dai cacciatori di taglie,[593] e affrontò una fazione di Skrull insieme all'Uomo Ragno e ai Fantastici Quattro.[594] Tempesta iniziò a guidare la sua squadra al di fuori dell'autorità di Ciclope, specialmente dopo aver appreso dell'esistenza dei Proto-Mutanti, un'antica razza di superumani che era stata clonata e manipolata da David Gray. Con l'aiuto di Sabra, la squadra di Tempesta individuò l'ultimo proto-umano in vita, ma le azioni indipendenti di Tempesta indussero Colosso a disapprovare i suoi metodi, portando a uno scontro tra i due amici di vecchia data.[595]

Rigenesi: Westchester

Il personale e gli studenti della Scuola Jean Grey resistono al Club Infernale

A Westchester, Wolverine fondò la Scuola Jean Grey per Apprendimento Superiore, che venne costruita e gestita con l'aiuto di Kitty Pryde, Bestia, Uomo Ghiaccio, Rachel Grey, Husk e persino Toad (come bidello). La scuola ebbe anche un massiccio supporto tecnologico dal Majestor Shi'ar Kallark, a condizione che il Prince Kubark si iscrivesse alla scuola. Kubark era accompagnato da una Shi'ar, Warbird. Il primo giorno della loro scuola, quando furono valutati dal Dipartimento dell'Istruzione dello Stato di New York, furono attaccati dal Club Infernale di Kilgore, poiché la scuola rappresentava un fattore inaspettato nei piani di Kilgore. La scuola venne attaccata in vari modi: un Krakoa (su cui era stata costruita la scuola) cercò di demolire la tenuta; un esercito di mostri di Frankenstein invase la scuola; e gli ispettori statali furono trasformati in un Wendigo e un Sauron. Furono salvati nientemeno che da Quentin Quire, che, essendo tenuto nella scuola contro la sua volontà, ebbe accesso telepaticamente alla mente del Krakoa. Dopo essere stato torturato per tutta la vita dal Club Infernale, Krakoa ebbe la sua prima interazione amichevole con il contatto telepatico di Quire. Rivelando di essere un mutante, Krakoa abbassò la guardia, scusandosi e sperando di diventare un X-Man, diventando effettivamente il terreno della scuola. Con i loro piani rovinati, il Club Infernale fuggì. Kade Kilgore venne successivamente informato da Matt Murdock, di essere stato citato in giudizio da Wolverine per il danno che aveva causato.[596]

Tuttavia, la scuola aveva ancora problemi finanziari. Per risolverli, Wolverine e Quire si recarono sul Pianeta Sin, usando la telepatia di Quire per giocare d'azzardo. A scuola, Kitty Pryde visse un'apparente gravidanza. Ben presto, la Bestia scoprì di essere stata infettata dal microscopico Covata, uno stratagemma orchestrato dallo xenobiologo Dr. Xanto Starblood per avvicinarsi al benevolo Broo, che si era iscritto alla Jean Grey School. Gli X-Men distrussero Covata, mentre Broo stesso mise fuori combattimento Starblood. Sul pianeta Sin, Wolverine e Quire allirono nel loro tentativo di barare, che costò le gambe di Wolverine, che vennero deformate da un trasmutatore di materia.[597] Le gambe di Wolverine furono curate dopo che alcuni dei suoi studenti, guidati dalle intenzioni di Angelo e di Genesi, si recarono sul Pianeta Sin e recuperarono il trasmutatore di materia sulla Terra per aiutare il loro insegnante. Nel frattempo, sulla stazione spaziale S.W.O.R.D., Bestia affrontò Sabretooth, l'ultimo mercenario del Club Infernale.[598]

Altri X-Men, che agirono come insegnanti alla Scuola Jean Grey, affrontarono problemi paralleli. Rogue si unì ad altri insegnanti e ad alcuni studenti per affrontare Exodus, che credeva che lo scisma degli X-Men fosse un errore e tentò di ricongiungersi alle fazioni degli X-Men usando la sua forza.[599] Successivamente, Rogue aiutò anche gli ex membri degli X-Men, Mimo e Omega di Osborn, quando i poteri di Omega andarono fuori controllo.[600]

File:Incredibile X-Men Vol 3 51 Wraparound Textless.jpg

Il matrimonio di Northstar

Nel frattempo, anche alcuni degli X-Men ebbero problemi a parte la scuola Jean Grey. Quando un nuovo gruppo di Marauder, controllato dal misterioso Susan Hatchi, fece la sua mossa contro gli X-Men, un nuovo gruppo inaspettato fu assemblato, formato da Northstar, Wolverine, Uomo Ghiaccio, Gambit, Cecilia Reyes, Karma e Warbird. Hatchi si rivelò essere la sorellastra scomparsa di Karma e, in cerca di vendetta e potere, pianificò di prendere il controllo di Madripoor manipolando sua sorella e i suoi amici. Gli X-Men alla fine la sconfissero. In questo periodo, gli X-Men erano presenti durante il matrimonio di Northstar con Kyle Jinadu.[601] Questo gruppo di X-Men si unì in diverse avventure, come aiutare Warbird a indagare sul passato di una razza aliena conosciuta come i Fianden[602] e impedire a Uomo Ghiaccio di essere corrotto da un Seme della morte e congelare il mondo intero.[603]

Avengers contro X-Men

Il primo colpo è sferrato.

Quando un nuovo Nova si schiantò a New York, allertò i Vendicatori con un criptico avvertimento: "sta arrivando". La sua uniforme portava la firma energetica della Fenice. Allo stesso tempo, gli X-Men notarono un picco energetico con il potere della Fenice durante una sessione di addestramento, che anche i Vendicatori rilevarono. Supportato da Wolverine e conoscendo Hope, Capitan America arrivò su Utopia con l'intento di prendere Hope in custodia protettiva. Ciclope, convinto che l'arrivo della Fenice potesse annunciare la rinascita del genere mutante come specie, rifiutò Capitan America, che temeva la possibilità della distruzione della Terra. Quando Ciclope colpì per la prima volta Capitan America, i Vendicatori si riunirono e iniziarono un'invasione di Utopia.[604][605] Nel mezzo del combattimento tra i Vendicatori e gli X-Men, Hope fuggì da Utopia.[604] Ciclope finse di arrendersi ai Vendicatori, teletrasportandosi fuori da Utopia con diversi potenti X-Men e guadagnando un vantaggio iniziale per la ricerca di Hope. Durante la ricerca di Hope, Wolverine e Capitan America ebbero un violento conflitto, che costrinse Wolverine a cercarla da solo.[606]

Gli ospiti della Forza Fenice

Molti membri della Scuola Jean Grey si unirono agli X-Men nella loro guerra contro i Vendicatori. Poiché Hope aveva sparso il suo segnale in più luoghi contemporaneamente, diverse squadre di X-Men viaggiarono in tutto il mondo per trovarla, affrontando i Vendicatori in Wakanda, Tabula Rasa, Latveria, la Montagna Wundagore e la Terra Selvaggia. Al Polo Sud, Wolverine venne infine contattato dalla stessa Hope, che gli chiese la possibilità di controllare la Fenice. Nel frattempo, la situazione di Fenice attirò l'attenzione del Majestor Shi'ar, che, temendo per l'incolumità del suo erede, inviò gli Commando della Morte Shi'ar a prendere di mira Hope, che a sua volta riuscì a sopraffare i mercenari grazie ai suoi nuovi livelli di potere. Hope e Wolverine invasero una struttura dell'A.I.M. e volò nell'Area Blu della Luna, per impedire alla Fenice di raggiungere la Terra. Lì, venne rivelato che Wolverine aveva annunciato la loro posizione ai Vendicatori, che li aspettavano a destinazione. Quasi immediatamente, il gruppo venne intercettato dagli X-Men.[606][607][605] Poiché il tentativo dei Vendicatori di distruggere la Fenice nello spazio fallì,[608] un Thor gravemente ferito si schiantò sulla Luna, seguito dalla Fenice. I Vendicatori e gli X-Men finirono per scontrarsi quando il potere della Fenice aumentò all'interno di Hope e si trovò incapace di controllarlo. Disperata, chiese a Wolverine di ucciderla, anche se Ciclope glielo impedì. Iron Man usò un'armatura speciale per cercare di distruggere la Fenice, ma riuscì solo a frantumarla, costringendola a prendere i cinque X-Men presenti come ospiti: Ciclope, Emma Frost, Namor, Colosso e Magik.[609]

Le Cinque Fenici tornarono a Utopia, riunendo il genere mutante e fornendo risorse per migliorare il mondo fermando le guerre, distruggendo armi e fornendo cibo, acqua ed energia gratuiti in tutto il mondo. Insoddisfatti del potenziale malvagio della Fenice, i Vendicatori continuarono ad essere una forza di opposizione, tentando di rapire Hope da Utopia. I Vendicatori ebbero successo nella loro missione grazie all'intervento di Scarlet.[609] In questo periodo, gli X-Men sconfissero con successo l'esercito Shi'ar e il Majestor Kallark[610] e cancellarono le fabbriche di Sentinelle del Club Infernale, costringendo i loro membri ad essere arrestati.[585] Allo stesso tempo, gli X-Men decisero di mettere a frutto il potere della Fenice per distruggere Sinistro per sempre. Arrivati a Londra Sinistra, gli X-Men fecero la loro mossa. Sinistro aveva previsto le loro azioni e aveva pianificato di assorbire la Forza fenice in alcuni cloni di Madelyne Pryor che aveva fabbricato per rimodellare il mondo a sua immagine. Sebbene all'inizio il criminale avesse avuto successo, la Forza fenice si rivelò troppo imprevedibile per i suoi calcoli e ancellò i suoi piani e la sua vita.[611]

Namor inonda il Wakanda

Gli X-Men quindi rivoltarono la loro attenzione all'incapacità dei Vendicatori, alla chiusura delle loro operazioni e alla cattura dei loro membri. Quando i Vendicatori rapirono la mutante Transonic durante un conflitto tra gli X-Men e Scarlet, Namor fu convinto da Emma Frost ad attaccare i Vendicatori nella loro attuale base, il Wakanda.[612] Namor e il suo esercito di Atlantide invasero il Wakanda, mentre alcuni Vendicatori fuggivano a K'un-Lun con Hope. I Vendicatori riuscirono per un soffio a sconfiggere Namor, a costo di ingenti danni a se stessi e al Wakanda. Con Namor sconfitto, la sua parte della Forza Fenice venne lasciata in eredità agli altri quattro ospiti.[612] Avendo ancora più potere di controllo, i Fenice agirono in modo irregolare e mostrarono segni di perdere il controllo. Inoltre, con la caduta del Wakanda, il matrimonio di Tempesta con la Pantera nera fu annullato. Questi eventi portarono gli X-Men a mettere in discussione l'integrità della Fenice e molti dei loro membri abbandonarono Utopia. Mentre i Vendicatori organizzavano un'evasione dalla prigione per i loro compagni, Colosso e Magik persero le loro porzioni della Fenice dopo essere stati manipolati dall'Uomo ragno.[613]

A K'un-Lun, Ciclope cercò di riconquistare Hope, ma fu respinto da Shou-Lao e dalla stessa Hope, che riuscì a annullare i suoi poteri e teletrasportarlo sulla Luna. Su Utopia, Emma Frost governava gli X-Men con il pugno di ferro, minacciando coloro i cui pensieri le dispiacevano, spingendo altri mutanti a lasciare Utopia. Diversi X-Men quindi collaborarono con i Vendicatori dopo aver realizzato che Ciclope e Frost avevano completamente perso il controllo. Insieme attaccarono Ciclope e Frost e presero il sopravvento finché Ciclope non fu costretto a prendere l'ultimo pezzo della Fenice da Frost, rendendolo l'unico ospite. La Fenice completa si rivelò troppo e alla fine lo trasformò in Fenice Nera con cui uccise il Professor X, che aveva tentato di fermarlo.[613][614]

La morte di Charles Xavier

Gli X-Men e i Vendicatori lottarono contro la distruzione che la Fenice aveva prodotto intorno alla Terra. Ciclope, dopo un breve momento di calma, si sbarazzò della Fenice con l'aiuto di Hope e Scarlet. Usando i poteri della Fenice, Hope ripristinò la devastazione causata da Ciclope. Insieme a Scarlet, decise di dissipare la Forza Fenice, che causò la manifestazione di nuovi mutanti in tutto il mondo dal Giorno-M.[614]

Ciclope venne arrestato assumendosi la piena responsabilità della tragedia. Quando apprese che il genere mutante era rinato, dichiarò che, mentre si rammaricava della distruzione che aveva causato e della morte del professor Xavier, avrebbe fatto di nuovo tutto per salvare il genere mutante. Dall'altro lato della storia, Capitan America riconobbe che i Vendicatori avrebbero dovuto fare di più per aiutare i mutanti invece di restare a guardare mentre il mondo li odiava. Ciò portò Capitan America a formare la Squadra Unità dei Vendicatori, una squadra di Vendicatori guidata dal fratello di Ciclope, Havok, nella speranza di mantenere vivo il sogno di Charles Xavier di coesistenza tra mutanti e umani.[615][616]

Dopo la guerra, Tempesta si unì allo staff della Scuola Jean Grey,[617] subito dopo che il Club Infernale si stabilì segretamente a Salem Center e ferì gravemente lo studente Broo.[618] Uno dei membri del Club Infernale, come ultimo sopravvissuto della famiglia Frankenstein, attirò l'attenzione del Circo Omicida di zombi del Mostro di Frankenstein. Il Circo Omicida fece il lavaggio del cervello a tutti gli adulti di Salem Center, inclusi gli X-Men, facendogli servire la sua caccia all'ultimo Frankenstein. Alla fine, con l'aiuto dei loro studenti, gli X-Men si liberarono dalla manipolazione e sventarono i piani del Circo Omicida.[619]

I cinque originali

Ciclope annuncia al mondo il suo programma rivoluzionario

Mentre Ciclope inizialmente era contento di rimanere in prigione adempiendo al suo intento di diventare un martire o un prigioniero politico. Le sue opinioni cambiarono presto dopo aver ricevuto una visita dal sopravvissuto Sinistro[620] e dopo che il suo compagno mutante Jake fu assassinato in prigione.[621] Ciclope inviò un messaggio a Magneto, che lo fece evadere dalla prigione. Ora al comando di Magneto e Magik, Ciclope promise di continuare a combattere per proteggere il genere mutante.[622] In diverse operazioni per salvare nuovi mutanti in difficoltà con le autorità, come Eva Bell, Christopher Muse e Benjamin Deeds, gli X-Men di Ciclope offrirono formazione e causa, reclutandoli a una ribellione mutante, con sede presso la Struttura di Arma X riprogettata. Inaspettatamente, durante il salvataggio di Emma Frost, gli X-Men scoprirono che i loro poteri non funzionavano correttamente.[623]

Bestia dà il benvenuto agli originali X-Men nel presente

Nel frattempo, gli X-Men della Scuola Jean Grey prevedevano problemi nel movimento di Ciclope. Allo stesso tempo, Bestia iniziò a soffrire di un'ulteriore mutazione, che poteva significare la sua fine. Angosciata anche dalla posizione estrema di Ciclope contro l'antimutantismo, che secondo la Bestia avrebbe antagonizzato l'umanità e minacciato il futuro del genere mutante, Bestia tornò indietro nel tempo ai tempi degli X-Men originali.[141] Portò le versioni giovani degli X-Men nel presente dopo averli informati che Ciclope aveva ucciso il Professor Xavier. Gli originali X-Men vennero detenuti dagli attuali X-Men a scuola, ma fuggirono per incontrare gli attuali Ciclope e Magneto.[624]

Dopo un breve conflitto, Ciclope e Magneto vennero estratti da Magik.[625] Tornato alla Scuola Jean Grey, il giovane Bestia stabilizzò la mutazione della sua versione attuale. Mentre molti X-Men presenti, principalmente Wolverine, volevano riportare gli X-Men originali nel loro tempo, gli X-Men originali votarono se rimanere o meno. Con solo Angelo che intendeva tornare, agli X-Men originali fu concesso di rimanere nel presente sotto la vigile tutela di Kitty Pryde.[626] L'arrivo degli X-Men originali attirò l'attenzione e l'interesse di Mistica, che si avvicinò segretamente al giovane Ciclope,[627] e i Vendicatori, che videro Angelo nel lavoro sul campo.[627]

Ciclope mantenne il suo programma rivoluzionario, ispirando insurrezioni popolari e preoccupando il direttore dello S.H.I.E.L.D., Maria Hill. Le sue azioni furono anche apparentemente tracciate da nuove Sentinelle, sotto ordini non rivelati. Dopo aver salvato e reclutato Fabio Medina e aver combattuto i Vendicatori, gli X-Men di Ciclope visitarono la Scuola Jean Grey per offrire il loro punto di vista.[628] A seguito di un conflitto tra le diverse fazioni degli X-Men, Stepford Cuckoos e l'Angelo dislocato nel tempo decisero di partire con Ciclope.[629][630]

Gli X-Men trovano sostegno pubblico nelle idee rivoluzionarie di Ciclope

Allo stesso tempo, Mistica fece la sua mossa per manipolare il futuro del genere mutante, riformando una nuova Confraternita, con Sabretooth e Lady Mastermind, che l'aiutarono a raccogliere risorse per acquisire Madripoor dal leader dell'Hydra, la Vipera. I piani di Mistica furono rivelati e intercettati da Wolverine e dagli X-Men originali, che avevano avuto il supporto della Squadra Unità dei Vendicatori, anche se Mistica riuscì a scappare.[631] Gli X-Men di Ciclope ebbero problemi quando Dormammu tentò di usurpare la posizione di Magik come reggente del Limbo. Con Dormammu sconfitto dagli X-Men, Magik divenne l'apprendista di Dottor Strange.[632] Subito dopo aver dato il benvenuto a David Bond alla loro iniziativa, gli X-Men entrarono in conflitto diretto con SHIELD e il loro nuovo collegamento, Dazzler, che aveva catturato Fabio Medina. Gli X-Men ebbero successo ma fallirono nel reclutare Dazzler per la loro causa, il che permise a Mistica di rapirla e sostituirla come agente dello S.H.I.E.L.D.[633] Man mano che le idee rivoluzionarie di Ciclope diventavano più popolari, gli X-Men confermavano che un nemico nascosto seguiva le loro azioni, cercando di intercettarle con Sentinelle all'avanguardia.[634]

Accademia Infernale

Quando Wolverine condusse una gita nelle Terre Selvagge con i suoi studenti più problematici, l'avventura divenne purtroppo tragica a causa dell'intervento del fratello viaggiatore del tempo di Wolverine, Dog. Gli studenti degli X-Men dimostrarono il loro valore sconfiggendo Dog e le sue forze.[635] Gli X-Men si resero conto che i loro recenti avversari, come Mistica, Dr. Starblood e Dog, stavano seguendo un nemico comune, il Club Infernale, che era anche assistito da una talpa. Quando Husk e Toad furono scoperti come traditori, se ne andarono con Quentin Quire, Idie Okonkwo e Broo. Idie desiderava vendicarsi del Club Infernale per aver ferito Broo e Quire voleva garantire la sua sicurezza.[636]

Kade Kilgore fa la sua mossa contro Wolverine e gli X-Men

Il Club Infernale aveva costruito una scuola gestita dai loro lacchè, l'Accademia Infernale, nel tentativo di formare supercriminali mutanti, minare le relazioni uomo-mutante e capitalizzare sulla vendita di Sentinelle.[637] Con l'aiuto sia dei Bamfs che di Krakoa, gli X-Men individuarono la posizione dell'Accademia Infernale per salvare i loro studenti scomparsi, sopraffacendo facilmente il Club Infernale, che era già stato abbandonato dalla maggior parte dei membri dello staff di supercriminali durante il combattimento.[638]

In questo periodo, gli X-Men dovettero anche combattere un nuovo nemico sotto forma di Arkea, la "sorella" di John Sublime, che aveva posseduto il corpo robotico di Karima Shapandar. Arkea divennne un problema per gli X-Men dopo il ritorno di Jubilee, che era fuggita in giro per il mondo dopo aver salvato un bambino da un incidente con una bomba. Per eliminazione Arkea dal sistema di Karima, Tempesta formò una squadra di X-Men tutta al femminile.[639]

Battaglia dell'atomo

Quando Ciclope fu gravemente ferito da una Sentinella in un combattimento contro Animax, gli X-Men decisero che era urgente rimandare gli X-Men originali nel passato. Inaspettatamente, durante l'attivazione della macchina del tempo, gli X-Men furono accolti da un gruppo di mutanti dal futuro.[640] Affermando di essere gli X-Men, questi viaggiatori del tempo convinsero la maggior parte degli X-Men che portare gli X-Men originali nel presente aveva avuto terribili ripercussioni per la storia mutante. Tuttavia, la giovane Jean Grey, spaventata dalla misteriosa squadra che bloccava i suoi poteri telepatici, in particolare dal suo io del futuro Xorn, convinse l'adolescente Ciclope a scappare con lei per per non essere rimandata a malincuore nel passato.[641] Il duo chiese aiuto agli X-Men fuorilegge di Ciclope,[641] che portò a un altro confronto tra le due fazioni di X-Men.[642] Nel frattempo, Magik teletrasportò le versioni passate di Bestia e Uomo Ghiaccio nel futuro per incontrare i veri X-Men e smascherare le vere identità degli intrusi come Confraternita.[643]

Kitty Pryde lascia la Scuola Jean Grey

Con riluttanza, i futuri X-Men tornarono nel presente, con l'intenzione di impedire alla Confraternita del loro tempo di causare ulteriori fratture nel continuum spazio-temporale.[644] Mentre i futuri X-Men trovarono assistenza negli X-Men di Ciclope, la futura Confraternita prese il controllo della Scuola Jean Grey, mettendo fuori gioco la squadra di Wolverine.[641] Quando la Confraternita attaccò gli X-Men rimanenti, si resero conto che gli X-Men del passato non potevano essere rimandati nel passato per restrizioni sconosciute[645] e decise di rapire gli X-Men originali e attaccare Cape Citadel, al fine di attirare l'attenzione dello S.H.I.E.L.D. al genere mutante e causare il caos.[646] In una drammatica battaglia tra mutanti del passato, del presente e del futuro, molti membri dei futuri X-Men e della futura Confraternita fu uccisa, incluso Xorn, che perse il controllo dei suoi poteri mutanti e diede a entrambe le squadre di X-Men la possibilità di evacuare. I futuri X-Men sopravvissuti tornarono al loro tempo, ad eccezione di Kymera, la figlia di Tempesta, che decise di rimanere e tenere d'occhio la Confraternita in questa linea temporale. Nel frattempo, Kitty Pryde, insieme a tutti gli X-Men del passato, rimase delusa dal modo in cui gli X-Men di Wolverine avevano reagito alla crisi e lasciò la Scuola Jean Grey per unirsi alla Nuova Scuola Charles Xavier di Ciclope.[49]

Alla Ricerca di Nightcrawler

Intorno a questo periodo, Wolverine e i suoi X-Men rintracciarono una versione alternativa di Nightcrawler dell'Età dell'Apocalisse, che aveva tradito Logan e la X-Force. Lombrico, nel tentativo di ritrovare la strada per tornare alla sua realtà natale, manomise le energie del Celestiale Sognante squarciò il tessuto stesso della realtà, permettendole di essere invaso dai potenti Exterminators. Gli X-Men di Wolverine collaborarono con gli umani X-Terminati e gli interdimensionali X-Men di Dazzler per respingere gli Exterminators e i gruppi trovarono la vittoria dopo l'immensa tragedia quando Lombrico si sacrificò per sigillare il portale e fermare l'invasione.[647]

Il ritorno dell'incredibile Nightcrawler

Il mistero dietro l'infestazione di Bamf alla Scuola Jean Grey School si rivelò inaspettatamente pericoloso dopo che le piccole creature costruirono un portale che permise ad altri Bamf di rapire gli X-Men, inclusa la loro nuova aggiunta Stella di Fuoco, in un regno sconosciuto.[34] Mentre gli X-Men combattevano i pirati demoniaci in questo luogo sconosciuto, furono assistiti dal loro defunto amico Lombrico. Venne rivelato che il padre di Lombrico, Azazel, aveva rubato anime innocenti dall'aldilà.[648] Quando Lombrico raccolse gli X-Men, affrontarono Azazel e lo sconfissero, permettendo a Nightcrawler di tornare con loro nella terra dei vivi.[649][650]

Morte di Wolverine

Dopo che Wolverine scomparve, a seguito di una chiamata di soccorso inviata da Heather Hudson degli Alpha Flight,[651] gli X-Men andarono in Canada per salvarlo. Lì, assistettero a un'epidemia di Wendigo, con Logan come una delle sue vittime.[652] Collaborando con Alpha Flight, gli X-Men trovarono una soluzione entrando in contatto con le Grandi Bestie per ripristinare l'equilibrio tra il mondo fisico e quello spirituale.[653] Usando le energie del Regno delle Bestie, gli X-Men ascesero alla divinità e facilitarono il Guardiano per distruggere la bestia Tanaraq, che aveva causato i problemi. Con Tanaraq morto, l'infezione da Wendigo finì e Wolverine fu in grado di tornare a casa.[654]

Cyclops e Wolverine dichiarano una tregua contro un nemico comune

Con l'intensificarsi degli assalti delle Sentinelle contro gli X-Men, Ciclope fu costretto a dichiarare guerra allo S.H.I.E.L.D.[655] In questo periodo, unì le forze con Wolverine per disattivare lo S.H.I.E.L.D.[656] Allo stesso tempo, mentre indagavano sulla tecnologia dietro le nuove Sentinelle, Ciclope e i suoi X-Men conclusero che la Bestia era probabilmente dietro gli attacchi. Arrivato alla Scuola Jean Grey, Ciclope perse completamente il controllo sui suoi poteri, un sintomo estremo dei suoi poteri infranti, che allertò lo S.H.I.E.L.D. alla sua posizione.[657] Dopo un breve conflitto, le due fazioni di X-Men e la direttrice dello S.H.I.E.L.D., Maria Hill, decisero di collaborare per trovare il vero cospiratore. Tuttavia, l'Helicarrier di Hill fu violato dal criminale, mettendo in pericolo gli X-Men.[658] L'Helicarrier venne infine liberato dallo studente di Ciclope, Hijack, permettendo agli X-Men di trovare e sconfiggere il criminale dietro le nuove Sentinelle e i poteri malfunzionanti degli X-Men, la Bestia Oscura, che perì in battaglia.[659] Tragicamente, poco dopo, Wolverine, che aveva perso il suo fattore di guarigione, morì,[660] rendendo Tempesta l'unica direttrice della Scuola Jean Grey e leader degli X-Men.[661]

AXIS

Quando il Teschio Rosso, che era stato potenziato dal cervello di Charles Xavier,[662], istituì campi di concentramento mutanti su Genosha, trovò resistenza nella Squadra Unità dei Vendicatori e in Magneto.[663] Tuttavia, lo scontro portò il criminale nazista ad ascendere come Onslaught Rosso e a diffondere un'ondata di odio telepatico in tutto il mondo. Gli X-Men unirono le forze con i Vendicatori per sconfiggere Onslaught Rosso, ma le due squadre hanno fallirono.[664] Tuttavia, dopo che Magneto riunì una squadra di supercriminali per fermare Onslaught Rosso, Scarlet e Dottor Destino riuscirono a lanciare un incantesimo di inversione per rafforzare la coscienza di Charles Xavier. Tuttavia, l'asse morale dei presenti nell'isola fu invertito, inclusi gli X-Men.[38]

Gli X-Men trovano una nuova ideologia sotto Apocalisse: sopravvivenza del più adatto

Gli X-Men erano guidati da un Genesi invertito, che adottò Apocalisse come nome e preparò i mutanti a intraprendere una guerra contro l'umanità e i Vendicatori.[38] Apocalissse fece atterrare ancora una volta la sua nave a Manhattan, rivendicandola come primo premio della sua rivolta mutante dopo che gli X-Men ebbero sconfitto violentemente i Vendicatori.[665] I malvagi X-Men pianificavano di far esplodere una bomba genetica, sviluppata dal Clan Akkaba, per uccidere tutti quelli sulla Terra che non portavano un gene mutante.[665] Tuttavia, la squadra di Magneto di criminali, che erano diventati eroici ed erano guidati da Steve Rogers, cercarono di fermare Apocalisse e i suoi X-Men. Sebbene sconfitti in combattimento,[665] riuscirono a impedire alla bomba di raggiungere il suo scopo con l'apparente sacrificio di Carnage.[666] Con l'umanità al sicuro, i Vendicatori invertiti affrontarono gli X-Men. Durante il combattimento, Scarlet e Dottor Destino lanciarono un incantesimo di reinversione, con l'aiuto del Teschio Rosso invertito, che riportò quasi tutti alla normalità.[666]

Poco dopo, gli X-Men furono coinvolti in una disputa per l'eredità del Fenomeno, poiché una serie di supercriminali era determinata a rivendicare il potere della Gemma Cremisi di Cyttorak per il proprio uso. Guidati da Colosso, gli X-Men cercarono di impedire l'ascesa di un nuovo malvagio Fenomeno.[667] Fallendo nel loro tentativo, il Monolito Vivente riuscì a diventare il nuovo Fenomeno .[668] Colosso provò a comunicare con Cyttorak per diventare di nuovo il suo avatar, ma venne rifiutato quando il potere inarrestabile del Fenomeno tornò a Cain Marko.[669] Sebbene significativamente più debole del Fenomeno, Colosso riuscì a sconfiggerlo essendo elusivo, salvando così gli X-Men.[670]

Rivoluzione Mutante

Alla lettura del testamento di Charles Xavier, gli X-Men appresero che Ciclope aveva ereditato la Scuola Jean Grey. Allo stesso tempo, Ciclope scoprì anche di un nefasto retaggio del passato di Xavier, il mutante folle e onnipotente di nome Matthew Mallow, che era stato cancellato dall'esistenza da Eva Bell, che conosciuta come Tempus. Tempus accusò il discorso rivoluzionario di Ciclope di aver portato il caos dietro le azioni distruttive di Malloy. Le due rivelazioni consecutive rappresentarono un'illuminazione per Ciclope, che dichiarò che la Scuola Jean Grey doveva essere ancora gestita da Tempesta e decise di chiudere la Nuova Scuola Charles Xavier.[671]

La rivoluzione mutante di Ciclope

Nell'ex struttura di Arma X, Ciclope venne accolto da suo fratello Havok, ancora colpito dall'inversione del suo asse morale. Nonostante non fosse sempre d'accordo con gli ideali di Scott, Havok decise di sostenere la rivoluzione di Ciclope.[672] A Ciclope si unirono anche gli Utopiani, un gruppo di mutanti rinnegati trovati e salvati dagli X-Men dislocati nel tempo.[673] Riuscendo a riunire l'intera razza mutante a Washington, DC, Ciclope proclamò che il suo programma rivoluzionario consisteva nell'unire i mutanti e dimostrare che non sono intrinsecamente pericolosi. Dopo aver esposto al mondo che non c'era nulla da temere dai mutanti, Ciclope venne elogiato da Magneto, che condivise il concetto che Charles Xavier sarebbe stato orgoglioso di lui. Contemporaneamente, gli X-Men organizzarono un intervento per Bestia a causa delle sue azioni sconsiderate contro Ciclope.[674]

A seguito di questa riunione del genere mutante, Ciclope fu in grado di stabilire un nuovo stato sovrano mutante noto come "Nazione X", garantendo protezione per gli X-Men nell'ex struttura di Arma X. In un momento in cui il mondo stava lottando con la fine del mondo delle incursioni multiversali, Ciclope decise di fare la sua mossa per salvare il pianeta, una missione che gli fece avere di nuovo Bestia come alleato. Come parte del suo piano, Ciclope riuscì ad acquisire un Uomo della Fenice[675] e, per questo, fu teleportato da Manifold a una piccola zattera di salvataggio destinata a sopravvivere alla fine dell'Universo.[676] Una volta arrivati a Battleworld, tuttavia, Ciclope fu assassinato dal Dottor Destino.[677]

Crisi Inumana

La minaccia nascosta delle nebbie terrigene

Dopo la restaurazione del Multiverso e di tutti i suoi abitanti,[678] i mutanti trovarono un'altra minaccia sotto forma delle Nebbie Terrigene degli Inumani.[7] Dopo la detonazione della Bomba Terrigena da parte del re degli Inumani Freccia Nera,[679] si scoprì che la composizione delle nebbie erano cambiati e ora erano pericolose per i mutanti, affliggendo qualsiasi mutante che entrava in contatto con loro con una malattia nota come M-Pox. Quando l'Isola di Muir venne spazzata da una nube terrigena tossica, un moribondo Jamie Madrox chiamò gli X-Men per chiedere aiuto. Non appena Ciclope entrò in contatto con le nebbie si ammalò e morì di M-Pox. Alimentata dalla rabbia e non disposta a lasciare che l'eredità di Scott finisse, Emma Frost rivelò al mondo il pericolo del Terrigene per i mutanti, distruggendo una delle due nuvole che vagavano per il mondo con l'aiuto di Alchemy, a costo della propria vita. Con la nuvola distrutta, gli Inumani affrontarono gli X-Men, mentre Frost continuava a proiettare un'immagine mentale di Ciclope per mantenere segreta la sua morte. Quando Freccia Nera uccise "Ciclope", il desiderio di Emma di vederlo morire per la sua causa e trascendere la sua mortalità per diventare un'idea fu esaudito.[7]

Le azioni di Frost in nome di Ciclope non furono ben accolte dal mondo, portando i mutanti a essere perseguitati e odiati ancora una volta, e spingendo gli X-Men a sciogliersi. Le manipolazioni sollevarono anche tensioni tra Inumani e mutanti. Con la sua gente in costante pericolo, Tempesta iniziò a lavorare su un santuario chiamato X-Haven,[23] che consisteva nel trasferire l'intera Scuola Jean Grey nel regno del Limbo con l'aiuto di Dottor Strange e altri maghi.[101] Anche Magneto fece la sua mossa assemblando un gruppo di X-Men che, a differenza di Tempesta, presero una posizione più dura per garantire la sopravvivenza della specie mutante.[23] Nel frattempo, gli X-Men originali, dislocati nel tempo, decisero di aiutare da soli la crisi durante un viaggio on the road.[680]

L'infernale X-Haven

Rendendosi conto che i mutanti avevano un posto nel mondo, Tempesta ricostituì gli X-Men con Uomo Ghiaccio, Magik, Colosso e Forge (con la sua Sentinella personale, Cerebra) al suo fianco. Durante il reclutamento di Jean Grey, il gruppo scoprì che una versione invecchiata di Logan era attiva in Canada.[23] Contemporaneamente, mentre Magik e Colosso tentavano di salvare Lombrico nei tunnel dei Morlock, vennero rapiti da Sinistro. Con Magik fuori uso, X-Haven perse la sua protezione ed era vulnerabile alle forze demoniache del Limbo.[23] L'attacco convinse Jean Gray e il Vecchio Logan ad unirsi agli X-Men di Tempesta.[53] Gli X-Men decisero di combattere contro Sinistro, nella speranza di salvare Magik e ripristinare il Limbo. Lì, appresero che Sinistro era interessato a sperimentare il DNA inumano, creando un clone inumano di Ciclope.[53] Il folle clone devastò le strade di New York City, ma Venne distrutto dagli X-Men, che annunciarono pubblicamente il loro ritorno e dichiararono che avrebbero combattuto per i mutanti.[681]

Tempesta riunisce gli X-Men contro la minaccia Inumana

Dopo aver salvato un gruppo di rifugiati mutanti sorvegliati da Sole Ardente nel Weirdworld,[682] gli X-Men andarono in Giappone per assicurarsi la manifestazione di seicento nuovi mutanti. Appresero che il segnale corrispondeva agli embrioni ingegnerizzati da Sugar Man. Durante il combattimento, Colosso e i suoi studenti furono inviati nel futuro e gli altri X-Men li seguirono nel Mondo Omega.[683] Il gruppo fu attaccato dal Cavalieri di Apocalisse di Mondo Omega, che aggiunsero Colosso ai loro ranghi come Guerra.[684] Dopo che gli X-Men si scontrarono con Apocalisse, il Mondo Omega collassò. Magik riuscì a teleportare la squadra a X-Haven con Colosso e Apocalisse come loro prigionieri.[685] Altri prigionieri che gli X-Men catturarono durante questo periodo furono i Cattivi Ragazzi, che avevano salvato da una prigione contaminata dal terrigene.[686]

La successiva crisi degli X-Men riguardava la pupilla di Magik, la ragazza di nome Sapna, che era stata posseduta dall'entità nota come Divoratore di Mondi e riuscì a rubare la Spada dell'Anima di Magik.[687] Mentre Sapna tentava di distruggere X-Haven, Magik trovò supporto con la Resistenza Magica, un gruppo formato dai sopravvissuti alla distruzione del Divoratore di Mondi.[688] Alla fine, Magik non ebbe altra scelta che abbattere Sapna, proteggendo X-Haven dal Divoratore di Mondi. Durante il conflitto, Apocalisse fu ucciso da Lombrico, garantendo la libertà a Colosso.[686]

Quando la Bestia, che aveva lavorato con gli Inumani per trovare una cura per l'M-Pox, scoprì che la nuvola rimanente era a settimane dal raggiungimento di un punto di saturazione, che l'avrebbe fatta assimilare completamente nell'atmosfera, rendendo la Terra completamente inabitabile per i mutanti, e condivise queste informazioni prima con gli X-Men. Credendo che gli Inumani si sarebbero rifiutati di distruggere la nuvola anche in questo momento, le diverse fazioni degli X-Men furono unite da Emma Frost e lanciarono un attacco coordinato contro i giocatori chiave degli Inumani per neutralizzarli abbastanza a lungo, intrappolando la maggior parte di loro nel Limbo, per utilizzare una macchina creata da Forge per assorbire e distruggere il Terrigene.[7]

Inumani contro X-Men

Due dei più recenti Inumani, Iso e Inferno, riuscirono a sfuggire all'assalto a Nuova Attilan[689] e distrussero la macchina di Forge, prendendolo in ostaggio. I due giovani Inumani chiamarono quindi rinforzi sotto forma di altri NuUmani, tra cui Mosaico,[690] che usò i suoi poteri per infiltrarsi nell'Isola di Muir e apprendere la ragione degli X-Men dietro il loro attacco, che in seguito riferì ai suoi coetanei,[690] che spinse i NuUmani a unire le forze con Forge per trovare una nuova soluzione.[691]

I NuUmani recarono poi in Islanda, l'ultima posizione della Nube Terrigena, ma vennero presto affrontati dagli X-Men, che non avevano idea dei loro piani.[691] Gli Inumani reali si unirono alla lotta, essendo fuggiti dal Limbo e riorganizzati. La battaglia fu interrotta quando arrivò Ennilux, dopo aver fornito a Forge e a Moon Girl le risorse per costruire la macchina necessaria per eliminare la Nube Terrigena. Medusa venne informata di ciò che era in gioco e gli venne dato il grilletto per attivare il dispositivo. Nonostante ciò che la distruzione della Nube Terrigena significava per gli Inumani, Medusa attivò la macchina, distruggendo la Nube e ponendo fine alla minaccia dell'M-Pox. Tuttavia, il giovane io spostato nel tempo di Ciclope espose le bugie di Emma Frost riguardo agli eventi che circondavano la morte del suo io più anziano. Impazzita dalla morte di Ciclope per mano delle Nebbie Inumane, Emma insisteva per combattere gli Inumani, impiegando Sentinelle riprogrammate per massacrare gli Inumani da Ennilux. Gli X-Men unirono le forze con gli Inumani e alla fine riuscirono a sconfiggere Frost e le sue Sentinelle, anche se lei riuscì a fuggire.[691]

ResurreXione

Sulla scia della guerra, Tempesta considerò la sua performance durante il conflitto catastrofica e scelse di passare le redini della leadership a Kitty Pryde, che era recentemente tornata sulla Terra dopo aver lavorato con i Guardiani della Galassia. Kitty decise di sfruttare le porte del futuro aperte ai mutanti per costruire ancora una volta il sogno di Xavier, creando un'eredità di eroi mutanti e protettori del mondo. Come parte di questo piano, Kitty fece spostare l'X-Mansion dal Limbo al centro di Central Park come Istituto Xavier per l'Istruzione e Divulgazione Mutante, al fine di aumentare l'esposizione degli X-Men come super-gruppo eroico.[692] Nel frattempo, gli X-Men originali, dislocati nel tempo, strinsero un'oscura alleanza con Magneto, avendo sede a Madripoor.[693]

L'età d'oro dei supereroi mutanti

Tornando alle origini, la squadra principale degli X-Men protesse New York City da minacce come Terrax il Domatore. Tuttavia, affrontarono ancora avversità per il loro status sotto forma di attivista anti-mutante Lydia Nance e una nuova Confraternita guidata da Mesmero, che attaccò la sede delle Nazioni Unite[694] e rapì il sindaco di New York City.[694] Dopo aver sconfitto Mesmero e salvato la situazione, gli X-Men scoprirono l'agenda degli attacchi terroristici era stata pianificata da Nance, che sperava di danneggiare l'opinione pubblica sui mutanti, creando una relazione esplicitamente ostile tra gli X-Men e l'organizzazione di Nance.[694] Poco dopo, quando Gambit creò accidentalmente una nuova forma di Sentinelle a base di naniti mentre venivano manipolate da Olivia Trask,[695] gli X-Men intervennero e distrussero le Sentinelle con l'aiuto di molti altri supereroi.[696]

Quando Capitan America fu trasformato in un Agente dell'Hydra da Kobik e conquistò l'intero paese, intrappolò New York City all'interno di una cupola di Forza Oscura realizzata da Blackout.[697] Con l'X-Mansion vulnerabile con l'attacco della Forza Oscura, un assassino anti-mutante colse l'occasione per assalire gli X-Men e i loro studenti in rappresaglia per gli attacchi di Xorn che avevano ucciso la sua famiglia anni prima. L'assassino venne infine contenuto dagli X-Men prima di causare gravi danni.[698]

Nel frattempo, fuori dalla cupola, Capitan America aveva pianificato di controllare e neutralizzare l'interferenza mutante nei suoi piani offrendo segretamente una parte degli Stati Uniti occidentali come stato sovrano mutante di Nuova Tian. Xorn venne nominato leader di Nuova Tian e gli altri X-Men si unirono a lui.[699][700] Con la tensione che saliva tra Nuova Tian e la Nazione Hydra, causando scontri tra X-Men e i Vendicatori dell'Hydra, fu rivelato che il vero feudatario dietro Xorn era Emma Frost, che lo controllava psichicamente.[701] Alla fine, interrompendo le relazioni diplomatiche amichevoli con l'Hydra, Frost unì le forze con Magneto mentre gli X-Men di Manhattan e Nuova Tian entravano nella battaglia finale contro Capitan America e il suo regime fascista dopo che la cupola di Forza Oscura venne disattivata .[702]

Con l'Hydra finita, una legge del Congresso venne proposta per espellere i mutanti dagli Stati Uniti. Kitty Pryde e Colosso cercarono di testimoniare contro di essa con l'aiuto della deputata Stevie Hunter, quando si confrontarono inaspettatamente con il terrorista Whiplash.[703] Subito dopo, gli X-Men dovettero affrontare il ritorno di Omega Red da parte della Mafia Russa poiché avevano catturato Magik per costringerla a riportarlo alla sua piena forza.[704] Dopo questo, le due fazioni di X-Men si riunirono brevemente quando Mojo li catturò per servire come attrazioni per i suoi programmi televisivi, replicando molte delle battaglie classiche degli X-Men.[705]

Jean Gray viene resuscitata dalla Fenice

Con bizzarri eventi psichici che iniziavano a manifestarsi in tutto il mondo, accompagnati da avvistamenti di mutanti precedentemente deceduti, le diverse fazioni degli X-Men passati e presenti decisero di indagare mentre collegavano gli eventi alla venuta della Fenice.[706] Dopo aver trovato vuota la bara di Jean Grey, gli X-Men si recarono nel Nuovo Messico, su consiglio di Emma Frost, e trovarono la realtà psichica illusoria che la Fenice aveva creato per Jean Grey, responsabile degli insoliti fenomeni psichici.[707] Mentre gli X-Men combattevano contro molti dei loro ex compagni di squadra che erano stati rianimati dalla Fenice,[707] raggiunsero Jean Grey, che decise di rifiutare definitivamente la Forza Fenice e tornò alla sua vita precedente.[708] Jean Grey, determinata a cambiare un mondo che non riconosceva più, formò la sua squadra di X-Men, che lottavano per un futuro di pace.[709]

Quando i problemi con la legge di espulsione dei mutanti diventarono più complessi, gli X-Men Kitty Pryde e Lombrico furono rapiti nella Zona Negativa dall'esercito di Kologoth, che salvò il loro capo che era stato sconfitto e incarcerato dagli X-Men per le sue azioni come membro della Confraternita di Mesmero.[43] I restanti X-Men assemblarono uno squadrone speciale con Armor e Inchiostro per recuperare i loro compagni di squadra.[43] Quando Kologoth risvegliò il dio distruttore chiamato Scythian,[43] gli X-Men non avevano altra scelta che uccidere Kologoth e intrappolare Scythian nel vuoto della Zona Negativa.[710] Con i poteri di Tempesta, gli X-Men riuscirono a tornare a casa.[710]

I sostituti degli X-Men dell'Uomo Ghiaccio

Nel frattempo, Mesmero riassemblò la sua Confraternita e eseguì un attacco contro la sua mandante Lydia Nance dopo essere evasa di prigione. Quando gli X-Men intervennero, Mesmero riuscì a manipolarli facandoli attaccare una squadra della Polizia di New York City, che faceva parte del piano di Nance sin dall'inizio.[711] Con gli X-Men incarcerati nella prigione mutante conosciuta come la Scatola, Uomo Ghiaccio e Rogue formarono una squadra sostitutiva composta da Magma, Magik, Armor, Ink e il nuovo Pyro,[69] che affrontarono minacce come Shredded Man[712] e il ritorno di Scythian a Parigi, che garantiva la libertà degli X-Men in quanto lo avevano sconfitto in passato. Con Scythian distrutto dalle azioni eroiche degli X-Men, la Proposta di Deportazione Mutante venne abbandonata.[712]

Nance cercò di eliminare gli X-Men con altri mezzi allineandosi con la Sentinella a base di naniti conosciuta come Alfa.[712] Svilupparono un virus che uccideva i mutanti basato sui resti del virus Legacy nel corpo di Colosso, che era stato rapito a tal fine, portando gli X-Men a rintracciarlo nella base della Terra Selvaggia di Nance.[713] Nance venne messa KO da Kitty Pryde mentre Alfa fuggì nello spazio per rilasciare il virus. Con l'aiuto di Alpha Flight, gli X-Men lo fermarono. Con il piano di Nance sventato, venne mandata al Triskelion dagli X-Men, mentre Alfa presumibilmente fu messo fuori servizio da Uomo Ghiaccio.[714] Con Colosso salvato e al sicuro, gli X-Men si prepararono per partecipare al suo matrimonio con Kitty Pryde. Sebbene avesse cambiato idea all'ultimo momento e abbia interrotto il matrimonio, gli X-Men comunque celebrarono l'unione di Rogue e Gambit.[715] Dopo il matrimonio, gli X-Men furono ancora una volta un bersaglio per Mesmero, che lanciava un'illusione per controllare Rachel Grey.[716] Dopo averlo sconfitto, aiutarono Tempesta a sconfiggere Uovu, un dio che tormentava il suo ex villaggio.[717]

Disassemblati

Quando Achab iniziò a dare la caccia agli X-Men originali dislocati nel tempo, tutte le fazioni degli X-Men si riunirono all'X-Mansion per proteggersi. Contemporaneamente, l'adolescente Uomo Ghiaccio venne rapito da una versione più giovane di Cable, che aveva anche giustiziato il suo io più anziano.[718] Poco dopo, Cable recuperò l'Angelo dislocato nel tempo, un evento che fu seguito dall'invasione della X-Mansion con i suoi segugi da parte di Achab.[718] Quando Achab infettò alcuni X-Men controllandoli mentalmente, Cable rivendicò la giovane Bestia, ma venne intercettato dalla Jean Gray dislocata nel tempo e dalla X-Force.[142]

Gli X-Men originali tornano a casa

Cable rivelò la sua intenzione di rimandare gli X-Men originali nel passato per prevenire conseguenze distopiche nel flusso temporale. Con Jean Gray e la X-Force come suoi alleati, si recò a X-Lantis per recuperare Ciclope prima che Achab potesse fargli del male.[142] Mentre Cable rispediva indietro gli X-Men originali al passato, Jean Gray bloccò i loro ricordi per essere risvegliati nelle menti dei loro sé futuri. Mentre completava il processo, gli X-Men adulti originali ricordarono i ricordi delle loro versioni passate, riuscendo a sconfiggere Achab. Con la minaccia finita, fu rivelato che il ragazzo Cable era anche responsabile della resurrezione di Ciclope usando una parte ingabbiata della Forza Fenice. Per la prima volta da anni, gli X-Men adulti originali erano tutti vivi allo stesso tempo, sebbene il ritorno di Ciclope fosse ancora tenuto segreto per i suoi amici.[142][719]

Con il ritorno degli X-Men originali al passato, Kitty Pryde venne raggiunta da Jean Gray e dai suoi X-Men per mantenere vivi gli ideali di Xavier. Tuttavia, non ebbero tranquillità poiché una serie di strani fenomeni attirò la loro attenzione, portando Pryde a scomparire. Allo stesso tempo, il Senatore Ashton Allen divulgò la proposta di un nuovo vaccino anti-mutante. Analogamente a Pryde, anche Allen e l'X-Man Angelo svanirono senza spiegazioni durante un raid effettuato dall'Uomo Multiplo.[720] Tra catastrofi e isteria, Legione si avvicinò all'X-Mansion, offrendo aiuto agli studenti degli X-Men per porre fine ai conflitti.[721] Quando gli X-Men appresero che Legione era dietro l'attacco eseguito dall'Uomo Multiplo, lo affrontarono all'X-Mansion, solo per essere interrotto dall'arrivo dei cosiddetti Cavalieri della Salvezza che obliterarono l'Istituto Xavier sostenendo che gli X-Men dovevano finire.[721] Il maestro dei Cavalieri si rivelò essere Nate Grey, che, dopo aver ricevuto un immenso aumento di potere da un Seme della vita, era dietro i rapimenti di Pryde, Allen, Angelo e anche Apocalisse .[721]

La caduta degli X-Men

Mentre gli X-Men cercavano inutilmente di sconfiggere i Cavalieri,[721] Legione trovò supporto con gli studenti degli X-Men e tentò di imprigionare il malato Nate Gray nella sua realtà domestica, l'"Età di Apocalisse", ma intrappolò lì dentro anche gli studenti.[722] Non essendo in grado di fermare Nate Grey,[722] gli studenti furono salvati da Alfiere, che aveva portato Nate Gray a prendere il controllo del corpo e dei poteri di Legione.[722] Nella solita realtà, gli X-Men trovarono un alleato inaspettato in Apocalisse quando lottarono contro X-Man e i suoi Cavalieri. Nel frattempo, Jean Gray ha raccolto una richiesta di soccorso a diversi X-Men e alleati attuali ed ex, radunando un esercito per fermare Nate Grey. [105] Tuttavia, gli X-Men fallirono e Nate Grey usò il Seme della Vita per cancellare la loro esistenza. Gli X-Men vennero dichiarati morti.[105]

In realtà Nate Gray aveva trasportato gli X-Men in una realtà tascabile che aveva creato, un mondo perfetto in cui si realizzava il sogno dei mutanti che vivevano senza conflitti, oppressione o dipendenza. In questa realtà, gli X-Men ebbero la loro esistenza riscritta e servivano come gli eroi più adorati del mondo.[723] Tuttavia, questo mondo mancava di relazioni intime interpersonali, come un modo per Nate Gray di prevenire la comunione e la ribellione. Apocalisse era un leader rivoluzionario per la Resistenza, che portò gli X-Men a iniziare a mettere in discussione il loro posto in questo mondo.[723]

Nel frattempo, sulla vera Terra, Ciclope, presumendo che gli X-Men fossero morti, si ricollegò a un Wolverine recentemente resuscitato per proteggere le vittime del crescente sentimento anti-mutante.[724] Basati da Harry's Hideaway, Scott e Logan decisero di rintracciare e reclutare i restanti X-Men dato che una nuova minaccia emerse sotto forma del nuovo direttore di O*N*E, Generale Callahan. Gli X-Men furono riformati dopo che Havok e i Nuovi Mutanti infettati dalla Technarchia furono salvati da una delle installazioni di O*N*E, vittime di procedure che li trasformarono in armi come Sentinelle.[60]

Ciclope e Wolverine riassemblano gli X-Men

Il nuovo gruppo di X-Men prese di mira potenziali minacce al genere mutante o da mutanti pericolosi, a cominciare dalla Bestia Oscura. Durante il combattimento, reclutarono l'Uomo Multiplo, che era stato oggetto degli esperimenti della Bestia Oscura. La Bestia Oscura catturata fu costretta a lavorare per gli X-Men.[60] Nel frattempo, gli X-Men trovarono un alleato in Val Cooper, che li informò delle attività del Fronte di Liberazione Mutante. Allo stesso tempo, la Bestia Oscura fornì agli X-Men informazioni sui Marauders, che stavano massacrando i Morlock. Mentre gli X-Men aiutavano i Morlock a evacuare a Chernaya, dopo aver liberato una regione del paese dai militanti estremisti su richiesta di Cooper. La loro azione garantì loro di avere Chamber come nuovo membro.[60] Nel loro intervento successivo, gli X-Men rintracciarono il Fronte di Liberazione Mutante, ora guidato da Hope Summers e con Banshee aggiunto ai loro ranghi. Gli X-Men sconfissero e catturarono Banshee e Hope, ma non prima che lei riuscisse ad assassinare un politico anti-mutante e costasse a Ciclope il suo occhio destro. Da Harry's, la Bestia Oscura ripulì i Nuovi Mutanti dalla tecnarchia, ripristinando Warlock nel corpo di uno dei duplicati dell'Uomo Multiplo.[725]

Quando il Re degli Elfi Oscuri Malekith guidò un'invasione sulla Terra,[726] Dani Moonstar, come Valchiria, fu convocata alla battaglia. Gli X-Men la seguirono e Magik incluse Hope e Banshee nella squadra.[727] Gli X-Men stabilirono una fortezza nel Queens per resistere alle forze di Malekith, dove furono attaccati da Sabretooth, che si era unito alla caccia selvaggia di Malekith.[727] Sabretooth fu sconfitto e giustiziato da Wolfsbane e Magik dopo che Sunspot morì in battaglia. Giorni dopo, dopo la guerra, gli X-Men tornarono a casa e piansero le loro perdite.[727]

Ciclope decise di consegnare i membri del Fronte di Liberazione Mutante al governo, ma mantenne la Bestia Oscura, poiché lo considerava una risorsa utile, qualcosa che causò angoscia ad Havok riguardo alla leadership degli X-Men. Ciò portò il gruppo a essere rinominato come un'iniziativa senza leader, con decisioni prese collettivamente. Gli X-Men poi diedero la caccia alla Confraternita in Transia, sconfiggendoli con l'aiuto di Fenomeno, che chiese di ricongiungersi alla squadra dopo aver appreso che il leader della Confraternita non era Magneto, ma il suo clone, Joseph. Inaspettatamente, Joseph fu rapidamente ucciso da Kwannon, che tornò negli Stati Uniti con gli X-Men quando appresero che Wolfsbane era stata assassinata.[725] Con l'aiuto di Kwannon, Wolverine vendicò Wolfsbane uccidendo suoi aggressori. Nel frattempo, Fenomeno interrogò gli X-Men su dove si trovasse Emma Frost, solo per scoprire che il gruppo poteva riconoscere uno dei suoi ex membri più importanti.[725]

Gli X-Men rivolsero la loro attenzione ai Marauder, che furono distrutti da Chamber a costo della sua stessa vita. Quando gli X-Men tornarono a casa, appresero che Harry's Hideaway era stato raso al suolo da Sinistro. Gli X-Men imprigionarono Sinistro quando si arrese inaspettatamente e si trasferì in uno degli edifici di Karma. [620] Sinistro fu consegnato a Capitan America, che si scoprì essere segretamente Mistica sotto mentite spoglie e al lavoro per il nuovo Club Infernale di Emma Frost, che a sua volta veniva ricattata da Callahan.[620] Tuttavia, Wolverine e Kwannon riuscirono a scoprire la facciata e affrontarono direttamente Frost e O*N*E, ad essere sconfitti. Nel frattempo, il resto degli X-Men affrontò e respinse gli Upstart dopo aver trovato i corpi senza vita dei Cattivi Ragazzi. Più tardi, sotto gli ordini di Ciclope, la Bestia Oscura sviluppò un antidoto al vaccino anti-mutante annunciato settimane prima. Tuttavia, quando incontrò il Dottor Nemesis e il vero Capitan America, Ciclope non solo scoprì l'esistenza di un impostore, ma scoprì anche che la cura della Bestia Oscura causava reazioni collaterali estremamente pericolose. Gli X-Men fuggirono con Nemesis e uccisero la Bestia Oscura, venendo convocati da Emma Frost per aiutarla a sconfiggere O*N*E pochi istanti dopo.[620]

File:X-Men (Earth-616) da Uncanny X-Men Vol 5 22 001.jpg

Il ritorno degli X-Men da Age of X-Man

Quando gli X-Men arrivarono all'Edificio del Club Infernale, Emma Frost rivelò che le ragioni dietro le sue recenti azioni coinvolgevano Callahan che la ricattava. Quando Callahan reagì attaccando la casa degli X-Men, Magik e Fenomeno furono persi. Gli X-Men fuggirono nell'Edificio del Club Infernale, dove appresero che Emma Frost, con l'assistenza di Dottor Nemesis, Fabian Cortez e Sinistro, aveva cancellato il concetto di mutante da tutte le menti del pianeta, nel disperato tentativo di porre fine al sentimento anti-mutante.[728] Il pacifismo forzato di Frost si rivelò una nuova situazione stranamente innaturale per gli X-Men. Tuttavia, gli X-Men erano ancora bersagli delle Sentinelle basate sulla Tecnarchia di Callahan, poiché era stato dimostrato di essere immune alla cancellazione telepatica eseguita da Frost. Quando gli X-Men Havok, Warlock e Uomo Multiplo perirono nel tentativo di combattere le Sentinelle di Callahan, gli X-Men credettero di dover affrontare una lotta senza speranza.[728] Nel frattempo, nella dimensione di Nate Grey, gli X-Men furono in grado di vedere attraverso la sua illusione di pace imposta, facendo a pezzi la società che aveva creato.[723] I mutanti sulla sua Utopia, unendosi, vinse le sue manipolazioni e lo convinse a liberarli. Gli X-Men abbandonarono il sogno di Nate Grey e tornarono alla loro crudele realtà[729] giusto in tempo per aiutare gli X-Men a distruggere Callahan e le sue Sentinelle. Insieme, gli X-Men decisero di disattivare il dispositivo di Frost e ripristinare i ricordi del mondo sui mutanti. Gli X-Men tornarono a combattere ancora una volta la guerra per il sogno di Xavier.[728]

Eroi di Krakoa

Ciclope e Marvel Girl guidano gli X-Men per difendere Krakoa

Quando Professor X, con l'assistenza di Magneto e Moira, stabilì una nazione mutante su Krakoa,[730] gli X-Men si sciolsero, poiché si credeva che non fossero più necessari. Tuttavia, alla fine si riformarono quando Ciclope e Jean Gray radunarono un esercito di mutanti per salvare i Spadaccini di Krakoa durante la Guerra Krakoa-Arakko in Altromondo.[731] Dopo questo evento, Ciclope e Jean Gray decisero di ricreare in modo permanente la squadra invece di accettare posizioni nel Concilio Silenzioso, poiché sentivano che Krakoa aveva bisogno di eroi che lavorassero nei loro migliori interessi, rappresentando e combattendo per il genere mutante. Per ricreare gli X-Men, decisero di indire le elezioni.[114]

Al Gala Infernale, Jean Gray presenta al mondo gli X-Men Krakoani

Al Gala Infernale, Ciclope e Jean Gray annunciarono i membri dei X-Men Krakoani. Adottando un sistema di voto telepatico, venne rivelata al mondo la nuova formazione degli X-Men eletta dalla razza mutante e guidata dalla coppia: Rogue, Sole Ardente, Wolverine (Laura), Synch e Polaris.[732] Emma Frost quindi acquistò e cedette una proprietà a Central Park 86esima Strada Transverse per servire come nuova Sede centrale. la trasformarono in un parco per celebrare e ricordare i successi e le perdite dei mutanti. Inoltre, Krakoa, Forge e Cypher crearono una Casa sull'Albero tecno-organica in cui il team poteva operare. A differenza di altri habitat di Krakoa, l'area della Casa sull'Albero era aperta agli umani.[115]

La nuova squadra intercettò e respinse due attacchi alieni: uno del Mind Reaver a Manhattan[115] e l'altro dell'Onda di Annientamento a Manhattan, Kansas.[733] Dopo aver combattuto un attacco dell'Alto Evoluzionario in Vietnam, gli X-Men appresero che l'attacco alieno era opera del signore del crimine intergalattico Cordyceps Jones, che aveva scommesso su chi avrebbe potuto distruggere la Terra per primo nel suo casinò, Gameworld. Gli attacchi di Cordyceps Jones e dell'Alto Evoluzionario furono una risposta alla terraformazione da parte dei mutanti di Marte durante il Gala Infernale, riformandola come Pianeta Arakko. Dopo che Synch fornì all'Alto Evoluzionario una goccia del suo sangue in cambio della sospensione del suo attacco, Ciclope e Jean Grey pianificarono un attacco a Gameworld.[734] Rogue e suo marito Gambit si recarono al pianeta del gioco d'azzardo per indagare solo per essere incontrati da Destiny, che li avvisò che gli X-Men non avrebbero trovato risposte lì.[735]

La nascita del pianeta Arakko fece infuriare anche il ricco genio umano Feilong, che si unì e iniziò a finanziare l'organizzazione anti-mutante nota come Orchis, poiché aveva investito le sue risorse per terraformare Marte e adattare il suo corpo ad esso, ma fu superato dalle attività dei mutanti.[736] Dopo aver colonizzato Phobos per Orchis, Feilong fu accolto dall'X-Man Sole Ardente, che gli chiese di lasciare il territorio degli Arakki. Feilong si rifiutò e riuscì a consolidare il suo controllo, attirando l'attenzione di Isca l'Imbattuta del Grande Anello di Arakko.[737] Successivamente, sul pianeta Arakko, Sole Ardente venne contattato dal membro del Grande Anello Tempesta, che chiedeva il suo aiuto per recuperare Redroot da Altromondo.[735]

Gli X-Men si occupavano anche di umani interessati non solo al pianeta Arakko, ma anche ai Protocolli di Resurrezione Krakoani, ovvero il giornalista del Daily Bugler Ben Urich e uno scienziato pazzo associato con Orchis Dottor Stasis. Con molti noti mutanti deceduti visti vivi e vegeti, Urich si avvicinò e indagò sugli X-Men per avere spiegazioni.[738] Nel frattempo, quando Dottor Strange fu messo fuori servizio, il suo nemico Incubo approfittò della situazione per attaccare la città tormentando i propri sogni. Attaccando gli X-Men, Incubo fu contrattaccato da Jean Grey, che lo fermò efficacemente e liberò molti newyorkesi dalla sua influenza.[739]

Nelle loro attività, gli X-Men andarono in missione in tutto il mondo per aiutare a combattere i criminali, come impedire ai Reavers di influenzare la politica messicana. Attirarono l'attenzione del Dottor Stasis, che attaccò direttamente il gruppo con le sue bizzarre creazioni chimeriche.[740] Il Dottor Stasis riuscì ad assassinare Ciclope in un calvario molto pubblico in uno dei suoi attacchi, costringendo Ciclope ad assumere l'identità del Capitano Krakoa dopo essere stato resuscitato. Questa decisione fu presa dal Concilio Silenzioso come un modo per non rivelare i segreti delle resurrezioni dei Krakoani, con grande malcontento di Ciclope che interruppe ulteriormente il rapporto degli X-Men con il Concilio Silenzioso. Più tardi, quando contattò segretamente Urich, Ciclope apprese che al giornalista avevano cancellato i suoi ricordi sulle sue indagini.[741] Dopo che gli X-Men salvarono una nave da crociera dal dirottamento di M.O.D.O.K. e A.I.M., Ciclope apprese che Synch era responsabile della manomissione dei ricordi di Urich con l'intenzione di proteggere i mutanti.[742]

Quando l'ex boss del crimine e sindaco di New York City Wilson Fisk stabilì che i vigilantes indipendenti in costume dovessero cessare le loro operazioni, i suoi Thunderbolts assediarono i Seneca Gardens. Gli X-Men resistettero, portando a un breve conflitto con i Thunderbolts. Tuttavia, come effetto delle azioni legali intraprese da Emma Frost e dall'ambasciatore dei Krakoani Harry Leland, la Treehouse divenne ufficialmente un consolato di Krakoa per le Nazioni Unite.[743]

Armamentario

Equipaggiamento

Cerebro; precedentemente Stanza del Pericolo, Cerebra, Induttore di Immagini Cyber-glasses.
Sebbene la maggior parte degli X-Men scelga di personalizzare i propri costumi, sono disponibili uniformi standard blu e oro.

Armi

Nessuna arma standard. Alcuni membri a volte hanno portato armi di loro gusto come i coltelli da lancio di Longshot, le futuristiche armi da fuoco di Cable, le armi da fuoco autoprodotte di Forge, pistole e katane di Deadpool.

Trasporti

Gateway; precedentemente Blackbird degli X-Men; l'originale è ancora in uso e Forge ha costruito modelli aggiuntivi per ogni squadra. Precedentemente vi era lo Stratojet degli X-Men e prima ancora l'X-Copter.

Note

  • Il nome "X-Men" è stato registrato da Charles Xavier, ed ereditato da Kitty Pryde alla morte di Charles.[744]
  • Va notato che il razzismo nei confronti dei mutanti è stato a lungo visto come una metafora di tutti i tipi di pregiudizio verso gli altri che si verificano nel mondo reale. Il professor Xavier è stato equiparato a pacifici attivisti per i diritti civili come Martin Luther King Jr. Al contrario, Magneto potrebbe essere paragonato ad attivisti più violenti come Malcolm X. Recentemente, Tempesta ha svelato le sue idee affermando di avere opinioni analoghe a quelle dei moderati attivisti progressisti.
  • Secondo Angelo, gli X-Men fondatori hanno prestato giuramento per aiutare chiunque fosse nei guai.[137] Ha invocato il giuramento per convincere i suoi compagni di squadra ad aiutare un misterioso mutante che era stato attaccato da una folla arrabbiata. Angelo non era a conoscenza del fatto che la vittima dell'attacco fosse Toad sotto mentite spoglie.

Curiosità

  • Il co-creatore degli X-Men Stan Lee inizialmente voleva chiamare il team "I Mutanti". L'editore Martin Goodman ha respinto l'idea, sostenendo che i lettori non sapessero cosa fosse un mutante.
  • Gli X-Men hanno celebrato il loro primo anniversario da quando le lezioni sono iniziate con una torta di compleanno.[133]
  • La X nel nome dwgli X-Men potrebbe essere stata deviata dal Three X-es.[745]

Vedi Anche

Link e Riferimenti

Note a piè di pagina

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 Incredibili X-Men 142
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 2,4 2,5 2,6 Incredibili X-Men 139
  3. 3,0 3,1 X-Men Deluxe 197
  4. Uncanny X-Force #2
  5. X-Men Deluxe 1
  6. Uncanny X-Men Annual #16
  7. 7,0 7,1 7,2 7,3 7,4 7,5 Marvel Miniserie 184
  8. 8,0 8,1 8,2 8,3 8,4 8,5 8,6 Capitan America (Corno) 1
  9. 9,0 9,1 9,2 9,3 9,4 Incredibili X-Men 314
  10. 10,0 10,1 10,2 10,3 Incredibili X-Men 239
  11. 11,0 11,1 X-Men Deluxe 153
  12. Incredibili X-Men 229
  13. 13,0 13,1 13,2 13,3 13,4 13,5 13,6 13,7 Capitan America (Corno) 114
  14. 14,0 14,1 Incredibili X-Men 81
  15. 15,0 15,1 15,2 Incredibili X-Men 246
  16. 16,0 16,1 16,2 Incredibili X-Men 54
  17. X-Men Deluxe 209
  18. 18,0 18,1 18,2 Incredibili X-Men 244
  19. 19,0 19,1 19,2 Wolverine 125
  20. Incredibili X-Men 216
  21. 21,0 21,1 21,2 X-Men Deluxe 18
  22. 22,0 22,1 X-Marvel 25
  23. 23,0 23,1 23,2 23,3 23,4 23,5 Incredibili X-Men 311
  24. Incredibili X-Men 143
  25. 25,0 25,1 25,2 25,3 25,4 Incredibili X-Men 240
  26. 26,0 26,1 X-Men Deluxe 190
  27. 27,0 27,1 27,2 27,3 X-Men Deluxe 140
  28. 28,0 28,1 28,2 Incredibili X-Men 23
  29. 29,0 29,1 Wolverine e gli X-Men 3
  30. 30,0 30,1 30,2 30,3 Incredibili X-Men 233
  31. 31,0 31,1 31,2 31,3 31,4 Incredibili X-Men 236
  32. 32,0 32,1 32,2 Wolverine e gli X-Men 1
  33. 33,0 33,1 33,2 Incredibili X-Men 248
  34. 34,0 34,1 Wolverine e gli X-Men 25
  35. 35,0 35,1 35,2 35,3 Incredibili X-Men 42
  36. Nuovissimi X-Men 20
  37. 37,0 37,1 37,2 37,3 Incredibili X-Men 44
  38. 38,0 38,1 38,2 Marvel Miniserie 158
  39. 39,0 39,1 39,2 Capitan America (Corno) 62
  40. Incredibili X-Men 211
  41. 41,0 41,1 41,2 Incredibili X-Men 264
  42. 42,0 42,1 Incredibili X-Men 157
  43. 43,0 43,1 43,2 43,3 Incredibili X-Men 337
  44. 44,0 44,1 44,2 Incredibili X-Men 85
  45. 45,0 45,1 45,2 45,3 Incredibili X-Men 41
  46. 46,0 46,1 Incredibili X-Men 231
  47. Wolverine e gli X-Men 9
  48. Wolverine e gli X-Men 29
  49. 49,0 49,1 Marvel World 22
  50. 50,0 50,1 50,2 Incredibili X-Men 206
  51. 51,0 51,1 51,2 Incredibili X-Men 260
  52. Incredibili X-Men 3
  53. 53,0 53,1 53,2 Incredibili X-Men 312
  54. 54,0 54,1 Star Magazine 19
  55. 55,0 55,1 55,2 55,3 55,4 Incredibili X-Men 100
  56. 56,0 56,1 56,2 56,3 X-Men Deluxe 183
  57. Fantastici Quattro 54
  58. 58,0 58,1 Capitan America (Corno) 29
  59. X-Men Deluxe 187
  60. 60,0 60,1 60,2 60,3 60,4 Incredibili X-Men 352
  61. Incredibili X-Men 197
  62. Nuovissimi X-Men 12
  63. Free Comic Book Day Vol 2008 #X-Men
  64. Capitan America (Corno) 123
  65. 65,0 65,1 Incredibili X-Men 11
  66. 66,0 66,1 66,2 Capitan America (Corno) 69
  67. Amazing Spider-Man 19
  68. 68,0 68,1 Incredibili X-Men 63
  69. 69,0 69,1 Incredibili X-Men 340
  70. 70,0 70,1 Wolverine e gli X-Men 40
  71. Incredibili X-Men 178
  72. 72,0 72,1 72,2 Incredibili X-Men 144
  73. 73,0 73,1 Incredibili X-Men 235
  74. Incredibili X-Men 125
  75. X-Men Deluxe 215
  76. 76,0 76,1 76,2 X-Men Deluxe 188
  77. 77,0 77,1 77,2 Incredibili X-Men 202
  78. 78,0 78,1 Collana Bookstore 86
  79. 79,0 79,1 Incredibili X-Men 180
  80. 80,0 80,1 80,2 80,3 Incredibili X-Men 172
  81. 81,0 81,1 81,2 81,3 81,4 X-Men Deluxe 171
  82. 82,0 82,1 82,2 82,3 82,4 82,5 82,6 82,7 82,8 Comics Usa 40
  83. Nuovissimi X-Men 17
  84. X-Men Deluxe 173
  85. Marvel Miniserie 102
  86. 86,0 86,1 Incredibili X-Men 237
  87. Generation X 2
  88. X-Men Deluxe 237
  89. Nuovissimi X-Men 15
  90. 90,0 90,1 X-Men Deluxe 176
  91. 91,0 91,1 X-Men Deluxe 195
  92. 92,0 92,1 Incredibili X-Men 265
  93. 93,0 93,1 Incredibili X-Men 254
  94. Incredibili X-Men 266
  95. 95,0 95,1 Incredibili X-Men 253
  96. 96,0 96,1 Marvel Icon 3
  97. Incredibili X-Men 230
  98. X-Men Deluxe 232
  99. Generation X 1
  100. Incredibili X-Men 234
  101. 101,0 101,1 Incredibili X-Men 315
  102. 102,0 102,1 Incredibili X-Men 182
  103. 103,0 103,1 103,2 103,3 Incredibili X-Men 252
  104. Secret Warriors 1
  105. 105,0 105,1 105,2 Incredibili X-Men 350
  106. Marvel Miniserie 243
  107. 107,0 107,1 Incredibili X-Men 15
  108. 108,0 108,1 108,2 Incredibili X-Men 122
  109. Incredibili X-Men 325
  110. X-Men Deluxe 78
  111. 111,0 111,1 Capitan America (Corno) 11
  112. 112,0 112,1 112,2 112,3 Incredibili X-Men 50
  113. 113,0 113,1 Nuovissimi X-Men 78
  114. 114,0 114,1 Incredibili X-Men 378
  115. 115,0 115,1 115,2 Incredibili X-Men 382
  116. 116,0 116,1 116,2 Incredibili X-Men 135
  117. Nuovissimi X-Men 73
  118. Amazing Spider-Man 47
  119. Uomo Ragno (Corno) Vol 2 #12
  120. 120,0 120,1 120,2 120,3 Incredibili X-Men 62
  121. Incredibili X-Men 67
  122. X-Men #1
  123. Capitan America (Corno) 41
  124. 124,0 124,1 124,2 Capitan America (Corno) 9
  125. 125,0 125,1 Capitan America (Corno) 39
  126. Capitan America (Corno) 40-43
  127. Capitan America (Corno) 45-47
  128. 128,0 128,1 Capitan America (Corno) 59
  129. Capitan America (Corno) 60-61
  130. Capitan America (Corno) 56-58
  131. Marvel Omnibus 17
  132. Capitan America (Corno) 4
  133. 133,0 133,1 133,2 Capitan America (Corno) 6
  134. Incredibile Devil 33
  135. Wiz 74
  136. Fantastici Quattro (Corno) 22
  137. 137,0 137,1 Capitan America (Corno) 7
  138. Capitan America (Corno) 8
  139. Mitico Thor 14
  140. 140,0 140,1 Capitan America (Corno) 10
  141. 141,0 141,1 Nuovissimi X-Men 1
  142. 142,0 142,1 142,2 142,3 Nuovissimi X-Men 70
  143. Capitan America (Corno) 12
  144. Capitan America (Corno) 13
  145. Capitan America (Corno) 14
  146. Capitan America (Corno) 15
  147. Capitan America (Corno) 16
  148. Capitan America (Corno) 17
  149. X-Men #16
  150. Capitan America (Corno) 19
  151. Capitan America (Corno) 20
  152. Capitan America (Corno) 21
  153. Capitan America (Corno) 22
  154. Capitan America (Corno) 23
  155. Capitan America (Corno) 24-25
  156. Capitan America (Corno) 26
  157. Capitan America (Corno) 27
  158. Capitan America (Corno) 28
  159. Capitan America (Corno) 30
  160. Capitan America (Corno) 31
  161. Capitan America (Corno) 32
  162. Capitan America (Corno) 33
  163. Capitan America (Corno) 36
  164. Capitan America (Corno) 34
  165. Capitan America (Corno) 35
  166. Capitan America (Corno) 45
  167. Capitan America (Corno) 37
  168. Capitan America (Corno) 38
  169. 169,0 169,1 Capitan America (Corno) 40
  170. Capitan America (Corno) 42
  171. Capitan America (Corno) 43
  172. Capitan America (Corno) 44
  173. Capitan America (Corno) 45-46
  174. Mitico Thor 65
  175. Capitan America (Corno) 47
  176. Capitan America (Corno) 48
  177. X-Men #48
  178. 178,0 178,1 Capitan America (Corno) 51
  179. Capitan America (Corno) 54
  180. Capitan America (Corno) 55
  181. Capitan America (Corno) 56
  182. Capitan America (Corno) 57
  183. Capitan America (Corno) 58
  184. Capitan America (Corno) 60
  185. Capitan America (Corno) 61
  186. Capitan America (Corno) 63
  187. Capitan America (Corno) 64
  188. Capitan America (Corno) 65
  189. Capitan America (Corno) 66
  190. Capitan America (Corno) 67
  191. Capitan America (Corno) 68
  192. Capitan America (Corno) 70
  193. 193,0 193,1 X-Men Deluxe 68
  194. X-Men Deluxe 69-71
  195. X-Men Deluxe 72-74
  196. X-Men Deluxe 74
  197. X-Men Deluxe 75-77
  198. X-Men Deluxe 78-81
  199. X-Men Deluxe 79
  200. X-Men Deluxe 81-82
  201. X-Men Deluxe 69-80
  202. X-Men Deluxe 82
  203. X-Men Deluxe 83
  204. 204,0 204,1 204,2 204,3 204,4 X-Men Gli anni Perduti Ultimate Collection 3
  205. X-Men: The Hidden Years Vol 1 20- 21 e tra gli eventi di Fantastic Four Vol 1 103-104
  206. Capitan America (Corno) 71
  207. Capitan America (Corno) 84-87
  208. 208,0 208,1 X-Men Deluxe 142
  209. Uomo Ragno (Star) 52
  210. Capitan America 116-117
  211. Capitan America 118
  212. Capitan America 119
  213. Capitan America 120-122
  214. Capitan America 123
  215. Capitan America 123-126
  216. Thor e i Vendicatori 210-214
  217. Thor e i Vendicatori 216
  218. Thor e i Vendicatori 217
  219. Thor e i Vendicatori 219-221
  220. 220,0 220,1 Uomo Ragno (Corno) Vol 2 #2
  221. Uomo Ragno (Corno) Vol 2 6-9
  222. Uomo Ragno (Corno) Vol 2 14-18
  223. Uomo Ragno (Corno) Vol 2 21-25
  224. Uomo Ragno (Corno) Vol 2 #27
  225. Marvel (Labor) 1-2
  226. Marvel (Labor) 2
  227. Speciale X-Men (Star) 1
  228. Uomo Ragno (Star) 11-12
  229. Uomo Ragno (Star) 13-15
  230. Uomo Ragno (Star) 15
  231. Uomo Ragno (Star) 16
  232. Uomo Ragno (Star) 17
  233. Uomo Ragno (Star) 19
  234. Uomo Ragno (Star) 20-21
  235. Uomo Ragno (Star) 22-23
  236. Uomo Ragno (Star) 28-31
  237. 237,0 237,1 Uomo Ragno (Star) 32
  238. Uomo Ragno (Star) 35
  239. Nuovissimi X-Men 74
  240. Uomo Ragno (Star) 37-38
  241. Uomo Ragno (Star) 40-43
  242. Uomo Ragno (Star) 44
  243. Uomo Ragno (Star) 45
  244. Uomo Ragno (Star) 47
  245. Uomo Ragno (Star) 47-50
  246. Incredibili X-Men 1-3
  247. Nuovi Mutanti Speciale (Play Press) 1
  248. Incredibili X-Men 2
  249. Labor 4
  250. Incredibili X-Men 3-4
  251. Incredibili X-Men 4
  252. 252,0 252,1 Incredibili X-Men 5
  253. Incredibili X-Men 7-8
  254. Uncanny X-Men #168
  255. Incredibili X-Men 4-5
  256. Incredibili X-Men 6
  257. Play Book 2
  258. Incredibili X-Men 10
  259. Incredibili X-Men 12-13
  260. 260,0 260,1 260,2 Incredibili X-Men 14
  261. 261,0 261,1 Incredibili X-Men 16
  262. Fantastici Quattro (Star) 54
  263. 263,0 263,1 Incredibili X-Men 17
  264. X-Marvel 15-42
  265. Incredibili X-Men 18
  266. X-Marvel 2
  267. Incredibili X-Men 17-18
  268. Incredibili X-Men 20
  269. Incredibili X-Men 20-21
  270. Incredibili X-Men 21-23
  271. Incredibili X-Men 21-25
  272. Kitty Pryde/Shadowcat sarebbe stata salvata dal sapere combinato di Reed Richards e Dottor Destino in Fantastic Four vs. the X-Men Vol 1 4, anche se sarebbe rimasta in convalescenza fino a dopo la Caduta dei Mutanti.
  273. Incredibili X-Men 24-26
  274. Incredibili X-Men 26
  275. Incredibili X-Men 27-28
  276. Incredibili X-Men 29-31
  277. Wolverine (Play Press) 1
  278. Incredibili X-Men 32
  279. Incredibili X-Men 33
  280. Incredibili X-Men 34-35
  281. Incredibili X-Men 36
  282. Incredibili X-Men 37
  283. Incredibili X-Men 38
  284. 284,0 284,1 Incredibili X-Men 39
  285. X-Marvel 42
  286. Speciale X-Men (Star) 5
  287. 287,0 287,1 Incredibili X-Men 40
  288. 288,0 288,1 Speciale X-Men (Star) 6
  289. 289,0 289,1 Incredibili X-Men 43
  290. 290,0 290,1 Marvel Miniserie 1
  291. 291,0 291,1 Marvel Miniserie 2
  292. 292,0 292,1 292,2 Marvel Miniserie 3
  293. X-Force 0
  294. Incredibili X-Men 45
  295. 295,0 295,1 295,2 Incredibili X-Men 47
  296. 296,0 296,1 296,2 Incredibili X-Men 48
  297. 297,0 297,1 297,2 297,3 297,4 297,5 Marvel Special 1
  298. X-Force 3
  299. 299,0 299,1 Incredibili X-Men 51
  300. Wolverine 57
  301. All American Comics 43-45
  302. Incredibili X-Men 57
  303. Incredibili X-Men 58
  304. 304,0 304,1 Incredibili X-Men 52
  305. 305,0 305,1 305,2 Incredibili X-Men 53
  306. 306,0 306,1 306,2 Incredibili X-Men 59
  307. 307,0 307,1 X-Men Deluxe 3
  308. 308,0 308,1 Incredibili X-Men 60
  309. Incredibili X-Men
  310. 310,0 310,1 310,2 X-Force 11
  311. 311,0 311,1 Wolverine 66
  312. Incredibili X-Men 61
  313. X-Men Deluxe 7
  314. Incredibili X-Men 63-64
  315. Incredibili X-Men 66
  316. X-Men Deluxe 11-12
  317. X-Men Deluxe 6
  318. 318,0 318,1 X-Men Deluxe 5
  319. X-Men Deluxe 4
  320. Marvel Crossover 9
  321. 321,0 321,1 X-Men Deluxe 8
  322. Incredibili X-Men 65
  323. 323,0 323,1 323,2 X-Men Deluxe 9
  324. Special Events 2
  325. X-Men Deluxe 10
  326. X-Men Deluxe 12
  327. 327,0 327,1 327,2 Incredibili X-Men 70
  328. X-Men Deluxe 11
  329. Incredibili X-Men 64-65
  330. Incredibili X-Men 68
  331. Incredibili X-Men 69
  332. 332,0 332,1 332,2 X-Men Deluxe 13
  333. Incredibili X-Men 71
  334. X-Men Deluxe 15
  335. 335,0 335,1 Incredibili X-Men 72
  336. Wolverine 78
  337. Age of Apocalypse (Evento)
  338. Incredibili X-Men 75
  339. 339,0 339,1 X-Men Deluxe 19
  340. Incredibili X-Men 78
  341. Incredibili X-Men 76-77
  342. X-Men Deluxe 19-20
  343. 343,0 343,1 X-Men Deluxe 81
  344. Incredibili X-Men 82-83
  345. Marvel Miniserie 29
  346. X-Men Deluxe 29-30
  347. Incredibili X-Men 84
  348. Wolverine 89
  349. 349,0 349,1 349,2 349,3 Marvel Mega 8
  350. Incredibili X-Men 82
  351. X-Men Deluxe 28
  352. 352,0 352,1 Marvel Crossover 20
  353. 353,0 353,1 353,2 353,3 Incredibili X-Men 86
  354. Fantastici Quattro 155
  355. Wolverine 92
  356. Marvel Crossover 56
  357. Marvel Crossover 21
  358. Incredibili X-Men 87
  359. Incredibili X-Men 88
  360. X-Men Deluxe 27
  361. X-Men Deluxe 31
  362. X-Men Deluxe 33
  363. 363,0 363,1 X-Men Deluxe 34
  364. Incredibili X-Men 89
  365. X-Men Deluxe 32
  366. X-Men Deluxe 35
  367. X-Men Deluxe 36
  368. 368,0 368,1 Incredibili X-Men 94
  369. Incredibili X-Men 92
  370. Incredibili X-Men 93
  371. Incredibili X-Men 96
  372. 372,0 372,1 Incredibili X-Men 97
  373. 373,0 373,1 Incredibili X-Men 98
  374. 374,0 374,1 Incredibili X-Men 99
  375. Wolverine 103
  376. Incredibili X-Men 101
  377. Incredibili X-Men 103
  378. 378,0 378,1 Incredibili X-Men 104
  379. Incredibili X-Men 105
  380. Incredibili X-Men 107
  381. Incredibili X-Men 108
  382. Incredibili X-Men 109
  383. 383,0 383,1 Marvel Crossover 27
  384. Wolverine 115
  385. 385,0 385,1 385,2 385,3 Incredibili X-Men 110
  386. Incredibili X-Men 111
  387. 387,0 387,1 Incredibili X-Men 112
  388. 388,0 388,1 388,2 Incredibili X-Men 113
  389. Incredibili X-Men 114
  390. Uncanny X-Men #369
  391. Incredibili X-Men 115-117
  392. Incredibili X-Men 118
  393. Wolverine 125-126
  394. Incredibili X-Men 121
  395. Wolverine 127
  396. 396,0 396,1 Marvel Miniserie 39
  397. Incredibili X-Men 126
  398. 398,0 398,1 398,2 398,3 Incredibili X-Men 123
  399. Incredibili X-Men 124
  400. Incredibili X-Men 125-131
  401. Incredibili X-Men 132
  402. Marvel Crossover 31
  403. Iron Man e i Vendicatori 65
  404. X-Men Deluxe 76
  405. Wiz 71-76
  406. Incredibili X-Men 134
  407. Wolverine 140
  408. 408,0 408,1 Incredibili X-Men 136
  409. Incredibili X-Men 133
  410. 410,0 410,1 Incredibili X-Men 138
  411. X-Men Deluxe 84-86
  412. Incredibili X-Men 140
  413. Incredibili X-Men 141
  414. Incredibili X-Men 149
  415. Incredibili X-Men 146
  416. Incredibili X-Men 147
  417. Incredibili X-Men 148
  418. 418,0 418,1 Collana Bookstore 91
  419. Incredibili X-Men 151
  420. X-Men Deluxe 89-92
  421. X-Men Deluxe 93-99
  422. X-Men Deluxe 101-104
  423. Incredibili X-Men 142-143
  424. Incredibili X-Men 145
  425. Incredibili X-Men 147-148
  426. Incredibili X-Men 149-152
  427. Incredibili X-Men 154-156
  428. Incredibili X-Men 154-155
  429. Incredibili X-Men 156-159
  430. Incredibili X-Men 159
  431. Incredibili X-Men 161-162
  432. Incredibili X-Men 162
  433. Incredibili X-Men 163
  434. Incredibili X-Men 164
  435. Incredibili X-Men 157-158
  436. 436,0 436,1 Incredibili X-Men 158
  437. Incredibili X-Men 158-159
  438. Incredibili X-Men 160-161
  439. Marvel Mix 52
  440. Incredibili X-Men 164-165
  441. Incredibili X-Men 165-166
  442. 442,0 442,1 Incredibili X-Men 167-170
  443. Incredibili X-Men 175-176
  444. X-Men Deluxe 104-105